Ritorna “Librando”, otto giorni imperdibili per gli amanti del libro

Librando Di Mano in Mano

Cambiago, 14 marzo 2022 – Dal 2 al 9 aprile ritorna a Cambiago l’amato appuntamento con Librando, l’evento dedicato ai libri rari e preziosi. Librando non è solo un’ampia esposizione di libri, è soprattutto uno spazio delle meraviglie dentro il quale l’acquisto dei libri di seconda mano diventa ricerca di titoli introvabili, edizioni pregiate e pezzi da collezionismo.

Per questa edizione, a cura di “Di mano in mano”, viene proposta una collezione di titoli provenienti dalla ricca e variegata biblioteca di una famiglia borghese milanese, comprendente centinaia di titoli di modernariato pubblicati tra la fine dell’Ottocento e gli anni ’40 del Novecento, straordinariamente conservati e perlopiù intonsi.

Notevole e ampia la scelta di saggi di letteratura italiana e straniera, filosofia, storia, attualità politica italiana e internazionale, narrativa ed una varietà di altri generi quali resoconti di esplorazioni, biografie, epistolari.

Fiore all’occhiello di questa collezione sono certamente i titoli della storica Casa Editrice Bocca, pregiata per le sue copertine dalle grafiche mirabili ed estremamente riconoscibili, ma soprattutto per le peculiari scelte editoriali, molto all’avanguardia per quei tempi storici.

Gli argomenti trattati sono innumerevoli: filosofia, sociologia, scienze politiche, psicologia, spiritualità, storia delle religioni e tanto esoterismo.

Oltre alla collezione descritta, come di consueto Librando arricchirà l’esposizione con la sua solita, straordinaria selezione di narrativa, saggistica tra cui si segnalano testi per intenditori di musica. Il settore arte comprenderà numerosi titoli riguardanti l’architettura e una speciale selezione di volumi di Franco Maria Ricci.

ORARI DI APERTURA

Sabato 2 e Domenica 3 Aprile: dalle 10.00 alle 19.00.

Martedì 5 e Giovedì 7 Aprile: dalle 15.00 alle 19.00.

Sabato 9 Aprile: dalle 10.00 alle 19.00

Gli eventi saranno accessibili nel rispetto delle procedure e della normativa anti Covid vigente.

Gli organizzatori si riserveranno il diritto di contingentare gli ingressi.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito www.dimanoinmano.it, o si può scrivere alla mail info@dimanoinmano.it.

Riguardo Di mano in mano

Di mano in mano (www.dimanoinmano.it) è una Società Cooperativa di lavoro nata nel 1999 in corpo all’esperienza delle comunità di vita di Villapizzone e Castellazzo, entrambe parti dell’Associazione Mondo di Comunità e Famiglia.

Prendersi cura dell’ambiente in una visione olistica, del suo territorio e della comunità che lo abita, della sua storia, dell’arte e della cultura, dei suoi bisogni di opportunità lavorative e formative e delle sue fragilità sociali. Valori imprescindibili e fondamenta solide che hanno contribuito a costruire negli anni un modello d’impresa prima locale e poi sempre più internazionale. Una lunga esperienza nel recupero, valutazione, noleggio e vendita di pezzi di antiquariato, modernariato e second-hand, dalla fascia premium a quella mainstream, che ha alimentato nel tempo un circuito interminabile di proposte, oggi disponibili sia online sia offline.

Con una sede a Milano in Viale Espinasse e un distaccamento logistico e operativo di oltre 4000 metri quadrati a Cambiago, la Di Mano in Mano conta oggi circa 90 dipendenti, di cui 60 soci, decine di inserimenti lavorativi all’anno, diverse persone svantaggiate inserite in organico e un totale di quasi 700 borse lavoro erogate in circa 20 anni di attività. Collabora attivamente e costantemente con i Servizi Sociali di Milano, il Ministero di Grazia e Giustizia, le ASL, la Caritas Ambrosiana, e con varie associazioni e comuni del territorio milanese e provincia.

Attraverso il sito principale e una serie di siti satellite, svolge un’intensa attività di e-commerce con consegna in tutto il mondo.

 

 

 

###

Ufficio stampa Di Mano in Mano

Maria Rosa Cirimbelli | ufficiostampa@geodecom.it | + 39 392 9694434

 

Una eccezionale biblioteca di modernariato con un focus speciale sulla storica Casa Editrice Bocca.

