Horeca: digitale e nuove idee i segreti per il successo

marco ilardi digital food

Nuove idee e digitale sono gli ingredienti per migliorare le perfomance dei locali che operano nell’Horeca, ovvero hotellerie, restaurant e caffè

Roma, 29 novembre 2022 – La pandemia oltre ai problemi di salute nazionale, che hanno comportato il lockdown ed il blocco dell’economia su scala mondiale, ha comportato notevoli disagi per gli imprenditori, soprattutto quelli che lavorano nel mondo del food and beverage.

In quel periodo gli imprenditori insieme ai loro consulenti IT hanno cercato di studiare nuove strategie per superare le limitazioni del lockdown con l’ausilio della tecnologia.

Uno di questi, Marco Ilardi, imprenditore napoletano, titolare di Micropedia, direttore del food magazine “Cinque gusti” e sviluppatore web e mobile, si è adoperato con alcuni tra i suoi migliori clienti per superare queste barriere, soprattutto per quando riguarda il servizio al pubblico e la gestione degli ordini al fornitore.

Con il campione del mondo di pasticceria Matteo Cutolo, presidente della federazione italiana pasticcieri gelatieri e cioccolatieri e Don Alfonso 1890, ristorante stellato considerato il miglior ristorante italiano nel mondo, Ilardi ha studiato così le migliori soluzioni per aiutare i locali a superare i problemi del lockdown.

È da questa esperienza unica che è nata l’idea di scrivere un libro, con la prefazione di Don Alfonso Iaccarino, uno dei migliori chef italiani di sempre, premiato lo scorso anno ad Amsterdam col Best Chef Awards 2021.

Il libro si chiama Digital Food, si trova nelle migliori librerie come Amazon.it, Mondadori, e Feltrinelli, ed ha raccolto in poco tempo decine di commenti soddisfatti.

”Con questo libro, l’autore riesce a trasmettere quanta passione mette nel suo lavoro, portando innovazione in un settore poco propenso all’adozione tecnologica perché molto legato alle proprie tradizioni e alle proprie culture.
Per questo motivo ne consiglio la lettura a tutti coloro che hanno un’attività nel settore Horeca, si può vedere come la tecnologia, utilizzata in modo corretto, può portare un vantaggio per la propria attività”, si legge in una delle tante recensioni entusiaste..

Digita Food si presenta per questo come una occasione unica per gli imprenditori che operano nell’ Horeca, per ottenere nuove idee tecnologiche che possono sicuramente migliorare la produttività e portare al successo la propria attività.

 

 

Marco Ilardi, autore del libro di Digital Food

Comunicare bene: l’Accademia della Comunicazione si prepara al via

Genova, Cogoleto,  28 novembre 2022 – Comunicazione Chiara, l’agenzia pubblicitaria che si occupa dell’ideazione di campagne pubblicitarie di diverse realtà imprenditoriali, si appresta al lancio di un progetto di formazione a distanza su scala nazionale. Dal prossimo anno infatti darà vita all’Accademia della Comunicazione, la prima piattaforma di formazione a distanza interamente dedicata ai temi della comunicazione e del marketing con corsi liberi ed erogati direttamente da selezionati professionisti del settore. 

«Stiamo lavorando a un progetto davvero ambizioso» spiega Chiara Battistini, la titolare di Comunicazione Chiara. «Con l’Accademia della Comunicazione verremo incontro a imprenditori, aziende, lavoratori autonomi e disoccupati. La varietà di corsi e percorsi è resa possibile grazie alla partecipazione di incredibili professionisti provenienti da tutta Italia, che stanno progettando inediti percorsi formativi in vista del lancio previsto per il nuovo anno».

Il team dell’Accademia è in costante crescita, continua infatti la selezione di professionisti della comunicazione desiderosi di condividere il loro sapere e la loro esperienza per costruire un punto di riferimento per la formazione di settore. Ora, come mai in passato, è forte il bisogno di conoscere tutti i segreti della buona comunicazione online e offline.

I corsi saranno «on demand», formula che garantisce autonomia sia agli studenti che ai docenti: tutti potranno dedicarsi all’aggiornamento professionale da remoto, nei tempi e nei modi che riterranno più opportuni.

I professionisti del branding, del marketing, della pubblicità, del web e del digitale, del design, della scrittura, della grafica e dell’illustrazione possono contribuire alla creazione dell’Accademia della Comunicazione candidandosi sul sito comunicazionechiara.it.

Riguardo Comunicazione Chiara

Comunicazione Chiara è un’agenzia di comunicazione con un team di professionisti della comunicazione a 360°, che aiuta imprenditori, commercianti, creativi, industriali e industriosi a comunicare con più chiarezza. È attiva negli ambiti del marketing, dell’art direction, del web-digital e della stampa. Gestisce e cura ogni dettaglio dell’Accademia della Comunicazione, al fine di garantire a tutti una formazione, semplice, accessibile e specialistica.

