Wedding Awards, vince MC Vicar Studio tra i migliori professionisti dei matrimoni in Italia

  • Matrimonio.com celebra la 9ª edizione dei prestigiosi premi Wedding Awards, a cui partecipano oltre 65.000 imprese iscritte al portale.
  • I Wedding Awards sono gli unici premi del settore assegnati sulla base delle recensioni delle coppie sposate, ed è proprio questa la loro forza.
  • Questo premio riconosce MC Vicar Studio, della categoria Bellezza e benessere, come uno dei professionisti più raccomandati dalle coppie sposatesi nel 2021.
  • L’elenco completo dei vincitori di tutte le categorie è disponibile su matrimonio.com/wedding-awards.

Lamezia Terme, 28 gennaio 2022 – Il settore nuziale è stato tra i più danneggiati dalla pandemia e sia le imprese che le coppie si sono rivelate all’altezza della situazione. Hanno lavorato più che mai per continuare a celebrare l’amore in sicurezza e adesso, dopo un 2020 praticamente fermo e un 2021 in ripresa, non senza difficoltà, è arrivato il momento di ricevere il riconoscimento più importante del settore: i Wedding Awards.

MC Vicar Studio di Lamezia Terme ha ricevuto il premio Wedding Awards 2022 nella categoria “Bellezza e benessere”. Si tratta di un premio di grande valore attribuito dalle coppie ai migliori fornitori di prodotti e servizi nuziali dell’anno.

Matrimonio.com, parte del gruppo The Knot Worldwide, leader globale nel settore wedding, ha dato il benvenuto all’anno nuovo rendendo noti i nomi dei professionisti e delle aziende che hanno conquistato un Wedding Award grazie al loro impegno e duro lavoro dimostrato con i matrimoni del 2021, che verrà ricordato come uno degli anni più difficili per il settore negli ultimi decenni e, senza dubbio, da quando Matrimonio.com ha iniziato a consegnare questi premi, giunti alla 9ª edizione.

I Wedding Awards sono nati con l’obiettivo di riconoscere l’eccellenza del servizio offerto dalle aziende del settore nuziale in Italia e con gli anni è diventato un marchio di garanzia per le coppie alle prese con i preparativi di nozze.

Attualmente, questi premi si basano su circa 8 milioni di recensioni di coppie iscritte al portale. Una cifra importante in continuo aumento che rende i professionisti premiati estremamente orgogliosi e motivati a competere per vincere il premio anno dopo anno. Infatti, non esiste giuria migliore delle coppie soddisfatte di essersi affidate a dei professionisti per un’occasione importante come il matrimonio.

I Wedding Awards hanno premiato le aziende più votate dalle coppie convolate a nozze nel 2021 tra più di 65.000 professionisti di diverse categorie, tenendo conto della professionalità e della qualità del servizio offerto.

MC Vicar Studio ha ottenuto un totale di 43 recensioni nel sito di riferimento, grazie alle quali ha ottenuto il premio. È per questo che le coppie svolgono un ruolo fondamentale nell’assegnazione dei premi, perché grazie alle loro opinioni e dopo aver usufruito dei servizi o prodotti acquistati per il loro matrimonio, possono decidere chi saranno i vincitori.

Proprio per questo motivo, questo premio è il più ambito del settore e il più apprezzato sia dai professionisti, che lo considerano un riconoscimento al lavoro ben fatto, sia dalle coppie, per le quali rappresenta una garanzia di professionalità ed esperienza nel settore dei matrimoni.

Quest’anno, per la prima volta, stiamo consegnando questi premi simultaneamente in 13 dei 15 Paesi in cui The Knot Worldwide è presente. Ci troviamo quindi in un momento di grande riconoscimento e prestigio per i professionisti del settore nuziale in Italia, che passano a fare parte, insieme ai vincitori di Paesi come Francia, Spagna, Messico, Brasile, USA e altri, dei migliori professionisti del wedding nel mondo” afferma José Melo, recentemente nominato VP Sales EMEA del gruppo The Knot Worldwide, di cui fa parte Matrimonio.com in Italia.

Come sempre, in tutti questi anni di attività di Matrimonio.com, con questi premi vogliamo dare al settore nuziale un riconoscimento al lavoro ben fatto per permettere alle coppie impegnate con i preparativi del matrimonio di scegliere i migliori professionisti con la massima sicurezza, sapendo che andrà tutto bene perché possono contare sui migliori esperti del settore.” prosegue Melo.

