Economia, arriva il voucher per l’internazionalizzazione delle PMI italiane

Roma, 3 novembre 2017 – Nell’ambito del programma MISE “voucher internazionalizzazione – 2017”, il Consorzio Italo-maltese Euromed International Trade e la società TEM White Srl, hanno raggiunto un accordo di partenariato, le cui finalità saranno quelle di potenziare e valorizzare le azioni per l’internazionalizzazione da offrire alle PMI Italiane.

Il programma di sostegno sull’internazionalizzazione, messo a disposizione dal MISE, prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, in favore di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltre confine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri.

Per poter beneficiare del voucher, le imprese devono rivolgersi ad una società fornitrice dei servizi, scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.

La partnership realizzata, tra Euromed e White, si pone l’obiettivo di offrire alle PMI interessate, di aderire a focus tematici e/o geografici specifici, già sperimentati, consolidati e competitivi nello attuale scenario commerciale.

“Il progetto di internazionalizzazione è uno strumento strategico di enorme valore per la crescita del business” – dichiara Giovanni Pecorari, Ceo di White Srl, la società TEM, già accreditata al Ministero dello Sviluppo Economico in occasione del bando 2015.

“I TEM di White  – continua Pecorari – già collaborano con imprese operanti in diversi settori, tra questi: meccanica, arredamento, elettronica, automotive, agroalimentare, edilizia, energie rinnovabili, moda e materiali compositi e la partnership con Euromed è per noi fondamentale per esplorare i mercati post brexit e del Commonwealth”.

“La rete commerciale del  Commonwealth – conferma Sergio Passariello, CEO del Consorzio Euromed –  con 52 stati aderenti e 2,5 miliardi di cittadini rappresenta sicuramente un mercato al quale le imprese italiane devono e possono guardare”.

Se poi a tutto ciò aggiungiamo le potenzialità dell’accordo CETA (l’accordo economico e commerciale tra l’UE e il Canada), entrato in vigore provvisoriamente lo scorso 21 settembre, è evidente che spendere il proprio voucher in un progetto accompagnato da noi, può determinare per l’impresa un ottimo risultato.

“Nell’ambito dei focus – conclude Passariello –  abbiamo deciso di coinvolgere la nostra sede di Malta, in quanto Stato contestualmente aderente alla Comunità Europea ed alla rete commerciale del Commonwealth, oltre che con spiccate doti commerciali e di giurisdizione anglosassone che facilità le relazioni commerciali”.

Per partecipare al bando MISE, è necessario che le imprese interessate, con fatturato realizzato nell’ultimo esercizio superiore a 500 mila euro, presentino apposita domanda al MISE, a partire dal 28 novembre 2017.

A tal proposto, al fine di poter ottenere un supporto, è possibile contattare i nostri uffici scrivendo una mail a: voucher2017@consorzioeuromed.com oppure compilare il form alla pagina web dedicata all’indirizzo www.consorzioeuromed.com/voucher2017.

 

 

Invenzioni, scoperto materiale forte come l’acciaio ma 5 volte più leggero.

Malta, 26 settembre 2017 – È frutto di un investimento francese ed è stato sviluppato a Malta, dove ha trovato le condizioni giuste per la propria crescita, il ‘Nano tubi di carbonio‘, un nuovo materiale forte come l’acciaio ma 5 volte più leggero.

Il nuovo materiale è a prova di proiettile, ma oltre che per scopi militari, può essere utilizzato anche nel settore delle costruzioni ed in quello medico.

Raphael Celier è l’inventore del nuovo materiale ed operativo nel settore areonautico dal 1985, ma è dallo scorso anno che ha iniziato a lavorare ed a vivere stabilmente a Malta, dopo aver visitato per circa 20 volte il paese dal 2013.

Sergio Passariello, CEO di Malta Business e Presidente del Consorzio italo-maltese Euromed, ha incontrato Raphael Celier, fondatore di Celier Aviation Malta, nella sede della società situata nel parco dell’aviazione Hal Far, allo scopo di coordinare, per il mercato italiano, le attività di internazionalizzazione e partnership.

Il core business principale della società di Celier è la costruzione dei  Gyroplanes (Giroplani), un tipo velivolo con funzionalità di atterraggio simile agli elicotteri e con la possibilità di decollo in spazi stretti.

Durante la produzione di questo tipo di elicottero, Celier e il suo team sono stati invitati da alcune aziende clienti a lavorare su materiali anti proiettili, al fine di costruire un Giroplano corazzato, ma nello stesso tempo ultra leggero.

