“Diffondiamo i libri contro tutte le guerre”: l’appello dello scrittore Liggeri

scrittore toscano, Salvatore Liggeri

Pisa, 22 marzo 2022 – “No alla guerra!”. È questo il messaggio che arriva da ogni parte d’Italia. Dalle famiglie, alle scuole, alla politica e fino ad arrivare, ovviamente, al panorama artistico.

Un forte appello alla pace arriva dal giovane scrittore di origini siciliane, cresciuto in Toscana, Salvatore Liggeri, che lancia l’appello ““Diffondiamo i libri contro tutte le guerre!”.

Ventotto anni, Liggeri ha già vissuto in dieci nazioni europee, testimone di quella che lui reputa “la generazione dei figli del vento”, o per intendersi, la generazione Erasmus, di cui lui stesso fa parte e che ama raccontare nel suo blog, poetiestinti.com e in giro per le scuole italiane.

“Lo avete già visto con Greta Thunberg, inascoltata: se i vecchi non avranno il coraggio di ascoltare seriamente i giovani, ho paura che vivremo in un perenne ventesimo secolo. I giovani europei questa guerra non la vogliono e non la cercano”.

Insomma, il coro generazionale nel campo della scrittura, nonostante tutto, è unanime: da Roberto Saviano, a Fabio Volo, fino ai giovanissimi come Salvatore Liggeri o Nicolò Govoni, quest’ultimo già noto attivista per i diritti umani.

L’ultima pubblicazione di Liggeri, uscita il 19 marzo, dal titolo “A due passi dal Tibet”, tratta proprio il tema della pace, esteriore ed interiore, visto che lui stesso ha vissuto a stretto contatto con i monaci all’interno di uno dei monasteri del buddismo tibetano più grandi d’Europa.

L’opera, già disponibile sulle piattaforme digitali, arriverà presto anche in libreria e verrà presentata dallo stesso autore il 24 aprile 2022, presso il festival lucchese “Lucca città di carta”, ed è già disponibile su Amazon al link www.amazon.it/due-passi-dal-Tibet-tibetani/dp/B09VWTT7QF/

“Spero presto di tornare anche nella mia bella Sicilia, ad Avola dai miei nonni, dove sono nato”, conclude Liggeri.

 

Il romanzo di Salvatore Liggeri, a due passi dal Tibet

 

Salvatore Liggeri, autore di “A due passi dal Tibet”

 

 

Musica: il lirico ed  il pop si incontrano in “Niente è  niente”

Il nuovo progetto musicale degli artisti lirici partenopei Olga De Maio, soprano, e Luca Lupoli, tenore, con un brano tra il pop e il lirico…

Napoli, 17 gennaio 2022 – Si chiama “Niente è  niente“, il nuovo progetto discografico del soprano Olga De Maio e del tenore Luca Lupoli, noti artisti lirici partenopei ed internazionali, membri della storica Associazione Culturale Noi per Napoli.

Nel nuovo brano si uniscono i due generi, pop e lirico, e nasce in collaborazione con il noto cantautore italiano Paolo Audino, autore di brani di successo scritti per nomi quali Celentano, Mina, Minghi, Bocelli, e’ uscito e lanciato sotto l’ Etichetta di Kicco MusicI.

Tre artisti che già si erano magnificamente espressi con un altro inedito ”Anche quando non vuoi”  (musica di Nando Misuraca), sul tema dell’amore ed in particolare su quello verso la magnifica arte canora e musicale. Ora invece Paolo Audino, come autore sia del testo che della  musica, con arrangiamento del M° Paolo Rescigno, ha scritto questo nuovo brano  appositamente per le  voci e per il timbro  di Olga De Maio e Luca Lupoli, dedicandolo ad un aspetto esistenziale molto attuale, un vero e proprio “mantra”: ecco come i due artisti lirici affrontano questa nuova incursione nel genere pop.

