Professione Tatuatore, a Napoli giornata informativa con Workshop gratuito

Napoli, 3 maggio 2018 – Il 16 maggio alle ore 16.30 si terrà a Napoli un workshop gratuito dedicato a chi intende diventare un tatuatore professionista, e fare dell’antica arte del tatuaggio un mestiere, che però richiede formazione, esperienza e una conoscenza specifica del settore.

Nel corso di questo eccezionale evento della durata di un giorno ci sarà la possibilità di conoscere esperti tatuatori a cui si potranno chiedere le informazioni necessarie per i corsi da frequentare per diventare un tatuatore, perché secondo le normative vigenti per praticare questo lavoro è necessario seguire un corso di specializzazione. Si potrà inoltre visitare la struttura della Multicenter School, organizzatrice dell’evento, le aule dove si terranno le lezioni e fare una prima lezione di prova gratuitamente.

I docenti scelti per il workshop e per i corsi di formazione per tatuatori sono tutti professionisti del settore, veri esperti che lavorano e insegnano in questo campo da svariati anni, solitamente specializzati sia in tatuaggi che piercing.

Se è vero che il tatuaggio è una delle forme artistiche più potenti del nostro tempo, è anche vero che come tutte le forme d’arte va studiata con impegno e perseveranza.

Per questo dopo il workshop chi vorrà proseguire la propria formazione per diventare un tatuatore professionista dovrà intraprendere un percorso di formazione specifico in cui si apprenderà il metodo di lavoro ovvero la pratica del tatuaggio e il metodo di disegno in ambito artistico (e non solo). Non mancheranno inoltre lezioni di infettivologia e di dermatologia fondamentali per diventare un professionista.

La durata del corso per diventare tatuatori è semestrale, nello specifico sono previste 600 ore di formazione suddivise nell’arco di 6 mesi, con lezioni per 2 giorni ogni settimana.

Tutti i corsisti una volta concluso il percorso formativo saranno solo all’inizio della propria carriera, perché si sa, quello che conta in questa professione è l’esperienza e la pratica, ma senza dubbio professionisti preparati adeguatamente, grazie alle conoscenze e agli strumenti necessari per esercitare il mestiere che avranno acquisito a scuola.

Potranno iscriversi al corso sia principianti intenzionati a voler fare di una passione un lavoro, che tatuatori esperti, interessati a voler ampliare le proprie competenze e conoscenze.

Non è semplice trovare un istituto infatti che garantisca esperienza, professionalità e competenze, motivo per cui la scelta della scuolae non va fatta a caso, ma va ponderata con attenzione. Ciò non vuol dire che di scuole all’altezza non ce ne siano.

Solo che il continuo adeguamento alle esigenze della società odierna e la continua ricerca hanno fatto sì che alcune scuole diventassero un punto di riferimento per giovani e meno giovani con un sogno nel cassetto.

Grazie ai corsi di formazione per tatuatori professionisti molti dei corsisti che vi hanno preso parte hanno trovato subito un lavoro o addirittura aperto una propria attività. Questo perché i corsi danno ai partecipanti un’appropriata preparazione sia teorica che pratica, che permette di affacciarsi al mondo del lavoro grazie ad un attestato riconosciuto dalla Regione Campania e valido in tutta Italia e in tutta l’Unione Europea.

Alla fine del workshop verrà rilasciato un attestato di partecipazione (che spesso vale come sconto per l’iscrizione al corso stesso, il cui costo potrà essere rateizzato).

Il workshop sarà un’occasione unica per chi ha intenzione di diventare un tatuatore professionista. Anche perché, oltre l’attestato per poter lavorare, non bisogna sottovalutare l’importanza di una formazione professionale adeguata, grazie a cui i più grandi hanno potuto cominciare.

Per maggiori informazioni per partecipare al workshop gratuito basta visitare il sito internet http://www.multicenterschool.com/corso/workshop-professione-tatuatore.

 

A BASE Milano una giornata sui freelance e professionisti italiani

Milano, 5 ottobre 2017 – Il lavoro sta evolvendo sempre più rapidamente, verso una costellazione di nuovi lavori come i freelance, professionisti indipendenti, microimprese.

Su questa tematica ci si confronterà, per un’intera giornata a Base Milano, con dibattiti, workshop ed informazioni. Organizzato da SMart Italia e Acta con il patrocinio del Comune di Milano e in collaborazione con AIR3 e UnBreakFast.

