Il Giro d’Italia in RAI vincente grazie allo streaming satellitare

La RAI trasmette in diretta streaming il centesimo Giro d’Italia grazie ad un innovativo servizio di video broadcasting satellitare di Noitel Italia con Eutelsat…

Roma, 30 maggio 2017 – La centesima edizione del Giro d’Italia è stata vinta a Milano con grande emozione e determinazione da Tom Dumoulin, primo olandese vincitore di questo trofeo.

Il Giro quest’anno ha registrato un enorme successo mediatico superando la precedente edizione.

Milioni infatti i telespettatori attaccati agli schermi, milioni i fans social che hanno popolato il web di like e immagini. E migliaia i giornalisti presenti per raccontare in diretta il più grande spettacolo sportivo seguito in Italia e non solo.

Il 100esimo Giro d’Italia è partito dalla Sardegna, prima tappa isolana di 206 km, con copertura televisiva affidata alla RAI, il cui “segreto tecnologico” dello streaming video è stato garantito dall’operatore di telecomunicazioni Noitel Italia, partner di Eutelsat, principale carrier satellitare europeo.

Noitel Italia si è aggiudicata infatti la gara RAI, Radiotelevisione Italiana, per supportare con i propri servizi di streaming via satellite le riprese televisive dalla tappa di partenza e per tutto il giro, da nord a sud, con ben 21 tappe in località con scarso accesso veloce alla rete terrestre.

Le soluzioni di connettività via satellite di Noitel Italia hanno consentito alle troupe televisive della RAI di effettuare le dirette televisive via satellite in alta definizione per il web streaming utilizzando un sistema di trasmissione video Broadcasting denominato Noisat Live Newsspotter.

La copertura satellitare, disponibile ad alta velocità ovunque, ha offerto inoltre un accesso alla rete internet alla sala stampa ove i giornalisti hanno potuto raccontare dal vivo l’importante evento sportivo sfruttando le immagini video che provenivano anche da mezzi aerei collegati al sistema WiFi terrestre installato sui  mezzi in movimento.

Il servizio Newsspotter è stato erogato tramite il Satellite KA-Sat per trasmettere segnali video di qualità alta in diretta utilizzando banda internet riservata e garantita con copertura disponibile ovunque in Italia ed Europa.

Un sistema di trasmissione che prevede l’utilizzo di un’ apparecchiatura flycase, facilmente trasportabile e installabile ovunque, anche su un mezzo di trasporto per riprese in movimento, utile per eventi sportivi esterni ma anche all’interno di palazzetti sportivi.

La soluzione Noisat Live di  Noitel Italia comprende degli apparati di trasmissione, come parabola con auto puntante,  modem, illuminatore, e una piattaforma business che consente di attivare il servizio prenotando in autonomia la banda satellitare dedicata anche pochi minuti prima della diretta scegliendo la velocità e la qualità della trasmissione.

TV e service video, operatori video maker, associazioni culturali e sportive, federazioni sportive, organizzatori di eventi sono i principali utilizzatori della soluzione Noisat Live, che consente oggi di non avere confini nelle telecomunicazioni, siano esse su TV, radio o web.

 

###

 

Collegamento satellitare innovativo per le riprese televisive della Rai e del Giro d’Italia…

 

Parabola Tooway Noisat per riprese in streaming via satellite ovunque

Magdi Cristiano Allam presiede la giuria del Premio Penisola Sorrentina

Roma, 19 maggio 2017 – Magdi Cristiano Allam presiederà il comitato scientifico del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, promosso dall’ente di cultura e promozione sociale “Il Simposio delle Muse” e giunto alla ventiduesima edizione .

Il coraggioso giornalista, che da anni conduce una battaglia contro l’Islam radicale, è stato vicedirettore del Corriere della Sera, editorialista de Il Giornale e scrittore di libri di successo.

Egiziano di nascita, Magdi Cristiano Allam per cinquantasei anni ha creduto in un “Islam moderato”, fino a quando non è stato condannato a morte sia dai terroristi islamici sia dai “mussulmani moderatI”. Nel 2008 si è convertito al cattolicesimo (battezzato direttamente da Papa Benedetto XVI) e nel 2013 si è dissociato dalla Chiesa per la sua legittimazione dell’islam. È stato il primo giornalista a subire un procedimento disciplinare per “islamofobia” da parte dell’Ordine nazionale dei Giornalisti e a vincerlo.

Parlamentare europeo ha fondato il movimento politico “Io amo l’Italia”.

La kermesse sorrentina, organizzata e diretta da Mario Esposito, annuncia il tema dell’edizione 2017 che sarà “Comunicare l’arte”.

