SMA e disabilità : per educare i bambini all’inclusione ritorna “La SMAgliante Ada”

Per educare i bambini all’inclusione e alla valorizzazione delle diversità all’inizio del nuovo anno scolastico presentato il Volume 2 del progetto realizzato dall’Associazione Famiglie SMA e dai Centri Clinici NeMO, con Roche Italia

Roma, 10 settembre 2021 – Dopo il successo del volume primo volume lanciato a settembre 2020, l’esuberante cagnolina Ada torna con nuove emozionanti avventure dedicate ai ragazzi delle classi IV e V elementari.

Realizzato da un team multidisciplinare composto da educatori, psicologi e counsellor dell’Associazione Famiglie SMA e con la supervisione scientifica degli specialisti dei Centri NeMO, è stato presentato ieri il volume 2 del fumetto “Le avventure della SMAgliante Ada”, parte del più ampio progetto educativo “La SMAgliante Ada”.

Il progetto, promosso dall’Associazione Famiglie SMA e dai Centri Clinici NeMO specializzati nella cura delle malattie neuromuscolari, con Roche Italia, guida in modo nuovo i bambini degli ultimi anni delle primarie nella comprensione di temi complessi come il valore della disabilità in quanto risorsa, dell’inclusione come opportunità, dell’importanza della conoscenza scientifica per capire gli altri e imparare a mettersi nei loro panni.

Con Ada, la disabilità motoria viene trattata partendo dalle vicende di una cagnolino affetta da Atrofia Muscolare Spinale (SMA), una malattia genetica rara che in Italia colpisce un bambino su 6.000 e che porta alla progressiva perdita delle capacità motorie.

Cinque storie che raccontano la quotidianità di una bambina di 12 anni, fatta di scuola, di relazioni con i pari e gli adulti, di conoscenza e sperimentazione di sé, di sogni e progetti per il futuro. Avventure che fanno sorridere e pensare, ma anche occasione per conoscere cosa significa vivere con la SMA, attraverso gli approfondimenti scientifici che accompagnano i bambini alla scoperta del corpo umano, con tavole didattiche e giochi interattivi, presenti anche nel secondo volume del fumetto.

Per spiegare ai bambini cosa significa vivere con una patologia rara come la SMA occorrono risposte semplici e concrete. La conoscenza dei propri limiti e delle proprie risorse diventa, infatti, una condizione indispensabile per affrontare con serenità e consapevolezza di sé i cambiamenti imposti dalla malattia – continua Valeria Sansone, direttore clinico del Centro Clinico NeMO di Milano e responsabile scientifico del progetto. Ecco perché nel secondo volume del fumetto abbiamo voluto approfondire tematiche ancor più delicate dal punto di vista clinico, come la chirurgia, il respiro e la nutrizione; convinti che, attraverso Ada, conoscere e condividere siano il primo passo per superare la paura ed aprirsi agli altri senza pregiudizio”.

Le tematiche che emergono nei due volumi di Ada hanno preso vita dal confronto tra chi vive la SMA e un gruppo di lavoro d’eccezione specializzato in storie per ragazzi composto dai fumettisti, sceneggiatori e disegnatori Danilo Deninotti, Giuliano Cangiano, Roberto Gagnor, Giorgio Salati, Gianfranco Florio, Mattia Surroz, Luca Usai e Emanuele Virzì che, dopo aver conosciuto da vicino le realtà dell’Associazione Famiglie SMA e dei Centri Clinici NeMO, ha potuto giocare con la fantasia per dare vita alle avventure di Ada e dei suoi compagni.

Nel primo anno di progetto sono state distribuite gratuitamente oltre 5000 copie del volume 1, con la partecipazione di oltre 200 bambini nei laboratori didattici. Non solo, dopo il lancio in lingua italiana il libro è stato tradotto in ben 10 lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo, polacco, macedone, arabo, cinese, russo e serbo), confermando l’impatto positivo del progetto anche a livello internazionale

Il secondo volume contiene anche una sesta avventura, vincitrice del concorso lanciato nelle scuole lo scorso febbraio, attraverso il quale i ragazzi sono stati invitati a cimentarsi nell’inventare una nuova avventura a fumetti.