 

 

 

 

 

L’Accademia della Comunicazione è in arrivo a gennaio

 

Federitaly lancia 2 nuovi progetti all’insegna del Made in Italy

Lanciati due nuovi progetti per il Made in Italy, Rete valore Italia e 100% Made in Italy

Roma, 28 novembre 2022 – Si è svolto, nella giornata di ieri 24 Novembre presso il Courtyard by Marriott Rome Central Park, l’ultimo convegno pubblico per il 2022 organizzato da FEDERITALY e avente come focus “IL FUTURO DEL MADE IN ITALY: Tutela, Promozione, Innovazione”.

In una sala gremita di invitati, associati, imprenditori e rappresentanti di diverse organizzazioni – che evidentemente compresa l’importanza del tema affrontato hanno deciso di partecipare in presenza provenendo da tutta Italia e dall’estero – l’iniziativa ha registrato il pieno successo grazie ai numerosi speech, collegamenti esteri online, contributi video, offerti alla platea che inaspettatamente ha inteso trattenersi ben oltre l’orario previsto di fine lavori.

Tra i molti momenti interessanti, in particolare  seguitissimo è stato il dialogo-confronto tra il Vice Presidente del Senato, On. Sen Gian Marco Centinaio, e il Presidente di FEDERITALY, Carlo Verdone.

Stimolato e simpaticamente incalzato dalle domande di Verdone, il Vice Presidente ha puntualmente risposto alle vive curiosità del pubblico presente senza risparmiarsi, approfondendo tematiche di dettaglio, illustrando potenzialità di scenario e sottolineando come il “Made In Italy necessiti d’assoluta e costante solerzia operativa ed attenzione da parte d’ogni componente sociale”.

Con in più un desiderata derivante dalla sua precedente lunga esperienza prima di Ministro e poi Sottosegretario alle Politiche Agricole: “l’auspicabile sensibile riduzione della burocrazia italiana in materia, al fine d’efficientare realmente la competitività del Sistema Italia in termini di Made in Italy ad ogni livello d’interscambio, dal transfrontaliero fra privati al rapporto tra Paesi”.

A seguire, quale testimonianza della rapidissima crescita e sviluppo di FEDERITALY nel solo 2022 come importante stakeholder per le istanze dell’intera filiera del Made in Italy in ogni sua articolazione, e in vista delle nuove attività per il 2023, il Presidente Carlo Verdone nonché il Segretario Lamberto Scorzino unitamente a tutto l’Ufficio di Presidenza hanno quindi inteso presentare al pubblico i due più recenti progetti targati FEDERITALY: “RETE VALORE ITALIA” e il 1° marchio collettivo “100% MADE IN ITALY by FederItaly”. Entrambi vedranno la piena operatività già da Gennaio 2023, ma sin d’ora sarà possibile rispettivamente per gli Enti locali e le Aziende aderirvi.

E se nel primo caso si tratterà di un Help Desk cui gratuitamente i Comuni di tutta Italia si potranno rivolgere per ottenere pareri, studi di pre-fattibilità nonché supporto per ogni Progetto o Bando cui desiderino partecipare, dal livello regionale a quello europeo, nel secondo ogni mPMI italiana avrà la possibilità di vedersi riconosciuta e certificata la propria vera eccellenza prodotta, con immediate e positive ricadute – in termini di visibilità ed economici – sia per il mercato interno sia per l’export che eventualmente già effettua o che intenderà perseguire ed intraprendere grazie anche ai servizi ed al supporto per l’internazionalizzazione d’impresa, che il Centro Servizi FEDERITALY mette a disposizione di ogni Associato.

 

 

SurvHackathon: arriva la challenge di sopravvivenza targata ‘Università di Foggia’

Roma, 25 novembre 2022 – È in arrivo presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia un nuovo evento Hackathon organizzato dal centro di ricerca Learning Science Hub. Un’iniziativa giunta ormai alla sua quarta edizione e che avrà come tema “la sopravvivenza alla vita universitaria”.

Durante le ventiquattro ore tra il 30 marzo e il 31 marzo 2023, i partecipanti a SurvHackathon potranno scatenare la creatività e inventare tool per aiutare gli studenti Unifg a navigare le difficoltà universitarie.

Si raccolgono intanto i frutti degli scorsi appuntamenti: Sportability, l’app innovativa progettata dagli studenti Unifg durante la scorsa edizione di Hackathon, è in fase di sviluppo definitivo e sarà presto disponibile sul mercato.

All’Università di Foggia, l’innovazione tecnologica parte dagli studenti. Questo lo spirito dell’evento Hackathon del Dipartimento di Studi Umanistici (DISTUM) di Foggia, nato sotto il nome di “DigiEduHack” nel 2019 da un’idea del Professor Pierpaolo Limone, Rettore e Professore Ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, e ormai giunto alla sua terza edizione, tenutasi lo scorso ottobre 2022, sotto il nome di Bootcamp Unifg.

