Frena il mercato auto, a ottobre -8,0% delle immatricolazioni

Roma, 8 novembre 2018 – Il mercato automobilistico italiano subisce, anche ad ottobre, una nuova battuta di arresto. Le tendenze espresse dai dati UNRAE, e analizzate da Alessandro Borrelli, general manager di Noleggiosemplice.it leader in Italia nel settore del noleggio a lungo termine, sono due: il crollo di segmenti in crescita per tutto l’anno, come il noleggio a lungo termine, e la ripresa, seppur lieve, del mercato dei privati.

Immatricolazioni ottobre 2018: -8,0% rispetto ad ottobre 2017

Continua il momento negativo del mercato automobilistico italiano. Il mese di ottobre ha infatti registrato un ulteriore calo: le immatricolazioni sono state 147.753, l’8% in meno rispetto allo stesso mese del 2017. Al crollo, pari ad oltre 12 mila unità, hanno contribuito tutti i segmenti del mercato, dal noleggio a lungo termine alle immatricolazioni delle società. L’unico canale che ha chiuso il mese in positivo è quello dei privati, che cresce quasi del 4%. Sembra piuttosto improbabile, dunque, che il 2018 si chiuda con un numero di immatricolazioni superiore a quello registrato nel 2017.

Utilizzatore Ottobre 2018 Ottobre 2017 Var. % Ott. 2018 /2017
Privati 96.484 93.146 +3,6%
Noleggio 24.880 29.834 -16,6%
Società 26.389 37.538 -29,7%
Totale 147.753 160.518 -8,0%

Noleggio a lungo termine a -19,8%

Il noleggio ha vissuto, ad ottobre, un momento fortemente negativo, forse fra i peggiori degli ultimi anni. Il segmento ha registrato infatti una perdita generica del 16,6% rispetto ad ottobre 2017; nello specifico, sia il noleggio a lungo termine che quello a breve termine hanno subito nell’ultimo mese un calo, rispettivamente del 19,8% e del 15, 8%.

Utilizzatore Ottobre 2018 Ottobre 2017 Var. % Ott. 2018 /2017
Noleggio Breve Termine 2.853 3.387 -15,8%
Noleggio Lungo Termine 18.392 22.926 -19,8%
Altri Noleggi 3.635 3.521 +3,2%
Tot Noleggio 24.880 29.834 -16,6%

Performance delle diverse categorie di distributori del noleggio a lungo termine

  • operatori Top: 10.839 immatricolazioni ad ottobre 2018, -22,8% rispetto alle 14.032 di ottobre 2017;
  • operatori Captive: 7.088 immatricolazioni ad ottobre 2018, il 17% in meno rispetto alle immatricolazioni di ottobre 2017, pari a 8.537;
  • newcomers: 185 auto ad ottobre 2018, 181 ad ottobre 2017 (+2,2%);
  • altre: 280 immatricolazioni ad ottobre 2018, il 59,1% in più rispetto alle 176 di ottobre 2017.

Mobilità sostenibile: cala ancora il diesel

Il mese di ottobre 2018 conferma una tendenza osservata negli ultimi mesi sia in Italia che in Europa: il diesel è in crisi. Ad ottobre 2018 sono state immatricolate 65.055 auto a diesel, il 27% in meno rispetto alle 89.143 di ottobre 2017. Il declino del diesel è avvenuto, in Europa, fra il 2015 ed il 2017, con la quota di mercato in flessione dal 52% al 45%. In Italia, il fenomeno si è concretizzato quest’anno, con benefici per le alimentazioni alternative (ibride ed elettriche) e le auto a benzina.

Alimentazione Ottobre 2018 Ottobre 2017 Var % Ottobre 18/17
Diesel 65.055 89.143 -27%
Benzina 61.630 50.295 +22,5%
GPL 10.555 10.927 -3,4%
Ibride Elettriche 8.737 6.734 +29,7%
Metano 1.189 3.184 -62,7%
Elettriche 587 235 +149,8%
Totale 147.753 160.518 -8,0%

Auto elettriche: analisi di AlixPartners

La società di consulenza AlixPartners ha effettuato un’analisi relativa alla mobilità elettrica, presentata in occasione del Forum Automotive di Milano ed intitolata “Auto elettrica ed autonoma: la grande scommessa dell’industria dell’automobile”. L’indagine ha sottolineato:

  1. il declino generale del diesel in Europa, che entro il 2030 diventerà una soluzione riservata agli elevati chilometraggi ed ai veicoli premium;
  2. che le immatricolazioni di auto elettriche raggiungeranno, entro il 2025, una quota di mercato pari al 20%.

