Arriva a Milano l’AquaLaughter, Benessere e Risate in Acqua dal 5 ottobre

Aqualaughter, risate ed esercizi fisici in acqua

Milano, 30 settembre 2015 – Per la prima volta a Peschiera Borromeo, dal 5 ottobre prossimo, promosso da Quadrifoglio Swim & Fitness, arriverà l’ AquaLaughter, la nuovissima disciplina che unisce risate e allegria all’ esercizio fisico in acqua.

Risate in acqua: benefici che si sommano e si moltiplicano

Grazie al concetto rivoluzionario dell’ AquaLaughter si moltiplicano i benefici dell’esercizio fisico e delle risate in acqua praticandoli insieme: l’idea infatti alla base dell’ AquaLaughter (si legge “àcqua-làfter” e significa “risate in acqua“) è da un lato amplificare i benefici dell’esercizio fisico in acqua, moltiplicando la vitalità e l’energia che si ottengono quando lo si pratica e, dall’altro, permettere di rendere più facili, più frequenti e di far durare più a lungo anche nella vita di tutti i giorni le risate, il buon umore e l’allegria grazie ad una combinazione di tecniche di risate condizionate durante l’ attività motoria.

Spensieratezza, libertà, goduriosa fatica, fanciullezza, voglia di giocare, relax, allegria, non mi sento giudicato, vitalità“ sono i benefici ottenuti e raccontati da alcuni partecipanti ai quali era stato chiesto di riassumere in una parola la sessione fatta a Caluso, Torino, il 26 aprile scorso.

La risata è la migliore medicina, ci dice da sempre la saggezza popolare e i benefici delle risate e dell’esercizio fisico trovano ormai molti riscontri scientifici.

Le ricerche confermano

Rilascio di neurotrasmettitori correlati al benessere psicofisico (endorfine, serotonina, noradernalina, dopamina), rilascio di oxitocina, l’ormone delle relazioni più solide, più ossigenazione del cervello, migliore circolazione sanguigna e linfatica, riduzione di cortisolo e adrenalina, associati allo stress e rafforzamento del sistema immunitario sono i risultati ottenibili grazie agli esercizi ed al buonumore.
L’esercizio fisico in acqua produce insomma vitalità ed energia istantanee ma nonostante ciò si ride poco e si fa poca attività fisica rendendo la depressione e l’obesità delle malattie fin troppo comuni.

I benefici di unire esercizio fisico in acqua e risate sono tangibili: “Erano 20 anni che non entravo in acqua per la paura. Il pensiero di sperimentare la risata in acqua me ne ha dato il coraggio” afferma Maria, partecipante di una sessione di AquaLaughter fatta sul lungomare di Lignano.

Per gli istruttori di Aquafitness, il focus principale, durante una sessione AquaLaughter®, è il divertimento dei partecipanti e proprio: “Stimolante, fantasioso e creativo. Meno stress per le mie prestazioni. Cambio di focus: far divertire divertendomi” ci ha detto Laura, istruttrice AquaGym durante il corso fatto a Bibione Terme l’aprile scorso.

L’ AquaLaughter è già stata presentato, con corsi di formazione e tournées, in una decina di città come Torino, Milano (Piscina Quadrifoglio di Peschiera Borromeo, dove da domenica prossima sarà possibile praticarlo), Abano Terme, Monfalcone (sessioni AquaLaughter i mercoledì 8:15, 9:45, 19:30 – tel. 0481 711918 – arcanuoto.monfalcone@gmail.com), Bibione, Spilimbergo, Grado, Lignano, Maniago ed in luglio a Firenze al più grande evento acquatico d’Europa, gli AquaFitness Days 2015, organizzato dalla European Aquatic Association.

Risate in acqua AquaLaughter in calendario fino a fine 2016: oltre ai seminari, eventi che spaziano dal Worldwide Aquathon Day, il 14 novembre, ad un corso di certificazione in Slovenia, in dicembre, agli Holistic Days della EAA, in aprile 2016.

Per la prima volta a Peschiera Borromeo, dal 5 ottobre prossimo sarà possibile praticarlo tutte le domeniche, dalle 11:15 alle 12:00.