Oltre 200 i bambini che hanno aderito all’iniziativa e 60 sono stati gli elaborati pervenuti e valutati dalla giuria di esperti, composta dai rappresentanti degli enti promotori e dal team dei fumettisti. Con la storia del riccio Kendal, vincitrice del contest è la scuola Elementare Primaria “Don Milani” di Cesena, con un gruppo di bambini guidato dalla loro insegnante Manuela Magnani e composto da Camilla Desanti, Arianna Folignoli, Emma Peto e Riccardo Valentini per la sceneggiatura, Maddalena Foschi, Diego Persi e Sara Biguzzi per i disegni.

Il progetto continuerà ad essere oggetto di una campagna educazionale rivolta alle scuole elementari italiane.

Tutte le scuole che desiderano aderire all’iniziativa (www.lasmaglianteada.it) avranno a disposizione un kit per ogni studente, composto dal volume a fumetti e da un laboratorio didattico. Per maggiori informazioni info@lasmaglianteada.it.

 

 

Interni Inaugurazione Centro Nemo Ospedale Riabilitazione Villa Rosa Pergine Valsugana (Ufficio Stampa Provincia di trento /foto Daniele Panato)

Press kit: https://drive.google.com/drive/u/0/folders/1yX2SyccSTbNTVkdV7nMK3DXgTMukVDZy 

Ufficio Comunicazione: Stefania Pozzi – Grazia Micarelli | cellulare +39 328 6084489 – +39 349 0795490 | e-mail: ufficio.stampa@centrocliniconemo.it

 

Come migliorare le potenzialità della mente: arriva il workshop “Metodo Silva”


In arrivo un workshop nel sud Italia sul Metodo Silva per migliorare le potenzialità delle mente con tecniche di creazione della realtà, guarigione fisica e spirituale di sé stessi e degli altri…

Reggio Calabria, 22 gennaio 2020 – A chi non piacerebbe imparare a controllare in pieno la propria mente, e sfruttarla al massimo in ogni ambito della propria vita, da quello lavorativo a quello relazionale e familiare?

È il sogno di tutti, e in tanti credono appunto che sia solo un sogno riuscire ad ottenere il massimo dalla propria mente.

In realtà esiste da molti anni un metodo capace di migliorare le nostre potenzialità.

Un sistema chiamato Metodo Silva, nato negli anni ‘50 negli Stati Uniti e diffusosi in ben 111 paesi del mondo.

Il Metodo Silva è il primo programma elaborato e sviluppato con metodologia scientifica, che porta l’individuo ad entrare con consapevolezza nella “dimensione Alpha“, ovvero uno stato “magico” nel quale si generano le onde cerebrali Alpha, che si registrano in un individuo sveglio ma completamente rilassato. 

Entrando nella dimensione Alpha si ottiene un utilizzo più efficace dell’emisfero destro del cervello, responsabile della creatività e dell’intuito, al contrario dell’emisfero sinistro, che è logico, razionale e analitico.

Il Metodo Silva è stato definito da più parti come un metodo straordinario, provato scientificamente, che finora ha aiutato più di 7 milioni di persone ad attivare energie che prima possedevano allo stato latente e che ora utilizzano consapevolmente per migliorare la qualità della propria vita sotto tutti gli aspetti.

“State ora per cominciare una delle avventure che più di ogni altra produrrà grandi cambiamenti nella vostra vita. Ogni risultato che raggiungerete sarà un passo ulteriore che muterà in voi il modo di concepire voi stessi e il mondo che vi circonda. Unitamente ai vostri nuovi poteri avvertirete un senso crescente di responsabilità, che vi consentirà di impiegarli soltanto per “migliorare il genere umano” (per usare un’ espressione del Mind Control)”.

Recita così l’introduzione del famoso libro ”Il Metodo Silva Mind Control”, scritto dal fondatore del Metodo, José Silva, per indicare le grandi potenzialità di questo metodo.

COME IMPARARE IL METODO SILVA

Per tutti gli interessati ad imparare il Metodo Silva si terrà un workshop di 2 giorni che si svolgerà a Reggio Calabria il 14 e 15 marzo prossimi, a cura di Marianne Patricia Clement, Direttrice Nazionale ed Istruttrice del Metodo Silva. Una location scelta per facilitare la partecipazione degli interessati del sud dell’Italia, ma aperto a chiunque volesse studiare il metodo.