In Italia, le coppie si rivolgono in media a 12 fornitori per il loro matrimonio. Matrimonio.com, così come il resto di portali del gruppo The Knot Worldwide, in quanto leader del settore matrimoniale, vuole essere una fonte di informazioni fondamentale per le coppie, facendo da guida per aiutarle a decidere su chi fare affidamento per il loro grande giorno. Parliamo di un momento unico nella vita di una coppia e questo significa che si tratta di clienti molto esigenti; per questo, basarci sulle loro recensioni per assegnare questi premi ci sembra la cosa più corretta e rilevante. Inoltre, quest’anno sappiamo che il settore ha bisogno di un motivo per festeggiare e questi premi arrivano anche per dare speranza all’inizio di un anno in cui vivremo un boom di matrimoni senza precedenti” conclude Melo.

I premi Wedding Awards vengono assegnati alle aziende di queste 19 categorie: Banchetto, Catering, Fotografia, Video, Musica, Auto matrimonio, Trasporto invitati, Partecipazioni, Bomboniere, Fiori e decorazioni, Animazione, Wedding Planner, Torte nuziali, Sposa e accessori, Sposo e accessori, Bellezza e benessere, Gioielleria, Luna di miele e Altri servizi.

A proposito di Matrimonio.com

Matrimonio.com è un portale parte del gruppo leader del settore nuziale, The Knot Worldwide, pensato per aiutare le coppie a organizzare il giorno più felice della loro vita.

Grazie alla sua presenza internazionale ha creato la community nuziale e il mercato virtuale di nozze su Internet più grandi a livello mondiale. Dispone di un database con oltre 700.000 professionisti del settore nuziale e offre alle coppie strumenti per preparare la lista di invitati, gestire il budget, trovare fornitori, etc.

The Knot WorldWide opera in 16 paesi tramite diversi domini come Matrimonio.com, WeddingWire.com, TheKnot.com, Bodas.net, Mariages.net, Casamentos.pt, Bodas.com.mx, Casamentos.com.br, Matrimonio.com.co, Matrimonios.cl, Casamientos.com.ar, Matrimonio.com.pe, Hitched.co.uk , Hitched.ie, Casamiento.com.uy, Weddingwire.ca e Weddingwire.in.

###

Per maggiori informazioni:
Tel.: 3939048962
mcvicartattoo@gmail.com

 

 

 

 

 

Dopo Milano Fashion Week è boom per “gli elementi”, e il nuovo Olio Corpo De-Stress

Milano, 7 aprile 2021 – Continua l’ascesa del brand cosmetico e skincare “gli elementi”. Dopo il successo della fashion week di settembre, il marchio è stato presente anche a febbraio alla settimana della moda di Milano, in veste di partner tecnico di “Vor Make Up” nel contesto di “Emerging Talents”, nella suggestiva location di Palazzo Visconti.
Un matrimonio con i professionisti del settore che è conferma di un apprezzamento della qualità delle soluzioni proposte: formulazioni di alto livello derivanti da mesi di ricerca, competenza e passione, capaci di unire la migliore bio-tecnologia cosmetica alla filosofia termale.

gli elementi” oggi propone creme viso, trattamenti specifici per ogni esigenza, sieri altamente ricchi di principi attivi e prodotti mirati corpo: in sintesi, linee declinate viso e corpo complete.

I prodotti del brand sono usati spesso anche come base in importanti servizi di moda e in occasione di photoshooting con le top model: Elle, Marie Claire, Man In Town, AD, Pambianco e L’Officiel sono solo alcune delle testate internazionali nelle quali il marchio è comparso negli ultimi mesi.

Oggi la linea si arricchisce con un’importante novità: l’Olio Corpo De-Stress, ideale per tutti i tipi di pelle.
Un trattamento olio per il progressivo miglioramento epidermico dell’aspetto dei tessuti esigenti e/o rilassati di tutto il corpo, sotto il profilo della tonicità e dell’elasticità.

Grazie alla sua texture molto fluida e scorrevole consente un benefico massaggio, anche prolungato, che va considerato parte integrante e fondamentale del trattamento, oltre a donare una sensazione di estremo relax e comfort di utilizzo, grazie all’effetto sinergico re-comfort di una leggerissima fragranza sensoriale.

Un sapiente bilanciamento degli olii nella formula gli conferisce una plus-valenza di alta assimilazione: dopo il massaggio il prodotto “scompare nella pelle”, preservando l’integrità e l’efficacia dei singoli principi attivi per una massima bio-disponibilità.

