Musica: dalla periferia di Roma alla conquista del mondo, il caso dell’etichetta discografica SONO

SONO Music Group Logo

Roma, 3 marzo 2021 – In un solo anno ha firmato contratti con circa 15 artisti in tutto il mondo. È la storia della nascita di SONO Music Group, una casa discografica italiana che, a partire da un seminterrato della periferia di Roma sta conquistando il mondo della musica mondiale.

La storia della SONO Music Group (www.sonomusic.co) parte da un pub della periferia di Roma sud, il Drake Pub, che Stefano Poillucci, giovane lavoratore del mondo dello spettacolo, ha fondato insieme ai suoi due amici Pier e Martina. In tale frangente, Stefano inizia organizzando piccoli concerti e qualche festival musicale per pubblicizzare la neonata realtà locale, riuscendo a riempire con circa 2000 persone il parcheggio del Drake Pub di Casal Bernocchi (Roma Sud)

Già dopo qualche anno di eventi e piccoli concerti, una grande quantità di artisti si mettono in contatto con il pub al fine di instaurare collaborazioni, al punto che Stefano decide finalmente di fornire un’identità alla “sezione musicale” del locale, attribuendole il nome di “SONO Concerti”.

Purtroppo, l’anno seguente, a causa della pandemia da Covid-19, i concerti subiscono un paralizzante arresto e ciò, lungi dal far perire il progetto emergente, sarà la chiave di volta che permetterà a SONO Concerti di evolversi in SONO Music Group, un nome ambizioso, ma che parte dagli stretti confini di un seminterrato perso nel dedalo dell’urbe.

Così, durante gli svariati mesi di pandemia, Stefano ha perfezionato l’identità ed il funzionamento dell’etichetta, sfruttando tutte le possibili tecnologie e automazioni, fondamentali per poter lavorare da remoto.

Ciò gli ha permesso non solo di implementare le proprie idee nonostante la difficoltà pratica (materiale) nel reclutare collaboratori; ma anche di non limitarsi unicamente al territorio nazionale, orientando il progetto verso uno spirito di aggregazione globale; stringendo, tra l’altro, una delle partnership più importanti: quella con FUGA Music, servizio di distribuzione musicale indipendente che lavora con artisti del calibro di Arctic Monkeys, Jon Hopkins, Frah Quintale, Deadmau5, Kygo ed etichette come Downtown, Undamento e Domino Records.

Non è passato molto che le caselle email e i canali social di SONO Music Group hanno cominciato a divenire bersaglio di richieste da parte di artisti provenienti da tutto il mondo, ambasciatori dei più svariati generi musicali, culture e stili, dando così inizio ad un’esperienza a 360 gradi nel mondo dell’industria musicale: ad oggi l’etichetta, in continua espansione, conta circa 15 artisti dagli Stati Uniti al Canada, dall’Inghilterra alla Francia, e, ovviamente, dall’Italia.

Il gruppo, formato da una decina di persone, dai 20 ai 30 anni, è composto da professionisti del settore e appassionati di musica. Inizialmente volontari ed ognuno con le proprie “skills”, operano per promuovere, creare e sviluppare nuovi talenti, scovandoli negli studi di registrazione improvvisati nelle proprie cantine e camere da letto.

SONO Music Group ora è un’etichetta discografica ed un collettivo di professionisti che punta a valorizzare gli artisti lavorando su progetti in cui crede ed investe personalmente, collaborando in maniera familiare, aperta, innovativa e sinergica. Il carattere globale dell’etichetta è fondamentale nella filosofia di SONO che nonostante le sue origini fortemente localizzate, promuove un pensiero di collettività e comunità, condividendo l’entusiasmo per un mondo senza confini che comunica attraverso la musica.

Dichiara infatti il fondatore in uno dei suoi canali: “La nostra missione è connettere artisti, creativi e amanti della musica in tutto il mondo, lasciando il pianeta più colorato di come lo abbiamo trovato”.

Per scoprire di più su SONO Music Group si può visitare il sito internet SonoMusic.co o i canali social Facebook (facebook.com/sonomusicgroup)Instagram (instagram.com/sonomusicgroup)Twitter (twitter.com/sonomusicgroup)LinkedIn (linkedin.com/company/sonomusicgroup)

 

 

SONO Music Group, è connettere artisti, creativi e amanti della musica in tutto il mondo

 

###

 

Per interviste e informazioni:

press@sonomusic.co

 

 

Musica: il rock alternativo della “Compagnia Musicale Brema” nel nuovo album “Delta”

Il lavoro del gruppo piemontese uscirà il 17 dicembre e risente del tormentato periodo storico attuale, rielaborando le tradizioni blues

Torino, 22 dicembre 2020 – È uscito lo scorso 17 dicembre l’EP “Delta” della band Piemontese “Compagnia Musicale Brema”. Un album che è stato composto e in parte registrato durante il primo periodo di lockdown dovuto all’epidemia di COVID-19, e la drammaticità del momento storico è rintracciabile nei testi e nella cupezza delle musiche che compongono il lavoro.

