Ketamina: la droga “ricreativa” rende impotenti

0

Roma, 22 giugno 2020 – La ketamina, un anestetico dissociativo, si è recentemente diffusa come droga ricreativa. Il suo abuso porta a disturbi neurocomportamentali oltre ad effetti tossici su altri organi del corpo.

Per valutare gli effetti tossici della somministrazione cronica di basse dosi di chetamina sulla memoria, sui testicoli e sull’erezione, esplorare la sua fisiopatologia attraverso il meccanismo dello stress ossidativo ed esaminando l’effetto di miglioramento della N-acetil cisteina (NAC), è stato effettuato uno studio specifico da ricercatori egiziani (https://doi.org/10.1016/j.reprotox.2020.05.016).

Un totale di 40 ratti albini maschi sono stati assegnati al controllo, veicolo, solo chetamina I.P. (10 mg / kg) e chetamina (10 mg / kg) + gruppi NAC (150 mg / kg).

Sono state eseguite la valutazione dell’affetto della memoria e della funzione erettile mediante evitamento passivo, riconoscimento di nuovi oggetti e test copulatori.

Sono state eseguite la stima della malondialdeide (MDA), della catalasi (CAT) e della capacità antiossidante totale (TAC) nel siero e dell’omogenato prefrontale e ippocampale e dell’ormone luteinizzante (LH), il testosterone nel siero.

Corteccia prefrontale, ippocampo e testicoli sono stati raccolti per istopatologia.

“La somministrazione cronica di ketamina ha indotto significativi deficit di memoria (P <0,05), ridotta funzione erettile (P <0,05), grave ipospermatogenesi, aumento dell’MDA, riduzione dei livelli di CAT, TAC nel siero e omogenato dei tessuti (P <0,05) e riduzione di LH e testosterone (P <0,05)”, spiega il Dr. Militello, eletto miglior andrologo urologo d’Italia nel 2018.

Il trattamento con NAC ha comportato invece un significativo miglioramento della funzione di memoria, una migliore funzione erettile e una riduzione del danno ossidativo sia nel siero che negli omogeneati dei tessuti.

”I livelli di testosterone e di LH hanno mostrato una differenza significativa tra gruppi di trattamento e controlli (P <0,05).

NAC ha ridotto i deleteri cambiamenti istopatologici. Questi dati suggeriscono che la Ketamina a lungo termine influisce sulla memoria breve e lunga, induce disfunzione erettile e testicolare attraverso lo stress ossidativo. Mentre la co-somministrazione con NAC contrasta invece questi effetti tossici” conclude il Dr. Militello.

Per maggiori informazioni sull’argomento visitare il sito del dottor Militello all’indirizzo www.urologia-andrologia.net.

 

 

Il Prof. Andrea Militello, premiato come Miglior Urologo Andrologo d’Italia nel 2018

 

 

Share.

About Author

Comments are closed.