Nel Supermercato del Futuro COOP si paga con il cellulare grazie al Mobile Payment MOBYSIGN

Milano, 28 febbraio 2017 Da oggi al Supermercato del Futuro di Coop Lombardia si può pagare con lo smartphone grazie all’ App Mobysign.

Il mobile payment Mobysign non è legato a nessuno specifico esercente, carrier telefonico, banca, tipo di dispositivo, circuito di pagamento, con la possibilità sin da oggi di utilizzare lo strumento in circolarità con diversi esercenti e servizi, sia per i pagamenti al supermercato e nei punti vendita, ma anche sui siti di ecommerce e per effettuare il login sui siti web.

Mobysign viene integrata in pochi passaggi da altre App, siti ecommerce, portali di home banking e sistemi cassa.

Mobysign consente agli utenti di uscire di casa solo con il cellulare e poter fare la spesa come se si avesse il portafogli, dimenticando i PIN delle diverse carte.

La user experience è facile e intuitiva, non solo per millenials: è sufficiente confermare il pagamento sullo smartphone con l’impronta digitale o digitando un PIN unico scelto in fase di registrazione, valido per tutti i mezzi di pagamento disponibili per l’utente.

Con lo stesso meccanismo Mobysign abbatte le barriere anche per gli acquisti online dal PC o da altre App.

Tra gli ulteriori vantaggi: tempi di check-out più rapidi, fatturazione elettronica integrata senza stampa del cartaceo, riduzione delle code ai desk, livelli di sicurezza elevatissimi, e la compliance alla direttiva europea PSD2 sui pagamenti che entrerà in vigore tra meno di un anno.

Una soluzione già pronta ed integrabile facilmente per adempiere ai requirement di PSD2, oltre che un sistema semplice da utilizzare.

Basta scaricare l’App Mobysign dai principali store e registrare una carta di credito o debito, giftcard, loyalty e – domani – l’IBAN per gli instant payment.

Al Supermercato del Futuro l’innesco della transazione avviene leggendo un QRcode alla cassa; Mobysign in generale offre anche altre modalità, come l’esibizione di un barcode, la digitazione di un numero di telefono o nickname, ed altre ancora.

Secondo il CEO di Mobysign: “L’App Mobysign ha anticipato i concept della PSD2 ed ha al suo attivo diversi brevetti per la autenticazione del cliente finale, validi in tutta Europa per i più elevati livelli di sicurezza e per l’utilizzo delle più moderne tecnologie in ambito mobile.”

Mobysign offre la sua soluzione in modalità open sia agli esercenti, sia alle banche, assumendo il ruolo di facilitatore tecnologico e network per un ecosistema a cui si federano esercenti o banche e istituti finanziari, ciascuno come entità indipendente in SaaS o On Premise che autentica i propri clienti secondo le proprie policy, ma col vantaggio di una user experience unificata per l’utente. Il programma di affiliazione e il modello di business MOBYSIGN innovativi come la soluzione e convenienti, tengono conto anche delle peculiarità delle nuove sfide di PSD2.

Insomma con Mobysign l’unione fa la forza.

Mobysign inoltre non è solo un mezzo per effettuare pagamenti, è un passepartout che ci consente di effettuare anche login su altre App e siti web.

Con Mobysign basta solo la nostra impronta o scegliere un solo PIN da tenere a mente, al posto del portafogli o delle mille password che siamo costretti a tenere a mente, per pagare  al supermercato, sui siti ecommerce o per effettuare login. In pochi secondi.

Con Mobysign lo smartphone può essere utilizzato da solo o a supporto di altri dispositivi, come la cassa del supermercato, la pagina web sul PC dove vogliamo fare login o acquisti: la transazione di login o di acquisto può avere inizio anche da un’altra App sullo stesso smartphone o dal suo browser.

Insomma un sistema di pagamento e login per semplificarci la vita, utilizzabile da oggi, pensato per il futuro.

 

###

 

Bilancio di Sostenibilità Simply

A conferma dell’impegno verso le tematiche sociali e ambientali, Simply – l’insegna che contraddistingue i supermercati del Groupe Auchan – divulga il quinto Bilancio di Sostenibilità, una pubblicazione comodamente consultabile e scaricabile dal sito http://www.simplymarket.it/bilancio-sociale.php, che documenta agli stakeholder come le attività di responsabilità socio-ambientale messe in campo nel 2013 siano in linea con gli obiettivi economici e di redditività che l’azienda persegue.