E a tal proposito così commenta Magdi Cristiano Allam, cui toccherà il compito di coordinare insieme all’organizzazione la definizione dei premiati e dei contenuti soprattutto nella sezione che il Premio riserva alla comunicazione:

“Comunicare l’arte dovrebbe essere la missione dell’Italia. Perché l’Italia è il forziere mondiale dell’arte, depositaria del più cospicuo patrimonio culturale dell’umanità

È  la via della rinascita e la chiave del successo del popolo italiano che, più di altri, incarna la capacità creativa incarnandosi nei più illustri geni delle varie manifestazioni dello spirito. Comunicare l’arte è valorizzare il nostro inestimabile tesoro occultato da un irresponsabile disinteresse.

Comunicare l’arte è l’appello del “Premio Penisola Sorrentina” per recuperare la certezza e l’orgoglio di chi siamo e riscattare il primato che la Storia ci ha riconosciuto. Comunicare l’arte è la scelta di vita dell’Italia che si vuole del bene e che, affidando all’arte il ruolo di locomotiva trainante dello Sviluppo, persegue la salvezza degli italiani” ha spiegato Magdi Cristiano Allam.

Il Premio si svolgerà ad ottobre prossimo a Piano di Sorrento, nel cuore della costiera sorrentina e ospita una serie di sezioni dedicate al cinema, alla musica, al giornalismo, alla letteratura e al teatro.

Anche quest’anno è prevista la partecipazione di celebri personaggi della cultura e dello spettacolo.

Nell’albo d’oro del riconoscimento si annoverano, tra gli altri, i nomi di Giancarlo Giannini, Fred Murray Abraham, Nicola Piovani, Walter Veltroni, Alberto Bevilacqua, Edoardo Sanguineti, Roberto Vecchioni, Vittorio Sgarbi, Carlo Lucarelli, Giulio Scarpati, Francesca Cavallin, Pippo Baudo, Luca Barbareschi, Leo Gullotta, Lino Banfi, Alessandro Sallusti, Toni Capuozzo, Giovanni Toti, Antonello Piroso, Mario Orfeo.

Per maggiori informazioni visitare il sito internet  www.premiopenisolasorrentina.com e la pagina Facebook www.facebook.com/PPSorrentina

 

###

 

Il noto giornalista presiederà la giuria del Premio culturale che si svolgerà a Piano di Sorrento

 

 

 

 

 

 

Il giornalista egiziano presiederà la Giuria del prestigiso Premio letterario e culturale

Ritorna il mitico “Drive In” nei teatri e nelle piazze d’Italia

“DRIVE IN è l’unico programma per cui vale la pena di avere la tv”.  Federico Fellini

Roma, 9 maggio 2017 – Il mitico Drive in, lo spettacolo che ha fatto ridere e divertire milioni di persone e diverse generazioni di italiani ritorna in scena e va in tour con uno spettacolo unico al mondo che si potrà ammirare nei migliori teatri, piazze e grandi club del mondo.

Lo spettacolo si chiamerà Drive In Reunion live ed andrà in tour in 25 date dal 3 giugno fino al 31 dicembre 2017.

Lo show previsto sarà di 110 minuti circa e sarà molto esilarante, con una band dal vivo che aprirà le danze del grande Drive In. La conduzione dello spettacolo sarà di Gianfranco D’angelo che a ritmo forsennato vedrà alternarsi sul palco le esibizioni dei singoli artisti con monologhi conosciuti e nuovi di:

Enrico Beruschi, Tinì Cansino, Sergio Vastano, Carlo Pistarino, Margherita Fumero e Nino Formicola (in arte Gaspare) una serie di esibizioni arricchite dalla presenza delle splendide Ballerine Fast Food Giorgia e Desirè, innescate dalla musica dal vivo di una band mozzafiato capitana dal Maestro Rossano Eleuteri autore di tutte le colonne sonore dello show, scritto e diretto dall’autore Carlo Pistarino.

La sceltta musicale prevede una serie di  hit-parade anni ’80 intervallata dagli “stacchetti” e dalle musiche originali del Drive In.
Un favoloso cocktail di divertimento fatto di cabaret, musica, amarcord e tanto divertimento.

Il Drive in avrà anche un allestimento scenografico brandizzato, la regia video di Claudio Viola che con il proprio staff tecnico riprenderà lo show in modo emozionale, con l’aiuto del fotografo ufficiale del Drive in reunion  live Claudio Ranalli.

Drive in Reunion live tour darà inoltre la possibilità a tutti tramite il contest “Salta sul Drive in”  di potersi esibire sul palco con gli attori del Drive in, inviando un video clip di max 1 minuto originale e che abbia come obiettivo finale promuovere il ritorno del Drive In Reunion live tour.