Che cos’è un Hackathon?

Si tratta di un’iniziativa che vede gli studenti protagonisti attivi di un processo creativo, volto alla progettazione di soluzioni tecnologiche innovative: i partecipanti, divisi in squadre, sono chiamati a ideare un prodotto digitale in un’unica sessione cooperativa di ventiquattr’ore, sotto la guida di esperti del settore e coach motivatori.

Dopo il difficile biennio di pandemia, che ha visto una sospensione globale delle attività didattiche in presenza, il Learning Science Hub diretto dal Prof. Limone ha dato vita a “Wellbeethon: la Maratona del Benessere”, un Hackathon in presenza che si è svolto tra 12 e 13 maggio 2022, vincitore del concorso nazionale “University 4 EU. Il tuo futuro, la nostra Europa” promosso dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI).

A vincere la competizione, che ha visto il coinvolgimento di centinaia di studenti Unifg, è stata l’idea di Sportability, una app dedicata ai servizi per le persone con disabilità.

Nel corso del “Wellbeethon”, sono state individuate le sei aree del benessere sulle quali i partecipanti hanno incentrato i propri progetti innovativi: benessere ambientale, benessere socio-relazionale, benessere culturale, benessere organizzativo, benessere fisico-alimentare e benessere psicologico. A ispirare gli studenti su questi temi, un ampio ventaglio di speaker, tra cui medici, artisti, psicologi, imprenditori e attivisti.

Oggi la versione beta di Sportability vede la luce, grazie alla collaborazione con un’azienda specializzata del settore; a breve, partirà una serie di sperimentazioni dell’app con gli studenti Unifg e sarà organizzata una conferenza stampa per il lancio definitivo del software. Risultati e processi del Wellbeethon saranno raccontati invece in un volume di prossima uscita, per i tipi dell’editore milanese FrancoAngeli, mentre una prima divulgazione degli stessi è avvenuta in occasione del Convegno nazionale DidaMatica 2022, organizzata dall’Associazione italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico.

E’ possibile iscriversi gratuitamente SurvHackathon al qui https://learningsciences.unifg.it/events/survhackathon/

Segui la challenge su Instagram @SurvHackathon

Email contatti: wellbeethon@unifg.it

 

 

 

 

Questa casa non è un albergo: le soluzioni avanzate per il controllo degli accessi

Roma, 23 novembre 2022 – Un sistema di controllo accessi secondo la norma europea di riferimento EN 50133-1 è un “Sistema che comprende tutte le misure costruttive e organizzative nonché quelle relative all’apparecchiatura richieste per il controllo dell’accesso”. Un SCA ad esempio viene usato principalmente per regolare il movimento delle persone in un’area ben definita.

Questo si ottiene con 3 requisiti fondamentali: CHI, DOVE e QUANDO.

CHI: L’utente deve essere identificato tramite procedure sicure che accertino il suo effettivo accesso. Si possono usare password, badge o dati biometrici.

DOVE: L’utente che tenta di accedere deve essere autorizzato all’accesso di quella zona.

QUANDO: Se è presente una finestra temporale, l’utente deve essere autorizzato ad accedere solo in quella frazione (o più frazioni).

Ad un SCA è possibile integrare diverse funzioni, tra le quali spicca il controllo delle presenze. Un controllo accessi è usualmente caratterizzato da un varco accessi controllato, al quale sono legate alcune apparecchiature.  In questo modo sarà possibile controllare il flusso e il deflusso nelle zone interessate.

Il primo modello di controllo accessi risale ad una delle più grandi civiltà della storia: gli antichi Egizi (1600 a.c.). Già 3600 anni fa era evidente l’importanza di controllare un ingresso con un rudimentale chiavistello. Geniale per l’epoca!

Il controllo degli accessi è, quindi, in parole semplici un sottosistema di sicurezza che si occupa di controllare i varchi e le porte, mediante l’uso di apparati elettronici chiamati lettori di badges o lettori biometrici. Nella loro realizzazione sono utilizzate varie tecniche che ne determinano la tipologia. Il controllo accessi non è solamente un apriporta elettronico o elettromeccanico, come generalmente si è portati a pensare, ma è un mezzo per rendere più sicuro un ambiente. Infatti, provvede a far sì che persone non autorizzate non possano accedere in luoghi riservati.

L’utilità del controllo degli accessi non si estrinseca soltanto nella sicurezza, ma anche nel regolare l’accesso delle persone esclusivamente in aree a loro assegnate verificandone l’ora d’ingresso e di uscita. Può essere, inoltre, utile per attivare/disattivare impianti di sicurezza, regolare il flusso delle persone all’interno di un edificio, memorizzare il transito e vietare l’ingresso in determinate fasce orarie o giornate festive.