Gli appuntamenti da non perdere:

Dove:
Quadrifoglio Swim and Fitness
Quando:
– domenica 5 ottobre 2015 ore 11:15
– poi tutti le domeniche ore 11:15
Costo:
– adulti: sessione singola 12€, 8 sessioni 70€
– bambini fino a 12 anni: sessione singola 5€, 8 sessioni 30€
– special price per famiglie (2 adulti 2 bambini tutti presenti e ridenti in vasca): sessione singola 25€
Info e iscrizioni:
– tel.: 02 5470037
– email: info@quadrifoglio.it
– facebook: Quadrifoglio Swim and Fitness


A Milano Arriva l’AquaLaughter: Acqua, Esercizi e Risate per Stare in Forma in Allegria

Milano, 4 settembre 2015 – Per la prima volta a Milano, il 12 e 13 settembre prossimi, arriverà l’ AquaLaughter®, la nuovissima disciplina che unisce risate e allegria all’ esercizio fisico in acqua.

Grazie al concetto rivoluzionario dell’AquaLaughter si moltiplicano i benefici dell’esercizio fisico e delle risate praticandoli insieme: l’idea infatti alla base dell’ AquaLaughter® (si legge “àcqua-làfter” e significa “risate in acqua“) è da un lato amplificare i benefici dell’esercizio fisico in acqua, moltiplicando la vitalità e l’energia che si ottengono quando lo si pratica e, dall’altro, permettere di rendere più facili, più frequenti e di far durare più a lungo anche nella vita di tutti i giorni le risate, il buon umore e l’allegria grazie ad una combinazione di tecniche di risate condizionate durante l’ attività motoria.

Spensieratezza, libertà, goduriosa fatica, fanciullezza, voglia di giocare, relax, allegria, non mi sento giudicato, vitalità sono i benefici ottenuti e raccontati da alcuni partecipanti ai quali era stato chiesto di riassumere in una parola la sessione fatta a Caluso, Torino, il 26 aprile scorso.

La risata è la migliore medicina ci dice da sempre la saggezza popolare ed i benefici delle risate e dell’esercizio fisico sono orami dimostrati da seri riscontri scientifici.

La scienza è infatti sempre stata d’accordo su questo punto: rilascio di neurotrasmettitori correlati al benessere psicofisico (endorfine, serotonina, noradernalina, dopamina), ossigenazione del cervello, migliore circolazione sanguigna e linfatica, riduzione di cortisolo e adrenalina associati allo stress e rafforzamento del sistema immunitario sono i risultati ottenibili grazie agli esercizi ed al buonumore.
L’esercizio fisico in acqua produce insomma vitalità ed energia istantanee ma nonostante ciò si ride poco e si fa poca attività fisica rendendo la depressione e l’obesità delle malattie fin troppo comuni.

L’unione di esercizio fisico in acqua e risate sono tangibili e dimostrati: “Erano 20 anni che non entravo in acqua per la paura. Il pensiero di sperimentare la risata in acqua me ne ha dato il coraggio” afferma Maria, partecipante di  una sessione di Aqualaghter fatta sul lungomare di Lignano.

E’ anche un interessante cambio di paradigma per gli istruttori Acquafitness, perché il focus della sessione non è più la prestazione atletica ma il divertimento: “Stimolante, devo riflettere di nuovo, non ci sono gli automatismi dell’aquafitness. Meno stress per prestazioni mie. Cambio di focus: far divertire invece che coreografia aquafitness perfetta” ci  ha detto Laura, istruttrice AquaGym durante il corso fatto a Bibione Terme l’aprile scorso.

L’AquaLaughter è già stata presentato, con corsi di formazione e tournées, in una decina di città come Torino, Abano Terme, Monfalcone, Bibbione, Spilimbergo, Grado, Lignano, Maniago ed in luglio a Firenze agli AquaFitness Days 2015, il più grande evento acquatico europeo organizzato dalla European Aquatic Association,

Per la prima volta a Milano il 12 e 13 settembre prossimi sarà possibile imparare l’Aqualaghter in due giornate complete, o si potrà anche solo sperimentarlo in una sola giornata o nella sessione serale gratuita del sabato.

