Libri: “La scuola sulla collina” la nuova entusiasmante fiaba per bambini di Simon Sword

La scuola sulla collina

Roma, 17 marzo 2021 – Dopo aver venduto più di 50.000 copie di libri e dopo una pausa lunga due anni, Simon Sword torna a stupirci con una nuova incredibile fiaba illustrata, dal titolo “La scuola sulla collina“. Il libro narra le avventure di una tenera bambina che vive in una sperduta regione della Cina orientale e di una serie di “prove” che dovrà affrontare per poter raggiungere la sua tanto amata scuola.

Simon Sword l’autore brianzolo reduce dal successo de “La città degli aquiloni“, la fiaba più venduta su Amazon.it nel 2017 e nel 2018, si è preso un po’ di tempo, complice anche l’attuale situazione sanitaria e la pandemia, prima di tornare a scrivere fiabe per bambini:

“Chi  mi conosce sa che scrivere libri per bambini non è il mio lavoro ma unicamente una passione, nonostante la tremenda pandemia ha dato a tutti noi tempo per riflettere, ci ho messo comunque un po’ per poter tornare a scrivere qualcosa di divertente e spero di educativo.”

“La scuola sulla collina” oltre ad essere una fiaba è infatti un vero e proprio inno all’istruzione scolastica, in un tempo in cui non si fa altro che parlare di didattica a distanza.

“Spero in cuor mio” prosegue l’autore “che libri come questi aiutino in qualche modo le famiglie, ad alleggerire lo stress che milioni di bambini stanno subendo in modo silenzioso da un anno a questa parte. Un po’ di spensieratezza e qualche bel sogno colorato possono solo fare nascere pensieri positivi ed è proprio questo il mio scopo.”

Le illustrazioni del volume sono state realizzate da Clarissa Corradin e la fiaba sarà distribuita a partire dal mese di aprile 2021 in esclusiva solo su Amazon.it.

 

 

Cover “La scuola sulla collina”

 

 

 

L’autore Simon Sword

 

 

 

Esce “Anita. Storia di un viaggio”: tra Genova e Gorizia alla ricerca di un fratello scomparso

Brescia, 5 giugno 2017 – Si chiama “Anita. Storia di un viaggio”, ed è un libro appena pubblicato che narra di un evento storico accaduto nell’immediato dopoguerra tra Genova e Gorizia.

Scritto da Laura Pagliaini, autrice bresciana alla prima esperienza editoriale, la storia è tratta da fatti realmente accaduti, che l’autrice ha ricostruito grazie alla documentazione cartacea in possesso della sua famiglia.

Laura, alla sua prima composizione letteraria, decide di scrivere il romanzo per parlare del viaggio compiuto dai suoi parenti nel ’45, da Genova a Gorizia, alla ricerca di un fratello scomparso, Commissario di Polizia a Gorizia al confine con la Jugoslavia.

Laura trova e raccoglie informazioni, su fatti realmente accaduti, da carteggi di lettere conservati negli anni e costruisce una storia, documentandosi anche attraverso la lettura di testi storici e la visione di alcune video interviste di persone vissute nel ’45, raccolte dall’Università di Gorizia.

La storia racconta delle lotte tra italiani e slavi del tempo, della difficile condizione dell’Italia del ’45 e di un personaggio femminile che si trova spettatrice di tutto questo.

Il romanzo è stato pubblicato a fine gennaio 2017, grazie alla piattaforma “Il mio libro” del Gruppo L’Espresso, ed è in vendita presso i maggiori negozi online, tra cui le librerie Feltrinelli, le due librerie di Brescia Serra Tarantola e Nuova Rinascita e in diverse altre librerie d’Italia.

Pagliaini ha già effettuato due presentazioni presso una libreria di Roma e una di Torino e tiene un blog sul suo sito www.laurapagliaini.it, dedicato al libro ed alla sua scrittura, oltre ad una pagina Facebook e profili Twitter e Instagram.

Chi è Laura Pagliaini

Laura Pagliaini (www.laurapagliaini.it) nasce a Brescia da famiglia genovese e toscana, ha 39 anni e, nonostante la formazione letteraria ed artistica fin dagli studi universitari e la passione di raccontare storie, si è avvicinata alla scrittura solo di recente.

Comincia a pensare a questo romanzo intorno al 2004, quando legge per la prima volta i carteggi conservati dalla sua famiglia, poi lo lascia nel cassetto e riscopre la voglia e il coraggio di scriverlo solo all’inizio del 2016.

Canali social dell’autrice da seguire: www.facebook.com/anita.storiadiunviaggio e www.linkedin.com/in/laura-pagliaini-81a6aa40.

 

 

###

Contatti stampa:

Laura Pagliaini
338 14 70 054

laurapagliaini@gmail.com

 

Alfred sbarca negli USA ed in libreria: “Per parlare di disabilità ai bambini di tutto il mondo”

Il libro per bambini “Il mio amico Alfred” sarà pubblicato negli Usa, Francia e Giappone ed i proventi del libro saranno devoluti ad associazioni di assistenza ai bambini oltre che ai terremotati di Norcia. Copie del libro saranno regalate ai più importanti reparti ospedalieri di pediatria

Roma, 21 novembre 2016 – Dopo il successo riscosso con l’ebook per bambini “Il mio amico Alfred” anche i piccoli lettori degli Stati Uniti avranno il piacere di conoscere le avventure dell’amato orsetto che ha l’obiettivo di parlare ai bambini della disabilità.

Dopo essere stato tradotto in lingua inglese il volume, oltre che superare l’oceano, giungerà anche in Francia e Giappone nei prossimi mesi, due mercati che, a detta di tutti, guardano con molta attenzione all’editoria per bambini e ragazzi.

“Il mio amico Alfred” è un libro destinato a bambini di un’età compresa tra i 5 e i 10 anni e tratta, in modo del tutto nuovo, il tema della disabilità infantile.

Sensibilizzare più persone nei confronti di questo drammatico tema è stato il mio obiettivo primario fin dall’inizio, e se questo messaggio può giungere anche ai bambini che si trovano dall’altra parte dell’oceano, ben venga” spiega l’autore Simon Sword.

I proventi del volume saranno destinati ad associazioni che si occupano di assistenza ai bambini affetti da disabilità, come l’autore ha avuto modo di dichiarare più volte, ed in parte verranno destinati anche alla Pro Loco di San Pellegrino, una piccola frazione di Norcia che ha subìto ingenti danni a causa del recente terremoto.

In prossimità del Natale Simon Sword ha deciso di donare anche diverse copie del suo libro ai reparti di pediatria, dei più importanti ospedali italiani.

“Che si sia credenti o meno il Natale è un momento magico per ognuno di noi ed è giusto anche con dei piccoli gesti, pensare a chi sta attraversando momenti difficili” ha commentato l’ autore.

Dall’1 dicembre “Il mio amico Alfred” potrà essere acquistato ed ordinato in tutte le librerie italiane oltre che su Amazon alla pagina http://amzn.to/2gaD5jv.

 

###

 

 

Exit mobile version