Tale declino è dovuto alla “scoperta” del potere inquinante del diesel, che è stato man mano abbandonato dalle case automobilistiche. Tuttavia, non è stata fornita negli anni scorsi una valida alternativa a questa alimentazione, quantomeno in termini di mobilità sostenibile. Nonostante l’attuale gap infrastrutturale (in Europa, i punti di ricarica sono solo 424.000), sono stati comunque aumentati gli investimenti da parte delle aziende: l’incremento sarà di 255 miliardi di dollari nei prossimi 8 anni, con oltre 200 nuovi modelli in uscita nel giro di 3 anni. Ciò potebbe, finalmente, dare un contributo sostanziale alla sostituzione del parco auto inquinante che, purtroppo, ancora caratterizza le nostre strade.

Top 10: le auto più vendute

  1. FiatPanda, 12.516 immatricolazioni
  2. Lancia Ypsilon, 4.476 immatricolazioni
  3. Toyota Yaris, 3.748 immatricolazioni
  4. Renault Clio, 3.584 immatricolazioni
  5. Volkswagen Polo, 3.449 immatricolazioni
  6. Citroen C3, 3.226 immatricolazioni
  7. Ford Fiesta, 2.873 immatricolazioni
  8. Ford Ecosport, 2.731 immatricolazioni
  9. Fiat 500, 2.710 immatricolazioni
  10. Jeep Renegade, 2.690 immatricolazioni

La Panda, dunque, mantiene ben saldo il primato delle auto più vendute in Italia. Nonostante questo, anche durante il mese di ottobre la Fiat ha registrato una variazione negativa: le immatricolazioni ad ottobre 2018 sono state infatti 22.547, il 20,73% in meno rispetto alle 28.445 immatricolazioni di ottobre 2017. Anche il Gruppo Fiat è in calo: ad ottobre 2018 le immatricolazioni sono state 34.587, il 16,71% in meno rispetto allo stesso mese del 2017. Il marchio Jeep è stato quello che ha registrato la migliore performance, con 5.381 immatricolazioni. Jeep è inoltre l’unica casa automobilistica del gruppo (con Ferrari) che ha concluso il mese di ottobre con una variazione positiva, rispetto allo stesso mese del 2017.

 

Marca Ottobre 2018 Ottobre 2017 Var % Ottobre 18/17
1) Fiat 22.547 28.445 -20,73%
2) Volkswagen 12.305 11.706 +5,12%
3) Ford 10.578 10.157 +4,14%
4) Peugeot 8.935 9.164 -2,50%
5) Opel 8.004 8.401 -4,73%
6) Toyota 7.975 7.576 +5,27%
7) Renault 7.505 10.455 -28,22%
8) Citroen 6.213 6.535 -4,93%
9) Jeep / Dodge 5.381 5.015 +7,30%
10) Audi 4.445 5.586 -20,43%

Mercato auto: è boom ad agosto con +9,3%. Vola il noleggio a lungo termine con +35%

Roma, 5 settembre 2018 – Il mercato delle automobili in Italia ha ritrovato la sua serenità: durante il mese di agosto sono state infatti immatricolate ben 92.345 vetture, il 9,3% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Alessandro Borrelli, general manager di Noleggio Semplice, ha analizzato i dati appena diffusi da UNRAE, soffermandosi su due particolari piuttosto importanti: l’ulteriore crescita del noleggio a lungo termine e la ripresa, dopo ben 6 mesi di percentuali negative, del diesel.

I dati diffusi da UNRAE di agosto confermano quanto affermato per il mese di luglio, ovvero che il mercato delle auto torna a crescere in modo stabile. Il noleggio a lungo termine si conferma, ancora una volta, uno dei punti di forza del mercato, con un aumento delle immatricolazioni pari al 35%.

Immatricolazioni auto di agosto 2018: Boom del 9,3%

Le auto immatricolate ad agosto 2018 sono state 92.345, il 9,3% in più rispetto alle 84.524 di agosto 2017. Troviamo riscontro di tale prestazione positiva in praticamente tutti i canali di distribuzione:

  • il mercato privati cresce del 5,8%, registrando 52.363 unità rispetto alle 49.479 dello scorso anno;
  • il noleggio (in generale, sia a breve che a lungo termine) cresce del 31,3% con 17.794 vetture, a fronte delle 13.555 di agosto 2017;
  • le immatricolazioni da parte di società ad agosto di quest’anno sono state 22.188, il 3,2% in più rispetto alle 21.490 dello stesso mese del 2017.