La loro combinazione favorisce il riequilibrio della barriera idrolipidica impoverita e contrasta eventuali secchezze e/o disidratazioni superficiali, mentre la presenza di uno specifico decontratturante regala anche una piacevolissima distensione e riduzione delle tensioni muscolari già a fine massaggio.
Fin da subito si potrà percepire una trama cutanea con migliorate coesione, morbidezza e luminosità; una pelle più levigata e omogenea; un corpo visibilmente più armonioso. Come per gli altri prodotti de “gli elementi”, anche l’olio corpo è privo di petrolati e parabeni ed è dermatologicamente testato su pelli sensibili.

La composizione include esclusivamente olii pregiati vegetali selezionati per la loro elevata dermo-affinità: olio di mandorle dolci, ricco di un’elevatissima concentrazione di acidi grassi essenziali (acido oleico, linoleico) dai grandi benefici cosmetico-dermatologici, fondamentali nei processi di rigenerazione delle membrane cellulari. Un ingrediente eccellente per l’impiego cutaneo grazie alle sue proprietà nutritive, emollienti, protettive e vitaminizzanti (presenza di vitamine A, B, E); olio di jojoba, privo di trigliceridi e quindi particolarmente sebo-simile, composto da una preziosissima miscela di vitamina E, vitamine del complesso B, minerali quali zinco, rame e iodio: rivitalizza, rigenera e lenisce la pelle devitalizzata ed esigente, la rafforza e la sua grande capacità di penetrazione del mantello cutaneo gli conferisce un’ottima azione idratante e setificante; olio di girasole, dall’ampia composizione di vitamine (B3, B5 e B6), minerali e sostanze benefiche, è utilissimo per ringiovanire la pelle, contrastare l’invecchiamento da esposizione al sole (foto-invecchiamento), prevenire le cicatrici, levigare le rughe e ridonare salute alla pelle di tutto il corpo satinando, nutrendo e restituendole elasticità; e infine l’estratto di arnica universalmente noto per le sue proprietà antiflogistiche, anti-edematose, anti-traumatiche, analgesiche, antisettiche e immunostimolanti.

Proprietà a cui si aggiunge l’importante effetto de-contratturante e distensivo, che infonde molto relax a fine massaggio.

Nell’arco dell’anno il brand, nella sua visione di crescita ed espansione, ha in previsione l’uscita di altri prodotti specifici per il viso.

Per maggiori informazioni si questa speciale linea rimandiamo al sito internet www.glielementi.it.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Francesca Cavallin: “La Bellezza riparta dalle scuole”

L’attrice originaria di Bassano Del Grappa è tra le consulenti del Premio “Penisola Sorrentina” che rilancia la “Carta di Sorrento 2021” per turismo, ambiente ed audiovisivo nel dopo Covid: “Si punti per il dopo Covid alla storia dell’arte del nostro Paese sin dalla tenera età. Così sarà possibile fare adeguate scelte etiche e politiche”, dichiara l’Attrice.

Bassano del Grappa (VI), 16 marzo 2021 – Per una rinascita nel dopo Covid si dovrà puntare non solo su digitalizzazione, svolta green, utilizzo delle nuove tecnologie e progresso ma sulla didattica e sull’educazione al Bello dei cittadini, sin dalla tenerissima età. È l’idea che Francesca Cavallin rivela agli organizzatori del Premio “Penisola Sorrentina” .

L’attrice veneta è tra i protagonisti del mondo del cinema, della tv e dell’audiovisivo che il Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, il prestigioso riconoscimento diretto da Mario Esposito e presieduto da Luca Barbareschi, ha interpellato per creare nuove misure e nuove azioni connesse alla “Carta di Sorrento”, il documento programmatico licenziato lo scorso ottobre in occasione dei 25 anni della kermesse e dedicato al turismo, all’ambiente e alla cultura.

Laureata in Storia dell’arte a Padova, famosa attrice di cinema e serie televisive di successo (tra le tante “Il Generale Dalla Chiesa”, “Coco Chanel”, “Adriano Olivetti”, “Un medico in famiglia”, “Rocco Schiavone”, “La Compagnia del cigno”), la Cavallin utilizza la propria formazione culturale per riflettere sul futuro dell’Italia.

Esiste quasi un paradosso nel nostro Paese. Si parla tanto di Bellezza ma non ancora c’è un pieno atteggiamento di consuetudine con il nostro patrimonio. Bisognerebbe partire dal basso. Auspico una educazione alla Bellezza, che parta dalle scuole in cui vengano sovvertite quelle posizioni per cui l’arte sarebbe difficile da comprendere, inutile e noiosa. Bisognerebbe aiutare i bambini sin da tenera età alla comprensione della storia dell’arte”, dichiara la Cavallin.