Su Spotify è boom per il sacerdote Don Cosimo Schena

Roma, 29 ottobre 2019 – La nuova rivelazione di Spotify si chiama Poeta dell’Amore, ed è un prete. Questo è il soprannome dato a Don Cosimo Schena da tutti coloro che hanno letto o ascoltato le sue poesie in musica.
La geniale intuizione di pubblicare tutti i suoi componimenti in formato audio, interpretati personalmente, è solo dell’ultimo anno. Sebbene sia passato poco tempo, in tanti hanno iniziato a seguire don Cosimo sulle diverse piattaforme musicali in particolare su Spotify, apprezzando le bellissime musiche che si intrecciano alla perfezione con le sue interpretazioni.
Su Spotify si contano più di due milioni di streams e finalmente è uscita “Ti ho trovato” che già sta avendo migliaia di ascolti.

Le pubblicazioni di Don Cosimo Schena

Ad oggi Don Cosimo ha pubblicato nel 2016 con Diogene Multimedia “La croce è la nostra patria. Simone Weil e l’enigma della croce” e nel 2017 “L’essere persona. Lo stato limite della persona?”.
Con Asterios ha pubblicato nel 2017 “Simone Weil e la questione gnostica” e con Pagine nello stesso anno ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie “Ispirazioni”.
Nel 2018 ha pubblicato diverse raccolte di poesie: “Sussurri”, “Sussurri di un’anima” e “Soffio verso il cielo”.
Nel 2019 pubblica con Bertoni Editore la sua ultima raccolte di poesie “Impronte di Cuore”.
Attualmente il sacerdote sta lavorando su un nuovo progetto in collaborazione con diversi musicisti nazionali e internazionali “Innamorati dal suo timbro unico e inconfondibile”: il successo sarà sicuramente assicurato.
La sua ultima poesia “Ti ho trovato” è gia un successo ed è raggiungibile al link https://song.link/i/1479804397.
Tutto il ricavato don Cosimo lo utilizza per aiutare famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese.

La passione per la filosofia e la scrittura

Don Cosimo Schena è un prete, filosofo, scrittore e poeta. Conosciuto da tutti come Mino, nasce a Brindisi nel 1979 e nel 1998 intraprende gli studi di Ingegneria Informatica.
Nel 2001 l’amore verso Dio gli fa comprendere che deve dare una svolta nella sua vita e così inizia il cammino verso il sacerdozio e nel 2009 viene ordinato presbitero. L’amore per la filosofia e l’amore per la scrittura lo porteranno a continuare gli studi, laureandosi in filosofia prima presso l’Università di Tor Vergata e poi presso l’Università di Verona.
Attualmente ha concluso il Dottorato di ricerca in filosofia presso la Pontificia Università Lateranense approfondendo il tema del totalitarismo e del misticismo in Simone Weil.
Oggi Don Cosimo svolge il suo ministero pastorale a Mesagne e nella formazione scout come assistente.
Per ascoltare le ultime creazioni di Don Cosimo questo è il link di Spotify: https://open.spotify.com/artist/3MuNO9W7pgh0o9blBX1p6M?si=GJtLaBRtS_CNinS1EY92_Q mentre per chi volesse seguirlo su Instagram basta cercare Cosimo Schena Prete Poeta: https://www.instagram.com/cosimoschena_pretepoeta/
###
Contatti stampa:
Ufficio stampa: info@ufficiostampaecomunicazione.com

MAC Bogotá: José Cosme espone il suo alfabeto per riflettere sulla nostra esistenza

Per la prima volta l’artista spagnolo è in mostra in Colombia con “El todo y la nada”. Una proposta concettuale che sarà esposta fino al 5 maggio nel Museo di Arte Contemporanea di Bogotá, per invitarci a riflettere sul significato della nostra vita

Bogotà, 29 marzo 2018 – L’arte può servire per interpretare il nostro passaggio attraverso questo mondo? José Cosme ci dimostra che sì, attraverso la sua esposizione “El todo y la nada”, presente fino al 5 maggio nelle sale 1 e 2 del Museo di Arte Contemporanea di Bogotá (MACBO), sponsorizzato da Arts Connection Foundation.