Durante il weekend di formazione i partecipanti impareranno tecniche meditative e di rilassamento da utilizzare per tantissimi scopi:

– sviluppo del pensiero positivo e dell’immaginazione creativa

– apprendimento della meditazione dinamica

– crescita significativa dell’autostima

– controllo del sonno

– miglioramento della memoria

– perdita di peso

– abbandono dell’abitudine del fumo

– cura di sé stessi e degli altri nel corpo e nello spirito.

Il workshop sarà una occasione importante per imparare ad utilizzare la propria mente in un modo veramente speciale.

Per informazioni e iscrizioni visitare il sito internet www.metodosilva.it, scrivere alla mail ninoromeo@hotmail.it o telefonare al n. 329 9429405 (Nino Romeo).

 

 

 

Al via l’Università della Felicità, a Grosseto dal 3 al 10 agosto

Per il secondo anno consecutivo centinaia di persone da tutto il mondo si ritroveranno in Italia, precisamente a Grosseto dal 3 al 10 agosto, per partecipare all’Università della Felicità…

Firenze, 2 agosto 2019 – Dopo il successo della scorsa edizione, anche quest’anno l’Università Raeliana della Felicità si terrà in Italia, più precisamente in Toscana, nelle immediate vicinanze di Grosseto, dal 3 al 10 agosto. Sarà un percorso di insegnamento, meditazione, creatività, scoperta di sé, condivisione e divertimento, il cui obiettivo è quello di permettere a ciascuno di scoprire la strada che ci conduce alla felicità e di iniziare ad amare incondizionatamente l’essere unico che siamo.

“L’Università della Felicità è aperta a tutti e permette di beneficiare degli straordinari insegnamenti trasmessi da Rael, fondatore e leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale (www.rael.org), orientati verso la felicità, la realizzazione e lo sboccio dell’essere umano. Essi rappresentano l’eredità filosofica degli Elohim, la civiltà extraterrestre che, secondo i raeliani, ha creato scientificamente ogni forma di vita sulla Terra, compreso l’essere umano, e costituiscono un vero e proprio manuale d’istruzioni per chiunque viva in questa era e desideri risvegliarsi per vivere una vita realmente felice”, dichiara Marco Franceschini, responsabile nazionale del Movimento Raeliano in Italia e ospite di questo evento europeo.

L’Università della Felicità sarà anche l’occasione per festeggiare il passaggio al nuovo Anno Raeliano, ovvero l’anno 74 d.H. (dopo Hiroshima).

“Il 6 agosto del 1945, data del lancio della prima bomba atomica su Hiroshima, segna infatti l’ingresso della nostra Umanità nell’era scientifica o Era della Rivelazione (in greco, Apocalisse). Si tratta di una data simbolica che sottolinea l’assoluta necessità di sopprimere guerre, violenze e divisioni, scongiurando in questo modo una possibile autodistruzione”, afferma Marco Franceschini.

“Per evitare che si ripeta un simile tragico evento, è necessario comprendere che il nostro livello di saggezza deve assolutamente armonizzarsi con la crescita esponenziale dei progressi scientifici. Per questo motivo, gli Elohim hanno deciso di trasmetterci questi loro insegnamenti e hanno decretato il 6 agosto come primo giorno del nuovo calendario che dovrebbe sostituire tutti quei calendari tradizionali che non rappresentano l’Umanità nella sua globalità”.

L’educazione alla felicità è l’unica via possibile perché la nostra Umanità possa finalmente intraprendere la via della pace.

Per maggiori informazioni sull’evento scrivere alla mail italy@raelpress.org o chiamare il tel. 380 3012127.

 

###

Per maggiori informazioni o interviste:

Vittorio Vegni, tel. 380 3012127

email italy@raelpress.org

 

 

“Libero di rinascere”: al via il tour di Max Gentile, per liberarsi dalle catene e trovare la direzione della propria vita

Roma, 10 ottobre 2018 – È cominciato martedì 9 ottobre, a Genova, il tour di Max Gentile, autore del libro “Libero di rinascere” pubblicato con la Currenti Calamo editore.

Una prima serata che ha fatto registrare subito il tutto esaurito, e caratterizzata da una particolare presenza di imprenditori e di liberi professionisti, sempre più attratti dalla P.N.L. Max Gentile è infatti un coach “sui generis”, che si qualifica come formatore personale, prima che professionale. Una specificità che fa la differenza.

