Stile ‘Naturae”: l’alta moda di Eleonora Lastrucci presentata a Venezia

Ha emozionato la sfilata della stilista pratese Lastrucci sulla darsena di Marina di Sant’Elena

Venezia, 22 giugno 2022 – Sinuose dal passo felpato come giovani pantere, ecco le modelle avanzare in ‘allure’ squisitamente ‘principesca’ sulla darsena di Marina di Sant’Elena, nella splendida laguna veneziana, mentre il riflesso ‘fiamma’ del sole, si gettava in mare incendiando l’aria.

Sofisticata nonché di grande stile, la sfilata della fashion-designer pratese Eleonora Lastrucci – un nome, uno stile – capace di far ammirare sul delizioso porticciolo veneto, le mille ed ancor mille sete coloratissime in outfit completo grazie ai meravigliosi gioielli “Cornier 1757” e ‘Bianca’, deliziose pochette in lampasso e velluto della “Tessitura Luigi Bevilacqua” e sullo sfondo gli ombrelli-gioielli fatti a mano dall’atelier Arcobaleno.

Decisamente un bel momento presentato da Lorenza Lain contraddistinto dalla natura e dal cielo, elementi, questi, ‘catturati’ dall’ispirazione fatta donna di questa pratese senza tempo,  per i suoi splendidi abiti sapientemente ricamati.

Al rosso intenso si alternava il nero raffinatissimo, ed ancora le gentili tonalità azzurrine, l’avorio, il buon rosa pallido seguito dal fucsia, e poi quel ‘giallo’ luminescente, sino al ‘verde’ in lungo, come del resto tutti i capi maestosamente esibiti, contrassegnati dallo stile inconfondibile di Lastrucci.

Uno stile arricchito da ‘sbuffi’, boa in struzzo, punte di gran effetto per dar risalto al ‘decollete’, insieme a quei magnifici ‘V’ d’alto raso sulle spalle delle belle fanciulle, regalando effetti seducenti e misteriosi. Estremamente stilizzato il look con ‘riga nera’ sui loro volti, riecheggiante il fascino nipponico.

Diremmo un vero e proprio evento “Onda su Onda” con quel mare languido ed estremamente calmo, che continuamente s’infrangeva in quello spicchio di cornice magica accarezzata dal salmastro. A corollario della piacevolissima serata tra i vari amici vip della stilista toscana con buona musica e party d’eccellenza, la special guest ‘Rettore’, ammiratissima nella mise ‘Lastrucci’ un po’ vamp, un po’ lady, ma, soprattutto ‘Rettore’, con quell abito e mantella ‘fasciata’ ad hoc, punteggiata dall’eleganza argentea, con cappuccio dal risvolto dorato.
Evento in collaborazione con “Kima”, con la regia di Kristian Cellini e Ilaria Bartalini, partner dell’evento “Venezia da Vivere”.
Collaborazione artistica di Oddo De Grandis.
Graditissimi infine i bei regali, offerti grazie ai quei braccialetti  a ‘spirale’,  seguiti dagli splendidi fasci di fiori, e pochette omaggio a tutte le creature femminili.
Che altro non sono che… “L’altra metà del cielo.”

 

 

 

 

 

In Versilia ritornano le auto d’epoca

In Versilia, a Marina di Pietrasanta, raduno di auto d’epoca in saluto al passaggio della “1000 Miglia”

Marina di Pietrasanta, 15 giugno 2022 – Dopo il grande successo dell’edizione passata Marina di Pietrasanta saluta la “1000 Miglia” con un raduno di auto e moto storiche promossa dal gruppo GoVersilia con il patrocinio del Comune di Pietrasanta.

Si chiama Pietrasanta Classic Bar.Ma. in onore di Barsanti e Matteucci, l’evento nato grazie ad un gruppo di cittadini mossi dalla passione per il territorio ed il fascino del passato che solo i motori d’epoca sanno suscitare.

Il raduno promosso da “GoVersilia” in occasione del passaggio della “1000 Miglia” offre, ai singoli privati la possibilità di partecipare con i propri veicoli d’epoca gratuitamente.

L’iscrizione al raduno è a numero limitato e gratuita per i membri del Gruppo.

L’appuntamento è per il 17 giugno 2022,  i veicoli iscritti potranno accedere a partire dalla mattina fino a tarda serata.

Le auto e le moto d’epoca potranno essere ammirate durante l’intera giornata passeggiando sul lungomare pietrasantino nel tratto compreso tra il Pontile di Tonfano di Marina di Pietrasanta ed il Jamaica Pub. Il tutto incorniciato in un angolo di paradiso del territorio versiliese. Nel tratto della storica Via Versilia i visitatori potranno invece passeggiare sulla via pedonale appena rinnovata ed ammirare le opere d’arte di recente installazione. Inoltre tutta l’area limitrofa offre un’ampia scelta per degustare le prelibatezze locali e visitare le attività con le loro offerte stagionali. Non per ultimo durante l’intera giornata l’ampia offerta degli stabilimenti balneari limitrofi al raduno dove i partecipanti e visitatori potranno rilassarsi in spiaggia e fare bagni.

