IN AUTUNNO TORNA IL TTT – TOURISM THINK TANK

comunicato_stampa_cronaca_attualità

Si preannuncia ricco di contenuti e grandi novità l’appuntamento con il TTT – Tourism Think Tank che andrà in scena dal 30 settembre al 1 ottobre 2014 a Lariofiere. Un successo preannunciato dalla prima edizione targata anno 2012 e dalla preview tenutasi lo scorso ottobre, edizioni che fecero registrare in entrambi i casi ottimi risultati. Quest’anno il TTT intende superare ancor di più quello che è riuscito a fare in passato, non più un evento focalizzato sulle principali dinamiche territoriali e locali, ma un appuntamento di rilievo per l’intero sistema turistico worldwide, come già era stato preannunciato durante la preview del 2013. L’organizzazione di quest’anno, portata avanti dal Centro Espositivo Lariofiere in sinergia e accordo con Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e le Camere di Commercio di Como, Bergamo, Brescia, Lecco, Monza Brianza, Pavia, Varese vuole stupire tutti, l’intero settore e tutti gli stakeholder connessi.
Tourism Think Tank vuole essere un bacino che porterà tutti gli addetti ai lavori a recarsi il 30 settembre ed il 1 ottobre a Lariofiere per godere di innumerevoli risorse e possibilità di conoscere, crescere e promuovere. Una due giorni fitta di workshop, conferenze, laboratori ed incontri finalizzati al confronto su tematiche universali e specifiche, relative al sistema turistico mondiale. Gli operatori in questa sede potranno venire a contatto con realtà simili e diverse dalla propria, trarre spunto, assimilare nuovi punti di vista, il tutto in un’ottica di continuo aggiornamento e sotto un unico principio guida: eccellere in un settore, quello dell’ospitalità turistica, che risulta da sempre connesso all’economia generale di comuni, città, regioni e paesi. TTT sarà l’occasione per guardare al futuro e conoscersi, grazie all’area espositiva appositamente adibita ma soprattutto grazie agli innumerevoli workshop BtoB che si terranno per l’occasione e ai molteplici momenti Think Tank dilazionati lungo le giornate in programma, incontri tenuti da relatori di finissimo livello, esperti di settore e professionisti che focalizzeranno i propri interventi su quelli che rappresentano i temi caldi del sistema turistico.
I workshop costituiranno quest’anno senza dubbio un importante momento di confronto, incontri con operatori italiani ed esteri appartenenti al sistema turismo. Nello specifico, in entrambe le giornate, si terranno workshop BtoB con buyer italiani (Tour Operator, Agenzie di Viaggio e DMC) interessati alla destinazione Lombardia, che avranno la possibilità di incontrare operatori lombardi della ricettività e della destinazione turistica. Durante la prima giornata di Tourism Think Tank inoltre, si potranno effettuare workshop BtoB con operatori del mercato di lingua tedesca, incontri bilaterali prettamente commerciali finalizzati a promuovere l’incoming dei turisti provenienti dai Paesi di lingua tedesca. Occasioni imperdibili per tessere relazioni business fondamentali anche in vista di Expo 2015, un’opportunità che si configura essenziale per l’intero sistema turistico italiano e soprattutto Lombardo.
Un’edizione di Tourism Think Tank così concepita supera senza dubbio la mera esposizione e la banale promozione settoriale divenendo un contesto attivo e prolifero nel quale si da il via all’innovazione, a nuovi stimoli, spunti e programmi concreti, focalizzando l’attenzione sul ruolo fondamentale che da sempre il turismo riveste nella crescita economica di ogni paese.

“Un parterre di ospiti d’eccezione, un programma denso di momenti di formazione dall’alto livello contenutistico e la straordinaria sinergia tra enti lombardi e le delegazioni estere sono gli ingredienti che fanno del TTT una formula immediata e dinamica per la promozione e lo sviluppo del territorio lombardo e di tutti gli operatori del settore – dichiara Andrea Camesasca, ideatore della manifestazione, membro di Giunta della Camera di commercio di Como e vicepresidente dell’Associazione Albergatori Confcommercio Como – Guardando al turismo globale ci proponiamo di sciogliere il groviglio inestricabile che impedisce di decollare al comparto turistico territoriale nonostante il patrimonio inestimabile che lo caratterizza. Nuove opportunità di business e di relazione tra gli operatori della filiera turistica sono possibili attraverso il confronto pragmatico e costruttivo che vogliamo si concretizzi al TTT. Perseguire tale obiettivo anche attraverso l’analisi delle case history di successo di coloro che hanno perseguito straordinari obiettivi grazie al carisma e alla caparbietà”.

