Telefonia: nasce Ehiweb Mobile

Ehiweb, provider di telecomunicazioni che opera in Italia con le sue connessioni in FIBRA, lancia il nuovo servizio Ehiweb Mobile: SIM per privati, aziende e IoT con tariffe chiare, assistenza dedicata e senza vincoli temporali.

Roma, 10 novembre 2022 – Da oggi sono disponibili le nuove SIM per privati, aziende e IoT del nuovo operatore Ehiweb Mobile. Ehiweb lavora nel mercato italiano delle telecomunicazioni da 20 anni con le proposte di connessioni internet in FIBRA/ADSL e altri servizi di telefonia come il VoIP, i centralini virtuali e la piattaforma BeSMS per l’invio massivo di messaggi.

Oggi, dopo aver consolidato la sua posizione di provider alternativo ai brand più noti, Ehiweb è pronto a scrivere una nuova pagina della sua storia con l’ingresso nella telefonia mobile.

Un evento tanto atteso, che consegna al pubblico un’offerta completa: lo storico provider bolognese si propone infatti sul territorio nazionale come fornitore unico per la telefonia e la connettività fissa e mobile, per i privati e per le aziende.

Questa operazione aggiunge all’offerta commerciale di Ehiweb un servizio molto richiesto, con la promessa di confermare la cifra stilistica di sempre del provider bolognese: assistenza dedicata, servizi di alta qualità e prezzi accessibili.

Ehiweb diventa così anche operatore mobile ATR con licenza nazionale, ed eroga il servizio tramite l’infrastruttura Vodafone, la rete mobile più capillare d’Italia. La velocità massima di navigazione sarà di 60 Mbps in download e 30 Mbps in upload.

Le tariffe per il pubblico sono semplici e variegate:

  • tre piani tariffari per privati
  • tre per il mondo business, con tariffe mensili complete di minuti, SMS e traffico dati
  • tre piani IoT/Backup Mobile con SIM solo dati e IP statico, per la domotica e lo smart working

Si parte dai 2,95€ per la SIM IoT di base e si arriva a un massimo di 19,95€ al mese per la SIM con IP statico e pubblico.

In particolare si è lavorato per facilitare la costituzione di flotte di SIM aziendali, semplici da attivare e con il vantaggio di aumentare o ridurre le SIM circolanti in azienda, senza preoccuparsi di vincoli temporali e soprattutto senza penali.

Ehiweb Mobile si rivolge ai nuovi clienti e a chi ha già servizi attivi con Ehiweb, aumentando per questi ultimi i vantaggi previsti dal fornitore unico, a cominciare dalla fattura mensile che può raggruppare tutti i servizi: dal dominio alle SIM.

Per i clienti FIBRA Ehiweb è prevista anche una formula VIP sulla tariffa top di gamma: attivazione gratuita e traffico dati raddoppiato.

I nuovi clienti possono ordinare online le SIM al costo di 10 euro, con attivazione e portabilità del vecchio numero inclusi nel prezzo.

Dopo mesi di lavoro e sperimentazioni, finalmente siamo pronti per il lancio di Ehiweb Mobile. È previsto ancora molto sviluppo tecnico ma siamo pronti per questa nuova sfida. Ehiweb è sempre stato simbolo di qualità e ci aspettiamo una buona risposta dal mercato: Ehiweb Mobile nasce soprattutto per i nostri clienti che da tempo ci chiedevano di integrare un’offerta SIM mobile alle nostre connessioni e alla telefonia VoIP”, ha detto il direttore commerciale di Ehiweb, Gilberto Di Maccio,

Con queste parole Ehiweb entra in un mercato competitivo come quello della telefonia mobile, senza temere confronti e con l’intenzione di confermarsi come l’alternativaMade in Italy” ai grandi operatori più noti.

Lo scopo da raggiungere in questa nuova missione è nel segno della continuità: proseguire il percorso di crescita dell’azienda con servizi di qualità e assistenza clienti dedicata, per semplificare la vita e il lavoro delle persone.

Per maggiori informazioni sono disponibili i siti internet www.ehiweb.it/sim-mobile e www.adslfibra.ehiweb.it/mobile.

 

 

###

 

Per interviste ed informazioni:

Alfonso Casciaro
press@ehiweb.it

 

 

 

 

 

Al CES di Las Vegas la startup italiana Vervet

Pistoia, 3 gennaio 2020 – La startup italiana Vervet parteciperà dal 7 gennaio prossimo al CES di Las Vegas, con un dispositivo IoT portatile per la sicurezza personale.

