It’s a Miracle!, esce il nuovo singolo del rocker italiano Pol Paxx

Pol Paxx, rocker italiano di Aosta

Roma, 18 giugno 2020 – È uscito il nuovo singolo del rocker aostano Pol Paxx.
It’s a Miracle!, il nome del nuovo brano, tratta del tema della fede, muovendosi sul filo sottile che separa fede e non credenza.

Il video lascia libera interpretazione allo spettatore mentre il testo si muove sul filo del dubbio: “Vuoi sapere la verità? Ma cosa è vero? Stai davvero cercando”?

Come il primo singolo Bad Woman del gennaio scorso, It’s a Miracle! suona ancora in sound rock seventies, la cifra stilistica scelta da Pol Paxx per la sua nuova avventura da solista.

Registrato presso i TdE Studios, il brano si avvale del sound tipico dei seventies arricchito dal groove basso-batteria che incalza in un misto di funky-pop-blues per sfociare nell’epic refrain che dà il titolo al singolo ed è stato suonato e cantato dall’autore, eccetto le tracce di batteria eseguite dal polistrumentista e producer Momo Riva.

Il video è stato realizzato dal team Fabio Rean e Matteo Ianno, sotto la regia dello stesso Pol Paxx: Rean ha curato le riprese ed il montaggio, mentre Ianno si è occupato della fotografia e del back stage.

Pol Paxx è un rocker di vecchia data nel panorama dell’underground italiano. Songwriter, bassista, chitarrista e cantante di varie bands fin dagli anni 70, ha avuto un momento di notorietà alla fine degli eighties con il power trio dei Macho Camacho, che giunsero a calcare le scene della Rai TV nazionale, delle radio e sui giornali di settore.

Il progetto solista di Pol Paxx nasce per dare spazio alle sue passioni musicali, che sono quelle del rock in stile seventies, dove il groove e la psichedelia tracciano la strada per una nuova storia ancora tutta da scrivere.

 

Pol Paxx

Esce “First time”, il nuovo singolo dei Martin Kleid

Esce First time, il nuovo singolo dei Martin Kleid, estratto dal nuovo album di prossima in uscita

Milano, 10 giugno 2017 – Venerdì 16 giugno esce il nuovo singolo “First time” dei Martin Kleid, un estratto dall’album che ascolteremo entro quest’anno.

Nel brano viene condannata l’indifferenza della società moderna nei confronti della natura, una sorta di confronto tra l’uomo e il mondo che lo ospita.

I Martin Kleid nascono nel 2010, dall’incontro di 4 musicisti provenienti da esperienze, gusti e percorsi musicali diversi: Sasha Polita (voce, chitarra, synth, programmazioni), Claudio Santoni (chitarre, synth), Francesco Pellegrinelli (basso), Michele Bellagamba (batteria, programmazioni).

Da qui l’esigenza di darsi un volto, non a caso, la copertina del loro primo album “8 Lights”, rappresenta un viso di uomo diviso in quattro parti, che racchiude le personalità dei componenti della band.

Fin da subito il loro obiettivo è quello di creare un suono originale e fresco, attingendo dalla musica elettronica e dal rock di stampo britannico. Il risultato è una miscela originale e accattivante tra composizione, arrangiamento ed esecuzione.

Dal 2012 con la vittoria del noto concorso italiano “Italia Wave Love Festival”, la strada per loro fu solo in discesa.

Iniziano a collezionare successi grazie all’eccellente risultato dei live, due tour in Russia, l’album d’esordio “8 Lights” pubblicato nuovamente in Germania, esibizioni come spalla ad artisti internazionali, interviste e recensioni.

Nel primo album “8 Lights”, l’impronta elettronica dark era più evidente, con il nuovo progetto, presto in uscita, la band ha sperimentato diverse sonorità.

Si passa da brani sognanti dal sapore più rock, come “First time”, a forme elettroniche più sperimentali, atmosfere dark che rievocano la new wave anni ’80, dolci ballate pop senza tralasciare la vena più dance.

Un album di contrasti e pieno di sorprese insomma, che non mancherà di deliziare i palati più raffinati della band..

