Problemi a letto? Onde d’urto, fattori di crescita e protesi gli aiuti più efficaci per gli uomini in difficoltà

Roma, 6 marzo 2019 – Buone notizie per gli uomini che si trovano in difficoltà ‘amatorie’, e che non riescono a condurre una normale vita sessuale. Grazie ai nuovi ritrovati possiamo dire che nel 2019 i problemi di erezione dell’uomo possono essere considerati ormai quasi del tutto risolti. A giungere in aiuto degli uomini, nei casi più difficili, perfino delle protesi peniene, che aiutano l’uomo con serie difficoltà di erezione ad avere una erezione del tutto naturale.

Le prime protesi peniene sono state introdotte negli anni ’70 e si sono dimostrate subito un presidio molto efficace e sicuro per i pazienti che non rispondevano alla terapia farmacologica per la disfunzione erettile.

Si stima che nel mondo esistano circa 20.000 protesi impiantate, e la popolarità di questo impianto è in grande crescita, tanto che il 90% dei pazienti operati consiglierebbe di operarsi ad altri uomini affetti da disfunzione erettile.

L’ obiettivo è quello di mantenere un aspetto estetico invariato e una ottima funzionalità simulando quindi completamente le condizioni normali e le protesi che più si si avvicinano a questo obiettivo sono le protesi idrauliche tricomponente.

Su questo argomento abbiamo voluto intervistare il dottor Andrea Militello andrologo urologo di Roma, eletto nel 2018 il Miglior Andrologo Urologo d’Italia (con studi anche a Viterbo ed Avezzano).

“Bisogna riconoscere che oggi oltre l’impianto di protesi peniena, dice il Dr Andrea Militello, esistono anche delle terapie fisiche alternative per i pazienti che non rispondono alla terapia farmacologica quali ad esempio le onde d’urto a bassa intensità e l’uso dei fattori di crescita infiltrati localmente nei corpi cavernosi.

Però talvolta, malgrado queste tecniche e queste terapie, il paziente non risponde a nessun aiuto e subentra quindi la necessità di proporre l’uso e l’impianto della protesi peniena.

Le moderne protesi idrauliche tricomponenti e le tecniche mini invasive con accesso sovrapubico che eseguiamo in equipe con il Dr. Gabriele Antonini, importate dall’America dalla scuola del professor Paul Perito, uno dei migliori andrologi al mondo per questa chirurgia” dice il Dottor Militello.

“Tali tecniche permettono l’inserimento in pochi minuti di una protesi peniena con una minima degenza, di solito una sola notte di ricovero,  e la possibilità dopo alcune settimane di poter riprendere una normale e naturale attività sessuale.

La protesi idraulica permette di raggiungere le erezioni attraverso l’uso di un micro dispositivo che viene nascosto nella sacca scrotale. L’uso della protesi peniena ha permesso a molti pazienti che avevano perso le erezioni, come ad esempio il paziente giovane operato per carcinoma della prostata, di riprendere normalmente la propria attività sessuale.

L’impianto di protesi peniena con i nuovi e innovativi accessi mini-invasivi può essere quindi considerato un presidio terapeutico molto soddisfacente ed efficace sia per l’uomo che per la propria partner, la quale spesso è coinvolta attivamente nella scelta del miglior trattamento” conclude il Dottor Militello.

 

 

 

 

 

Bulli ed eroi, parte da Siena il concorso ‘Filma la bellezza in 7 minuti con il tuo smartphone’

Lanciato il concorso “Viaggio a Siena e dintorni. Luoghi dell’anima e luoghi geografici. Filma la bellezza in 7 minuti con il tuo smartphone”. Focus sul bullismo a Siena

Siena, 20 dicembre 2018 –  Si è svolto a Siena, a fine novembre scorso, ‘Focus sul Bullismo‘, un interessante incontro promosso dal Centro Studi di Psicologia dell’Arte e Psicoterapie Espressive con la partecipazione di CRAL-MPS e Mens Sana Scacchi e il patrocinio di Comune di Siena, Provincia di Siena, Camera di Commercio di Arezzo e Siena, Università di Disegno Gestalt-Messico, Tulipani di Seta Nera, CONSCom, GSA, SNCCI, 100 Autori del Ciema, Atelier Lumière.

Testimonial dell’iniziativa è stato Gianni Bisiach, storico giornalista RAI e medico allievo di Franco Basaglia. Ha coordinato i lavori Paola Dei, psicologa, critico cinematografico, autrice del libro ‘Le città invivibili. Bulli ed eroi nella filmografia di Caligari e Mainetti’.

