Corsa fai da te: come correre al meglio con lo smartwatch

La corsa fai da te è un buon metodo per tenersi in allenamento senza andare in palestra, ma occorre sapere come praticarla, in modo che non diventi controproducente.

Se praticate la corsa in modo scorretto rischiate di peggiorare il vostro stato stato fisico, invece di migliorarlo. La corsa eseguita correttamente permette di prendervi cura dei seguenti fattori:

  • la condizione cardiocircolatoria
  • il peso corporeo
  • le tensioni muscolari che si concentrano nella zona del collo e delle spalle
  • la resistenza fisica, che consente di correre più a lungo, riducendo lo spreco di energia

Smartwatch: il dispositivo da corsa

La corsa è il modo migliore per cominciare con il movimento e l’allenamento. Se siete già esperti di corsa, o semplicemente state iniziando ad imparare come si pratica correttamente, la tecnologia vi è di aiuto, proponendovi gli innovativi smartwatch, che renderanno il vostro allenamento più funzionale.

Questi particolari orologi hanno numerose funzioni, tra cui quelle relative all’allenamento fisico: con un look essenziale e comodo, lo smartwatch consente di monitorare i tempi, i chilometri percorsi e la velocità di corsa, mentre ascoltate musica dalla vostra playlist, che potete creare con il vostro orologio intelligente.

Per i professionisti della corsa, esiste un modello di smartwatch specifico, che utilizza il segnale GPS per calcolare i seguenti dati: numero dei passi, la falcata, il movimento del busto, tempi di percorrenza e i dati riguardanti la funzionalità cardiaca.

A seconda dell’esigenza e del modello che desiderate, il prezzo degli smartwatch è variabile e va anche in base alle funzioni presenti e alle applicazioni che offre.

Consigli per la giusta corsa

Correre in modo adeguato ed aiutare il corpo a trarne benefici, non è così semplice come può sembrare. Nello sport bisogna sempre valutare i rischi legati ad un allenamento scorretto, che può diventare la causa del danneggiamento fisico, come la sollecitazione eccessiva dei muscoli, principale causa di tendiniti e malattie fisiche da stress.

Se non siete pronti a rinunciare al vostro allenamento fai da te, non preoccupatevi: seguite i nostri trucchi per una corsa sana e non dovrete più temere di farvi male.

  • inizio graduale: non sovraccaricate subito il fisico con un allenamento eccessivo. Se non vi allenate da tanto tempo, cominciate in modo progressivo, magari con una passeggiata veloce. Piano Piano aumenterete la durata della camminata, incrementando la vostra resistenza. Dopo l’allenamento lasciate riposare i muscoli per un giorno almeno
  • postura corretta: la testa deve allinearsi con il corpo e lo sguardo deve essere rivolto in avanti; il busto deve essere leggermente inclinato in avanti e le braccia devono seguire il movimento del corpo e delle gambe, in modo da compiere un allenamento dinamico coordinato
  • riscaldamento: gli esercii di riscaldamento sono molto importanti perché preparano il fisico per l’allenamento, tonificando i muscoli e distribuendo il peso del corpo senza scaricarlo sui tendini. Fate del riscaldamento di allungamento anche a fine corsa, quando i muscoli sono ancora caldi
  • bere e mangiare: bevete molto, almeno due litri di acqua al giorno, soprattutto se vi allenate; anche i pasti sono importanti, ma dovrete scegliere i giusti alimenti per le diverse fasi della giornata: prima di correre fate uno spuntino che vi dia energia; se invece correte dopo i pasti, ricordatevi di concedere al fisico le tre ore necessarie per digerire
  • il terreno di corsa: cercate di iniziare con un terreno non troppo duro (asfalto); scegliete terreni più morbidi, che non causino impatti troppo duri durante la corsa. Ricordate che il corpo deve abituarsi all’allenamento che avete scelto e dovrete quindi concedergli il tempo necessario
Exit mobile version