Il concetto che sta alla base dei controllo accessi è quello dell’identificazione. Ogni persona, animale, veicolo o oggetto può essere identificato. Il processo che determina il funzionamento di questo sottosistema si basa sull’associazione di un codice alle persone, animali o cose che si vogliono identificare. In questo modo speciali lettori portatili o fissi permetteranno di controllare i dati anche a distanza di anni.

Riguardo Eter Biometric

Eter Biometric Technologies è un’azienda modenese che da quasi vent’anni è un punto di riferimento per le tecnologie legate al controllo accessi. Ha creduto nella biometria quando ancora appariva un obiettivo lontano. Lettori, software, tornelli, verifica delle presenze per il cartellino: la domanda non è “cosa il controllo accessi può fare per le aziende” ma “come utilizzare le giuste tecnologie per soddisfare le esigenze dei clienti”. E Eter ha la risposta, anzi le risposte!

Tante sono infatti le soluzioni proposte da Eter per mettere in sicurezza e proteggere da intrusioni illecite un’azienda attraverso il monitoraggio, il controllo e la gestione dei flussi di persone in entrata e in uscita. In particolare, ETE AIR Controllo accessi in mobilità è un controller di rete compatto con funzionalità complete per accesso singolo. Nonostante le sue piccole dimensioni, il dispositivo supporta 5000 chiavi e puo? memorizzare 8000 eventi. Fornisce l’esecuzione di 3 modalita? Antipass-back per una porta. Posizionato sulla porta di accesso di un determinato varco di un’azienda, consente l’ingresso e l’uscita da essa comunicando con una centrale di supervisione che legge badge e preclude, allo stesso tempo, l’ingresso a personale non autorizzato o estraneo all’azienda.

Grazie a questa soluzione è possibile decidere chi entra, quando entra, dove entra e in quali circostanze: il tutto GDPR compliant e nel rispetto delle normative vigenti CEI riguardanti gli impianti di controllo accessi.

Per maggiori informazioni contattare commerciale@eter.it o visitare il sito internet www.eter.it..

Soluzioni per il controllo accessi, per la casa e per l’azienda

Crescere senza pubblicità: come acquisire nuovi clienti nel B2B con la SEO Strategica

Il libro di riferimento per la domanda consapevole.

Milano, 23 novembre 2022 – Ogni giorno ci sono tante aziende nel B2B che cercano nuovi fornitori. Il primo passo per trovarli, il modo più semplice e veloce per avere una panoramica di quello che offre il mercato anche per le imprese è…Google. Ebbene si, anche il famoso motore di ricerca risulta utile per la ricerca di fornitori affidabili per la propria impresa. È infatti digitando su Google la propria ricerca che si ottieni una lista di risposte, ordinate in base ai criteri dello stesso motore di ricerca. E nell’ambito della ricerca le persone difficilmente vanno oltre la prima pagina. Da qui si evince che essere presente in prima pagina permette di essere visto e scelto dai potenziali clienti.

È da queste premesse che nasce il libro “Crescere senza pubblicità“, di Pietro Marilli, che si pone l’obiettivo di aiutare a capire le imprese come acquisire nuove clienti tramite il posizionamento sui motori di ricerca.

Un libro rivolto a chi è un po’ spaventato dal mondo digitale, e non sa come barcamenarsi, anche se sa bene che ormai oggi siamo in un’epoca in cui è indispensabile essere presenti online.

In questo scenario la domanda consapevole è per questo preziosa, perché racchiude tutti i potenziali clienti che attivamente cercano qualcosa: sono persone consapevoli di avere un problema, un’esigenza, e si mettono a cercarla.

Questo fa tutta la differenza rispetto alla pubblicità, che va a cercare persone passive, che non stanno assolutamente cercando nulla (anche se magari ne avrebbero bisogno).

Nel libro “Crescere senza pubblicità” l’autore spiega perciò come acquisire nuovi potenziali clienti senza alcuna pubblicità, grazie alla nuova SEO strategica, che non si limita a posizionarti su Google, a farti trovare, ma studia come farsi scegliere dagli utenti, per  trasformarli in nuovi clienti.

“Crescere senza pubblicità”, è disponibile oltre che nelle migliori librerie anche online, a partire dalla libreria online di Amazon all’indirizzo www.amazon.it/Crescere-Senza-Pubblicità-Acquisisci-Strategica/dp/B0BM3MFK5T.

 

Cultura e solidarietà fondamentali per la crescita collettiva

“Dal pensiero all’opera” è il titolo del volume presentato agli ospiti internazionali del galà dinner di Sorrento, che racchiude la speciale vision imprenditoriale, improntata alla cultura ed al sociale, della Marican Holding, polo logistico internazionale di eccellenza della Campania

Caserta, 14 novembre 2022 – A Sorrento in occasione del galà dinner del Premio Penisola Sorrentina, il gruppo Marican Holding ha presentato agli ospiti internazionali il lavoro “Dal pensiero all’opera”, realizzato per presentare la speciale vision imprenditoriale, che concede molto spazio al sociale e alla cultura.