Dal dettaglio delle immatricolazioni, si evincono due dati che confermano quanto affermato anche per il mese di luglio: il noleggio a lungo termine cresce a ritmi serrati, registrando un aumento del 35% e migliorando sempre di più i propri obiettivi, mentre il breve termine continua la propria discesa, con una percentuale negativa del 17,5%.

Struttura del Mercato – Immatricolazioni Auto Agosto 2018

Utilizzatore Agosto 2018 Agosto 2017 Variazione Percentuale
Privati 52.363 49.479 +5,8%
Noleggio Breve Termine 1.658 2.010 -17,5%
Noleggio Lungo Termine 14.045 10.400 +35%
Altri Noleggi 2.091 1.145 +82,6%
Società 22.188 21.490 +3,2%
Totale Immatricolazioni 92.345 84.524 +9,3%

Alimentazioni: Torna a Crescere il Diesel

Alimentazione Agosto 2018 Agosto 2017 Variazione Percentuale
Diesel 51.842 48.809 +6,2%
Benzina 26.907 24.987 +7,7%
GPL 7.627 6.072 +25,6%
Ibride elettriche 4.122 2.967 +38,9%
Metano 1.657 1.591 +4,1%
Elettriche 190 98 +93,9%
Totale Immatricolazioni 92.345 84.524 +9,3%

Le auto a diesel immatricolate durante il mese di agosto 2018 sono state 51.842, il 6,2% in più rispetto alle 48.809 di agosto 2017. Non è una percentuale molto alta, ma è comunque importante: il diesel, infatti, registra una piccola ripresa dopo 6 mesi di prestazioni “in rosso”.
Crescono ancora le alimentazioni alternative (ibride, metano ed elettriche), confermando così la sensazione che il consumatore stia diventando più “attento” all’ambiente.

Auto più scelta: Renault Clio

Dopo un anno dominato dalla Fiat Panda, agosto registra un dato “contro” tendenza: la Renault Clio è l’auto più venduta del mese. Il totale delle immatricolazioni è di 4.402, ben 663 in più rispetto alle 3.739 registrate dalla Fiat Panda. Al terzo posto troviamo la Jeep Compass, auto in quinta posizione a luglio e che dimostra la sempre maggiore fiducia da parte degli italiani nei confronti del marchio (che cresce del 137,83% rispetto agosto 2017). Un’altra sorpresa è costituita dalla Dacia Sandero, che entra direttamente al 6° posto. Fiat piazza ben quattro modelli nella top ten delle immatricolazioni auto di agosto ed è la prima nella classifica dei marchi più scelti in Italia, ma la sua flessione è evidente: ad agosto 2018 le immatricolazioni sono state 14.151, il 15,24% in meno di quelle registrate ad agosto 2017.

Top Ten Immatricolazioni Auto in Italia (Agosto 2018)

  1. Renault Clio, 4.402
  2. Fiat Panda, 3.739
  3. Jeep Compass, 3.002
  4. Fiat 500X, 2.994
  5. Fiat Tipo, 2.401
  6. Dacia Sandero, 2.223
  7. Citroen C3, 2.127
  8. Jeep Renegade, 2.110
  9. Fiat 500L, 2.082
  10. Renault Captur, 2.066

Top Ten Marchi Auto Più Scelti ad Agosto 2018

Marchi Agosto 2018 Agosto 2017 Variazioni Percentuali
Fiat 14.151 16.695 -15,24%
Renault 9.581 5.504 +74,07%
Volkswagen 6.548 5.934 +10,35%
Ford 6.025 5.290 +13,89%
Jeep / Dodge 5.665 2.382 +137,83%
Peugeot 4.846 4.497 +7,76%
Dacia 4.476 2.475 +80,85%
Opel 4.455 4.328 +2,93%
Citroen 3.957 3.634 +8,89%
Toyota 3.916 3.544 +10,50%

 

Immatricolazioni auto ad agosto 2018 a + 9,3%, noleggio a lungo termine a +35%

Mercato auto di luglio: +4,2% delle immatricolazioni, boom Jeep a +102,33%

Roma, 6 agosto 2018 – I dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti relativi al mercato auto di luglio 2018 riservano qualche sorpresa e confermano alcunii trend della prima parte dell’anno.