Tre saranno i momenti di dibattito. Nel primo, ‘Chi siamo? Dove andiamo?’, verranno presentati in anteprima i risultati della ricerca europea i-WIRE, un censimento sulla vita e le attività dei freelance in Italia.

Il secondo dibattito vedrà protagonista Sandrino Graceffa: sul temaEsiste un’alternativa all’uberizzazione del lavoro?’, l’autore discuterà di trasformazioni del lavoro e mutualismo, con Bertram Niessen (cheFare), Valerio De Stefano (giuslavorista esperto gig economy), Sergio Bologna (Acta) e Ivana Pais (Università Cattolica) e Dario Di Vico (editorialista del Corriere della Sera), partire dal libro Rifare il mondo… del lavoro (DeriveApprodi, 2017).

Infine, per il tema ‘Cosa bolle in pentola?’ Anna Soru intervisterà Stefano Patriarca, consulente della Presidenza del Consiglio, sulle proposte allo studio per pensione di garanzia e misure di tutela per chi andrà in pensione fra molti, molti anni.

L’intera giornata sarà poi punteggiata da oltre 15 workshop, che declineranno il tema centrale dell’evento: i nuovi lavori e le competenze necessarie per svolgerli con successo. Con un consiglio esperto e tante persone che vivono e lavorano come te.

Inoltre, in uno spazio dedicato, AIR3, l’Associazione Italiana Registi, presenterà ‘Tutto ciò che è virtuale è reale’, parole e molte esperienze sulla realtà virtuale e la visione 3D.

Durante la giornata si parlerà anche del libroRifare il mondo… del lavoro‘, un libro-intervista di Sandrino Graceffa, amministratore delegato della cooperativa SMart, nata per organizzare e fornire un quadro giuridico al lavoro freelance su principi mutualistici, attiva in 9 paesi europei con oltre 90.000 soci.

Nel testo si raccontano la storia, le ambizioni e i successi di una realtà che, in paesi come Belgio, dov’è nata, è una vera potenza economica (con un volume d’affari di 146 milioni di euro nel 2016) ma, soprattutto, si confronta con il tema del lavoro flessibile contemporaneo in un’ottica non pessimista.

Al contrario, positiva e tesa alla costruzione di una “terza via”, una via virtuosa che permetta di conciliare la flessibilità e l’autonomia necessaria a questi lavoratori con una reale tutela della loro posizione professionale e una messa in rete delle loro capacità.  

Online il Programma di Works In Progress, reperibile all’indirizzo www.comunicatistampa.net/wp-content/uploads/2017/10/programma_11ott_WiP.pdf .

 

 

 

 

 

Sandrino Graceffa

Rifare il mondo… del lavoro

Un’alternativa all’uberizzazione dell’economia

DeriveApprodi ,2017

  1. 112 | € 12

 

###

 

Ufficio stampa

Riccardo Antoniucci | antricca@gmail.com | +39 340 7642693

La Carmelo Spina Academy sbarca in Spagna

Milano, 13 giugno 2017 – La Carmelo Spina Academy, realtà internazionale di formazione fondata dal noto Hair Stylist Carmelo Spina, ha annunciato il suo sbarco a breve nel mercato spagnolo.

Dopo l’incredibile successo al Cosmoprof di Bologna, dove in questa importante vetrina il brand Nirvel lo ha scelto come testimonal, Spina è stato invitato ad esibirsi nei più prestigiosi show iberici, durante l’intera stagione 2018.

Dopo Italia, Svizzera, Francia, Slovenia e Giordania, oggi la Carmelo Spina Academy si apre alla Spagna, portando in questa nazione i suoi show, la sua coinvolgente professionalità e la sua grande creatività.

Una serie di appuntamenti in via di definizione lo vedranno protagonista in workshop, seminari e contesti altamente formativi.

L’agenda è in via di definizione e sarà comunicata a breve.

Per maggiori informazioni sull’Hair Stylist Carmelo Spina visitare il sito internet www.carmelospina.com.

 

CARMELO SPINA – NIRVEL
CARMELO SPINA – NIRVEL

A Bergamo “Belle sui tacchi”, per imparare a camminare con i tacchi

Si terrà Bergamo il workshop per imparare a camminare con i tacchi alti grazie ad una modalità d’apprendimento corporea innovativa, che permette di muoversi con eleganza e comodità anche con i tacchi alti….