Marican Holding, polo logistico internazionale di eccellenza della Campania, quest’anno è infatti tra i partner protagonisti della promozione culturale, grazie ad un accordo stipulato per il 2022 con il “Premio Penisola Sorrentina” di Mario Esposito.

Il gruppo nasce nel 2005, fondato dai fratelli Ferdinando, Carlo e Michele Canciello e grazie ad una certa vision imprenditoriale è diventato un modello di riferimento europeo in materia di logistica intermodale e sostenibile, in sinergia con big player nazionali e internazionali del calibro di Amazon, Ferrero, Magneti Marelli, Mondo Convenienza, Fedex, Eurospin, Fercam, Expert, A.ba.co., Lidl, Caterpillar, MD, Sole 365 solo per citarne alcuni.

“La nostra famiglia, anche grazie all’educazione ricevuta e ai sacrifici compiuti quotidianamente, ha maturato la consapevolezza che la diffusione della cultura e della solidarietà sono direttrici principali per favorire percorsi di crescita collettiva ed abbattere le tante barriere invisibili troppo spesso sottovalutate o non comprese nella loro complessità. In questa ottica rientra per noi il “Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, un brand di cui siamo stati recentemente partner, che raccoglie in sé valenze artistiche e culturali tutte collegate dal filo sottile dell’esaltazione dell’eccellenza in vari ambiti di riferimento, coniugando passione, gusto culturale con una non comune capacità di promozione e valorizzazione del territorio“, ha commentato al riguardo Ferdinando Canciello.  

 

Ferdinando Canciello, CEO Marican Holding

E-commerce: le 10 regole d’oro per guadagnare con un negozio online

Milano, 11 novembre 2022 – Al giorno d’oggi, avere un sito ecommerce sta diventando sempre più importante per chi offre un prodotto o un servizio. Questo accade per la maggior parte dei settori merceologici.

Il mercato delle vendite infatti, è in continua evoluzione. Soprattutto dalla pandemia di Covid-19 in poi, molti brand hanno dovuto comprendere l’importanza del sapersi muovere online e gli e-commerce hanno registrato delle crescite impressionanti. 

L’attività di vendita online quindi è diventata sempre meno marginale e la web economy ha un valore sempre maggiore.  

Molto spesso, coloro che aprono un sito e-commerce commettono l’errore di pensare che sia facile vendere e ottenere molti profitti. In realtà non è così. Ecco perché abbiamo stilato per te una lista di consigli utili per guadagnare con un e-commerce.

 

Perché è difficile avere un e-commerce?

 

Secondo un recente studio della Camera di Commercio, il 90% degli e-commerce che nascono in Italia, vengono chiusi entro il loro prima anno di vita

Ma perché avviene? È importante considerare le principali motivazioni che portano al fallimento precoce di un e-commerce. 

Comprenderle infatti, aiuta a mettere in atto le prime strategie di successo efficaci. Queste motivazioni sono la mancanza di:

Brand. Sul web ci sono competitor affermati e molto famosi, come Amazon o Ebay.
Molto spesso i piccoli e-commerce sono costretti a fissare prezzi più alti di questi giganti, per poter guadagnare qualcosa. 

Quindi come fare? Si tratta principalmente di creare un brand unico e totalmente identificabile. Distinguersi dalla massa è fondamentale e lo puoi fare mettendo in pratica tante piccole strategie. 

L’obiettivo è quello di vendere prodotti e servizi unici o risultare unici

Se vendi qualcosa di molto commerciale, ad esempio, devi riuscire a trovare una caratteristica su cui puntare come tua unique selling proposition

Ovvero quell’aspetto che ti differenzia dai tuoi competitor

Mancanza di un business plan studiato. Il piano di business, che comprende campagne pubblicitarie, azioni di marketing o strategie finalizzate a far conoscere il brand o vendere, è necessario se si vuole generare un profitto.

Ecco perché è importante scegliere una Web Agency che si occupi di generare un business plan mirato, oltre a costruire la tua vetrina di prodotti.  

Saper comprendere e analizzare i dati che gli strumenti di business ci forniscono è fondamentale. 

Se non sai da dove iniziare, puoi richiedere una consulenza ad una Web Agency, con degli esperti del settore che potranno indirizzarti sulla strada migliore, dando al tuo brand un’identità forte e riconoscibile.

 

Come guadagnare dal tuo e-commerce? 10 consigli utili

 

Ora che abbiamo visto insieme cosa sia un e-commerce, l’importanza di avere un brand identificabile e un business plan studiato, entriamo nel concreto. 

