Sophie Marceau, ninfomane in un nuovo film

Sophie Marceau, attore famosissima per aver interpretato il celebre film de “Il tempo delle mele”, è ora una donna 50enne, reduce dalla separazione dal suo (ex) marito Christophe Lambert. Ed ora, proprio la Marceau sembra voler dare una netta svolta alla sua vita di donna e alla sua carriera professionale recitando nei panni di una ninfomane.

Il film che la vedrà vestire questo ruolo di donna sexy e focosa è “Tu veux ou tu veux pas”, e probabilmente questo suo nuovo personaggio calzerà a pennello su di lei: nella sua carriera ha percorso strade tanto diverse tra loro da aver dimostrato di saper essere una professionista fortemente poliedrica, tanto è vero che ha saputo recitare la Bond Girl del “Mondo non basta” fino a riprendere il controverso personaggio di Anna Karenina come se niente fosse.

I film soft-porno o erotici-ma-non-proprio sembrano andare particolarmente forte in questo ultimo periodo e, quasi quasi, stanno anche riuscendo a stigmatizzare delle attività che fino ad ora erano considerate veri e propri tabù. Il sesso al telefono, ad esempio, veniva ritenuto una sorta di peccato da ampie frange di opinione pubblica; così come i rapporti pre-matrimoniali non venivano certo visti di buon occhio dalle famiglie di un tempo: film come quello in cui si sta per avventurare Sophie Marceau, o altri cult come “Cinquanta sfumature di grigio” e “Ninphomaniac” stanno avendo un ruolo decisivo verso la non demonizzazione del sesso.

La tv e il cinema, così come del resto i media tutti, hanno un forte ruolo educazionale sulle generazioni che verranno: giusto proseguire così lasciando che siano i genitori a spiegare determinati fenomeni messi in mostra dallo schermo o sarebbe meglio regolamentare anche questo settore? L’opinione non siamo in grado di fornirvela: ad ognuno le sue considerazioni personali!

Exit mobile version