La storia dell’arte è facile da comprendere, è divertente e soprattutto è utile, in quanto la valorizzazione del patrimonio culturale può avere un riscontro economico di grande impatto. Serve un potenziamento dello studio, in maniera giocosa, divertente, interattiva, facendo scoprire ai nostri ragazzi la potenzialità della  Bellezza . Solo così si può creare un adeguato sistema in grado di incentivare le economie e le azioni concrete ed operative”, aggiunge l’attrice.

Tra i contributi, che porteranno nell’edizione 2021 del Premio ad un dibattito pubblico intorno alla “Carta di Sorrento”, il manifesto con cui la kermesse intende porre all’attenzione del legislatore e del decisore pubblico una serie di punti strategici, secondo l’attrice occorrerà porre l’accento su questo aspetto fondamentale, di natura pedagogica, formativa.

Occorre un nuovo insegnamento, una nuova confezione di contenuti che garantisca un approccio in grado di restituire alle persone il valore pratico della storia dell’arte, la capacità di trasformarsi in lavoro. Inoltre l’esperienza della Bellezza potrà modificare gli atteggiamenti dal punto di vista etico, potrà  cambiare il segno  delle condotte di vita, offrendo maggiori strumenti di consapevolezza critica nei confronti della realtà. È un bagaglio di cui si avverte forte il bisogno, per discernerne tra il bene e il male ed esprimere un giudizio morale oltre una scelta adeguata su chi ci possa governare e guidare il Paese”, conclude Francesca Cavallin. 

 

L’attrice Francesca Cavallin, tra le consulenti del Premio “Penisola Sorrentina”

 

 

Villa Zagara: a Sorrento un ritorno al Grand Tour

Sorrento, 10 marzo 2021 –  Villa Zagara è una splendida location nel cuore della cittadina di Sorrento, che diede i natali a Torquato Tasso. È uno dei luoghi che il Premio “Penisola Sorrentina” ha scelto per portare avanti il progetto “Grand Tour”, che punta al turismo culturale e alla promozione della Campania.

“Villa Zagara è un luogo autentico di bellezza e di cultura”, racconta Mario Esposito patron del Premio “Penisola Sorrentina”, che già nel 2020 ha fatto tappa nella splendida location per recuperare lo spirito del viaggio nella bellezza dietro il claim “Torna a Surriento”.

Abbiamo incontrato per una intervista la responsabile della Villa, Dorotea Apreda.

Villa Zagara è un luogo che incontra il mito e la storia.                                                                     

Omero nel viaggio di Ulisse indica Sorrento come terra delle Sirene. E dal nostro belvedere è possibile scorgere l’antico approdo di Marina Grande.  Agrippa, famoso generale romano che sconfisse Cleopatra e Antonio, fu anche un importante architetto che vanta la creazione, tra le tante costruzioni, del Pantheon romano. Secondo alcune leggende egli dimorò nei giardini di villa Zagara nell’estate del I secolo a.c. insieme alla sua seconda moglie Giulia, figlia di Cesare Ottaviano. È sua l’opera di costruzione del primo nympheum all’aperto, che attualmente corrisponde alla piscina di Villa Zagara. I giardini appartennero fin dal 1200 al monastero delle suore sotto la regola benedettina, grandi ricamatrici, col nome di monastero di San Giorgio forse per opera di Orsola Pappacarbone sorella del terzo Abate di Cava San Pietro Pappacarbone che radunava nobili donzelle che vivevano onestamente lontane da ogni fasto. Dopo la drammatica e feroce scorreria saracena del 1558 il monastero subì saccheggi e devastazioni e le suore che dimoravano nella struttura vennero fatte schiave.

Dal 1978, la villa è stata casa della famiglia Apreda.                                                                               

Dal 2018 Villa Zagara, sotto la cura della nostra famiglia Acampora-Apreda, guidata dalla forte passione per l’ospitalità nel rispetto delle tradizioni, ha subito una ristrutturazione sempre ancorata all’autenticità del passato. Da questo deriva il nome che la famiglia ha voluto dare alla villa: Villa Zagara. Secondo la mitologia i fiori di zagara venivano dati in dono alle dee per i loro riti matrimoniali. Zagara è il nome dei fiori di agrumi di cui all’interno di Villa Zagara sono, di fatto, presenti oltre 400 specie richiamando il nome  della villa.

Cosa significa, in un viaggio culturale e turistico, fare tappa a Villa Zagara?

