Pagan Land 2014 – Visita alla Camera della Badessa (PR) – Associazione Artès

Nuovo Documento di Microsoft Office Publisher

L’Associazione Artès è lieta di invitare il pubblico all’evento “Pagan Land” 2014 che si svolgerà a Parma, Domenica 28 Settembre 2014 dalle ore 10.00.

Il luogo scelto per la visita di quest’anno sarà l’appartamento privato della Badessa Giovanna da Piacenza presso il monastero di San Paolo, un luogo ricco di rimandi al mondo pre-cristiano.

Il progetto “Pagan Land”

Pagan Land è un’iniziativa lanciata la prima volta nel 2012 da associazione Italus di Roma, rivista Pimalaya e associazione Artès alla comunità pagana italiana.
Tale progetto intende promuovere la conoscenza dei luoghi e della cultura del Primo Paganesimo così come del Neopaganesimo al fine di riscoprire, fruire e valorizzare il nostro splendido e sacro territorio.
In quest’ottica si è pensato, perciò, di dedicare un’intera giornata a tale obiettivo e di coinvolgere l’intera comunità nella sua realizzazione.
Le pagine web dedicate al progetto, per approfondire ulteriormente, sono le seguenti:
www.paganland1.blogspot.it
https://www.facebook.com/pages/PAGAN-LAND/110181722453470?ref=hl
Nelle precedenti due edizioni, Artès ha collaborato con l’associazione Italus e con la coven Il Quadrifoglio: nel 2012 è stato organizzato un evento presso il Parco della Caffarella (Roma) durante il quale si è svolta una celebrazione di ringraziamento, per poi aprire un confronto tra gli astanti sul significato simbolico/spirituale del rituale e sul concetto di Divinità; nel 2013 si è deciso di proporre una visita guidata dall’Aventino a Piazza della Bocca della Verità, giungendo sulle rive del Tevere, sempre a Roma.
Per il 2014, Artès propone la visita agli appartamenti della Camera della Badessa, in centro a Parma, presso il monastero di San Paolo, per la sua importanza non solo dal punto di vista artistico, ma soprattutto per i suoi importanti rimandi al mondo pre-cristiano.

La Camera della Badessa

Il convento benedettino femminile di San Paolo venne fondato nel 1005 e conobbe il suo momento di maggior splendore a cavallo tra XV° e XVI° secolo, sotto la guida delle colte badesse Cecilia e Orsina Bergonzi e Giovanna da Piacenza; quest’ultima era una donna di ricca e ampia cultura, che aveva raccolto attorno a sé un cenacolo di studiosi ed umanisti.
All’interno dell’edificio, nell’appartamento privato di Giovanna, si trova la celebre “Camera del Correggio”, realizzata dal grande artista (Antonio Allegri detto il Correggio, 1489 circa – 1534) nel 1519 circa, una camera di forma quasi cubica con una volta dipinta in modo illusionistico, come fosse un pergolato estivo di fronde e vimini intrecciato – che nasconde completamente la struttura tardo gotica ad ombrello – in cui si aprono una serie di finti ovati con gruppi di putti che si affacciano all’interno intenti in giochi legati alla caccia.
Sul camino è raffigurata Diana, dea virginale, riferimento a Giovanna da Piacenza, la cui insegna araldica si trova al centro del soffitto.
Alla base della volta è dipinto un ampio fregio, con teste di ariete che sostengono velari che reggono brocche, peltri, e che alludono alla destinazione conviviale dell’ambiente.
Nel fregio si trovano quattro lunette per ciascun lato, dipinte a monocromo, che racchiudono una serie di finte sculture a soggetto mitologico.
L’opera venne completamente dimenticata dopo il dopo il 1524, in quanto la camera venne chiusa nella parte di clausura del Convento e venne riscoperta solo nel 1774.

Informazioni sulla visita:

Giorno:
Domenica 28 Settembre 2014

Punto di ritrovo:
Cancello del monastero di San Paolo, in Strada Macedonio Melloni n. 3, Parma.

Orario:
Ci troviamo alle 9,45 per entrare verso le 10.00.
[La Camera è aperta – da martedì a domenica – dalle 8,30 fino alle ore 14.00.]

Costo del biglietto:
Biglietto intero: € 2,00
Biglietto ridotto: € 1,00
Ingresso ridotto ai cittadini italiani e stranieri con cui esiste reciprocità dai 18 ai 25 anni.
Ingresso gratuito per tutti i visitatori al di sotto dei 18 anni e al di sopra dei 65 anni.

Per chi volesse partecipare, è richiesto di inviare una mail di conferma all’indirizzo [email protected] o telefonare allo 0522678993 entro il giorno 27 Settembre.

Nota sull’accessibilità:
L’accesso alla Camera di San Paolo per le persone con disabilità motoria è possibile solo con l’ausilio del personale di vigilanza.

Per maggiori informazioni, anche su come raggiungere il monastero di San Paolo: http://www.parmabeniartistici.beniculturali.it/altri-luoghi/camera-di-san-paolo/orari-e-accesso-alla-camera/

Per ulteriori informazioni su Artès: www.artesassociazione.org