Movimentazione GDO, la sostenibilità ambientale paga: fatturati stellari per la Cpr System

Crescita record per Cpr System, specializzata in sistemi e strumenti logistici riutilizzabili per la GDO. Tra i nuovi designati ai vertici Francesco Avanzini direttore commerciale Conad eletto presidente e Nicola Pizzoli, designato vicepresidente…

Firenze, 27 giugno 2017 – Buone notizie per la cooperativa Cpr System, leader italiana delle cassette riutilizzabili a sponde abbattibili, che alla recente assemblea di bilancio ha presentato i numeri di un’annata da record.

Il bilancio approvato dall’Assemblea ha visto la maggiore crescita di sempre del fatturato con  54,8 milioni di euro.

Molto positivi anche gli altri indicatori del gruppo con un capitale sociale che raggiunge i 16,1 milioni di euro e un patrimonio netto 34,3 milioni di euro. Un dato, quest’ultimo, molto importante e che rende unica la società CPR.

Nel presentare i risultati di un’annata di successo la presidente Maura Latini evidenzia la situazione congiunturale nazionale che vede l’Italia frenata, con indicatori che stentano a decollare, una lieve ripresa dei consumi che non tocca però in maniera marcata la GDO, una limitata ripresa dell’occupazione e nonostante tutto questo, la crescita di CPR evidenzia la forte solidità della compagine sociale e il valore del progetto d’impresa che è stato sviluppato in questi anni.

Un progetto in continua evoluzione che ha visto la realizzazione di cambiamenti strutturali determinanti come lo sviluppo di FC Log, la società di servizi partecipata da CPR che opera nel settore servizi offrendo la possibilità anche a “non Soci” di usufruire degli efficienti servizi di movimentazioni e logistica, non solo per il settore ortofrutta ma anche per altri comparti importanti come le carni, le acque, le carte, il pesce.

Servizi che per la policy di CPR non prescindono mai dalla coerenza verso i temi ambientali, sempre alla base di tutte le scelte gestionali

Molte le novità presentate per il prossimo triennio che consolidano i grandi cambiamenti strutturali.

Il Direttore Generale Monica Artosi traccia le linee guida dei nuovi progetti in corso di attuazione che vedono CPR investire con decisione sulla ricerca e sviluppo seguendo il filo conduttore strategico della sostenibilità ambientale ed economica.

Da queste linee guida strategiche arriva il pallet di legno con blocchetti riciclati, realizzato con la collaborazione di Ecoblocks. Un pallet con la solidità e i servizi di sempre ma con un valore aggiunto importantissimo: la sostenibilità.

Arriva la cassetta CPR 2.0, migliorata dal punto di vista dell’utilizzo grazie ad una nuova chiusura a maniglia, più semplice nell’uso ma compatibile con i macchinari di lavorazione.

Le cassette CPR, nell’ottica di sostenibilità ambientale ed economica che guida da sempre l’azienda saranno realizzate interamente con plastica riciclata, in modo da contribuire ancor di più alla sostenibilità.

 Le cassette CPR stanno entrando nel mondo del pesce, andando a sostituire il polistirolo che non è riciclabile, infatti è già in corso una importante sperimentazione che permette di essere ottimisti per gli sviluppi futuri.

La ricerca e sviluppo proseguirà anche sul fronte dell’ ottimizzazione logistica, con la messa a punto dello studio dell’LCA di CPR realizzato dall’Università di Bologna al fine di analizzare e ottimizzare i flussi garantendo risparmio e tutela dell’ambiente.

Efficienza economica, efficacia del servizio e attenzione all’ambiente sono le linee guida che hanno ispirato le attività di CPR e che ispireranno anche le azioni future”  spiega Maura Latini.

“Cedo il testimone, dopo un triennio di attività e di crescita, ringraziando per l’opportunità straordinaria concessami con la presidenza. E’ stata un’esperienza di grande interesse che mi ha dato anche modo di lavorare insieme a Consiglieri che non sono solo capitani d’industria ma, insieme ai collaboratori e dirigenti di CPR, sono stati una grande squadra”.

“Credo, – conclude Maura Latini – che questa rotazione triennale, sia un segnale importante che identifica l’approccio cooperativo di CPR, caratterizzato dalla volontà di costruire, con l’apporto di tutti, un percorso comune. Una bell’esempio di cooperazione che è stata animata, in questo triennio, da rappresentanti di imprese cooperative e da rappresentanti di imprese di capitali.”

