A Catania standing ovation per “CanTANGO”, di Fabio Armiliato

Standing ovation e applausi per una magica serata di musica, a Catania
Catania, 12 agosto 2022 – In una rovente serata catanese al Palazzo della Cultura, abbiamo potuto assistere ad uno spettacolo come non se ne vedevano da anni. Il caldo non ha fermato i cittadini che muniti di ventaglio hanno riempito letteralmente tutti gli spazi per poter assistere alla magia dell’Opera e del Tango uniti in un abbraccio ideale e culturale che ha stupito i presenti grazie alla voce e alla personalità artistica di Fabio Armiliato e di tutto il cast presente in scena.
Uno spettacolo innovativo, elegante, equilibrato e molto ricco, che offre l’opportunità di riscoprire tesori spesso nascosti tra le pieghe del ricordo e dell’incontro tra diverse culture.
Riscoprire come l’Italia sia stato importante per la diffusione di arte, musica e bellezza nel mondo ha stupito e risvegliato nel pubblico presente quel senso di appartenenza di cui oggi si sente molto spesso il bisogno e la mancanza.
Lo spettacolo scorre agilmente nel racconto dell’ Alma del Tango (L’Anima del Tango) interpretata con eleganza dal soprano Chiara Giudice, che ha introdotto e spiegato quanto l’opera lirica italiana abbia influenzato nel suo sviluppo la canzone del tango all’inizio del secolo scorso.
Ogni canzone è legata a un momento particolare della vita di Buenos Aires. Il  repertorio di Carlos Gardel e di Tito Schipa interpretato dalla voce intensa e ricca di sfumature espressive del tenore Fabio Armiliato, ha stupito per la bellezza di molte melodie. Anche se alcune meno conosciute, sembrava di averle sempre ascoltate, trovando nei brani eseguiti, in ricordo di Astor Piazzolla, anche un’intensità drammatica dal ritmo trascinante e coinvolgente.
Gli arrangiamenti del maestro Fabrizio Mocata hanno valorizzato  alla perfezione tutti i brani proposti e raccolgono anche nei momenti di solo orchestra l’entusiasmo del pubblico.
Le coreografie dei bravissimi Los Guardiola (Marcelo Guardiola e Giorgia Marchiori) hanno arricchito la serata con momenti divertenti, acrobatici, e di alto valore espressivo anche nella loro partecipazione, aggiungendo un elemento diverso dai tradizionali ballerini di tango, perché portano il linguaggio teatrale ad essere protagonista nella loro esibizione.
Particolarmente emozionante e toccante il ricordo dedicato al grande soprano Daniele Dessì, che è stata compagna di Fabio Armiliato durante un lungo periodo della sua carriera teatrale, con il brano “El dia que me quieras” magistralmente interpretato dal tenore insieme al soprano Chiara Giudice, che il pubblico ha sottolineato con un lungo applauso e una prima spontanea standing ovation.
La standing ovation finale è stata invece tributata al protagonista della serata, il tenore Fabio Armiliato, che è anche l’autore dell’idea dello spettacolo e dei suoi testi. Insieme al maestro Fabrizio Mocata e a tutti gli altri interpreti presenti sul palcoscenico, il violinista Mauro Carpi, il bandoneonista Pablo Yamil ed il contrabbasso di Fabio Crescente, hanno regalato al pubblico presente uno spettacolo unico ed originale, che merita grande attenzione e di essere riproposto in molte altre occasioni.
Serena Amato