Il contest è aperto anche al pubblico normale che invece potrebbe vincere due biglietti gratuiti per una delle tappe del Drive In e anche una giornata di backstage insieme ai propri idoli.

Drive in è uno show organizzato e diretto da Gigi Liviero General Manager della Rock Concerti, agenzia che da sempre organizza concerti per grandi artisti e ne coordina il booking manangement.

“DRIVE IN è l’unico programma per cui vale la pena di avere la tv”.  Federico Fellini

Sebbene sia andato in onda per soli cinque anni, Drive In è diventato senza dubbio uno degli show televisivi più amati di tutti i tempi e a più di trent’anni di distanza è ancora nei ricordi e nei cuori del pubblico televisivo.

Non solo di chi lo ha vissuto “in diretta” negli anni ’80 ma anche di chi ha saputo, nel corso degli anni, apprezzarne l’originalità, l’innovazione e la creatività espressa da un’insuperabile concentrazione di talenti comici guidati da Antonio Ricci, riconosciuto genio della comunicazione televisiva.

Drive In “The Reunion”, riunisce per la prima volta dopo più di trent’anni, alcuni dei protagonisti dello show televisivo in uno spettacolo dal vivo di grande attrazione e divertimento:

GIANFRANCO D’ANGELO, il grande “Chef” di Drive In. Innumerevoli le sue imitazioni e parodie, da Pippo Baudo a Katia Ricciarelli, da Raffaella Carrà a Piero Angela passando dal Tenerone, al mitico Has Fidanken.

ENRICO BERUSCHI E MARGHERITA FUMERO, con le loro esilaranti parodie delle telenovelas e i loro sketch di vita familiare.

CARLO PISTARINO, lo scatenato autista di autobus e proprietario dell’omonima Agenzia Viaggi.

SERGIO VASTANO, il “Bocconiano” fuori corso, icona del rampantismo e della “Milano da bere” anni ’80. che con la propria band  caneterà e darà entusiasmo alla platea.

NINO FORMICOLA, in arte “Gaspare”, il fido assistente dell’ingenuo commissario Zuzzurro, l’indimenticabile Andrea Brambilla.

TINI’ CANSINO che con il suo charme darà un tocco di innocenza dolcezza a questo spettacolo UNICO!

Queste le prime date del tour:

  1. Il 3 giugno al Musical Academy di Terni,
  2. il 7 giugno al Teatro Nuovo di Ferrara
  3. il 16 giugno al Vip Village di Roma (zona Eur)

Ci saranno molte altre date in giro per l’Italia che si potranno trovare sul sito ufficiale www.driveinreunion.com, sulla pagina Facebook www.facebook.com/driveinreunion, sul canale ufficiale Youtube Driveinreunion official oppure sul booking management ufficiale della Rock Concerti all’indirizzo www.rockconcerti.it

Partnership Drive In:

Rock Concerti – Artisti italiani uniti – RosGroup  -Vipeventi – Vini Biagi – Gypsy Shows production –

 

il nuovo show live del Drive in in tutte le città del Mondo. http://www.driveinreunion.com/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

###

 

 

Contatti stampa:

Michela Pagliarone Mobile: +39 3495967982

Mail: mikidipaglia@yahoo.it

 

Rock Concerti
General manager Gigi Liviero +39.3397946153

gigi@rockconcerti.it

segreteria@rockconcerti.it

Ufficio Stampa :

 

Il Pianeta TV, l’ultimo saggio di Leandro Castellani sulla Tv

Milano, 2 maggio 2017 – Cos’è la TV veramente e chi l’ha inventata? Qual è il suo linguaggio e cosa ci comunicano le immagini? Cosa sono i generi televisivi e i format e che differenza c’è tra la vecchia tv e la neo-tv? La tv è buona o cattiva maestra? Queste sono solo alcune delle domande alle quali Castellani, noto autore e regista, risponde in maniera diretta quanto esauriente, nel suo ultimo saggio sulla Tv pubblicato dalla Caravaggio Editore, una panoramica essenziale delle tematiche che riguardano la comunicazione televisiva.

Un saggio sulla Tv di ieri e di oggi

Intitolato “Il Pianeta TV”, il saggio è arricchito dalla prefazione di un altro grande regista e autore, Giancarlo Governi, e ripercorre la storia della televisione a partire dalla sua invenzione, passando per la nascita della Rai (e, successivamente, per la creazione dei canali commerciali), fino ad arrivare ai giorni nostri.

Oltre un lucido resoconto sulla storia della TV, non mancano riflessioni dell’autore su quella che è stata l’evoluzione dell’innovativo “elettrodomestico”, evoluzione che, in certi casi, ha portato a un uso improprio di quello che sarebbe dovuto essere un mero strumento di intrattenimento e che invece ha sconvolto, in positivo ma anche in negativo, la vita di tutti, condizionandola pesantemente.