Bergamo, 15 marzo – Camminare sui tacchi alti ti fa sentire sexy e femminile ma il rischio di apparire impacciate è dietro l’angolo. Ad aiutare le donne a risolvere questo problema sarà il workshop “Belle sui tacchi“, per donne che vogliono essere comode e sicure nella propria pelle e imparare a camminare sullo stiletto.

Il workshop, ideato da Valentina De Giovanni, insegnante del Metodo Feldenkrais®, pensato per tutte quelle donne che sognano le pump, si terrà sabato 1 aprile 2017, dalle 10 alle 16.30.

“Belle sui Tacchi” è una vera e propria modalità d’apprendimento corporea innovativa che permetterà di muoversi con comodità anche con i tacchi.

“Per molti anni – spiega Valentina De Giovanni, insegnante del Metodo Feldenkrais® a Bergamo – non sono mai salita sui tacchi. Ero intimorita dalla scomodità di camminare sulle punte. Ma a quale donna non piace sentirsi più slanciata e femminile? Ho lavorato su di me utilizzando le strategie e le lezioni dei miei corsi per camminare elegantemente anche senza ballerine. Prima di tutto è importante che la camminata sia fluida e che non ci sia alcuno sforzo. È veramente inutile soffrire. Belle sui Tacchi nasce per donne contemporanee che vogliono sentirsi belle ed eleganti senza rinunciate alla comodità in ogni momento della loro vita.”

Durante il workshop si imparerà a sfruttare al meglio la propulsione del piede a terra, mantenere l’equilibrio senza irrigidirsi per stare comode sullo stiletto.

Sarà via via sempre più chiaro come la percezione di se stessi è determinante per la postura e per il modo in cui ci si muove.

“Belle sui tacchi” è il primo programma che si basa sul Metodo Feldenkrais® per aiutare le donne a migliorare la postura e la camminata. Portare la percezione al proprio corpo a ciò che accade quando ci muoviamo in un’ottica completamente nuova sviluppa la consapevolezza di sé e dei propri gesti.

La postura non migliora correggendola con la forza di volontà. A tutti noi è capitato che ci dicessero o ci dicessimo “Stai dritto!”. Per un attimo teniamo la schiena eretta ma un po’ rigida, le spalle indietro, il mento in su. Tutto a discapito del respiro che diventa corto e si ferma al petto, poi si ritorna alle posizioni abituali.

La postura migliora perché si offre al proprio corpo, al proprio sistema nervoso un’alternativa. Si offrono nuove possibilità di movimento, per scegliere cosa è più funzionale. Si superano così contrazioni e fatiche di cui neppure ci accorgevamo.

Valentina De Giovanni è insegnante del Metodo Feldenkrais® a Bergamo e socia fondatrice di SpazioUP! Il luogo dove il cambiamento è possibile. Ideatrice di Belle sui Tacchi e di Sopravvivere a 8 ore in ufficio, percorsi che utilizzano il movimento per rendere la vita di tutti i giorni più facile e comoda. Valentina organizzatrice anche corsi di formazione professionale per insegnanti del Metodo Feldenkrais e per le professioni sanitarie.

Per approfondimenti sul workshop visitare la pagina  www.spazioup.it/corsi/belle-sui-tacchi-bergamo, il sito internet www.spazioup.it e la pagina Facebook www.facebook.com/spazioUP.

 

###

 

Contatti stampa:

Valentina De Giovanni

Via Longuelo, 146 Bergamo

348 54 013 89

valentina@spazioup.it

 

Belle sui tacchi, il workshop per imparare a camminare con i tacchi con eleganza e comodità…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tag: camminare con i tacchi, camminare sui tacchi con eleganza e comodità, imparare a caminare con i tacchi

La creatività degli studenti IED a Pitti Immagine

Firenze, 9 gennaio 2016 – La giovane e fresca creatività in movimento degli studenti dello IED, Istituto Europeo di Design, di Italia e Spagna sarà protagonista a Firenze dal 10 al 13 gennaio 2017, per il 91° Pitti Uomo.

Dance Off” è il tema della prossima edizione di Pitti Uomo 91 a cui parteciperanno le 9 sedi dell’Istituto Europeo di Design di Como, Firenze, Milano, Roma, Cagliari, Venezia, Torino, Madrid e Barcellona, dando vita a “Let’s Dance” by IED, kermesse di appuntamenti in collaborazione con autorevoli esponenti del settore e alcuni tra i principali brand di moda e design come D.A.T.E., SuperDuper Hats, Silvio Fiorello e Devon & Devon. Al centro delle iniziative il meglio del Made in Italy.

