Nasce Bilancio Online, per tenere sotto controllo le spese famigliari

Milano, 18 luglio 2017 – È nato da pochi giorni Bilancio Online, il servizio che permette di gestire velocemente e facilmente le prime note spese di una famiglia o di un’associazione, registrandole online. Note che sfruttando le potenzialità del Cloud sono sempre consultabili in qualsiasi parte del mondo in modo da tenere sempre sotto controllo le spese quotidiane della famiglia.

Per l’occasione abbiamo fatto alcune domande al team di lavoro dietro questo nuovo servizio, per capire meglio perché hanno deciso di realizzare e  come funziona questo nuovo servizio.

Partiamo dall’inizio: chi c’è dietro Bilancio Online?

Siamo una giovane start-up made in Italy. Siamo partiti con l’idea di fare un semplice sistema di prima nota, ma essendo ambiziosi abbiamo fatto evolvere il progetto creando una piattaforma allo stesso tempo semplice e gradevole da utilizzare ma anche professionale e ricca di funzionalità.

Perché avete pensato a questo nuovo tipo di servizio?

Le piattaforme provate fin’ora non ci soddisfavano poichè carenti dal punto di vista funzionale o con un’interfaccia troppo poco user-friendly e piacevole graficamente. Così abbiamo deciso di metterci in gioco.

E perché un’applicazione in Cloud?

La nostra parola chiave è Cloud, sinonimo di affidabilità dei dati e accessibilità in ogni luogo tu sia e con qualsiasi dispositivo. Tutti i dati con il Cloud sono al sicuro e possono essere scaricati sul proprio computer quando lo si desidera. Il servizio è realizzato in tecnologia responsive quindi è utilizzabile ovunque sia da desktop che da smartphone e tablet.

La sicurezza e la privacy per noi sono una priorità perché anche noi utilizziamo Bilancio Online. I nostri server si trovano in Italia nella server farm di Aruba, fornitore leader in Italia ed Europa di soluzione cloud. I nostri server sono sorvegliati 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno e godono di un’infrastruttura sicura finalizzata a garantire il funzionamento stabile e sicuro. Il backup dei dati viene effettuato ogni 24 ore.

La sicurezza dei dati trasmessi è garantita dal protocollo SSL a 256 bit e il software di Bilancio Online viene sviluppato internamente, questo ci permette di avere il completo controllo su tutto il processo e garantire ai nostri utenti la massima riservatezza.

Quanto costa il servizio?

I primi utenti otterranno una licenza gratuita per almeno 3 mesi dalla data di registrazione.

Molti servizi offrono una versione gratuita limitatissima e diversi piani a seconda delle funzioni che si preferiscono. Noi abbiamo deciso che non ci sono utenti di serie A e utenti di serie B, quindi tutti possono usare gratuitamente tutte le funzionalità della piattaforma per diversi mesi prima di decidere se adottarla definitivamente.

Il prezzo che chiederemo dopo i primi mesi gratuiti, per garantire dei server sempre più veloci e nuove funzionalità, è di solo 1€ al mese fatturati annualmente.

Per saperne di più sul servizio rimandiamo al sito internet ufficiale all’indirizzo www.bilancio.online.

 

Bilancio Online

TTT TOURISM THINK TANK: SI GUARDA ALLE POLITICHE DI SETTORE CON POSITIVITA’ GRAZIE AL +3,1% DI PRESENZE GENERALI DEL PRIMO SEMESTRE