Il dispositivo IoT è stato progettato per proteggere le persone da situazioni pericolose come la presenza di un’elevata quantità di monossido di carbonio nella stanza, la presenza di fumo e per rilevare potenziali minacce di intrusione mediante un allarme acustico che viene attivato se la porta viene aperta.

Indispensabile per chi è sempre in viaggio, in hotel, casa in affitto, casa vacanze, b&b, barca o camper, ma utile anche in casa o in ufficio. In questo modo si è sempre al sicuro e protetti, ovunque si vada.

I due partner Tiziano Pieretti (Italia) e Christian Isaksen (Norvegia) della Vervet, che ha sede a Pistoia, presenteranno di persona il loro innovativo dispositivo portatile per la sicurezza personale.

L’appuntamento con la Vervet è al CES 2020 a Las Vegas, presso il  Sands Expo, Hall G, Booth 51125.

 

 

###

 

Contatti stampa:

 

Tiziano Pieretti 

Founder & CEO Vervet

+393473869422

tiziano@vervet.tech 

https://www.vervet.tech

 

 

HeadApp ed Eco-Mind: alleanza strategica nel mercato dell’IoT

La partnership amplia il portafoglio delle soluzioni dalla firma digitale alle tecnologie immersive ed ai nuovi paradigmi dell’interazione uomomacchina

Milano, 22 febbraio 2019 – In ottica di rafforzamento della strategia di sviluppo e della sua posizione competitiva, EcoMind Ingegneria Informatica, azienda specializzata nello sviluppo di soluzioni per lo smart working, è entrata nel capitale sociale di HeadApp, start-up innovativa che opera nel mercato dell’IoT e delle soluzioni dedicate all’industry 4.0.

Eco-Mind ha deciso di investire nella start-up HeadApp acquisendone il 51% delle quote attraverso un’operazione di ricapitalizzazione che permetterà ad HeadApp di accelerare il suo percorso di crescita.

Mettendo a fattor comune le proprie esperienze Eco-Mind ed HeadApp intendono ampliare le proprie soluzioni nell’ambito delle tecnologie immersive e dell’IoT al fine di offrire servizi a valore aggiunto nell’ambito dell’assistenza remota on-field, della logistica, della maintenance e dell’healthcare.

Paolo Pari, CEO e co-fondatore di HeadApp, commenta l’operazione: «E’ con soddisfazione che guardo alla finalizzazione di questo nuovo legame societario, risultato di un lungo periodo di collaborazione tecnica e commerciale tra le due società. La partnership, basata su sinergie commerciali e di prodotto, consentirà ad HeadApp di rafforzarsi per raggiungere il mercato più velocemente e fornire soluzioni innovative in un settore, quello dell’industry 4.0, altamente competitivo”

“Il successo ottenuto con i prodotti per la firma digitale ed il digital board management ci porta a guardare avanti capitalizzando le esperienze fatte nell’industrializzazione di servizi business critical;  insieme ad HeadApp abbiamo l’opportunità di valorizzare le potenzialità dei nuovi paradigmi di interazione uomo-macchina che apriranno scenari fino ad oggi impensabili“ dichiara Massimo Banino, amministratore unico di Eco-Mind.


Eco-Mind Ingegneria Informatica opera dal 2009 nell’ambito della trasformazione digitale realizzando soluzioni innovative per lo smart working. Eco-Mind offre servizi di progettazione e sviluppo nell’ambito della firma digitale  e del digital board management, basati sui prodotti  GoSign Meeting Book(acquisiti nel 2015 da InfoCert S.p.A.) ed opera come factory specialistica sulle tecnologie mobile e cloud.

HeadApp nasce nel 2014 dallo spin-off di competenze di Digisky, società attiva nel settore aeronautico e aerospaziale, che ha sviluppato la prima tecnologia wearable in ambito aviazione generale e che beneficiando dell’impostazione “errore zero” necessaria per ottenere le certificazioni per lavorare nell’industria aeronautica, si occupa dal 2014 del trasferimento tecnologico verso l’industria 4.0.
HeadApp si occupa della realizzazione di piattaforme collaborative evolute, integrate con smart-glasses, con la missione di supportare gli operatori che devono lavorare e in “contesti critici” utilizzando tecnologie indossabili. L’obbiettivo è incrementare la capacità umana di gestire sequenze complesse di operazioni, migliorando l’interazione uomo-macchina, mantenendo il migliore livello di attenzione verso l’ambiente circostante.