Cosa puoi fare per guadagnare con il tuo e-commerce? Ne abbiamo parlato con gli esperti di digital marketing di Prodice SRL, web agency a Milano: ecco dieci strategie utili.

 

1.Adotta strategie di Up-sell e Cross-sell

 

Si tratta di due strategie che ti permettono di aumentare il margine medio delle transazioni, aiutandoti a guadagnare senza dover trovare nuovi clienti. Vediamo insieme in cosa consistono.

Adottare una strategia di Up-sell significa proporre ai tuoi clienti una versione premium che includa più offerte o la versione completa di un determinato prodotto o servizio che offri nella versione base.

Il cross-sell è invece una tecnica che serve a vendere prodotti o servizi complementari a quelli che il tuo cliente sta per comprare. 

Entrambe le strategie sono molto semplici ma molto efficaci e possono aiutarti ad aumentare le tue entrate.

 

  1. Effettua retargeting e remarketing

 

Il retargeting ti offre la possibilità di continuare a mostrare i tuoi prodotti ai clienti che hanno già visualizzato i tuoi contenuti, ad esempio apparendo come inserzioni sui social, su youtube o su articoli. 

Ciò è utile perché non tutti i clienti che arrivano sulla pagina di un prodotto acquistano al primo tentativo. Le campagne di retargeting possono aiutarti a recuperare alcuni clienti che altrimenti avresti perso.

Nonostante sia spesso scambiato con il retargeting, diverso è il remarketing. Si tratta di un’altra strategia per aumentare le vendite

Se il retargeting si rivolge a quei clienti che non hanno mai effettivamente acquistato ma hanno espresso interesse visualizzando i tuoi prodotti, il remarketing guarda invece ai clienti che hanno già acquistato sul tuo e-commerce.

Eseguito spesso tramite messaggistica ed e-mail, con il remarketing puoi dare informazioni ai tuoi clienti precedenti rispetto a nuovi articoli in vendita o ai valori del tuo brand, a sconti o promozioni, in modo da fidelizzarli e tenerli legati al tuo brand. 

 

  1. Fai email Marketing

 

Strettamente collegata al remarketing, un’altra strategia da approfondire per aumentare i guadagni del tuo e-commerce è l’email Marketing.  

Le email sono fondamentali, infatti permettono, ad esempio di:

    • Creare una relazione diretta coi tuoi clienti 
    • Offrire ai tuoi vecchi clienti delle promozioni che lo invoglino a riacquistare dal tuo e-commerce
    • Ricordare di completare l’acquisto ai quei clienti che hanno aggiunto un prodotto al proprio carrello
  • Inviare Newsletter 

 

Anche gli SMS, seppur sottovalutati, sono utili allo scopo. Inoltre, le campagne SMS sono piuttosto economiche.

La strategia migliore con gli SMS è quella di inviare promemoria a chi ha aggiunto prodotti al proprio carrello, ricordargli la disponibilità del prodotto o sollecitare l’acquisto. 

La scelta di SMS o Email deve essere ovviamente studiata, ad esempio in base al target o ai prodotti che offri. Oppure si possono usare entrambi, in sequenza

 

  1. Utilizza i Social Media

 

Altro passaggio importante è quello di rendersi visibili sui social network, con una comunicazione chiara e comprensibile per il tuo pubblico, che venga pianificata tramite un piano editoriale mirato.

Anche un Social Media Management ben fatto aiuta a differenziarsi dagli altri e rendersi unici, ad esempio tramite la proposta di contenuti informativi, di cui parleremo più tardi. 

Sui canali Social, come Facebook, Instagram o Tik Tok, si gestisce anche il marketing.

Molti di questi social network hanno ormai integrato delle piattaforme dedicate alla sfera del marketing, con cui mettere al corrente in tempo reale tutti i clienti che seguono i tuoi canali sulle novità, in “luoghi” ormai più frequentati delle email.

 

  1. Dropshipping

 

Questa soluzione è importante per chi è alle prime armi o non possiede un negozio fisico. Si tratta di porti come un vero e proprio intermediario tra compratore e fornitore. 

Adottando il dropshipping, infatti, ricevi gli ordini dai clienti e li giri al tuo fornitore, che imballa e spedisce il prodotto. 

In questo modo, riesci a guadagnare senza spese quali magazzino, affitto, elettricità e così via. Eliminando le perdite anche sulle mancate vendite.  

Sebbene sembri la soluzione più semplice, è necessario ricordare che questo metodo richiede sicuramente ottime capacità di gestione.

 

  1. Attua le Ads: pubblicità a pagamento

 

Un altro consiglio che possiamo darti è quello di effettuare campagne di Advertising mirate. 

Generalmente, le più utilizzate sono Facebook Ads e Google Ads, con cui puoi raggiungere in poco tempo un gran numero di potenziali clienti.