Foto Teatro Massimo Bellini, Catania

The Four Italian Tenors incantano l’Ohrid Summer Festival 2022

Esibizione straordinaria del quartetto lirico all’apertura del 62° Ohrid Summer Festival in Macedonia
Roma, 25 luglio 2022 – Un Gala d’apertura fra i più belli mai visti e presentati al Festival. Così, in poche sintetiche ma importanti parole, è stato definito dagli stessi organizzatori l’entusiasmante concerto presentato ad Ohrid dai The Four Italian Tenors lo scorso 12 luglio.
I quattro tenori italiani, ospiti speciali del prestigioso Gala Opening dell’Ohrid Summer Festival, hanno saputo trasmettere al pubblico presente in teatro ed in diretta TV, tutto il trasporto e l’emozione di essere su uno dei palchi estivi più ambiti d’Europa.
Gli eccellenti protagonisti, Alessandro D’Acrissa, Federico Serra, Ugo Tarquini e Giovanni Maria Palmia, accompagnati dall’Orchestra dell’Opera e del Balletto Nazionale di Skopje diretta in maniera impeccabile dal Direttore d’Orchestra italiano Lorenzo Bizzarri, hanno sfoderato un’esibizione di altissimo livello qualitativo ed estetico che ha raccolto l’entusiasmo e la gratitudine di tutte le persone presenti nello splendido Antique Theatre della città macedone concedendo a fine concerto anche tre richiestissimi bis.
Il pubblico coinvolto ha cantato insieme a loro le arie e le canzoni più popolari, proposte in un programma molto ricco, che spaziava dalle arie d’opera più conosciute e famose quali ad esempio “Una furtiva lacrima”, “La donna è mobile”, “Nessun dorma”, alle canzoni classiche italiane rinomate in tutto il mondo quali “Nel blu dipinto di blu”, “Torna a Surriento” e l’immancabile “O’ sole mio”. Le loro speciali interpretazioni, uniche per la particolarità dell’esecuzione congiunta alla spettacolare e coinvolgente tenuta scenica, hanno evidenziato nei quattro una preparazione ben articolata e raffinata nei tempi e nelle vocalità espressive, ovviamente tutta di stampo italiano.
Una serata evento che ha catalizzato l’attenzione di tutti e confermando i The Four Italian Tenors come uno dei gruppi vocali italiani ed internazionali più interessanti e completi dei nostri tempi.
Foto © A.Momiroska

Prosegue il successo di “Tango Argentina” negli States  

New York, 18 marzo 2022 – Prosegue con grandi successi il tour negli States di “Tango Argentina”. Dopo la breve pausa di fine febbraio il tour americano è ripartito, continuando a mietere successi data dopo data, concerto dopo concerto. La seconda parte della tournee ha esordito in Florida a Naples, al Myra J. Daniels Pavillion, per proseguire poi ad Orlando e Amelia Island.

Nelle prossime settimane il gruppo farà rotta verso Washington DC e New York per le ultime entusiasmanti date.

In occasione della data di Rockville (Maryland) al Robert E. Perilla Performing Arts Center, l’intero concerto è stato trasmesso live streaming sul canale Youtube ufficiale del teatro. Un grande successo di pubblico sia presente che online. Un evento straordinario che ha permesso la visione dello show anche a spettatori di altre nazioni, in tutto il mondo.

Tante le date ancora in calendario e c’è grande attesa adesso per il finale di tour che si svolgerà a New York City il prossimo 3 aprile, al Lehman Center.

“Tango Argentina” si è rivelato uno spettacolo incredibile che ha emozionato grandi e piccini, attirando l’attenzione di decine di testate giornalistiche e trasmissioni televisive che hanno voluto dedicare ampio spazio ad interviste e recensioni.

La perfetta sinergia tra i brani composti da Fabrizio Mocata e le coreografie create da GD tango in una idea di spettacolo di tango innovativa. Gli artisti sul palco riescono a coniugare un profondo rispetto del tango classico con una apertura a nuovi mondi artistici. Il pubblico sente questa energia condivisa tra musicisti e ballerini, che trascina magicamente lo spettacolo senza perdere mai di vista l’ascoltatore.

L’ultimo brano del primo tempo è Charlestonga, che mette insieme gli anni ruggenti negli Stati Uniti e la milonga argentina in un mix che trascina il pubblico e chiude lo spettacolo. La tradizione affiora nell immancabile Cumparsita e nei brani di Pugliese e D’Arienzo, e in diversi momenti dello spettacolo anche la presenza di Astor Piazzolla.

Uno spettacolo veramente magico, che riesce ad attirare sia i conoscitori del tango che chi non ha nessuna preparazione, il successo di pubblico e le calorose standing ovation non sono altro che il sigillo e la conferma di una altissima qualità artistica.

Sul palco 8 ballerini e 4 musicisti di fama internazionale. Il gruppo GD Tango, guidato da Guillermo De Fazio e Giovanna Dan, insieme alle altre tre coppie Marcos Pereira e Florencia Borgnia, Andres Bravo e Sarita Apel, Paloma Berríos e Maximiliano Alvarado.