Questi gli appuntamenti di Milano da non perdere:

Dove:
– Centro Sportivo Quadrifoglio a Peschiera Borromeo (MI)

Quando:
– 12-13 settembre dalle 8:30 alle 19:30 per gli allievi istruttori e aperto a chi vuole imparare a farlo
– sabato 12 settembre dalle 17:15 alle 18:00 – gratis per tutti
– domenica 13 settembre dalle 17:15 alle 18:00 – gratis per i soci della piscina

Per chi:
– Istruttori di Aquafitness per diventare istruttori AquaLaughter® certificati: web – facebook;
– Leader Yoga della Risata per diventare AquaLaughter® Leader certificatiweb – facebook;
– chiunque sia interessato a scoprire come la risata in movimento produce più energiavitalità e divertimento nella vita di tutti i giorni: web – faceboook.

Info e Iscrizioni:
– http://aqualaughter.org – info@aqualaughter.org
– AquaLaughter – Georges Toscani 348.7800861 – Sabina Gerin 338.1784116
– Laughter Yoga – Silvia Mecca – info@silviamecca.it 339.1106955
– AquaFitness – Angelo Cattaneo – angelo@joytrainer.it 333.7317074

Bonus:
– Per chi si iscrive dicendo di aver letto questa notizia sconto del 10%

Come depurarsi, dopo le vacanze, con il gel di Aloe Vera

Roma, 17 agosto 2015 – In vacanza, si sa, non  vogliamo seguire regole proprio per rilassare completamente corpo e mente. Non importa cosa questo comporterà, tanto a settembre (o al rientro in città) provvederemo a rimediare ai danni subiti.

Ci ritroviamo così con qualche chilo di troppo anche solo dopo delle brevi vacanze e questo non ci va proprio giù!

Quest’anno possiamo anche non disperare perché finalmente è stato messo a punto un programma facile e veloce che permette a tutti di ritornare in forma smagliante.

Bastano infatti solo 9 giorni per rinnovare il corpo con un programma mirato a base di Aloe Vera.

Il gel di Aloe Vera è altamente depurativo, drenante, idratante, nutriente,  completo di vitamine, aminoacidi e di tutto ciò che il nostro organismo richiede quotidianamente. L’assunzione del gel di Aloe Vera in determinate dosi permette il lavaggio di tutti gli organi interni eliminando quindi tutte le tossine e le scorie che sono accumulate nel nostro organismo permettendo così la perdita dei liquidi trattenuti e quindi di molti centimetri.

Questi i sintomi quando il nostro corpo è intossicato: cattiva digestione, gonfiore addominale e degli arti inferiori, mancanza di energia, insonnia , irritabilità,  pelle spenta e impura.

A rimediare a tutti questi danni è stato studiato e sperimentato un programma di depurazione a livello mondiale, che garantisce ciò che promette e che è stato denominato C9 .

Il  gel di  Aloe Vera contenuto nel programma C9 permette di eliminare tutte le tossine che abbiamo accumulato nel corpo durante le vacanze e dopo aver seguito il programma di 9 giorni si sarà mutato completamente l’aspetto e anche l’umore, perché è stato provato che il gel di Aloe Vera agisce anche sulla psiche.

Si avrà una pelle luminosa, si sarà snello e raggianti, con più energia e la mente più limpida (e questi sono solo alcuni degli effetti raccolti  dalle testimonianze delle persone che hanno già seguito il C9).

E’ consigliato eseguire il programma C9 due o tre volte l’anno proprio per detossinare l’organismo, magari nei cambi di stagione e anche dopo Natale, ed è stato scientificamente provato che le tossine nei nostri organi provocano “l’inflammaging”  (infiammazione cellulare latente)  che a lungo andare potrebbe degenerare in patologie molto gravi.

Quindi se prendiamo l’abitudine di “lavare” il nostro corpo anche all’interno e non solo all’esterno non potrà farci altro che bene.

Con il C9 in soli 9 giorni si potrà rinnovare il proprio corpo e la propria mente, tutti lo noteranno e non potranno che dirci che le vacanze quest’anno ci hanno fatto veramente bene!

Per saperne di più sul programma depurante C9 visitare il sito internet www.aloeveraebenessere.com

###

 

 

Maria Cristina Ligorio

Manager FLP  e Coach del Benessere

www.aloeveraebenessere.com 

Nasce la Prima Collana di Libri Dedicata all’Agni Yoga (l’ Energia per la Trasformazione Individuale)

Nasce una nuova collana di ebook che riporta le conoscenze millenarie dell’antica pratica dell’Agni Yoga, …

Milano, 27 luglio 2015 – Lo yoga è una disciplina che ha ormai conquistato una sua ben meritata fama e un numero di estimatori molto elevato. Molti però non conoscono l’Agni Yoga, una sintesi delle antiche credenze orientali e del pensiero occidentale moderno, un ponte tra spiritualità e scienza.

