Coronavirus, la solidarietà dei Fratelli Carli da Imperia a Casalnuovo di Napoli

Casalnuovo di Napoli, 13 maggio 2020 – Prodotti tipici all’olio di oliva della Liguria sono stati inviati dalla Fratelli Carli Spa alla cooperativa sociale Victory, di Casalnuovo di Napoli, per aiutare le famiglie a far fronte all’Emergenza Coronovirus.

A rendere noto l’aiuto della Fratelli Carli il presidente della cooperativa sociale Victory, Giovanni Nappi.

L’azienda ligure ha voluto dare, attraverso l’invio di “pacchi omaggio”, un suo contributo a molti territori italiani, .

Un bello esempio per una Italia unita nel segno della solidarietà” ha commentato Giovanni Nappi dalla sua pagina Facebook.

Un gesto di solidarietà straordinario quello che ci arriva da Imperia, da una grande azienda e una grande famiglia come la Fratelli Carli Spa, produttrice del tradizionale olio di oliva, che omaggia con alcuni dei suoi prodotti la nostra rete sociale”, ha commentato ancora Giovanni Nappi sulla sua pagina social.

I volontari della cooperativa a breve distribuiranno i pacchi, ricevuti dalla Fratelli Carli, alle famiglie del territorio più bisognose di aiuto.

 

 

 

 

 

Al via a Casalnuovo la prima “Casa della Befana”

Napoli, 27 dicembre 2019 – A Casalnuovo di Napoli dal 28 dicembre al 6 gennaio 2020 la “Casa di Babbo Natale” del Villaggio, dopo aver accolto migliaia di persone, si trasforma nella “Casa della Befana“.

L’iniziativa è a cura di Giovanni Nappi e dell’Associazione “Una Città Che…”, e a partire dal 28 dicembre bambini potranno lasciare la letterina alla Befana. 

Nell’ambito dell’evento saranno distribuiti i “ticket” per partecipare ad una pesca gratuita per la Befana, con l’estrazione finale che avverrà nella giornata del 6 gennaio alle ore 18.30 presso il Villaggio.

L’amata vecchietta giungerà al Villaggio il 5 gennaio, si intratterrà con grandi e piccini fino al 6 gennaio e parteciperà poi all’estrazione finale della pesca gratuita.

A vincere premi importanti saranno almeno 3 bimbi fortunati, anche se la Befana riserverà una piccola e “dolce sorpresa” per tutti i presenti.

Nelle due giornate ci saranno inoltre animazioni e giochi, con circo gratuito e musica sotto la neve.

L’appuntamento, con ingresso gratuito, è presso il Villaggio di Babbo Natale, Via Zi’ Carlo località Tavernanova, a Casalnuovo di Napoli, a partire dal 28 dicembre. Per ulteriori informazioni si può scrivere alla mail unacittache@gmail.com.

Questo il videomessaggio di invito all’evento dalla Befana in persona: https://youtu.be/HZBDp1bnJ7U.

 

 

 

Il videomessaggio della Befana:

 

 

 

 

 

 

A Casalnuovo la “Festa della Pizza Fritta”

Casalnuovo di Napoli, 2 ottobre 2019 – A Casalnuovo di Napoli arriva la quinta Edizione della “Festa della Pizza Fritta”.

L’appuntamento è da sabato 12 a domenica 13 ottobre, dalle ore 18.00 in Piazza Don G. Diana – località Tavernanova, a Casalnuovo Di Napoli (NA).

Come ogni anno, la festa verrà riproposta nel piazzale adiacente Parrocchia della Visitazione a cura dell’Associazione “Il Salice onlus” e, da quest’anno, dall’Associazione “Una Città Che…” di Giovanni Nappi.

Saranno due giorni per gustare la vera pizza fritta napoletana e vivere momenti di pura aggregazione e divertimento.

Questo il programma :

• 12 ottobre dalle ore 20.30 Mario Pelliccia con artisti Casalnuovesi e a seguire il concerto di Emilina Cantone;

• 13 ottobre dalle ore 20.30 la PMB Cover Band Pino Daniele, con la partecipazione straordinaria del grande sassofonista Marco Zurzolo, e a seguire lo show di Peppe Iodice, direttamente da Made in Sud.