Aperte le iscrizioni al nuovo corso di POLI.design in HOTEL DESIGN SOLUTIONS

Lezioni frontali, esercitazioni, visite e un project work finale per diventare specialisti nella progettazione di strutture ricettive. POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, lancia il nuovo corso in HOTEL DESIGN SOLUTIONS in collaborazione con QC Terme e con i patrocini di Provincia di Milano, AIPi Associazione Italiana Progettisti d’Interni e MAGA, Associazione Giovani Architetti Milano. Il Corso si propone di indagare le nuove dinamiche che influenzano le scelte dei fruitori e il modo in cui il progetto delle aree comuni interne ed esterne (ad esempio delle zone lounge, ristorante, sale riunioni, wellness o delle “private spa”) possa determinare il successo di una struttura ricettiva, sia nel caso di restyling, che di nuova costruzione. Tra gli interventi, quelli dei più famosi progettisti del settore, quali Simone Micheli Luca Scacchetti, Marina Baraks, Nisi Magnoni e docenti del Politecnico di Milano quali Francesco Scullica, Giuliano Simonelli, Francesco Murano e altri. Al termine del percorso didattico, focalizzato tanto sull’apprendimento in aula di un metodo progettuale completo, quanto su visite ed esperienze dirette sul campo, i partecipanti saranno in grado di comprendere e gestire le problematiche della progettazione di una “macchina complessa” come una struttura ricettiva. A tal fine, il Corso esplorerà le ultime tendenze in campo internazionale in materia di progettazione dei servizi, delle aree comuni e delle varie tipologie di camere, fornendo ai partecipanti un’ottima opportunità di aggiornamento e nuovi spunti da rielaborare nell’ambito delle proprie esperienze professionali. La partnership tra la componente universitaria e il mondo delle aziende e delle professioni garantisce la qualità della formazione attraverso un approccio sia teorico sia pratico, sempre aggiornato e immediatamente spendibile nella professione. Il Corso ha inoltre l’obiettivo e il pregio di mettere a confronto in aula tutti gli attori del mondo dell’ospitalità: gli albergatori, i manager, i progettisti e le aziende del settore.   Molte le aziende che hanno già confermato la propria partnership al corso: Dornbracht, Florim Ceramiche, Preamfono, Alape, Durante, Extravega, Minus ENergie e, in qualità di media partner, Progetti, e-interiors, Promote design, New Business Media, ADMnetwork, ArchiHotelMagazine.com, ArchiHotelContract.com e Towant. Il corso si avvarrà inoltre della collaborazione con la fiera Sia Guest di Rimini, durante la quale verrà organizzato un evento/tavola rotonda. Il percorso formativo si sviluppa in moduli didattici per un totale di 200 ore tra lezioni frontali, esercitazioni e un project work finale che permetterà agli iscritti di esprimere le competenze creative e progettuali acquisite. I risultati ottenuti dai lavori di gruppo finali saranno presentati in anteprima ai Media e agli Sponsor Accademici, e nell’ambito degli eventi organizzati da POLI.design.   A completamento dell’iter didattico sono previste visite serali, dalle 18.30 alle 22.00, in hotel, spazi innovativi, palestre e locali di Milano, per approfondire direttamente le caratteristiche, le funzioni, le soluzioni progettuali e le trasformazioni in atto. Il corso prevede una frequenza di 25 giorni per otto ore giornaliere, dal 22 settembre al 24 ottobre 2014. In base alla disponibilità di tempo, agli interessi professionali e alle conoscenze dei programmi di progettazione, i candidati potranno valutare se partecipare alle sole lezioni teoriche o all’intero percorso didattico. La prima parte del corso (lezioni frontali) può essere frequentata da operatori del settore, albergatori e manager; il project work è dedicato ai progettisti. La scelta andrà comunicata preventivamente all’Ufficio Coordinamento Formazione all’atto dell’iscrizione. Il corso di Alta Formazione in Hotel Design Solutions si rivolge a laureati preferibilmente in architettura, design o ingegneria e a professionisti del settore che intendono specializzarsi nell’ideazione e progettazione di ambienti innovativi per l’ospitalità; agli albergatori, ai manager e agli imprenditori del settore. Tutti coloro che alla data di fine corso avranno frequentato almeno l’80% delle ore previste, avranno la possibilità di conseguire un attestato di partecipazione nel quale si certificherà l’attribuzione di n° 15 crediti formativi professionali validi per il triennio 2014/2016 (prot. CNAPPC n. 0001045 del 23/04/2014). POLI.design mette a disposizione due iscrizioni a copertura totale del costo di partecipazione per due studenti del Politecnico di Milano laureati nell’anno 2014 interessati a svolgere durante il Corso Hotel Design Solutions l’incarico di tutorship (gestione operativa dell’aula e monitoraggio sull’andamento delle lezioni). Il candidato ideale dovrà essere in possesso di buone capacità organizzative e doti relazionali. Gli interessati possono inviare il proprio Curriculum Vitae, completo di lettera di motivazione e fotografia all’indirizzo formazione@polidesign.net entro il 31/07/2014. Sono previste agevolazioni per iscrizione multiple, per gli iscritti all’ordine degli architetti di Milano e all’Associazione Giovani Architetti di Milano Maga.

St. Johann in Tirol e le Alpi di Kitzbühel. Paradiso delle vacanze alpine attive o relax in uno scenario suggestivo.

Una dimensione esclusiva ma al contempo fortemente radicata alle origini del territorio, sapientemente integrata, dove il lusso si tinge di natura, di tradizione e autentica ospitalità tirolese. Le Alpi di Kitzbühel sono un’area naturale di ritiro e di riposo.

Dalle mete più frequentate agli angoli che solo i veri intenditori conoscono, con un ventaglio di offerte che riflette la diversità di questa piccola regione a poche ore di macchina dall’Italia. Un luogo perfetto per rigenerarsi, d’estate come d’inverno.

Ritrovarsi in una valle incantevole,
dove già il tragitto per raggiungerla è un piacere; sia per chi sta alla guida quanto per il passeggero. Prive di passi, le strade per raggiungere la regione delle ALPI DI KITZBÜHEL sono sicure durante tutto l’anno. 

L’imponente vetta del massiccio montuoso del Wilder Kaiser (Imperatore Impetuoso), le cime famose in tutto il mondo per la discesa libera come l’Hahnenkamm, il Kitzbüheler Horn o i vicini Alti Tauri con il rilievo montuoso più alto dell’Austria, il Großglockner (3,798 m), offrono una cornice da sogno ed un meraviglioso senso di raccoglimento.

D’estate ed in autunno 2.500 km di sentieri ben segnalati conducono a 2,400 metri di quota fino alle tradizionali malghe, raggiungibili anche con la comoda “Kitzbüheler-Alpen Sommer Card” valida per 29 impianti estivi. L’estate diventa così un’esperienza indimenticabile per famiglie con bambini, per gli appassionati della natura e per persone disabili. Imperdibile: il cammino tirolese di Santiago de Compostela ed i sei parchi d’avventura alpini. D’inverno, da dicembre ad aprile, la “Kitzbüheler Alpen AllStarCard” da accesso a dieci comprensori sciistici noti in tutto il mondo, con neve garantita dal Tirolo fino a Salisburgo (da 800 a 3,000 m) con oltre 1,088 chilometri di piste perfettamente preparate, 359 impianti all’avanguardia e 395 km di anelli di fondo.

