Su Kristall Radio l’intervista esclusiva ai musicisti Daniele Ivaldi e Carlo Zannetti

carlo zannetti

Milano, 20 febbraio 2020 – Su Kristall Radio – Milano, giovedì 27 febbraio prossimo, alle ore 21.00, andrà in onda una intervista esclusiva ai 2 musicisti Daniele Ivaldi e Carlo ZannettiUn appuntamento che già si annuncia imperdibile, in cui i musicisti Daniele Ivaldi e Carlo Zannetti, amici di vecchia data, racconteranno la loro storia, la loro vita fatta di musica e di palcoscenici, vissuta come chitarristi turnisti per 40 anni a fianco di grandi artisti.

Entrambi diventati in seguito, anche compositori e scrittori, offriranno un’intervista esclusiva in diretta radiofonica che si preannuncia molto interessante e piena di sorprese, anche perché arricchita dai saluti telefonici di amici famosi che interverranno nel corso della trasmissione.

Un’altra puntata del programma “Matti da slegare” che ormai da molto tempo regala ai radioascoltatori momenti indimenticabili di musica dal vivo, con i suoi famosi botta e risposta con ospiti in diretta e che nelle ultime puntate ha visto l’alternarsi di protagonisti intramontabili della nostra scena musicale nazionale come Marco Ferradini che ha presentato il suo ultimo album ” L’Uva e il Vino” e Piero Cassano che ha descritto le ispirazioni dei successi più straordinari dei Matia Bazar.

Daniele Ivaldi, storico chitarrista di Shel Shapiro ci racconterà del suo ultimo album “Hear me from Heaven” una raccolta di brani meravigliosi pubblicata recentemente dalla casa discografica milanese Videoradio di Beppe Aleo. Special Guest dell’ottimo lavoro di Ivaldi è proprio Shel Shapiro che omaggia il suo compagno di palcoscenico cantando la canzone “Moon River“.

Daniele Ivaldi, ha partecipato a svariate manifestazioni, rassegne, concerti dal vivo, e si è affacciato nel mondo professionale della musica fin da giovanissimo.

Nel corso della sua lunga carriera ha avuto modo di conoscere molti artisti famosi, gli stessi con i quali si è ritrovato poi a collaborare in qualità di chitarrista turnista a seguito dello scioglimento del suo primo gruppo “Oasi”, avvenuto alla fine degli anni ’80.

In particolare tra live, sessioni di registrazioni, e manifestazioni televisive, ha avuto modo di affiancare e/o di collaborare con Loredana Bertè, Sabrina Salerno, Scialpi, Roberto Soffici, Nico Di Palo, New Trolls, P.F.M, Sandro Giacobbe, Mango, Umberto Tozzi, Iva Zanicchi, Maurizio Vandelli, Shel Shapiro, Sergio Bardotti e molti altri.

Carlo Zannetti chitarrista turnista anche lui ha suonato un po’ con tutti i più famosi artisti in Italia e all’estero, ha più volte descritto come suo maestro di musica e di vita il celebre Levon Helm, suo amico dai tempi passati vissuti a Londra e ha partecipato ad innumerevoli tournée come musista polistrumentista turnista. Zannetti come ben noto, dal 2015 si è dato anche alla scrittura, firmando 4 libri e partecipando tra gli autori vari alla stesura di altri 5 raccolte di racconti, l’ultima delle quali pubblicata da Armando Editore di Roma.

Instancabile redattore del quotidiano online “Onda Musicale” ha intervistato alcuni dei più importanti artisti della storia della musica italiana tra cui: Mogol, Angelo Branduardi, Fabio Concato, Eugenio Finardi, Marco Ferradini,  Alberto Camerini, Tiziana Rivale, Sergio Caputo e tanti altri.

Zannetti dalle frequenze di Kristall Radio ci racconterà aneddoti e curiosità contenuti del suo ultimo libro ” Il tormento del talento II “ e dei suoi racconti interamente dedicati alle Pop-Star, racconti che diventeranno presto, per merito della fantasia e del lavoro di Gianfranco Ambrogio Curti  di Kristall Radio, protagonisti di un programma radiofonico di letture e musica dedicato a Sinéad O’ Connor, Janis Joplin, Chuck Berry, John Lennon, Cher, Elton John, George Harrison, Freddy Mercury, Whitney Houston, George Michael, Edith Piaf, David Bowie, Sylvie Vartan, Aretha Franklin, Ella Fitzgerald, i Beatles, Jimi Hendrix, Sting, Bob Marley, Ray Charles, Dalida, Mia Martini e tanti altri.