Dopo i saluti del noto pediatra Aldo Rossolini, sono intervenuti Vinicio Serino, antropologo che ha introdotto nelle bellezze senesi, Marco Mosconi Dirigente dei Licei Poliziani di Montepulciano, Luca Guerranti Dirigente Liceo Volta di Colle Val d’Elsa, Maria Pia Ceccherini Docente presso l’ITIS Sarrocchi di Siena, Lucia Goretti docente presso l’Istituto di Studi Superiori Rinaldo Franci, Claudio Bicci Psicologo e scacchista e Alessandro Patelli e Mario Leoncini Maestri di scacchi. É inoltre intervenuta la responsabile nazionale dell’Associazione Genitori Rosaria d’Anna.

Un confronto a più voci che ha portato ad evidenziare situazioni di disagio che occorre affrontare fin dai primi anni della scuola dell’obbligo.

La bellezza

L’occhio con il quale è stato affrontato il fenomeno si fonda sui princìpi che hanno attraversato i secoli e che sono stati ispirati dai greci e ripresi poi da Dostoevskij, secondo i quali “la bellezza salverà il mondo“.

Quando Lo scrittore nel romanzo I fratelli Karamazov fa chiedere da Ipolit al principe Mynski: “In che modo la bellezza salverà il mondo?” Il principe non dice nulla ma si avvicina ad un giovane di diciotto anni che sta agonizzando e rimane con lui pieno di compassione e di amore per accompagnarlo alla morte.

Con questo gesto intendeva dire che è la bellezza a portarci verso un amore condiviso con il dolore e con la gioia.

Sulla base di questo assunto è stato lanciato il concorso ‘Viaggio a Siena e dintorni. Luoghi dell’anima e luoghi geografici. Filma la bellezza in 7 minuti con il tuo smartphone’.

I piccoli da 6 a 13 anni possono partecipare con una foto o un disegno.

Il Concorso

Il concorso è suddiviso in tre sezioni:

1) Under 13. Dai 6 ai 13 anni. Il vincitore riceverà un Cofanetto con i film di Walt Disney e Hayao Miyazaki.
2) Under 18. Dai 13 ai 18 anni. Il vincitore riceverà un viaggio guidato a Roma e un riconoscimento dai ragazzi del Rotaract di Roma oltre ad una scacchiera.
3) Over 18. Dai 18 ai 25. Il vincitore di questa sezione riceverà uno workshop intensivo al Centro Sperimentale di Cinematografia.

Oltre al vincitore i primi tre selezionati nella sezione ‘Over 18’ potranno accedere al ‘Festival Internazionale Tulipani di Seta Nera nella sezione ‘Giovani’.

I lavori dovranno essere inviati entro il 7 gennaio 2019.

Per maggiori informazioni visitare la pagina Facebook www.facebook.com/events/1958916994194652 o il sito internet www.psycofilm.it.

 

 

###

 

Contatti stampa:

professionalcenter30@gmail.com

 

Foto da utilizzare solo a corredo della presente notizia:

 

Copertina de ‘Le città invivibili. Bulli ed eroi nella filmografia di Caligari e Mainetti’, libro di Paola Dei

 

 

 

 

Lavoro che cambia: i barbieri italiani passano al digitale

Milano, 19 dicembre 2018 – Tre giorni senza pettine e forbici, e al loro posto un Pc portatile per capire e gestire il cambiamento. Per la prima volta i barbieri italiani si sono riuniti a fine novembre a Milano per un evento di formazione, organizzato dalla Sen Martin (www.senmartin.net), rivolto alla sola categoria, e segnando l’inizio del cambiamento.

È stato infatti  il primo corso in assoluto per insegnare ai barbieri non un taglio, ma tecniche e strumenti digitali e restare al passo con la rivoluzione tecnologica.

Un formazione al cambiamento verso cui la maggior parte degli artigiani sembra essere favorevole visto anche che il ricambio generazionale sta travolgendo un po’ tutti gli artigiani.

Questo perché i giovani clienti, ad esempio, non accettano più beni e servizi rifilati al prezzo più basso ma vogliono intrattenere rapporti di valore con le loro marche preferite e le barbierie non sono esenti da questo nuovo modello di business.

Ed è stato questo l’obiettivo del corso, cioè insegnare ai barbieri come governare i clienti tramite i social, nel passaggio dal vecchio al nuovo modo di fare acquisti e di scegliere i propri brand.