Questa sarà una buona occasione per ricordare ai frequentatori, simpatizzanti e cittadini di Pietrasanta che il motore a scoppio nacque anche qui grazie alle genialità di un fisico e di un ingegnere.

Il 6 giugno 1853 due Toscani depositarono all’Accademia dei Georgofili un documento con la descrizione dell’invenzione del primo motore a scoppio della storia. Questo portò alla nascita della prima vettura della storia, il triciclo di Benz. Padre Eugenio Barsanti, un insegnante di fisica nato a Pietrasanta, e l’ingegnere Felice Matteucci di Lucca, contribuirono così alla nascita del “Futurismo” in quanto fu proprio il motore a scoppio a permettere la nascita di quell’ebrezza della velocità che, in seguito, divenne leggenda nei nomi di Enzo Ferrari, Antonio Ascari, Tazio Nuvolari, Clemente Biondetti…..

Tante novità quest’anno per il passaggio della gara storica, tra cui il senso di marcia che sarà invertito nuovamente rispetto alle ultime edizioni e vi anticipiamo il prestigioso “Premio Eleganza Clemente Biondetti 2022”, dedicato a questo grande corridore toscano, dominatore di ben quattro Mille Miglia, di cui tre consecutive (1947, 1948 e 1949 ) che sarà consegnato dagli organizzatori dell’evento e da una giuria di eccellenza.

Non potranno mancare gli scatti fotografici ed insieme alla manifestazione sarà organizzato un contest fotografico delle migliori foto sia alle auto in esposizione che a quelle di passaggio. Il regolamento ed ulteriori informazioni saranno pubblicate sul gruppo GoVersilia nei prossimi giorni.

In sostanza una ghiotta occasione per gli amanti delle auto d’epoca e della storia della mitica 1000 miglia.

Vi terremo aggiornati con tutte le novità. Nel frattempo tenete caldi i motori.

Per ulteriori informazioni e/o iscrizioni visitate il gruppo GoVersilia al seguente link:  GoVersilia |   oppure scrivere a goversilia@gmail.com.

 

Passaggio della Mille Miglia sul lungo mare di Tonfano Marina di Pietrasanta durante il Classic Bar.Ma. 2021

 

Manifesto GoVersilia Pietrasanta Classic Bar.Ma. 2022

#GoVersilia #Pietrasantaclassicbarma #tonfano #pietrasanta #marinadipietrasanta #autostoriche #passaggiomillemiglia #tonfano #versilia

Versilia: arriva Errante, la mostra fotografica più grande

Arriva Errante, La mostra fotografica più estesa della Versilia

Viareggio, 1 giugno 2022 – In queste settimane in Versilia si sta lavorando alla realizzazione di “Errante”, la mostra fotografica più estesa nel territorio della Versilia.

Questo evento unico, a cura del Gruppo GoVersilia, si terrà nei comuni di Pietrasanta, Stazzema, Seravezza, Camaiore, Forte dei Marmi, Massarosa e Viareggio.

Le opere fotografiche verranno esposte nei locali creando il substrato per il concorso fotografico Errante, nome che ben rappresenta l’errare dei partecipanti al concorso.

Infatti, chiunque pubblichi un scatto che rappresenti la bellezza dell’opera esposta insieme alla bellezza del locale nella quale è stata posizionata verrà inserito nella lista dei finalisti al concorso.

Un modo nuovo per visitare e conoscere meglio il territorio della Versilia ed i suoi angoli nascosti, le realtà locali con le loro proposte per il visitatore e l’arte dei fotografi che vivono questa terra e ci trasmettono emozioni cogliendo attimi preziosi ed unici di questo magnifico tratto di costa meta turistica per eccellenza.

“È proprio il caso di dire l’unione fa la forza”, dice Katia Corfini, presidente di GoVersilia.

Presto verrà pubblicato il regolamento con all’elenco dei partecipanti.

Nel frattempo per ulteriori informazioni visitare il Gruppo Facebook GoVersilia Gruppo GoVersilia

Email: goversilia@gmail.com

 

 

Fotografo del territorio in azione

 

“Errante”
Centro storico di Pietrasanta, scatto membro di Goversilia

 

 

 

 

Ad Arezzo ritornano i Dandy: al via il raduno italiano dedicato all’eleganza

Sabato 4 e domenica 5 giugno la sesta edizione del raduno italiano dedicato all’eleganza torna ad animare la Fiera Antiquaria

Arezzo, 13 maggio 2022 – “Il culto della differenza nell’epoca dell’uniforme”, per citare Roger Kempf, torna ad Arezzo: il 4 e il 5 giugno difatti è in programma il 6° DandyDays, il Raduno Dandy Italiano, l’evento collaterale della Fiera Antiquaria realizzato col patrocinio del Comune e della Provincia di Arezzo e la collaborazione della Fondazione Arezzo Intour.