La sezione musicale invece è curata dal Fabrizio Mocata Quartet, formato da alcuni dei musicisti più talentuosi al mondo. Fabrizio Mocata, pianista di fama internazionale, responsabile di tutti gli arrangiamenti; Moshe Shulman al bandoneon, Diana Seitz al violino e Dominic Martinez al contrabbasso.

Programmazione e organizzazione: Janet Marin (Cami Music), Derek Gleeson.

Management: Davide La Bollita ( Music Art New Imagine Management)

Grafica, Comunicazione e Ufficio Stampa: Lorenzo Moriconi (The Spaceman Music)

Per rimanere sempre aggiornati potete seguire Tango Argentina tramite i canali social ufficiali:

FACEBOOK: www.facebook.com/tangoargentinaofficial

INSTAGRAM: www.instagram.com/tangoargentinaofficial

WEB: www.camimusic.com/tango-argentina

 

 

 

 

 

 

 

 

Musica classica: il 10 agosto ritorna l’Aevea Piano Prize

Il concorso Internazionale Pianistico e Cameristico ideato da Alessandro Simonetto quest’anno si svolgerà a porte chiuse, sempre a Verona, dal 10 al 14 agosto, con la formula Jury@Home

Verona, 7 luglio 2020 – Il Concorso Internazionale Pianistico e Cameristico dell’Aevea Piano Prize si svolgerà ancora una volta a Verona, all’interno della bellissima Sala Maffeiana che ospitò, 250 anni fa, il grande compositore Wolfgang Amadeus Mozart.

La formula di quest’anno sarà dedicata al pianoforte e alla musica da camera (duo e trio con pianoforte) con la Jury@Home, una giuria formata da nove fra musicisti, produttori, manager e giornalisti di chiara fama.

Ai dieci finalisti verrà consegnata una registrazione gratuita in alta fedeltà pubblicata sui maggiori negozi online (Apple Music, iTunes, Spotify, Deezer, idagio e ogni altro canale in HD), e premi in denaro e concerti.

La stessa registrazione sarà l’oggetto di valutazione sul quale la giuria si esprimerà.

L’ideatore del Concorso Aevea Piano Prize

Alessandro Simonetto, fondatore di OnClassical e ideatore dell’Aevea Piano Prize, dichiara:

“L’anno scorso la giuria ha premiato il pianista russo, Evgeny Starodubtsev, descritto dal New York Times come ‘musicista dal tocco
raffinatissimo’. Il tocco ovvero il “suono” del pianista è una delle componenti essenziali per la registrazione di un buon fisco”.

Con l’etichetta discografica OnClassical, (www.onclassical.com/app) Simonetto è pioniere della musica classica online, fin dal 2004, con oltre 40 milioni di ascolti sul solo Spotify.

Non è un concorso ma un premio: perché nessuno perderà. I 10 finalisti avranno tutti una registrazione professionale: oggi è il veicolo principale di promozione artistica”, aggiunge Simonetto.

“Si tratta di un’idea molto originale e innovativa. Daremo ai musicisti le condizioni migliori per registrare, all’interno di una sala suggestiva e utilizzando uno Steinway gran coda regolato appositamente per ottenere il massimo della resa sonora” – dichiara Andrea De Biasi, tecnico certificato Steinway Academy, incaricato di seguire il pianoforte. “Come l’anno scorso, il clima sarà amichevole e collaborativo. L’anno scorso è stata per tutti un’esperienza stimolante”.

La scadenza per iscriversi al concorso è il 26 luglio, senza limiti di età.

Per saperne di più visitare il sito internet www.onclassical.com/app e il canale Youtube www.youtube.com/watch?v=S8HjOf-4Auw.

 

###

Per informazioni e interviste:

aeve.app@gmail.com

 

 

 

Evgeny Starodubtsev, vincitore della prima edizione dell’Aevea Piano Prize

 

 

La Sala Maffeiana, sede del concorso, durante l’esibizione della finalista sud-coreana MinJung Baek

 

A Napoli il Concerto di Capodanno: un salotto di musica, canto e danza

Napoli, 27 dicembre 2019 – È tutto pronto per il Concerto di Capodanno al Teatro delle Palme di Napoli, che andrà in scena l’1 gennaio 2020. L’appuntamento, ormai storico, è giunto alla quinta edizione e sta riscuotendo sempre più l’interesse del pubblico napoletano e non solo, oltre che delle istituzioni, con i patrocini della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, e la Municipalità di Chiaia San Ferdinando.