Ing. Paolo Pari, CEO HeadApp

Manutenzione assistita da remoto con la piattaforma di realtà aumentata con smartglasses HeadApp

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Logo Headapp
Logo Eco-mind





###

Contatti stampa:

v.spadoni@headapp.eu



Braccialetto Amazon, c’è la risposta italiana “politically correct”

A differenza del braccialetto di Amazon un brevetto Made in Italy permette all’azienda il recupero dell’efficienza produttiva senza impattare sulla privacy del lavoratore…

Roma, 26 febbraio 2018 – Dell’ormai famoso “braccialetto di Amazon” ne hanno davvero parlato tutti. Esiste però un altro brevetto “Made in Italy” conosciuto finora da pochi, che si pone come l’alternativa “politically correct” al braccialetto del colosso americano.

Se rilevare con un braccialetto l’azione di un operatore è invasivo per la sua privacy e potenzialmente lesivo per i suoi diritti, misurare le azioni che vengono prodotte sull’oggetto è la chiave di volta.

Il brevetto torinese, frutto della creatività di un ingegnere aerospaziale, non impatta sulla privacy del lavoratore, soddisfacendo l’esigenza di efficienza produttiva dell’azienda moderna.

Si tratta dell’European Patent N° EP 2 350 987 B1, “system for detecting and quantifying activities performed in working and manufacturing processes”.

Un sensore accelerometrico da smartphone permette di monitorare, analizzare e organizzare al meglio le azioni rivelandole dal punto di vista dell’oggetto lavorato, senza contatto con il lavoratore, per ridurre sprechi e tempi operativi: un recupero di efficienza produttiva che moltiplica la redditività e permette di restituire tempo e qualità di vita alle persone.

Basato su rilevazione accelerometrica/vibrazionale preleva l’azione dall’oggetto lavorato, non impattando sull’operatore, e permette il pilotaggio in tempo reale dell’azione attraverso il riconoscimento di pattern, grazie ai quali può eseguire analisi automatiche (AI).

Nasce dieci anni fa la visione di tre amici, un ingegnere aerospaziale, un manager ed un informatico che hanno unito gli sforzi per trovare l’anello di giunzione fra necessità produttive in evoluzione e qualità di vita reale dei dipendenti: “ottimizzare i processi di lavoro ha permesso ai paesi avanzati di ridurre l’orario lavorativo. La Germania ad esempio lavora 36 ore a settimana, dimostrando che efficienza ed efficacia realizzano spazio e tempo per le persone” dichiarano gli inventori del brevetto.

Visione o premonizione, il brevetto, rilasciato nel 2016, ricalca perfettamente i concetti che 10 anni dopo costituiscono l’IOT: un “internet delle cose” (IoT) che mira a semplificare, ottimizzare, restituire produttività attraverso efficacia ed efficienza a 360°.

Il punto di incontro fra le necessità dell’azienda di oggi e di sostenibilità per il nostro mondo futuro, che vede redditività e spazio di vita unite dall’IOT.

E sono già cominciati i contatti con aziende italiane ed europee interessate allo sviluppo e alla commercializzazione del brevetto.

Per ulteriori informazioni sul brevetto, le applicazioni e gli ideatori basta visitare il sito internet www.timengine.net.

 

 

###

 

Contatti stampa:

info@timengine.net

 

 

 

 

Casa: Legambiente e Smartdhome insieme per il risparmio energetico

Roma, 14 febbraio 2018 – Il 30 gennaio è nata la nuova campagna di Legambiente CIVICO 5.0, dedicata ai temi dell’efficientamento energetico in edilizia e nelle tecnologie e della sharing economy condominiale, a cui di certo non poteva mancare Smartdhome, partner tecnico dell’iniziativa e da sempre azienda sensibile alle tematiche proposte dall’incontro.

Una nuova occasione non solo per rilanciare i temi dell’efficienza, del clima e dell’inquinamento dell’aria, e per sottolineare il ruolo di amministrazioni, costruttori e progettisti nel ripensare a soluzioni sempre più sostenibili sia per gli edifici nuovi ma soprattutto per quelli esistenti, ma anche per rendere le famiglie protagoniste del cambiamento.

Proprio in quest’ambito, Smartdhome e il suo sistema di domotica wireless MyVirtuoso Home, all’evento di apertura della campagna svolto a Roma, hanno evidenziato tutte le possibilità per risparmiare fino al 30% di energia senza rinunciare al comfort. Partendo innanzitutto dalla cosiddetta “Comunicazione persuasiva”, un sistema comunicativo che permette alle singole unità familiari di tenere costantemente sotto controllo i consumi energetici (sia elettrica che termica), rendendoli consapevoli e innescando un processo virtuoso che li indirizza ad evitare sprechi, mirando al risparmio economico.