Max Gentile, con le oltre 5.000 ore di aula e 20.000 ore di coaching individuali, punta a quei professionisti, o a coloro che vogliono diventarlo, che hanno capito quanto sia importante l’armonia con sé stessi per raggiungere il successo, e non il contrario.

Responsabilizzare la persona, pulirsi dagli inquinamenti emozionali, liberare la mente dalle catene dei condizionamenti depotenzianti, hanno permesso a chi ha lavorato con lui di trovare la direzione della propria vita in piena felicità e serenità.

Max riesce a rendere di facile comprensione i labirinti della mente e dei suoi comportamenti. Nel suo modo di operare crea interconnessione tra il mondo mentale, quello emozionale e quello energetico, per poter raggiungere i risultati desiderati.

L’esperienza maturata in un significativo e gratificante percorso professionale, si è convertita nella pubblicazione del libro “Libero di rinascere”.

Un successo editoriale che l’autore sta promuovendo con delle serate di incontro con il pubblico, costituito da seguaci fedelissimi, primi testimoni del suo talento, ma anche da nuovi appassionati, incuriositi dalla sua proposta.

Il calendario delle prossime serate è:

Lunedi 22 ottobre a Venezia

Martedi 23 ottobre a Verona

Lunedi 29 ottobre a Milano

Martedi 5 novembre a Torino

“Decidi il tuo futuro” è il leitmotiv del seminario con la possibilità di prenotazione on line della serata, dalle promesse entusiasmanti.

“Una serata stimolante nella quale chi partecipa apre la mente, il cuore e lo spirito a quanto non si sa, e che possa permettere di fare il salto di qualità. Si scoprirà un metodo semplice e concreto che permetterà di esprimere le proprie qualità. Perché quando scopri chi sei, non hai bisogno di una motivazione esterna per raggiungere i tuoi risultati” spiega Max Gentile.

“Il metodo utilizzato porta alla luce la consapevolezza di chi sei, i tuoi talenti, le tue qualità, la tua vera essenza per creare senza dubbio la tua reale ‘direzione di vita’ con passione, gioia e libertà” dice ancora Gentile.

Temi della serata:

  • Le 3 paure che sicuramente frenano le tue decisioni e come superarle
  • Qual è il meccanismo che usa la mente per creare una paura
  • L’ingrediente magico che usano i bambini e i professionisti di successo che non ti è mai stato rivelato da nessuno, anche se hai già fatto corsi di formazione
  • Qual è l’errore più grande che puoi fare per affrontare le tue paure e sul quali ci sei cascato almeno una volta o lo stai commettendo proprio ora.

Il potente strumento della visualizzazione creativa che viene utilizzato per rimuovere blocchi paure e creare il proprio successo”

Il costo della serata è di soli 26 € (ossia l’equivalente del prezzo del libro) invece che 56 €, e comprende:

  • Ingresso al corso “Libero di rinascere”
  • Copia del nuovissimo libro “Libero di rinascere”

Nel caso in cui si fosse già in possesso del libro, si potrà ritirare uno tra i video corsi ‘Atteggiamento Mentale Vincente’ o ‘Crea la Tua Vita’, con un risparmio di 30€.

Inoltre, con il pagamento online si potrà pagare la serata (libro incluso) 17 Euro invece che 26€.

Programma e Informazioni sulla serata:

19.30 – 20.00: Registrazione partecipanti

20.00 – 23.00: Corso “Decidi il tuo futuro”

Luogo dell’incontro: Verrà comunicato immediatamente attraverso la mail che si riceverà a prenotazione effettuata.

Un’occasione unica per conoscere e consapevolizzare il metodo che ha permesso a professionisti di liberarsi dalle catene di schemi mentali improduttivi per liberare la propria essenza interiore e scoprire ed usare al massimo i propri talenti.

 

 

###

 

Ufficio Stampa Betapress

Antonella Ferrari

direttore@betapress.it

 

 

Dislessia: nasce DiXtop, la prima App che previene e limita gli effetti della dislessia

Roma, 3 ottobre 2018 – Da oggi chi soffre di dislessia ha un aiuto in più. È nata infatti DiXtop, la prima App pensata per prevenire e limitare gli effetti della dislessia.