Eloquenti, in tal senso, le parole di Castellani: “[…] ricordati che dietro lo schermo del televisore c’è sempre qualcuno che ha già deciso di farti pensare come lui.

Il saggio continua con una sezione dedicata interamente al lavoro di Castellani, alle sue esperienze dirette vissute dall’interno di questo mondo, per poi concludersi con interessanti approfondimenti che spaziano dal rapporto tra TV e cinema a letture d’approfondimento, da aneddoti e retroscena inediti a citazioni pungenti di personaggi celebri, selezionate dallo stesso autore.

Chi è Leandro Castellani

Leandro Castellani è un noto autore-regista che opera fra TV, cinema e radio. È stato uno dei principali creatori dell’inchiesta storico-televisiva e dei programmi di testimonianze per i quali ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali. Dal Leone d’oro della Mostra del Cinema di Venezia al Premio Guglielmo Marconi, dal Premio della Critica al Festival di Monte Carlo al Prix Italia, dal Premio Chianciano della Critica Radiotelevisiva al Premio Frontino-Montefeltro e altri ancora. È l’ideatore del Teatro Inchiesta e di numerosi altri format di programmi culturali TV.

Fra le numerose inchieste TV da lui curate e realizzate ci sono L’enigma Oppenheimer (1965) e La bomba prima e dopo (1984). Ha diretto – e spesso anche scritto – parecchi sceneggiati televisivi, telefilm e TV movie fra i quali Le Cinque Giornate di Milano (1970), La gatta (1979), Se non avessi l’amore (1991).

Si è cimentato, sempre con successo, in quasi tutti i generi televisivi: dal teatro reinventato per la TV (Il Fausto di Marlowe, 1977) allo spettacolo musicale (Vai col liscio, 1974); dal giallo (Sul filo della memoria, 1972) al film TV d’impegno culturale (Tommaso d’Aquino, 1975). Inoltre, ha curato la regia della quarta e quinta serie della fiction televisiva Incantesimo (2001-2002).

Per il cinema ha diretto Il coraggio di parlare (1987) e Don Bosco (1988) con Ben Gazzara, Patsy Kensit, Karl Zinny, Laurent Terzieff e Raymond Pellegrin.

Il Pianeta TV” è ordinabile in libreria, o acquistabile nella versione ebook nei maggiori store online, a partire dal 5 maggio. Il libro sarà presente anche al Salone Internazionale del Libro di Torino, presso lo stand della Caravaggio Editore che, in occasione della fiera, pubblicherà online un contributo video realizzato appositamente da Leandro Castellani.

Riguardao il saggio “Il Pianeta” TV, 168 pagine, ISBN 9788895437675.

È un oggetto onnipresente. È in ogni casa. Talvolta perfino in ogni stanza. È un sottofondo costante che “tiene compagnia”, è fonte di informazioni, di intrattenimento, di divertimento e di emozioni. Fin dalla sua invenzione, la televisione è diventata una colonna portante della vita di moltissime persone, nonché un business con cifre da capogiro. È un bene? È un male? Rappresenta la salvezza o la perdizione? Niente di tutto ciò. O forse… Tutto questo e molto altro insieme. […] Un testo illuminante che, includendo anche una serie di considerazioni personali dell’autore, ci permette di osservare il tutto da più angolazioni, per comprendere appieno il variegato, stridente, controverso, torbido e sfavillante mondo della televisione.

Leandro Castellani: Pianeta TV, il suo ultimo saggio sulla tv

###

Contatti stampa:

info@caravaggioeditore.it

Tag: saggio sulla tv, saggio televisione, saggio sulla televisione, libro televisione, libro sulla tv, libro sulla televisione

L’attrice Francesca Cavallin nella giuria del Premio Penisola Sorrentina

“I premi servono a fare sistema in Italia”, dichiara l’attrice veneta che interpreta Pina nella fiction“ Di padre in figlia”  girata a Bassano del Grappa ed in onda in queste settimane su RAI 1 in prima serata

Piano di Sorrento (Na), 26 aprile 2017 – – Prosegue ed entra sempre più nel vivo l’organizzazione della 22a edizione del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, il prestigioso riconoscimento organizzato dall’associazione culturale “Il Simposio delle Muse” con la direzione artistica di Mario Esposito e dedicata ai protagonisti dell’arte, della cultura e dello spettacolo.

Nell’albo d’oro dell’importante Premio nazionale itinerante, la cui serata di gala si svolge ad autunno a Piano di Sorrento nel cuore della costiera sorrentina,  si annoverano grand i nomi come quelli di Giancarlo Giannini, Nicola Piovani, Walter Veltroni, Lando Buzzanca, Lina Sastri, Ron, Roberto Vecchioni, Lino Banfi, Leo Gullotta.