St. Johann in Tirol (670 m s.l.m.) –  Divertimento estivo e fiaba invernale. D’estate è meta di villeggiatura per ciclisti, amanti delle passeggiate ed escursionisti alla ricerca di un ambiente rilassante e rurale ma comunque poco distante dalla sfavillante e spettacolare Kitzbühel.  Appuntamenti degni di nota sono in agosto la Coppa Mondiale di Ciclismo UCI (23. – 30. agosto 2014) mentre il 20 settembre si terrà la 33esima “Festa dei canederli”. Al “tavolo di canederli” più lungo del mondo partecipano 18 ristoratori che prepareranno 20.000 canederli di 23 gusti diversi. Assolutamente imperdibile. St. Johann in Tirol dispone inoltre di un grande aeroporto sportivo con una scuola di volo: per una vacanza davvero mozzafiato.

D’inverno, 42,5 chilometri di piste sul fianco settentrionale del Kitzbüheler Horn offrono discese di qualsiasi livello di difficoltà con 17 impianti di risalita. Anche lo sci da fondo ha una lunga tradizione. Infatti, oltre 250chilometri di anelli si snodano nella soleggiata vallata e, una volta l’anno, la regione ospita la gara popolare di fondo più importante di tutta l’Austria: il “Koalaslauf” (07-08/02.2015), a cui partecipano oltre 2000 fondisti. Dove dormire:http://www.schoene-aussicht.com – Un buen ritiro a 3 stelle completamente rinnovato nel 2013 che sorge proprio accanto alle piste sciistiche, a soli 10 minuti a piedi dal centro di St. Johann su cui gode di una vista impareggiabile. Il centro benessere include una sauna, un bagno di vapore, una cabina a infrarossi, un solarium e un servizio massaggi.

 

Oberndorf in Tirol (687 m s.l.m.) – Natura allo stato puro e autentica ospitalità tirolese fanno di Oberndorf un paradiso per famiglie. Il fascino di questa pittoresca località di 2000 abitanti, incastonata tra il comprensorio sciistico locale di Kitzbüheler Horn e la cima del Wilder Kaiser sono adatte ad una vacanza dinamica. La piscina scoperta Bichlach invita a tuffarsi durante i mesi caldi nell’acqua rinfrescante e vitalizzata con il metodo Grander. Con una superficie di prati di oltre 13.000 m² e scivoli lunghi 55 metri, la piscina non teme confronti. D’inverno, invece, è meta dei fanatici dello snowboard. Dove dormire http://www.penzinghof.at – A soli 5 km da Kitzbühel e da St. Johann, offre una vista panoramica sul Kitzbüheler Horn e sul Wilder Kaiser. Le camere di questo 4 stelle incentrato sul benessere e la buona cucina (tutto Bio) sono spaziose e arredate in stile tirolese con pavimenti in legno. A completare il tutto un centro benessere, un laghetto naturale e una fattoria biologica.

 

Kirchdorf in Tirol (640 m s.l.m.) – È il punto di partenza per una delle più belle escursioni attraverso il paradiso naturale della valle Kaiserbachtal, che passa per le malghe Griesener Alm e Stripsenjochhaus (1,577 m) fino ad arrivare sulla cima Feldberg (1,813 m). Particolarmente leggendario il tratto attraverso il “Teufelsgasse” o “vicolo del diavolo”. Imperdibile e benefica per le vie respiratorie è la visita a una delle più originali distillerie di pino mugo del Tirolo. D’inverno è vera mecca degli sciatori alle prime armi grazie ai pendii particolarmente dolci. Dove dormire: http://www.furtherwirt.at – Un 4 stelle di vocazione prettamente famigliare, ricco di storia e tradizione con pacchetti pensati anche per i single con bambini. Trattamento all-inclusive veramente completo che comprende tutte le attività oltre che i trattamenti al ristorante con cibi Bio e sistemazioni da 28 a 105 mq.


Erpfendorf in Tirol (630 m s.l.m.) – Il paradiso del Golf per eccellenza. Il golf club di Lärchenhof, 9 buche più un’accademia di 6 buche, autorizza i principianti a giocare direttamente sul campo già dopo poche ore di pratica. I giocatori esperti, invece, possono perfezionare il proprio handicap di fronte al maestoso scenario delle montagne Steinberg e Wilder Kaiser. Oltre al campo da golf locale ce ne sono altri 11 nel raggio di soli 30 chilometri. La rete capillare di percorsi equestri offrela possibilità di cimentarsi nelle prime esperienze a cavallo guidati da istruttori professionisti. Imperdibile: la forra Griessbachklamm di Erpfendorf. Un torrente impetuoso e curiose formazioni rocciose. Un sentiero ben indicato conduce su ponti sospesi e passerelle attraverso il bosco. Per completare questa escursione ad anello di media difficoltà ci vogliono circa due ore. D’inverno piste ampie e lunghe partono da qui e portano, volendo, sino alla località tedesca di Reit im Winkl. Dove dormire:http://www.gut-hanneshof.atIn posizione idilliaca a pochi passi dal campo da Golf e a 18 km da Kitzbühel offre camere dal fascino alpino con pavimenti in legno, piscina esterna, trattamenti estetici e un ristorante per la mezza pensione.

