United Colors Of Photography 2022, ritorna il Festival Nazionale della Fotografia

10° Festival Nazionale della Fotografia – United Colors Of Photography – UCOP 2022 – www.ucop.it

Roseto degli Abruzzi, 4 luglio 2022 – Dal 6 al 9 ottobre prossimi prenderà il via il 10° Festival Nazionale della FotografiaUnited Colors Of Photography, presso l’Hotel Bellavista di Roseto degli Abruzzi (Lungomare Trento 75).

L’evento si terrà con l’alto patrocinio della Regione Abruzzo, e il patrocinio della Provincia di Teramo e del Comune di Roseto degli Abruzzi.

La 10a edizione di uno degli eventi fotografici più importanti d’Italia, giunge così  all’importante traguardo della decima edizione.

Un traguardo tagliato con fatica visto che la pandemia del Covid-19 ha di fatto bloccato tante iniziative e UCOP non è stata certo risparmiata.

Comunque sia la 10a edizione si preannuncia più ricca e completa del solito, con un programma denso di speciali attività e ospiti di fama mondiale.

Quattro giorni davvero intensi, che appagheranno largamente le aspettative degli appassionati di fotografia e, quest’anno grande novità, anche gli appassionati di pittura e scultura.

Nel ricchissimo programma, che è possibile trovare nel sito ufficiale www.ucop.it, si trovano  workshop davvero interessanti e unici, che si susseguiranno a ritmo incalzante nei 4 giorni dell’eventi.

Gradito ritorno di un grande fotografo italiano, Saro Di Bartolo, che tre l’altro ha voluto fortemente, per conto della Besharat Art Fundation tramite il progetto “Art in the Schools” di cui è ambassador, donare alle scuole rosetane una mostra permanente di opere fotografiche sue e di Simon Lister, anch’egli fotografo di fama mondiale.

Saro Di Bartolo espone le sue opere per la Besharat Art Fundation anche a fianco di Steve McCurry, David Lazar e Hartmut Schwarzbach.

Davvero un dono molto importante e apprezzato che è stato attuato solo in pochissimi istituti italiani e nel mondo. Tale mostra di 60 opere sarà esposta anche durante la manifestazione.

Saro Di Bartolo è un fotografo d’eccezione, autore di numerosi reportage in tutto il mondo tra cui spicca una delle sue ultime produzioni “Bangladesh”. È stato inoltre traduttore ufficiale a fianco di personaggi del calibro di Christian Barnard, George Bush, Mikhail Gorbaciov, Henry Kissinger, Javier Perez de Cuellar, Sting e tantissimi altri.

Le sue immagini si distinguono per il valore compositivo, lo scrupolo nella ricerca dell’inquadratura migliore, la cura di ogni dettaglio. Nel corso dei suoi viaggi ha raccolto un ricco patrimonio d’immagini, frutto d’intuizione e sensibilità. Quando la fotografia raggiunge tali livelli, diventa pura espressione artistica.

Una performance insolita e di forte impatto emotivo, sarà presentata dal fotografo napoletano Enzo Truppo e dall’artista scultore e pittore Alessandro Flaminio, anch’esso partenopeo.

Truppo fa del suo lavoro una vera e propria ricerca antropologica, scavando in profondità alla ricerca della bellezza. Attraversa la sfera umana, dedicando la sua attenzione a quella parte più intima e pura celata dietro l’apparenza. Per Enzo la fotografia è un continuo viaggio di luce attraverso le ombre.

Il maestro Alessandro Flaminio è uno dei nomi di spicco tra gli artisti contemporanei, attivo nella realizzazione di opere d’arte che spaziano dalla pittura alla scultura, finanche ai gioielli.

Dal connubio tra i due artisti scaturisce una performance nella quale la figura umana si amalgama con la pittura e la scultura attraverso pose, movimenti di danza e musica sapientemente miscelati e modellati dalla luce, il cui risultato finale è racchiuso in uno scatto fotografico potente e armonioso.

Altri relatori della quattro giorni fotografica:

  • Giovanni Albani Lattanzi: fotografia di paesaggio con uscita a Campotosto e post-produzione Landscapes.
  • Emanuele Brizioli: Fotografia Astronomica teorica e pratica.
  • Francesco Pierini: Fotografia di Hiking nei calanchi rosetani al tramonto e in spiaggia all’alba.
  • Marcello Machelli: Fotografia di Still-Life.
  • Domenico Addotta e Paolo Pettigiani: Fotografia all’infrarosso.
  • Betty Colombo e Rory Cappelli: Fotogiornalismo oggi.
  • Ivan D’Antonio: Movie Production.
  • Alessandro Trovati (Canon Ambassador): Fotografia Sportiva, con la partecipazione della ASD Scuola Karate Italia Hombu Dojo di Mosciano S. Angelo.
  • Raffaele Ingegno: Fotografia di Ritratto in studio e in esterno.
  • Marco Cimorosi: Urban Photography.
  • Francesco De Marco: Food Photography.
  • Simone Durante: Video Making.
  • Giovanni Giuliani: Architetture Photography.

