Industria 4.0: da oggi la posta arriva in tabaccheria grazie a Posthello!city

PostHello!City è il primo servizio a portare le poste in tabaccheria e negli esercizi commerciali, ed è fra i primi ad essere certificato “Industria 4.0”, che mette la tecnologia 4.0 alla portata di tutti grazie al vantaggio fiscale dell’ iper-ammortamento del 250% per chi lo acquista…

Roma, 9 marzo 2017 – Grazie alle nuove tecnologie da oggi la posta sbarca in tabaccheria ed in centinaia di esercizi commerciali in tutta Italia. Si chiama PostHello!City ed è l’innovativa soluzione di AGS che porta i servizi postali nelle tabaccherie e nei negozi di tutta Italia. Fiore all’occhiello di questo nuovo servizio è l’essere fra i primi ad avere la certificazione della completa rispondenza a tutti i requisiti della normativa “Industria 4.0” previsti dalla Legge di Bilancio 2017.

Questo per gli esercenti si traduce nell’accesso ad uno dei benefici fiscali previsti dalla normativa recentemente varata dal Governo, che prevede l’iper-ammortamento del 250%.

La Legge di Bilancio 2017 ha infatti previsto supporti economici tangibili agli investimenti nella tecnologia che porta reali vantaggi e competitività, descrivendo però rigorosamente i requisiti per l’accesso al beneficio fiscale dell’iper-ammortamento.

Le perizie giurate e i pareri rilasciati ad AGS da affermati professionisti certificano che chi adesso acquista PostHello!City può beneficiare del vantaggio dell’iper-ammortamento, che in pratica significa abbattere il costo del 60%.

PostHello!City è il frutto di un progetto strategico voluto dal management di AGS S.p.A. per mettere a disposizione alcuni dei servizi tipici di un Ufficio Postale negli esercizi commerciali fra i più diffusi in Italia: le tabaccherie.

Il vantaggio per l’utente è che per effettuare alcune operazioni molto comuni, come ad esempio inviare una raccomandata o spedire un pacco, non sarà più costretto a recarsi “in Posta”, ma potrà farlo presso la tabaccheria o l’esercizio abilitato più vicino, in orari più estesi e senza fare code.

Usare PostHello!City è molto semplice ed intuitivo, perché nella progettazione si è pensato a come permettere anche a un utente con scarsa familiarità con le tecnologie di usufruire a pieno dei servizi messi a disposizione.

“Quando abbiamo progettato PostHello!City” – dichiara Giuseppe Maselli, Business Unit Manager di AGS – “abbiamo pensato a come rendere la tecnologia più avanzata di semplice fruizione, per portare vantaggi ai Cittadini, e abbiamo ottenuto un eccellente riscontro fin da subito; adesso i sistemi evoluti che ne costituiscono il cuore “premiano” ulteriormente chi decide di offrire questi servizi ai propri clienti, perché gli consentono di godere di un grande vantaggio fiscale, che riduce significativamente l’investimento effettivo da sostenere”.

PostHello!City è un servizio in continua evoluzione, che presto si arricchirà di nuovi servizi e vantaggi per i cittadini nelle migliaia di ”PostHello!City Point” che saranno presto presenti in tutta Italia.

Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.posthellocity.it

 

 

Advanced Global Solutions AGS S.p.A. è un’azienda Italiana fondata nel 1998 che offre servizi, soluzioni informatiche e tecnologiche innovative. Una realtà affermata nel panorama nazionale grazie alle partnership consolidate con aziende leader di mercato, quali Xerox, Poste Italiane, HP e Dell. Nata come azienda di Consulenza IT, negli anni ha diversificato le attività, ampliando le competenze di una squadra composta da oltre 400 risorse. AGS è certificata ISO 9001:2008

PostHello! e PostHello!City sono marchi registrati di Advanced Global Solutions AGS S.p.A.

 

###

 

Contatti:

AGS S.p.A. – Ufficio Marketing

Via Figino, 20 – 20066 Pero (MI)

Tel. 02.9455.4000 Fax 02.9455.4020

E-mail: Marketing@ags-it.com

 

 

Compagnia delle Opere Sharing: protagonisti i grandi imprenditori, per capire il futuro

Milano, 6 marzo 2017 –Prestigiosi protagonisti del mondo imprenditoriale, dell’università e della ricerca nei grandi convegni di apertura di Cdo Sharing a Milano, dal 9 al 10 marzo prossimi, negli spazi del MiCo, Milano Congressi.