Per questo è stato loro chiesto di fare qualcosa che fino a qualche anno fa sarebbe stato ritenuto una follia: poggiare per qualche giorno pettine e forbici e aprire un PC portatile, cercare di capire come si muovono le persone, dove trovarle, come intercettarle, coinvolgerle e portarle in poltrona.

E così si è passati dalla gestione del rapporto con i collaboratori fino al corretto utilizzo del gestionale aziendale, dall’analisi storica della figura del barbiere fino alle tecniche e gli strumenti utili per portare il vero marketing nel salone.

Si è parlato di brand (e di come creare il proprio), di comunicazione emozionale, di gestione dei social network e di abitudini umane, di comportamento d’acquisto, di motivazione e di raggiungimento di obiettivi.
Tutto, con esempi e casi di studio cuciti sulla vita quotidiana del barbiere di oggi.

Il primo evento del genere in Italia, che ha decretato l’inizio di una rivoluzione del lavoro anche per i barbieri, una categoria che di certo non si aspettava di essere tra i protagonisti da questa rivoluzione.

In cinquanta hanno smesso di sperare e credere che basti guardare la porta per vedere comparire un cliente: hanno alzato finalmente la testa e scoperto che è possibile, da semplici “esecutori di taglio”, diventare dei veri e propri imprenditori in grado di andare oltre e di curare il loro salone da Imprenditori.

Ma a quanto pare l’evento ha messo solo la prima pietra.

La sorpresa di fine corso, infatti, è stata l’annuncio inaspettato: a giugno 2019 ben 2.000 barbieri si riuniranno in un evento per ribaltare definitivamente le sorti del mondo della barbieria.

Un evento speciale, a cui veramente pochi potranno permettersi di restarne fuori.

 

 

 

  

Ritornano ad Arezzo i DANDYdays, il Raduno Italiano dei Dandy

Arezzo, 30 ottobre 2018 – Dopo lo strepitoso successo della prima edizione dei ”DANDYdays – Maestri di eleganza a spasso per il centro”, tenutasi a luglio dello scorso anno, ritorna ad Arezzo il Raduno dei Dandy italiani.

Il 3 e il 4 novembre prossimi difatti il raduno, in collaborazione con il Comune di Arezzo, porterà i “figli” di Oscar Wilde a sfilare per le vie e le piazze del borgo medievale in mezzo a oltre 400 bancarelle, per portare eleganza e stile, con un occhio di riguardo alla solidarietà.

L’evento ritorna ad impreziosire la Fiera Antiquaria di Arezzo ed è organizzato da Alessio Ginestrini, barbiere retrò di “Impero Progressivo” insieme alla moglie Stefania Severi.

La filosofia del raduno è che lo stile non ha stagioni, e anzi si deve essere capaci di presentarsi in maniera impeccabile sia quando l’estate inizia che quando diventa un lontano ricordo.

Accompagnati da due “Virgilio” d’eccezione, i gran cerimonieri Niccolò Cesari, brand ambassador e influencer di successo, e Stefano Agnoloni, maestro di stile e volto noto del piccolo schermo, e i gentlemen – la vera crasi tra il vintage e il retrò – saranno impegnati in una fitta agenda di appuntamenti.

Sabato 3 novembre alle 15, con partenza dal “The street barber”, Barberia Retrò, i maestri di eleganza e bon ton effettueranno una visita guidata alla scoperta dei tesori di Arezzo antica fino ad arrivare, intorno alle 17.30, in Piazza Guido Monaco dove alcune auto d’epoca (circa 7-8) li condurranno in una caratteristica sfilata che si snoderà lungo le vie della città e che si concluderà in Piazza del Duomo, dove lasceranno le auto d’epoca in bella mostra per recarsi al chiostro della Biblioteca di Arezzo.

All’interno del Chiostro della Biblioteca di Arezzo, intorno alle 18, seguirà una tavola rotonda con la stampa moderata dallo scrittore aretino Francesco Maria Rossi sulla nuova tendenza del millennio: “Il Dandismo e l’eleganza al giorno d’oggi”.

Il cammino del gentlemen proseguirà sino al chiostro del Comune di Arezzo dove, oltre ad ammirare i colori della Giostra del Saracino, si fermeranno (intorno alle 19.45) per un aperitivo organizzato.

Alle 21 si svolgerà la Cena di Gala sotto il Palazzo delle Logge Vasari in Piazza Grande, curata dal ristorante esclusivo “Logge Vasari” e accompagnata dalla presenza delle note blues di due musicisti e dal “trendissimo” cigar club.