E a ricevere il testimone di CPR System c’è Francesco Avanzini di Conad e una grande esperienza nel settore.

“Ricevo con grande piacere il testimone della Presidenza di un’azienda che conosco da sempre e che rappresenta un vero fiore all’occhiello della cooperazione italiana. Ringrazio per la fiducia che il Consiglio di Amministrazione mi ha concordato.

CPR è oggi e sarà sempre di più in futuro uno strumento fondamentale per la competitività dell’ortofrutta e non solo di quella. Credo che la strategia della sostenibilità, in questo momento storico sia non solo un dovere per il futuro della terra ma anche una grande opportunità di sviluppo economico dell’Italia.

Il neo-eletto vicepresidente Nicola Pizzoli commenta, a chiusura:

“E’ una grande soddisfazione per me ricevere questo incarico che porterò avanti per un triennio con l’obiettivo di creare valore, attraverso CPR all’ortofrutta italiana”.

 

 

 

 

Da Sinistra Monica Artosi, Francesco Avanzini, Maura Latini, Nicola Pizzoli, Luca Bernareggi

Nel Supermercato del Futuro COOP si paga con il cellulare grazie al Mobile Payment MOBYSIGN

Milano, 28 febbraio 2017 Da oggi al Supermercato del Futuro di Coop Lombardia si può pagare con lo smartphone grazie all’ App Mobysign.

Il mobile payment Mobysign non è legato a nessuno specifico esercente, carrier telefonico, banca, tipo di dispositivo, circuito di pagamento, con la possibilità sin da oggi di utilizzare lo strumento in circolarità con diversi esercenti e servizi, sia per i pagamenti al supermercato e nei punti vendita, ma anche sui siti di ecommerce e per effettuare il login sui siti web.

Mobysign viene integrata in pochi passaggi da altre App, siti ecommerce, portali di home banking e sistemi cassa.

Mobysign consente agli utenti di uscire di casa solo con il cellulare e poter fare la spesa come se si avesse il portafogli, dimenticando i PIN delle diverse carte.

La user experience è facile e intuitiva, non solo per millenials: è sufficiente confermare il pagamento sullo smartphone con l’impronta digitale o digitando un PIN unico scelto in fase di registrazione, valido per tutti i mezzi di pagamento disponibili per l’utente.

Con lo stesso meccanismo Mobysign abbatte le barriere anche per gli acquisti online dal PC o da altre App.

Tra gli ulteriori vantaggi: tempi di check-out più rapidi, fatturazione elettronica integrata senza stampa del cartaceo, riduzione delle code ai desk, livelli di sicurezza elevatissimi, e la compliance alla direttiva europea PSD2 sui pagamenti che entrerà in vigore tra meno di un anno.

Una soluzione già pronta ed integrabile facilmente per adempiere ai requirement di PSD2, oltre che un sistema semplice da utilizzare.

Basta scaricare l’App Mobysign dai principali store e registrare una carta di credito o debito, giftcard, loyalty e – domani – l’IBAN per gli instant payment.

Al Supermercato del Futuro l’innesco della transazione avviene leggendo un QRcode alla cassa; Mobysign in generale offre anche altre modalità, come l’esibizione di un barcode, la digitazione di un numero di telefono o nickname, ed altre ancora.

Secondo il CEO di Mobysign: “L’App Mobysign ha anticipato i concept della PSD2 ed ha al suo attivo diversi brevetti per la autenticazione del cliente finale, validi in tutta Europa per i più elevati livelli di sicurezza e per l’utilizzo delle più moderne tecnologie in ambito mobile.”

Mobysign offre la sua soluzione in modalità open sia agli esercenti, sia alle banche, assumendo il ruolo di facilitatore tecnologico e network per un ecosistema a cui si federano esercenti o banche e istituti finanziari, ciascuno come entità indipendente in SaaS o On Premise che autentica i propri clienti secondo le proprie policy, ma col vantaggio di una user experience unificata per l’utente. Il programma di affiliazione e il modello di business MOBYSIGN innovativi come la soluzione e convenienti, tengono conto anche delle peculiarità delle nuove sfide di PSD2.

Insomma con Mobysign l’unione fa la forza.

