Burnout: da oggi possibile usare il Credito Welfare per curarsi

0

Roma, 13 giugno 2019 – La sindrome di burnout è la risposta a uno stress emotivo e fisico persistente, a cui le donne sarebbero più esposte degli uomini. L’OMS ha riconosciuto ufficialmente il burnout come disturbo medico identificandolo come problema associato alla professione e  può avere diverse motivazioni: problemi con i colleghi, scadenze difficili da gestire, gravi fattori di stress familiare, tutto questo non è risolvibile semplicemente prendendosi una pausa o una vacanza.

Gli esperti vedono nel burnout a lungo termine un problema di salute importante e irrisolvibile, che può trasformarsi in una malattia cronica se non trattato in tempo.

Da qui la trovata del portale Psicologi.me di offrire il Credito Welfare per risolvere i propri problemi di burnout o di depressione.

Psicologi.me a causa dell’aumento della richiesta di supporto psicologico da parte dei lavoratori, corre in aiuto di chi soffre di tali patologie mettendo a disposizione psicologi e psicoterapeuti iscritti all’albo di riferimento, provenienti da tutta Italia, permettendo ai lavoratori di usare il credito welfare anche per le terapie psicologiche

Attualmente, le richieste di aiuto vengono prese in carico sia dal sistema sanitario pubblico che spesso a causa dell’eccessivo numero di persone, non riesce a gestirle in modo tempestivo.

Richieste di aiuto che derivano anche dal privato che, visti i costi, non è sempre accessibile alle persone che presentano difficoltà economiche.

Psicologi.me dà modo ai dipendenti di utilizzare il loro credito welfare per usufruire dei colloqui con gli psicologi presenti all’interno della piattaforma.

Il credito welfare o voucher welfare sono stati introdotti nel 2016 dalla Legge di Stabilità e vengono rilasciati ai dipendenti come credito extra o premio di produttività da poter utilizzare per l’acquisto di prestazioni e servizi.

Su Psicologi.me è possibile usare il credito welfare per prenotare e pagare gli appuntamenti con lo psicologo, basta chiedere a chi di competenza, aggiungere il servizio tra quelli disponibili nella piattaforma welfare dell’azienda e farsi inviare il voucher.

Il voucher viene trasformato così in credito spendibile su www.psicologi.me con il quale sarà possibile accedere al servizio di prenotazione online per colloqui di psicologia e psicoterapia, anche fuori regione, poiché viene data la possibilità di effettuare colloqui online nel massimo rispetto della privacy e in totale sicurezza.

Psicologi.me vuole essere una risposta concreta alle tante richieste di aiuto, offrendo la possibilità a tutti coloro che posseggono un credito welfare, di accedere a percorsi di psicoterapia professionale solo con psicologi e psicoterapeuti qualificati e iscritti all’albo nazionale degli psicologi.

 

###

 

 

Share.

About Author

Comments are closed.