Arrigo Berni (Moleskine), Marco Biasin (Fruttaweb.com), Barbara Cimmino (Yamamay), Antonio Civita (Panino Giusto), Massimo Doris (Banca Mediolanum), Paolo Garavaglia (Trenord), Maximo Ibarra (Wind Tre), Andrea Pontremoli (Dallara), Mario Preve (Riso Gallo). Sono solo alcuni dei prestigiosi protagonisti che giovedì 9 e venerdì 10 marzo, a Milano, daranno vita a Cdo Sharing 2017, l’evento che chiamerà a raccolta duemila imprenditori, professionisti e manager da tutta Italia.

Cdo Sharing è uno spazio innovativo dedicato alla condivisione di conoscenze e di esperienze professionali, confronti e dialoghi sullo sviluppo delle imprese, approfondimenti tematici e occasioni di networking.

Le due giornate saranno caratterizzate anzitutto da 8 Sharing View, grandi convegni di apertura dedicati alla comprensione delle principali sfide economiche e imprenditoriali di oggi per le aziende e che vedranno la partecipazione di un panel di livello internazionale con protagonisti del mondo dell’impresa, dell’università e della ricerca.

Al centro delle Sharing View saranno dunque gli snodi centrali per lo sviluppo, quali la produttività, la digital transformation, il passaggio generazionale, le nuove modalità di comunicazione, la formazione, la sharing economy e la lettura degli indicatori.

Le Sharing View di giovedì 9 marzo 2017, ore 15.30

  • Fabbrica con vista – La manifattura italiana alla ricerca della produttività perduta
    MASSIMO CARBONIERO, Presidente Ucimu
    LUIGI SERIO Professore di economia e gestione delle imprese Università Cattolica MI
    ANDREA PONTREMOLI, Amministratore Delegato Dallara
  • Buy now or bye bye! – Internet, Web marketing, Social, e-Commerce: la Digital Transformation nella PMI
    GREGORIO AVERSA, Founder & CEO Aversashoes
    MARCO BIASIN, Co-Founder & CEO – Fruttaweb.com
    GIULIO FINZI, Segretario Generale Consorzio Netcomm
  • Dopo di me…ancora io? – Passaggio generazionale e inter-generazionale nelle piccole, medie e grandi aziende
    CLAUDIO DEVECCHI, professore Dip. di Scienze dell’economia Università Cattolica MI
    MASSIMO DORIS, Amministratore Delegato di Banca Mediolanum S.p.A.
    MARIO PREVE, Presidente Riso Gallo
  • La comunicazione autentica nell’era della post verità – Un’impresa per il bene di tutti
    BRUNO MASTROIANNI, Docente di Comunicazione, Pontificia Università della Santa Croce
    PAOLO BRIVIO, Caporedattore Italia-Caritas
    PAOLO GARAVAGLIA, Direttore comunicazione Trenord

Le Sharing View di venerdì 10 marzo 2017, ore 9.30

  • L’impresa di cambiare: la trasformazione digitale – La digitalizzazione trasforma le aziende e le aiuta a crescere
    • ROBERTO CANDIOTTO, Professore associato, Dipartimento Studi Economia e Management,
      università del Piemonte orientale
    • MARCO MORÈ, Presidente Crotti Antincendio
    • ALESSANDRO MORINI, CEO Morini Rent
  • Non ho quasi più niente, ma uso tutto – Il vero impatto della sharing economy sulla vita e lo sviluppo delle nostre imprese
    • NICOLA DANTI, Europarlamentare
    • DAVIDE GHEZZI Fondatore di Zego
    • JACOPO MUZINA, Socio Copernico holding e responsabile partnership e business development
  • Formazione: certezza di valore – Giovani, professioni e imprenditori: chi insegna, chi impara
    • BARBARA CIMMINO, Responsabile Ufficio Prodotto e Linea Basic di Yamamay
    • ANTONIO CIVITA, Amministratore Delegato Panino Giusto
    • RAFFAELE FABBROCINI, Presidente Consvip
  • Quo vendo? – Leggere gli indicatori per conoscere il proprio mercato e soddisfare i clienti
    • ARRIGO BERNI, ?Amministratore Delegato Moleskine
    • ERNESTO LANZILLO, Senior Partner responsabile Mid Market Sector, Deloitte in Italia
    • SIMONE PAGANI, Direttore pianificazione e controllo e supporto al business Fratelli Beretta Spa

Le due giornate di Cdo Sharing, che saranno aperte dalle View, proseguono con gli Speech e i Lab, appuntamenti dedicati alla scoperta delle eccellenze italiane e all’approfondimento di tematiche settoriali o comuni a più settori.