I DandyDays – Maestri d’eleganza per le vie del centro hanno uno scopo benefico: i fondi raccolti verranno donati all’istituto “Casa Thevenin” di Arezzo – che accoglie bambini con problemi familiari e difficoltà scolastiche e ragazze madri in situazioni di disagio – per l’acquisto di un nuovo pulmino.

“Casa Thevenin è lieta di collaborare all’organizzazione dei DandyDays, una manifestazione che abbinata alla meravigliosa Fiera Antiquaria nella cornice storica di Arezzo, rende questa città ancora più glamour”, commenta Sandro Sarri, il direttore dell’istituto aretino.

“I dandy – prosegue – restano amici del Thevenin: non possiamo quindi che ringraziare i patron dell’evento, tutti i galantuomini che parteciperanno, le aziende amiche che contribuiscono alla buona riuscita del raduno e augurarci una due giorni davvero speciale”.

“L’avventura artistica dei DandyDays – spiegano Alessio Ginestrini e Stefania Severi, i due ideatori dell’evento – è nata di getto durante il ‘Pitti Uomo’ di Firenze di qualche anno fa. La nostra due giorni è dedicata a uomini e donne amanti dello stile e dell’eleganza con uno spiccato senso di creatività. La scintilla che ci accende le menti e gli animi estrosi trasforma le strade del centro storico in un progetto ogni volta nuovo e sorprendente”.

“I DandyDays tornano ad animare l’Antiquaria con il loro tocco di stravagante eleganza che bene si combina con la manifestazione – dichiara l’assessore al turismo del Comune di Arezzo e presidente della fondazione Arezzo Intour, Simone Chierici –. L’evento poi, dedicato alle auto storiche, contribuirà ad arricchire ulteriormente la Fiera offrendo ai visitatori l’occasione per ammirare da vicino auto leggendarie. Grazie ai DandyDays, l’Antiquaria di giugno si preannuncia quindi particolarmente vivace, di certo ancora più attrattiva per i turisti che vorranno venire ad Arezzo”.

I testimonial

Attesi gentiluomini e stilose dandy lady da tutta Italia e anche dall’estero. Testimonial della manifestazione – in qualita? di gran cerimoniere – Stefano Agnoloni, maestro di stile e buone maniere. E, ancora, Niccolò Cesari brand ambassador e creativo digitale, Mr JP alias Jean Pierre Xausa, ambasciatore dell’artigianato italiano, fashion designer e referente nazionale per la Federazione Unimpresa moda uomo e donna Triveneto e Umberto Uliva gentleman e modello di successo.

Il programma

La “due giorni”, come in passato, si preannuncia densa di eventi e di appuntamenti: si parte sabato 4 giugno alle 10 il “Club del Saracino” di Arezzo farà il suo ingresso al Prato accompagnato da leggendarie auto d’epoca per “lanciare” il primo Benefit “Rally automobilistico della moda”: una mostra statica di veicoli storici in sosta sino alle 23.30 (le iscrizioni all’evento di auto moto d’epoca saranno devolute interamente a Casa Thevenin). Il Prato, alle 10.30, ospiterà una colazione con gazebi espositivi e una piccola rappresentanza del Golf club Casentino protagonista di una performance gratuita all’insegna di sport e salute. Appuntamento alle 11 all’Atrio d’Onore della Provincia di Arezzo per il taglio del nastro in presenza delle autorità cittadine, dove artigiani e commercianti si danno appuntamento per un’esposizione di capi di abbigliamento e accessori artigianali unici. A mezzogiorno tutti al brunch di benvenuto privato nel chiostro del Comune, dove sarà possibile ammirare i colori della Giostra del Saracino mentre alle 14.30 si avvierà la passeggiata guidata dei dandy e delle loro signore per le vie del centro storico con la guida turistica Debora Bresciani, alla scoperta della città. Francesco Maria Rossi invece aspetta gli “gentili ospiti” nella terrazza della Fraternita dei Laici per una tavola rotonda, in programma alle 16, dal titolo “Dandy e potere: confronto, ribellione, rifondazione estetica?”. Alle 18.30 si torna al Prato: i dandy si “vestiranno” da giudici per premiare la più bella auto storica in mostra. Non mancherà poi la cena di gala a scopo benefico curata dal ristorante “Logge Vasari” nel giardino di Casa Thevenin, arricchita dalla presenza dell’Associazione italiana sommelier (Ais Toscana), dall’associazione nazionale assaggiatori grappa e acquaviti (Anag Toscana) e la Compagnia toscana sigari (Cts) che per l’occasione presenterà la sua produzione di sigari italiani di alta qualità realizzati secondo la tradizione della tabacchicoltura toscana della Valtiberina. La serata – che partirà alle 21 e che sarà presentata dallo show girl Valentina Marconi – sarà accompagnata dal tappeto sonoro di Sonia Mazza e da una selezione di brani tratti dal suo primo LP, “Amore straniero”.