Tutto questo viene reso possibile da Smartdhome tramite MyVirtuoso Home, il sistema di domotica wireless completamente italiano mirato al risparmio energetico. Integrando al sistema MyVirtuoso Home dispositivi quali misuratori elettrici l’utente avrà sempre a portata di smartphone i dati di consumo della propria abitazione, mentre tramite attuatori, dimmer e testine termostatiche potrà decidere se e quando attivare le diverse utenze più “affamate” di energia; il tutto, da una comoda APP gratuita per Android e iOS.

Grazie alla collaborazione con il Politecnico di Torino, è stato dimostrato come MyVirtuoso Home permetta un risparmio del 30% sui costi energetici, senza alcun impatto negativo sul comfort dell’utente.

Non solo domotica, ma anche uno sguardo sul futuro dell’IoT (Internet of Things) nella relazione presentata a Legambiente.

Smartdhome sta infatti per lanciare sul mercato dei dispositivi pensati per rendere “smart” e connesse le caldaie, che permetterà non solo di raccogliere dati sui consumi e sulle spese delle unità familiari, ma adotterà la strategia della “Predictive Maintenance”: monitorando costantemente lo stato di salute della caldaia, i tecnici saranno in grado di rilevare e prevedere eventuali guasti, intervenendo tempestivamente, prima ancora che il danno diventi evidente al consumatore.

Per saperne di più questi e molti altri progetti sono visibili sui portali www.myvirtuosohome.com e www.ecodhome.com.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

###

 

Nexiona alla fiera di Hannover: “Costruisci la tua piattaforma, detieni i tuoi dati per i clienti dell’Industrial IoT”

Milano, 18 aprile 2017 – Nexiona userà la sua presenza alla fiera di Hannover (sala 008, D35) per mostrare come il suo range di soluzioni Mimetiq consente agli integratori di sistema di costruire applicazioni IoT e perfino piattaforme per qualsiasi tipo di cliente industriale con la flessibilità di essere mantenuta ovunque, su piattaforme cloud come IBM, Microsoft Azure o Amazon Web Services.

Questo approccio unico e flessibile “Costruisci la tua piattaforma, detieni i tuoi dati“, dà ai clienti una libertà completa su dove i loro dati importanti vengono custoditi e facilità le preoccupazioni sulla sicurezza.

Il range di Nexiona inizia con la sua Mimetiq Composer, una potente valigia di strumenti e servizi che rendono gli integratori di sistema in grado di costruire velocemente applicazioni di alto livello su ogni scala, usando qualsiasi tipo di device e usandolo ovunque.

Il prossimo in range è Mimetiq Lite, un Concept Builder molto facile da usare, con dashboard semplici e regole ed azioni. Usato dagli integratori di sistema per acquisire l’approvazione dei clienti prima di approcciare il progetto finale, usando degli strumenti più comprensibili e la scalabilità di Mimetiq Composer.

Infine, Mimetiq Edge è una scelta flessibile su dove installare la piattaforma significa che “tutto è in uno”, dove il server, il gateway e la piattaforma sono combinate e applicano un livello comprensivo di monitoring locale, di controllo e di analisi mentre i dati vengono filtrati, in modo che solo le informazioni utili, usate per la manutenzione predittiva o per un’analisi ulteriore, vengano passate al centro dati o alla piattaforma cloud.

Mimetiq Edge funziona attraverso il potente Dell Edge Gateway 5000 ed è disponibile attraverso Tech Data e i suoi partner mondiali.

“Non vediamo l’ora della nostra prima apparizione alla fiera di Hannover e diamo il benvenuto ai nuovi integratori del sistema e ai clienti industrial, chiedendoli di venire a vedere dimostrazioni pratiche di come i nostri clienti stanno già godendo dei benefici di avere la loro piattaforma IoT e avere il pieno controllo dei suoi dati” ha detto Jeff Stewart, Direttore Globale Management Produzione, Nexiona.

SU NEXIONA

Nexiona è una azienda software con sede a Barcellona (Spagna), con uffici ad Oxford (UK). Nexiona crea degli strumenti per gli integratori di sistema per connettere, comporre, controllare ed integrare ogni tipo di hardware e software per costruire piattaforme privare IoT (su cloud o premessa).

Mimetiq è la tecnologia IoT sviluppata da Nexiona. Diversi clienti, come Argiva, Ricoh, IBM, Hipra, Delphi, usufruiscono della  flessibilità, la scalabilità e la sicurezza dei sistemi Nexiona. Con una banca esistente e crescente di 120 protocolli di comunicazione Mimetiq può integrare qualsiasi tipo di dispositivo o sistema di business in qualsiasi network. Per questo Mimetiq risolve uno degli ostacoli principali incontrati da molti integratori di sistema, come la richiesta per connettersi ad una grande varietà di “cose”, collezionare dati da loro ed usarli in un modo utile, per migliorare i risultati del business.