”Sono lusingata dalla collaborazione nuovamente con un nome della musica italiana come Paolo Audino che ha scritto per nomi importanti e dal fatto straordinario che per scrivere questo brano abbia pensato alle nostre voci, alla loro duttilità espressiva ed alla timbrica che potesse esprimere nuove emozioni. Una continua ed incessante scoperta con una similitudine all’opera lirica:  in un’opera, a teatro, si racconta una storia con scene, costumi e regia, nella canzone ed attraverso un video si racconta una storia, allo stesso modo con musica e testo”, ha detto la soprano Olga De Maio.
”Anche per me è sempre una nuova e toccante emozione ed esperienza, potermi  esprimere e confrontarmi  con un timbro da cantante lirico, con note e parole di un linguaggio nuovo, contemporaneo, quello del ” pop”. Si instaura un dialogo con un pubblico “diverso”, magari poco  o per nulla abituato al genere lirico, quindi poter impegnarsi in una “mission” appunto quella di porgere questo genere considerato “vetusto” a tutte le nuove  generazioni ed ai non “addetti ai lavori ” e di far comprendere quanto possa essere carico di trasmettere valori e messaggi di vita importanti“, ha raccontato invece il tenore Luca Lupoli.
L’autore Paolo Audino ci spiega invce com’è nata la sua ispirazione:
“Seduto al pianoforte le note giravano disordinate nella mia testa ma poi pensando alla voce cristallina di Olga De Maio, hanno iniziato a fluire scivolando ordinate come le perle di una collana sulla tastiera bianca e nera: volevo esprimere qualcosa che ricordasse la ripetizione magica dei mantra, una melodia che potesse sciogliere ripetendola,  il valore della parola “niente” che intanto aveva conquistato la mia mente, ed ecco allora sgorgare tra le “rocce” di tutti gli altri pensieri un’idea. Quel torrente che scorre inesorabile e segue il suo corso, la visione dell’amante deluso che decide di allontanarsi e non ripensare a una passione durata il tempo necessario per estinguersi ma… niente è niente per davvero, perché nulla è vissuto “tanto per”, c’è una motivazione dietro una scelta, errata o giusta che sia a segnare il proprio cammino”.
“Succede che questo cammino che per alcuni potrebbe essere stato difficile, per altri facile e ricco di amore, si interrompa in questo al di qua, che siamo abituati a vivere per quel che vediamo, sentiamo, tocchiamo. Il pensiero di questa cesura ci turba soprattutto di questi tempi, in cui la vita ci può apparire come una notte lunga, piena di incognite, senza meta, (ed è Luca Lupoli a dare voce alla seconda strofa). E allora ci sarà sempre una preghiera da un vicolo, a elevarsi al di sopra del mondo fino al cielo, sopra al niente che può sembrarci a volte l’esistenza ma che invece non è mai niente: se ognuno guardasse in fondo alla propria anima sarebbe consapevole che una ragione esiste, sempre.
Anche quando non ci si aspetta più nulla e tutto sembra remarci contro, se ci appelliamo al senso profondo dell’essere umano sentiamo crescere un’energia. Quando sentiamo il peso della fatica che comporta vivere, quando siamo a un passo dalla resa possiamo sentire come una voce dentro che arriva dall’infinito per consolarci, a dirci di non aver paura, che le cose possono cambiare e che ci possiamo rialzare, a ricordarci che ognuno è unico e che per questo, niente è niente, mai”.

Video: Niente è niente

 Luca Lupoli Olga De Maio interpreti

 

Promuovere l’arte: nasce lo strumento finanziario di Rochel Invest e DartMilano

Per la promozione dell’arte Rochel Invest si allea con DartMilano, per dare vita ad un nuovo strumento finanziario

Milano, 7 dicembre 2021 – Grandi novità nel mondo dell’arte. È nato infatti un nuovo strumento finanziario destinato alla valorizzazione e promozione dell’arte. Protagonisti di questa rivoluzione sono Rochel Invest Plc e DartMilano, che uniscono le rispettive competenze in ambito artistico e dello sviluppo finanziario per dare vita ad un innovativo strumento dedicato all’arte.

Rochel Invest e DartMilano con questa partnership intraprendono un nuovo progetto finanziario condiviso disponendo di opere di grandi artisti classici e contemporanei, italiani e internazionali, quali tra gli altri Lucio Fontana, Fernand Léger, Piero Manzoni, Pablo Picasso, Raffaello Sanzio, Tiziano Vecellio.

Lo sfruttamento di questi assets, che ammontano ad un valore di circa 100 milioni di euro, permetteranno di generare maggiori investimenti da destinare all’ampliamento di attività museali mirate a rendere fruibile al pubblico un sempre più ricco patrimonio culturale proveniente da collezioni private, che sarebbe altrimenti destinato a rimanere inaccessibile.