Il lavoro, pubblicato dalla Tortonia Records, etichetta Italiana indipendente, è disponibile su tutti i principali stores e servizi di streaming dal 17 dicembre, e fa parte di un progetto che è un breve concept album inerente al blues, alle sue origini africane e alle sue leggende più oscure.

Ciò che ne risulta è un rock alternativo post-moderno che però affonda le radici sonore e testuali nella tradizione del blues del Mississippi e dell’Africa tribale. L’alone che pervade l’EP è caratterizzato da un forte impatto emotivo e da un senso di apocalisse imminente.

Il lavoro della band “Compagnia Musicale Brema” è stato registrato, mixato e masterizzato presso i Tortonia Studio Di Poirino(TO) e l’uscita è accompagnata dal video promozionale del singolo “La bufera (John Lee Hooker)”.

La band

I “CMB”, “Compagnia Musicale Brema”, si formano nel 2017 in provincia di Cuneo e propongono brani originali di ispirazione eterogenea, fortemente connotati dalle influenze del blues seminale, arricchito e completato dalle successive esperienze di rock alternativo. Il risultato è un compendio di sonorità di varia matrice che adotta volentieri soluzioni anche distorte e dirette.

Le tematiche dei testi, scritti in italiano, trattano argomenti caratterizzati talvolta da una vena intimista e filosofica, altre volte improntate alla rielaborazione di miti, leggende, superstizioni, credenze religiose che possono sfociare in immagini cupe e apocalittiche.

Nel gennaio 2020 la CMB firma un contratto con la Tortonia Records per la distribuzione dei propri dischi e realizza l’Ep Delta, in uscita il 17/12/2020

Formazione

Alessandro Fabro -Voce / chitarra acustica ,elettrica

Andrea Cornaglia – Basso

Mauro Ambrassa – Batteria/percussioni

 

Tracklist “DELTA”

  • Regina d’Africa
  • Terra fiume blues (Blind Willie Johnson)
  • Il diavolo al bivio (Robert Johnson)
  • La bufera (John Lee Hooker)

 

Video “La bufera” (John Lee Hooker), link: www.youtube.com/watch?v=qs23R8J6_4s

 

 

 

###

 

Contatti:

info@tortoniarecords.com

Link per scaricare il PRESS KIT:

https://drive.google.com/drive/folders/1f_DU77qg2Lo_mkns4yWGRgFDWYbTU0WW?usp=sharing

Link privato Soundcloud riservato ai giornalisti per l’ascolto  in HD

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Musica: esce Nuota Fuser, primo singolo di Piero Fissore dedicato a Che Guevara

Il brano anticipa l’uscita dell’album di inediti “Nomade Stanziale”.

Milano, 27 marzo 2019 – Si chiama ‘Nuota Fuser il primo singolo del cantautore bergamasco Piero Fissore, in tutti gli store digitali e in streaming da venerdì 22 marzo per l’etichetta Show in Action.

Si tratta del primo singolo estratto dall’album di debutto dell’artista ‘Nomade Stanziale’, attualmente in lavorazione.

Nuota Fuser è il racconto di un’ispirazione che attraversa il protagonista del brano, il neodottore Ernesto Guevara: non ancora “Che”, ma “Fuser”, vezzeggiativo con cui lo chiama l’amico Alberto “Mial” Granada.

Nell’ultima sera di un loro viaggio insieme a San Pablo, Fuser abbandona la festa di addio tra vino, musica e danze e si reca presso un fiume poco lontano da lì, oltre il quale sono confinati i lebbrosi. Immerso nel buio e nel silenzio, Fuser, ubriaco e asmatico, decide di tuffarsi: da qui il richiamo al titolo come un’esortazione, un invito a sé stesso.

Tra chitarre acustiche che evocano echi latini, il ritmo incalzante ed elastico del basso e delle batterie irrobustito dalle chitarre elettriche ed impreziosito dal pianoforte acustico ed elettrico, Nuota Fuser è un vero e proprio pastiche sonoro suggestivo e d’impatto.