DiXtop è un gioco competitivo strutturato per stimolare nel bambino in età prescolare lo sviluppo di processi mentali che favoriscono l’apprendimento delle sillabe più colpite dalla dislessia.

Mentre si sta divertendo e impegnando per vincere la partita, il bambino al contempo apprende a riconoscere e pronunciare le sillabe evitando la noia e la paura di sbagliare, gli elementi emozionali che maggiormente penalizzano l’apprendimento.

«Il percorso concettuale che ha condotto alla realizzazione del gioco – afferma il dott. Luigi Colombo, ideatore dell’applicazione – utilizza assunti di base condivisi dalla stragrande maggioranza delle correnti di pensiero e teorie psicologiche e neurologiche.

DiXtop è studiato per potenziare lo sviluppo cerebrale del bambino che apprende in modo inconsapevole ad associare alla sillaba visiva il suono corretto e a pronunciarlo. La scommessa è che quando il bambino ritroverà le sillabe nel suo percorso scolastico il suo cervello le sappia rievocare spontaneamente e quindi riconoscerle» concludono soddisfatti i creatori.

L’App è da oggi disponibile per il download su Apple Store tramite il link https://itunes.apple.com/it/app/dixtop/id1409695076?mt=8e e su GooglePlay dal link https://play.google.com/store/apps/details?id=it.reply.portaltech.dixtop.

 

 

 

###

Contatti stampa:

studiodottcolombo@libero.it

www.facebook.com/dixtopdislessia

 

 

Scuola, confermate le borse di studio per l’anno scolastico all’estero

Bologna, 3 Settembre 2018 –  Anche quest’anno, per i ragazzi delle scuole superiori più meritevoli, sono disponibili borse di studio fino a €2.500 per l’anno scolastico all’estero, nella convinzione che le competenze e la determinazione vadano premiate.

Le differenze non vanno combattute ma conosciute, e il modo migliore per farlo sono i programmi di scambio culturale.  Studiare all’estero, per un anno o un semestre scolastico, apre gli orizzonti di un ragazzo, non solamente aiutandolo nel superamento delle barriere linguistiche, ma delle più significative barriere culturali: vivere in una famiglia diversa dalla propria, conoscere nuove persone, crescere in contesti educativi differenti rispetto a quello italiano, sono il vero trampolino di lancio per diventare cittadini del mondo autonomi e responsabili.

Ad organizzare le borse di studio per l’anno scolastico all’estero è Mondo Insieme, organizzazione specializzata in scambi culturali all’estero con sede a Bologna, con trent’anni di esperienza nel settore.

Partire per un anno scolastico all’estero non è una scelta semplice, né per i ragazzi, che dovranno ambientarsi in una nuova realtà, né per i genitori, trattenuti dal pensiero di avere lontani i propri figli per 5 o 10 mesi. Per questo Mondo Insieme collabora strettamente con partners affidabili, che selezionano attentamente le famiglie ospitanti e supportano lo studente nell’inserimento in famiglia e a scuola, per tutta la durata del programma, costruendo intorno a lui una valida rete di sostegno.

Pareri favorevoli all’iniziativa arrivano anche dal Ministero dell’Istruzione, che in una recente circolare conferma come frequentare un semestre o un anno scolastico all’estero contribuisca allo “sviluppo di competenze di tipo trasversale, oltre a quelle più specifiche legate alle discipline”.

“Parlando con un Exchange Student si capisce immediatamente il livello di maturità e responsabilità che ha acquisito durante l’esperienza”, conferma Graziella Costa, responsabile del Programma Anno Scolastico all’Estero di Mondo Insieme.

“I nostri ragazzi imparano a guardarsi intorno con occhi diversi e sviluppano una grande adattabilità ai contesti nuovi, caratteristica sempre più importante per muoversi in un mondo globalizzato. Forti dell’importanza del nostro lavoro, abbiamo deciso di offrire un contributo economico, valido per tutte le destinazioni, per aiutare a partire i ragazzi motivati, che si distinguono per profitto scolastico e competenze linguistiche, tenendo in considerazione anche il reddito familiare”, specifica Costa.