Domenica 5 giugno si apriranno gli occhi alle 10 nell’Atrio d’Onore della Provincia di Arezzo dove artigiani e commercianti si danno appuntamento per un’esposizione di capi di abbigliamento e accessori artigianali unici con ingresso libero. Mezzora prima dalle 9.30 in poi, una delle novità del 2022: il primo “Dog exhibition show” al Prato di Arezzo, l’esposizione nazionale canina di bellezza organizzata dai responsabili dell’Arci Caccia Toscana all’interno del ricco cartellone di eventi dei DandyDays, aperta a tutte le razze di cani iscritti all’anagrafe canina con o senza certificato di pedigree, cani non di razza e giovani presentatori. Anche per questo evento le iscrizioni saranno devolute in beneficienza all’istituto Casa Thevenin. Alle 11,30 la seconda passeggiata di tutti i dandy e le dandy lady alla scoperta della Fortezza Medicea che si chiuderà alle ore 13 nel Chiostro del Comune di Arezzo per un autentico brunch dal sapore toscano. La visita ai musei della città e alle bancarelle della Fiera antiquaria è in agenda alle 15, in attesa del gran finale: alle 18 ritrovo all’Atrio d’Onore della Provincia per i saluti e l’arrivederci alla prossima edizione dei DandyDays.

La tavola rotonda
Arezzo, Terrazza di Fraternita in Piazza Grande
Sabato 4 giugno – ore 16
“Dandy e potere: confronto, ribellione, rifondazione estetica?”
Moderatore: Francesco Maria Rossi

Chi è un dandy? Fondamentalmente è qualcuno che promuove eleganza ed equilibrio estetico, ricerca il bello e le belle maniere, vuole salvare il mondo dalle brutture e dallo scempio: egli fa del vestire e dell’apparire – il suo “outfit” – un modo di essere e relazionarsi con gli altri e la società, un modo di affrontare anche problemi seri e molto attuali.

La tavola rotonda Dandy Days di quest’anno affronterà come sempre temi legati alla contemporaneità. L’anno scorso abbiamo parlato di sostenibilità ambientale, di “dandy green” fra consumismo e decrescita felice, virtualità e materia. Quest’anno alziamo il tiro e parliamo del rapporto eterno e complesso fra dandy e potere, libertà individuale e appartenenza collettiva. Dalla Reggenza inglese (1811-1820, periodo in cui nasce il dandismo ufficiale) e sino ad oggi ogni vero dandy ha mantenuto col potere un atteggiamento vigile, critico, difficile, a volte contraddittorio. Che si parli in grande di democrazie, monarchie, o persino dittature della “globalizzazione fredda”, ma anche di un assessore alla cultura del nostro Belpaese o del consigliere regionale di turno, l’approccio dandistico può davvero portare una ventata d’aria nuova e freschissima. La domanda retorica è perentoria: “Dandy e potere: confronto, ribellione, rifondazione estetica?”.

Dandy Days crede che su tutti questi temi fondamentali il dandismo contemporaneo abbia da dire (e da fare) qualcosa di importante, con grande senso di responsabilità e consapevolezza. Se è vero che l’odierna società di massa ha negato la naturalezza e la spontaneità, frammentando la realtà in mille rivoli, se è vero che il consumo ha vinto sulla politica e sulla religione, pervadendo anche le aree più intime del genere umano, allora il dandy, nella sua continua ricerca di unità attraverso mezzi etici ed estetici, nel suo individualismo colmo di senso della responsabilità personale, nella sua ricerca utopistica di eleganza e sincerità stilistica a 360 gradi, può davvero dare un contributo per salvare la bellezza del mondo, ovvero l’essenza stessa della nostra vita (la cosiddetta “vita vera”) e il senso di giustizia, equità e libertà.

 

Una tavola rotonda – quella coordinata dal giornalista Francesco Maria Rossi nella giornata di sabato 4 giugno 2022, ore 16, presso la Terrazza di Fraternita in Piazza Grande ad Arezzo – ricca di ospiti importanti e dalla forte personalità, per un dibattito caleidoscopico e appassionato. Naturalmente si parlerà di tante altre cose: della bellezza come eleganza, del rapporto con gli animali domestici e degli status symbol che hanno valore per i dandy. Dell’apparire, dell’essere e del fare, della contemporaneità, naturalmente dell’amore… Il futuro appartiene ai dandy: se Oscar Wilde ne era fortemente convinto, noi non possiamo che confermarlo con entusiasmo. E con noi, gli organizzatori dell’evento aretino, Alessio Ginestrini e Stefania Severi.