Diversamente dagli yoga precedenti, l’Agni Yoga non è un sentiero di disciplina fisica, di meditazione o ascetismo, ma è un percorso da mettere in pratica nella vita quotidiana. E’ lo yoga dell’energia del fuoco, della consapevolezza, del pensiero responsabile. Insegna che l’evoluzione della coscienza planetaria è una necessità urgente e che, mediante lo sforzo individuale, è un’aspirazione che l’umanità può realizzare. Afferma l’esistenza della Gerarchia di Luce e del centro del Cuore come collegamento con la Gerarchia e con i mondi lontani.

L’Agni Yoga è l’insegnamento privilegiato per chiunque desideri accelerare il proprio percorso evolutivo, per porsi al servizio dell’evoluzione dell’umanità e del Pianeta. Requisito richiesto a chi desideri approfondire l’Agni Yoga è la disponibilità ad applicare alla propria coscienza e alla propria vita quotidiana le tre qualità del Fuoco: purificazione, trasformazione e creatività. Tutto l’insegnamento invita all’autodisciplina e al lavoro costante sulla propria coscienza. L’Agni Yoga è Etica Vivente in quanto richiede l’ applicazione alla propria vita di ciò che si è compreso alla luce dell’Insegnamento, in un continuo processo di trasformazione del proprio quotidiano.

Benché non sia sistematizzato in ordinario, l’Agni Yoga è un insegnamento che aiuta chiunque a scoprire indicazioni morali e spirituali da cui imparare a governare la propria vita, contribuendo in tal modo al “Bene Comune”.

E’ possibile oggi affrontare l’intero percorso di insegnamento dell’Agni Yoga attraverso una nuova collana che KKIEN Publishing International rende disponibile in versione ebook, offrendone la sua completa conoscenza. Dal primo volume “Foglie del giardino di Morya” all’ultimo “Sovramundano” i temi dell’Agni Yoga vengono affrontati e successivamente ripresi nei vari testi, in un processo di progressiva illuminazione, da cui la realtà risulta trasfigurata. È così che progressivamente si determina un vero e proprio cambiamento nella filosofia di vita di ciascuno, all’insegna dei valori del mondo sottile, che la filosofia orientale chiama “mondo delle cause”, dove si preparano gli avvenimenti di domani.

L’insegnamento dell’Agni Yoga fu dettato da Helena Roerich che, parlando del ruolo dell’individuo nell’evoluzione spirituale dell’uomo, scrisse: “Il contributo maggiore che possiamo offrire consiste nell’espansione della coscienza e nell’ampliamento e arricchimento del pensiero che, insieme alla purificazione del cuore, rafforza le nostre emanazioni. Perciò, innalzando le nostre vibrazioni, ripristiniamo la salute e tutto ciò che ci circonda”.

Per visualizzare il piano generale della collana si può andare a questo indirizzo web: http://www.kkienpublishing.it/wpccategories/agni-yoga/

Per ricevere maggiori informazioni sulla collana si può invece scrivere alla mail info@kkienpublishing.it.

 

Una sindrome di demenza trattabile: l’idrocefalo cronico normoteso dell’adulto

Idrocefalo normoteso dell’anziano: la demenza che non è demenza, ma è trattabile

Una sindrome di demenza trattabile: l’idrocefalo cronico normoteso dell’adulto

Mercoledi 27 maggio 2015 – Sala Colucci, Centro Congressi della Camera di Commercio – Corso Venezia 47/49, Milano, h 17:00 – 20:00

MILANO, 26 Maggio 2015 – In data 27 Maggio, presso il centro Congressi della Camera di Commercio di Milano alle ore 17.00 si terrà un incontro aperto a Medici e al pubblico dedicato alla patologia dell’Idrocefalo Cronico Normoteso nell’anziano. L’evento, organizzato e coordinato dal professor Giovanni Broggi è rivolto a tutti i pazienti che soffrono di disturbi dell’equilibrio e della memoria e ai loro famigliari, ai medici di medicina generale, neurologi, neurochirurghi, geriatri, neuropsicologi, psicogeriatri, neuroradiologi e esperti di medicina neuroriabilitativa e punta l’attenzione sull’importanza di un corretto approccio diagnostico perché, secondo i più recenti studi epidemiologici sull’argomento, la condizione di “malattia sommersa” che ancora circonda l’idrocefalo normoteso potrebbe portare a sottostimare il numero complessivo dei casi.