Al termine dell’ultimo manicaretto verranno premiati l’outfit più elegante e la migliore “Barba&Baffi”; in programma, sempre alle “Logge Vasari” una lotteria e alcuni omaggi per tutti gli ospiti. Parte del ricavato della cena andrà in beneficienza alla Casa Thevenin, l’istituto che si prende cura dei bambini orfani, delle ragazze-madri e dei ragazzi in difficoltà.

Nella giornata di domenica verranno effettuate alcune visite guidate ai vari musei della città, Casa Bruschi, Casa Vasari, Museo d’arte statale medievale, Palazzetto della Fraternita. All’imbrunire (dalle 17 alle 18) Paolo Ricci offrirà qualche bicchiere di cherry autentico in stile Dandy.

Per saperne di più sull’evento è disponibile la pagina Facebook all’indirizzo www.facebook.com/DANDYdays2017.

Gli organizzatori e ospiti di DANDYdays 2017

Dal 2015 Alessio Ginestrini e Stefania Severi, titolari dell’Impero Progressivo, un salone di bellezza alle porte della città, di mese in mese alla fiera antiquaria portano avanti i con grande fierezza una tradizione che si perde nella notte dei tempi, quella del Barber Shop… o meglio del barbiere, quando ancora il mestiere si svolgeva per strada in mezzo alle persone che in attesa dei servizi del coiffeur tramandavano storie e racconti che sono arrivati fino a noi. La passione per le origini e per il loro lavoro li spinge, ogni prima domenica del mese per beneficenza, a scendere in Piazza Grande davanti alla fontana del Vasari, offrendo i servizi di barbiere, lustrascarpe, menestrello e acconciatura per signora in stile retrò.

Niccolò Cesari, volto noto del Pitti Uomo, conosciuto per la sua eleganza e il suo stile, con i suoi 24.000 follower di Instagram è un influencer e brand ambassador di successo, molto richiesto da aziende nazionali e internazionali.

Il maestro di stile e buone maniere Stefano Agnoloni è un volto di Carrefour Italia, esperto, che ha partecipato alla seconda edizione di “Selfie”, il programma presentato da Simona Ventura su Canale 5. Il 7 ottobre 2018 ha debuttato sul canale tv Nove in prima serata come giurato nel nuovo programma “C’è posto per 30” condotto da Max Giusti.

Francesco Maria Rossi, scrittore, dandy e collezionista di cimeli kitsch. Autore insieme a Giovanni Raspini del galateo “L’Eleganza del Rospo – Manuale postmoderno di buona educazione e cattivi pensieri”. Famoso per essere l’ideatore del Museo di Se Stesso (una forma di dandismo auto-celebrativo), storicizzato nella mostra di Vittorio Sgarbi “Il Museo della Follia” che ha avuto luogo a Napoli fra il 2017 e il 2018. Rossi ha scritto un Decalogo che è finito sul catalogo ufficiale della mostra, assieme alle monografie di importanti artisti che hanno avuto a che fare in vari modi con la “follia”.

 

 

Link utili:

www.facebook.com/DANDYdays2017/

www.fieraantiquaria.org

www.facebook.com/ComuneDiArezzo

www.facebook.com/fierantiquariadiarezzo

www.instagram.com/fiera_antiquaria_arezzo

www.mercatinodellepulciarezzo.it

www.facebook.com/mercatinodellepulciarezzo

www.instagram.com/mercatinodellepulciarezzo


Coordinamento Raduno Dandy
Maurizio Sbragi cell. 320 5538386

Prenotazioni convenzionate per i partecipanti ai DANDYDays
Hotel Minerva Arezzo tel. 0575 370390 – info@hotel-minerva.it

 

Il cuore della Fiera Antiquaria di Arezzo, la più antica d’Italia, farà da cornice ai Dandy Days 2018

 

Niccolò Cesari (foto Marco Marroni)

 

Il maestro di stile e buone maniere Stefano Agnoloni – FOTO Lorenzo Prodezza




Lo scrittore Francesco Maria Rossi – FOTO Lorenza Cerbini

 

 

CARTELLA STAMPA DANDYDAYS 2018
https://drive.google.com/drive/folders/1oIz4QD0LAk2-EMDpILSBjQgSXqq4Rx5g?usp=sharing  

PAGINA UFFICIALE FACEBOOK DANDYDAYS 2018
https://www.facebook.com/DANDYdays2018/

PROFILO UFFICIALE INSTAGRAM DANDYDAYS 2018
https://www.instagram.com/dandydays_arezzo/