_________________________________________________________________________________

È possibile scaricare il materiale stampa relativo ai DandyDays 2022 dal collegamento attivo sottostante:
>> Cartella stampa DandyDays 2022 (crediti fotografici di Alessandro Bonfanti)

Ufficio comunicazione DandyDays
Francesca Garavini cell. 393 6634913 – francesca.garavini@gmail.com

Contatti stampa Fondazione Arezzo Intour
Sonia Corsi – cell. 335 1979765 / Elena Giovenco – cell. 331 5353540 – press@arezzointour.it

Profili social
https://www.facebook.com/DANDYdaysArezzo/
https://www.instagram.com/dandydays_arezzo/
https://www.facebook.com/fierantiquariadiarezzo/
https://www.instagram.com/fiera_antiquaria_arezzo/

 

Maestri d’eleganza per le vie del centro
DandyDays Arezzo 2022
Maestri d’eleganza per le vie del centro

Versilia Pilato e la scomparsa di Jeshua

Marina di Pietrasanta, 13 aprile 2022 – Mercoledì 13 aprile alle ore 21, presso la Chiesa di Sant’Antonio da Padova a Marina di Pietrasanta si terrà una lettura di testi ispirati alla Passione di Cristo e alla sua resurrezione.

Il vangelo secondo Pilato. Da un’idea di Gabriele Tizzani Bergamini, il Gruppo GoVersilia ha pensato di proporre alla Chiesa Parrocchiale di Tonfano, un lettura teatrale, non tanto sulla Passione di Cristo, quanto invece sull’effetto che ha avuto sull’umanità la scomparsa del suo cadavere.

La resurrezione vista con gli occhi di Pilato è un fatto credibile quanto lo è quello di un marziano che balla il tip tap. Ecco perché umanizzare il Prefetto Pilato, trasformandolo in un Commissario di Polizia del XXI° secolo, è parsa una buona idea da presentare al Parroco di Marina di Pietrasanta.

“Un Pilato che si è lavato le mani per esigenze politiche durante il processo assume in seguito il compito di ritrovare il corpo scomparso di Gesù. Cosa che ci aiuta a riflettere su quanto l’incontro con un uomo come il Cristo possa cambiare la propria vita. Basandosi su Vangeli, testi storici, poesie e romanzi, Gabriele Tizzani Bergamini, ha ricostruito un Pilato vero quanto l’uomo della porta accanto”, ricorda il Presidente di GoVersilia Katia Corfini.

Il testo, letto dallo stesso Tizzani, con l’aiuto di una voce narrante interpretata da Valeriano Rugani e di Stefania Goti nella parte della Moglie di Pilato che ne ha curato anche le musiche, ci conduce per mano attraverso i dubbi del Pilato uomo. Uomo costruito da educazione e battaglie fino a giungere all’apice della carriera politica.

Uomo, che portò il nome di Ponzio Pilato, ma che, come tutti noi, ha vissuto la propria vita giorno per giorno.

“Un ringraziamento particolare- aggiunge Katia Corfini – va a Padre Alex che trova sempre il modo di unire le persone sotto l’ombrello dell’amore per il prossimo e che vi attende nella Chiesa Parrocchiale di Tonfano a Marina di Pietrasanta mercoledì 13 aprile 2022 alle ore 21.

Per ulteriori informazioni è disponibile il gruppo Facebook: www.facebook.com/groups/goversilia.

 

Letture di Pasqua

 

Pasqua 2022 locandina “ Pilato e la scomparsa di Jeshua “

Moda e solidarietà: Eleonora Lastrucci per Fondazione ANT

La solidarietà per la Fondazione ANT di Eleonora Lastrucci con il volo della colomba e la rinascita dell’uovo

Roma, 1 aprile 2022 – Moda e sociale si incontrano nel lavoro della nota stilista Eleonora Lastrucci attenta ai temi della sostenibilità e dell’economia circolare, Lastrucci ha voluto realizzare un prodotto speciale in occasione della prossima Pasqua, affiancandosi a una realtà del Terzo Settore come Fondazione ANT che da oltre quarant’anni opera nell’ambito dell’assistenza medica, domiciliare e gratuita ai malati di tumore e della prevenzione oncologica.

Con tanti tessuti colorati ed eccedenze recuperate dalle precedenti collezioni, la stilista ha realizzato una serie di coloratissime pashmine che sono diventate veri e propri “abiti” per le uova di cioccolata e le colombe di Fondazione ANT.

Il ricavato delle uova e delle dolci colombe, che Fondazione ANT distribuirà nelle sue postazioni e online sul territorio toscano e a Brescia, contribuirà a sostenere le attività di assistenza di medici, infermieri e psicologi ANT nelle case di 10.000 persone malate di tumore ogni anno, oltre ai progetti di prevenzione oncologica che consentono ogni anno di offrire gratuitamente migliaia di visite per la diagnosi precoce di diverse patologie tumorali.

Lastrucci ha coinvolto nel progetto, quali testimonial, Federica Cappelletti, giornalista e scrittrice, compagna storica del compianto campione del mondo Paolo Rossi, ed Ester Pantano, attrice protagonista femminile della fortunata serie “Màkari” e sul grande schermo del secondo capitolo di Diabolik firmato dai Manetti Bros.