Negli ultimi anni, tra le mete più gettonate svettano gli Stati Uniti, seguiti dall’Australia, dal Canada e dai Paesi del Nord Europa. Se queste destinazioni sono ancora tra le più richieste, è interessante vedere come l’area geografica di interesse si stia spostando: un incremento notevole di domande si è registrato per la Corea del Sud, ma anche per Cina, Giappone, Taiwan, Argentina e Sudafrica, in linea con l’influenza culturale che questi Paesi stanno esercitando in Occidente.Quale modo migliore per imparare a conoscerli?

Per ricevere maggiori informazioni basta contattare Mondo Insieme (Via Castiglione, Bologna) al tel.: 051 65.69.257, alla mail info@mondoinsieme.it o tramite il sito internet www.mondoinsieme.it.

 

 

###

 

Contatti stampa:

 

Mondo Insieme
Via Castiglione, 35 – 40124 Bologna
Tel.: 051 65.69.257
Email: info@mondoinsieme.it
www.mondoinsieme.it

 

 

 

Export Digitale: nuove strategie per l’internazionalizzazione delle PMI grazie a Weevo e BPER Banca

Milano, 8 marzo 2018 – Le PMI oggi, grazie al marketing digitale, hanno nuovi strumenti e strategie a cui attingere per l’internazionalizzazione e la conquista dei mercati esteri. Con questo fine la Weevo, agenzia di comunicazione che dal 2012 unisce il web marketing all’internazionalizzazione, è stata scelta da BPER Estero, la sezione dedicata ai percorsi di internazionalizzazione di BPER: Banca, per una collaborazione nel quadro delle attività a favore delle aziende del territorio impegnate a sviluppare opportunità di business su nuovi mercati.

L’iniziativa prevede, oltre al pacchetto di servizi dedicati alle PMI, una serie di eventi co-organizzati, di stampo educational, che mireranno a illustrare le caratteristiche dell’Export Digitale (http://exportdigitale.weevo.it) con l’ausilio dei numerosi casi di studio di Weevo.

L’attività di sostegno alle imprese che avviano progetti di internazionalizzazione, da parte di BPER: Banca (www.bper.it), è in costante sviluppo e miglioramento nell’intento di fornire alle aziende locali una prospettiva sempre aggiornata e all’avanguardia rispetto a questi temi.

Consapevoli della velocità con la quale le economie dei Paesi sono sottoposte al cambiamento non ci si può esimere dal monitorare il trend legato all’utilizzo dei mezzi di comunicazione digitali e al tipo di messaggio che su di essi viene veicolato. Un binomio che, se sfruttato adeguatamente, è in grado di fare la differenza nelle iniziative di approccio, sviluppo e presidio degli scenari di mercato internazionali per le PMI.

La partnership prende il via proprio da questa esigenza, unendo l’offerta di consulenza specializzata di BPER Estero al know how verticale di Weevo, maturato in oltre cinque anni di esperienza nell’elaborazione di strategie e metodi a supporto delle imprese.

Per maggiori informazioni sui servizi di internazionalizzazione  delle imprese consigliamo l’indirizzo internet http://exportdigitale.weevo.it mentre per saperne di più su BPER: Banca l’indirizzo internet è www.bper.it.

 

Riguardo BPER: Banca

BPER: Banca è una grande banca nazionale, profondamente radicata in tutti i territori in cui opera.

Cresciuta in modo organico e misurato, senza bruciare i tempi e senza perseguire mai una crescita fine a se stessa, ogni filiale  mantiene e alimenta nel tempo il rapporto quotidiano con i suoi clienti, che conosce da vicino. Comprendendo e condividendo i valori delle comunità, la banca presta sempre una sincera attenzione alle esigenze delle persone per rispondere fino in fondo alle loro aspettative e per superarle, ogni volta possibile.

Riguardo Weevo

Weevo è un’agenzia di web marketing, fondata da David Rimini, Gabriele Carboni e Giovanni Colasante con sede a Pesaro, Vignola (MO) e Castiglione delle Stiviere (MN), specializzata nell’uso degli strumenti digitali a supporto dei processi di internazionalizzazione delle imprese.

 

###

 

Per informazioni

Weevo srl

http://exportdigitale.weevo.it

Gabriele Carboni (+39) 059 762953 – gabriele@weevo.it

David Rimini (+39) 0376 673710 – david@weevo.it

 

Esce Comunicazione Carismatica, per migliorare il proprio carisma ed avere una vita più ricca di soddisfaz

Milano, 30 agosto 2017 – Chi non vorrebbe avere o migliorare il proprio carisma nella vita? Una qualità, densa di significato e di fascino, che consente a chi la possiede di vivere una vita più piena, di successo, ricca di soddisfazioni.