I partner di questa ambiziosa operazione, Lorenzo Grassini e Pier Giulio Lanza, prevedono così di raggiungere importanti traguardi nel campo dell’arte, oltre che in quello del luxury.

Rochel Invest è un veicolo di investimento con sede a Londra, ideato dal suo Presidente l’imprenditore Lorenzo Grassini, che si propone come ponte tra finanza ed imprenditoria con l’obiettivo di convogliare investimenti in PMI italiane, con una propensione particolare per il mondo dell’arte e del lusso. Rochel Invest opera a supporto della crescita, consolidamento, “trasformazione digitale”, “conversione verde”, internazionalizzazione delle imprese con l’intento di accompagnarle fino alla eventuale quotazione su mercati finanziari specializzati.

Una società che segna un punto di svolta nell’applicazione della finanza strutturata all’arte, accingendosi a creare un prodotto finanziario unico nel suo genere.

DartMilano nasce da un’idea dell’imprenditore Pier Giulio Lanza. Si tratta di una società che opera nell’ambito del collezionismo d’arte e dell’organizzazione di mostre che hanno lo scopo di portare al pubblico grandi opere provenienti esclusivamente da collezioni private.

Insieme a Riccardo Manfrin, Pier Giulio Lanza ha fondato e dirige il primo museo di arte dinamica al mondo, DART | Dynamic Art Museum, con sede a Milano.

 

Ritornano i Magici Intrecci Autunnali al Castello di Strassoldo

Udine, 25 agosto 2021 – Anche quest’anno maestri artigiani e vivaisti di nicchia si incontreranno nel fascino autunnale del friulano Castello di Strassoldo, a Cervignano del Friuli, in provincia di Udine.

L’evento partirà venerdì 15 ottobre prossimo (ore 14 – 19), proseguirà sabato 16 ottobre (ore 9-19) e terminerà domenica 17 ottobre 2021 (ore 09 – 19).

I castelli di Strassoldo sono ormai noti dal 1998 per gli eventi dedicati all’artigianato e al vivaismo d’eccellenza che di solito ospitano.

La pandemia ha cambiato in pochi giorni la vita di tutti e molte iniziative hanno dovuto purtroppo chiudere per sempre. A Strassoldo, invece, è stato deciso di convivere con il problema, per dare un segnale di continuità e di speranza.

Di conseguenza, sono state apportate delle modifiche al percorso degli eventi e alla loro gestione. Utilizzando gli ampi spazi esterni nel castello di Sopra, coinvolgendo una folta squadra dedicata alla sicurezza e introducendo un rigoroso protocollo di protezione, è stato quindi possibile riprendere le attività in sicurezza.

I Magici Intrecci Autunnali 2021

Il 15, 16 e 17 ottobre 2021 per “Magici Intrecci Autunnali”, maestri artigiani e vivaisti di nicchia provenienti da tutta l’Italia daranno appuntamento all’affezionato pubblico al Castello di Strassoldo (www.castellodistrassoldo.it).

Un lungo e suggestivo percorso si dipanerà nei giardini della Vicinia, nel Parco, nel Brolo e nella cancelleria. Lo stesso sarà disseminato da artigiani selezionatissimi con le loro nuove proposte ottenute dalla lavorazione di ogni tipo di materiale.

Gli appassionati di giardinaggio troveranno alcuni dei migliori vivaisti italiani, con piante rare e particolari. Per i più golosi, non mancheranno specialità alimentari di piccoli laboratori artigianali, come cioccolate, torte glassate, biscotti e pasticcini artigianali, primizie dell’orto e derivati e olio extravergine d’oliva provenienti dall’Umbria, vero aceto balsamico proveniente da Modena e originali condimenti estratti da una vasta collezione di peperoncini coltivati in Friuli.

 

A corollario, belle iniziative collaterali, tra le quali un piccolo angolo ristoro curatissimo e sicuro, una mostra di galline ornamenti, visite guidate e altro.

Il fascino del luogo e dei suoi giardini sarà esaltato dal profumo di muschio e dall’incedere dell’autunno che tingerà le corolle delle Hydrangee delle più svariate sfumature di rosa, mentre le foglie degli alberi secolari vireranno al giallo, al rosso, all’arancione e al viola e si staccheranno danzando dai rami tappezzando lentamente l’erba ancora vermiglia.