La nuova proposta di Cosme (www.josecosme.com/index.php/es) ci guida attraverso un itinerario di 6 installazioni che portano allo spettatore a una profonda riflessione sul significato della vita, sull’evoluzione degli esseri umani e sui loro legami con l’universo.

Cos’è la natura? Cos’è Dio? Cos’è l’uomo? Cos’è la trascendenza?

Queste sono alcune delle domande presentate dall’artista interdisciplinare di origine spagnolo.

Così, Jose Cosme “elabora una visione del mondo che problematizza la natura dell’essere come territorio per definire l’esistenza. Allo stesso tempo, elabora una riflessione sulle proprie pratiche artistiche nell’attualità”, ha affermato il curatore Gerardo Zavarce.

L’arte concettuale di José Cosme viene mostrato attraverso un alfabeto sensibile costruito con fotografie, dipinti di grande formato, video art, la purezza del colore bianco e numerosi oggetti, come sacchi di sabbia, barattoli di vernice, scarpe, riso. I visitatori passeggiano per un’esperienza sublime, invitandoli a cercare la verità sulla propria esistenza e la loro responsabilità nei confronti delle questioni sociali. Questa mostra rappresenta “il tutto e il nulla”, visto dalla figura dell’uomo come essere sociale.

“La mia opera è sempre una interrogazione personale, in cui sono coinvolto”, ha detto Jose Cosme e ha spiegato che “El todo y la nada” è il risultato di un lavoro di analisi degli ultimi 20 anni del suo percorso artistico, riuscendo a estrapolare una proposta “autobiografica, con contributo sociale e, soprattutto, che ci invita a riflettere sulle questioni esistenziali e teologiche dell’arte. Ma non solo affronto l’argomento spirituale, ma anche i temi sociali, come la responsabilità dell’uomo di fronte alla fame e gli alimenti transgenici”.

“El todo y la nada” è un gesto concepito come un “dialogo di conoscenze ed esperienze”, che, dopo tutto ci dimostra che “non siamo dei, siamo su un percorso che non deve essere visto come qualcosa di banale o effimero, e ci permette essere consapevoli di questa situazione imperfetta che può portarci alla pienezza”, ha culminato l’artista.

Info mostra.

“El todo y la nada” sarà aperto al pubblico fino al 5 maggio, dalle 17:00 alle 20:00, nelle sale 1 e 2 del Museo di Arte Contemporanea di Bogotá (MAC). Indirizzo: carretera 74, No. 82A-81 (Bogotá, Colombia). L’ingresso è gratuito. Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.mac.org.co

Info José Cosme.

È nato a Valencia (Spagna) nel 1968. È un artista interdisciplinare, ricercatore, teologo e dottore in Belle Arti. Direttore della Cattedra di Arte e Tecnologia dell’Università Cattolica di Valencia (UCV). È membro del consiglio di fondazione dell’ISEA, dell’Istituto superiore di studi artistici della Generalitat Valenciana. Già membro illustre del Collegio di Dottori di Belle Arti di Valencia, già accademico onorario dell’Accademia Internazionale delle Scienze, Tecnologia, Educazione e Scienze umane. Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.josecosme.com

Info Arts Connection.

La Fondazione, con sede a Miami, è una piattaforma multipla che stabilisce approcci alternativi per lo sviluppo umano culturale e sostenibile. Arts Connection lavora principalmente a sostegno dello sviluppo di nuove opere di artisti e ricercatori latinoamericani. Per saperne di più sulla fondazione visitare il sito internet http://www.artsconnectionfoundation.org/en/home.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In edicola ‘Il Caffè Filosofico’, la filosofia raccontata dai filosofi

Da Emanuele Severino a Massimo Cacciari, da Maurizio Ferraris a Umberto Galimberti, da Remo Bodei a Piergiorgio Odifreddi, è in edicola ‘Il caffè filosofico’, una serie unica di conversazioni d’autore chiare e appassionate che raccontano il pensiero dei protagonisti della filosofia occidentale. Perchè “La cultura è l’unica ricchezza che nessuno potrà mai toglierti“

Torino, 6 Novembre 2017 – Sarà disponibile nelle edicole dal 9 novembre prossimo ‘Il Caffè Filosofico‘ (www.ilcaffefilosofico.it), un’opera completa in 40 DVD sui grandi maestri della filosofia.