L’Idrocefalo normoteso dell’anziano è una malattia meno conosciuta della malattia di Alzheimer, eppure rappresenta una percentuale attorno al 20% del totale delle demenze diagnosticate negli over 65, cioè interessa l’1.5% di tutta la popolazione con età superiore a 65 anni.

Spesso i sintomi (difficoltà nel camminare, deficit cognitivo, incontinenza) sono confusi con quelli dell’Alzheimer, del Parkinson o di altre forme di demenza senile, perché più comuni. ma, a differenza delle altre demenze che sono spesso irreversibili, l’idrocefalo è curabile.

Il percorso diagnostico è pertanto decisivo: una diagnosi errata può significare per il paziente la limitazione all’utilizzo di una terapia inadeguata con conseguente condizione di incurabilità. Alcuni test clinici permettono di sospettare la diagnosi corretta, che viene poi convalidata con esami neuro-radiologici ed altri accertamenti strumentali.

Così un percorso che dal medico di famiglia porti al neurologo, e eventualmente al neurochirurgo, si traduce nella maggioranza dei casi in un esito positivo. La neurochirurgia offre, ai pazienti affetti da idrocefalo normoteso, prospettive di ottima cura che, a fronte di una diagnosi corretta e tempestiva, sfiorano la quasi totalità dei casi. L’intervento neurochirurgico consiste nel posizionamento, all’interno del cranio, di un catetere di piccole dimensioni connesso a una valvola regolabile, e facilmente gestibile, che ripristina la circolazione del liquido cefalo-rachidiano, drenando l’eccesso nella cavità addominale, dove i suoi componenti di proteine e elettroliti possono essere riassorbiti e riutilizzati

Prof. Giovanni Broggi

PROGRAMMA

 

Italiani e salute: uno su due si rivolge al web per risolvere i suoi problemi

Il “dottor Web” si conferma una soluzione a cui sempre più italiani ricorrono per trovare spiegazione e rimedi ai loro problemi di salute: secondo i risultati dell’ultima indagine di Dottori.it, il 49,1% della popolazione ammette di usare spesso internet alla stregua di un vero e proprio consigliere del benessere.

Il portale che riunisce i medici specialisti italiani (www.dottori.it) ha chiesto all’Istituto di ricerca Demoskopea di intervistare un campione rappresentativo dell’universo di riferimento in Italia, pari a circa 37milioni di individui tra 18 e 65 anni. Nonostante gli appelli a un uso prudente quando si parla di salute, internet rimane un punto di riferimento per molti italiani. Il 22,4% ha addirittura ammesso di averlo usato almeno una volta al mese nell’ultimo anno per trovare risposte a dubbi e problemi inerenti alla sfera della sanità.

Ma per quali disturbi si usa maggiormente la rete per reperire informazioni? I problemi alimentari svettano in cima alla classifica delle risposte e ben il 42,7% degli intervistati li indica come oggetto della loro ricerca online. Seguono le malattie dermatologiche che sono state segnalate dal 39,7% del campione intervistato. A dimostrazione del fatto che il sesso e i disturbi all’apparato riproduttivo siano ancora un tabù per molti italiani, il 28,5% di chi ha risposto ha ammesso di cercare nel web un’alternativa al faccia a faccia con il proprio medico. Questa percentuale sale addirittura al 37,7% fra le donne, meno interessate alle allergie rispetto agli uomini (34,7% contro 45%).

Alla rete ci si rivolge quasi esclusivamente per la salute propria: l’87,6% indica se stesso come persona per cui si cercano le informazioni online. Il 29,6% lo fa invece per il proprio partner e il 21,4% per un altro familiare. I figli sono l’eccezione, quando si tratta di loro sono molte meno le persone disposte a cercare rimedi e risposte in rete (19,6%).

Gli italiani, stando allo studio, ripongono molta fiducia in ciò che trovano online: ben più della metà degli intervistati (62,8%) ha risposto di fidarsi abbastanza di ciò che trova sul web. Solo l’1% ha risposto di non credere affatto a ciò che legge in rete.