Essendo un’iniziativa volta alla valorizzazione e alla conservazione di un sito storico privato, che a differenza di quelli pubblici non gode di sostentamenti, l’ingresso è, dunque, a pagamento.

Prezzo dei biglietti: Adulti: € 10. Bimbi 0-6 anni gratis. Bimbi 6-12 anni: € 6.

I biglietti online per saltare la fila

Per saltare la fila e accedere velocemente all’evento, è consigliabile (ma non obbligatorio) acquistare il biglietto online su Vivaticket.com tramite la pagina www.vivaticket.com/it/biglietto/magici-intrecci-autunnali/162250

Da sapere:

-Le nuove norme prevedono l’obbligo del Green Pass, l’osservazione della distanza di sicurezza, l’uso del disinfettante e della mascherina nelle aree interne e dove non ci sarà la distanza di sicurezza.

L’evento si terrà anche in caso di pioggia, per cui si consiglia di munirsi di scarpe comode e impermeabili, come d’uso per queste iniziative di campagna.

Per tutte le altre informazioni rimandiamo al sito internet www.castellodistrassoldo.it, ai sociali Instagram e Facebook digitando castelli di strassoldo e/o castellodistrassoldodisopra, e alla mail eventi@castellodistrassoldo.it.

 

 

Cartolina dell’evento
Pulcragemma di Elena Sgobaro a Strassoldo

 

Giacomo di Fildiferro Decor al lavoro a Strassoldo

 

Decorazioni per Magici Intrecci Autunnali al Castello di Strassoldo di Sopra 2020

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Santimone, per il giovane talento del jazz arriva il secondo album

Il giovane talento salernitano del jazz pubblica il suo secondo album

Salerno, 9 luglio 2021 – Per il giovane pianista jazz Guglielmo Santimone è arrivata la pubblicazione del secondo album con due composizioni originali, “Chorinho Pe ttè” e “Saravà”.

I brani sono reperibili su vinile a tiratura limitata, oltre che su Spotify e sulle principali piattaforme digitali.

Giovane talento e interprete creativo, Guglielmo Santimone dà vita a Chorinho Pe ttè e Saravà, composizioni che accendono emozioni attraverso le note e il canto di un addio inaspettato.

“E poi, all’improvviso…proprio quando ti accorgi di amarle più che mai…” è scritto sulla copertina disegnata da Anita Santimone, artista la cui creatività ha concettualizzato il disegno simbolico dell’occhio per trasmettere la spiritualità delle composizioni di Guglielmo.

Parole e voce sono di Noemi Fiorucci, al basso Antonio Izzo, alla batteria Marco Salvador. Insieme, il quartetto di interpreti offre una performance coinvolgente in cui prende vita il talento di Guglielmo.

Premiato al “Tomorrow’s Jazz 2020”, il prestigioso concorso organizzato da Veneto Jazz con la seguente motivazione: ”Il gruppo ha dimostrato freschezza espressiva e capacità comunicativa, unite ad una grande competenza esecutiva e a una estrema convinzione del gesto, rimarchevole soprattutto se rapportata alla giovanissima età del leader”.

Oltre agli arrangiamenti unici e ai ritmi morbidi, le tracce offrono splendide melodie vocali e armonie interessanti. Le tracce, impostate su un tempo andante, permettono di fare un viaggio stimolante e appagante nel mondo del Modern Jazz.

La maturità dimostrata da questo giovane pianista salernitano nella sua performance che resta sempre coerentemente in chiave perfetta con un tempo accurato, portando inoltre molta varietà e originalità a ogni traccia, è in grado di fare luce sulle incredibili abilità compositive e sulle potenzialità future. Un piacere assoluto da ascoltare senza sosta.

Per ascoltare Chorinho Pe ttè e Saravà, e altri singoli ed EP, sono disponibili sulla piattaforma Spotify a questo link: https://open.spotify.com/album/2sE9dApvkf5a61d03d5VsO?si=j_mSUGacRWO4wzq316_S2Q&dl_branch=1.

oppure

https://deezer.page.link/DsyNhk8yZGQX3CWr5

 

 

 

Diego Arrigoni, il chitarrista dei Modà si è sposato

Galliate Lombardo, 21 giugno 2021 – Domenica 20 giugno, Diego Arrigoni il chitarrista  dei Modà si è sposato.