I due strumenti che abbiamo citato sono ottimi per fare pubblicità. Ovviamente la campagna pubblicitaria funziona meglio, tanto più e mirata: in base al target, al budget, al tempo e al posizionamento dell’inserzione, ad esempio. 

Questi strumenti permettono anche di analizzare i dati e calibrare di conseguenza le proprie campagne nel corso del tempo. 

 

  1. Ottimizza il tuo sito Web

 

Altro step importante per guadagnare con un e-commerce è quello di ottimizzare il proprio sito, rendendolo intuitivo e comprensibile per i clienti. 

È molto importante che il tuo sito risulti veloce e rapido, per mantenere l’attenzione degli utenti, e facile da navigare

Le immagini dei tuoi prodotti, ad esempio, devono essere di alta qualità, così come le descrizioni. Inserire testimonianze e recensioni aiuta a dare un’immagine positiva del brand e convince ad acquistare. 

Semplifica il form destinato agli ordini, rendilo facile e veloce chiedendo ad esempio solo i dati necessari all’acquisto. Mostra i tuoi badge di sicurezza per il pagamento online per rassicurare i tuoi nuovi clienti.

 

  1. Investi nella SEO

 

La SEO è l’ottimizzazione per i motori di ricerca che comprende diversi elementi più o meno tecnici. Sfruttarla permette di aumentare la visibilità delle tue pagine Web. 

Tramite la ricerca delle parole chiave o degli intenti di ricerca degli utenti, puoi posizionarti più in alto sul Web e renderti più visibile ai tuoi clienti potenziali. 

Tutti i contenuti del sito dovrebbero essere SEO-friendly, che si tratti delle descrizioni dei prodotti o del tuo blog.

Creare un blog, in generale, aiuta a generare traffico sul tuo e-commerce. Tramite gli articoli SEO-oriented che scrivi puoi indirizzare il percorso di ricerca dell’utente.

Rispondendo ad una domanda ovviamente in linea col tuo settore, puoi poi consigliare i tuoi prodotti o servizi come possibili soluzioni. 

 

  1. Scegli i giusti strumenti

 

Esistono innumerevoli strumenti per avere un e-commerce di successo: la chiave è quella di scegliere quelli giusti, in base agli obiettivi che vuoi raggiungere. 

Piattaforme, sistemi di organizzazione dei dati, costruttori di siti web o strumenti per la gestione delle scorte sono solo alcuni di questi. 

Se non sai quale scegliere, affidati ad un’Agenzia di Web Marketing, che saprà consigliarti la soluzione migliore in base alle tue esigenze e alle tue idee. 

 

  1. Posiziona i tuoi prodotti su più canali

 

Non solo il tuo e-commerce è importante. Posizionare alcuni dei propri prodotti sui competitor importanti del settore, come Amazon, Ebay o Walmart, può aiutarti molto in una fase iniziale.

Per farsi conoscere in senso positivo è necessario avere marchi registrati, garanzie di prodotto e accordi di distribuzioni chiari. 

Ecco le dieci regole d’oro per iniziare a guadagnare con il tuo e-commerce. 

Oltre a questi, ci sono ovviamente moltissime altre soluzioni che permettono di guadagnare con un negozio online. 

Infine un altro consiglio prezioso.

Chi ha bisogno di migliorare le prestazioni del proprio e-commerce o crearne uno da zero, può contattare gli esperti del settore del team di Prodice, Web Agency di Milano e richiedere loro i migliori consigli e assistenza per il proprio ecommerce.

 

 

L’importanza di difendere la reputazione web di aziende e professionisti

Roma, 8 novembre 2022 – La gestione della reputazione è il processo di monitoraggio e analisi dei contenuti online di un’azienda, un brand o un professionista, come risposta alla pubblicazione di contenuti negativi.

Tali contenuti possono presentarsi in molte forme: un post su un blog che attacca personalmente il professionista, un articolo di cronaca che mette in cattiva luce l’azienda o persino una foto sfavorevole pubblicata su Instagram o su un altro sito di social media.

La crescita esponenziale di internet ha creato nuove opportunità per le persone di esprimere le proprie opinioni e idee.

Blog, social network, siti di notizie, servizi di video hosting e altre piattaforme di contenuti generati dagli utenti hanno dato a tutti, dai commentatori occasionali ai giornalisti professionisti, una piattaforma accessibile da cui condividere le proprie opinioni su qualsiasi cosa.

Allo stesso modo, internet ha anche reso molto più facile per le aziende (grandi e piccole) monitorare le reazioni delle persone ai loro prodotti, servizi e alla loro immagine pubblica.

Negli ultimi anni, sono tante le aziende e le persone indagate che, anche dopo l’assoluzione, a causa della gogna mediatica, si sono viste ledere nell’immagine e nella web reputation su Google.