La segreteria organizzativa annuncia, anche per questa edizione, la partecipazione al Premio dell’attrice Francesca Cavallin, da sempre affezionata ospite della kermesse letteraria culturale, nella veste di componente della Giuria di qualità.

“La presenza di Francesca Cavallin nella giuria del Premio Penisola Sorrentina non fa che rinforzare l’immagine dell’eccellenza che ogni anno cerchiamo di rinnovare e portare avanti. Mi piace ricordare che Francesca Cavallin è una donna colta, laureata in Storia dell’Arte, e probabilmente da ciò trae una grande sensibilità per la cultura, che abbina al talento interpretativo di attrice”, dichiara il patron del Premio Mario Esposito.  

Francesca Cavallin fu premiata a Piano di Sorrento nel 2013 e da allora è diventata una graditissima ospite del Premio sorrentino fino ad essere scelta come madrina ufficiale nella edizione significativa  del ventennale, celebrata  a Piano di Sorrento nel 2015 e che vide premiato, tra gli altri, il papà dei conduttori televisivi: Pippo Baudo.

L’attrice ha vinto il Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”® come protagonista, insieme con Luca Zingaretti,  della fiction RAI “Adriano Olivetti la forza di un sogno”, prodotta dai Rai Fiction e Casanova Multimedia di Luca Barbareschi (anch’egli premiato con il “Penisola Sorrentina” nell’edizione 2016 nella veste di direttore artistico del teatro Eliseo di Roma).

Nel 2014 Francesca Cavallin, nota al grande pubblico anche per le sue brillanti interpretazioni ne “Il Generale Dalla Chiesa” con Giancarlo Giannini e “Tutta la musica del cuore”, entrò a far parte per la prima volta della giuria di qualità del Premio di Piano di Sorrento dove consegnò il riconoscimento all’amico e collega di sempre Giulio Scarpati, il dottor Lele Martini nella saga del “Medico in famiglia” in cui la bella attrice interpretava il ruolo di Bianca.

Ora Francesca è tornata con successo sul piccolo schermo nella fiction in onda su Rai 1 “Di padre in figlia”,  girata nei suoi luoghi natali, accanto ad Alessio Boni e Cristina Capotondi.

“Sono contenta di aderire all’invito del direttore del Premio Penisola Sorrentina Mario Esposito, che è sempre molto gentile.  Mi piace il fatto che questo Premio nasca con la poesia e che poi l’organizzazione sia riuscito a declinarlo anche in altre attività umane. Si parla tanto di fare sistema in Italia. Io credo che si possa iniziare a fare sistema proprio attraverso dei premi seri e qualificati come questo, perché il premio è un riconoscimento dell’altro, del talento, della capacità , dell’intelligenza”, dichiara l’attrice originaria di Bassano del Grappa recentemente impegnata anche in un’altra fiction Rai dedicata a Rocco Schiavone.

Per maggiori informazioni sul premio visitare il sito internet www.premiopenisolasorrentina.com.

 

###

 

 

Francesca Cavallin un bacio con Pippo Baudo durante la consegna del Premio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Francesca Cavallin sul podio del Premio

Il mitico “Drive In” torna in scena a Ferrara

Ritorna la comicità esilarante, il varietà, gli effetti speciali, le parodie, le gag, le barzellette, i tormentoni, la satira politica e la musica live del mitico spettacolo tv del Drive In. Una ricetta che ha sempre caratterizzato il programma-simbolo della televisione italiana degli anni 1980, che andrà in scena a Ferrara dopo 30 anni. 

“Drive In è l’unico programma per cui vale la pena di avere la tv.”  (Federico Fellini)                                               

Ferrara, 18 aprile 2017 – Mercoledì 19 aprile alle ore 12.00 presso Villa Horti della Fasanara di Ferrara verrà presentato, alla stampa ed ai rappresentanti delle istituzioni pubbliche e private, Drive In “The Reunion” il nuovo spettacolo di Drive In che andrà in scena in anteprima mercoledì 7 giugno presso “Il Teatro Nuovo” di Ferrara

Uno spettacolo inedito, imperdibile, un favoloso cocktail di divertimento, cabaret, musica live con band e un pizzico di amarcord. Drive In “The Reunion” riunisce, per la prima volta dopo più di trent’anni, alcuni dei protagonisti dello storico show televisivo in uno spettacolo dal vivo di grande attrazione e comicità.