 

Kitzbüheler Alpen Tourist Information
St. Johann in Tirol – Oberndorf – Kirchdorf – Erpfendorf
Poststrasse 2
A – 6380 St. Johann in Tirol
Telefono: 0043 5352 633335 328
info@kitzalps.cc
www.kitzalps.cc/it

PER LA STAMPA:

RAFFAELLI CONSULTING
COMUNICAZIONE // PUBBLICHE RELAZIONI
Via Buozzi 12
39100 – Bolzano

Egon Raffaelli
Tel.: +39 338 43 07 886
egon@raffaelli-consulting.com
www.raffaelli-consulting.com

www.turismoteramo.it il portale del turismo in Abruzzo

Dal mese di giugno è disponibile sul web “www.turismoteramo.it”, il primo ed unico vero portale che raccoglie tutte le informazioni essenziali del turismo in provincia di Teramo.
turismoteramo.it è ottimizzato per smartphone e tablet e permette la consultazione gratuita di schede, testi, fotografie e filmati di tutte le eccellenze teramane: parchi, musei, monumenti, riserve e oasi naturalistiche, chiese ma anche prodotti dell’enogastronomia, attraverso anche itinerari noti o inediti ed una ricca galleria fotografica.
Il portale si rivolge a viaggiatori e turisti che desiderano pianificare ed organizzare una vacanza nella nostra splendida provincia con una particolare attenzione al turismo estero. Vengono infatti fornite tutte le informazioni utili per entrare e soggiornare in Italia in quattro lingue (italiano, inglese, tedesco e francese).
La nostra filosofia è INFORMARE perché riteniamo che solo in questo modo possiamo contribuire ad accrescere il turismo in Abruzzo. Il portale è infatti una vera e propria guida turistica oltre che un contenitore di notizie, curiosità, meteo, eventi ed anche informazioni utilissime su tutti i 47 comuni, i ristoranti, gli hotel, gli agriturismi e molto altro ancora, per chiunque voglia trascorrere qualche giorno nella provincia teramana.
www.turismoteramo.it aiuta il turista ma anche il semplice cittadino e gli permette di trovare all’interno di un unico sito tutte le informazioni di cui ha bisogno e che altrimenti dovrebbe reperire in molti siti diversi con infinite ricerche sui motori e perdita inutile di tempo.
Il portale è in continua evoluzione ed ogni giorno si arricchisce di nuovi contenuti. Invitiamo, quindi, tutti, fin da adesso, a contribuire, tramite consigli, al miglioramento del sito, scrivendoci nella sezione contatti del sito stesso o all’indirizzo e-mail info@turismoteramo.it.

Un tuffo nel passato!!!

Insieme ai miei amici-colleghi siamo arrivati la mattina del 27 giugno 2014 a Brindisi, in questa parte di Puglia ridente ma anche serena e un po’ assopita, in una giornata soleggiata ma accompagnata da una brezza piacevole, a volte un po’ pungente…! Scopo del nostro viaggio era quello di assistere allo svolgimento dell’edizione 2014 del Medieval Fest, un tuffo nel passato… E così si è rivelato! La prima giornata a Brindisi è stata davvero un sorprendente ritorno al passato in compagnia di artisti e rievocatori che sono stati determinanti, a mio avviso, nel far assumere alla ridente cittadina pugliese un aspetto ancora più magico, incantato e suggestivo. Una volta arrivati nello splendido e ammirevole centro storico di Brindisi, in serata abbiamo seguito il corteo storico che ha attraversato la città fino ad arrivare ai piedi della Scalinata Virgilio dove abbiamo potuto apprezzare il momento rievocativo in cui l’attore che interpretava il ruolo di Federico II ci ha riportati indietro nel tempo, ovvero quando l’imperatore partì da Brindisi per la cosiddetta “Crociata della pace”, vera e propria missione politica in Terra Santa che l’imperatore condusse senza l’utilizzo delle armi, fino a conquistare Gerusalemme. Davvero molto toccante ed emotivamente coinvolgente. Poi ci siamo spostati verso il “Borgo dei Saperi e dei Sapori”, in piazza Duomo, una geniale intuizione che ha saputo coniugare la possibilità di gustare i sapori di un tempo senza però trascurare l’impronta didattica che si percepiva. L’idea del mercato didattico è davvero entusiasmante per grandi e piccini. Inoltre, qui abbiamo assistito ad una carrellata di piccoli spettacoli variegati e tutti interessanti. Dai giullari ai musici, dai “trampolieri” ai giocolieri col fuoco….insomma, davvero interessante e gradevole. Dopo un sereno pernotto ci siamo trasferiti a Carovigno per assistere a quanto previsto nella seconda e terza giornata dell’evento. In particolare siamo stati spettatori di una “notte bianca medievale” che aveva un sapore magico e accattivante, tra architetture imponenti e colori caldi, tra suoni e profumi che stimolano la fantasia in direzione rievocativa. La città era invasa da migliaia di sbandieratori accorsi per la XVII edizione dei Giochi Giovanili della bandiera, una competizione nazionale della Fisb (Federezione Italiana Sbandieratori). Presso il castello di Carovigno, oltre al “Borgo dei saperi e dei sapori” c’era anche un “Accampamento militare” con attività didattiche e spettacoli a tema. Anche in questo caso il divertimento e l’allegria hanno accompagnato la nostra permanenza e hanno allietato mirabilmente le piacevoli ore che abbiamo trascorso in quest’altro angolo della meravigliosa Puglia. L’idea che ci è rimasta è che Il Medieval Fest che abbiamo seguito con grande interesse rappresenta una ricostruzione attenta e dettagliata della storia medievale e dei vari protagonisti effettuata da esperti in filologia, una rievocazione storica importante e determinante per dare il giusto risalto ad una brillante e ospitale terra e alle sue splendide cittadine che un ruolo importante hanno avuto nella storia dell’Europa. Credo che recuperare la tradizione, ricollegarsi alle ricostruzioni filologiche sia uno tra i modi migliori per fare cultura e marketing territoriale. Questa manifestazione è stata un chiaro esempio di come ciò può avvenire. Noi, dal canto nostro, certamente torneremo a godere di questi luoghi e di cotanta beltade… Così, una volta arrivati a casa ci accorgiamo di essere un po’ più ricchi e di aver conosciuto in parte, ma quanto basta, una Regione dai mille volti e dalle tante sorprese positive. Nel cuore abbiamo portato una bagaglio di memorie che ci ha arricchiti senz’altro dal punto di vista emotivo, nella mente abbiamo conservato il ricordo di come si può fare accoglienza turistica attraverso la cultura e le ricchezze del territorio. Complimenti a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del Medieval Fest, complimenti alla Puglia!