Il mercato delle auto torna a crescere e, anche se non sappiamo se si tratta di una parentesi oppure di una decisa inversione di tendenza, la percentuale ritorna ad essere positiva, sia per le immatricolazioni di privati che per il noleggio a lungo termine. Negative, invece, le prestazioni del noleggio breve termine.

Il mercato delle auto torna a respirare, con numeri che vedono a luglio 2018 una crescita del 4,2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. L’andamento positivo sembra essere trainato dalle straordinarie prestazioni del noleggio a lungo termine, oltre che dalla presenza di un giorno lavorativo in più rispetto a luglio 2017.

Ad analizzare i dati quelli di NoleggioSemplice.it, specializzati nel noleggio a lungo termine, che hanno pubblicato un’analisi delle statistiche diffuse dal Ministero, sottolineando le incredibili performance del marchio Jeep con un + 102,33% rispetto a luglio 2017.

IMMATRICOLAZIONI LUGLIO 2018: RITORNA A CRESCERE IL MERCATO AUTO

Le immatricolazioni complessive di luglio 2018 sono state 153.447, circa il 4,2% in più rispetto alle prestazioni di luglio 2017. Il settore privato non registra una performance molto esaltante, limitandosi ad una crescita dell’1,5% con 87.384 veicoli immatricolati.

A trainare il risultato positivo del mese è più che altro il noleggio a lungo termine, con 21.045 auto, il 20,4% in più rispetto ai 17.481 veicoli di luglio 2017.

A differenza del lungo termine, il breve termine registra una debacle piuttosto corposa, con un calo del 35,9%, con 2.765 vetture immatricolate a luglio 2018 (a luglio 2017 erano state 4.312).

 

Luglio 2018 Luglio 2017 Var. % Luglio 2017/2018
Privati 87.384 86.130 1,5
Noleggio Lungo Termine 21.045 17.481 20,4
Noleggio Breve Termine 2.765 4.312 -35,9
Altri Noleggi 3.348 2.176 53,9
Totale Noleggio 27.158 23.969 13,3
Società 38.905 37.179 4,6
Totale Immatricolazioni 153.447 147.278 4,2

 

ALIMENTAZIONI: CROLLO DIESEL, L’ELETTRICO TRIPLICA LE VENDITE

 

Il 2018 si conferma un anno di svolta nell’ambito delle alimentazioni: continua il trend negativo del diesel, che perde il 5,2%, in favore di alimentazioni alternative come il GPL, l’ibrido, l’elettrico (che triplica le vendite) ed il metano. La benzina, in crescita da mesi, conferma il trend, con un +11,3%.

Immatricolazioni per alimentazione, luglio 2018

  • Diesel: 78.303 (-5,2% rispetto a luglio 2017)
  • Benzina: 50.810 (+11,3% rispetto a luglio 2017)
  • GPL 12.460 (+8,5% rispetto a luglio 2017)
  • Ibride Elettriche 7.911 (+47% rispetto a luglio 2017)
  • Metano 3.322 (+67,8% rispetto a luglio 2017)
  • Elettriche 641 (+342,1% rispetto a luglio 2017)

 

LE AUTO PIÙ SCELTE

 

La classifica dei veicoli più venduti a luglio 2018 è, ancora una volta, dominata dalla Fiat Panda, con ben 7.814 immatricolazioni. I marchi del gruppo Fiat governano la classifica, con modelli come la 500X, la Tipo e la Compass nella top five.

  1. FIAT PANDA 7.814 immatricolazioni
  2. FIAT 500X 5.302 immatricolazioni
  3. RENAULT CLIO 5.138 immatricolazioni
  4. FIAT TIPO 3.708 immatricolazioni
  5. JEEP COMPASS 3.676 immatricolazioni
  6. TOYOTA YARIS 3.486 immatricolazioni
  7. LANCIA YPSILON 3.455 immatricolazioni
  8. VOLKSWAGEN POLO 3.226 immatricolazioni
  9. JEEP RENEGADE 3.143 immatricolazioni
  10. FIAT PUNTO 3.096 immatricolazioni

 

BOOM JEEP: LUGLIO 2018 A +102,33%

 

JEEP ha registrato a luglio 2018 un aumento del 102,33%, raddoppiando nel giro di un anno le proprie vendite. A luglio 2017, le immatricolazioni del marchio Jeep furono 3.561, mentre lo scorso mese sono state ben 7.205. Il momento positivo del marchio dura da giugno 2009, ovvero da quando Mike Manley subentrò alla guida della casa automobilistica. Nell’arco di neanche un decennio, le vendite annuali sono passate da 300 mila veicoli ad oltre un milione e mezzo. Attualmente, a seguito dell’improvvisa scomparsa di Sergio Marchionne, Manley è stato eletto a capo del Gruppo FCA, con la speranza che il “boom Jeep” investa tutti i marchi del gruppo stesso.