Per tutte e quattro le giornate, su prenotazione, sarà prevista la lettura portfolio a cura di Enzo Maniccia.

All’interno della manifestazione ci saranno esposizioni personali e collettive di Fotografia, Pittura e Scultura:

  • Spiritum, di Enzo Truppo e Alessandro Flaminio (fotografia e scultura).
  • Sisters, di Saro Di Bartolo.
  • Faces of Innocence, di Saro di Bartolo e Simon Lister.
  • L’Anima del Corpo, di Betty Colombo.
  • Reinassance, di Raffaele Ingegno.
  • Guardo, Osservo, Scatto… quindi sono, di Giovanni Giuliani.
  • Urban, di Marco Cimorosi.
  • Contrasti Radioattivi, di Paolo Laddomada.
  • Urban Infrared, di Domenico Addotta.
  • Infraland, di Paolo Pettigiani.
  • Lanscape Visions, di Domenico Addotta.
  • Common People, di Gaetano La Rocca.
  • Particolori, di Fabrizio Bonatti.
  • Il mondo sul palcoscenico del Salotto di Milano, di Ennio Vicario.
  • Paesaggi Alternativi, di Giovanni Albani Lattanzi.
  • Mostra fotografica collettiva.
  • Mostre di Pittura di:
  • Luciano Astolfi, Lucio Monaco, Roberto Di Giandomenico.
  • Mostra di Pittura collettiva.

Durante la cena di gala di sabato 9, saranno presentati gli ospiti e premiati i vincitori del contest legato alla fotografia di paesaggio. Saranno presentati sei libri fotografici.

Sarà possibile testare numerose attrezzature fotografiche e accessori tra cui molte novità messe a disposizione da Canon Italia, Universo foto, Toscana Foto Service e Simon Service.

La kermesse fotografica aprirà i battenti giovedì 6 ottobre e terminerà domenica 9 ottobre.

L’evento è gratuito ed aperto a tutti. Solo alcuni workshop necessiteranno di prenotazione.

Per informazioni, prenotazioni e programma: www.ucop.it

Scarica il Press-Kit: https://www.ucop.it/wp-content/uploads/2022/07/PRESS-KIT.zip

Versilia: arriva Errante, la mostra fotografica più grande

Arriva Errante, La mostra fotografica più estesa della Versilia

Viareggio, 1 giugno 2022 – In queste settimane in Versilia si sta lavorando alla realizzazione di “Errante”, la mostra fotografica più estesa nel territorio della Versilia.

Questo evento unico, a cura del Gruppo GoVersilia, si terrà nei comuni di Pietrasanta, Stazzema, Seravezza, Camaiore, Forte dei Marmi, Massarosa e Viareggio.

Le opere fotografiche verranno esposte nei locali creando il substrato per il concorso fotografico Errante, nome che ben rappresenta l’errare dei partecipanti al concorso.

Infatti, chiunque pubblichi un scatto che rappresenti la bellezza dell’opera esposta insieme alla bellezza del locale nella quale è stata posizionata verrà inserito nella lista dei finalisti al concorso.

Un modo nuovo per visitare e conoscere meglio il territorio della Versilia ed i suoi angoli nascosti, le realtà locali con le loro proposte per il visitatore e l’arte dei fotografi che vivono questa terra e ci trasmettono emozioni cogliendo attimi preziosi ed unici di questo magnifico tratto di costa meta turistica per eccellenza.

“È proprio il caso di dire l’unione fa la forza”, dice Katia Corfini, presidente di GoVersilia.

Presto verrà pubblicato il regolamento con all’elenco dei partecipanti.

Nel frattempo per ulteriori informazioni visitare il Gruppo Facebook GoVersilia Gruppo GoVersilia

Email: goversilia@gmail.com

 

 

Fotografo del territorio in azione

 

“Errante”
Centro storico di Pietrasanta, scatto membro di Goversilia

 

 

 

 

Nicosiana, l’arte al servizio della ricerca per AISLA

Protagonista della manifestazione sarà l’arte e la sua contaminazione tra tradizione e futuro

Enna, 30 maggio 2022 – “La memoria del cuore elimina i cattivi ricordi e magnifica quelli buoni, e grazie a questo artificio, siamo in grado di superare il passato”. Queste sono le parole del celebre scrittore e giornalista Gabriel García Márquez, ed è questo lo spirito con cui nasce Nicosiana: una rassegna dell’Associazione culturale Divina Mania in memoria della Dott.ssa Maria Maira, scomparsa lo scorso maggio a causa della SLA.