L’opera spazierà dai primi pensatori dell’antica Grecia, il cui pensiero razionale ha fondato il mondo occidentale, fino ai filosofi che hanno fornito raffinate chiavi di lettura della realtà contemporanea.

Per la prima volta in Italia una raccolta completa sui protagonisti della filosofia curata da Eduflix Italia (www.eduflix.it) che conduce passo passo alla scoperta dell’evoluzione del pensiero occidentale: dalla nascita della filosofia con i Presocratici,  all’eterno ritorno di Nietzsche, dagli insegnamenti di Socrate, al rivoluzionario pensiero di Einstein, dalla conoscenza di Aristotele al pensiero psicoanalitico di Freud, dal dubbio di Cartesio, all’Illuminismo di Kant.

Ognuno dei grandi pensatori del passato è illustrato dal racconto di un filosofo contemporaneo. Da Emanuele Severino a Massimo Cacciari, da Maurizio Ferraris a Umberto Galimberti, da Remo Bodei a Piergiorgio Odifreddi… in una serie unica di conversazioni d’autore chiare e appassionate che raccontano il pensiero dei protagonisti della filosofia occidentale.

‘Il Caffè Filosofico’ ci porterà nell’ambiente rassicurante di un Caffè e ci riserverà un posto al tavolo di un filosofo contemporaneo per farci ascoltare, da privilegiati, il suo racconto.

Nei primi 2 DVD, in edicola dal 9 novembre in offerta lancio a solo 1,99€, ci saranno Emanuele Severino che racconterà ‘I Presocratici’ e la nascita della filosofia e Maurizio Ferraris che ci parlerà di Kant e dell’Illuminismo.

Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.ilcaffefilosofico.it.

 

§§§

 

 

In edicola dal 9 novembre prossimo ‘Il Caffè Filosofico’ (www.ilcaffefilosofico.it) un’opera completa in 40 DVD sui grandi maestri della filosofia

Arriva la Cucina Eclettica, per fondere gusti e materie prime più disparate

Nasce in provincia di Alessandria la “Cucina Eclettica”, ad opera di Marco e Valentina, titolari del ristorante “La Corte dei Paleologi” . “Siamo eclettici nello spirito, ecco perché il nostro ristorante non poteva essere diverso” racconta entusiasta Valentina Micone, una dei 2 titolari del ristorante.

Alessandria, 15 giugno 2017 – Al ristorante “La Corte dei Paleologi” di Lu Monferrato, in provincia di Alessandria, arriva un nuovo modo di cucinare, definito dai suoi inventori  “Cucina Eclettica” perché si sono ispirati alle più differenti tipologie di cucina.

Un nuovo tipo di cucina nato da un’idea di Marco e Valentina, titolari del ristorante, grazie a cui oggi avremo tutti una scelta in più per mangiar fuori.

Vista l’unicità siamo andati a trovare i 2 titolari, persone dalle mille curiosità che amano creare cose nuove per sé e per i propri clienti, per scoprire meglio di cosa si tratta.

L’eclettismo

L’Eclettismo è una filosofia che nacque nella antica Grecia, e successivamente nella Roma repubblicana, intorno al 140 a.c. Cicerone divenne il principale rappresentante del pensiero eclettico.

Proprio nell’antica Grecia i Paleologi ebbero le loro origini e subirono le influenze di questa filosofia.

La Corte dei Paleologi

Eclettici nello spirito, Marco e Valentina hanno ripensato l’arte filosofica dell’eclettismo, introducendola nella cucina contemporanea.

E per cominciare hanno scelto come location per il loro ristorante Palazzo Paleologi (www.palazzopaleologi.com), una residenza d’epoca del XIVº Secolo, che fu dimora dei Marchesi Paleologi del Monferrato.

Una cucina unica al mondo

Ricreare nella cucina moderna l’eclettismo che tende a trarre elementi da opinioni, generi e scuole diverse, per Marco e Valentina ha significato fondere in una nuova sintesi diverse tipologie di gusto e materie prime, a volte contrastanti tra loro, ricercando sempre una nuova armonia di capace di esplodere in un risultato eccellente.