Organizzato dall’Associazione Culturale Noi per Napoli con i suoi artisti ed ideatori, il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, artisti del Teatro San Carlo, il concerto si preannuncia un evento da non perdere. In primis per essere una straordinaria opportunità per iniziare un nuovo anno in gioiosa ed allegra compagnia del canto, della danza e della musica, condividendo e vivendo insieme le emozioni evocate da queste arti, e poi per ascoltare delle bellissime ed immortali melodie senza tempo.

Il bel canto sarà caratterizzato da alcune delle più note arie d’opera di DonizettiPucciniVerdi, dalle esilaranti pagine da operetta di Lehar, dalle piu belle arie da Salotto come La Mattinata di Leoncavallo oppure la danza con i Walzer di Strauss, la Tarantella di Rossini e i classici napoletani…

Sarà una grande e magica festa di inizio anno, ambientata nella cornice di uno dei più affascinanti salotti d’epoca partenopei, e gli artisti condurranno il pubblico in un meraviglioso viaggio fuori dal tempo. Attimi di spensieratezza e leggerezza, per distogliere la mente almeno per un po’ dalla routine del quotidiano. https://youtu.be/EEFUaaCTzeU

Sul palco un cast straordinario, direttamente dal Teatro San Carlo, come il soprano Olga De Maio e il tenore Luca Lupoli, artisti noti al grande pubblico nazionale ed internazionale. Con loro sul palco il tenore Lucio Lupoli, lo straordinario attore Giacomo Rizzo, testimonial della serata il giornalista Giuseppe Giorgio con i suoi interventi storici, l’Ensemble orchestrale dell’ Associazione “Noi per Napoli”, il Quartetto d’archi Aedon,il flautista Andrea Ceccomori, il corpo di ballo del Centro Tersicorea con le coreografie di Gloria Sigona e Livia Spoto e la presentatrice Lorenza Licenziati. Presenti le telecamere di In Città e di DG PhotoArt di Davide Guida.

Uno spettacolo che si qualifica anche per una nobile iniziativa visto che una parte del ricavato sarà devoluto, come ogni anno, per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità a favore della mensa Caritas dei senzatetto di Santa Chiara a Napoli.

Gli organizzatori ringraziano coloro che hanno aderito come sponsor sostenitori: La Caffettiera di Piazza dei Martiri,Ium Academy School, Castronuovo Gioielli, Imperatore Rosticceria, Argenio, Iovino Azienda Vitivinicola, Cuomo Spendimeglio, Arfe’ Materassi, Aloia Caffè, La Stilista Tiziana Grimaldi con Modern Dance e gli accessori de La Pepita.

CONCERTO DI CAPODANNO

Martedì 1 gennaio 2020
Teatro delle Palme, Via Vetriera 12 – Napoli.
Ore 19.30

Biglietti:
Primo Settore  Poltronissima € 25,00
Secondo settore Poltrona      € 20,00
Galleria:                                    € 15,00

Informazioni e Prenotazioni

Teatro Delle Palme, Tel. 081418134

Tel. 327 758 99 36; 339 4545044

Acquisto online biglietti: https://www.azzurroservice.net/biglietti/gran-concerto-di-capodanno

Punti vendita:

–  Teatro delle Palme Via Vetriera a Chiaia n 12  081 418134
@BoxOffice Galleria Umberto Via Toledo
Il Botteghino Al Vomero Via Pitloo
Feltrinelli Piazza dei Martiri
Edicola Piazza del Gesù Napoli
Edicola Stazione di Mergellina

339 4545044/3277589936

 

Siti internet e social:

https://noipernapoli.it/

https://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/

https://www.facebook.com/GranConcertoaNapoliCapodanno/

https://www.olgademaio.it/

https://www.lucalupoli.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A Napoli il tradizionale Concerto dell’Immacolata

Napoli, 19 novembre 2019 – L’8 dicembre si avvicina e con la Festa dell’Immacolata e il Tradizionale Concerto dell’Immacolata si entra nell’atmosfera vera e propria del Natale.

Un concerto con un repertorio dedicato alle più belle Ave Marie di Caccini, Durante Adam, Schubert, Verdi, Mascagni, Verdi, Franck. Immortali melodie senza tempo che toccano ed emozionano i cuori degli spettatori, cantate dalle meravigliose e melodiose voci di artisti del Teatro San Carlo quali il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli, e il tenore Lucio Lupoli.