Il TTT-Tourism Think Tank è alle porte, in programma a Lariofiere dal 30 settembre al 1 ottobre, sarà l’occasione ideale e concreta per confrontarsi e dibattere in merito ai dati registrati dal settore durante il primo semestre dell’anno 2014. Quale sede migliore del Centro Espositivo di Erba per pensare a soluzioni strategiche innovative alla luce di quello che è stato il trend registrato dal territorio nella prima parte dell’anno? I dati raccolti parlano chiaro: vi è stato un netto miglioramento rispetto ai dati raccolti nell’anno 2013, con le presenze generali giunte a registrare +3,1%, recuperando la flessione dell’anno precedente con quasi un milione di pernottamenti. Diverso l’andamento degli arrivi che con il loro -3,1% segnano un calo, limitabile tuttavia esclusivamente al settore degli esercizi alberghieri; è infatti estremamente positivo il dato registrato dalle strutture ricettive complementari, quali campeggi, alloggi in affitto e B&B che hanno registrato una crescita pari al +12% raggiungendo il massimo storico di oltre 66.000 persone nel semestre. È imputabile a questo tipo di strutture alternative l’importante aumento generalizzato del soggiorno medio, che ha visto un boom negli esercizi extralberghieri (+20,8%). Il medesimo andamento è stato registrato dal comune di Como, dove i nuovi turisti confermano l’interesse verso le strutture ricettive complementari e dove viene confermata non solo la crescita dei pernottamenti generali, ma anche degli arrivi. Buone notizie si registrano anche andando a focalizzare l’attenzione sulle principali località turistiche comasche. Nella zona del Lago Ceresio, è Porlezza a confermarsi il comune più importante in termini di presenze turistiche, con un recupero della débâcle riportata l’anno precedente: arrivi e presenze hanno fatto registrare incrementi a due cifre (rispettivamente +14,6% e +12,3% rispetto al primo semestre 2013). A Tremezzina, in particolare a Griante, boom di turisti stranieri, così come per Domaso nell’Alto Lago e Bellagio nella zona del Triangolo Lariano, dove le strutture bellagine hanno addirittura raggiunto il massimo storico dei pernottamenti con un valore attestato sui 73.000.
“I dati messi in evidenza dal bilancio fornito da Camera di Commercio Como risultano positivi al netto del fatto che gli ultimi mesi del primo semestre 2014 sono stati caratterizzati da un maltempo protrattosi poi per tutti i mesi estivi – ha dichiarato Andrea Camesasca, ideatore della manifestazione, membro di Giunta della Camera di commercio di Como e vicepresidente dell’Associazione Albergatori Confcommercio Como – l’area del comasco c’è e si mantiene assolutamente viva e attiva grazie ai numerosi eventi e iniziative dislocate sul territorio. Tra questi il TTT, una kermesse che riesce a raggruppare e promuovere tutte le attività del sistema turistico territoriale, incrementando il valore strutturale e funzionale delle aree ricettive locali”.
L’aumento dei turisti stranieri e la conferma di un alto indice di gradimento nei confronti delle strutture extralberghiere saranno senza dubbio argomenti caldi del TTT-Tourism Think Tank, la manifestazione dedicata all’intero comparto turistico in partenza a Lariofiere martedì 30 settembre.

Bilancio di Sostenibilità Simply

A conferma dell’impegno verso le tematiche sociali e ambientali, Simply – l’insegna che contraddistingue i supermercati del Groupe Auchan – divulga il quinto Bilancio di Sostenibilità, una pubblicazione comodamente consultabile e scaricabile dal sito http://www.simplymarket.it/bilancio-sociale.php, che documenta agli stakeholder come le attività di responsabilità socio-ambientale messe in campo nel 2013 siano in linea con gli obiettivi economici e di redditività che l’azienda persegue.

“Nonostante il periodo di grande cambiamento che stiamo attraversando, la sostenibilità e, in senso lato, la responsabilità verso il futuro del nostro pianeta costituiscono un punto fermo per la nostra insegna. – commenta Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità Sociale di Simply – Il nostro quinto Bilancio di Sostenibilità vuole testimoniare, in maniera semplice ma esaustiva, i risultati del nostro impegno nelle attività con impatti sociali e ambientali, che mai come ora sono fondamentali per larghe frange di popolazione.”

Il contesto generale di grande difficoltà economica, ha richiesto a Simply una strategia sostenibile sempre più concreta, focalizzata sull’ottimizzazione delle risorse e dei consumi e sul monitoraggio dei risultati conseguiti. Come emerge dagli indicatori del Bilancio Simply 2013, gli assi fondamentali di lavoro si possono riassumere in due parole: efficienza e sicurezza.