A cura di Gianfranco Rafalà

Simbologia dell’arte funeraria del Cimitero Monumentale di Torino

CAUS: Tour Luglio 2014

Torino, giugno 2014 * * * Il Caus Centro Arti Umoristiche e Satiriche è un associazione culturale no profit, laica e apolitica, che da oltre 30 anni propone tour artistico-culturali nel capoluogo piemontese e nella regione. Il Caus vanta un calendario di ben 25 percorsi Tematici, legati alla scoperta della simbologia nei decori architettonici e nei monumenti. Tutti i tour, patrocinati dalla Città di Torino e dalla Provincia di Torino, sono visibili sul sito: www.caus.it, alla voce Torino/Piemonte Tours. Nel mese di Luglio il Caus arricchisce la propria ricerca con un tour integrativo e complementare, che intende raffrontare le simbologie sino ad ora trattate con quelle delle architetture funerarie del Cimitero Monumentale.

L’ingresso all’area cimiteriale è assolutamente gratuito.

Ogni tour del CAUS compreso in calendario, prevede un contributo d’euro 10,00 a persona, per la guida, che da diritto al tesseramento associativo valido per l’anno in corso. Tale quota, per ogni escursione, potrà essere scontata del 50% per i possessori delle tessere convenzionate, da esibire prima del tour: Carta Musei, Gran Tour, Teatro Stabile, AICE, Università Popolare di Torino, FITEL Piemonte, Biblioteca Civica e Biblioteca Nazionale di Torino.

Il tour nel Cimitero Monumentale si snoda attraverso varie aree tra viali e arcate, da quelle classiche alle moderne. Osserveremo l’evoluzione architettonica delle edicole e lo sviluppo dell’arte funeraria nei vari stili: neoclassico, liberty, eclettico, razionalista e contemporaneo.
La simbologia funeraria sarà vista e interpretata attraverso sculture, bassorilievi e mosaici di vetro, legno e bronzo, realizzati dai geniali maestri di ‘800 e ‘900, come Calandra, Reduzzi, Della Vedova, Rubino, Casanova, Betta, Canonica, Bistolfi, Ginotti. Una visita rapida sarà effettuata anche ad alcune tombe di noti personaggi che vissero ed operarono nel capoluogo piemontese, ad esempio Silvio Pellico, Edmondo De Amicis, Erminio Macario, Tamagno,ecc. Altrettanto veloce la visita all’ingresso dei sotterranei. Il tour sarà sempre condotto in modo simpatico, informale ed esaustivo, non utilizzando un linguaggio tecnico ed accademico, spesso compreso solo da esperti del settore. La visita, effettuata esclusivamente a piedi, è consigliata a persone che non hanno problemi di deambulazione.

Le visite proporranno itinerari diversi, nei quattro lunedì di Luglio, dalle 14.30 alle 17.00. Chi non può partecipare al tour nel giorno di lunedì, potrà usufruire di una visita straordinaria, fissata il giorno sabato 12 luglio, dalle ore 9.30 alle 12.00. Tale visita corrisponde esattamente a quanto descritto nel tour del primo lunedì di luglio – 07/07/2014.

Primo Lunedì di Luglio – 07/07/2014
Campo primitivo (Mezze Lune, area storica), quarta e quinta ampliazione, sesta ampliazione (Tempio Crematorio)

Secondo Lunedì di Luglio – 14/07/2014
Terza e sesta ampliazione.

Terzo Lunedì di Luglio – 21/07/2014
Prima e seconda ampliazione; settima ampliazione (campi israeliti – obbligo per tutti di usare un copricapo – e acattolico).

Quarto Lunedì di Luglio – 28/07/2014
Settima e ottava ampliazione (area nuova).

Le prenotazioni devono essere effettuate entro il sabato della settimana antecedente la visita, via mail, info@caus.it o telefonando al numero 3396057369.

Corso Nazionale per Guide di Mountain Bike Belluno 04-07 Settembre 2014 Ed. N.82

Sentieri segnalati per tutti i livelli, dai principianti che desiderano fare escursioni senza faticare troppo, ai più esperti che vogliono divertirsi su saliscendi impegnativi. I paesaggi mozzafiato e la natura di ineguagliabile bellezza assicurano a tutti gli appassionati momenti indimenticabili da vivere in libertà.
Il Corso Nazionale per Guide di Mountain Bike a Belluno dal 4 al 6 Settembre 2014 presenta un programma come sempre intenso, personalizzato e ricco di contenuti, completo di tutte quelle tematiche tecniche e metodologiche per affrontare, con abilità e sicurezza, non solo l’attività di Guida di Mountain Bike ma anche l’utilizzo quotidiano del proprio mezzo. Essere Guida di Mountain Bike significa poter operare concretamente con professionalità e competenza negli universi del tempo libero, dello sport e dell’educazione. Tutte le nostre Guide sono supportate ed affiancate direttamente dall’Accademia che svolge anche un ruolo di catalizzatore con il mondo del lavoro. Il Corso è aperto a tutti, senza limiti di età e non è richiesta alcuna condizione specifica. Ovviamente, per l’impegno richiesto, il Corso è consigliato a chi ha già una discreta esperienza nell’utilizzo della mountain bike. Al termine del Corso viene rilasciato un attestato di partecipazione ACSI Settore Ciclismo/CONI.

Il programma del Corso per Guide.