«Internet è senz’altro la più grande fonte di informazioni che l’uomo ha a sua disposizione. Ma quando si parla di medicina e della propria salute, può essere pericoloso utilizzarlo al posto di un dottore. – dichiara Vito Ciardo, General Manager di Dottori.it Rivolgersi al proprio medico di base o a uno specialista rimane l’unica cosa giusta da fare quando si ha un problema e la rete può essere lo strumento giusto per rintracciare il professionista più competente. Anche i medici ormai sono consapevoli dell’importanza del web e si stanno mettendo al passo coi tempi per trovare in rete un contatto quanto più immediato possibile con i loro pazienti.»

«Nello studio che abbiamo realizzato per il portale Dottori.it – ha dichiarato Stefano Carlin, Amministratore Delegato di Demoskopea abbiamo osservato come le donne si confermino le più attente ai temi della salute e come siano loro quelle che consultano maggiormente il web per il loro benessere. Nella fascia d’età compresa tra i 25 e i 34 anni, sale al 26,9% la percentuale di chi dice di usare molto spesso la rete per i suoi problemi di salute. Anche il grado di istruzione influisce molto in questo tipo di comportamenti ed è tra i laureati si registra un ricorso più frequente al web.»

MEDICINA ESTETICA: LE NUOVE FRONTIERE DELLE TECNOLOGIE LASER PRESENTATE IN ITALIA, IN ANTEPRIMA EUROPEA.

Nella giornata di sabato 4 ottobre il mondo della chirurgia estetica si è data appuntamento a Monza per conoscere in anteprima le novità tecnologiche di settore. L’evento è stato organizzato da BI-Medica presso la sala convegni del Centro Analisi Monza e i laser presentati sono frutto dell’innovazione tecnologica studia dall’azienda americana Sciton. Le tematiche illustrate a medici e chirurghi estetici riguardano il campo dei trattamenti mini-invasivi di photo-aging, lassità cutanee, adiposità localizzate e cellulite.

Sono state molte le novità presentate. In primis CELLUSMOOTH laser di nuova generazione per il trattamento della cellulite, a seguire BBL-FOREVER-JOUNG una procedura a luce pulsata utilizzata per riattivare la produzione di collagene e lo studio correlato realizzato dalla Standford University School ed infine HALO, primo e unico laser ibrido al mondo che si distingue poiché prevede l’applicazione di due lunghezze d’onda diverse, ablativa e non ablativa. Queste le tre grandi novità al servizio della medicina estetica che si distinguono nel settore per essere altamente performanti e garanti di risultati ottimali.

L’anteprima europea di sabato 4 ottobre si contestualizza nell’attuale tendenza ad interventi e trattamenti meno invasivi: questa la motivazione principale che ha decretato il crescente successo della medicina estetica in questi ultimi anni con un trend destinato ad aumentare alla luce delle nuove tecnologie. Infatti sono sempre meno le persone che ricorrono al bisturi per migliorare il proprio aspetto, preferendo “trattamenti light”. Il problema degli inestetismi attualmente è sempre più sentito non solo dalle donne ma anche dagli uomini; oggi grazie alla ricerca in campo medico e tecnologico, è possibile farvi fronte senza sottoporsi ad interventi chirurgici invasivi, riducendo i rischi correlati e senza dover affrontare un lungo periodo post operatorio, invalidante e doloroso.

Sono intervenuti al convegno quattro autorevoli docenti: il Dr. Franco Perego, Specialista in Chirurgia Plastica, il Dr. Umberto Giaroli, Specialista in Dermatologia, il Dr. Antony Campo, Specialista in Dermatologia, il Dr. Sergio Blumenblat referente dell’azienda americana Sciton che ha messo a punto queste tre nuove tecnologie presentante in Italia grazie all’azienda rivenditrice Bi-medica.

Ottobre è il Mese del Benessere Psicologico SIPAP

Torna per il sesto anno consecutivo il Mese del Benessere Psicologico, l’importante campagna di sensibilizzazione e promozione della cultura psicologica organizzata dalla Società Italiana Psicologi Area Professionale (Sipap). Un’iniziativa che ha acquisito sempre più consensi da parte della popolazione e delle stesse Istituzioni locali, tanto da raggiungere quest’anno oltre 130 Comuni di 16 Regioni italiane: Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Marche, Umbria, Abruzzo, Calabria, Sicilia, Sardegna.

