Vincere le elezioni: Masia pubblica “Il candidato senza errori”

Il sondaggista, volto noto della tv, nel suo manuale edito da Bookness, descrivendo le caratteristiche comuni di tutti i candidati politici vincenti, consiglia come muoversi efficacemente e gli errori da evitare in campagna elettorale

Roma, 16 agosto 2022 – Un candidato perfetto, capace di condurre una campagna elettorale senza intoppi, dimostrando di essere finalmente la persona giusta che il popolo stava aspettando. Insomma, una figura mitologica, che esiste solo in teoria. Ma chi riesce ad avvicinarsi alla perfezione, puntualmente, vince.

È con questo spirito che il noto sondaggista Fabrizio Masia, volto noto dal grande pubblico per le sue collaborazioni con la televisione generalista (da Rai a La7, passando per Mediaset), pubblica in pieno fermento elettorale Il candidato senza errori – La guida definitiva per vincere le elezioni (edito da Bookness).

In questo manuale “definitivo” Fabrizio Masia snocciola esempi di elezioni storiche e mette la sua esperienza al servizio di protagonisti della politica, comparse o semplicemente curiosi.

«Certo, non c’è niente di facile in politica, né tantomeno nella comunicazione – si legge nel libro – ma lo scopo di questo volume è accelerare il percorso di apprendimento, dando uno sguardo a ciò che avviene dietro le quinte delle campagne elettorali di successo (e anche quelle fallimentari).

Le mosse vincenti e gli errori da evitare

Dire che “ogni elezione fa storia a sé” non può più essere una scusa». Un percorso che parte dai falsi miti che aleggiano intorno alle elezioni politiche, passa per l’identikit del candidato vincente e della campagna perfetta, per poi spiegare quali errori possono determinare la sconfitta: le reazioni d’istinto, gli attacchi, la negatività, la lettura sbagliata dei sondaggi, la cattiva gestione delle energie fisiche e molto altro.

Leggendo il libro si capisce come, a prescindere da chi vincerà le prossime elezioni (e quelle dopo ancora), certe caratteristiche sono comuni a tutti i candidati vincenti.

Scrive lo stesso Fabrizio Masia: «Il candidato vincente è una persona credibile, che conosce bene ciò di cui parla, che sa come trasmettere le idee agli elettori e che fa tutto questo mantenendo sempre e comunque la sua credibilità. Ogni cosa che dice e che fa non si discosta dalla sua identità. Un candidato che punta sì ad essere il più universale possibile, ma senza compromettere mai la sua vera natura e la sua ideologia».

Come muoversi in campagna elettorale

In questo instant book di poco più di 100 pagine, Masia, nonostante il tono informale e diretto, si sofferma anche sui modi migliori per gestire fasi molto delicate della campagna: la scelta dei temi, il rapporto con il pubblico, la scelta degli obiettivi da raggiungere, la gestione degli attacchi nei confronti del lato debole dell’avversario, la costruzione del team della campagna e della comunicazione.

Diventare un candidato senza errori forse è effettivamente una missione impossibile. Ma non provarci nemmeno equivale a sconfitta certa.

 

 

 

###

 

Per interviste ed informazioni:

info@ufficiostampaecomunicazione.com

 

 

 

 

 

Calcio: allenare giovani calciatori per farli diventare grandi persone

Se sei un genitore, educatore o insegnante sei un allenatore, che ha lo scopo di far crescere  ragazzi per farlo diventare grandi persone: è la filosofia dell’ex calciatore Roberto Ripa

Roma, 14 settembre 2021 – Allenare i giovani calciatori non basta: bisogna aiutarli a farli diventare adulti. È l’obiettivo che Roberto Ripa, ex calciatoree dirigente sportivo, adesso istruttore di calcio giovanile, persegue con i ragazzi che segue personalmente.

Roberto Ripa, ex calciatore professionista, ha giocato in serie A con Bari, Perugia e Fiorentina. A fine carriera Andrea della Valle, allora presidente della società viola, gli affida il ruolo di team manager e per Ripa inizia una nuova vita sempre in ambito calcistico ma da dirigente.

Adesso l’ex difensore è un allenatore di giovani promesse calcistiche ma il suo obiettivo non è solo quello di far crescere fisicamente e tecnicamente i giovani calciatori ma di supportarne anche e soprattutto la crescita caratteriale ed emotiva.