-esercizi di base e avanzati sulla tecnica di guida per ogni condizione, da come affrontare una discesa particolarmente impegnativa a come dosare le frenate, dal superamento degli ostacoli naturali come radici e rocce a come interpretare curve e tornanti, dalla corretta impostazione sulle salite ripide alla scelta delle traiettorie

-presentazione sia in aula che sul campo dei principali interventi meccanici da effettuare per una corretta messa a punto della bici, set-up delle sospensioni e delle ruote, come intervenire sulle rotture in situazioni di emergenza come la rottura del cambio, della catena e dei raggi

-i migliori consigli e i migliori programmi per una corretta nutrizione che possa prolungare la prestazione sportiva restando in perfetta salute, sia per chi deve affrontare una semplice escursione sia per chi deve preparare una stagione impegnativa, l’uso ragionato degli integratori, l’analisi delle principali marche, la lettura critica degli ingredienti, della loro efficacia e come usarli

-topografia e orientamento vengono ampiamente affrontati sia in aula che sul campo, sono suggerite le principali metodologie per il corretto utilizzo della bussola e l’efficace interpretazione delle carte topografiche, grande tema di attualità è anche la parte dedicata all’utilizzo dei GPS e, grazie alla collaborazione di Garmin, viene data la possibilità di testare i prodotti dedicati al ciclismo e l’outdoor

-particolarmente esclusiva è la sezione dedicata alla programmazione dell’attività di Guida di Mountain Bike, la conduzione dei gruppi, l’organizzazione, la pianificazione e la gestione del lavoro, le tariffe da applicare e gli aspetti fiscali e assicurativi, la promozione e i contatti con le strutture turistiche e il ruolo dei tour operators, le opportunità con il mondo delle scuole.

Sede logistica

L’apertura del corso è prevista per le ore 9,30 del giorno 4 Settembre 2014 presso l’Hotel il Cavallino Rosso di Mel (BL), sede logistica e operativa del Corso. L’Hotel è dotato di ampio parcheggio e naturalmente di un deposito bici attrezzato. Luogo ideale anche per chi vuole farsi accompagnare da familiari o amici per una breve vacanza.

Il corso è a numero chiuso, invitiamo gli interessati a trasmetterci tempestivamente la propria adesione, usufruendo anche delle numerose convenzioni proposte dalla Segreteria Nazionale.

——————————————————————–
Iscrizione al Corso per Guide

(http://www.scuoladimtb.eu/guida-modulo-di-iscrizione.html)

——————————————————————–
Informazioni e contatti

Accademia Nazionale di Mountain Bike
Segreteria Nazionale
Via G. Avezzana, 1 20139 Milano
Informazioni ed iscrizioni
adriana.pirovano@scuoladimtb.eu
T 02 55211039 | F 02 55213793 | M 335 8217944
Web: http://www.scuoladimtb.eu

VOGLIA DI LAGO, TREKKING E GOLF A UN PASSO DAL CIELO – DAS KRONTHALER ****S

L’incontaminato Achensee è un vero gioiello naturale che permette di combinare una vacanza di benessere rigenerante al trekking a contatto con la natura. Una destinazione ancora tutta da scoprire, e il bello è questo.

Presso il nuovo DAS KRONTHALER di Achenkirch a soli 40 minuti da Innsbruck, i ritmi sono scanditi dalla vita di montagna. Ci si può rilassare in una Spa di oltre 2500 mq con piscina interna ed esterna, entrambe riscaldate, oppure scegliere di tuffarsi nelle acque cristalline dalla qualità equiparata all’acqua potabile dell’Achensee: è come liberarsi dallo stress quotidiano. La mente torna limpida, i sensi si aguzzano ed improvvisamente si avverte la leggerezza dell’estate.

Oltre 450 km di sentieri escursionistici ben marcati ed immersi in un verde lussureggiante si snodano per tutta la regione e sono in grado di offrire stupendi panorami. Punto di partenza ottimale per escursioni ogni giorno diverse. Inoltre per gli appassionati è d’obbligo una tappa al leggendario campo da Golf a 18 buche „Golf- und Landclub Achensee“, fondato nel 1934 come primo campo del Tirolo. La prima buca si trova praticamente in centro al paese di Pertisau, mentre le altre promettono un’impareggiabile emozione di Golf alpino.

Protagonista indiscusso di questa ambientazione è il nuovo DAS KRONTHALER. Un hotel sofisticato e al contempo a misura d’uomo. Integrato perfettamente nel paesaggio alpino che lo circonda, permette all’ospite di apprezzare la natura in ogni momento. Con 99 sistemazioni di altissimo livello, una Spa di 2500 mq, situato a 1000 metri s.l.d.m.destinato ad un ospite che ama lo sport ma sopratutto per chi, da una vacanza in montagna, si aspetta relax e un’ottima cucina.

Hotel gourmet, di design, di benessere: la vocazione gourmet della formula ALL-IN del nuovo DAS KRONTHALER si contraddistingue nettamente dal classico trattamento all-inclusive. Dall’alba a mezzanotte lo chef Michael Oberwalder propone un’equilibrata rilettura della cucina austriaca, alleggerita e ben presentata.

Dalla colazione proposta in forma di un ricco buffet, lo snack di mezzogiorno, i dolcetti all’ora del tè per arrivare alla cena tutta impiattata, a parte l’antipasto a buffet, che sotto il pittoresco nome di “austro tapas” offre in realtà alcune chicche, fra cui  ottime insalate della tradizione, pane locale e prodotti regionali sopratutto stagionali.

Il programma di intrattenimento è vasto e variegato: dalle attività sportive organizzate direttamente dalla proprietà all’imperdibile Achensee Jazz Festival che si terrà dal 01.-03. Agosto con Marco Lobo, Convivados e Stefanie Bolz dal 21.-23. Novembre con Paulo Morello, Helmuth Nieberle & GLM Allstars.

 

PURE WELLNESS – preziosi momenti di benessere
3 pernottamenti, trattamento DAS KRONTHALER ALL-iN, un calice di Prosecco come benvenuto, ben 60 minuti di trattamenti a scelta dalle proposte della SPA,
a partire da € 495,00 per persona?.

 

Per la stampa, approfondimenti e accrediti educational:

RAFFAELLI CONSULTING
COMUNICAZIONE // PR  – Egon Raffaelli
Via Buozzi 12
39100 – Bolzano (BZ)
T.: + 39 0471 – 1701998
F.: + 39 0471 – 1701985
Cell.: +39 338 43 07 886
egon@raffaelli-consulting.com
www.raffaelli-consulting.com

 

Contatti Hotel e prenotazioni:

DAS KRONTHALER ****S
Am Waldweg 105
A – 6215 Achenkirch – Lago di Achen, Tirolo, Austria
Tel.: +43 (0) 5246 6389
Fax: +43 (0) 5246 638965

outside view

www.daskronthaler.com

FOR FRIENDS HOTEL ***** MÖSERN-SEEFELD un nuovo hotel a 5 stelle apre i battenti il 5 luglio 2014

Lo spettacolo dell’eccellenza dialoga con la natura: un lusso intimistico lontano dal turismo di massa.