Mobysign inoltre non è solo un mezzo per effettuare pagamenti, è un passepartout che ci consente di effettuare anche login su altre App e siti web.

Con Mobysign basta solo la nostra impronta o scegliere un solo PIN da tenere a mente, al posto del portafogli o delle mille password che siamo costretti a tenere a mente, per pagare  al supermercato, sui siti ecommerce o per effettuare login. In pochi secondi.

Con Mobysign lo smartphone può essere utilizzato da solo o a supporto di altri dispositivi, come la cassa del supermercato, la pagina web sul PC dove vogliamo fare login o acquisti: la transazione di login o di acquisto può avere inizio anche da un’altra App sullo stesso smartphone o dal suo browser.

Insomma un sistema di pagamento e login per semplificarci la vita, utilizzabile da oggi, pensato per il futuro.

 

###

 

Simply promuove la danza

Per promuovere la cultura del balletto e favorire ai cittadini milanesi l’accesso alle proposte culturali cittadine, Simply® Italia – l’insegna dei supermercati del Groupe Auchan – ha stretto un accordo con il Teatro di Milano (www.teatrodimilano.it), uno dei principali teatri italiani dedicati al balletto ubicato a Milano in via Fezzan 11 (Piazzale Tripoli).

L’accordo metterà a disposizione dei clienti dei 49 supermercati milanesi a insegna Simply, IperSimply e PuntoSimply uno sconto del 40% sui biglietti d’ingresso degli spettacoli della Stagione Teatrale 2014/15 (platea 18 € anziché 30 € – tribuna 15 € anziché 25 €). Per accedere allo sconto sarà sufficiente esibire in biglietteria uno scontrino Simply del mese dello spettacolo, sia che si acquisti il biglietto direttamente in cassa, sia che si prenoti telefonicamente con ritiro e pagamento del biglietto prima dello spettacolo o si acquisti il biglietto online tramite speciale bottone “Simply” presente sul sito del teatro.
Per diffondere la cultura del balletto anche all’interno dell’azienda, il Teatro di Milano riserverà il medesimo sconto anche ai collaboratori Simply, dei supermercati e delle sedi, che esibiranno in biglietteria il badge aziendale.

”Abbiamo deciso di collaborare con il Teatro di Milano, perché siamo fermamente convinti che il ruolo di un attore commerciale sia anche quello di dare risalto agli eventi culturali del territorio. – spiega Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità Sociale d’Impresa di Simply® Italia – Attraverso la rete capillare di supermercati della città, possiamo contribuire a dare ampia risonanza alla Stagione del Teatro di Milano e a promuovere presso i nostri clienti e collaboratori il valore culturale, educativo e formativo della danza”.

Nato dal restauro di una sala cinematografica degli anni 70, il è Teatro di Milano Salotto della Danza la nuova struttura di via Fezzan dotata di 500 posti su due livelli e un grande palcoscenico di circa 150 mq. Il Teatro di Milano è diretto artisticamente dal M° Carlo Pesta, Presidente del Balletto di Milano, una delle più importanti istituzioni artistiche del nostro paese, che vanta un nucleo stabile di ballerini provenienti dalle migliori scuole e accademie. Il Teatro di Milano ha un cartellone interamente dedicato alla danza: ad ogni stagione vengono proposti alcuni tra i migliori allestimenti che il Balletto di Milano rappresenta in tour nazionali e internazionali. La Stagione 2014/15 propone sia balletti classici come Cenerentola (24-26 ottobre) e Lo Schiaccianoci (12 dicembre-6 gennaio), sia coreografie di danza moderna come Red Passion su musiche dei Massive Attack (14-16 novembre) e il Tango di Ruben Celiberti su musiche di Astor Piazzolla (31 dicembre-1°gennaio e 6-8 marzo).

Per maggiori informazioni e il cartellone completo visitare il sito: www.simplymarket.it/landing-teatro.php

 

Simply® è l’insegna dei supermercati del Groupe Auchan, presente nel settore della grande distribuzione italiana con tre formule commerciali: le superette di vicinato a insegna PuntoSimply, i supermercati di prossimità a insegna Simply e i supermercati d’attrazione a insegna IperSimply. Oggi Simply® occupa in Italia circa 9.000 dipendenti ed è presente sul territorio nazionale in 19 regioni con oltre 1.500 punti vendita, di cui 269 gestiti direttamente e i restanti gestiti con la formula dell’affiliazione.