Diego e Mara, la sua compagna, si sono finalmente giurati eterno amore. In un anno complicato come il 2021, l’amore come in tutte le canzoni del celebre gruppo musicale Modà ha trionfato su tutto.

Barbara Filippini di Agenzia 1870, ha organizzato il matrimonio del chitarrista dei Modà, Diego Arrigoni e della sua compagna Mara Nardi.

Un matrimonio tutto color rosa cipria, una nuance classica e raffinata, scelta dalla sposa, romantica ed emozionata.

Lei ha detto sì con un vestito di alta sartoria dell’Atelier Tosetti di Como, disegnato e creato in esclusiva per lei.

Mentre lui, sempre seguito dall’Atelier Comasco ha indossato un abito di Carlo Pignatelli.

Tutta l’organizzazione dell’evento è stata “Made in Italy”, con dettagli molto curati e le invitate che indossavano abiti in nuance.

Matrimonio di ispirazione romantica, come le nozze e il banchetto, tra decorazioni preziose con rose cipria, rose avorio, elicantus bianco e rosa.

Il matrimonio  è stato fatto alla tenuta Villa Calmia a Galliate Lombardo, sul lago di Varese, con una cerimonia  blindatissima, presenti solo gli amici più cari, i parenti e tutta la band Modà al completo.

Un matrimonio civile con musiche della cerimonia eseguite da un coro Gospel ed una cena esclusiva.

 

Napoli: al via la VI edizione del Festival delle Arti

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Culturale Noi per Napoli, è aperta a tutti gli artisti senza limiti di età e nazionalità ed è inserita tra gli eventi del Maggio dei Monumenti 2021

Napoli, 4 maggio 2021 – Parte il Festival delle Arti 2021 dedicato alla città di Napoli, al suo patrimonio storico e culturale, alle sue tradizioni, alla Lirica e al Bel Canto e a tutto ciò che rappresenta la città partenopea nel mondo.

Giunta alla sesta edizione, la rassegna è organizzata dalla storica Associazione Culturale Noi per Napoli, fondata da Emilia Gallo, presidente emerito, e guidata dal soprano Olga De Maio e dal tenore Luca Lupoli.

“L’obiettivo – dichiarano De Maio e Lupoli, direttori artistici della rassegna – è quello di promuovere le arti e le passioni e di esprimere le forze creative che sono nel cuore e nella mente di ogni essere umano, per abbattere l’isolamento sociale. Il Festival, infatti, è ispirato ai principi e alle finalità della nostra associazione”.

L’iniziativa patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli è inserita tra gli eventi del Maggio dei Monumenti 2021.

LE CATEGORIE PREVISTE:

  • MUSICA ( STRUMENTISTI; AUTORI E CANTAUTORI) cat. Junior ( fino a 14 anni) Senior
  • CANTO ( lirico, pop, leggero) cat. Junior/senior
  • DANZA classico, moderno, tango, latino americano, ecc.
  • TEATRO/ RECITAZIONE,
  • POESIA, LETTERATURA, NARRATIVA
  • PITTURA, DISEGNO, SCULTURA,
  • FOTOGRAFIA,
  • CINEMA (Cortometraggi, Videoclip)
  • ARTIGIANATO ARTISTICO (manufatti, ceramica, orafi, ecc.)
  • ARTI ENOGASTRONOMICHE (Le Arti della cucina e del vino)
  • MAKE UP e MODA
  • ”IL CIRCO IMMAGINATO“(cit. Marco Lombardi), novità di quest’anno, una SEZIONE dedicata alle ARTI CIRCENSI

Proposte, esibizioni, testi, immagini, produzioni, secondo le modalità indicate nel bando, dovranno pervenire entro il 21 maggio, sotto forma di files digitali.

 

I PREMI

 

Premio “like del pubblico”

le cui votazioni avranno luogo a partire dal 25 maggio, fino alla mezzanotte del 1 giugno 2021, attraverso i like apposti sul link interno dei materiali digitali ricevuti e pubblicati dall’organizzazione tecnica del Festival sulle seguenti pagine social :

Pagina fb del Gruppo Festival delle Arti Noi per Napoli 

www.facebook.com/groups/FestivalArtiSulWebNoiperNapoli

Pagina fb di Campaniafelix TV, Media partner ufficiale dell’evento

www.facebook.com/campaniafelixtv/

Verranno assegnati e dichiarati vincitori i primi tre classificati per ogni categoria.