IED partecipa quindi, anche quest’anno, al più importante appuntamento internazionale del settore moda e lifestyle con un progetto di gruppo costituito da numerose iniziative, come workshop, conferenze, esposizioni e rivisitazioni, che puntano a raccontare i nuovi trend, le professioni del futuro e intercettano gli stili più cool del settore, mostrando anche l’approccio progettuale della scuola.

A fare gli onori di casa, come in occasione delle passate edizioni, sarà IED Firenze presso la sua sede di via Bufalini 6/r.

Anche la sede di Como, l’Accademia Galli (accademiagalli.com), da sempre attenta a sostenere nuovi progetti e idee innovative, si conferma una eccellenza per la formazione, curando alcuni interventi durante le giornate di Pitti Immagine.

Si darà il via inoltre alla mostra, che si inaugurerà martedì 10 gennaio, allestita dalle scuole di Moda, Comunicazione e Design, che racchiuderà tutti i brand partecipanti a questa edizione di Pitti Immagine Uomo: oltre ai due sopra citati parteciperanno anche Devon & Devon (brand italiano di bathroom design) e Silvio Fiorello (cravattificio italiano).

Da non perdere poi l’appuntamento con IED Experience insieme a Laura Lusuardi, Fashion Coordinator di Max Mara e Sara Maino, Senior Editor di Vogue Italia e la moderazione di Salvatore Amura dell’Accademia Galli, IED Como, mercoledì 11 gennaio alle ore 14.30.

A cura dell’Accademia Galli una serie di workshop aperti al pubblico.

Giovedì 12 gennaio dalle 15.00 alle 18.00:
– Intervento di Grazia Billio – Concept e Capo progetto di Color Coloris – Associazione Culturale.
– Intervento di Silvia Cantaluppi – Direttore Commerciale collezioni abbigliamento donna e uomo.
– Intervento in ambito TECNOLOGIA di Angelo Marelli, Direttore Epson Fortex – Azienda comasca specializzata nella commercializzazione di inchiostri per la stampa tessile digitale.

Venerdì 13 gennaio dalle 15.00 alle 18.00 – Interactive Lightscapes:
– workshop in cui Olo Creative Farm e Laboratorio Creativo Geppetto tratteranno il tema della progettazione di installazioni luminose interattive, sitespecific e dell’implementazione della sensoristica per l’interazione, discutendo delle loro case history, con focus sull’installazione Limen, sviluppata per 8208 Lighting Design Festival.

Per tutti gli appuntamenti di Pitti Uomo 91 visitare il sito internet www.pittimmagine.com/corporate/fairs/uomo.html.

 

###

 

A Lugano la prima edizione di Swiss Beauty Expo 2017

Lugano, 3 gennaio 2017 – La prima edizione di Swiss Beauty Expo si terrà al Centro Espositivo di Lugano dal 21 al 23 gennaio 2017.
La fiera internazionale si vuole porre come la più importante manifestazione del settore presente in Svizzera e sarà un’occasione unica per conoscere le grandi aziende del settore estetico.

Una kermesse che ospiterà due differenti aree dedicate rispettivamente al “Campionato Svizzero Make-up”, presentato dell’organizzazione e inserito in una specifica e bellissima cornice espositiva, e al “Campionato Svizzero Nail Design” in collaborazione con INJA (International Nail Judges Association), che sarà presente per la prima volta sul territorio elvetico

Durante le tre giornate della fiera, sul palco principale sarà allestito anche un ricco programma di spettacoli, conferenze, approfondimenti, che darà voce ai numerosi ospiti internazionali: trucco, nuove tecniche, nuovi protocolli professionali, momenti dedicati a numerose aree tematiche; saranno molte le sfaccettature presentate da artisti di fama mondiale.

Uno dei numerosi ospiti sarà Pablo, Art Director Gil Cagné, che sul palco di Swiss Beauty Expo truccherà la bellissima Miss Mondo Italia.

Una grande opportunità quindi per vedere le nuove tendenze di trucco, ammirare i veri protagonisti internazionali e scoprire le ultime novità nel mondo dell’estetica e della cosmetica. Per ogni categoria ci sarà anche un premio per il prodotto/servizio più innovativo: i vincitori si aggiudicheranno un’opera dell’artista internazionale Manuela Mollwitz.

La copertura mediatica è garantita da tutti i partner presenti all’evento: giornali, radio, televisioni, agenzie di pr e stampa.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet www.swissbeautyexpo.ch.