 

NASCE IL CENTRO SIMPLY CAMPANIA

Simply® Italia, la catena di supermercati del Groupe Auchan leader nel campo dell’affiliazione, annuncia la creazione del nuovo Centro Simply Campania, un consorzio nato dall’accordo di alleanza di lungo periodo siglato dalle due realtà campane affiliate a Simply Italia attraverso contratti di Master Franchising: SDI spa della Famiglia Cristiano e Fratelli Morgese srl. Questa nuova alleanza strategica porterà alla creazione di un grande polo d’attrazione per gli operatori del mercato campano.

“Abbiamo fortemente voluto questa partnership, perché rappresenta una straordinaria leva competitiva e di sviluppo, che consentirà ai nostri Master di crescere nel loro business ed essere maggiormente attrattivi sul territorio. – afferma Marco Bocchiola, Direttore Rete Franchising di Simply® Italia – La presenza capillare della nostra insegna sul territorio nazionale è anche frutto dello sviluppo degli imprenditori che stringono con noi accordi di master franchising e la nostra leadership nell’affiliazione è fortemente legata alle capacità e alla profonda conoscenza del contesto locale degli imprenditori che decidono di scegliere la nostra insegna”.

Nel nuovo consorzio Centro Simply Campania confluiranno tutti i punti vendita di proprietà dei due gruppi: una cinquantina di supermercati di prossimità, per una superficie totale di 20.000 mq, dislocati nelle provincie di Napoli e Caserta, che offrono un elevato livello di servizio e di assistenza e hanno un assortimento che punta principalmente sui freschi di alta qualità per una spesa agevole e frequente.

Il nuovo accordo strategico tra i due Master porterà allo sviluppo di sinergie commerciali e di marketing, oltre che a ottimizzazioni dal punto di vista logistico e organizzativo.
Entro marzo 2015, tutti i supermercati della rete di vendita consorzio Centro Simply Campania saranno progressivamente trasformati per assumere le insegne Simply e PuntoSimply; adottando quindi le medesime politiche commerciali e inserendo nell’assortimento l’ampia gamma di prodotti a marchio Simply.
La nuova rete di vendita del consorzio Centro Simply Campania si approvvigionerà dal nuovo polo logistico di Capua (CE), una struttura avveniristica di 20.000 mq., dotata di tutte le più moderne tecnologie.

L’accordo porterà ad un rafforzamento della presenza dell’insegna Simply in Campania e ad un giro d’affari complessivo alle casse superiore ai 160 milioni di euro.
Il consorzio Centro Simply Campania produrrà nel tempo una ricaduta positiva non solo sui due Master e su nuovi eventuali franchisee, ma anche sull’industria e soprattutto sul consumatore, che potrà contare sulla presenza di diverse tipologie di formule commerciali e su un alto livello di efficienza e di competitività.

SDI spa, società campana leader della grande distribuzione alimentare, è stata fondata a Napoli nel 1996 grazie all’esperienza dei due fratelli Cristiano, commercianti dal 1940. Master Franchisee di Simply® Italia dal 2006, la società sviluppa annualmente un fatturato alle casse di circa 80 milioni di euro.

Fratelli Morgese srl, Master Franchisee di Simply® Italia dal 2012, è un’azienda storica del panorama distributivo campano, nata negli anni ’50 e radicata nelle aree di Napoli, Avellino e Caserta. La rete di vendita Morgese sviluppa annualmente un fatturato alle casse di circa 80 milioni di euro.

Simply® è l’insegna dei supermercati del Groupe Auchan, presente nel settore della grande distribuzione italiana con tre formule commerciali: le superette di vicinato a insegna PuntoSimply, i supermercati di prossimità a insegna Simply e i supermercati d’attrazione a insegna IperSimply. Oggi Simply® occupa in Italia circa 9.000 dipendenti ed è presente sul territorio nazionale in 19 regioni con oltre 1.500 punti vendita, di cui 269 gestiti direttamente e i restanti gestiti con la formula dell’affiliazione.  Per maggiori informazioni: www.simplymarket.it

 

Simply contro il caro libri

Screenshot landing page sito Simply

Per aiutare le famiglie a proteggersi dal caro scuola, anche quest’anno i supermercati Simply offrono ai clienti il comodo e conveniente servizio di prenotazione e acquisto dei libri di testo per le scuole Medie Inferiori, Superiori e le Università.