EVENTO SU FACEBOOK
https://www.facebook.com/events/1916570475096344/

 

Comunicazione e Ufficio stampa DANDYDays 
Francesca Garavini cell. 393 6634913
Alessandro Carli cell. 347 3174005

Sesso, quando i sex toys salvano la coppia

Roma, 9 maggio 2018 – È boom di vendite negli ultimi anni per i “giocattoli del sesso”. Le vendite di sexy toys hanno registrato un incremento del 300%, dal 2016 ad oggi, e le donne si sono rivelate tra le acquirenti più attive. Basti pensare che 1 donna italiana su 3 possiede un dildo e a trarne grande giovamento da questo è la rinnovata vita sessuale della coppia.

Numerosi gli esperti in psicologia della coppia e in sessuologia che negli ultimi tempi hanno trattato l’argomento, affermando che i sex toys possono ravvivare la vita sessuale delle coppie. Serve però tatto, perché si deve proporre al partner il “giocattolo sexy” nel giusto modo, senza farlo apparire segno d’insoddisfazione sessuale. Fare leva sulla curiosità è la sperimentazione insieme è la chiave per rafforzare il rapporto secondo gli psicologi della coppia.

I sex toys, confermano i sessuologi, portano uomo e donna ad una sincronia maggiore: la donna spesso è un diesel rispetto all’uomo, considera il dildo solo complementare, un giocattolo erotico, e non un sostituto del partner. Eterosessuali e coppie Gay possono dunque rafforzare la loro complicità con la scelta e l’uso di un sex toys.

Ad adeguarsi ai tempi anche i sexy shop, come “Il Vizietto” di Via Aurelia a Roma ad esempio, un sexy shop di nuova generazione basato su distributori automatici, che organizza incontri ed eventi tra coppie e esperti in sessuologia per permettere di superare l’imbarazzo di proporre al partner l’uso di sexy toys.

Tutelare l’anonimato delle coppie è essenziale, per questo la scelta di distributori automatici, per tutelare la privacy più di un e-commerce.

La maggior parte delle persone pensa infatti di avere maggior anonimato nell’acquisto online, in realtà vengono raccolti più dati on line che in un sexyshop automatico di nuova generazione.

Per gli acquisti su internet serve fornire nome, indirizzo e dati delle carte di credito mentre “Il Vizietto” (via Aurelia 686) ha scelto di essere totalmente automatizzato e informatizzato, senza personale, con ingresso tramite tessera sanitaria di cui non vengono raccolti i dati, e con il pagamento solo in contanti, garantendo il massimo dell’anonimato.

È così che la coppia può curiosare e vedere insieme la gamma degli articoli prima di acquistare, senza sorprese, e con un’esperienza totalizzante ed eccitante, sia per coppie che per single.

Spesso si trascura il fatto che l’uomo sia ormai aperto a esperienze sessuali più audaci, e per questo molti sex toys sono espressamente dedicati all’uomo, per prolungare il piacere e intensificarlo.

Perché è con la soddisfazione dei singoli che a trarne beneficio è la vita della stessa coppia.

Per conoscere gli eventi dedicati alle coppie organizzati da “Il Vizietto” di Via Aurelia si può seguire la pagina Facebook all’indirizzo www.facebook.com/ilviziettosexyshopromaurelia.

 

 

 

###

 

Foto da utilizzare solo a corredo della presente notizia:

 

Il rapporto di coppia trae beneficio dai sex toys, i giocattoli del sesso, capaci di rivitalizzare…

 

 

 

 

Il Vizietto di Via Aurelia a Roma organizza incontri con psicologi e sessuologi per una migliore soddisfazione sessuale nelle coppie…

 

 

Il sexy shop automatizzato e senza personale assicura la massima privacy per gli utilizzatori. Foto de “Il Vizietto” di Via Aurelia a Roma

 

 

A Cosmoprof Bologna 2018 il ‘Campionato Mondiale di Barberia’

Il campionato mondiale della Barberia ritorna al Cosmoprof di Bologna, il 18 e 19 marzo prossimi…

Bologna, 20 febbraio 2018 – Il 18 e il 19 marzo prossimi al Cosmoprof di Bologna si terrà l’ “UBS-United Barbers Show®”, il Campionato Mondiale della Barberia organizzato da Sen Martin, Barber Mind, Bottega della Barba & Cosmoprof Worldwide Bologna.