Perché di una cosa è convinto Ripa: “Gli allenatori possono influenzare la vita dei ragazzi in maniera negativa o positiva. Un allenatore può costruire o abbattere. Il mondo ha bisogno di allenatori/educatori migliori: se sei un genitore, un insegnante, un istruttore, un educatore, sei anche un allenatore”.

Ruolo e responsabilità sociale dell’allenatore

Per diffondere le sue idee sul ruolo e la responsabilità sociale degli allenatori Ripa ha scritto il libro “Il mio Mister è un grande”, che rappresenta un vero e proprio manuale e guida per allenatori ed educatori.

Il libro, ricco di consigli esperti e informazioni preziose, si basa su un percorso di crescita personale che ogni allenatore/educatore deve intraprendere: dalla consapevolezza delle responsabilità alle capacità comunicative, dalle gestioni delle emozioni e delle relazioni allo sviluppo della leadership.

La prefazione del libro, che è disponibile sia in versione cartacea che come ebook, è stata curata dal campione del mondo del 2006, Simone Perrotta, che augura che la guida sia letta da tanti perché aiuta a vedere il calcio e il ruolo dell’allenatore da una prospettiva diversa.

Si tratta infatti di un libro ideale per allenatori, dirigenti, educatori, genitori e istruttori con l’obiettivo di tirare fuori il meglio dai ragazzi con cui ci si relaziona.

Il ruolo dell’allenatore corrisponde quindi, per l’autore, ad una vera e propria missione: formare giovani sportivi ma soprattutto aiutarli a farli diventare grandi uomini.

Un libro che molti addetti ai lavori si augurano possa essere adottato a livello istituzionale dalla FIGC per il corso allenatori della scuola di Coverciano.

 

###

 

Per info e interviste: robertoripasoccer@gmail.com

Ufficio stampa

info@ufficiostampaecomunicazione.com

 

 

Comunicazione: esce la guida per creare e gestire un ufficio stampa

Catania, 8 aprile 2021 – Aiutare a creare e gestire un ufficio stampa. È lo scopo del nuovo libro “Come creare e gestire un ufficio stampa”, del giornalista Salvo Longo, pensato per gli interessati ad iniziare questo percorso con competenza e professionalità.

La guida è il nuovo lavoro del giornalista Salvo Longo che dopo aver scritto anni fa l’ebook “La Forza della Comunicazione – Strategie Vincenti” adesso sceglie di trattare in maniera approfondita il tema degli uffici stampa.

A firmare la prefazione l’autorevole giornalista de “La Stampa”, Fabio Albanese, che per quindici anni si è occupato della comunicazione e dell’ufficio stampa del Teatro Massimo Bellini di Catania.

Il libro conta 150 pagine ed è composto da nove capitoli. Nella prima parte, l’autore spiega, con chiarezza e semplicità, cos’è l’ufficio stampa, quali sono i suoi compiti e le sue funzioni.

Longo, dopo le doverose premesse, passo dopo passo, entra nel vivo del libro mostrando ai lettori come si costruisce un ufficio stampa, attraverso le varie azioni da compiere dallo sviluppo della rete dei contatti al piano di comunicazione fino a rendere l’ufficio stampa perfettamente operativo.

Lo stesso autore nell’introduzione tiene a precisare che si tratta di una guida più pratica che teorica, e ogni capitolo del libro si conclude poi con il paragrafo “Attività pratica ed esercitazioni”.

A cosa serve quindi la guida?

“Questo libro sugli uffici stampa – che nelle intenzioni non vuole essere un trattato teorico ma un manuale semplice e ricco di informazioni, strategie, tecniche e consigli pratici – è dedicato a chi ambisce a iniziare questo percorso professionale, ma anche a quanti come giornalisti, operatori della comunicazione, addetti stampa, già operano in questo campo e desiderano sempre aggiornarsi, perfezionarsi, correggersi, ottenere nuovi spunti per svolgere al meglio questo lavoro”, spiega Salvo Longo.

L’obiettivo della guida è quindi far comprendere che cos’è effettivamente un ufficio stampa, come crearlo, come gestirlo, quali sono i ferri del mestiere e quali opportunità offre la rete”, continua Longo.

Un intero capitolo è dedicato alle testimonianze dirette di alcuni professionisti della comunicazione, che eccellono, ognuno nel proprio campo, e sono considerati punti di riferimento nel firmamento degli uffici stampa.

La parte finale del libro comprende infine leggi, direttive e la carta dei doveri del giornalista degli uffici stampa, risultando così una guida completa a tutti gli effetti, che funge da bussola per orientarsi in un mestiere che cambia e si evolve rapidamente lanciando sempre nuove sfide difficili, ma sempre entusiasmanti.

