L’integrazione dei centri sociali nelle nostre istituzioni.

0

Questo è l’argomento principale trattato in questo saggio. L’autore spiega come incanalare le energie dei giovani e degli anziani in modo da poter incidere sulle scelte politiche delle istituzioni al fine di poter migliorare la società corrente. La componente relazionale, culturale e in generale la sfera inerente la socialità e la riflessione di più ampio respiro è comunemente ritenuta marginale rispetto alla frenesia a cui noi tutti siamo sottoposti.
Le società contemporanee stanno vivendo una crisi profonda che non è solo di tipo economico ma anche e soprattutto di tipo sociale. Questo scritto sottolinea la crisi istituzionale che stiamo vivendo e propone una revisione delle strutture sociali attuali. L’integrazione nelle istituzioni attuali delle classi giovanili e senili e la sostituzione dei valori dell’ individualismo e della frenesia per il raggiungimento del successo con la solidarietà e la collegialità che derivano dalle esperienze collettivistiche è la fonte di ispirazione di questo libro. L’analisi delle caratteristiche delle comunità organizzate in centri sociali autogestiti e la relativa integrazione dell’esistenza all’interno istituzioni delle correnti con l’obiettivo di allargare il fronte di interesse delle strutture sociali verso gli obiettivi ed i punti di vista dei giovani e degli anziani è la chiave di volta su cui si basa il cambiamento delle strutture sociali attuali. Sarà illustrato come l’analisi dell’integrazione delle classi sociali che rappresentano il futuro (i giovani) ed il passato (gli anziani) all’interno dei processi decisionali delle società attuali sarà sia fonte di armonizzazione delle scelte politiche e sociali allo scopi di creare una cultura alternativa a quella attualmente dominante che causa dell’incremento dell’interesse delle istituzioni per scelte di lungo respiro in grado di cambiare l’orizzonte delle azioni istituzionali. Si dettaglierà poi come attraverso questo processo sarà possibile raggiungere lo scopo di rendere la società più armoniosa e più rispettosa di valori sociali più profondi, più umanitari, e in grado di darsi obiettivi di lungo periodo alternativi alla celebrazione del presente. Nel libro prendono una corposità istituzionale dal lato giovanile sia lo spirito dei movimenti di stampo sessantottino che i più recenti centri sociali autogestiti mentre dal lato senile si ribadisce l’importanza e se ne propone la reintroduzione con le opportune revisioni delle strutture sociali senili delle comunità più tradizionali. Lo scritto evidenzia quali possono essere i punti di forza della trasformazione della società al fine di liberare nuove energie per consentire uno sviluppo sociale ed economico collettivo ed armonioso che caratterizzerà i prossimi decenni.
Se sei possessore di un e-book reader è possibile scaricare il libro dal sito:

Stefano Napolitano

Share.

About Author

Comments are closed.