Il programma completo di View, Speech e Lab su www.cdosharing.it

 

###

Contatti stampa:
Ufficio Stampa Cdo – Nicola Varcasia

email: varcasia@cdo.org

mobile 338 478 7575

 

Bernhard Scholz, Presidente Compagnia delle Opere

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Compagnia delle Opere lancia Sharing: capire il presente per condividere il futuro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Compagnia delle Opere lancia Sharing: un luogo innovativo per condividere il futuro

Milano, 3 marzo 2017Giovedì 9 e venerdì 10 marzo, negli spazi del MiCO, a Milano, si svolgerà Cdo Sharing 2017, l’appuntamento aperto a imprenditori, professionisti e manager di tutta Italia, quest’anno dedicato a: “Condividere il futuro”. Duemila partecipanti, 8 grandi convegni, 21 conversazioni imprenditoriali, 27 laboratori e una serata speciale in diretta Facebook gli ingredienti di questa nuova edizione.

Cdo Sharing è uno spazio innovativo dedicato allo scambio di conoscenze e di esperienze professionali, confronti e dialoghi sullo sviluppo delle imprese, approfondimenti tematici, occasioni di networking e nuovi contatti.

Gli appuntamenti in programma si svolgono in modo semplice, interattivo e coinvolgente.

Alle ore 15 di giovedì 9 marzo il dialogo si apre con 4 Sharing View, grandi convegni dedicati alla comprensione delle principali sfide economiche e imprenditoriali di oggi per le aziende, quali la produttività, la digital transformation, il passaggio generazionale e le nuove modalità di comunicazione. Si prosegue con una sessione di incontri diretti tra i partecipanti, suddivisi in Sharing Speech e Lab.

Negli Sharing Speech si dialoga con i protagonisti dell’eccellenza imprenditoriale italiana, mentre negli Sharing Lab, tavoli di lavoro qualificati con un numero ristretto di partecipanti, si approfondiscono temi settoriali tra i quali turismo, edilizia e manifatturiero, o comuni a più settori, quali l’Open Innovation, welfare aziendale e le tecniche di vendita.

La prima giornata si concluderà, a partire dalle 20.30, con l’Assemblea Generale Cdo dal titolo: “Riscoprire un compito”, aperta a tutti e trasmessa in diretta Facebook.

Sarà una serata ad alta densità di innovazione e cultura, con testimonianze eccellenti dal mondo delle imprese, del non profit, dell’educazione e dello spettacolo, con la partecipazione straordinaria di Giacomo Poretti, del trio Aldo Giovanni e Giacomo.

I lavori riprendono venerdì 10 marzo alle 9.30, con 4 Sharing View dedicate ad altrettanti pilastri dello sviluppo possibile: la formazione dei giovani, la valutazione dei “numeri” in azienda e del mercato, l’impatto della sharing economy sulle imprese e un ulteriore approfondimento della trasformazione digitale. L’evento si conclude con la seconda sessione di Speech e Lab.

Il panel di questa due giorni della condivisione conterà su relatori prestigiosi dal mondo dell’impresa, della ricerca e della società. Tra loro: Arrigo Berni (Moleskine), Marco Biasin (Fruttaweb.com), Barbara Cimmino (Yamamay), Antonio Civita (Panino Giusto), Massimo Doris (Banca Mediolanum), Maximo Ibarra (Wind Tre), Gianpiero Lotito (Facility Live), Francesco Meneghetti (Fabbrica Digitale), Simone Pagani (F.lli Beretta), Andrea Pontremoli (Dallara), Mario Preve (Riso Gallo), Fabio Zaffagnini, (Rockin’ 1000).

Gli argomenti affrontati nel corso di Cdo Sharing sono il frutto del lavoro di un Board Tecnico Scientifico che raccoglie e promuove gli spunti provenienti dagli incontri e dalle iniziative della Compagnia delle Opere sul territorio, promotrice dell’evento.