Kristall Radio attiva dal 1984 è considerata un’emittente storica della città di Milano. Potete ascoltarla sulla frequenza 96,2 FM oppure in streaming sul sito www.kristallradio.it.
Il programma “Matti da Slegare” è condotto da Gianfranco Curti, Nello Sangiorgio e Monica Costantini al motto di: “ Ottima musica, intrattenimento e tanta sana follia” tutti i giovedi a partire dalle ore 21.

Appuntamento quindi a giovedì 27 febbraio ore 21 con l’intervista esclusiva ai musicisti Daniele Ivaldi e Carlo Zannetti su Kristall Radio Milano.

 

Musica, esce il videoclip di “Labirinto” di Carlo Zannetti

Milano, 23 aprile 2019 – Carlo Zannetti in occasione del suo 59º compleanno, pubblica il nuovo videoclip della sua canzone “Labirinto” scritta nel 1997. Questa volta il cantautore ferrarese suona il pianoforte invece della chitarra e riesce ad interpretare il brano con una voce sicura ma commossa, trasformandosi in una sorta di narratore di una storia ispirata alla triste vicenda di un caro amico affondato nell’alcol insieme all’ideale di un suo grande amore non corrisposto.

 

Questa nuova uscita è accompagnata come sempre da una riflessione dell’autore, affidata al blog del sito ufficiale CarloZannetti.it, nella quale racconta di come la musica gli abbia salvato la vita più volte:

 

Per mia fortuna, appena dodicenne, mi capitò in mano una vecchia chitarra con la cassa crepata e le corde arrugginite; cominciai a suonarla per riempire i vuoti di una gioventù resa infelice da una situazione famigliare a dir poco inconsueta e da un mio carattere timido e quindi molto sensibile.

In seguito, durante l’adolescenza, mi impegnai moltissimo e mi innamorai della musica intesa come un qualcosa che mi serviva per ottenere un discreto benessere e mi concedeva il lusso di estraniarmi dalla realtà (non proprio felice) senza assumere alcol o droghe. Probabilmente gli effetti benefici della musica mi salvarono la vita, anche perché molti miei amici purtroppo morirono giovani.

 

Con il passare del tempo, sempre l’amore per le note, mi aiutò nella difficile impresa di comprendere gradualmente che la mia timidezza non costituiva certo un difetto come più volte sottolineato da maestri, professori e genitori, ma sarebbe potuta diventare un prezioso dono. Io non ho iniziato a suonare per gioco, ho sacrificato se così si può dire, moltissime ore della mia vita e ho rinunciato a molte cose in apparenza più piacevoli.

Il fare musica diventò poi una sorta di filosofia di vita e successivamente un lavoro. La mia meta, la costruii chitarra su chitarra, nel senso che ogni delusione che la vita mi offriva, io mi rifugiavo dentro alla cassa di una chitarra, magari appena acquistata. Quella che allora sembrava la tragedia più grave della mia vita, ovvero un grande amore non corrisposto e perduto, si rivelò essere in realtà la mia carta vincente. La tristezza e lo sfinimento furono le molle che mi permisero di scegliere una nuova città per una nuova vita. Io non ho mai suonato per mettermi in mostra e ancora adesso ho la necessità di suonare per me stesso, anche se ho capito che suonare in pubblico può significare donare qualcosa di bello alle persone e questo mi affascina molto”. 

 

Ma chi è Carlo Zannetti?

 

Carlo Zannetti è un musicista turnista che ha affiancato in più di 35 anni di attività alcuni dei più importanti artisti del panorama nazionale e internazionale, cantautore con all’attivo 4 album di canzoni proprie e svariati singoli, è anche uno scrittore di romanzi e di racconti. Ad oggi pur continuando la sua attività di cantautore e musicista , è impegnato a titolo personale come attivista nella lotta per la difesa dei diritti degli animali.

 

Zannetti inoltre collabora come redattore con il noto quotidiano giornalistico musicale “Onda Musicale”.

La canzone “Labirinto”, è stata suonata dall’autore per la prima volta nel 1998 ad un concerto benefico tenutosi presso l’Auditorium Modigliani di Padova.

La persona alla quale è dedicata, presente tra il pubblico, da allora iniziò per sua fortuna un nuovo percorso esistenziale.

 

Exit mobile version