Dopo il grande successo della scorsa edizione, che ha visto coinvolti 5.000 barbieri provenienti da tutto il mondo, anche quest’anno durante Cosmoprof 2018 i riflettori saranno nuovamente puntati sul top della barberia mondiale.

Da un po’ ormai si sono riaccesi i riflettori sull’antico settore della barberia italiana, considerato da più parti ormai come il mestiere del momento.

Sen Martin, azienda leader nel settore dell’arredamento per barber shop, Barber Mind, azienda leader nel settore dei prodotti per uomo, e Bottega della Barba azienda leader nella distribuzione di prodotti per uomo e il Cosmoprof Worldwide Bologna, hanno concepito un evento di straordinaria portata che si pone come obiettivo prioritario quello di unire la categoria, stimolando così la condivisione, il confronto e dunque la crescita dell’intero settore.

Nelle 2 giornate è previsto un favoloso susseguirsi di spettacoli, performance, workshop e gare nelle quali si sfideranno 200 barbieri.

La novità assoluta del 2018 nelle gare sarà l’introduzione di una nuova categoria, quello di Miglior Barbieressa visto che sono sempre di più le donne ad intraprendere il mestiere del barbiere, una figura che ancora oggi non riesce ad avere la giusta visibilità e il valore che merita.

Le barbieresse potranno dunque sfidarsi tra loro, farsi conoscere durante UBS tramite la gara e i giudici potranno decretare per la prima volta in Italia la Miglior Barbieressa 2018.

Con quale taglio?

Beh lo decideranno loro.

Anche quest’anno confermati come ospiti d’onore i nomi noti della Barberia Mondiale.

Il primo ospite d’onore è il maestro Francesco Cirignotta.

Il Financial Times lo ha celebrato come il «barbiere più bravo del mondo». Anche Le Figaro ha parlato di lui, dell’«eleganza dei suoi servizi». Francesco Cirignotta, 53 anni, l’unico in Italia con tre diamanti d’oro (l’equivalente delle stelle Michelin), si definisce un «tricoesteta».

Il suo salone, in viale Gabriele D’Annunzio 25, è diventato il tempio dei bon vivant. Un luogo senza tempo, in boiserie e carico di dettagli ricercati.

Avremo il piace di accogliere sul palco dell’ U.B.S. Robert Legherman, fondatore della famosissima barberia a Rotterdam dove regala ai suoi “ospiti” un suggestivo assaggio della New York anni ’30, accogliendo i suoi clienti nello storico New York Barbershop, da 128 anni tempio del relax maschile e della cura di sé, dove qualità ed eccellenza si
tramandano di generazione in generazione.

Uno degli ospiti più attesi ancora una volta in questa edizione sarà Hiro Vitanza.

C’è chi è capace di viaggiare per ore e ore pur di affidare la propria barba ai ragazzi della ” La Barbieria di Milano”. Il barber più
famoso del web ha creato per i suoi negozi un’ambientazione fine anni ’20, poltrone originali del 1929, arredamento curato nei minimi particolari, musica vintage di sottofondo, una squadra di barbieri che sembrano usciti da una rivista. Hiroshi Vitanza è partito da ragazzino come garzone e ora è un fenomeno nel campo della barberia.

Oltre 300 mila fan su Facebook, un canale youtube che conta migliaia di iscritti e di visualizzazioni, due negozi presi d’assalto da generazioni di uomini, linee di prodotti per barba e capelli distribuite in 200 negozi italiani ed esportate anche all’estero, un’intensa attività di formazione e consulenza personale per colleghi e aspiranti barber.

Tutto questo è Hiro Vitanza.

Un fenomeno in crescita e una storia di business davvero interessante.

Per la prima volta su un palcoscenico Italiano, Josh Lamonaca, colui che in pochissimo tempo è riuscito a farsi amare dal mondo intero.

Sarà lui personalmente a presentare la sua visione del Barbering Moderno coltivata e sviluppata in terra Anglosassone.
Fondatore di Menspire, nei pressi di Londra, ogni giorno il suo staff ospita nella loro accademia, barbieri provenienti da ogni parte d’Europa per apprendere le tecniche più avanzate e i loro metodi di lavoro.

L’UBS, United Barbers Show®, rappresenta per tutti questi dettagli una’occasione unica di crescita professionale, assolutamente da non perdere.

L’appuntamento è presso Bologna Fiere, nei Padiglioni 25-26, 1°piano.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito internet www.ubshow.it.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Exit mobile version