Fare tappa qui significa arrivare come ospite e ripartire come un membro della famiglia e della nostra antica storia. 

 

Il team di Villa Zagara: la famiglia Apreda-Acampora

 

Premio Penisola Sorrentina: a un passo dal lockdown ha vinto la Bellezza

Successo per la 25esima edizione del Premio Penisola Sorrentina: a Sorrento vince la Bellezza. Fino alla fine, a poche ore dalla chiusura generale dei cinema e dei teatri, la rassegna culturale non ha voluto arrendersi e pronunciare la resa, cambiando pelle e andando in onda da remoto.

Sorrento, 28 ottobre 2020 – È stata l’edizione della tenacia e del coraggio. Il Premio “Penisola Sorrentina” in piena pandemia non ha rinunciato a celebrare un anniversario importante offrendo la testimonianza di un impegno civile incessante ed irrinunciabile.

A fare quest’anno da settore trainante il mondo dell’audiovisivo e del cinema, nel rapporto con l’attualità, la musica, il doppiaggio. Intensi e suggestivi gli interventi al pianoforte di Danilo Rea (presidente della sezione musica e cinema della kermesse).

Stimolanti le riflessioni di Luca Barbareschi e Vanessa Gravina in video collegamento da Roma. Novità esclusiva di quest’anno l’approccio al mondo digitale che ha consentito di mettere comunque in scena un format spettacolare televisivo concepito in forma “phygital”, che ha permesso ai premiati di partecipare alla manifestazione di consegna dei riconoscimenti anche in collegamento da diversi luoghi a causa delle restrizioni legate alla epidemia Covid 19.

“Un momento storico davvero insolito in cui non abbiamo voluto arrenderci”, ha affermato il patron della kermese Mario Esposito , affiancato sul palco da Antonio Salvoni e dalla attrice e cantante Anna Capasso, che ha presentato l’audiovisivo musicale “Bye Bye”.

Ecco le nomination dell’edizione 2020: Lunetta Savino (miglior attrice per le interpretazioni in “Felicia Impastato” e ne “Il figlio della luna”), Peppe Servillo (per Musica e Cinema), Lello Arena (vincitore della sezione dedicata allo sceneggiatore Dino Verde), Leo Gassmann (premio giovanile dedicato a Lino Trezza consegnato dal Sindaco di Torre del Greco Giovanni Paolomba), Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti (spettacolo dal vivo). Un riconoscimento per l’audiovisivo è andato a “Viaggio nell’Italia del Coronavirus” a cura della TgR Rai diretta da Alessandro Casarin. Premio speciale per la letteratura a Roberto Napoletano . Il riconoscimento della Regione Campania è stato assegnato alla serie “I Bastardi di Pizzofalcone 2”. Tra gli ospiti Magdi Allam e Giancarlo Magalli.

Lo spettacolo di premiazione al mattino è stato preceduto da una web conference trasmessa in diretta sulla piattaforma della cultura della Regione Campania.

Il simposio, organizzato con il sostegno istituzionale del gruppo Intesa Sanpaolo, è stato dedicato ad ambiente, turismo e cultura e ha visto alternarsi, in presenza e in remoto. gli interventi di Massimo Coppola (Sindaco di Sorrento), Gaetano Milano (Amministratore della Fondazione Sorrento), Luigi Cerciello Renna (Docente di legislazione ambientale, Università di Roma4), Giampaolo D’Andrea (Consigliere per gli affari istituzionali del Ministro Dario Franceschini), Patty L’Abbate (Componente Commissione Ambiente, territorio e beni ambientali – Senato della Repubblica), Raffaele Lauro (Segretario generale Unimpresa), Roberto Napoletano (direttore del “Quotidiano del Sud”), Giuseppe Nargi (Direttore Regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia Intesa Sanpaolo), Rosanna Romano (Direttore generale Politiche Culturali e Turismo -Regione Campania). Le conclusioni sono state affidate a Anna Laura Orrico (Sottosegretario al Cinema per il Ministero Beni Culturali e Turismo). Premi speciali a Luigi Cerciello Renna ed Antonino Siniscalchi.

L’edizione 2020 del Premio per il cinema e l’audiovisivo “Penisola Sorrentina” ha complessivamente promosso il concetto di Bellezza come “tesoro nascosto dell’economia”, secondo l’aforisma di Roberto Napoletano elaborato in esclusiva per la copertina d’autore del Premio diretta dall’artista sannita Giuseppe Leone.