Giovanni Nappi, il 13 ottobre, consegnerà sul palco un riconoscimento da parte del Premio Letterario “Una Città Che Scrive” ad un giovane attore casalnuovese, Fabio Balsamo, contraddistintosi in questi anni per la sua esilarante comicità e risultando oggi uno dei giovani più promettenti del panorama artistico campano.

In entrambe le giornate, sin dalle ore 18.00, animazione per bambini.

In piazza anche un birrificio a km zero, INCANTO, con una bella iniziativa di “plastic free”: chi si presenterà con una copia del giornale “Casalnuovonet.tv”, in distribuzione in queste ore sul territorio Casalnuovese, riceverà un bicchiere di birra in omaggio e il bicchiere contenitore sarà in “polpa di cellulosa”.

 

 

 

A Casalnuovo ritorna la Festa alla Botteghella

Casalnuovo di Napoli, 10 aprile 2019 – Ritorna a Casalnuovo, dopo oltre 30 anni, la “Festa alla Botteghella”.

Il prossimo 27 aprile 2019, dalle ore 18.30, infatti lo storico quartiere alla Botteghella (la Putechella) sarà in festa dopo oltre 30 anni, con la riproposizione del Palo della Cuccagna, un gioco e una tradizione che qualche decennio fa riuniva grandi e piccini in momenti di aggregazione e socialità.

Gli abitanti del posto proveranno ad arrampicarsi sul palo, alto 10 metri e ricoperto di grasso e sapone, per strappare i premi posti in cima.

Ci sarà da divertirsi. Tutto sarà fatto in sicurezza, grazie alla collaborazione con esperti e campioni nazionali di tale gioco”, queste le parole di Giovanni Nappi, promotore dell’iniziativa.

Dopo aver giocato con il palo della cuccagna, ci sarà il concerto di Emiliana Cantone, una delle cantanti napoletane più famose dell’epoca attuale. La Cantone, tra l’altro, ha origini casalnuovesi.

In serata arriveranno anche il gruppo di nacchere e tammorre di Bruno Senese.

Tanta animazione per bambini e cose buone da mangiare completeranno il programma serale.

La conduzione è affidata a Mario Pelliccia.

Nella mattinata del 27 aprile, invece, un gruppo di ragazzi delle scuole Casalnuovesi avrà la possibilità di visitare la Chiesa Santa Maria dell’Arcora. I ragazzi, accompagnati da ciceroni, potranno tuffarsi nella storia della Città e nella storia dell’antico territorio di Arcora, al quale il quartiere Botteghella apparteneva.

L’Associazione “Una Città Che…”, organizzatrice dell’evento assieme a Nappi, precisa che non ci sarà alcun nesso tra funzioni religiose e l’evento, anche se storicamente la festa comprendeva un momento in cui i “Fujenti” si recavano in Chiesa per onorare Santa Maria dell’Arcora dopo il lunedì in Albis.

L’evento organizzato da noi sarà proposto unicamente come iniziativa di animazione territoriale, ma far conoscere la nostra storia alle nuove generazioni e rispolverare qualche tradizione non può che far bene alla comunità”, il commento di Giovanni Nappi.

Sempre in mattinata del sabato 27 aprile, alla Cantina Rea, la visita alla grotta e alla cantina con il gruppo di ragazzi delle scuole.

La Festa alla Botteghella arriva dopo il primo Villaggio di Babbo Natale organizzato da Giovanni Nappi, dopo il primo Carnevale con carri allegorici e dopo il recupero di un’altra storica festa, la festa di Via Roma.

Alle tradizioni non dobbiamo rinunciare. La nostra città ha un enorme bisogno di momenti di aggregazione e socialità. Le attività di animazione territoriale possono e devono anche favorire lo sviluppo del nostro commercio di prossimità. Gli stimoli che ci arriveranno dai cittadini e dai piccoli commercianti ci daranno la forza per fare sempre più e meglio”, conclude Giovanni Nappi.

L’appuntamento è per il 27 aprile dalle ore 18.30, al Corso Umberto I n.1, quartiere La Botteghella.

 

Exit mobile version