Per saperne di più e non perdere nessun aggiornamento basta seguire la pgina Facebook www.facebook.com/martinkleid e il sito internet www.martinkleid.com.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

###

 

Ufficio stampa:

Management: Astralmusic

Promozione e social: Astralmusic

Edizioni Musicali: Jois Edizioni

Ufficio stampa: Giulia Cappella (Astralmusic)

I “Percorsi” di Elisabetta Macchiavello e Andrea Vassalini diventano musica e parole

Milano, 22 febbraio 2017 – Elisabetta Macchiavello e Andrea Vassalini hanno unito ancora una volta le loro arti e i loro vissuti per dare vita al nuovo album condiviso “Percorsi” per l’Etichetta Neverland Records, disponibile in tutti i negozi partner e nei digital store dal 25 febbraio.

L’uscita del nuovo lavoro è stata anticipata dal primo singolo “Shhh” edito dalla metà di dicembre, un brano che parla della difficoltà di comunicazione nel rapporto di coppia e nelle relazioni in generale.

Come raccontano Elisabetta e Andrea, questo è un album che riunisce frammenti delle loro esistenze, esperienze e vissuti nei quali tutti si possono facilmente ritrovare.

Nei 10 brani si parla d’amore, di distacchi, di ritorni ma anche di false illusioni, di sentimenti a 360°. Le sonorità spaziano dal pop al rock fino al rap.

Percorsi è il frutto del feeling artistico che lega ormai da diversi anni Elisabetta e Andrea e nulla è lasciato al caso a partire dalla copertina dell’album. Elisabetta, che tra le sue varie passioni coltiva quella della pittura, è infatti l’autrice dell’immagine di copertina che raffigura una rielaborazione del famoso quadro di Picasso dedicato alla musica.

Questa la track list dell’album composto da 10 tracce inedite: 1. Tutto il tempo che ho/ 2. Vieni qui/ 3. E anche dopo/ 4. Shhh/ 5. Silenzio/ 6. Essere me stesso/ 7. Non a caso/ 8. Sole parallelo/ 9. Mi abbraccerò da sola/ 10. Numero primo.

 

Chi è Elisabetta Macchiavello

Elisabetta Macchiavello si avvicina al canto all’età di 9 anni, intraprende studi di solfeggio, solfeggio cantato, tromba e studia anche recitazione.

All’età di 18 anni inizia a studiare danza jazz funky televisivo con il ballerino di Mediaset e Rai Massimo Savatteri .

Collabora con numerosi gruppi musicali ed artisti genovesi.

In seguito al fortunato  l’incontro con Andrea Vassalini,  nel 2013 esce il suo primo album Sotto il cielo, del quale Vassalini cura testi e musiche.

Nel giugno 2016, grazie all’organizzazione di Raffaella Rocca,  Elisabetta condivide il palco con il chitarrista di fama internazionale Gianluca Rando.

Dopo l’estate il progetto Elisabetta Macchiavello Live Project riparte con una nuova formazione: Andrea Zanzottera al pianoforte, Fabrizio Cosmi alle chitarre, Francesco Olivieri al basso e contrabbasso e Massi di Fraia alla batteria.

Nell’ottobre 2016 entra a far parte dell’etichetta discografica indipendente Neverland Records per la quale, a gennaio uscirà il suo secondo album “Percorsi” realizzato con la collaborazione di Andrea Vassalini .

Pagina Facebook: www.facebook.com/elisabetta.macchiavello

Chi è Andrea Vassalini

Andrea Vassalini: classe 1974 è  trainer, musicista, arrangiatore, cantante, video e audio editor, colorist.

Ha collaborato a produzioni musicali che hanno coinvolto artisti del calibro di Billy Cobham e Ivano Fossati.

Ha curato la produzione artistica, dalla composizione all’editing, di brani per artisti emergenti seguendo produzioni musicali connesse a Major discografiche e ad etichette indipendenti.

Ha pubblicato l’album “All That Musical”con l’etichetta Disc Over di Milano e  successivamente l’album di inediti “Lucidamente Pazzo Act I”.

Nel 2013 scrive testi e musiche di “Sotto al cielo”, il primo album di Elisabetta Macchiavello dalle sfumature sinfoniche.

L’album Percorsi  vede nuovamente nelle vesti di autore e compositore nuovamente accanto ad Elisabetta Macchiavello.

Neverland Records: L’etichetta discografica indipendente nasce nel 2012 per iniziativa del cantautore e produttore artistico genovese Luca Marci.

Inizialmente orientata verso la musica pop, l’etichetta si sviluppa e cresce, allargando i suoi interessi a diversi generi musicali.

 

 

###

 

Contatti stampa:

Simona Cappelli – ufficio stampa Neverland Records
Via Buozzi 26/8
Genova
Tel 320 8319269 – 340 4957836
email : neverlandrecords@libero.it

 

 

 

 

 

 

 

Exit mobile version