Infine interventi artistici speciali dell’attore Marco Palmieri e del musicista Paolo Scibilia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla Milano Fashion Week la sfilata degli “Emerging Talents”, con il trucco di Valeria Orlando

Milano, 13 ottobre 2020 – Nella splendida location di Palazzo Visconti è andata in scena la sfilata “Ermerging Talents”: una passerella con una serie di nuovi talenti, attentamente selezionati, oltre a due giorni di popup dove è stato possibile scoprire le nuove proposte ed idee per l’estate 2021.

Nel rispetto del distanziamento sociale, dettato dalle direttive anti-Covid, la moda non si è fermata quindi, ma è stata metafora per un rilancio e bisogno di normalità che tutti sognano.

Il trucco dell’evento è stato realizzato dal team di Valeria Orlando e di VOR Make Up, un’eccellenza che ha raccontato abiti, tendenze e suggestioni.

Partner tecnico del brand è stato il marchio di cosmesi e skincare “Gli Elementi”, che con i loro prodotti professionali e altamente qualitativi hanno fornito la base essenziale ed indispensabile per il trucco.

La Milano Fashion Week è stata anche la cornice perfetta per il lancio del nuovo sito e-commerce e dell’App di Vor Make Up: due strumenti innovativi per rimanere aggiornati sui prodotti, sulle novità e che permette di poter acquistare la linea.

Il re-branding segue anche il lancio della nuova campagna ADV intitolata “Fantasmagoria”. Una serie di immagini vivide, attraenti, che colpiscono l’immaginazione, sia per quanto riguarda il segmento “prodotto”, sia per quanto concerne l’immagine generale del brand.

L’accento è posto sulla personalità, sull’unicità di ogni persona, sul suo vissuto, sul suo animo, sulla sua essenza.

Un mondo plasmato da storie ed esperienze che, come in una staffetta, attraversano spazi, tempi, luoghi e generazioni. La bellezza esteriore diventa lo specchio di un benessere interiore, di gesti quotidiani che, con il Make Up e dei prodotti di qualità, colorano le giornate, le risate, la complicità tra persone simili ma uniche.

La pelle come un involucro che custodisce sensazioni raccolte nel tempo ma che restano giovani per sempre.

Da questa suggestione sono nati gli scatti della nuova campagna, che vede protagoniste Marta Riello e Veronica Bergamini: madre e figlia, unite dal sottile filo di una bellezza senza tempo e che sono metafora di ogni donna, della visione perfetta e naturale del marchio.

Per la seconda parte della campagna, dal taglio più rock, deciso e legato al prodotto, gli scatti vedono invece come protagonista la modella internazionale Luna Ranelli, volto scelto anche da Dior per il suo ultimo fashion film parigino.

Durante la Milano Fashion Week il brand VOR Make Up ha anche presentato la nuova “Pyramid”, un espositore unico per forma, leggerezza e style che racchiude tutto il mondo dei prodotti e della filosofia dei 4 elementi: terra, acqua, fuoco e acqua.

La Pyramid è stata realizzata appositamente per il mercato B2B. Ogni rivenditore, salone, profumeria o negozio interessato a vendere la linea VOR Make Up può disporre di un complemento d’arredo funzionale nel beauty – design, che raccoglie fondi, correttori, la tavolozza artistica e molto altro.

VOR Make Up nella figura di Valeria Orlando è anche accademia di formazione, e nel sito sono presenti tutte le info e le date dei nuovi corsi.

Per saperne di più  visitare il sito internet www.vormakeup.com.

 

VOR Valeria Orlando
VOR Valeria Orlando
VOR Valeria Orlando
VOR Valeria Orlando
VOR Valeria Orlando
VOR Valeria Orlando
VOR Valeria Orlando
Vor Make Up
VOR Make Up

Cosmetica: la nuova linea “Gli Elementi” risolve i disordini pigmentari della pelle

Milano, 8 ottobre 2020 – In occasione della Milano Fashion Week, il brand “Gli Elementi” ha proposto la nuova linea nella capitale della moda.
Il marchio cosmetico è stato partner tecnico di “Vor Make Up“ alla sfilata “Emerging Talents” nella suggestiva location di Palazzo Visconti.

La cosmetica all’avanguardia abbraccia il mondo della moda: dall’esperienza dei laboratori “Gli Elementi” con competenza, passione e mesi di ricerca, nascono le formulazioni dei prodotti. Ecco che il brand oggi pone un nuovo tassello nel suo percorso di sviluppo, andando a lavorare a stretto contatto con i professionisti del settore moda.