Inoltre non possiamo ignorare gli innumerevoli errori giudiziari che hanno portato danni morali e d’immagine a persone, professionisti e aziende.

Solo in Italia, dal 1991 al 2021 si sono verificati 30231 casi di ingiusta detenzione e 214 errori giudiziari.

Tutte persone e imprese che per anni hanno subito gli attacchi ingiusti della carta stampata e la diffusione di contenuti negativi e lesivi sul web.

COME DIFENDERE LA REPUTAZIONE ONLINE

Per riabilitare e rivitalizzare la reputazione web, ed eliminare qualsiasi traccia di un passato da cancellare sono nate aziende specializzate, come Workengo.it.

A capo c’è Marco Aurelio Cotrufo, uno dei pochissimi web reputation manager esperti, certificato ed abilitato in materia di web reputation management per aziende e persone, oltre che docente all’università Roma Tre nella materia di Personal & Brand Reputation.

Con il metodo SCUDO, formula proprietaria, aiuta a ripulire completamente l’immagine e a mettere in atto azioni per riabilitarla positivamente agli occhi dell’opinione pubblica. Inoltre, viene garantito anche il ripristino della reputazione finanziaria per liberare imprenditori, professionisti ed aziende da pregiudizi ingiusti da parte di banche ed enti governativi, per avere nuovamente accesso a risorse e rilanciare il proprio business.

Tra i servizi proposti ci sono: pulizia digitale, diritto all’oblio, pulizia informatica, scudo reputazionale, SEO reputation e il reset completo della reputazione finanziaria.

Questo metodo ha il 100% di successi, tutte le persone che hanno scelto Workengo hanno ottenuto il totale risanamento della propria web reputation, anche dopo aver subito accuse ingiuste ed errori giudiziari, e il ripristino della propria credibilità finanziaria agli occhi di banche ed istituti di credito.

Per ulteriori approfondimenti rimandiamo al sito web www.workengo.it.

 

 

SWJ Web Marketing diventa Partner 24 ore

SWJ da sempre cerca di migliorare la propria azienda. Gli piace restare aggiornati sulle ultime notizie del webmarketing #newsmarketing, e migliorare la qualita del proprio lavoro, e’ con piacere quindi che annuncia che la  SWJ WEB MARKETING e’ ufficialmente Partner 24 ORE, un progetto proposto da Il sole 24 ore.

Ma cosa significa praticamente? Che cosa e’ Partner 24 ore? 

Partner 24 ore è un network di Commercialisti, Avvocati, Consulenti del Lavoro, Architetti, Geometri, Ingegneri e Aziende specializzate nel campo digital che condividono le proprie competenze per metterle a disposizione di chi ne dovesse avere specifiche necessità. Chi fa parte del network può trovare al suo interno molteplici professionalità, tutte di alto profilo, cui può rivolgersi in caso abbia necessità di integrare le proprie competenze per rispondere in maniera più rapida ed efficace alle richieste dei propri clienti. I partner del network Partner 24 ORE costituiscono gruppi di lavoro eterogenei a seconda delle competenze necessarie alla soluzione dei problemi che vengono loro posti dai propri clienti o da aziende con necessità particolarmente complesse. Partner 24 ore non e’ solo questo, un punto di incontro ma anche un accelleratore di crescita aziendale.

SWJ WEB MARKETING entra nel progetto non come semplice partner ma come BUSINNES PARTNER, ovvero una delle aziende a cui tutti gli attori del network e aziende esterne al network che ne riconoscano la competenza, si possano rivolgere a livello nazionale per richiedere di digitalizzare la propria impresa, di fornire una soluzione di marketing a 360 gradi o lo sviluppo di un progetto online.
A tal propostivo ha lanciato ad esempio una proposta dedicata allo sviluppo di siti web per avvocati e seguiranno anche proposte di marketing dedicate.
In pratica ed in buona sostanza significa che la qualita’ che offre rispetta gli altissimi standard qualitativi del network, che si tratta quindi di servizi di valore aggiunto. Partner 24 ORE sezione BUSINNES è infatti riservato ai partner che offrono servizi di consulenza specialisticae consulenza digital e IT, nel nostro caso legato al campo del webmarketing.
Quindi se sei un imprenditore e vuoi acquisire clienti online, da oggi possiamo affiancarti ldelle competenze ulteriormente certificate e quelle di un intero network di professionisti. La nostra azienda ti aiuta a ottenere richieste di preventivo nuovi contatti dal web.Siamo specializzati in creazione di siti efficaci, e nella gestione di campagne di marketing e posizionamento su Google che portano risultati concreti. Forniamo servizi utili ad aumentare rapidamente i tuoi contatti (Abbiamo anche scritto un libro che parla di come crescere rapidamente sul social network divenuto best seller amazon) ed i tuoi possibili clienti tramite social o campagne adv mirate. Se non lo sapevate…ora siete aggiornati.

Exit mobile version