Vendere l’oro: istruzioni per l’uso

comunicato_stampa_cronaca_attualità

Vendere i preziosi inutilizzati che giacciono da anni chiusi dentro un cassetto è certamente uno dei metodi più rapidi per ottenere denaro e riuscire a far fronte alle spese più urgenti, o perché no per organizzare una vacanza o acquistare qualcosa di particolare. Ci sono però una serie di accorgimenti assolutamente importanti ai quali attenersi per vendere il nostro oro con profitto ed in maniera sicura. Non tutti i “Compro oro” infatti, agiscono a norma di legge ed in piena trasparenza. Al fine di evitare spiacevoli conseguenze, quale ad esempio quella di vendere il nostro oro meno di quanto effettivamente vale, facciamo bene a seguire questo semplice ma efficace elenco di norme. Innanzitutto non rechiamoci presso il primo esercente a caso, la quotazione che riceveremo infatti non sarà la stessa presso tutti gli esercizi. A questo proposito è bene fare alcune ricerche su internet per creare un elenco di punti vendita da visitare, tenendo conto che fuori città potemmo anche ricevere delle valutazioni migliori grazie a costi di gestione più bassi. Effettuiamo una seconda ricerca per farci un’idea sui prezzi di valutazione correnti dell’oro, così da essere preparati quando riceveremo i primi preventivi. Giunti in negozio, assicuriamoci sempre che sia ben esposta l’autorizzazione della questura, senza la quale non è possibile intraprendere questa attività. Chiediamo sempre qual è la valutazione dell’oro al grammo praticata in quel negozio e diffidiamo sempre da esercenti che effettuano la pesata dei preziosi in disparte, la bilancia deve essere a vista per il cliente che potrà vedere con i suoi occhi il peso esatto. La bilancia inoltre non dovrà essere di tipo casalingo, bensì di tipo professionale. Diciamo sempre di non essere ancora sicuri di voler vendere i nostri preziosi, questo ci aiuterà ad ottenere una quotazione migliore. In ogni caso confrontiamo più preventivi prima di scegliere il negozio in cui effettuare la compravendita. Infine ricordiamo che la legge antiriciclaggio vieta espressamente pagamenti in contanti per importi superiori a 999.99 euro, per cui diffidiamo da esercenti che propongo queste condizioni. Al termine della compravendita è bene richiedere sempre una ricevuta che evidenzi il prezzo pattuito e la merce oggetto della transazione. Questo è quanto raccomandato dal compro oro di grosseto Sami Banco Metalli