ANTONELLA LAGANA’ E I SUOI STRAORDINARI DIPINTI, ESPOSTI NELLA MAGNIFICA CORNICE DELLE MOSTRE DI “SPOLETO ARTE”.

 

Un’interessante serie di dipinti dell’artista Antonella Laganà saranno presenti nell’illustre contesto espositivo delle mostre di “Spoleto Arte” curate dal professor Vittorio Sgarbi, con l’organizzazione del manager produttore Salvo Nugnes, che si terranno dal 27 Giugno al 24 Luglio 2014. Il grande evento si svolgerà all’interno delle storiche mura del Palazzo Leti Sansi, che si trova nel cuore del centro storico di Spoleto, nella coreografica Piazza del Mercato.

 

 

 

Dalle opere della Laganà si proiettano, quasi avvolti da atmosfera misticheggiante di coinvolgente impatto, dei vortici luminosi, delle danze segniche e cromatiche. La sua pittura stimola l’osservatore a cogliere e conoscere dimensioni di nuove realtà visive. Attraverso i segni e le speciali grafie compositive, elaborate in modo personalizzato, esprime tutto il suo mondo interiore di emozioni, percezioni e sensazioni da condividere con il fruitore, in un simbolico viaggio onirico tra fantastico e reale. I suoi intensi messaggi vanno oltre lo spazio delimitato dalla tela, per gridare urlando con forza ed energia la loro verità, per sconfiggere il buio delle tenebre e arrivare alla luce e alla salvezza eterna.

 

 

 

La Laganà ama definire la sua espressione stilistica con il termine di “Spazialismo Lirico” per la particolare connotazione di poetico lirismo, che le contraddistingue in tutto il loro accattivante fascino di armoniosi intrecci e fasci colorati. Vittorio Sgarbi di lei ha detto “Ama definirsi -maga- dell’arte, non pittrice, perché considera pura magia saper tradurre in forma l’essenza di un’emozione”.

Exit mobile version