Nella seconda parte di “Come creare e gestire un ufficio stampa”, Salvo Longo affronta poi il tema appunto della gestione dell’ufficio stampa parlando degli strumenti principali che permettono di raggiungere gli obiettivi prefissati, dal comunicato stampa alla rassegna stampa passando per l’organizzazione di eventi.

Segue un capitolo dedicato alle opportunità che offre la rete e ai vantaggi di un ufficio stampa online con la descrizione di tool sia gratuiti che a pagamento, strumenti di grande supporto per un addetto stampa.

Le testimonianze dei professionisti

L’ottavo capitolo raccoglie le testimonianze di grandi professionisti della comunicazione, dalla pubblica amministrazione all’università, dalla musica allo sport, dall’impresa al contrasto delle fake news.

Si tratta di Matteo Bruni, direttore della Sala stampa vaticana; Mariano Campo, responsabile comunicazione e ufficio stampa dell’Università di Catania; Paola Giunti, direttrice comunicazione e stampa del Teatro Regio Torino; Assia La Rosa, giornalista imprenditrice e fondatrice di I Press; Marco Del Checcolo, media manager di Federica Pellegrini; Daniele Lo Porto, pilastro del giornalismo siciliano, per 15 anni responsabile dell’ufficio stampa della Provincia Regionale di Catania; Francesco Pira, professore di Comunicazione e Giornalismo all’Università di Messina, saggista e delegato della comunicazione dell’ateneo peloritano; Michele Rampino, professionista della comunicazione e fondatore della piattaforma nazionale ComunicatiStampa.net; Riccardo Vitanza, re della comunicazione musicale in Italia e fondatore dell’agenzia Parole & Dintorni.

Contributi di spessore da parte di addetti ai lavori che hanno maturato lunga esperienza sul campo e che con consigli e suggerimenti impreziosiscono ulteriormente il libro.

“Come creare e gestire un ufficio stampa”, che si trova in commercio sia in versione ebook che cartacea, si presenta dunque come uno strumento prezioso per tutti coloro che già operano negli uffici stampa ma anche per chi vuole intraprendere questo percorso con professionalità e successo.

L’autore

Salvo Longo nasce a Catania nel 1969. Laureato in Scienze politiche, dal 2005 si occupa di formazione ed è direttore di una scuola di formazione professionale a Catania. Giornalista pubblicista dal 2004, è consulente della comunicazione ed esperto in organizzazione di piani di comunicazione e uffici stampa.

Collabora con varie testate online e alcune importanti agenzie di comunicazione. Nel gennaio 2009 ha fondato il mensile d’informazione e cultura «Katane» che ha diretto fino al 2011.

È stato responsabile della pagina di Catania del giornale nazionale online «2duerighe» e ha collaborato con il «Giornale di Sicilia», il «Quotidiano di Sicilia», «Box periodico», «In Scena» e le emittenti televisive Telecolor e Videotre.

È autore dell’ebook “La Forza della Comunicazione – Strategie Vincenti”.

 

###

Per interviste ed informazioni:

info@ufficiostampaecomunicazione.com

www.ufficiostampaecomunicazione.com

 

 

 

 

Arriva il manuale del gatto, per capire come risolvere i problemi con il proprio gatto

Roma, 21 ottobre 2016 – È uscito “Come capire e risolvere i 10 problemi  comportamentali più diffusi del gatto”,  il manuale per capire il proprio gatto come se fosse un libro aperto.

Il manuale è opera di Elisa Bertoldi, grande appassionata e conoscitrice di gatti da anni, fondatrice del portale Miciogatto.it, in collaborazione con un veterinario, Valerio Guiggi, che già segue la redazione degli articoli per Miciogatto.it, ed una veterinaria comportamentalista, Elena Borrione.

Il manuale nasce da 2 motivazioni dell’autrice, una più immediata, è cioè il fatto che, dal sito Miciogatto.it e dalla pagina Facebook, arrivano ad Elisa tantissime richieste di aiuto e consiglio da parte dei lettori circa problematiche di convivenza con i gatti, come la sistemazione delle lettiere, la convivenza con altri gatti, il rapporto con il cibo, ecc.

Ed anche dalle domande sulla salute del proprio gatto, ad esempio gatti che non mangiano, che sembrano apatici, che hanno subito traumi.

