SPOLETO ARTE: GRANDI ENCOMI A FAVORE DEL PITTORE GIUSEPPE OLIVA.

Il pittore Giuseppe Oliva deve certamente aver ascoltato con estremo piacere i molti encomi ricevuti a seguito della sua presenza alle mostre di “Spoleto Arte” inaugurate con clamoroso successo in data 27 Giugno, nella stupenda struttura antica di Palazzo Leti Sansi, in Piazza del Mercato a Spoleto. Il curatore dell’iniziativa Vittorio Sgarbi su di lui ha detto “Artista denso e intenso nella pittura a spatola” manifestando positive considerazioni. “Spoleto Arte” resterà in loco fino al 24 Luglio, con l’organizzazione del manager produttore Salvo Nugnes.

 

 

 

Nei quadri il profondo sud del mare mediterraneo e l’alto nord delle colline varesine convivono e si intrecciano in un’infinita e variopinta gamma di azzurri e di verdi. Anche se nelle sue tele prevale sempre il sapore salmastro della sua adorata terra nativa, la Sicilia.

 

 

 

La sua è una pittura scultorea: usa spatolate materiche e sferzanti, stende generosamente e in abbondanza colori intensi, corpulenti, capaci di rievocare e materializzare i pezzi di mare, di dare voce alle brezze marine, di restituire profumi di erbe, di prati, di boschi, di paesaggi incontaminati, immersi nel silenzioso fluttuare delle nuvole. Le sfumature cromatiche trasmettono energia all’osservatore e lo coinvolgono in un profondo viaggio onirico, tra realtà e fantasia.