La Fondazione Sorrento al fianco del Premio “Penisola Sorrentina”, con Danilo Rea

0
Sorrento ospiterà la venticinquesima edizione del Premio “Penisola Sorrentina” organizzato quest’anno in collaborazione con la Fondazione Sorrento. Danilo Rea sarà il presidenza della sezione musica.
Sorrento (NA), 24 settembre 2020 – Fervono i preparativi per la venticinquesima edizione del Premio “Penisola Sorrentina”, in programma a Sorrento il 23 e il 24 ottobre prossimi.
La Città del Tasso si prepara ad accogliere a fine ottobre ospiti di fama nazionale della cultura e dello spettacolo per lo speciale “Torna a Surriento”, ideato dal patron Mario Esposito con la collaborazione della Fondazione Sorrento, diretta da Gaetano Milano, e della Amministrazione comunale.
Arriva la conferma ufficiale  della partecipazione del jazzista internazionale Danilo Rea, in veste di presidente della sezione musica della kermesse.
“Ho aderito all’invito di Mario Esposito e tornerò a Sorrento con estremo piacere. La Penisola Sorrentina è il cuore dell’arte, della tradizione musicale. Da Sorrento lanceremo una grande sfida per lo speciale Torna a Surriento. La musica del resto è una strana poesia, muove le emozioni e porta alla mente ricordi dimenticati, nasce ovunque ed aggrega, superando la parola attraverso le note, diffondendo un messaggio di pace”,dichiara il compositore e pianista internazionale, compagno di viaggio con Mina, Paoli, Baglioni e tantissimi interpreti.
L’iniziativa punterà quest’anno al mondo dell’audiovisivo per la parte spettacolare e all’impegno civile per il settore culturale.
Sono già tanti gli affezionati, che in queste ore stanno confermando all’organizzazione la loro partecipazione al progetto che intende rilanciare il brand di Sorrento.  Tra questi: Luca Barbareschi, Vanessa Gravina, Giancarlo Magalli, Magdi Allam, solo per citarne alcuni.
In arrivo anche adesioni governative da Roma.
Sorrento si prepara, così, ad essere al centro di un dibattito nazionale sui temi del turismo, dell’ambiente e della cultura.
Il nuovo Sindaco di Sorrento, il cui nome uscirà dalle urne del ballottaggio ill 5 ottobre prossimo, si troverà da subito catapultato nel vivo dei lavori di preparazione di questa prestigiosa kermesse di rilevanza nazionale, con l’obiettivo di  riproporre l’immagine di Sorrento, come culla della cultura e della ospitalità, in linea con la proposta di Federalberghi che punta a Sorrento Capitale della Cultura.
Di grande rilievo sarà infatti il Simposio organizzato dal Premio su Turismo, Ambiente e Cultura, durante il quale verrà ufficialmente proclamata la “Carta di Sorrento”, un documento di principi sostenibili su cui poter in futuro avviare proposte di azioni strategiche per il rilancio.
Share.

About Author

Giornalista free lance

Comments are closed.