Il ristorante La Corte dei Paleologi (www.palazzopaleologi.com/la-corte-dei-paleologi) parla così di eclettismo in ogni suo aspetto: dagli ambienti storici che richiamano la filosofia di un tempo, agli arredamenti antichi con contaminazioni moderne che all’apparenza sembrano contrastanti, ma che uniti suscitano un’accogliente e rilassante atmosfera.

La cucina è in continuo cambiamento, i piatti che il giovane e talentuoso Chef Jacopo Montin propone sono creazioni ispirate a diverse tipologie di cucina o a materie prime tra loro completamente differenti, combinate in maniera non tradizionale che producono un effetto inaspettato e di incredibile bontà.

Non mancano inoltre richiami alla tradizione piemontese.

Alla Corte dei Paleologi viene sempre proposto un menù degustazione, che cambia spesso, in abbinamento ai vini del territorio per offrire un’esperienza enogastronomica unica e originale.

La passione di Marco e Valentina per la nuova cucina è eclettica perché amano molto cambiare, ed è versatile perché offrono ai loro clienti differenti soluzioni.

Il nuovo tipo di cucina è adatto sia per sperimentare piatti nuovi e diversi, sia per una cena con una persona speciale, sia per le occasioni speciali come battesimi e  matrimoni.

Gli ospiti di Marco e Valentina hanno così la possibilità di scegliere, tra i molti tipi di menù che propongono, quello che li ispira di più andandoli a provare in anteprima al ristorante.

 

###

 

Contatti stampa:

Ristorante La Corte dei Paleologi

Via Bobba, 4 – 15040 Lu (AL)
Tel. 0131 741507

www.lacortedeipaleologi.it

info@lacortedeipaleologi.it

 

Marco e Valentina, inventori della “Cucina Eclettica”, insieme allo Chef Jacopo Montin

 

Il ristorante “La Corte dei Paleologi”, a Lu Monferrato in provincia di Alessandria, sede de la “Cucina Eclettica”

 

 

 

 

 

A Cesena incontro su “Il Ciclo delle Rinascite”

Cesena, 7 marzo 2017 – L’Associazione Shanti Yoga prosegue nel ciclo di conferenze ‘Gli Incontri del Dharma’, volte a portare conoscenza e consapevolezza, grazie al lavoro della sua fondatrice Sabrina Bartolomei,

Il prossimo 18 marzo, presso la Sala Quartiere Oltresavio, (Piazza Magnani, 143 – Cesena) sarà la volta de ‘Il Ciclo delle Rinascite’.

Rinascita è un processo ciclico senza tempo, incentrato sulla girevole ruota di nascita e morte. E così, una vita si svolge dopo l’altra, portando con sé le impronte di tutte le nostre vite precedenti, la fonte di tutto il nostro dolore e la nostra forza.

Carl Jung si riferisce a questo come Memoria Ancestrale, mentre Platone espose la necessità di liberare l’anima dal corpo in modo che la natura del nostro vero modello possa prevalere e la profonda visione interiore accumulata nelle vite precedenti possa essere ricordata.

Francesco Prevosti insegnante di buddismo da più di 30 anni, esperto di astrologia indiana, cinese e tibetana.
Dal 1979 al 1992 mantiene i voti da monaco, e successivamente continua le sue attività nell’ambito buddista.

Ha tenuto conferenze e corsi sulla pratica in Mongolia, Russia, Nepal, Brasile, Malesia, India, Indonesia, Francia, Italia e Svizzera.
Attualmente insegna e guida meditazioni, ritiri abbinati alla trasmissione Tekchen Sojon degli 8 precetti Mahayana, gruppi di studio e discussione sul buddhismo, Lam Rim, Autoguarigione Ngal-So presso il Centro Kunpen Lama Gangchen e al centro Albagnano Healing Meditation Centre nei pressi di Verbania di cui è anche il presidente dell’associazione che lo gestisce, partecipa a diversi gruppi di incontro interreligiosi nello spirito del lavoro di Lama Gangchen, in particolare il Forum delle Religioni di Milano.

La scuola Shanti Yoga è un punto di riferimento sul territorio per corsi di Filosofia Buddista Tibetana, Pratica Yoga integrale, Meditazione Vipassana, Yoga bambini, Pittura Giapponese, Corsi raw vegan food e Canti Mantra.

La partecipazione al seminario è con offerta libera devoluta a Albagnano Healing Meditation Center.