Sarà possibile ordinare le creazioni fashion solidali scrivendo a ordini.toscana@ant.it oppure consultando il sito ant.it/toscana alla pagina dedicata alla Pasqua.

Foto di Federica Cappelletti di Francesco Bolognini

Foto di Ester Pantano di Gabriele Bellini

Abiti Testimonial Eleonora Lastrucci

Gioielli Cornier1757

 

Profilo Fondazione ANT Italia ONLUS

Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato oltre 144.000 persone in 11 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno oltre 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 23 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia.

Sono complessivamente 491 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie.

Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 225.000 pazienti in 88 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile – BUS della Prevenzione. Il mezzo, strumentazione diagnostica consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 111 delegazioni e 64 “da Cuore a Cuore – Charity Point” (luoghi rivolti alla raccolta fondi, ma anche allo sviluppo di idee, progetti e relazioni), dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di Prendendo come riferimento il 2020, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati (29%) al contributo del 5×1000 (25%) a lasciti e donazioni (20%). Il 19% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici.

Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5×1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).

 

 

###

 

Ufficio Stampa Krea’Communication di Carla Cavicchini cavicchini.press@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Organizzare il matrimonio, arriva l’App di Zankyou

Da oggi è possibile organizzare un matrimonio senza troppa fatica, grazie all’App dì Zankyou Weddings: le App sono infatti lo strumento preferito dalle coppie millennial

Roma, 25 marzo 2022 – Dopo due anni, caratterizzati da un forte incremento dell’utilizzo di internet e delle nuove tecnologie, uno dei principali obiettivi delle aziende è senza dubbio quello di fornire agli utenti strumenti utili, capaci di facilitare la vita.

Con questo obiettivo in mente, la principale piattaforma online per l’organizzazione del matrimonio, Zankyou Weddings, ha lanciato un’App che centralizza tutti i passi da compiere per organizzare un matrimonio, trasformando la pianificazione di questo grande giorno in qualcosa di divertente, utilizzando i meccanismi della gamification.

Il settore wedding sempre più digitalizzato

In un sondaggio condotto da Zankyou su più di 3.000 coppie di tutto il mondo, il 94% di loro ha dichiarato di usare internet per organizzare il proprio matrimonio, l’86% ha cercato applicazioni e il 72% ha scaricato app per cercare fornitori.

Di conseguenza, i professionisti del settore stanno concentrando tutti i loro sforzi sullo sviluppo di canali digitali che permettano loro di avvicinarsi alle coppie attraverso i loro cellulari.

Il settore wedding sta vivendo una forte rinascita, dopo il periodo difficile che ha vissuto a causa del Covid, il 2022 e il 2023 sembrano essere due anni in cui il numero di matrimoni crescerà in modo esponenziale.

Zankyou stima che in questi anni si celebreranno il 65% in più di matrimoni rispetto a qualsiasi anno normale, una valanga di eventi che saranno più facili da organizzare grazie alle nuove tecnologie e alle applicazioni sviluppate.

Si può organizzare un matrimonio dal cellulare?

In risposta a questa domanda, Zankyou risponde di sì, è possibile organizzare un matrimonio e controllare ogni dettaglio della pianificazione dal proprio smartphone.

“E può essere molto divertente”, aggiunge Guillermo Fernandez Riba, CEO di Zankyou Weddings.

“Le coppie Millennial e le generazioni future vogliono essere in grado di controllare tutto dal loro telefono cellulare e da qualsiasi parte del mondo. La digitalizzazione caratterizza la nostra epoca ed è per questo che è necessario offrire agli sposi strumenti che soddisfino le esigenze di oggi”, aggiunge Fernandez.

L’app per il matrimonio che ha tutto

Questa app ha molte nuove caratteristiche che la rendono l’app più completa e dettagliata disponibile sul mercato. Non solo è visivamente attraente, ma ha anche un’interfaccia molto intuitiva ed è completamente funzionale.

Nell’app, gli utenti hanno libero accesso a più sezioni, come ad esempio:

Planner: Lo “step by step” del tuo matrimonio. Facile e divertente, aiuterà gli sposi a non dimenticare nulla e a sapere sempre cosa fare e in che momento farlo.

Directory dei fornitori: gli sposi possono trovare i migliori professionisti per il loro matrimonio e comunicare con loro attraverso una chat.

Shop: il negozio online dove gli sposi possono acquistare partecipazioni, bomboniere per gli ospiti, decorazioni di nozze e molto altro.

Travel: gli sposi possono scegliere tra centinaia di destinazioni per il loro viaggio di nozze e selezionare l’agenzia specializzata che più si adatta al loro budget e ai loro gusti.

Lista di nozze: il modo più semplice per ricevere il denaro direttamente sul conto bancario.

Sito web del matrimonio: gli sposi possono creare il loro sito web del matrimonio per fornire ai loro ospiti tutte le informazioni necessarie.

Magazine: idee, tendenze e consigli con oltre 10.000 articoli.