È stato durante i test che l’inventore francese, al fine di soddisfare questa difficile domanda, è riuscito a comporre un nuovo materiale noto tecnicamente come “Nano tubi di carbonio”.

Il materiale creato da Celier è stato testato a Malta ed ha dimostrato di essere resistente anche ai colpi sparati con alcune delle armi più moderne.

Il risultato ha ottenuto il 100% di successo e nessuna pallottola ha forato oppure oltrepassato il materiale.

L’imprenditore francese ha dichiarato che in termini di sicurezza questo materiale può essere utilizzato anche in edifici per assolvere a due funzioni in una volta sola: la prima di fornire protezione agli attacchi di diverso tipo e allo stesso tempo avere un materiale leggero ma forte come l’acciaio.

Celier ha dichiarato che il materiale è ideale per i trasporti di superficie. Come nel caso delle navi da guerra che attualmente sono fatte in acciaio, in particolare nella parte superiore della nave, rendendo più difficile le manovre.

Con questo materiale la superficie dei veicoli aerei è più leggera e nel campo nautico i natanti possono manovrare con più destrezza.

Inoltre il materiale è semplice e rapido da riparare nel caso di un attacco o danno rendendo la nave operativa in tempi brevi.

Questa particolarità può anche essere sfruttata dall’industria delle costruzioni edili, in quanto il materiale può essere utilizzato per la costruzione di travi, moduli, prefabbricati.

Non solo, essendo il materiale cinque volte più leggero dell’acciaio, anche i lavoratori addetti alle opere, avrebbero dei vantaggi in termini di sicurezza.

Il settore militare e quello industriale non sono i soli ad essere interessati al’utilizzo di questo tipo di materiale.

Sono stati effettuati alcuni test presso l’Ospedale di Malta “Mater Dei” sottoponendo il materiale all’esposizione di Raggi X.

Il risultato è stato sorprendente, i raggi X passano attraverso il materiale prima di essere riflessi nel dispositivo radiografico. Una bassa resistenza ai Raggi X produce un minore pericolo di esposizione ai raggi per il paziente che avrebbe un indice di protezione maggiore.

Un altro uso nel settore medico potrebbe essere quello della fabbricazione di “ossa artificiali”. e durante ulteriori test medici il materiale ha risposto positivamente.

Celier conferma di aver già provveduto ad avviare tutte le fasi di collaudo e protezione intellettuale del brevetto, in quanto questo nuovo materiale sta già attirando l’interesse di grandi aziende straniere e militari proprio per le sue caratteristiche innovative e per le sue proprietà uniche.

Malta Business è stata individuata dall’azienda Celier Group, quale partner per lo sviluppo commerciale del prodotto, oltre che per l’individuazione di potenziali investitori.

 

Melagodo Viaggi apre anche a Malta e lancia un nuovo piano di crescita

In arrivo un booking internazionale, innovative piattaforme web, un network aperto anche ad agenzie indipendenti e tante importanti novità.

Continua la crescita di Melagodo Viaggi che sbarca a Malta con l’apertura di un’agenzia Melagodo Travel (http://www.melagodotravel.com/) e un innovativo progetto aziendale.

L’obiettivo dell’azienda guidata da Francesco Lentini è quello di costituire un network internazionale di agenzie di viaggi che possano proporre un prodotto sempre più personalizzato ai propri clienti e partners. Il progetto comprende la realizzazione di nuove piattaforme web per offrire servizi dedicati anche su dispositivi mobili e in esclusiva a partners commerciali, grandi aziende e Cral.

Nel piano di crescita è previsto anche il nuovo assetto di Melagodo Viaggi Italia che, coordinato da Paola Alfa, vedrà cinque grandi agenzie di viaggio (Avola, Palermo, Roma, in arrivo Firenze e Milano) a gestione diretta, la conversione delle agenzie già affiliate in agenzie in network e la possibilità di aprire l’affiliazione al network anche ad agenzie indipendenti.

“Stiamo investendo in idee, innovazione e internazionalizzazione dell’azienda – commenta Francesco Lentini (nella foto a lato) – con un progetto che ci vede sempre impegnati nel convertire l’agenzia viaggi in una struttura che possa sfruttare le più moderne tecnologie web e il prezioso know-how dei nostri dipendenti per dare ai clienti un prodotto competitivo e sempre più fruibile”.

Info e contatti:sito web: www.melagodoviaggi.it
mail: commerciale@melagodoviaggi.it
Exit mobile version