Per questo molti si chiedono: carismatici si nasce o si diventa?

Quel che è certo è il fatto che chiunque può diventarlo attraverso un metodo innovativo che accompagna il lettore passo passo a conseguire maggiore consapevolezza del suo corpo, delle sue emozioni e a trasmetterle e comunicarle efficacemente.

Un metodo spiegato nel libro Comunicazione Carismatica (www.comunicazionecarismatica.com), frutto del bagaglio di conoscenze acquisite nel corso degli anni da Alberto Ranzato, ricercatore e divulgatore degli aspetti emozionali legati alla comunicazione.

Cresciuto professionalmente grazie alla collaborazione con numerosi formatori nazionali e internazionali, è arrivato a creare il metodo didattico Vecsy (Vocal Emotion Communication System).

Ed è proprio il metodo a rendere questo libro diverso da tutti gli altri, poiché non si tratta del solito trattato di crescita personale basato sulla formazione mentale, bensì sulla formazione comportamentale.

È infatti inutile, afferma l’autore, stimolare un cambiamento attraverso le informazioni o i suggerimenti che agiscono sulla mente, o sui pensieri, delle persone. Possiamo visualizzare e credere intensamente in un cambiamento ma, se il Codice di Comportamento Automatico sottostante è sbagliato, otterremo sempre risultati sbagliati.

Più di 190 pagine dedicate ad analizzare gli elementi che contrastano un’espressione autentica e che ci impediscono di esprimere noi stessi al 100%, ma soprattutto a fornire il codice per la generazione automatica delle emozioni che ci consentono di entrare in contatto con l’altro e di diventare un riferimento ed una fonte di ispirazione. Riappropriandoci della cosiddetta intelligenza emotiva diventeremo più abili a relazionarci con noi stessi e con gli altri e, di conseguenza, avremo più successo nella vita e nella nostra professione.

“Se non sei riconosciuto, apprezzato e visto per quello che sei probabilmente è proprio perché gli altri non possono vederlo, perché la tua espressività è così bloccata e limitata tanto che impedisce agli altri di vedere lo splendore che sei, impedendo agli altri di percepire ciò che sai nel tuo profondo essere giusto e vero” scrive l’autore nell’introduzione.

Per questo nel metodo riportato nel libro “Comunicazione Carismatica” viene previsto una sorta di “allenamento” aggiuntivo con 15 video esercizi fruibili online gratuitamente.

Quest’opera, scritta in collaborazione con Giuseppe De Franco (formatore, trainer e imprenditore seriale con numerose società avviate) vanta l’apporto di figure di spicco quali Luca Ward, attore, doppiatore e direttore del doppiaggio italiano (conosciuto per il doppiaggio di Russell Crowe ne ‘Il gladiatore’) e di Francesco Padrini, psicologo e psicoterapeuta, autore di numerosissimi libri e ricerche nell’ambito della psicologia, della bioenergetica e della medicina naturale.

È possibile trovare “Comunicazione Carismatica” su Amazon, Youcanprint, Mondadori, La Feltrinelli e IBS, sia in formato cartaceo che digitale.

Chi è Alberto Ranzato

Alberto Ranzato, varesotto di origine ma spagnolo di adozione, è cresciuto con numerosi formatori nazionali e internazionali, arrivando così a creare il metodo didattico Vecsy (Vocal Emotion Communication System).  Vive a Rincón De La Victoria (Angolo della Vittoria) in provincia di Malaga da fine aprile 2016, dove si è trasferito dopo aver lanciato il suo progetto on line Dizione Digitale (dizionedigitale.com).

Ha “fatto la gavetta” con Ciro Imparato, formatore e voice & communication coach, autore di numerose pubblicazioni sull’utilizzo della voce e sul benessere emotivo. Imparato è divenuto il suo “Maestro di Voce e Comunicazione” e in seguito a questo fondamentale incontro Alberto ha cominciato a ideare e sviluppare il progetto di Comunicazione Carismatica, evolvendo e implementando ciò che aveva imparato da Ciro e da altre sue ricerche.