Il servizio permette ai clienti di risparmiare sul carrello della spesa, grazie al buono pari al valore del 20% del prezzo di copertina di ciascun libro acquistato, emesso dal supermercato al momento del ritiro. Il buono può essere utilizzato per fare la spesa nello stesso supermercato entro 30 giorni dalla data di emissione (non è spendibile su ricariche telefoniche, televisive, giornali, libri e quotidiani).

“Attraverso questa iniziativa Simply conferma il suo impegno nel tutelare il potere d’acquisto delle famiglie che ogni anno sono chiamate a rispondere a delle esigenze di spesa inevitabili, come l’acquisto dei libri per l’istruzione dei figli – afferma Paolo Bertini, Direttore Marketing e Servizi Commerciali di Simply – Il buono spesa emesso per l’acquisto dei testi vuole quindi rappresentare un aiuto concreto per i genitori che devono confrontarsi non solo con il caro scuola ma anche con il periodo di ristrettezze dettato dalla crisi economica”.

Attivo nei supermercati Simply dal 2003, il servizio di prenotazione e acquisto dei libri di testo scolastici ha registrato negli anni una crescita continua, non solo nella numerica di supermercati aderenti (+40,6% 2013 vs 2010) ma anche di clienti utilizzatori (+101,6% 2013 vs 2010). In particolare nel 2013, nonostante alcune iniziative abbiano causato un effetto turbativo del mercato, il servizio è stato usufruito da oltre 48 mila clienti.

La vendita di libri di testo è attiva fino a fine ottobre in 188 supermercati Simply, Ipersimply e PuntoSimply distribuiti sul territorio nazionale (identificati da locandina) e i volumi possono essere ritirati fino a fine dicembre nel proprio punto vendita di fiducia.
Il servizio permette al cliente di verificare su internet lo stato della propria prenotazione e lo avvisa tramite SMS quando il testo è disponibile presso il supermercato.

Per ordinare i libri, oltre alla richiesta diretta effettuabile presso il punto vendita, anche quest’anno è attiva la prenotazione on-line. Stando comodamente nella propria abitazione e andando sul sito www.simplymarket.it/prenotazione-libri.php è possibile selezionare tra gli oltre 700.000 titoli i libri di testo necessari, scegliendo il supermercato più agevole per il ritiro. Alcuni supermercati offrono anche il servizio di copertinatura dei libri acquistati onde evitare che si sciupino e per combattere il caro scuola, la convenienza continua anche sugli scaffali della cancelleria.

Per combattere il caro scuola, inoltre, nei supermercati Simply, IperSimply e PuntoSimply la convenienza continua anche sugli scaffali della cancelleria con una ricca selezione di zaini, astucci, diari e accessori per la scuola a prezzi competitivi, per rifornirsi con anticipo e in economia del materiale necessario al rientro scolastico.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.simplymarket.it.

Simply® è l’insegna dei supermercati del Groupe Auchan, presente nel settore della grande distribuzione italiana con tre formule commerciali: le superette di vicinato a insegna PuntoSimply, i supermercati di prossimità a insegna Simply e i supermercati d’attrazione a insegna IperSimply. Oggi Simply® occupa in Italia circa 9.000 dipendenti ed è presente sul territorio nazionale in 19 regioni con oltre 1.500 punti vendita, di cui 269 gestiti direttamente e i restanti gestiti con la formula dell’affiliazione.

Simply sostiene il Made in Italy

Anche quest’anno Simply® Italia – insegna di supermercati del Groupe Auchan – aderisce alla campagna di comunicazione “L’Agricoltura cambia faccia alla tua vita”, promossa dalla Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia e finanziata dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale. L’iniziativa, che coinvolge tutta la Lombardia, si pone l’obiettivo di diffondere la cultura della tradizione gastronomica lombarda e la consapevolezza del ruolo strategico ricoperto dall’agricoltura in un’ottica di sviluppo economico, territoriale e sociale della Regione.