Per farlo, Rock Concerti con l’Associazione Artisti Italiani Uniti, Ros Group e Gypsy Musical Academy, hanno deciso di scegliere proprio la città di Ferrara e in particolare Villa Horti della Fasanara, un Luxury Boutique Hotel poco distante dal Castello Estense e dal Palazzo dei Diamanti, uno dei luoghi più affascinanti e curati della città, in cui storia, arte e natura si intrecciano in una splendida cornice rinascimentale.

Dal 18 al 20 aprile infatti i protagonisti dello spettacolo, soggiorneranno e faranno le prove in questa affascinante location, ideale per chi è alla ricerca di un luogo tranquillo e inedito, a due passi dal centro storico.

Sebbene sia andato in onda per soli cinque anni, Drive In è diventato senza dubbio uno degli show televisivi più amati di tutti i tempi e a più di trent’anni di distanza è ancora nei ricordi e nei cuori del pubblico televisivo. Non solo di chi lo ha vissuto “in diretta” negli anni ’80 ma anche di chi ha saputo, nel corso degli anni, apprezzarne l’originalità, l’innovazione e la creatività espressa da un’insuperabile concentrazione di talenti comici guidati da Antonio Ricci, riconosciuto genio della comunicazione televisiva.

Biglietteria in Piazza Trento Trieste, 52 all’interno del Teatro Nuovo di Ferrara.
Per informazioni chiamare lo 0532-1862055 o scrivere alla mail biglietteria@teatronuovoferrara.com.

I PROTAGONISTI DEL DRIVE IN

tornanto sul palco live insime in TOUR LIVE nelle migliori città D’europa:

Gianfranco D’Angelo, il grande “Chef” del Drive In. Innumerevoli le sue imitazioni e parodie, da Pippo Baudo a Katia Ricciarelli, da Raffaella Carrà a Piero Angela passando dal Tenerone, al mitico Has Fidanken.

Enrico Beruschi e Margherita Fumero, con le loro esilaranti parodie delle telenovelas e i loro sketch di vita familiare.

Carlo Pistarino, lo scatenato autista di autobus e proprietario dell’omonima Agenzia Viaggi.

Sergio Vastano, il “Bocconiano” fuori corso, icona del rampantismo e della “Milano da bere” anni ’80, accompagnato con la sua band live in medley internazionali popolari per farvi divertire.

Nino Formicola, in arte “Gaspare”, il fido assistente dell’ingenuo commissario Zuzzurro, l’indimenticabile Andrea Brambilla.

Lo spettacolo della durata di 120’ circa, vedrà alternarsi sul palco le esibizioni dei singoli artisti con monologhi conosciuti e nuovi, arricchite dalla presenza di due splendide Fast Food con musica dal vivo come colonna sonora allo show in una hit-parade di pezzi anni ’80 intervallata dagli “stacchetti” e dalle musiche originali del Drive In.

Una sinergia di colori, luci, suoni e dolci ricordi allieteranno l’estate 2017 del pubblico più esigente e dei fan di personaggi che hanno fatto la storia della televisione italiana, Gianfranco D’Angelo, Enrico Beruschi, Margherita Fumero, Carlo Pistarino, Sergio Vastano e Nino Formicola: un prestigioso sestetto di attori dal carisma e dalla comicità contagiosa.

Il tour sarà accompagnato da una band live preparata dal maestro Rossano Eleuteri , principe del pop e degli arrangiamenti innovativi.

Il makeup sarà capitanato da Capelli & Company di Torino di Mauro Di Domenico

La Fotografia sarà dell’esperto e affermato Claudio Ranalli di Rieti

Mentre la regia sarà  seguita dall’esperto Claudio Viola che con il proprio staff seguirà tutto il tour live

Per la parte Tecnica il tour Drive In sarà seguito dai tecnici della Casa del Jazz Stefano Del Vecchio e Simone Saccomandi

L’allestimento del Tour è previsto dal 29 maggio al 3 giugno presso la Musical Academy di Terni dove solo su invito il 3 giugno alle ore 18 ci sarà l’anteprima assoluta.

Il booking management esclusivo mondiale dell’evento è affidato alla Rock Concerti, General Manager Gigi Liviero, tel. +39.3397946153, e-mail gigi@rockconcerti.it, sito internet www.rockconcerti.it.

 

Ritorna il Drive In a Ferrara

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

###

 

Ufficio Stampa  Michela Pagliarone

Responsabile Comunicazione Associazione Artisti Italiani Uniti

Mobile: +39 3495967982  Mail: mikidipaglia@yahoo.it

 

 

 

Festa doppia per il Natale Russo dei Vip

23 gennaio 2017 – È stata una festa di più giorni quella del Natale Russo che si è tenuta di recente al Grand Hotel Paradiso e che ha visto protagonisti diversi personaggi del mondo dello spettacolo. Un evento che è stato un vero e proprio pretesto per festeggiare, brindare e rilassarsi, con originali momenti di svago.