Il 2017 è l’anno che vede il lancio del libro “Comunicazione Carismatica”, la prima opera nel campo della crescita personale che consente di allenare e utilizzare al meglio Corpo, Voce, Parole ed Emozioni per migliorare la propria comunicazione, stile e carisma.

 

 

 

L’autore Alberto Ranzato

 

 

“Noi Supereoi”, il film che racconta gli eroi di tutti i giorni

Roma, 14 novembre 2016 –  Sarà presto distribuito in tutta Italia, nel circuito di “Amore con il Mondo”, che conta più di 20 emittenti a carattere regionale e nazionale il film documentario “Noi Supereroi“.

Si tratta di un documentario-reality avventuroso e suggestivo che ci porta a vivere i grandi spazi delle foreste in Montenegro e delle praterie in Kosovo, dalla sabbia delle spiagge dorate in Albania ai paesi della Bosnia abitati solamente da pastori, dal fascino di Sarajevo alla magia di assistere al sorgere del sole sull’incantevole ponte di Mostar.

Un film che ci porta ad osservare lo splendore dei maestosi scenari naturali ma anche le drammatiche testimonianze dei recenti orrori che hanno infierito su queste terre grazie ad un team che, a bordo di fuoristrada, attraversa 6 paesi come Albania, Kosovo, Montenegro, Bosnia, Croazia e Slovenia.

A volte ci ritroviamo fuoristrada, a volte perdiamo orientamento oppure quel cammino è chiuso e non c’è via di uscita, bisogna trovare il modo di andare oltre o di tornare indietro per prendere una nuova via.

Una vera e propria metafora della vita quotidiana che ci sembra dire: non c’è bisogno di compiere imprese straordinarie perché anche la vita più semplice è di per se impegnativa e richiede carattere, forza, energia, reazione e attenzione, caratteristiche solitamente associate ad un supereroe.

Il mito dell’eroe viene partorito nelle leggende mitologiche e tramandato dalle narrazioni epiche e storiche di gesta gloriose: avventurieri, condottieri, combattenti ed esploratori.

Poi, in era del XX secolo, le tecnologie grafiche, televisive e cinematografiche hanno trasmesso, come un virus benefico, la figura più potente del Supereroe.

Una specie di protettore divino dotato di facoltà extra-normali di tutti i generi: dalla supervista alla invulnerabilità, dal volo all’immortalità fino ad arrivare alla frazionatura di decine, centinaia di Supereroi ciascuno con il dono di un superpotere.

Alcuni hanno sfruttato le proprie qualità per combattere un male a volte invisibile, a volte apparentemente invincibile, altri per aiutare, proteggere, creare, difendere e rendere giustizia ai grandi malesseri sociali, ai grandi torti, alle grandi discriminazioni.

“E’ bello pensare che possano esistere queste figure ed è ancora più bello renderci conto che magari esistono davvero nella vita di tutti i giorni e in ciascuno di noi” spiega Paolo Goglio, autore regista e interprete del film “Noi Supereoi”,  introducendo la tematica che fa da motivo conduttore alla sceneggiatura.

Vivere non è da tutti: lavorare, crescere, studiare, fare famiglia e mettere casa, arredarla, gestirla, pulirla, cucinare, gestire e pagare, mantenere e lottare, combattere ogni giorno la stanchezza, lo sconforto e le difficoltà, curare il proprio benessere, sconfiggere il malessere, affrontare quotidianamente ostacoli e problemi per avere, ogni tanto, generiche gratificazioni in un mondo che sembra orientato solamente a coltivare ed ingigantire le problematiche”

“Portare la bandiera di “Amore con il Mondo” al cielo dei Balcani Occidentali è stato un pò come unificare le ferite di questi paesi e trasformarle in un messaggio di pace per le nuove generazioni. A volte ci sentiamo piccoli, inutili, ma ciascuno di noi è come un piccolo seme in una grande prateria: quando crescendo diventeremo  dei fiori, la prateria avrà un nuovo colore e noi stessi daremo vita a dei nuovi semi…”  conclude Goglio.

Il film, realizzato in collaborazione con Francesco Meriani Merlo, titolare di Istrialand e con la partecipazione di giovani comparse, è destinato alle televisioni e sarà presto distribuito in tutta Italia nel circuito di “Amore con il Mondo” che conta più di 20 emittenti a carattere regionale e nazionale.

 

###

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Exit mobile version