Cesare Bocci è il testimonial del Mese del Benessere Psicologico SIPAP 2014

Le consulenze e i seminari, come sempre gratuiti per tutto il mese di ottobre, sono diretti a promuovere la cultura psicologica e ad informare i cittadini su tematiche d’interesse psicologico, mettendo al centro dell’attenzione la prevenzione e le cure psicologiche proposte esclusivamente da professionisti abilitati e in aggiornamento continuo. Sarà messo a disposizione dell’utenza un centralino unico nazionale aperto dal 23 settembre ed un apposito sito internet, per tutta la durata del mese di ottobre. La finalità è di mettere in contatto l’utenza e gli specialisti psicologi associati alla Sipap che aderiscono al progetto; gli stessi che offriranno gratuitamente le loro competenze nelle in sempre più Comuni e Regioni italiane.

Ben tre le novità di questa edizione per quanto riguarda la comunicazione dell’iniziativa: la prima è l’adesione dell’attore Cesare Bocci al ruolo di testimonial di questa sesta edizione. Il popolare attore, sensibile alle iniziative di carattere sociosanitario ed in particolare a quella della Sipap. La seconda è l’adesione del Segretariato Sociale RAI alla campagna, tramite la messa in onda su tutti i canali Rai tv e web di uno spot della Sipap per la promozione della cultura del benessere psicologico. La terza è la possibilità di prenotare consulenze e seminari direttamente dal sito internet www.mesebenesserepsicologico.it <http://www.mesebenesserepsicologico.it>  o www.sipap.it <http://www.sipap.it> nelle ventiquattro ore, sette giorni su sette.

Ecco le modalità per prenotare una consulenza o un seminario:

 

  1. tramite centralino i cittadini potranno telefonare dalla rete fissa al numero verde 800.76.66.44, mentre dai telefoni cellulari potranno comporre il 333.40.271.40. Il centralino opererà dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10:30 alle ore 17:30 e per il suo tramite gli utenti potranno avere i riferimenti per prendere appuntamento per una consulenza psicologica con lo psicologo più vicino o per prenotare la partecipazione ai moltissimi seminari in calendario.

 

  1. attraverso il sito internet www.mesebenesserepsicologico.it <http://www.mesebenesserepsicologico.it/>  o www.sipap.it da cui si accederà alla possibilità di prenotare le consulenze e/o i  seminari gratuiti.

Per consultare il calendario completo e le sedi dei seminari o per individuare i recapiti dei professionisti, basterà visitare il sito internetwww.mesebenesserepsicologico.it <http://www.mesebenesserepsicologico.it/>  o www.sipap.it ttp://www.sipap.it>

I seminari sono diretti ad affrontare i temi che maggiormente interessano la società contemporanea, anche in base alle indicazioni ricevute dall’utenza nelle edizioni precedenti: dai conflitti di coppia, all’educazione dei figli, dalla tristezza eccessiva alla paura che può bloccare, dalle dipendenze da sostanze e/o da gioco d’azzardo ai possibili significati dei comportamenti alimentari abnormi, dalle problematiche collegate alla crisi sociale e lavorativa alla prevenzione della violenza domestica.

L’iniziativa offre anche un vasto panorama di tematiche che affrontano i tanti disagi esistenziali, il difficile incontro tra maschile e femminile, l’integrazione e la realizzazione del singolo, la cura delle problematiche legate all’infanzia e all’adolescenza, i disagi e le opportunità della terza età, le perversioni. Gli psicologi che partecipano al progetto sono circa 500 distribuiti nelle sette regioni interessate. I seminari circa 550.

La Sipap – Società Italiana Psicologi Area Professionale – è stata la prima associazione di psicologi e psicoterapeuti liberi professionisti in Italia. Nata nel 1995 con la finalità di rappresentare gli psicologi che svolgono la libera professione, è apartitica, non ha scopo di lucro e svolge attività di promozione e utilità sociale. L’associazione è presente con proprie sedi o propri riferimenti in numerose regioni d’Italia.

 

 

 

Scarica gli allegati selezionati
bocci testimonial sipap 1… (310 Kb)

Download , Elimina

bocci testimonial sipap 2… (210 Kb)

Download , Elimina

Messaggi – Contatti – Calendario – Opzioni – PEC webmail – Logout

Copyright © 2014 – Aruba S.p.A. – tutti i diritti riservati

Exit mobile version