Artisti che saranno accompagnati dalla pianista Nataliya Apolenskaja alla quale si alternera’ come artista ospite il pianista Sebastiano Brusco con degli a solo pianistici dedicati a Beethoven, Schubert e Listz.

Lo spettacolo, organizzato dall’Associazione Noi per Napoli presso il Complesso Monumentale di Sant’Anna dei Lombardi Napoli, sarà un viaggio musicale e canoro e verrà raccontato dalle voci degli attori Bruno Caricchia ed Eleonora Migliaccio che interpreteranno alcuni dei più grandi classici della letteratura mariana.

Canto, musica e narrazione racconteranno,  illustreranno  ed esploreranno in maniera poliedrica la figura  della Vergine Maria, nella sua tenera concreta maternità umana e divina, per riflettere in maniera più consapevole sul mistero del S. Natale.

Un evento che si  propone di valorizzare, attraverso la visita guidata  della  cinquecentesca Sala del Vasari e dell’Ipogeo, uno dei siti di  particolare bellezza ed un  tesoro del nostro patrimonio storico artistico.

Un progetto che coniuga arte, cultura e solidarietà, promuovendo la conoscenza storica abbinata sempre alla musica ed al bel canto, rendendoli accessibili ai cittadini napoletani ed agli ospiti in visita a Napoli in questi giorni di festa.

Ed un evento che ha anche finalità benefiche per la mensa dei senzatetto di Piazza del Gesù, con i Patrocini della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e della Curia Arcivescovile di Napoli.

La serata sarà presentata dal giornalista Giuseppe Giorgio che inquadrera’ con le sue “note storiche ” i brani del programma.

La visita guidata inizierà alle h.18.30 ( Concerto h.19.30) e sarà a cura della Cooperativa sociale ParteNeapolis.

Visita guidata più concerto 13€ (Sconto CRAL previa esibizione tessera 10%)

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi all’ Associazione Culturale Noi per Napoli  (www.noipernapoli.it), tel. 339 4545044 / 327 7589936 o al Complesso Monumentale di Sant’Anna dei Lombardi 081 4420039.

Vendita online Azzurroservice   https://www.azzurroservice.net/biglietti/concerto-dellimmacolata

Oppure in tutti i punti vendita di https://www.azzurroservice.net/mappa-punti-vendita

 

 

 

Sant’Anna dei Lombardi a Napoli, Sala del Vasari
Olga De Maio soprano e Luca Lupoli tenore

 

 

 

 

 

Il pianista Stefano Renda in concerto a Milano per lanciare “Vivere un sogno”

Milano, 25 ottobre 2019 – Stefano Renda, classe 1995, pianista talentuoso, presenterà il suo nuovo album con un concerto di pianoforte e archi a Milano, sabato 26 ottobre presso Ottava Nota Auditorium in via Marco Bruto 24.
Il talento di Stefano Renda era evidente già in giovane età, quando a soli 15 anni ha iniziato a comporre, e tre anni dopo è arrivato in semifinale al Tour Music Fest con Mogol presidente di giuria.

Neolaureato al Conservatorio Giuseppe Verdi, è attualmente un apprezzato insegnante di pianoforte a Milano, città che ha visto il successo anche del suo ultimo concerto di maggio.

Sabato 26 ottobre alle 18h si esibirà nuovamente nel capoluogo lombardo, accompagnato dal violoncellista Matteo Giannone. Il concerto racconterà Vivere un sogno, un suggestivo percorso scandito da 10 composizioni originali. Il brano di esordio, intitolato XXI sec, esprime bene il rapporto di Renda con la musica strumentale contemporanea, con una simbiosi innovativa ed emozionante.

“Vivere un sogno significa per me vivere un’emozione: anche solo immaginare di poter realizzare un sogno è un’emozione che rende il sogno stesso una meta vicina e tangibile”, ha detto il giovane pianista e compositore.

Con queste parole ispirate, Stefano Renda invita tutti gli appassionati a condividere con lui un decisivo momento della propria vita, e rramite il sito web ufficiale www.stefanorenda.it è possibile acquistare i biglietti per il concerto del 26 ottobre, oltre che al botteghino.

Per chi volesse infine conoscere meglio Stefano Renda lo può fare attraverso i suoi profili social di Facebook e Instagram.