“Nonostante il periodo di grande cambiamento che stiamo attraversando, la sostenibilità e, in senso lato, la responsabilità verso il futuro del nostro pianeta costituiscono un punto fermo per la nostra insegna. – commenta Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità Sociale di Simply – Il nostro quinto Bilancio di Sostenibilità vuole testimoniare, in maniera semplice ma esaustiva, i risultati del nostro impegno nelle attività con impatti sociali e ambientali, che mai come ora sono fondamentali per larghe frange di popolazione.”

Il contesto generale di grande difficoltà economica, ha richiesto a Simply una strategia sostenibile sempre più concreta, focalizzata sull’ottimizzazione delle risorse e dei consumi e sul monitoraggio dei risultati conseguiti. Come emerge dagli indicatori del Bilancio Simply 2013, gli assi fondamentali di lavoro si possono riassumere in due parole: efficienza e sicurezza.

Per quanto riguarda l’efficienza, grande attenzione è stata posta sugli sprechi in generale. Dal punto di vista energetico, le soluzioni tecnologiche all’avanguardia progressivamente estese sulla rete di vendita (es: +12.2% negozi dotati di fotocellule per il controllo dell’illuminazione, +21,9% di banchi fresco illuminati solo sul cappello) hanno consentito un risparmio di 9,2 milioni di kWh sui consumi di elettricità (-3,6% vs 2012), che per il 70% della rete diretta proviene da fonti rinnovabili; mentre gli interventi implementati per migliorare l’efficienza dei flussi logistici hanno permesso di ottimizzare le consegne delle merci, aumentando mediamente il numero dei colli trasportati (+5,9%) e riducendo complessivamente i viaggi effettuati (-3,9%), con conseguente risparmio di carburante e di C02 immessa nell’atmosfera.
Un’altra evidenza dell’impegno per la riduzione degli sprechi si concretizza nel recupero e nel riutilizzo dei materiali di scarto prodotti dai negozi e dai depositi: 15.418 tonnellate di carta/plastica/legno differenziati e avviati al riciclo e oltre 298.000 chilogrammi di prodotti alimentari donati alle associazioni caritative (in quanto prossimi alla scadenza o con imballaggi difettosi, quindi non più commercializzabili ma ancora perfettamente commestibili) e trasformati in 543.000 pasti per le famiglie in difficoltà del territorio.

Per ciò che concerne la sicurezza, uno degli indicatori interessanti del Bilancio 2013 è la riduzione di reclami sui prodotti (-12,9%), frutto dell’intensa attività di sorveglianza condotta dal Servizio Qualità, sia sulla rete diretta sia sui negozi in affiliazione (390 audit nel 2013). I controlli hanno interessato principalmente i prodotti di Filiera (73,6%) e delle linee di marca privata Simply, che nel corso del 2013 sono stati ulteriormente ampliati nella numerica (+11,8%).
Simply svolge inoltre una costante azione di prevenzione dei rischi di infortunio, attraverso una crescente attività di sensibilizzazione ed engagement dei collaboratori (111.834 ore di formazione erogate, + 19,4% vs 2012) e adeguamenti tecnici e organizzativi, che hanno portato ad una riduzione significativa degli incidenti sul lavoro (-9,6% vs 2012).

Le attività messe in campo dall’insegna nel 2013 hanno generato non solo un elevato tasso di gradimento da parte della clientela (84% clienti soddisfatti – Fonte indagine “Barometro”), ma anche una rinnovata fiducia da parte dei collaboratori (82,6% azionisti, +12,3% vs 2012). Ne è una dimostrazione l’ampia condivisione di entrambi alle campagne di solidarietà sostenute, come, ad esempio, le collette alimentari (oltre 500.000 kg di merce donata dai clienti alle associazioni) e la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica di Telethon (1.480.000 euro donati da clienti e collaboratori, +5,1% vs 2012), la cui partnership pluriennale è stata premiata in occasione dell’inaugurazione del Nuovo Centro Tiget a Pozzuoli, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Simply® è l’insegna dei supermercati del Groupe Auchan, presente nel settore della grande distribuzione italiana con tre formule commerciali: le superette di vicinato a insegna PuntoSimply, i supermercati di prossimità a insegna Simply e i supermercati d’attrazione a insegna IperSimply. Oggi Simply® occupa in Italia circa 9.000 dipendenti ed è presente sul territorio nazionale in 19 regioni con oltre 1.500 punti vendita, di cui 269 gestiti direttamente e i restanti gestiti con la formula dell’affiliazione.

Per ulteriori informazioni:
Paola Grossetti – Responsabile Relazioni Esterne Simply® Italia
Tel.: 02.57583633 – Mob.: 348.5918320 – Email: paola.grossetti@sma.it

 

Copertina Bilancio Sociale Simply 2013
Exit mobile version