Concorso Zankyou: l’utilizzo della piattaforma permette alle coppie di partecipare a un sorteggio dove potranno vincere fino a 10.000 euro da investire nel loro matrimonio.

Questo e molto di più in un‘app per il matrimonio progettata interamente per le coppie di oggi, scaricabile gratuitamente sia per Android che per iPhone.

Cosa è Zankyou

Zankyou, azienda leader nel settore del matrimonio, è presente in 23 paesi e aiuta ogni anno più di 500.000 coppie che si registrano per organizzare il loro matrimonio.
Il portale riceve più di 60 milioni di visite all’anno.

 

a

“Diffondiamo i libri contro tutte le guerre”: l’appello dello scrittore Liggeri

Pisa, 22 marzo 2022 – “No alla guerra!”. È questo il messaggio che arriva da ogni parte d’Italia. Dalle famiglie, alle scuole, alla politica e fino ad arrivare, ovviamente, al panorama artistico.

Un forte appello alla pace arriva dal giovane scrittore di origini siciliane, cresciuto in Toscana, Salvatore Liggeri, che lancia l’appello ““Diffondiamo i libri contro tutte le guerre!”.

Ventotto anni, Liggeri ha già vissuto in dieci nazioni europee, testimone di quella che lui reputa “la generazione dei figli del vento”, o per intendersi, la generazione Erasmus, di cui lui stesso fa parte e che ama raccontare nel suo blog, poetiestinti.com e in giro per le scuole italiane.

“Lo avete già visto con Greta Thunberg, inascoltata: se i vecchi non avranno il coraggio di ascoltare seriamente i giovani, ho paura che vivremo in un perenne ventesimo secolo. I giovani europei questa guerra non la vogliono e non la cercano”.

Insomma, il coro generazionale nel campo della scrittura, nonostante tutto, è unanime: da Roberto Saviano, a Fabio Volo, fino ai giovanissimi come Salvatore Liggeri o Nicolò Govoni, quest’ultimo già noto attivista per i diritti umani.

L’ultima pubblicazione di Liggeri, uscita il 19 marzo, dal titolo “A due passi dal Tibet”, tratta proprio il tema della pace, esteriore ed interiore, visto che lui stesso ha vissuto a stretto contatto con i monaci all’interno di uno dei monasteri del buddismo tibetano più grandi d’Europa.

L’opera, già disponibile sulle piattaforme digitali, arriverà presto anche in libreria e verrà presentata dallo stesso autore il 24 aprile 2022, presso il festival lucchese “Lucca città di carta”, ed è già disponibile su Amazon al link www.amazon.it/due-passi-dal-Tibet-tibetani/dp/B09VWTT7QF/

“Spero presto di tornare anche nella mia bella Sicilia, ad Avola dai miei nonni, dove sono nato”, conclude Liggeri.

 

Il romanzo di Salvatore Liggeri, a due passi dal Tibet

 

Salvatore Liggeri, autore di “A due passi dal Tibet”

 

 

 “Il mare delle donne” approda in Versilia

Marina di Pietrasanta, 17 marzo 2022 – Giovedi 17 marzo 2022 a Marina di Pietrasanta, si terrà “Il mare delle donne”un evento dedicato alle stewardess e, in generale, alle donne del mondo della nautica, a cui hanno aderito importanti realtà del settore. Non poteva mancare GoVersilia, sempre attenta al territorio e ai momenti salienti della Versilia, con un occhio di riguardo dedicato alla donna ed il mare con il progetto Ermione.

Durante l’evento, con accesso solo su invito, i partecipanti avranno la possibilità di degustare prelibatezze riservate al mondo marino tra cui caffè, vini e champagne oltre a proposte gastronomiche da riproporre a bordo. Tra le quali troviamo anche la degustazione del sigaro abbinato a bollicine e dessert.

Non mancheranno all’appello aziende leader dell’arredamento nautico con la loro biancheria e tappezzeria di eccellenza, prodotti per la cosmesi, profumazioni d’ambiente, oltre a professionali attrezzature per le cucine. Il tutto immerso nella qualità del Bagno Texas, vera perla incastonata tra il mare e le Alpi Apuane.

L’evento è organizzato dallo Studio La Mandragola Design Art Events a cura degli interior designers Susanna Larini e Diego Fiorini. Un evento unico nel suo genere che diverrà un appuntamento fisso per le protagoniste del mare.

A cornice di tutto GoVersilia, nella persona del suo Presidente, si occuperà di ricordare ai presenti ed ai posteri, con le proprie fotografie, tutto ciò avvenne proprio al Bagno Texas di Marina di Pietrasanta.

Per maggiori informazioni rivolgersi al gruppo Facebook www.facebook.com/groups/goversilia.