 

 

 

 

Il Concerto di Pasqua 2019 alla Basilica dello Spirito Santo di Napoli

Napoli, 15 marzo 2019 – “Dalle tenebre alla sua ammirabile luce” è il titolo del Concerto di Pasqua 2019 che l’Associazione Culturale Noi per Napoli rappresenterà 14 aprile 2019 alle h.18.30giorno della Domenica delle Palme, presso la Basilica dello Spirito Santo in Via Toledo a Napoli.

Protagonisti saranno il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli, artisti del Teatro San Carlo,  insieme ideatori e direttori artistici del Concerto, il tenore Lucio Lupoli, il flautista Andrea Ceccomori,l’arpista Gianluca Rovinello, la pianista Natalyia Apolenskaja, con la partecipazione straordinaria dell’attore Benedetto Casillo come voce recitante, il giornalista Giuseppe Giorgio presenterà l’evento.

Verrà proposta al pubblico un’originale narrazione,  atttaverso il canto, la musica, ed il testo della Passione di Gesù Cristo secondo San Matteo in una versione  volgarizzata in lingua napoletana di un intellettuale  napoletano del 1860, con immagini realistiche tratte dal film di Pier Paolo Pasolini, il Vangelo di San Matteo.

Il racconto della Passione sarà scandito dall’esecuzione di brani strumentali e vocali di autori quali Bach, Pergolesi, Stradella, Refice, Albinoni, Haendel, Mozart, Rossini, Verdi, Orff, Massenet, Cocciante.

Dall’ incipit delle tenebre della condizione umana di peccato e fragilità dell’uomo,espressa dal tradimento di Giuda,fino alla mirabile luce della Resurrezione di Gesù Cristo, si ripercorreranno gli episodi del suo processo, crocifissione e morte, ed in un graduale crescendo, la musica, il canto, le mmagini e le  parole accompagneranno  gli spettatori a ripercorrere ed a vivere con grande pathos, emozioni e coinvolgimento  uno degli Eventi capitali, più straordinari della storia del cristianesimo ed  ad una profonda riflessione su di esso, proprio in vista delle festività pasquale imminenti!

L’evento si inserisce sempre tra le iniziative a scopo benefico che l’Associazione Culturale NoiperNapoli destina alla mensa dei senzatetto di S.Francesco e S.Chiara di Piazza del Gesù attraverso la consegna diretta di una spesa di generi alimentari di prima necessità!

L’iniziativa verrà patrocinata dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, dalla Presidenza del Consiglio della Regione Campania, sarà seguita dalle telecamere di InCitta delle giornaliste LorenzaLicenziati e Laura Bufano, coordinatrice logistica ed organizzativa dell’evento e dalla DG PhotoArt di DavideGuida, che ha curato anche il progetto immagini dell’evento.

Contributo di partecipazione € 15

Infoline : 3394545044/ 327 7589936

Email : noipernapoliart@gmail.com

http://www.noipernapoli.it

Tickets point: Edicola Piazza del Gesù

Biglietterie Go2 ( Feltrinelli, Box Office Galleria Umberto, il Botteghino via Pitloo n.3 Vomero e tutti gli altri indicati sul sito https://www.go2.it/evento/concerto_di_pasqua_-_dalle_tenebre_alla_sua_ammirabile_luce/3957

Tickets online https://www.go2.it/evento/concerto_di_pasqua_-_dalle_tenebre_alla_sua_ammirabile_luce/3957

Benedetto Casillo attore
Olga De Maio, soprano e Luca Lupoli, tenore

A Roma la serata evento del tenore Mazzocchetti, per i 20 anni di carriera

Il tenore Piero Mazzocchetti festeggia i suoi 20 anni di carriera e successi alla Sala Umberto di Roma

Roma, 11 febbraio 2019 – Il prossimo 8 Aprile, il tenore abruzzese Piero Mazzocchetti, apprezzato in tutto il mondo per la sua  camaleontica voce pop lirica, dopo i successi ottenuti in Canada, Stati uniti, Germania e Cina, presenta nella prestigiosa Sala Umberto di Roma, il suo concerto “Amara Terra Mia”.

Sarà una bellissima occasione per festeggiare i suoi 20 anni di fortunata carriera artistica partita dalla Germania proprio l’ 8 aprile del 1999.

Il Maestro farà vivere un viaggio musicale dagli anni 30 ai giorni d’oggi, alternando atmosfere classiche, pop  e sonorità jazz e swing americano.