Il bisogno di risposte è grande, spesso non si hanno gli strumenti giusti per poter interpretare i segnali del proprio gatto, e non è ben chiaro quando non è il caso di preoccuparsi, e quando invece bisogna correre dal veterinario.
Elisa tramite il portale cerca sempre di consigliare al meglio, ma logicamente la miglior risposta la possono dare solamente gli esperti, e cioè veterinari e comportamentalisti.

L’altra motivazione, un po’ più lontana del tempo, è il fatto che ad Elisa, anni fa, è venuta a mancare la gatta Micia, in circostanze che lei ancora non si spiega chiaramente.
La gatta da qualche giorno non mangiava: Elisa ha forse trascurato il problema?
Ha portato la gatta troppo tardi dal veterinario?

Queste sono le domande che da allora le sono sempre frullate in testa, e da qui l’utilità del manuale che servire ad altri in modo da interpretare meglio i segnali del proprio gatto, e magari non dover poi porsi questo tipo di domande, quando ormai è già troppo tardi.

Come è stato sviluppato il manuale

Elisa ha raccolto, con un sondaggio rivolto ai propri lettori di Miciogatto.it, le domande più frequenti, le problematiche che più spesso affliggono chi possiede un gatto e le ha girate al veterinario Valerio ed alla comportamentalista Elena.
Ne è uscita una trattazione davvero completa, non solo per dare una spiegazione del comportamento felino, ma anche per capire meglio come l’umano può agire nei suoi confronti.

Infatti nel manuale è presente il punto di vista comportamentale sul gatto, cioè l’istinto, l’educazione, il carattere, ma anche il punto di vista della salute fisica, cioè allergie, traumi, malattie più gravi.
In questo modo ci si può fare una idea se il comportamento del proprio gatto è sintomo di una problematica comportamentale, oppure di un malessere fisico.

C’è poi anche il punto di vista del gatto da non sottovalutare per niente.
Infatti Elisa si è immedesimata nel suoi due gatti, Lady ed Oscar, dato che sperimenta con loro le piccole problematiche di convivenza, e ha dato loro voce.

Ne è uscito così un manuale, che più che per modificare il comportamento del gatto, insegna ai loro “umani” a capire ed aggirare alcuni problemi, adattandosi alla loro vera natura.

Ricco di consigli pratici sulla gestione dei comportamenti trattati, una vera e propria miniera e guida per una convivenza davvero felice, e con poche immagini, perché la cosa fondamentale sono i preziosi suggerimenti contenuti.

I problemi comportamentali trattati nel manuale

1. Il mio gatto è troppo vivace, che devo fare?
2. Il mio gatto è spaventato, come conquisto la sua fiducia?
3. Il mio gatto lascia i suoi bisogni in giro, perché?
4. Il mio gatto è aggressivo e non si lascia coccolare o toccare, che devo fare?
5. Il mio gatto mastica i fili elettrici, le piante, tutto, che devo fare?
6. Come posso educare il mio gatto alle buone maniere, ad ubbidirmi?
7. Il mio gatto miagola di notte, miagola al vuoto e davanti alle porte, che devo fare?
8. Il mio gatto si lecca compulsivamente, perché?
9. Come posso introdurre un nuovo gatto al micio che ho già?
10. Il mio gatto rifiuta il cibo, ma miagola per la fame, che devo fare?

Perché è importante avere il manuale

Il manuale è molto importante per tutti i possessori di gatti perché  fa comprendere e risolvere i 10 problemi più sentiti e comuni tra coloro che convivono con uno e più gatti;

Ti da una spiegazione chiara, grazie alla collaborazione di un veterinario e di un comportamentalista, dei comportamenti felini che non riusciamo facilmente a spiegarci;

Ti fa capire il punto di vista del gatto, perché dietro ad un comportamento che noi interpretiamo come fastidioso, spesso c’è un reale problema che il nostro gatto non riesce a risolvere da solo, e in cui dobbiamo aiutarlo;

trovi i suggerimenti pratici che ti aiuteranno a risolvere il problema e realizzare finalmente una vita serena e piena di affetto con il tuo micio;

Impari a comunicare meglio con il tuo gatto, a capirlo ed a farti capire.

Crei un ambiente sereno e piacevole per il tuo gatto, per convivere in armonia

Il manuale è una consulenza preliminare di due professionisti veterinari, che ti aiuta a capire se è il caso di far visitare il tuo gatto, o se il problema è risolvibile facilmente a casa.

