Alla fiera “Tempo libero” di Piacenza e alla fiera “Primavera” di Genova scopri le novità Tupperware… e magari anche un lavoro a misura di donna

comunicati stampa alimentari cibo, notizie

La multinazionale specializzata in articoli per la casa partecipa agli appuntamenti annuali con la fiera “Tempo libero” a Piacenza, dal 23 al 25 marzo, e alla fiera “Primavera” di Genova, dal 23 marzo al primo aprile, per far scoprire e provare in diretta gli articoli casalinghi che da più di mezzo secolo sono protagonisti delle cucine di milioni di persone in tutto il mondo. Allo stand anche le informazioni per lavorare con la Multinazionale che offre migliaia di opportunità di lavoro

Due vetrine d’eccezione per gli articoli casalinghi che dal 1945 sono entrati nelle case di milioni di persone in tutto il mondo per la funzionalità, la tecnologia e il design eccezionali: dal 23 al 25 marzo Tupperware parteciperà alla fiera “Tempo libero” di Piacenza e dal 23 marzo al primo aprile alla fiera “Primavera di Genova”.

Tradizionalmente per acquistare i prodotti Tupperware si partecipa ai ‘mitici’ party, ritrovi in case private dove le consulenti in economia domestica dell’azienda dimostrano i prodotti insegnandone l’uso e tenendo su richiesta anche lezioni gratuite di cucina, di organizzazione domestica etc. In Italia se ne tengono in media 10mila la settimana.

Da alcuni anni, tuttavia, Tupperware per dare modo anche a chi non riesce a partecipare ai party di scoprire e provare i contenitori ermetici e articoli vari, affianca al sistema del party, formule alternative, come stand e punti di incontro nelle fiere nazionali più importanti, come ‘la fiera campionaria’, e nei maggiori centri commerciali. A Piacenza e a Genova, per tutto il giorno, Dimostratrici Tupperware saranno disponibili a illustrare concretamente le applicazioni dei più innovativi prodotti della multinazionale americana. Tupperware offre anche preziose opportunità di premi e di guadagni sia a chi organizza i party (le padrone di casa) sia a chi entra nell’esercito delle Dimostratrici’ (oltre 1 milione nel mondo e sono disponibili ancora …migliaia di ruoli) e agli stand di Piacenza e di Genova si potranno anche avere tutte le informazioni per interagire con l’azienda anche sotto questo profilo.

Lavorare con Tupperware è ideale per chi, come tante donne, ha bisogno di libertà di orari e ama socializzare. Nel 2006 i party sono stati 580,000, con la collaborazione di 30.000 Dimostratrici. Ogni anno sono circa 3.600.000 i partecipanti ai Party come acquirenti.I prodotti Tupperware garantiscono uno standard qualitativo globale che attraversa le epoche perché sa rispondere ai sempre nuovi bisogni dei consumatori: dalla necessità di conservare in frigorifero e nel freezer, di cuocere nei forni a microonde, fino alle esigenze specifiche dei bambini, di un’attrezzatura per la tavola igienica, sicura, pratica e allegra.

Non a caso i Tupperware sono esposti in prestigiosi musei di tutto il mondo, dal Design Museum di Londra al Museum of Modern Art di New York. In Italia Tupperware è presente dal 1964 e ha quindi festeggiato nel 2004 i suoi primi 40 anni di successi nel nostro Paese. L’assortimento è insomma assai vasto con un migliaio di attrezzi nelle Linee Frigo, Freezer, Dispensa, Nuovi classici, Cucina, Servizio tavola, Stampi in Silicone, Microonde, Forno Tradizionale e Linea Bambino. Tupperware Italia è associata alla A.VE.DI.S.CO., l’Associazione Nazionale Vendite Dirette Servizio Consumatori, che ne garantisce il corretto comportamento commerciale.La sede Tupperware è a Milano in piazza Velasca 8/10, numero verde 800 821053, sito Internet www.tupperware.it

Ufficio Stampa
Areté Comunicazione
Federica Boero
Via Veniero 41, 20148 Milano
tel. +39.02.4813854
fax +39.02.466062
cell. 338.2924311
[email protected]

Tupperware Italia S.p.a.
Patrizia Savino
Piazza Velasca 8/10, 20122 Milano
tel. +39.02.72227215
fax +39.02.72227209
cell. 348.7089311
[email protected]