Il grande patrimonio agroalimentare lombardo, uno dei simboli del Made in Italy, vanta numerosi prodotti di eccellenza noti in tutto il mondo, dai formaggi, come il Grana e il Parmigiano, la Crescenza e il Taleggio, ai salumi della Valtellina e il Pinot Nero d’Oltrepò, che sono il frutto dell’intensa attività agricola di numerosi produttori locali. La tutela dell’intero comparto, che ad oggi in Lombardia conta più di 54.000 aziende agricole attive e rappresenta il 3,3% del totale nazionale (fonte Istat), è quindi di fondamentale importanza per lo sviluppo regionale.

“La nostra azienda si impegna da anni a promuovere e valorizzare le produzioni dei piccoli e medi imprenditori italiani, offrendo nei punti vendita, dislocati in tutte le regioni, i prodotti caratteristici di ciascun territorio. – afferma Paolo Bertini, Direttore Marketing e Servizi Commerciali di Simply® ItaliaIn questo contesto si inserisce la nostra adesione a questa importante iniziativa, che valorizza l’eccellenza agricola e gastronomica nazionale e sensibilizza i cittadini sull’importanza di questo comparto”.

Simply® Italia ha deciso di rinnovare l’adesione a “L’Agricoltura cambia faccia alla tua vita”, attivando la campagna in circa 120 supermercati Simply, IperSimply e PuntoSimply lombardi, diretti e in franchising, che registrano oltre 700 mila visite a settimana. Tutti i clienti che ogni giorno si recano nei punti vendita per la loro spesa quotidiana saranno coinvolti nella campagna e riceveranno in omaggio la Guida Eventi Autunno 2014: un calendario di appuntamenti con l’agricoltura dislocati sul territorio regionale, di eventi di approfondimento sui temi del Programma di Sviluppo Rurale e la sua applicazione in Lombardia, oltre a qualche spunto agricolo/culturale legato ai Musei del territorio.

Attraverso la rete capillare di supermercati lombardi, Simply® Italia contribuirà a dare ampia risonanza alla campagna, per rafforzare l’economia regionale e valorizzare la cultura in campo alimentare, promuovendone i prodotti della tradizione gastronomica e i numerosi eventi in programma fino a fine anno in tutta la Regione.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.simplymarket.it e www.psrlombardia.it.

 

Simply® è l’insegna dei supermercati del Groupe Auchan, presente nel settore della grande distribuzione italiana con tre formule commerciali: le superette di vicinato a insegna PuntoSimply, i supermercati di prossimità a insegna Simply e i supermercati d’attrazione a insegna IperSimply. Oggi Simply® occupa in Italia circa 9.000 dipendenti ed è presente sul territorio nazionale in 19 regioni con oltre 1.500 punti vendita, di cui 269 gestiti direttamente e i restanti gestiti con la formula dell’affiliazione.

Per ulteriori informazioni:
Paola Grossetti – Responsabile Relazioni Esterne Simply® Italia
Tel.: 02.57583633 – Mob.: 348.5918320 – Email: paola.grossetti@sma.it

Locandina campagna esposta nei supermercati Simply https://www.comunicatistampa.net/wp-content/uploads/2014/08/campagna-regione-lombardia.mp3?_=1

WWF E SIMPLY CONTRO LO SPRECO

 

Simply – la catena dei supermercati del Groupe Auchan presente in Italia con oltre 1.500 punti vendita diretti e in franchising – promuove in collaborazione con WWF la campagna “Insieme per non alimentare lo spreco”, nell’ambito del programma One planet food dedicato ai temi dell’alimentazione sostenibile. Obiettivo della campagna è di sensibilizzare i consumatori usando la forza dell’ironia e offrire consigli e utili suggerimenti su come ridurre lo spreco alimentare in ambito domestico, consolidando in questo modo gli atteggiamenti virtuosi dei clienti Simply ed evidenziando i vantaggi ambientali ed economici connessi a comportamenti anti-spreco in cucina.

Lo spreco alimentare non è, infatti, solo un problema di alimenti ma anche di impatti sulla biodiversità: per produrre tutto il cibo che sprechiamo, ogni anno in Italia buttiamo nel cestino fino a 1226 milioni di metri cubi di acqua, pari all’acqua consumata ogni anno da 19 milioni di italiani e circa 24,5 milioni di tonnellate di CO2e pari a circa il 20% delle emissioni di gas serra del settore dei trasporti. Ridurre lo spreco alimentare ha deglieffetti positivi anche sulle tasche delle famiglie. Secondo quanto emerge dall’indagine realizzata a fine 2013 da GfK Eurisko con la collaborazione di Simply, gli italiani spendono in media ogni anno 316 euro in cibo che viene buttato senza essere consumato, per disattenzione o negligenza.