Attenzione: non va a sostituirsi alla consulenza del proprio veterinario di fiducia.

È possibile trovare il manuale per capire il proprio gatto su www.miciogatto.it/shop/come-capire-e-risolvere-i-10-problemi-comportamentali-piu-diffusi-del-gatto oppure su Amazon, sia in versione stampata che Kindle, al link http://amzn.to/2g2xCty.

 

Chi è Elisa Bertoldi
Elisa Bertoldi è la fondatrice di Miciogatto.it.
Ha sempre amato ed avuto gatti, da cui è sempre stata affascinata.
I mici che ha avuto le hanno segnato la vita, e li ricorda uno ad uno, ognuno con il suo carattere particolare, il suo modo di fare, le sue particolarità.

Elisa ricorda la profonda e inconsolabile tristezza quando è venuta a mancare la gatta che era stata con lei per 15 anni, la Micia, che l’aveva seguito nel trasloco da casa dei suoi genitori alla sua nuova casa, che le aveva fatto compagnia tanto a lungo, ed il suo proposito di non avere più gatti, per non soffrire più quando sarebbero venuti a mancare.
Ma poi non ha resistito quando ha visto le foto di Lady e Oscar, trovatelli, piccolissimi ed indifesi, ed è subito andata a prenderli: ora vivono con lei ormai da qualche anno.
Sono la sua gioia e la sua compagnia, facendola sentire che è suo dovere rendere la loro esistenza il più felice possibile.

Elisa ha così deciso di aprire Miciogatto.it quasi per gioco, per dare sfogo al suo amore sfegatato verso i gatti, capendo così che molte persone non li conoscono a fondo e sono piene di pregiudizi, come ad esempio sul fatto che il gatto sia scontroso, poco affettuoso o incapace di dare attenzioni al proprio umano.

Per cercare di sfatare questi miti e per dare una informazione il più possibile corretta ed accurata su Miciogatto, Elisa inizia a collaborare con il veterinario Valerio Guiggi, di cui si potranno leggere parecchi articoli nel blog, e più recentemente con una comportamentalista esperta, Elena Borrione.

Grazie al loro aiuto e alla loro passione, sostenuta dai continui riscontri positivi che Elisa riceve dagli affezionati lettori, il sito è cresciuto sempre di più, arricchendosi anche della pagina Facebook, del profilo Twitter, Google + e Instagram.

Elisa da queste esperienze ha così notato, anche tramite la pagina Facebook, che ci sono molti gattari che non sanno come comportarsi in determinate situazioni, che non sono preparati e non sanno come rendere felici i loro amici pelosetti e spesso compiono grossi errori, senza capirne il perché.

Dopo tutte queste esperienze nel tempo Elisa elabora una mini-guida per la felicità del proprio gatto “Come capire e risolvere i 10 problemi comportamentali più diffusi del gatto”, che in seguito diventa un vero e proprio manuale per risolvere i problemi comportamentali più comuni che possono esserci con i propri gatti.

La cosa che più le fa piacere è vedere che i contenuti sono apprezzati e che risultano utili a risolvere i piccoli e grandi problemi, comportamentali, di salute e di incomprensione che possono sorgere tra gli umani ed i gatti.

Per questo Elisa è felice di andare avanti con il progetto, e le fa sempre molto piacere ricevere feedback e riscontri dai suoi lettori.

 

Informazioni tecniche sul libro

Formati disponibili: Stampato e Kindle (anche in verisone Unlimited)
Copertina flessibile: 182 pagine
Editore: CreateSpace Independent Publishing Platform; 1 edizione (11 novembre 2016)
Lingua: Italiano
ISBN-10: 1535406399
ISBN-13: 978-1535406390
Peso di spedizione: 259 g

Prezzo di vendita
Versione Kindle: 9,99 €
Versione stampata: 19,6 €

 

Pagina del libro sul sito Miciogatto:

http://www.miciogatto.it/shop/come-capire-e-risolvere-i-10-problemi-comportamentali-piu-diffusi-del-gatto

 

Pagina del libro su Amazon: http://amzn.to/2g2xCty

Sito Miciogatto: http://www.miciogatto.it/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/miciogatto.it/
Profilo Twitter: https://twitter.com/MiciogattoIt
Google +: https://plus.google.com/+MiciogattoItmiao
Instagram: https://www.instagram.com/_.miciogatto._/

 

###

 

Contatti stampa:

E-mail: info@miciogatto.it

 

 

Elisa Bertoldi

 

 

 

Exit mobile version