Ecco quindi, tra le montagne della Lombardia e del Trentino, avvistate l’ex velina Vera Atyushkina, la stilista Anna Chekunova, la pittrice e showgirl Ludmilla Radchenko e il marito Matteo Viviani, in arte una “iena”.

Giorni ricchi di divertimento, dove anche il lato glamour ha primeggiato. Nella splendida location del Grand Hotel Paradiso, situato al centro del Passo del Tonale e che spesso accoglie le star della tv e dello spettacolo, i quattro amici hanno trascorso giorni indimenticabili.

Tra passeggiate, cene, sedute di massaggi nel centro benessere, la voglia di festeggiare non si è mai fermata. La stilista Anna Chekunova, designer del brand Anna Jolie, ha provveduto anche a vestire per la serata di gala la sua amica Vera Atyushkina, con un meraviglioso abito rosso della sua collezione.

Matteo Viviani, la iena più famosa d’Italia, si è quindi goduto la compagnia della moglie e delle amiche della sua consorte. Giorni che hanno tenuto gli amici lontani dalla frenesia della quotidianità, dal rumore della città, assaporando momenti ricchi di spensieratezza e brindando il 7 gennaio al Natale ortodosso.

I meravigliosi abiti da red carpet, uniti alla suggestiva atmosfera, hanno resto questo Natale unico e hanno permesso di rigenerare le star che a breve saranno impegnate in importanti progetti: la stilista Anna vestirà numerosi vip e presenterà il suo libro; Ludmilla e Matteo, in attesa del figlio, accoglieranno il loro piccolo; l’ex velina Vera sarà occupata nella gestione di una società.

 

 

Carmelo Spina, le date da non perdere del tour del noto hair stylist

Milano, 3 gennaio 2017 – Carmelo Spina, il noto hair stylist internazionale, ha reso noto le prime date dei suoi appuntamenti e le sue prime grandi iniziative per l’anno 2017.

Lo scorso anno si è chiuso con importantissimi successi, tra cui la cerimonia di fine anno 2016 dell’Academy Carmelo Spina nella splendida cornice di Villa Ca’ Amata a Castelfranco Veneto ed il seminario tenuto presso il Cosmo Palace per una delegazione proveniente dalla Spagna.

Per il famoso hair stylist l’anno nuovo si apre il 15 gennaio 2017, con la sua partecipazione come docente presso la Top Model Ticino e, il 16 gennaio, sarà ospite in veste di giurato alla fiera Beauty Contest Expo di Bellinzona.

Grande protagonista invece, dal 21 al 23 gennaio 2017, in veste direttore artistico del Swiss Beauty Expo a Lugano, la fiera internazionale della bellezza, la più importante manifestazione del settore presente in Svizzera.

Durante la fiera sarà anche presentato, in anteprima mondiale, il nuovo phon firmato Carmelo Spina, nato in collaborazione con la storica azienda Johnson.

Ricca anche l’agenda anche per la Carmelo Spina Academy: le date di Milano sono 27 febbraio, 8 maggio e 25 settembre; per Treviso le date fissate sono il 30 gennaio, 6 marzo, 15 maggio e 2 ottobre; per Pordenone invece 29 gennaio, 5 marzo, 14 maggio e 1 ottobre. Confermata già la nuova cerimonia di chiusura messa in calendario per il 12 novembre 2017.

Gli ultimi show di cui è stato protagonista l’hair stylist sono stati ospitati in paesi emergenti come la Romania, il Portogallo, la Croazia, la Polonia, la Cina, la Giordania e l’Iran. Lunga anche la lista di titoli e collaborazioni importanti: Education form L’Orèal, diploma L’Orèal di esperto in forma e colore, stage presso la “Tony and Guy Academy”.

Nel febbraio 2014 entra anche a far parte della grande famiglia del marchio Vitastyle in qualità di tecnico stilista: la più totale fiducia da parte dell’azienda gli è valso l’incarico di rappresentanza del brand per la Svizzera, paesi Europei, extra-europei, per un totale di 35 paesi in tutto il mondo.

Altre date, nuovi appuntamenti e ulteriori notizie saranno comunicate a breve.

Per approfondimenti visitare il sito internet www.carmelospina.com.

 

###

 

Carmelo Spina, hair stylist
Carmelo Spina, hair stylist

A Lugano la prima edizione di Swiss Beauty Expo 2017

Lugano, 3 gennaio 2017 – La prima edizione di Swiss Beauty Expo si terrà al Centro Espositivo di Lugano dal 21 al 23 gennaio 2017.
La fiera internazionale si vuole porre come la più importante manifestazione del settore presente in Svizzera e sarà un’occasione unica per conoscere le grandi aziende del settore estetico.