Una prima edizione che prenderà il via mercoledì 1 giugno con un programma di quattro giorni che vedrà susseguirsi una serie di eventi a Nicosia grazie al supporto del Comune di Nicosia e di AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Appuntamento sabato 4 giugno con il vice presidente nazionale di AISLA, Michele La Pusata, che dichiara: “la speranza avvolge il tutto, il confronto dialettico, come da stile AISLA, è improntato a partire dallo stato dei fatti, per cui lodiamo ciò che di buono è stato fatto, ma non ci limitiamo all’autocelebrazione, bensì a programmare il futuro”.

La fotografia che si registra in Sicilia evidenzia subito come la lontananza fisica sia all’origine del fenomeno della cosiddetta emigrazione ospedaliera. A questo si aggiunge la necessità improrogabile di creare percorsi coordinati tra ospedale e territorio capaci di rispondere al complesso bisogno di cura di una malattia come la SLA.

Nicosiana nasce con l’intento di mettere in connessione arte e territorio – ha sottolineato il direttore organizzativo della manifestazione, Debora Leonardicon lo scopo di supportare in questa prima edizione la ricerca contro la SLA. Abbiamo deciso di devolvere il ricavato alla Onlus AISLA perché circa un anno fa ho vissuto in prima persona la scomparsa di una figura per me importante come Maria Maira, un modo per ricordarla e per far sì che un giorno, si spera, questa malattia non sia più un nemico invincibile.”

L’evento prende forma grazie alla ferma volontà dell’associazione culturale “Divina Mania”, un collettivo di giovani artisti e produttori, migrati lontano proprio dal profondo sud d’Italia, che hanno deciso di mettere a disposizione le proprie conoscenze e relazioni, create nel corso di anni di studio e lavoro in contesti internazionali, al servizio del territorio del mezzogiorno.

Tra gli artisti ospiti di NICOSIANA 2022: Antonio Monsellato; Federica Zacchia; Mauro Lamanna; Gianmarco Saurino; Daniele Greco.

 

PROGRAMMA

1 giugno (mercoledì)

ore 17:00 Inaugurazione dei lavori e saluti istituzionali

ore 17:30 – 19:30 WORKSHOP SULL’UTILIZZO DEI SOCIAL A FINI LAVORATIVI (Sala consiliare Palazzo di Città)

2 giugno (giovedì)

ore 11:00 Visita alla riserva naturale Sambughetti

ore 18:00 Secondo incontro della classe di Workshop sui social network

ore 20:00 Saluti istituzionali

ore 20:30 Lettura tratta da “La notte poco prima della Foresta”

ore 21:00 Videomapping in piazza Garibaldi

ore 22:00 contest musicale a piazza Santa Maria di Gesù

3 giugno (venerdì)

ore 11:00 Gita per le vie della città a cura di Santino Barbera (maestro d’Arte);

ore 16:30 presso il Cine-teatro Cannata: Seminario di recitazione (gratuito) ”

ore 21:00 Cena di beneficienza presso la Villa Nikes (località San Giacomo – Nicosia)

4 giugno (sabato)

ore 11:00 Tavola rotonda “Vivere la SLA – nuove diagnosi – nuove terapie” con Michele La Pusata, Vicepresidente AISLA, e ilDott. Paolo Scarlata (Dirigente medico U.O.C. Neurologia ASP Enna). Modera il Dott. Salvatore Zappulla (Direttore U.O.C. Neurologia – ASP Enna)

ore 21:00 SPETTACOLO TEATRALE “ROTTE” con Gianmarco Saurino e Daniele Grecore, regia di Mauro Lamanna.

Alla termine sarà consegnato l’assegno simbolico all’associazione AISLA, segue ore 23:59 dee jay set

 

 

__________________________________

Uffici Stampa

AISLA, Valentina Tomirotti | Cell. 333 9580672 | vtomirotti@aisla.it | https://www.aisla.it/area-stampa/

Divina Mania, Francesco Ricca | Cell. 348 0872514 | pressnicosiana@gmail.com

 

Arte: Maurizio D’Andrea crea il Movimento Introversico Radicale

Torino, 20 maggio 2022 – A Torino, in Italia, città dove si incontrano pittori, scrittori, poeti e architetti famosi, culla del cinema e dell’innovazione tecnologica Maurizio D’Andrea, artista internazionale, ha fondato presso la prestigiosa galleria AccorsiArte, una nuova corrente artistica: il Movimento Artistico Introversico Radicale.