Un apprezzamento che è la conferma dell’alta qualità delle referenze: oltre a Vor Make Up che ha scelto i prodotti “Gli Elementi” per il trucco delle modelle, recentemente anche il team che ha curato un servizio fotografico “beauty” per un’edizione internazionale di Vogue ha utilizzato la linea del marchio.

L’ultima nata in casa de “Gli Elementi” è la linea radiosità perfetta che racchiude un’efficacia straordinaria su disordini pigmentari come discromie cutanee, macchie scure e irregolarità localizzate dell’incarnato, che necessitano di una doppia correzione: di superficie e di profondità per un’azione revitalizzante parallela e completa delle funzioni epidermiche.

Una nuova generazione di prodotti basati su un nuovo concetto di cosmetica avanzata, in cui principi attivi, struttura e texture lavorano sinergicamente per tendere a un risultato ambizioso: pelle perfetta subito e a lungo.

Textures multi-sensoriali e comfort ultra-lusso: questa inedita interazione favorisce un risultato immediato di superficie, grazie ai texturizzanti attivi che “riempiono” le linee epidermiche sottili creando effetti illuminanti e “soft focus”, donando radiosità istantanea; un’azione di profondità prolungata nel tempo, più specifica sulla regolazione/correzione progressiva sui meccanismi della pigmentazione.

La linea di trattamento illuminante e re-uniformante offre anche un serie di valenze aggiuntive: uniforma il tono della pelle e leviga le aree irregolari; illumina la pelle con un effetto immediato; affina la grana della pelle che spesso accompagna i disordini pigmentari; normalizza il pH del film idrolipidico; ha funzione scudo-tossine contro l’inquinamento; scherma le radiazioni UV, prevenendo discromie e invecchiamento cutaneo foto-indotti.

Il set comprende il gel schiumogeno con attivi illuminanti, specifico per la pulizia quotidiana delle pelli con disordini pigmentari, a pH iso-epidermico, che purifica a fondo la pelle, liberandola da impurità e sebo in eccesso.

L’emulsione cremosa giorno ad alta assimilazione ed intenso effetto illuminante e radiosità: idrata e sublima la pelle con il finish mat di un velo e l’aspetto fresco e levigato della seta.

La crema notte morbidissima e straordinariamente sensoriale ad intenso effetto depigmentante e re-uniformante: nel momento più attivo, il sonno profondo, stimola i meccanismi del rinnovamento epidermico e regolarizza i disordini pigmentari della pelle.

Infine il siero anti-macchie preziosamente dry-touch, ad intensa azione re-uniformante e correttiva; dalla freschezza impalpabile, idrata e sublima la pelle con un finish mat istantaneo e molto luminoso, minimizza le imperfezioni puntuali e illumina il colorito come in una pelle più giovane.

Tutti i prodotti sono ideali anche per le pelli più sensibili e quindi molto apprezzate anche dai professionisti del make up e del mondo della moda.

 

GLI ELEMENTI

 

 

GLI ELEMENTI

 

 

GLI ELEMENTI

 

 

GLI ELEMENTI

 

 

GLI ELEMENTI

 

“Bellezza e rinascita”: la meraviglia di Sorrento in uno scatto del maestro siciliano Leone

“Torna a Surriento”: lo scatto del fotografo ragusano Giuseppe Leone per simboleggiare la rinascita culturale e turistica nel nome della ‘Bellezza’.  È la cover del portfolio che l’artista siciliano di fama internazionale ha dedicato alla mitica terra delle Sirene.

Sorrento (Na), 16 luglio 2020 – Raffigura le ali forti di un gabbiano che solca il cielo sopra il mare di Ulisse e le Sirene l’immagine scelta per simboleggiare la campagna “Torna a Surriento”, promossa dal Premio “Penisola Sorrentina”.

Lo scatto è del ragusano Giuseppe Leone, fotografo di rilievo internazionale: immagine selezionata come cover dello speciale portfolio concepito per celebrare i venticinque anni della kermesse culturale, tenacemente  guidata da Mario Esposito.

La pubblicazione nasce a consuntivo di uno speciale progetto di “Residenze artistiche”, diretto dall’artista Giuseppe Leone di Buonalbergo (omonimo del fotografo siciliano) ed organizzato allo scopo di radicare sempre più il Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito” al territorio, superando quel concetto di evento-vetrina, che spesso costituisce un limite per questa tipologia di manifestazioni e festival culturali.

Il paesaggio, inteso come elemento di identità e luogo di sintesi tra i fattori naturali e l’interazione umana, entra dunque appieno nell’operazione di marketing che il Premio “Penisola Sorrentina” ha ideato e promosso in un momento di enorme difficoltà per il settore turistico e culturale.