Sarà una serata piena di colpi di scena, musica e danza, con un  vasto repertorio, che spazia da pezzi indimenticabili come “Parlami d’amore Mariù” a brani contemporanei. Da Dean Martin a Domenico Modugno, da  Frank Sinatra a Renato Zero,  da Renato Carosone a Lucio Dalla. Non mancheranno omaggi alla canzone napoletana e brani dello stesso Mazzocchetti, come “Schiavo d’amore”, con cui il tenore ha conquistato il terzo posto al Festival di Sanremo nel 2007.

Ad accompagnare Mazzocchetti sul palco una band composta dai musicisti Roberto Desiderio, Gabriele Pesaresi, Pierluigi Santullo, Francesco Mammola. Ospite d’onore la coreografa Grazia Cundari, il ballerino Federico Pisano  e il corpo di ballo del Terzo Millennium di Manolo Casalino, oltre ad altri artisti emergenti proposti dalla Crossover Accademy, la scuola di canto diretta dal Maestro.

L’evento è organizzato da Marco De Antoniis per la Crossover Accademy.

“Sarà un concerto trasversale, un percorso attraverso la musica leggera, il crossover, la lirica», racconta il tenore. «Ci saranno anche delle novità, legate all’esperienza di Tale e Quale Show. Con la partecipazione al programma ho voluto dimostrare di essere un artista trasversale, oltre a sfatare il mito che un tenore proponesse soltanto un repertorio classico e fosse solo per coloro che amano la lirica».

Per maggiori informazioni sulla serata evento si può visitare il sito internet www.salaumberto.com.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli Aristos alla ribalta internazionale: il tour intercontinentale toccherà USA e Inghilterra

New York, 1 ottobre 2018 – Esordio a New York per gli Aristos, la band italiana in tour negli USA, ove fa ritorno a meno di un anno di distanza, con impegni in concerti, apparizioni televisive e interviste radiofoniche. Sarà un lungo viaggio che attraverserà due continenti e diversi stati, prima della chiusura a Londra, in Inghilterra.

Gli Aristos, già Premio della Critica a ‘Una voce per Sanremo‘, e Official Tribute Band dei Pooh, formazione con cui hanno inciso a Milano il singolo ‘Anni senza fiato’, contenuto all’interno del progetto Pooh Tribute Band Project prodotto da Red Canzian dei Pooh, sono supporters e session-men di noti artisti nazionali e internazionali.

La band ha all’attivo prestigiose collaborazioni, tra cui i Pooh, i Matia Bazar, Riccardo Fogli, Ronnie Jones, Red Canzian, Dodi Battaglia, Claudio Golinelli, Pamela Prati, i Ricchi & Poveri, Christian, Viola Valentino, Barbara Cola, Gianfranco D’Angelo, Stefano Masciarelli, e tour all’estero in Svizzera, Slovacchia, Russia, Repubblica di Malta, America,

Gli Aristos saranno di scena con l’Intercontinental Live Tour che attraverserà gli Stati Uniti d’America con debutto a New York a bordo del leggendario transatlantico Queen Mary 2, della prestigiosa compagnia britannica Cunard, che andrà avanti in teatri, sale concerto, dancing rooms, clubs e discoteche, fino a fine ottobre, per concludersi a novembre in Inghilterra, a Londra.

In questo tour la band apparirà in reti televisive statunitensi e saranno ospiti di network radiofonici, consolidando la loro carriera artistica ultra trentennale che assurge a palcoscenici internazionali.

Nei concerti d’oltreoceano, e inglesi, la storica band eseguirà una scaletta internazionale, spaziando tra pop, rock, dance, jazz, blues e funk.

Gli Aristos si esibiranno in tour con una line-up multinazionale:

Salvo San Giovanni @ drums, percussion, synth, lead vocals, backing vocals, programming,
arrangement;
Giovanni San Giovanni @ keyboards, synth, piano, violin, fisa, lead vocals, backing vocals,
arrangement;
Vincent Hudson @ electric guitar, acoustic guitar, lead vocals, backing vocals;
Brandon Miller @ bass, lead vocals, backing vocals;
Steven Assanti @ sax, backing vocals;
Grace Schmidt @ vocalist

 

Aristos, la band italiana in tour negli USA e Inghilterra

 

 

 

Exit mobile version