Per quanto riguarda l’efficienza, grande attenzione è stata posta sugli sprechi in generale. Dal punto di vista energetico, le soluzioni tecnologiche all’avanguardia progressivamente estese sulla rete di vendita (es: +12.2% negozi dotati di fotocellule per il controllo dell’illuminazione, +21,9% di banchi fresco illuminati solo sul cappello) hanno consentito un risparmio di 9,2 milioni di kWh sui consumi di elettricità (-3,6% vs 2012), che per il 70% della rete diretta proviene da fonti rinnovabili; mentre gli interventi implementati per migliorare l’efficienza dei flussi logistici hanno permesso di ottimizzare le consegne delle merci, aumentando mediamente il numero dei colli trasportati (+5,9%) e riducendo complessivamente i viaggi effettuati (-3,9%), con conseguente risparmio di carburante e di C02 immessa nell’atmosfera.
Un’altra evidenza dell’impegno per la riduzione degli sprechi si concretizza nel recupero e nel riutilizzo dei materiali di scarto prodotti dai negozi e dai depositi: 15.418 tonnellate di carta/plastica/legno differenziati e avviati al riciclo e oltre 298.000 chilogrammi di prodotti alimentari donati alle associazioni caritative (in quanto prossimi alla scadenza o con imballaggi difettosi, quindi non più commercializzabili ma ancora perfettamente commestibili) e trasformati in 543.000 pasti per le famiglie in difficoltà del territorio.

Per ciò che concerne la sicurezza, uno degli indicatori interessanti del Bilancio 2013 è la riduzione di reclami sui prodotti (-12,9%), frutto dell’intensa attività di sorveglianza condotta dal Servizio Qualità, sia sulla rete diretta sia sui negozi in affiliazione (390 audit nel 2013). I controlli hanno interessato principalmente i prodotti di Filiera (73,6%) e delle linee di marca privata Simply, che nel corso del 2013 sono stati ulteriormente ampliati nella numerica (+11,8%).
Simply svolge inoltre una costante azione di prevenzione dei rischi di infortunio, attraverso una crescente attività di sensibilizzazione ed engagement dei collaboratori (111.834 ore di formazione erogate, + 19,4% vs 2012) e adeguamenti tecnici e organizzativi, che hanno portato ad una riduzione significativa degli incidenti sul lavoro (-9,6% vs 2012).

Le attività messe in campo dall’insegna nel 2013 hanno generato non solo un elevato tasso di gradimento da parte della clientela (84% clienti soddisfatti – Fonte indagine “Barometro”), ma anche una rinnovata fiducia da parte dei collaboratori (82,6% azionisti, +12,3% vs 2012). Ne è una dimostrazione l’ampia condivisione di entrambi alle campagne di solidarietà sostenute, come, ad esempio, le collette alimentari (oltre 500.000 kg di merce donata dai clienti alle associazioni) e la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica di Telethon (1.480.000 euro donati da clienti e collaboratori, +5,1% vs 2012), la cui partnership pluriennale è stata premiata in occasione dell’inaugurazione del Nuovo Centro Tiget a Pozzuoli, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Simply® è l’insegna dei supermercati del Groupe Auchan, presente nel settore della grande distribuzione italiana con tre formule commerciali: le superette di vicinato a insegna PuntoSimply, i supermercati di prossimità a insegna Simply e i supermercati d’attrazione a insegna IperSimply. Oggi Simply® occupa in Italia circa 9.000 dipendenti ed è presente sul territorio nazionale in 19 regioni con oltre 1.500 punti vendita, di cui 269 gestiti direttamente e i restanti gestiti con la formula dell’affiliazione.

Per ulteriori informazioni:
Paola Grossetti – Responsabile Relazioni Esterne Simply® Italia
Tel.: 02.57583633 – Mob.: 348.5918320 – Email: paola.grossetti@sma.it

 

Copertina Bilancio Sociale Simply 2013
Exit mobile version