L’Albagnano Healing Meditation Centre è situato a Bée, località Albagnano, in provincia di Verbania sul Lago Maggiore. E’ immerso in un bosco di pini e castagni a 600 metri di altitudine; a ridosso del Parco Nazionale della Val Grande, si affaccia sul suggestivo panorama del lago.

Al Centro si svolgono corsi sulla filosofia e sulla psicologia buddista, meditazione, e si insegnano tecniche meditative di Autoguarigione Tantrica NgalSo. Inoltre, il Centro organizza aiuti umanitari a favore dei paesi himalayani, pellegrinaggi nei luoghi sacri buddisti, e incontri interreligiosi per la pace nel mondo.

Conferenza ‘Gli incontri del Dharma’ – Il Ciclo delle Rinascite
18 marzo 2017 – ore 15.00-18.00
Sala Quartiere Oltresavio
Piazza Magnani, 143 – Cesena
Info: shanticesena@gmail.com
www.sabrinabartolomei.com
Kunpen Lama Gangchen
www.ahmc.ngalso.net

 

 

Il viaggio infinito dell’uomo in “Il mio pensiero libero”

Roma, 21 febbraio 2017 – È uscito “Il mio pensiero libero” di Antonio Balzani, un libro che spazia sugli argomenti che interessano la vita e le grandi domande fondamentali che a essa appartengono.

Il libro raccoglie i pensieri di una vita e sulla vita: sulla scienza e la società; la natura, la storia, le religioni; l’amore.

Una filosofia essenziale. Riflessioni elaborate sulla base di emozioni, ricordi e spunti casuali: un panorama, una situazione, una frase detta o sentita, una conversazione.

Un libro che dopo averlo letto si deve e si può rileggere in avanti oppure indietro anche a partire da ogni punto. Sempre con un nuovo inizio, e mai una fine. Riassumere sessanta e passa anni di vita, di esperienze, di idee e ragionamenti non è semplice: ci vorrebbero sessanta e passa anni per raccontare la realtà che si tenta di esprimere e i contenuti suggerire.

Un diario con pensieri e riflessioni elaborate sulla base di spunti casuali: un panorama, una situazione, una frase detta o sentita, emozioni e ricordi. Una filosofia essenziale.

Porsi domande e cercare risposte che magari spuntano fuori all’improvviso dopo anni, quando il cervello, in piena autonomia, decide di fornire dei collegamenti. Magari viaggiando in auto, o in momenti in cui l’attenzione è distratta, come un dormiveglia, come capita spesso a tutti.

“Il mio pensiero libero” è un  libro che mette in discussione ognuno di noi .

Un libro che rappresenta un percorso, con le tappe di un percorso che costituiscono la vita di un uomo.

Il percorso si svolge dalla giovinezza, piena di emozioni e di passioni forti per giungere alla maturità in cui si sviluppa l’interesse per la società, i meccanismi sociali e di interazione, per arrivare all’ oltre nel quale la vita si riassume e stranamente, ritrovando nei ricordi le motivazioni continua a svolgersi scemate le passioni, ritrovando nuovamente le emozioni e prendendo in considerazione il passaggio futuro.

Il tutto si avvolge attorno ad un tronco centrale, “un albero della vita”  che rappresenta il filo conduttore della vita di ognuno.

E poi la curiosità. L’uomo è contraddistinto dalla curiosità e dalla capacità di astrazione.

Per la vita dell’autore in particolare, la sua grande passione, il suo più grande interesse di sempre: la natura.

Comprendere la natura ed i suoi meccanismi basilari per arrivare a rendersi conto che la natura è banalmente semplice ma l’interazione di tutti questi meccanismi semplici porta alla più grande complessità possibile.

Quale dunque il senso della vita?

L’uomo non è altro che una specie naturale che agisce secondo i meccanismi propri della specie.

L’uomo è un simbionte di altre quindicimila specie in un agglomerato interattivo di circa 200 miliardi di individui, ognuno dei quali è un singolo individuo e come tale agisce e vive completamente, individualmente, perseguendo esclusivamente i propri interessi, seguendo la propria natura, spesso senza rendersi conto di essere solo una parte dell’intero.

Nascere, nutrirsi. Nutrirsi selettivamente per crescere. Crescere per sopravvivere. Sopravvivere il più a lungo possibile per riprodursi come specie identificabile, cioè rintracciabile in un contesto.