Luglio 2018 Luglio 2017 Var. % Luglio 2017/2018
1) FIAT 26.537 29.512 -10,08
2) VOLKSWAGEN 12.885 9.484 35,86
3) RENAULT 11.109 8.037 38,22
4) FORD 9.759 10.145 -3,80
5) PEUGEOT 7.995 8.428 -5,14
6) OPEL 7.225 7.542 -4,20
7) JEEP / DODGE 7.205 3.561 102,33
8) TOYOTA 7.034 6.631 6,08
9) CITROEN 5.876 5.789 1,50
10) AUDI 5.250 5.293 -0,81

 

Come si evince dalla classifica, Jeep è il marchio che in questo mese ha registrato la maggiore crescita.

Protagonisti di prestazioni positive anche Volkswagen e Renault, che aumentano le immatricolazioni rispetto a luglio 2017 rispettivamente del 35,86% e del 38,22%. Continua, invece, il momento negativo di Fiat, con un’ulteriore perdita del 10%.

 

 

 

 

 

Noleggio a lungo termine: i dati dei primi 5 mesi del 2017

Milano, 21 giugno 2017 – Il sistema Italia continua ad avvantaggiarsi, anche nel corso dei primi mesi del 2017, di un forte ed incessante aumento delle immatricolazioni di veicoli nuovi.

Anche quest’anno gli operatori del settore vedono incrementare i loro fatturati con una crescita che, anche se rallentata rispetto al 2016, permette di mantenere un buon ottimismo nei confronti dell’immediato futuro.

Lo dicono i dati di Noleggio Semplice, azienda leader in Italia nell’ambito del noleggio a lungo termine per clienti business e per privati, che ha analizzato l’andamento del mercato delle immatricolazioni nei primi cinque mesi del 2017.

Tutto merito del noleggio a lungo termine e delle società

La crescita globale delle immatricolazioni nel periodo compreso fra gennaio e maggio 2017, pari al 7,7%, è trainata dalle ottime performance ottenute dal mercato del Noleggio a Lungo Termine e dalle società.

Tale incremento è stato per lo più dovuto alle prestazioni positive di questi due segmenti, che hanno registrato i seguenti valori:

  • il noleggio a lungo termine è stato protagonista di un balzo in avanti pari al 16,7%,
  • le immatricolazioni sostenute dalle società sono invece aumentate del 36,8%.

Il numero delle vendite a privati resta invece praticamente identico a quello fatto registrare nello stesso periodo dell’anno precedente.

Grazie a queste buone premesse il mercato dei veicoli in Italia potrebbe registrare a fine anno un nuovo record positivo, avvicinandosi o addirittura superando il traguardo dei 2 milioni di veicoli.

Per adesso la lancetta si ferma a quota 953 mila, contro gli 885 mila del 2016.

Le alimentazioni che “corrono di più”

Il 2017 sarà probabilmente ricordato come l’anno della definitiva affermazione delle motorizzazioni ibride sul mercato nostrano.

Nel periodo gennaio/maggio, infatti, le vetture di questa tipologia immatricolate sono state ben 27.000, il doppio di quelle a metano ed  il 64% in più rispetto al 2016.

Torna a crescere il GPL, grazie alla sempre più capillare rete distributiva e si mantiene invece intatto il rapporto tra vetture diesel e benzina, con le prime che mantengono una quota di mercato del 56% contro il 33% delle seconde.

Alto è bello

Ormai anche nel nostro paese la moda d’oltreoceano dei Crossover si è trasformata in vera e propria affermazione.

L’unico segmento che cresce più del mercato in questo scorcio del 2017 è infatti proprio quello dei SUV, con un aumento  del 23% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Stabili le berline e le station wagon, mentre i monovolumi di tutte le dimensioni lasciano circa 7000 pezzi sul campo con una perdita media del 10%.

Probabilmente coloro che si rivolgevano alle multi-spazio, trovano ormai il compromesso Crossover sempre più interessante per soddisfare le proprie esigenze di mobilità.

 

Exit mobile version