 

“Premio Giuria”

Una Giuria di esperti dei vari settori, composta da personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, del giornalismo, della musica, stilerà dopo aver preso visione del materiale in gara pubblicato, a suo insindacabile giudizio, una propria graduatoria ed assegnerà i Premi ai Vincitori per i primi tre classificati di ogni categoria.

 

Premi Speciali saranno assegnati dalla Direzione Artistica del Festival:

 

PREMIO NOI PER NAPOLI

MENZIONI SPECIALI

 

La Finale e la Premiazione, in cui verranno proclamati e pubblicati i nomi dei vincitori, avverrà il 2 giugno 2021 e compatibilmente con la situazione pandemica, sarà realizzata in una location da definire nella città di Napoli, trasmessa dall’emittente televisiva Campaniafelix tv ( ch 210,613,694 del digitale terrestre) in streaming e sulle pagine social.

La partecipazione è gratuita, la premiazione avverrà tramite l’assegnazione di Attestati di Partecipazione e Pergamene Digitali. Prevista pubblicità e la pubblicazione dei premiati sulle pagine social e sulle testate web dell’Ufficio Stampa dell’Associazione Culturale Noi per Napoli.

 

Per partecipare al Festival delle Arti dell’Associazione Culturale Noi per Napoli:

 

Infoline

noipernapoliart@gmail.com

3394545044 W.App 3515332617

 

SCARICA IL BANDO

https://drive.google.com/file/d/14WlSRm8EUZN_NhhPpVPZOYj-3cT2IGAl/view?usp=drivesdkrt

 

Ufficio Stampa

info@ufficiostampaecomunicazione.com

 

Il tenore Luca Lupoli e il soprano Olga De Maio

 

Fly Away: è svolta New Age per il violinista lucano Domenico Masiello

Roma, 2 aprile 2021 – Fly Away, è questo il titolo che segna l’esordio New Age del violinista lucano Domenico Masiello, disponibile dal 26 marzo 2021 nei principali Store digitali (Spotify, ITunes, Deezer, Amazon Music), con il relativo videoclip presente già su Youtube.

Composto a febbraio 2021, con la produzione artistica della Mix e Mastering Online di Piero Lo Senno, si tratta di una brano strumentale per violino, pianoforte e percussioni dalle sonorità intime e profonde in cui stile classico e moderno si fondono in una narrazione musicale avvincente e inconsueta.

“Ho scritto Fly Away in un momento particolare della mia vita e l’ho fatto per racchiudere in un’esperienza sonora le mie personali reazioni alla perdita di un caro amico”, ha commentato Domenico Masiello.

“Nel brano, una serie di accordi iniziali del pianoforte, come gocce di memoria, segnano il percorso dei ricordi e offrono al violino un tappeto sonoro su cui liberare il canto. Si è poi avvolti da una melodia che con dolcezza rievoca amicizia e condivisione sino al raggiungimento di quel suono che si apre in un volo ampio e libero“, ha detto ancora il violinista lucano.

“Fly Away è il primo di una serie di brani già in fase di programmazione e che fanno parte di un nuovo modo di concepire la musica classica. Un nuovo percorso con cui esprimere al meglio le emozioni e comunicare attraverso la mia musica, dal linguaggio semplice e facilmente fruibile”, conclude Masiello.

Con il singolo è uscito l’1 di aprile anche il videoclip del brano, interamente girato in Basilicata dalla Rocco Grieco & Co.

Chi è Domenico Masiello

Domenico Masiello, violinista e compositore italiano. Si diploma a soli 17 anni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Matera e intraprende fin da giovanissimo una carriera artistica che lo porta ad esser vincitore di numerosi concorsi (iI premio al “Grand’ Prize Virtuoso Competition di Londra) e ad esibirsi in qualità di solista e come membro del Duo Octo Cordae in Italia ( Bari, Roma, Bologna, Torino ecc) e all’estero ( Germania, Spagna, Inghilterra).

Attivo in capo discografico con due uscite di musica classica, “Recital” (2018) ed “InsinKro (2020)  dal 2021 collabora con la Mix e Mastering Online nella produzione di Musica New age con il primo singolo Fly Away.