Un fiume di musica sul quale la voce di Fissore viaggia alternando toni e registri, come a seguire l’altalenante ritmo della nuotata.

Ma Nuota Fuser non si esaurisce nella rievocazione. Trasporta l’ispirazione al presente, dove l’eco di quelle bracciate risuona ancora «dentro il sognatore». Ed è quello di oggi il nuotatore che voce e strumenti, compatti nell’esplosione finale, spingono a raggiungere la prossima sponda, la prossima riva dei “mostri”, dove potrà specchiarsi in sé stesso.

Coprodotto con Nicola Sannino e la collaborazione di Filippo Cuomoulloa, Nuota Fuser è stato registrato e missato negli studi C-27 di Chiavari e Tabasco di Sori, in provincia di Genova con il contributo di Paolo Tixi alla batteria, Massimiliano Caretta al basso, Vittorio Di Capita al pianoforte e Filippo Cuomoulloa ai cori.

Artista tra musica e scrittura

Piero Fissore nasce a Bergamo nel 1963, ma poco dopo arriva in Liguria, dove tuttora vive.

Si dedica da sempre a musica e scrittura.

Cantante e chitarrista, fonda il gruppo Smalltowns, attivo per più di vent’anni tra pub, teatri e feste di piazza, con un repertorio misto cover rock e brani originali. Collabora poi con i Radio Clash, gruppo dedito ai Clash e al punk rock. Si esibisce in duo e in trio semiacustico, forma un nuovo gruppo che lo accompagna in una serie di serate di cover e incide il suo primo album, Nomade Stanziale, del quale è autore di testi e musiche.

Contemporaneamente, sceneggia fumetti per Sergio Bonelli Editore, Edizioni Paoline, Edizioni Universo, Editoriale Aurea e altri. Pubblica per Frilli Editore Cinque donne d’altri mondi, libro-intervista a cinque donne emigrate in Liguria dai cinque continenti.

Musica e scrittura si incontrano nelle undici tracce dell’album Nomade stanziale. Canzoni che raccontano lo sguardo di un vagabondo con fissa dimora, una contraddizione vivente e cantante. Un caleidoscopio musical/letterario globale: echi di America Latina, Africa, melodie nostrane, rock’n’roll, per raccontare storie di donne e di uomini, di eroi perdenti, di presenze e assenze, di amore, di sesso, di sogni e di nuda realtà.

Nuota Fuser è disponibile su Spotify al link

https://spoti.fi/2utYFY4

e su Apple Music al link

https://apple.co/2TwBnLg

 

 

###

 

Contatti stampa:

 

Ufficiostampaecomunicazione.com

 

 

 

Amfibia & Federico Pisano dominano la classifica di vendita in Bulgaria

Grande ritorno dell’artista bulgara Amfibia, stavolta in coppia con

il cantante/ballerino italiano Federico Pisano con il singolo

Ti beshe”

Amfibia nato come duo con la sorella gemella nel 2000 ,l’anno successivo

si trasferiscono in Italia e iniziano ad ottenere un discreto successo.

Amfibia negli anni seguenti continua la sua ascesa,ma da sola perchè ,nel

2008 il duo si scioglie…..ma lei continua a scrivere e cantare le sue canzoni,

molte delle quali si ritrovano prime in classifica sulle radio bulgare.

Il testo è stato scritto da Amfibia e da Kamen Konov, un bravo compositore bulgaro,nel 2012.

Un progetto lasciato nel cassetto fino a qualche mese fa, poi l’incontro casuale

con l’etichetta italiana Hammer Music, la quale rispolverando il brano originale

ha inserito nuove sonorità e strofe in lingua italiana.

Federico Pisano, classe 94, giovanissimo ma con un curriculum

artistico di tutto rispetto. La sua natura istrionica lo ha portato

a cimentarsi in tutto ciò che è arte…..ballo,recitazione,canto.

Ha al suo attivo la pubblicazione di tre singoli,un tour nelle piazze italiane e

prossimamente la realizzazione di un cd fisico.

L’idea è risultata vincente, visto che dopo pochi giorni dall’uscita del singolo

su tutte le piattaforme digitali, ha conquistato in Bulgaria la 1° posizione

in classifica dei singoli più venduti su iTunes

I due artisti sono felici di questa collaborazione ed entrambi si dichiarano soddisfatti

e all’unisono affermano: grazie a questa sinergia tra di noi avremo

l’opportunità di esibirci e farci conoscere oltre confine

Exit mobile version