 

###

 

SWISS BEAUTY EXPO

Girare video digitali: in arrivo il workshop per imparare a creare video con una Reflex

Trento, 15 novembre 2016 – Si terrà a Trento il 27 novembre prossimo il workshop per imparare a creare video digitali professionali con una macchina fotografica Reflex.

Docente della giornata di formazione sarà il film-maker di professione Filippo La Scala, esperto in riprese televisive, videoclip, dirette live e documentari.

Il workshop della durata di 8 ore è organizzato da “Destinazione Cinema“, da tempo operante a Trento con lo scopo di diffondere la cultura cinematografica, con l’obiettivo di dare le basi teoriche e pratiche per una creazione consapevole di riprese video con un macchina fotografica Dslr.

A tal fine si affronteranno svariati argomenti, partendo dai diagrammi, inquadrature e gestione della luce nel video in modo da capire come ottenere sempre ottimi risultati in ogni occasione.

Questo il programma del workshop:

– Risoluzioni Hd – Full HD e perché usare il 50p
– L’uso della macchina fotografica
– Ottiche fotografiche
– Diaframmi e tempo di esposizione
– Temperatura colore corretta
– La scelta audio per le Dslr
– Conoscenza consapevole dell’ Iso corretto
– Software alternativo Magic Lantern
– Inquadrature campi e piani
– Strumenti di stabilizzazione
– Studio e tecnica dell’Illuminazione
– Profondità di campo
– Follow focus
– Ingesting su Premiere del materiale girato e precut dello stesso

Il workshop si terrà domenica 27 novembre prossimo, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 18:30, presso la sede di “Destinazione Cinema” in via IV Novembre 93/B a Trento.

Il costo previsto è di 150€ e per informazioni ed iscrizioni si può scrivere a destinazionecinema@gmail.com oppure telefonare al  391 77 08 115.

Maggiori informazioni su www.destinazionecinema.tv o sulla pagina Facebook www.facebook.com/cinematrento.

 

Chi è Filippo La Scala

Filippo La Scala nei primi anni u’90 collabora come film-maker in una emittente televisiva privata. Ha studiato regia televisiva cinematografica a Firenze dove torna spesso per aggiornamenti continui. E’ specializzato in videoclip musicali, dirette live, documentari a valenza sociale e realizza pezzi video-giornalistici, spot video aziendali. Autore di programmi televisivi, vanta collaborazioni con emittenti regionali e network come RAI.
###

 

Contatti stampa:

 

Rocco, tel. 391.7708115

destinazionecinema@gmail.com

 

Destinazione Cinema

Via IV Novembre, 93/B

38121 Trento

www.destinazionecinema.tv

Facebook: www.facebook.com/cinematrento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È l’italiana Moira Fraquelli la nuova icona del Make Up nel mondo

Milano, 27 ottobre 2016 – È un successo internazionale quello che sta raccogliendo Moira Fraquelli, Make-up Artist e nuova icona di stile. Una fama dovuta indubbiamente alla sua bellezza ed il suo carisma, ma soprattutto per quello che rappresenta oggi: la voglia di cambiamento, una rivalsa ed una crescita costante come donna e come persona.

Una filosofia, questa, che l’ha portata a non essere una Make-up Artist come tutte le altre, ma a personalizzare il suo lavoro, rendendola unica del settore. La sua è una storia importante, in cui il dolore si trasforma in rinascita, avvenuta da un percorso personale, emotivo e di immagine, dove da ex donna curvy, oggi è icona di stile e portatrice di tendenze.

Veste lo stile rock chic, capelli corti e neri, trucco sempre impeccabile, dalla travolgente ironia, Moira oggi è richiesta da star internazionali come consulente, oltre che da professionisti del settore moda per numerosi servizi.

Le donne ambiscono a partecipare ai suoi corsi, che puntualmente sono sold out, perché a detta di chi ci è già stata, non sono semplici giornate di make-up, ma incontri di life coaching, in cui ognuna si identifica e trova soluzioni. Moira non nasconde i suoi difetti perché la bellezza, quella vera, passa anche attraverso queste imperfezioni.

Una consulente d’immagine che vive la sua passione per la trasformazione, quella che parte da dentro e dove l’immagine visiva diventa il mezzo per raccontarlo al mondo. Una trasformazione che non stravolge mai la persona, ma disegna in modo forte e deciso un cambiamento: voluto, sognato, arrivato.

