Esce “It means alot”, il viaggio sul lato passeggero della musica dei Passenger Side

0

Esce il 16 dicembre “It means a lot”, il disco d’esordio dei Passenger Side per Cabezon Records

Roma, 6 dicembre 2016 – Scendere dall’auto, abbandonare la guida e sedersi dal lato passeggero. Distratti, con lo sguardo perso all’orizzonte, lasciando l’asfalto scorrere sotto le ruote e nel frattempo raccontare, raccontarsi. É questo “Passenger Side”, un progetto basato sull’urgenza e non sulla progettualità, disinteressato a dove sta andando la musica e istintivo quanto basta per permettere a 5 musicisti di Verona di percorrere i km musicali necessari a dar vita a un piccolo, prezioso disco di 27 minuti appena.

All’interno degli studi Sotto il Mare di Povegliano Veronese Simone Marchioretti (Facciascura), Luca Zoccatelli (Vladi Blues Band), Michele Martinelli (Dead Man Watching) e Lorenzo Masotto (Le Maschere di Clara) hanno modellato, colorato e definito note e parole che Mario Vallenari (John Mario, Dead Man Watching) aveva portato loro.

Il risultato di questo incontro è “It means a lot”, un album di alternative folk carico di elettricità che risente del sound degli indimenticabili anni ’90 impreziosito da sfumature che vanno dal gothic rock al grunge, dall’indie rock al pop.

“It means a lot” è il primo tassello di un progetto musicale ancora in fase di definizione che vuole scrollarsi di dosso le tante sovrastrutture che l’esperienza porta inevitabilmente a chi fa musica, un modo per tornare ingenui, suonare con l’attitudine di chi lo fa per la prima volta prendendo tutto con una leggerezza sconvolgente e allo stesso tempo dannatamente sul serio.

È possibile ascoltare il disco in anteprima sul sito dell’etichetta www.cabezonrecords.com.

 

###

 

it-means-a-lot-cover-web

Share.

About Author

Comments are closed.