Per maggiori informazioni visita www.nexiona.com o segui su Twitter.

CeBIT 2017: Nexiona esporrà Miimetiq Edge con la piattaforma IoT Watson

Nexiona parteciperà a CeBIT 2017 presso lo stand IBM (padiglione 2, punto di dimostrazione 134) dove esporrà Miimetiq Edge, una soluzione di Internet of Things costruita in collaborazione con DELL e strettamente integrata con la Piattaforma IoT Watson di IBM per consentire l’esecuzione di azioni e semplici funzionalità analitiche a stretto contatto con i dispositivi, prima che i dati vengano inoltrati all’IoT Watson per ulteriore analisi e integrazione con i sistemi aziendali.

Milano, 17 marzo 2017 – Nexiona prenderà parte a CeBIT 2017 presso lo stand IBM per esporre Miimetiq Edge, un elemento portante fondamentale nelle soluzioni IoT, in cui il filtraggio del flusso di informazioni fino a risalire al data centre è determinante e una risposta locale immediata ai dati provenienti dai dispositivi è essenziale. I membri dei team di Tech Data e Nexiona dimostreranno come Miimetiq Edge offre il primo passo ideale nella raccolta ed elaborazione dei dati, prima di presentare esclusivamente le informazioni richieste per ulteriore analisi alla Piattaforma IoT Watson di IBM. Miimetiq Edge è ora disponibile per i partner di canale di Tech Data a livello globale.

Tech Data, uno dei maggiori distributori al mondo di prodotti, servizi e soluzioni di tecnologia, ha annunciato il suo nuovo pacchetto IoT di soluzioni smart in luglio 2016. L’azienda sta compiendo passi importanti per semplificare l’IoT per gli integratori di sistemi, offrendo soluzioni IoT aggregate e creando un percorso definito verso un mercato IoT in rapida espansione.

Di recente, DELL ha collaborato con Nexiona per creare Miimetiq Edge che utilizza il software Miimetiq di Nexiona preinstallato su Dell Edge Gateway 5000. Questa combinazione robusta e potente si posiziona accanto ai dispositivi nelle reti IoT distribuite e garantisce che solo i dati significativi vengano inviati al cloud o al data centre.

“Siamo entusiasti di collaborare con Nexiona, il loro software sfrutta appieno le potenti possibilità di elaborazione e connettività di DELL GATEWAY 5000 e offre un modo semplice e conveniente per ridurre al minimo i costi di rete, aggregando e mantenendo al sicuro, al tempo stesso, i dati IoT nella periferia della rete, eseguendo analisi in locale e azioni in tempo reale prima di inviare esclusivamente i dati richiesti alla rete più estesa” Marc Flanagan, Direttore EMEA – Servizi IoT e integrati in Dell.

INFORMAZIONI SU NEXIONA
Nexiona è un produttore di software con sede a Barcellona (Spagna) con un ufficio a Oxford (Regno Unito). Nexiona crea strumenti software che consentono agli integratori di sistemi di connettersi, comporre, controllare e integrare qualsiasi tipo di hardware e software, per costruire piattaforme IoT private (implementate nel cloud o in locale).

Miimetiq Edge ha tutto l’occorrente per una Proof of Concept IoT o un piccolo progetto IoT, l’estrapolazione dei dati da qualsiasi dispositivo, la visualizzazione in dashboard e, aspetto fondamentale, la possibilità di creare un livello di analisi per l’applicazione di regole e azioni locali e il filtraggio dei dati prima che fluiscano nella Piattaforma IoT Watson per un’ulteriore elaborazione.

La gamma ‘Edge Gateway’ di DELL non offre solo la robustezza e l’affidabilità che contraddistinguono DELL ma un livello di performance e connettività che supera enormemente altri Gateway IoT. La collaborazione di Nexiona con DELL ci ha consentito di offrire una soluzione Edge IoT che siamo certi abbia una maggiore capacità e flessibilità rispetto a qualsiasi altra disponibile sul mercato. Inoltre, creando un flusso di lavoro omogeneo con la piattaforma IoT Watson di IBM, i nostri integratori di sistemi saranno in grado di iniziare con poche risorse per poi scalare fino al livello Enterprise con la massima comodità”. Jeff Stewart, Direttore Gestione prodotti globale, Nexiona.

Per maggiori informazioni, visitate il sito nexiona.com o seguiteci su Twitter.

Exit mobile version