Il movimento nasce per un’arte svincolata da qualsiasi logica razionale e commerciale. Un’arte che non è più rappresentativa della realtà come appare, ma di una realtà interiore, di quella realtà che si evidenzia nei sogni personali, nei fantasmi interiori, negli incubi e nelle nevrosi.

Un artista che trova nell’irruenza del gesto, nella libertà sfrenata del colore, nel recupero di una felicità creativa e fantastica, una sorta di libera ed energica catarsi. Un’arte che ritorna nelle nuove botteghe di cooperazione artistica dove gli artisti si confrontano sul ruolo del movimento e sull’arte in genere. Il movimento si pone in una posizione critica nei confronti dell’arte priva di un intento introspettivo, senza nessuna ricerca e sperimentazione.

Vuole reagire ai canoni di un’arte contemporanea che banalizza i processi artistici relegandoli ad un accademico esercizio di stile o ad una logica commerciale.

Le forme si disintegrano, le proporzioni saltano, la verità è dentro l’uomo e può essere veicolata solo attraverso una pittura astratta colta e profonda.

IL FONDATORE DEL MOVIMENTO INTROVERSICO RADICALE

Maurizio D’Andrea, artista internazionale, è autore di una pittura colta, raffinata che rappresenta quello che sente e non quello che vede. In opposizione all’ideologia borghese e alla sua concezione della realtà e della ragione, D’Andrea dà voce al rimosso, al sogno, alle pulsioni più nascoste, agli inconsci collettivi e agli archetipi. La sua pittura è dunque una sorta di teatro dell’Inconscio in cui lo spettatore è come guidato in un percorso a ritroso entro i meandri della psiche umana, in un’opera di montaggio e rimontaggio dei suoi pensieri interiori, di comunicazioni possibili con la sua dialettica pulsionale che presiedono alla costituzione della nostra stessa identità personale.

Le sue opere possono essere inquadrati nel campo dell’astrattismo lirico-informale. Non escludono nemmeno una percezione simbolica del reale. Gesti, scatti nervosi, impulsi, oscillazioni del corpo rendono la sua pittura molto espressiva e forte. Il suo è un astrattismo percettivo moderno in continua evoluzione che tiene conto anche di geometrie mai banali nella loro estrapolazione. Ogni opera è un urlo della psiche, del suo inconscio inquieto.

Una grande arte che gode del fascino di sorprendere e intrigare l’osservatore, frutto di una maestria suprema che consente all’artista soluzioni sempre diverse a favore di una poliedricità distintiva che riesce a fare la differenza nel panorama artistico contemporaneo.

Per partecipare al movimento basta visitare il sito internet www.introversicoradicale.it o il sito del fondatore www.dandreart.info.

 

 

   

 

“100 Pasolini”: la mostra nelle città di Casalnuovo e Brusciano per celebrare Pier Paolo Pasolini

Napoli, 9 maggio 2022 – Per celebrare i 100 anni di Pier Paolo Pasolini si terrà la mostra 100 PASOLINI” nelle città di Casalnuovo di Napoli e Brusciano, a partire dal 20 di maggio prossimo.

Le foto, in particolare, assumono un ruolo importantissimo per raccontare Pasolini. Le immagini lo hanno reso una “icona” del suo tempo: abbiamo imparato a riconoscere il volto di Pasolini tra mille altri, per una persistenza delle sue caratteristiche somatiche e per una progressiva enfasi che aumentava anno dopo anno.

Si preannuncia una mostra di straordinaria bellezza, organizzata con cura dall’associazione “Una Citta’ Che… di Casalnuovo di Napoli.

Per l’occasione l’artista Giuseppe Castiello ha realizzato un ritratto realistico di Pasolini, eseguito a grafite e pastelli secchi. Pasolini viene immaginato dal disegnatore in una posizione che tutti su questa terra negli ultimi 15 anni abbiamo assunto…e nessuno è stato “escluso”, un gesto semplice: Pasolini che guarda il suo smartphonePerché se fosse stato in vita lo avrebbe fatto!