Morire dopo aver contribuito secondo le proprie possibilità, riportando l’equilibrio energetico nel sistema.

Un cerchio, un ciclo, un percorso senza fine, un viaggio infinito differente ma sovrapposto per ciascuno di noi.

È possibile trovare il libro “Il mio pensiero libero” su Amazon.it ed i miglior bookstore online italiani come Ibs.it, Hoepli.it e Libreriauniversitaria.it.

 

Chi è Antonio Balzani

Nato a Bardi (Parma – Italia) nel 1952; igienista, chimico industriale e geologo è stato Insegnante, di laboratorio chimico e scienze integrate. Imprenditore e Libero professionista occupandosi di ambiente e in particolare di inquinamento industriale ed ambientale, politica e cultura e analisi dell’informazione: ecologia sociale. Membro di associazioni nazionali ed europee come UNI – CEI e AIAS, AIA- EAA ed altre è uno specialista in attività di prevenzione e protezione ambientale e lavorativa Si occupa e purtroppo si è occupato, di protezione civile e volontariato.

 

 

 

###

 

 

Su Eduflix.it il Rinascimento ed i suoi protagonisti, raccontato dagli esperti più autorevoli

Torino, 23 dicembre 2016 – È da oggi disponibile su Eduflix Italia, la nuova piattaforma video streaming dedicata alla cultura, una collezione esclusiva di documentari sui grandi personaggi del Rinascimento.

Dalla straordinaria arte di Leonardo, capace di rappresentare in un nuovo modo la realtà, alle arti di Michelangelo, Raffaello e Piero della Francesca. Dal pensiero filosofico di Machiavelli, l’inventore della scienza politica moderna a Giordano Bruno, il libero pensatore per eccellenza. Passando attraverso le grandi scoperte dei viaggi di Cristoforo Colombo per arrivare al ritratto appassionante del papa guerriero, Giulio II, il mecenate che commissionò alcuni dei maggiori capolavori della pittura italiana come la Cappella Sistina e le Stanze Vaticane.

Il Rinascimento, vissuto dai suoi protagonisti come età di grande cambiamento, è stato un periodo storico-culturale fondamentale per tutta l’Europa.

Gli iscritti a Eduflix.it hanno l’accesso libero e illimitato a tutti i contenuti della collezione mentre per i non iscritti è stato pensato un periodo di prova totalmente gratuito per una durata di 7 giorni.

§§

Eduflix Italia (www.eduflix.it) è un marchio registrato Digital E S.r.l., azienda leader in Italia nella creazione di contenuti di divulgazione culturale.
Dall’arte alla filosofia, dall’architettura alla scienza, dall’economia alla psicologia, centinaia di documentari e contenuti video dove le figure più autorevoli della cultura italiana e mondiale (compresi diversi premi Nobel) raccontano le storie e i protagonisti che hanno costruito il patrimonio culturale dell’uomo.

 

###

 

Contatti stampa:

comunicazione@eduflix.it

www.eduflix.it

 

 

La Filosofia Buddista Tibetana arriva al Palazzo del Ridotto di Cesena

Cesena, 30 novembre 2016 – La scuola Shanti Yoga, con sede a Cesena dal 2011, porta per la prima volta a Cesena un evento di importanza nazionale ed internazionale grazie alla presenza di Lama Michel Rinpoche. L’evento è organizzato in collaborazione con il Kunpen Lama Gangchen.

Sabato 17 dicembre si terrà l’evento, già sold out i posti a sedere, ancora disponibili alcuni posti in piedi, dedicato alla ‘Filosofia buddista tibetana’, un modo per conoscere se stessi ed il mondo nel quale viviamo.

Lama Michel Rinpoche viene visitato per la prima volta da Lama Gangchen nel 1987 in Brasile quando aveva soli 5 anni. Da questo incontro nasce un forte legame con tutta la famiglia che fonda il primo dei molti Centri di Dharma sotto la guida di Lama Gangchen: il Centro “Shi De Chöe Tsog”.

Nel corso degli anni, il rapporto con la famiglia si fortifica sempre più. Spontaneamente all’età di 12 anni Lama Michel decide di lasciare la ‘vita normale’ per intraprendere la vita monastica studiando gli insegnamenti del buddhismo e la filosofia tibetana nel Sud dell’India.