Una kermesse che ospiterà due differenti aree dedicate rispettivamente al “Campionato Svizzero Make-up”, presentato dell’organizzazione e inserito in una specifica e bellissima cornice espositiva, e al “Campionato Svizzero Nail Design” in collaborazione con INJA (International Nail Judges Association), che sarà presente per la prima volta sul territorio elvetico

Durante le tre giornate della fiera, sul palco principale sarà allestito anche un ricco programma di spettacoli, conferenze, approfondimenti, che darà voce ai numerosi ospiti internazionali: trucco, nuove tecniche, nuovi protocolli professionali, momenti dedicati a numerose aree tematiche; saranno molte le sfaccettature presentate da artisti di fama mondiale.

Uno dei numerosi ospiti sarà Pablo, Art Director Gil Cagné, che sul palco di Swiss Beauty Expo truccherà la bellissima Miss Mondo Italia.

Una grande opportunità quindi per vedere le nuove tendenze di trucco, ammirare i veri protagonisti internazionali e scoprire le ultime novità nel mondo dell’estetica e della cosmetica. Per ogni categoria ci sarà anche un premio per il prodotto/servizio più innovativo: i vincitori si aggiudicheranno un’opera dell’artista internazionale Manuela Mollwitz.

La copertura mediatica è garantita da tutti i partner presenti all’evento: giornali, radio, televisioni, agenzie di pr e stampa.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet www.swissbeautyexpo.ch.

 

###

 

SWISS BEAUTY EXPO

Diventa virale il post degli “auguri piu’ belli d’Italia”

Firenze, 2 gennaio 2017 – È un post di auguri ai lavoratori ed agli onestista spopolando sui social in queste ore, toccando il cuore di tanti.

Gli auguri sono opera del cantautore toscano Christian Palladino che li ha pubblicati sulla sua pagina Facebook (www.facebook.com/christianpalladinoofficial), e sono stati definiti “i più belli d’Italia“. A solo poche ore dalla pubblicazione la lettera ha cominciato ad essere condivisa ed a spopolare sul web raggiungendo oltre 3.000 like, 400 commenti e oltre 400 condivisioni.

Questo il post integrale degli “auguri più belli d’Italia”:

“Buon feste a tutti ma soprattutto a chi diventando grande ha smesso di crederci.

Alla signora di Manduria, incontrata qualche giorno fa all’ ospedale di Sarzana, sola, accompagnata da una pensione sociale pari all’ affitto di casa che non può riscaldare e preferisce passare le feste nel caldo letto di un’ infermeria.

A tutti gli ambulanti che passeranno le notti al freddo per provare a vendere qualcosa in più e poi multati per uno scontrino non fatto, ai fornai, lavoratori operosi che in questo periodo raddoppieranno le ore di veglia per portare avanti la “baracca”, ai musicisti che lavoreranno a capodanno ed ai locali che li ospiteranno, sperando che gli ispettori Siae possano essere più buoni a Natale e preferire un caffè ad una penale.

tutti i militari che passeranno le feste lontani dalle famiglie, lontani dai caldi abbracci delle loro donne e le donne degli uomini, lontani/e dai figli, con l’ illusione di poter guadagnare di più ma poi qualcuno decide di convertire in ore quelle notti trascorse senza nemmeno una carezza.

Ai giornalisti, soprattutto quelli freelance e mal pagati, chinati sulla scrivania nelle notti che verranno per coprire il foglio del giornale.

Buone feste ai vecchi nelle case di cura, sperando che non vengano maltrattati da alcuna assistente frustrata, ai figli dei divorziati che forse preferiscono festeggiare per strada anziché dividersi tra uno e l’altro, alle donne maltrattate da compagni ubriaconi ed egoisti che berranno dalle botti confondendo la nascita del bambinello con il Dio Tavernello.

Buone feste ai parcheggiatori abusivi che in questi giorni lavoreranno come muli pur di portarsi il pane a casa, ai filippini con le rose, ai magrebini con i calzini, alle prostitute sbattute al freddo della notte, col dolore nel cuore ed il ricordo del sole.

Buone feste ai gay, donne vestite da uomini ingannate nell’aspetto e dalla finta società, buone feste ai portatori di handicap e dignità, a chi lotta per la salute e a chi la salute non basta.

Buone feste alla povera gente che non sa vivere senza soldi e ai ricchi che riescono a vivere senza tasche.

Buone feste a chi ha imparato ad amarsi e ad amare qualsiasi simile senza derubarlo.

Buone feste quindi a tutte le persone buone, che a prescindere dal ruolo che hanno, sappiano dare valore umano ad un fratello”.

 

###

 

 

Una lettera dedicata alla gente comune
Exit mobile version