Attraverso la nostra attività di ricerca e di reperibilità di materiale da esporre, siamo riusciti a costituire un archivio di straordinario interesse sulla vita dell’autore poliedrico. Da collezionisti privati, da librerie storiche e piccole gallerie d’arte o centri studi, abbiamo acquisito una serie di fotografie” dell’epoca, scattate a Pasolini da grandi fotografi del periodo della cosiddetta “Dolce vita” come Vittorio La Verde, Ezio Vitale, Mario Dondero, per citarne solo alcuni. Ma anche “prime edizioni” e “edizioni numerate” di molte delle sue opere letterarie, e “locandine” originali dei suoi film più famosi”, racconta Giovanni Nappi, curatore della mostra.

L’iniziativa ha fatto registrare il patrocinio morale del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia, nel Friuli.

L’esposizione di Casalnuovo di Napoli sarà finanziata dalla Regione Campania, con il contributo annuale concesse alle Biblioteche che opera sul territorio regionale.

 

Le date della mostra

Dal 10 al 12 giugno a Casalnuovo di Napoli

L’appuntamento con l’esposizione, presso il piccolo Museo Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi di Casalnuovo di Napoli, alla Via Roma 148, è per venerdì 10 giugno dalle ore 19.00, sabato 11 e domenica 12 giugno, invece, sarà possibile visitare la mostra dalle 10.00 alle 13.30.

Per il week end è possibile prenotare “visita guidata”, inviando mail su unacittache@gmail.com

La mostra itinerante

Prima di giungere nella città di Casalnuovo di Napoli, dove il materiale vi resterà in via definitiva, l’iniziativa “100 PASOLINI” farà tappa a Brusciano, ospitata dal Museo Cripta Cristo Rivelato.

Un gemellaggio voluto dall’AssociazioneFronte Comunee patrocinato dal Comune di Brusciano.

<Un “provocatore dell’ anima” Pier Paolo Pasolini. Ritengo sia doveroso omaggiare un’intelligenza come la sua, che tanto ha donato al mondo della Cultura del nostro Paese e non soltanto.  Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito che ci è pervenuto dagli organizzatori della mostra e invito i cittadini a partecipare, sono occasioni come queste che ci lasciano un’impronta nell’anima>, il commento di Giacomo Romano, Sindaco della Città di Brusciano.

<La nostra associazione ha tra i suoi obiettivi la promozione della cultura e questa è certamente la migliore delle occasioni. Fotografie, articoli, locandine, esposte nella nostra Brusciano per ricordare uno degli uomini che più ci invidiano in tutto il mondo per il patrimonio che ha saputo lasciarci>, Nicola Braccolino, presidente Associazione “Fronte Comune”, racconta così l’idea di proporre la mostra sul territorio bruscianese.

Dal 20 al 22 maggio 2022 l’appuntamento è a Brusciano

Orari :

  • Venerdì 20, dalle ore 10.00 alle ore 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00
  • Sabato 21 e Domenica 22, dalle ore 10.00 alle ore 13.30

 

 

 

 

 

 

Sassi colorati, il fenomeno virale di UnSassoPerUnSorriso.com

Roma, 4 maggio 2022 – Tutti conoscono l’iniziativa “Un sasso per un sorriso”: dipingi un sasso e lo lasci dove vuoi, regalando un sorriso al fortunato che lo troverà.

Una iniziativa che sta raccogliendo successo in molti paesi d’Europa e che sta proseguendo senza sosta anche nel nostro Paese: basta pensare che solo in Italia il gruppo Facebook “Un sasso per un sorrisoconta già quasi 10.000 iscritti.

Sul gruppo si possono trovare oltre a foto di chi condivide la sua opera creata o trovata, anche tutorial e consigli su come dipingere i sassi e su che colori o materiali usare al fine di rendere la vostra opera a prova di agenti atmosferici, così che non si rovini stando per un poi all’aperto, finché il fortunato non la raccolga.

Su Instagram, nell’unico profilo ufficiale “UnSassoPerUnSorriso” che, nato da poco ha già quasi 3000 followers, si raccoglie foto, video e stories dei tanti artisti che dipingo le loro piccole opera d’arte e dei tanti fortunati che le trovano per strada.

Inoltre, da poco “Un sasso per un sorriso” ha aperto anche il sito internet dedicato Unsassoperunsorriso.com, supportato dall’agenzia di marketing SWJ Web Marketing SL, che sta seguendo lo sviluppo del sito con molte novità al suo interno.

Il sito web, oltre a spiegare di cosa tratta l’iniziativa, raccoglie tutti i social che trattano la tematica #unsassoperunsorriso, spiega di che tratta l’iniziativa, ma l’idea innovativa è quella di “ufficializzare” il proprio sasso, certificandolo e registrandolo con un codice che  permetterà di monitorarlo.