Celebre una sua frase: “Non esiste perfezione in questo mondo, esiste l’unicità. Fate di voi qualcosa di cui andare fiere. Sempre”.

Oggi tiene corsi di stile e di cambiamento in tutta Italia e all’estero ed è un punto di riferimento per molti personaggi noti e non, sempre con l’attenzione e la consapevolezza dell’unicità di ogni persona.

Attualmente è impegnata in numerosi progetti internazionali: formazioni, corsi, workshop, servizi, consulenze, oltre a progetti televisivi in divenire.

 

Per saperne di più su Moira, le sue attività ed i suoi corsi visitare il sito internet www.moiramakeup.com.

###

 

 

Moira Fraquelli
(Ph: Marian Bader)

 

Moira Fraquelli (Ph: Marian Bader)

 

Moira Fraquelli (Ph: Marian Bader)

 

INDUSTRIAL DESIGN FOR ARCHITECTURE: Aperte le iscrizioni alla V edizione del Master del Politecnico di Milano

Il Design pensato per l’architettura: soluzioni innovative, tecnologie avanzate, workshop progettuali e la voce diretta degli esperti del settore

POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, presenta la quinta edizione del Master in Industrial Design for Architecture: un percorso formativo ideato per perfezionare la preparazione dei progettisti, ampliandone le competenze e la capacità di problem solving attraverso le soluzioni e gli strumenti caratteristici del Disegno Industriale.

Con un piano didattico intenso e stimolante che alterna lezioni, seminari di progetto e workshop, il Master si propone di coniugare il sapere derivante da due settori di eccellenza in Italia: il Design e la produzione di componenti per l’edilizia.

Il percorso formativo, della durata di un anno, fornirà ai partecipanti le capacità e gli strumenti necessari per emergere nel contesto professionale, diventato sempre più competitivo, con soluzioni progettuali innovative e tecnologicamente avanzate, grazie soprattutto ad una metodologia didattica pratica e concreta, che prevede il confronto con esperti del settore e lo svolgimento di workshop. Formerà professionisti versatili e con una forma mentis elastica e adattabile, in grado di affrontare con successo le sfide della progettazione nelle diverse realtà nazionali e internazionali.

Il programma didattico prevede lo svolgimento di quattro moduli dedicati ad altrettanti aspetti dell’Industrial Design: dalla cultura del Design, la sua storia ed evoluzione, passando per la tematica tecnologica e lo studio dei materiali, alla strategia applicata al Design dalle aziende del settore, fino ad arrivare ai moduli interamente dedicati alle esercitazioni pratiche.

Casi aziendali e workshop progettuali, svolti in collaborazione con realtà professionali leader del settore, consentiranno agli studenti di verificare con mano le competenze acquisite durante le lezioni teoriche. Nel corso della quarta edizione, ad esempio, gli studenti hanno avuto modo di lavorare al progetto di “ExpoVillage” con Bertone Design, dal 1912 studio storico del design italiano: uno spazio espositivo che sorgerà nel cuore di Milano e che accoglierà i grandi marchi del Made in Italy durante il Fuori Salone – Milano Design Week 2015 ed Expo 2015. La collaborazione con Bertone Design è stata particolarmente positiva, tanto che al termine del workshop alcuni studenti sono stati selezionati per proseguire l’esperienza come tirocinanti presso lo studio.

Al termine del Master è previsto infatti un periodo di tirocinio obbligatorio della durata di 480 ore, durante il quale i partecipanti hanno la possibilità di consolidare le conoscenze acquisite confrontandosi con la realtà professionale.

Erogato interamente in lingua inglese, il Master ha accolto negli anni studenti provenienti da tutto il mondo, confermando e ribadendo l’interesse manifestato a livello internazionale nei confronti della tradizione italiana del Design applicato al progetto architettonico.

Il Master è a numero chiuso, per un massimo di 25 allievi: si rivolge ai laureati in Industrial Design, Ingegneria, Architettura e, in generale, in tutte le discipline politecniche.

L’inizio delle lezioni è previsto per il 19 febbraio 2015 presso la sede di POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, in Via Durando 38/A, Milano.

Per informazioni sulle modalità di iscrizione e selezione, rivolgersi all’Ufficio Coordinamento Formazione: formazione@polidesign.net.

 

Press Contact:

Ufficio Comunicazione POLI.design

tel. 02.2399.7201

e-mail: comunicazione@polidesign.net

Exit mobile version