È fissata per il 5 luglio 2014 l’inaugurazione del nuovo 5 stelle “For Friends Hotel” a Mösern, presso Seefeld, a soli 15 minuti da Innsbruck. Sopra la vallata dell’Inn, immerso in un paesaggio montano da favola in uno dei luoghi più spettacolari del Tirolo austriaco

Il “For Friends Hotel” dispone di camere di quattro categorie ma, per tutto il 2014, anche le più lussuose costano come le più economiche: basta prenotare per primi e assicurarsi così le suite al miglior prezzo di stagione delle standard.

Wolfgang Eder realizza questo nuovo Hotel all’insegna del lusso senza ostentazioni, lontano dal turismo di massa. Destinato ad una clientela esigente alla ricerca della vera ed autentica ospitalità, che solitamente si riserva agli amici.

Elegante e informale al contempo, le 60 camere, i 5 ristoranti tutti differenti ed espressione del Culinarium Alpinum, l’ampia hall con sitting-area, la Cigar Lounge, diversi Bar tra cui una grapperia di tutto rispetto, un’enoteca, una biblioteca del Goethe-Institut e uno shop con specialità gastronomiche permettono un fantastico e profumato viaggio per tutti i sensi.

L’architettura: leggerezza tradizionale e vista mozzafiato.? Tutto ciò che l’architetto Arkan Zeytinoglu – esperto di architettura alberghiera e responsabile del padiglione espositivo austriaco alle Olimpiadi di Shanghai nel 2010 –  ha progettato in questo hotel è orientato alla natura. Nonostante l’imponenza, il complesso è stato concepito secondo i criteri dei vecchi masi per integrarsi completamente nella natura e nel panorama attraverso l’uso di materiali locali come il legno e la pietra. Ampie vetrate fondono l’interno all’esterno e consentono alla vista di spaziare a 360° sulle vette delle alpi tirolesi.

 Il “For Friends Hotel” dispone di quattro tipologie di camere, che variano dai 35 delle camera standard “Dürerblick” ai 118 metri quadri delle Roof Top Suite con sauna e giardino privato. Tutte le sistemazioni sono dotate di balcone e affacciate a sud e dispongono di ogni comfort: dalla borsa con accappatoio e ciabattine, alla macchina da espresso Illy per finire con una curiosa selezione di saponette – la “soap opera” di produzione artigianale.

L’arredamento rispecchia fedelmente le caratteristiche salienti del paesaggio senza tradire le proprie origini. Domina la forza naturale dei materiali come il legno di larice, il loden, la pelle, il lino e la lana senza lesinare minimamente sulle comodità.

La Mountain Spa, il centro benessere dell’hotel consiste in un vero e proprio rifugio benessere su 1.500 mq con saune panoramiche, piscina interna ed esterna a sfioro, entrambe riscaldate tutto l’anno, palestra e zone energetiche attrezzate, cabine trattamento all’avanguardia. I trattamenti proposti sono di La Biosthétique e Vinoble. Andando ben oltre il classico trattamento cosmetico si estendono alla musicoterapia, ai massaggi personalizzati fino alle terapie miofasciali. Denominatore comune: la natura in tutta la sua potenza. Diffatti, al “For Friends Hotel” si sa, che non è la persona a scegliersi il massaggio, bensì è il massaggio a cercarsi la persona.
Presso il bar sensorico, l’ospite percepisce e seleziona subito in modo intuitivo ciò di cui ha bisogno: qualcosa di delicato o piuttosto qualcosa di più energetico.

Questa nuova struttura a 5 stelle si distingue dalle altre realtà grazie anche ai cardini concettuali che sono:

.       Energia Alpina – energia e movimento.
Il programma di attività fisica messo a punto dal campione olimpionico e mental coach Toni Innauer comprende esperienze basate sull’allenamento fisico e mentale, sull’orientamento verso il successo e l’attaccamento alle radici del territorio alpino.
Per implementare questo concetto, l’hotel mette a disposizione sentieri per ritrovare il proprio sè in un campo di forza geomantico.

.       Culinarium Alpinum – piacere e gastronomia.
Chef pluripremiati, visionari della gastronomia e i migliori sommelier definiscono il piacere all’interno di cinque ristoranti tutti differenti, una enoteca, un bar e una Cigar Lounge.

.       Cultura Alpina & Art International – arte e cultura.
L’hotel offre anno dopo anno scenari culturali in cooperazione con artisti locali e internazionali. Una biblioteca del Goethe-Institut e il programma di Artisti in Residenza portano cultura in albergo.
Il tema dell’anno 2014 è “Parentele elettive”.

.       Natura Alpina – natura e rilassamento.

Paesaggi montani come l’Hohe Munde o il Wetterstein, il parco naturale più grande dell’Austria (Naturpark Karwendel), il lago balneabile più caldo del Tirolo (Möserer See) e l’ecotopo di Wildmoos fungono da rifugio rilassante per distendere i sensi.
Il Culinarium Alpinum del “for Friends” Hotel di Mösern/Seefeld sarà in grado di fondere in maniera semplice e intuitiva paradossi apparentemente incompatibili: tradizione, rituali, qualità, fantasia, consapevolezza, piacere, eros. Unendo l’esperienza e l’estro di tre nomi illustri della gastronomia, Norbert Niederkofler (altoatesino, 2 Stelle Michelin, 4 cappelli e 19 punti Gault Millau al St. Hubertus), Maître de cuisine Rainer Gugl (Ristorante “Zur Kanne” del celebre Hotel Montana a Lech, 13 punti Gault Millau) e Sommelier Matthias Tanzer (Relais & Châteaux Spa Hotel Jagdhof) è nato un concetto basato su una cucina che rivaluta e celebra tutte le materie prime autoctone, regionali, a chilometro zero. Il focus verte indubbiamente su prodotti stagionali e tradizionali, reinterpretando i classici della cucina austriaca in maniera giovane, adattandola alle esigenze nutrizionali più attuali. Il territorio Austriaco non è per gli chef un limite bensì un continuo stimolo per nuove idee e conquiste.