Inoltre nel blog raccoglierà articoli di interesse sulla tematica: consigli su come dipingere i sassi, materiali da utilizzare e molte altre novità inerenti al mondo della pittura dei sassi e alle varie novità che possono riguardare #Unsassoperunsorriso.

Il progetto sta diventando virale anche grazie all’agenzia SWJ Web Marketing SL,  una delle agenzie web più conosciute in Italia.

Proprio per le sua esperienza decennale nel mondo del web marketing, SWJ è conosciuta e consigliata da molti vip, come Manuela Arcuri.

L’agenzia sta promuovendo il progetto sui social, studiando campagne mirate e personalizzate, volte a migliorare posizionamento, visibilità, autorità e valore di Un Sasso per un sorriso.
Un lavoro a tutto tondo, dalla creazione e sviluppo di contenuti fino al più piccolo dettaglio utile e necessario per distinguersi nell’oceano del Web.

Grazie alla collaborazione tra SWJ e Un Sasso per un Sorriso.com, il progetto sta regalando sorrisi in tutta Italia.

 

 

 

 

Ad Atene concluso il Symposium, simposio filosofico con insegnanti da tutta Europa

Il Symposium si è tenuto in Grecia nell’ambito del Festival EFAE, European Festival of Ancient Greece

Roma, 19 aprile 2022 – Si è tenuto in Grecia il Festival EFAE (European Festival of Ancient Greece) dal 3 al 10 aprile, progetto internazionale volto a valorizzare e promuovere il patrimonio umano e culturale dell’antica Grecia, mediante azioni educative legate a una interpretazione contemporanea delle discipline classiche.

Durante questo straordinario percorso ideato da Valentino Berton, project manager del Festival, si è svolto ad Atene il Symposium, simposio filosofico tenuto da Andrea Lucisano.

L’evento ha visto la partecipazione di una platea composta da insegnanti provenienti da Olanda, Italia, Francia, Grecia e Turchia per celebrare l’incontro in prospettiva europea.

Il tema del convegno è stato “Anima e Corpo”, argomento proposto e introdotto dalla professoressa Maristella Trombetta, docente di Storia dell’Estetica e di Storia della critica d’arte del Dipartimento di Ricerca e Innovazione dell’Università degli Studi di Bari.

Andrea Lucisano è presidente dell’associazione italo-tedesca “La Danza delle Farfalle” e del Prometheus Festival, cornice internazionale che si occupa di etica, dello sviluppo consapevole delle scienze e delle nuove tecnologie.

Lucisano, autore tra l’altro della famosa serie televisiva filosofica de “La volpe Sophia”, personaggio conosciuto anche in ambito musicale, ha indossato gli abiti del simposiarca e ha saputo creare un dibattito tra i partecipanti con ironia e intelligenza.

 

 

Alla Biennale d’Arte 2022 il Padiglione del Guatemala, con un mega dipinto

Roma, 13 aprile 2022 – In linea con il tema della 59a Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale d’Arte di Venezia, che porta il titolo “Il latte dei sogni”, il Padiglione Nazionale del Guatemala giovedì 21 aprile, ore 16:00, presenterà in anteprima l’imponente dipinto intitolato “Inclusione”, del giovane artista Christian Escobar “Chrispapita” (Instagram: @chrispapita), anche curatore della mostra.

Per la prima volta nella storia della Biennale, il Guatemala si presenta così con un padiglione nazionale e un’unica opera che abbraccerà l’intero spazio: un imponente dipinto in acrilico su tela di 7 metri di larghezza per 2,8 metri di altezza.

Attraverso la tecnica dell’iperrealismo, Chrispapita vuole mostrare “l’ingranaggio umano e inclusivo come motore del cambiamento e del progresso in Guatemala”.

L’artista ha spiegato che si tratta di un omaggio agli artisti dell’età d’oro dei murales latinoamericani, ma anche ai grandi maestri italiani del barocco, a testimonianza della grande influenza dell’arte italiana sulla cultura guatemalteca. Inoltre, ha annunciato che il padiglione accoglierà le fotografie di Valeska Meyer, con una serie chiamata “Santo Tomás”, che mostrerà la diversità culturale del Paese, così come l’inclusione dell’ancestrale con il quotidiano.

Al vernissage parteciperanno l’artista Christian Escobar “Chrispapita“, insieme a una delegazione di autorità e imprenditori guatemaltechi.

È previsto anche una performance di Simone Mina, brand Ambassador del rum guatemalteco Botran, per presentare la nascita dell’Espressionismo Liquido.