E’ oggi maestro presso il Kunpen Lama Gangchen il primo centro Europeo nato nel 1989 a Milano, come ‘Istituto per la diffusione e lo studio della tradizione medica tibetana, della pratica e filosofia buddhista’.

Lama Michel guiderà i presenti alla filosofia buddhista, trasmettendo insegnamenti, principi e l’importanza della spiritualità nella vita quotidiana.

Affronterà temi inerenti agli insegnamenti di Buddha come la differenza tra praticare il buddismo e seguire la filosofia, l’importanza di avere una filosofia di vita: dare una direzione interiore alla propria vita, facendo in modo che sia significativa, i principi necessari per fare della filosofia buddista la propria filosofia di vita.

Grazie alla personalità di Lama Michel ed ai temi di valori universali è un evento dedicato non solo a coloro che frequentano e praticano la filosofia buddhista, ma per tutti coloro che vorranno conoscere e familiarizzare con temi spirituali.

Quando si parla di spiritualità si parla necessariamente anche di unità’
‘Il respiro dà ritmo ai pensieri. Per esempio, se respirate lentamente è molto difficile pensare velocemente, così come anche il contrario.’ Lama Michel Rinpoche

La scuola Shanti Yoga è un punto di riferimento sul territorio per corsi di Filosofia Buddista Tibetana, Pratica Yoga integrale, Meditazione Vipassana, Yoga bambini, Pittura Giapponese, Corsi Raw vegan food e Canti Mantra.
Sabrina Bartolomei, fondatrice della scuola Shanti Yoga ha voluto che la partecipazione al seminario fosse con offerta libera devoluta a www.helpinaction.net/it.

Ogni anno l’ associazione Help in Action distribuisce materiale di cancelleria a centinaia di bambini che frequentano le scuole dei villaggi nel Nepal. Questi bambini, pur avendo le capacità per poter frequentare una scuola, tuttavia i loro genitori non sono in grado di affrontare le spese relative al necessario materiale scolastico e, pertanto, molti di loro sono costretti a studiare senza avere a disposizione talvolta neanche un quaderno e una penna.

 

###

 

Contatti:
Filosofia Buddhista Tibetana – Lama Michel Rinpoche
Sabato 17 dicembre alle ore 15.30-18.30
Palazzo del Ridotto – Cesena
Info: shanticesena@gmail.com
Kunpen Lama Gangchen
www.ahmc.ngalso.net

 

È online Eduflix Italia, la prima piattaforma di video streaming per imparare e sapere

Torino, 8 Settembre 2016 –  È online Eduflix Italia, (www.eduflix.it), la nuova piattaforma video streaming che porta la cultura su televisione, computer, smartphone e tablet.

Dall’arte alla filosofia, dall’architettura alla scienza, dall’economia alla psicologia, centinaia di documentari e contenuti video dove le figure più autorevoli della cultura italiana e mondiale (compresi diversi premi Nobel) raccontano le storie e i protagonisti che hanno costruito il patrimonio culturale dell’uomo.

Eduflix è e vuole essere “Un luogo speciale con un modo nuovo per arricchire l’unico vero patrimonio di ciascuno di noi: la conoscenza”.

Le proposte di abbonamento sono due: una mensile e una annuale. Tutti gli iscritti hanno a disposizione un periodo di prova gratuito di una settimana che permette l’accesso completo ai contenuti al fine di valutare il proprio gradimento.

L’offerta mensile è estremamente flessibile, consente infatti agli utenti iscritti di sospendere o riattivare l’abbonamento secondo le proprie esigenze: non ci sono contratti con durata indefinita né penali per la disdetta. L’offerta annuale consente un risparmio del 20% su 12 mesi di abbonamento.

L’iscrizione alla piattaforma è veloce e richiede l’inserimento di un metodo di pagamento che viene utilizzato solo nel caso l’utente, al termine del periodo di prova gratuito, decida di proseguire con l’abbonamento.

Eduflix Italia è un marchio registrato della Digital E S.r.l., azienda leader in Italia nella creazione di contenuti di divulgazione culturale.

Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.eduflix.it.

 

§§§

 

Contatti stampa:


comunicazione@eduflix.it

 

Exit mobile version