 

Yacht ormeggiato

 

Yachts ormeggiati

 

 

AISLA: all’Abetone il weekend solidale, tra sci e ciaspole

Il 19 e 20 marzo 2 giorni sulla neve tra sci e ciaspole a favore dei progetti di assistenza per le famiglie SLA del territorio

14 marzo 2022 – Il 19 e 20 marzo prossimi ad Abetone saranno due giornate sulla neve degli Appennini toscani, tra sci e ciaspole, a sostegno di AISLA. Dopo lo stop imposto dalla pandemia, tornano quindi le iniziative con cui finalmente sarà  possibile tornare ad incontrarsi e condividere momenti di gioia.

Ci si potrà cimentare in sport e divertimenti e, soprattutto, offrire un aiuto concreto ai malati di SLA e alle loro famiglie. I fondi raccolti, infatti, sosterranno i progetti solidali delle sedi toscane di AISLA Firenze e Pistoia.

Sabato 19 marzo presso il Campo Scuola Società Maestri Sci di Abetone-Cutigliano dalle ore 12:00 alle 24:00, si inaugura la 1ª edizione di Una pista per AISLA Firenze”. Dotato anche di un sistema di innevamento artificiale, con una donazione minima di 10 euro si potrà partecipare per sciare su una delle 29 piste dello splendido comprensorio.

Le piste dell’Abetone sono in grado di soddisfare in tutta sicurezza sia lo sciatore più esigente che il principiante. L’iniziativa nasce dall’idea dei fratelli Mauro e Massimo Lapucci che conoscono bene la SLA, da quando ha colpito la loro mamma. Massimo maestro di sci e Mauro Master a livello internazionale hanno deciso di mettere al servizio la propria abilità a favore dei circa 70 pazienti in carico alla sezione fiorentina.

 “Ringrazio i fratelli Lapucci, le Istituzioni e i tanti sostenitori, non ci aspettavamo una risposta così rapida e solidale. – dichiara Barbara Gonella, presidente AISLA FirenzeL’impresa è ardua ma, come lo è la maratona di nuoto autunnale, è una grande metafora delle difficoltà quotidiane che affrontano le persone con SLA e i loro familiari caregiver, è una sfida a raggiungere un grande obiettivo ed è un modo per tenere sempre alta l’attenzione su queste famiglie per le quali l’emergenza non finisce mai”.

L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Toscana, Comune di Abetone-Cutigliano, Federazione Italiana Sport Invernali – Comitato Regionale Appennino Toscano e della Scuola Italiana Sci – Abetone. Ampio il sostegno all’iniziativa di molte associazioni e aziende locali.

Per iscriversi recarsi alla pagina www.aislafirenze.it/12ore-sci, mentre per informazioni si può chiamare il numero 348 1880933.

Domenica 20 marzo torna la 6ª edizione della “Ciaspolata di primavera” nella Foresta Biogenetica di Pian di Novello.

La magia del camminare sulla neve, tra i suoni ovattati dei faggeti incontaminati, sarà guidata dagli operatori della vigilanza forestale e dai volontari esperti.

Si potrà godere di una passeggiata di circa 2km in mezzo ai boschi, in un percorso facile e accessibile a tutti, grandi e piccoli, e percorribile anche con sedie a rotelle.

L’appuntamento è a partire dalle ore 10.00 presso il parcheggio degli ex impianti di risalita di Piandinovello, dove verranno consegnate le pettorine e, per chi ne avesse bisogno, delle ciaspole. L’iscrizione include, inoltre, il ristoro presso il rifugio Lagacciolo, punto di arrivo della passeggiata e, al rientro a Pian degli Ontani previsto per le ore 13.00, il pranzo con polenta, formaggi e dolce presso l’albergo Sichi.

Anche quest’anno ci aspettiamo che siano in molti a rispondere all’appello della nostra associazione – afferma la referente Aisla Pistoia, Daniela Morandi MatteoliLa vostra partecipazione servirà a finanziare le sedute di fisioterapia a domicilio per i nostri associati colpiti da Sla. Vivremo insieme, come negli anni passati, una bella giornata in sicurezza e dedicata alla solidarietà e all’amicizia. Il mio grazie va al Comune di Cutigliano Abetone, alla Proloco di Pian degli Ontani Val Sestaione, allo SciClub Montagna Pistoiese, al Gruppo Trekking e alla Bertolucci Top srl. Quindi, se volete passare una domenica a contatto con la natura, insieme a tanti amici e per uno scopo nobile, venite tutti. Vi aspettiamo”.

Per partecipare alla giornata è necessario prenotarsi entro venerdì 18 marzo, telefonando a: Daniela Morandi al 335-7456041 o inviando una mail a dany1954@virgilio.it oppure a Paolo Pistolozzi al 338-8565736 o utilizzando p.pistolozzi@gmail.com.

La donazione, a partire da 25 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini, contribuirà a dare continuità alle attività di fisioterapia al domicilio delle persone con SLA di Pistoia.

 

 

 

 

 

__________________________________

Ufficio Stampa AISLA

Valentina Tomirotti | Cell. 333 9580672 | vtomirotti@aisla.it | ufficiostampa@aisla.it |www.aisla.it/area-stampa

 

Exit mobile version