Ambasciatori della campagna “Insieme per non alimentare lo spreco” sono i “Viveri e Vegeti”, cibi che ogni giorno più facilmente sprechiamo anche se ancora buoni. Questi alimenti, dialogando e interagendo tra loro nel frigo e sugli scaffali della dispensa, danno vita a 10 simpatiche vignette. Rassegnati e a volte depressi, i cibi commentano la dipartita di qualche loro simile che è stato buttato o ricordano i bei tempi andati, in cui padroneggiavano la tavola e non erano ancora stati abbandonati al loro destino. Quattro delle dieci vignette realizzate nell’ambito della campagna saranno le protagoniste delle divertenti shopper riutilizzabili special edition WWF-Simply, realizzate in due soggetti e disponibili in tutti i supermercati a partire da luglio. Grazie alle shopper, in vendita al prezzo di 2,00 euro, Simply sosterrà l’attività del WWF con specifico riferimento al programma dedicato ai temi dell’alimentazione sostenibile, One planet food.

La campagna “Insieme per non alimentare lo spreco” prevede iniziative di sensibilizzazione in-store e attività sul web e sui social. All’interno del sito di www.simplymarket.it è stata inoltre creata in collaborazione con WWF una sezione dedicata alla campagna, in cui i clienti Simply hanno la possibilità di approfondire il tema dello spreco alimentare, ricevere consigli per evitare ogni forma di spreco in cucina (da una corretta pianificazione della spesa e conservazione degli alimenti, al tema delle porzioni e delle giuste quantità in cucina) e scoprire tutte le storie dei “Viveri e Vegeti”, per condividerle sui social e votare la vignetta preferita.

Gli impegni di Simply in materia di spreco alimentare
La campagna in collaborazione con WWF si inserisce in un percorso più ampio che vede Simply da anni impegnato nella lotta allo spreco alimentare. Per aiutare le persone in difficoltà e contrastare lo spreco di beni ancora fruibili riducendo nel contempo la produzione di rifiuti, dal 2008 Simply ha sottoscritto accordi con associazioni, onlus e altri operatori, per il recupero di prodotti inadatti alla vendita a causa di difetti delle confezioni o perché prossimi alla scadenza. Mediamente, i supermercati Simplydonano in un anno 300 tonnellate di generi alimentari, pari a oltre 540 mila pasti. Per promuovere acquisti consapevoli, limitando gli sprechi casalinghi, inoltre, Simply offre al cliente la possibilità di acquistare solo la quantità necessaria attraverso la vendita di prodotti alimentari (cereali, caramelle, frutta secca, legumi, pet food e vino) e detersivi liquidi venduti a peso. Grazie all’assenza della confezione, la vendita dello sfuso ha consentito nel 2013 di risparmiare 12 tonnellate di materiali da imballaggio (plastica e cartone).

Il programma WWF “One planet food”
La campagna WWF-Simply si inserisce all’interno del programma WWF, One planet food, dedicato ai temi dell’alimentazione sostenibile con un focus speciale sulla riduzione dello spreco alimentare lungo tutta la filiera.   Nell’ambito di One Planet Food il WWF sta sviluppando un piano iniziative di sensibilizzazione ed attivazione che coinvolgeranno milioni di italiani in comportamenti virtuosi e replicabili grazie alla collaborazione con importanti imprese del settore, in connessione al Piano Nazionale contro lo spreco alimentare promosso dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Lo spreco sarà, inoltre, uno dei temi che caratterizzeranno la partecipazione di WWF ad EXPO 2015 che vedrà l’associazione – in qualità di “Civil Society Participant” – impegnata in una serie di iniziative per portare l’alimentazione sostenibile all’attenzione del grande pubblico.

Screenshot del sito www.simplymarket.it

Per ulteriori informazioni:
Paola Grossetti – Responsabile Relazioni Esterne Simply® Italia

Tel.: 02.57583633 – Mob.: 348.5918320 – Email: paola.grossetti@sma.it

Exit mobile version