“Giuseppe Leone con i suoi scatti ha saputo cogliere ed esaltare le bellezze espresse dal nostro paesaggio”,  commenta da Sorrento Giuseppe Cuomo, Sindaco della cittadina adiagiata nel Golfo e seconda per importanza turistica in Campania, dopo Napoli.

È un progetto che guarda complessivamente alla ‘Bellezza’ come opportunità di convergenze e nuova piattaforma di politiche di immagine e di promozione, in cui l’arte diventa una sorta di strumento veicolare per riconsolidare una posizione di prima linea nell’immaginario nazionale.

Come nasce questo legame tra Sorrento e l’artista di Ragusa, compagno per immagini di celebri viaggi letterari al fianco di nomi altisonanti della letteratura mediterranea come Consolo, Bufalino, Camilleri, Sciascia e tanti altri?

Ho sempre ritenuto che gli incontri nel corso del cammino non siano mai casuali. Anni fa ho avuto modo di incontrare due grandi persone, che per uno strano gioco del destino hanno il mio stesso nome. A distanza di anni uno dei due Peppe Leone, artista da Buonalbergo, mi ha contattato per realizzare una collaborazione, una residenza artistica, a Sorrento. Una grande gioia per me avere avuto la possibilità di lavorare a fianco di Peppe Leone, uomo e artista di grande spessore, e di Mario Esposito, giovane intellettuale sensibile e colto. È  un tuffo nel passato, una rievocazione e un ritrovamento di un momento quasi dimenticato, il tutto grazie all’edizione straordinaria quale è del Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, spiega il Maestro Leone.

Il Premio “Penisola Sorrentina” conferma di non esaurire le proprie risorse culturali nell’arco di un’unica edizione, ma di attestarsi ed operare su un arco di  medio-lungo termine, in cui i premiati e i protagonisti coinvolti non siano delle semplici comparse, bensì autentici ambasciatori di un territorio straordinario, capace di accogliere e di costruire nel tempo convergenze con altri territori ed artisti provenienti da ogni luogo, come ad esempio la bellissima Sicilia.

Tutto può rinascere nel segno del mito, della natura, del paesaggio culturale. E, ancora una volta, della ‘Bellezza’.

 

 

“Bellezza e Libertà”: Uno scatto di Giuseppe Leone

 

La Penisola Sorrentina vista dal mare: foto del maestro siciliano Giuseppe Leone

 

Il curatore artistico Peppe Leone insieme con l’organizzatore, Mario Esposito

 

Beatrice Di Taranto: l’estetica Vip nel cuore di Milano

Milano, 14 luglio 2020 – È diventata il punto di riferimento per l’estetica dei Vip nel cuore di Milano. Lei è Beatrice Di Taranto titolare di un centro di estetica avanzata in Corso Buenos Aires, nel cuore di Milano, con una serie di servizi di alta gamma, che sta conquistando numerose personalità dello showbiz.

In pochi mesi, l’elegante location a pochi passi da piazza Loreto e Corso Buenos Aires, è diventato punto di riferimento per personalità internazionali, Vip e di una clientela esigente che vuole servizi esclusivi, riservatezza, innovazione e altissima professionalità.

È questo il segreto di Beatrice Di Taranto per conquistare i clienti più prestigiosi: non classici trattamenti ma un corposo ventaglio di servizi esclusivi, dal trucco semipermanente (è uno dei centri più noti di Milano per questo servizio) all’estetica avanzata, massaggi e tecnologie all’avanguardia per percorsi di bellezza personalizzati, compresi macchinari e prodotti esclusivi.

Lavorando in un segmento di alto livello e conoscendo le reali esigenze delle persone, molti dei prodotti in commercio non erano abbastanza pregiati. Ecco quindi la creazione di Cor Beauty, la personale linea di cosmetici studiati, approvati e prodotti in Italia.

Referenze formulate con principi attivi di altissima qualità, pensati per rispondere alle esigenze di ogni donna, mamma o manager che vuole dare un reale nutrimento al proprio corpo, con risultati effettivi e duraturi.

L’espansione di Beatrice Di Taranto oggi è raccontata anche da magazine, testate e da quel mondo attento alle novità, alla qualità dell’estetica, ed a chi segue realmente progetti imprenditoriali concreti, professionali e all’avanguardia.

Per saperne di più visitare il sito internet www.corbeauty.it.

 

 

 

 

Exit mobile version