Seguirà brindisi con un cocktail di benvenuto, balli tradizionali del Guatemala e una degustazione di caffè proposta dall’Alianza imprenditoriale tra l’italiana Caffè Diemme e la guatemalteca Modes.

Così “Inclusione” è un invito ad accettare le differenze tra gli esseri umani e a rispettarle, con giustizia ed equità, considerando che ogni individuo nella sua unicità è parte della società. Inoltre, esalta la più grande ricchezza che ha il Guatemala, la sua gente e la sua diversità multiculturale come punto di forza per lo sviluppo.

Questo progetto è sostenuto da importanti aziende del Paese centroamericano: l’Associazione Nazionale del Caffè (Anacafe), Ron Botrán, la Camera del Turismo del Guatemala (Camtur), il Gruppo Apolo, Invernowi S.A., la Fondazione Paiz, Lua Chips, Saúl, Integra Cancer Institute, Palma Sur, il Museo Ixchel e l’Università Rafael Landivar.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 23 aprile al 27 novembre 2022, presso SPUMA Space for the Arts (Fondamenta S. Biagio, Giudecca 800 / R, 30133 Venezia VE, Italia) con il seguente orario: dal 23 aprile al 25 settembre, dalle 11:30 alle 19:30; e dal 26 settembre al 27 novembre, dalle 10:30 alle 18:30. Martedì chiuso.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet www.guatemalapavilion.com.

 

 

Giornata Mondiale del Diritto d’Autore: AIDA celebra sulla Blockchain, “Il futuro del diritto d’autore“

Roma, 28 marzo 2022 – Quest’anno il tema promosso da WIPO (World Intellectual Property) per celebrare la Giornata Mondiale del Diritto d’Autore, è dedicato completamente ai giovani e ad innovare per un futuro migliore. Anche per questo motivo l’Associazione Intermediari del Diritto d’Autore (AIDA) ha deciso di impegnarsi a sostegno della campagna al fianco di WIPO schierando i suoi giovani più brillanti che hanno pensato di lanciare con forza il ‘Messaggio 2022’ direttamente su Blockchain attraverso la creazione di Token Ethereum, racchiusi in una collezione, la prima al mondo nel suo genere, destinata a passare alla storia perché il messaggio è chiaro, il futuro dei diritti d’autore sono Blockchain, NFT e criptovalute.

Sono state realizzate 15 immagini appositamente studiate per celebrare la Giornata, due di queste sono immagini artistiche realizzate interamente sfruttando solo ed esclusivamente l’Intelligenza Artificiale.

Ciascuna immagine verrà pubblicata giornalmente dal 12 Aprile 2022 al 26 Aprile 2022 attraverso la pagina www.associazioneaida.org/worldipday2022.

Cos’è la Giornata mondiale del Diritto d’Autore

Ogni 26 aprile AIDA celebra la Giornata mondiale della proprietà intellettuale, per conoscere il ruolo che i diritti di proprietà intellettuale svolgono nell’incoraggiare l’innovazione e la creatività.

World Intellectual Property 2022 riconosce l’enorme potenziale dei giovani di trovare soluzioni nuove e migliori che supportino la transizione verso un futuro sostenibile.

“E’ fondamentale diffondere l’importanza del diritto d’autore ai giovani usando il loro “linguaggio” e all’interno dei loro “luoghi” più attuali.

“La lingua” sono le nuove tecnologie, “il luogo” è il Web 3.0. Sensibilizzare i giovani su questo tema utilizzando NFT e Blockchain è la strada giusta. Parlare di diritto d’autore all’interno di una tecnologia nascente sollecita tutti i giovani di prestarvi sempre attenzione, siamo dalla loro parte.

Tim Berners-Lee e Robert Cailliau ci hanno dato, idealmente, l’opportunità di internet che in breve tempo però è stato fagocitato da multinazionali, governi e centri di potere che hanno generato un caos iniquo e violento; grazie a tecnologie come Blockchain – se rimarranno aperte – riusciremo a sistemare tutto […]” il commento di Giulio Meduriinventor del progetto (Advisory Board Member and Scientific Commission – Copyright Intermediaries Association (AIDA).

La videoconferenza promossa da AIDA in occasione del World IP DAY 2022 si svolgerà il 26 Aprile alle ore 14:00.

Per maggiori informazioni al riguardo è possibile visitare il sito internet  www.associazioneaida.org.

 

.