For Friends Flat Rate 2014: Nel 2014 vale lo stesso prezzo per tutte le sistemazioni, ovvero il prezzo stagionale della categoria più conveniente. In altre parole: chi primo arriva meglio alloggia e potrà godersi il lusso di una delle due Roof Top Suite con sauna, soggiorno, Roof Top Garden e terrazza rivolta a sud al prezzo della camera più conveniente.

Numerose sono inoltre le prestazioni “For Friends” comprese. Prenotando una camera è compreso nel prezzo del pernottamento: la ricca prima colazione servita al tavolo, un variegato e completo programma di attività fisico, accappatoio, ciabattine, un servizio accorto e personalizzato 24 ore al giorno, servizio navetta e tante piccole attenzioni inaspettate.

La nascita del nuovo“ For Friends Hotel“ avviene sulle fondamenta del vecchio Hotel Mösererhof.  Originariamente si trattava di un maso del 1307 che fiancheggiava la più importante via di collegamento da Telfs attraverso Buchen nella Leutasch o attraverso Möser per Seefeld.  Nel 1972 fu edificato il Mösererhof che nel 1982 passò in mano a Johanna Mögle, tirolese di nascita, sposata con un uomo appartenente a una importante famiglia della gastronomia di Stoccarda. La figlia Anneliese condusse insieme al marito Reinhard Freninger il Mösererhof per 30 anni, prima di cederlo nel 2012 alla società Wolfgang Eders For Friends Hotel GmbH.  Wolfgang Eder è attivo nel campo del turismo da anni con grande passione, successo ed esperienza nell’ambito dello sviluppo di resort e destinazioni oltre alla gestione alberghiera e turistica.

Il “for Friends Hotel”, nel suo rifiuto quasi impertinente di un’immagine tradizionale ha tutte le carte in regola per essere un vero e proprio Hotel da sogno: la libertà di scelta gastronomica anziché la mezza pensione, la pace che prende il posto dell’animazione, il connubio tra ciò che è bello e accarezza l’anima e le attività che aguzzano il fisico unite ad un’esemplare attenzione alle esigenze dell’ospite ricalcano forme assolutamente innovative dell’accoglienza dove tutto è costruito su misura dell’ospite.

Per la stampa, approfondimenti, accrediti educational:

RAFFAELLI CONSULTING
COMUNICAZIONE // PUBBLICHE RELAZIONI
Via Buozzi 12 | 39100 – Bolzano
Egon Raffaelli
Tel.: 338 43 07 886
egon@raffaelli-consulting.com
www.raffaelli-consulting.com

Per informazioni relative a soggiorni:

For Friends Hotel
Am Wiesenhang 1
Austria – 6100 Mösern Seefeld (Tirolo)
Telefono: +43/(0)5212/20300
Fax: +43/(0)5212/20350
http://www.for-friends-hotel.at

 

 

Casale Belvedere, formazione e relax in un’antica cascina nella campagna umbro-marchigiana

Città di Castello (PG) – Imparare a gestire i gruppi e a migliorare il proprio rapporto con gli altri, trascorrendo una vacanza di assoluto relax in un antico casale immerso nel verde della campagna umbro-marchigiana. È l’originale formula dei corsi residenziali proposta da Casale Belvedere, location ideale per il relax e le attività formative di gruppo.

Casale Belvedere, infatti, è un fabbricato risalente al XVII secolo, ubicato a pochi chilometri da Città di Castello, interamente ristrutturato e destinato a ricettività turistica, attività di formazione e meeting aziendali. Il casale sorge su un poggio panoramico, circondato da boschi, da cui si domina la vallata circostante. Le operazioni di restauro hanno posto una cura particolare nel recupero e nel riutilizzo dei materiali originari, come mattoni, capitelli di pietra, travi lignee, serrature di ferro, con eleganti soluzioni che abbinano il fascino dell’antico al comfort contemporaneo. La struttura è dotata di cinque monovani e un bivani con bagno, accesso gratuito a internet e tv satellitari; due sale riunioni con videoproiettori e collegamento internet Wi-Fi; un laboratorio d’arte, una cucina comune, una taverna con forno a pietra adibita a sala da pranzo. All’esterno, vi è un giardino con piscina, spiazzi ombrosi, solarium, un terrazzo panoramico sul tetto e sentieri che attraversano il bosco di proprietà, per escursioni e passeggiate fino al torrente.

Due i corsi in programma, entrambi a numero chiuso. Il primo, “La conduzione dei piccoli gruppi” (dal 27 luglio al 3 agosto 2014), è rivolto a chi gestisce piccoli gruppi in ambito sociale, scientifico, amministrativo o artistico (psicoanalisti, psicoterapeuti, psicologi, medici, operatori sociali, giudici, docenti, formatori, artisti, musicisti, registi, manager, sindacalisti, ecc.). L’altro, “Le coppie e il figlio”, in programma dal 3 al 10 agosto, è rivolto a coppie con figli problematici, voluti o no, desiderati e mai arrivati, adottati, affidati, sottratti, ecc.. I corsi  saranno tenuti da Riccardo Romano, psicoanalista con funzione di training della Società Psicoanalitica Italiana. Sono previsti anche corsi di fotografia, musica e serate di osservazioni astronomiche. Oltre a quelli organizzati in proprio, la direzione di Casale Belvedere noleggia la struttura per corsi residenziali, workshop, seminari ed eventi curati da privati, enti di formazione o aziende.

Info e contatti

Cell: 347 4600990 / 347 5058010

Mail: info@casalebelvedere.net

Web: www.casalebelvedere.net

Exit mobile version