Canali social per seguire Domenico Masiello:

Facebook: https://bit.ly/3s5IPPs

Instagram: https://www.instagram.com/d_masiello/

Spotify: https://bit.ly/392hvKs

 

 

 

 

 

 

 

Fabio Ingrosso: da Canale 5 al successo di “Fuochi D’Artificio”

Milano, 1 febbraio 2021 – È disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Fuochi d’Artificio” (MMline Production Records), il nuovo singolo di Fabio Ingrosso, cantante nonché giudice fisso del programma All Together Now in onda su Canale 5.

Il pezzo sta riscuotendo un grande successo e oggi sul canale Youtube dell’artista ha raggiunto quasi 150.000 visualizzazioni.

Questo brano si accende e vive di contrasti. È Capodanno, ma appena parte il countdown quei numeri diventano un doloroso flashback per una storia importante appena finita. Il ritmo diventa travolgente, il volume si alza, ma al 3, 2, 1 quando esplode la festa tra fuochi d’artificio e botti di Capodanno le parole diventano una lama nel cuore: ‘Tutti ballano e io che maledico l’inizio che inizia senza te'”, commenta Ingrosso.

 

Il brano è stato arrangiato da Alessandro Branca, il piano è suonato da Davide Locatelli ed è prodotto e mixato da Simon Says, già produttore della cantante Gaia, vincitrice di Amici 2020.

Fabio Ingrosso è nome molto noto nell’ambiente dello spettacolo; cresciuto tra Milano e Dallas (USA) inizia la sua carriera artistica appena ventenne accanto a Tosca nel musical “Sette spose per sette fratelli” della Compagnia della Rancia.
Collabora con gli Articolo31 cantando il brano “Due su Due” nel disco “Domani Smetto” e partecipa alla scrittura di brani per i Gemelli DiVersi come “Icaro” e “Tu no”.

È giudice fisso ad “All Together Now” programma tv condotto da Michele Hunziker in prima serata su Canale5. Insegna presenza scenica al CPM Music Institute di Milano e tiene masterclass della stessa materia ad AreaSanremo. È associato ADAP e lavora come speaker sia in inglese sia in italiano prestando la sua voce per moltissime campagne pubblicitaria televisive e radiofoniche (Apple, Mc Donalds’s, Pringles, Algida, Tim, Estathè). Dal 2006 al 2013 Fabio è voce ufficiale di MTV Italia e lo è tuttora di Radio 105.

Presenta eventi per le più importanti agenzie di eventi per aziende come BNP Paribas, Unicredit, Siemens, Edison, Campari, Luxottica.

Per Disney Italia è consulente linguistico per le serie TV “Disney English” e “Penny on M.A.R.S.”.

Il suo singolo “Milano adesso scendo”, uscito a maggio del 2020, ha raggiunto 117mila stream su Spotify ed è stato quattro settimane consecutive in vetta alla classifica degli artisti emergenti.

Il brano e il video di “Fuochi D’Artificio” sono disponibili al link https://www.youtube.com/watch?v=cpYnb5IRZ44.

 

 

 

FABIO INGROSSO

 

FABIO INGROSSO

 

 

FABIO INGROSSO

 

FABIO INGROSSO

L’amore tra genitori e figli in “Diamond”, il nuovo singolo del compositore Dino Scordino

È un tributo all’amore tra genitori e figli il nuovo singolo del compositore italiano Dino Scordino

Roma, 15 dicembre 2020 – Quanto può essere profondo l’amore di un genitore per il proprio figlio? Il compositore italiano Dino Scordino se lo è chiesto ed ha espresso in musica le intense emozioni che legano indissolubilmente il rapporto tra un genitore e il proprio diamante, ovvero il figlio.

Dopo Dream (2018) ed Infinity (2019) ora arriva Diamond, composizione strumentale che esalta l’importanza di godersi appieno ogni giorno del proprio figlio.

Le melodie di Diamond vengono eseguite dal maestro Franco Poggiali Berlinghieri (Artestudio53 – Sesto Fiorentino) che partecipa in prima persona all’arrangiamento e alla stesura finale della composizione.

Il mix e il master è impeccabilmente chiuso dal fonico Massimo Faggioni – FM Studio (Fonologie Monzesi) mentre per il videoclip Dino Scordino si è affidato alla magica penna dell’artista Roberto Amadè, che ne ha curato anche la stessa produzione.

Il tutto in collaborazione cone le edizioni musicali PA74 Music Publishing.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Exit mobile version