Bullismo: ‘La smagliante Ada’ cerca giovani fumettisti

Al via il secondo contest del fumetto che parla ai bambini di bullismo e valore dell’amicizia

 Milano, 17 marzo 2022 – Sbulloniamoci: una storia di ordinaria amicizia’ è il titolo della seconda edizione del concorso per fumettisti aperto da oggi fino al 27 maggio 2022 dedicato a tutti i bambini delle classi quarte e quinte della scuola primaria e ai ragazzi di prima media. Il ComicContest è lanciato nell’ambito del progetto educativo ‘La SMAgliante Ada’.

Ada è la travolgente cagnolina che sfreccia con la sua carrozzina elettrica rosso fuoco per raccontare cosa significa vivere con la SMA, l’Atrofia Muscolare Spinale.

Partendo dalla sua esperienza, i ragazzi potranno cimentarsi nel progetto didattico basato su temi che, oggi più che mai, rappresentano una vera e propria sfida educativa per costruire il futuro della nostra società.

Temi per diventare grandi, come quello di dover imparare il valore dell’amicizia e il coraggio di fare i conti con il fenomeno del bullismo e della prevaricazione fra pari. Sfide affrontate con quella leggera consapevolezza che solo i più piccoli sanno avere, se ben guidati.

Ed è proprio ai ragazzi che la piccola Ada lancia di nuovo l’invito ad andare oltre la paura della prepotenza e a ritrovare il coraggio di riscrivere le regole del gioco: “Ragazzi, i miei amici ed io abbiamo bisogno del vostro aiuto. Abbiamo a che fare con dei compagni che si comportano da bulli e stiamo cercando il modo migliore per risolvere insieme questa situazione. L’avventura è iniziata, ma abbiamo bisogno del vostro talento per portarla a termine! Da soli o con i vostri amici, abbiamo tempo fino al 27 maggio. Divertitevi disegnando e, soprattutto, date spazio alla vostra super fantasia! Non vedo l’ora di leggere i vostri fumetti!”

Pensato dall’Associazione Famiglie SMA e dai Centri Clinici NeMO, con Roche Italia, il progetto nasce nel 2020 proprio per spiegare, con il linguaggio semplice del fumetto, concetti complessi come l’inclusione sociale di persone con patologia neuromuscolare, la valorizzazione ed il rispetto dell’unicità di ciascuno, il coraggio di conoscere e di conoscersi per dare valore a ciò che si è, fino alla capacità di trasformare il proprio limite in risorsa.

Per partecipare al contest, gli insegnanti o i genitori possono scaricare il kit del concorso, disponibile sul sito www.smaglianteada.it al link https://bit.ly/Ada-ComicContest2 e contenente: il regolamento, i materiali per la storia da completare e il modulo di partecipazione da compilare e inviare con gli elaborati, prodotti in formato pdf/png/jpg, all’indirizzo mail info@lasmaglianteada.it, entro le ore 13:00 del 27 maggio 2022.

La storia vincitrice sarà premiata entrando a far parte dei racconti del Volume 3 del fumetto, in uscita il prossimo settembre 2022, come è avvenuto per la scorsa edizione che ha premiato il lavoro della Scuola Don Milani di Cesena, tra gli oltre 60 raccolti, con l’inserimento della storia nel secondo volume.

Ma c’è di più. Anche quest’anno il progetto è supportato da un laboratorio educativo aperto a tutte le scuole, che vede come focus proprio il tema del bullismo nelle sue molteplici sfaccettature. Un kit didattico, elaborato dal team di disegnatori e sceneggiatori di Ada, insieme agli esperti di Famiglie SMA e dei Centri NeMO, accompagna il Volume 2 del fumetto ed è a disposizione degli insegnanti. Le scuole interessate ad aderire al progetto didattico possono scaricare i materiali e richiedere gratuitamente i Volumi 1 e 2 del fumetto nella sezione dedicata del sito www.smaglianteada.it.

E proprio in un momento storico in cui i messaggi di paura e violenza riempiono i sogni dei bambini, la SMAgliante Ada invita grandi e piccoli a sperimentarsi nel cercare strade nuove per imparare a vivere con gli altri. Con creatività, talento, consapevolezza e con quel peso della leggerezza che rende ogni cosa generativa.

 

il coraggio di fare i conti con il fenomeno del bullismo

 

Divertitevi disegnando e, soprattutto, date spazio alla vostra super fantasia!

 

 

###

 

Comunicazione Roche donatella.armienti@roche.comUfficio stampa Roche martina.barazzutti@secnewgate.it | alessandra.campolin@secnewgate.it

Ufficio stampa Famiglia SMA rossetti.michela1@libero.it

Ufficio stampa Centri Clinici NeMO  ufficio.stampa@centrocliniconemo.it | valentina.tomirotti@centrocliniconemo.it

 

 

Exit mobile version