 

###
Contatti stampa:

Ufficio Stampa Cdo – Nicola Varcasia

varcasia@cdo.org

mobile 338.4787575

 

Compagnia delle Opera lancia Sharing: un luogo innovativo per condividere il futuro. A Milano dal 9 al 10 marzo 2017

La Compagnia delle Opere per la prima volta al Made Expo di Milano

L’Associazione Cdo Edilizia, la federazione associativa della Compagnia delle Opere, sarà presente per la prima volta come espositore all’evento clou del mondo delle costruzioni, in programma a Fieramilano Rho dall’8 all’11 marzo (Pad. 6 – stand M42). Elena Stoppioni, presidente Cdo Edilizia: «Concentriamo le nostre energie sulle opportunità di sviluppo»

Milano, 2 marzo 2017 – Cdo sarà presente come espositore a Made Expo, l’evento più importante del settore, in programma a Fieramilano Rho dall’8 all’11 marzo. È una prima assoluta per Cdo Edilizia, la federazione associativa della Compagnia delle Opere che raggruppa gli imprenditori operanti nel settore delle costruzioni.
In uno stand dedicato, Pad. 6 –M42, saranno tanti i soci ed i partner di Cdo Edilizia protagonisti del Made Expo.

«Da tempo concentriamo le nostre energie a individuare e promuovere, a partire dai bisogni dei soci, quei driver che possano generare sviluppo e crescita – osserva Elena Stoppioni, presidente della Federazione Cdo Edilizia – e, per il nostro settore questo significa economia circolare, efficienza energetica, riqualificazione dei condomini, digitalizzazione del settore, nuove forme di collaborazione. La partecipazione a Made vuole essere un un’indicazione di valore per tutti i nostri associati».

A Made Expo, Cdo incontrerà le storie di imprese che guardano alla nuova sostenibilità che saranno raccontate durante l’evento Village24 promosso dal Sole 24 Ore dal titolo: “LE DIMENSIONI E LA COMPLESSITÀ DELLA SOSTENIBILITÀ – Prospettive del progettare e costruire nel rispetto dei confini ecologici e sociali”, in cui Stoppioni sarà relatrice a fianco del guru del green, Norbert Lantschner, già ideatore e fondatore dell’Agenzia Casaclima di Bolzano (9 marzo ore 10.00 – Padiglione 10 Stand H24 – H30).

Durante l’evento Bsmart! del 9 marzo (ore 11.00 – padiglione 1) si parlerà di riqualificazione dei condomini e di rigenerazione urbana in un “Viaggio tra modelli innovativi: attori del mercato, protocolli d’intervento, meccanismi d’incentivazione e l’informazione al condominio”, e Marco Bolis, Direttore di CO22, racconterà del primo Cohousing cittadino di Corso XXII marzo a Milano.

Fare squadra al fine di alzare sempre più l’asticella della qualità, delle competenze e del valore offerto al mercato” questo sta a cuore ad Annalisa Ferrazzi, Marketing Manager in Harley&Dikkinson Finance, che porterà l’appena varato “Manifesto della riqualificazione condominiale” durante il workshop “E ORA RISTRUTTURIAMO I CONDOMINI! Normativa, incentivi, opportunità per amministratori, tecnici e cittadini” (Village24, 10 marzo ore 14.30 – Padiglione 10 Stand H24 – H30)

Grande attenzione alla Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro, tra i temi trasversali e rappresentativi della filiera. Osserva Simona Frigerio, titolare assieme al fratello Enrico di Impresa Frigerio, Linee Vita e Sistemi Anticaduta: «La sfida consiste nell’accompagnare i progettisti, gli RSPP e i committenti nella scelta del prodotto migliore e maggiormente adatto alle singole esigenze». Una sfida che ha portato l’azienda a dotarsi di un ufficio tecnico competente a disposizione dei clienti e in grado di consigliare la soluzione più idonea in base alle esigenze di ogni singolo progetto.

Alberto Capitanio, presidente Cdo Bergamo, una sede territoriale da sempre molto presente nel settore, afferma: «La Cdo Bergamasca partecipa a Made Expo per presentare al mercato internazionale l’esperienza di “Mastri” il marchio di qualità della filiera edilizia bergamasca, nata dall’esperienza del Tavolo insediato presso la Camera di Commercio. Bergamo, del resto, nonostante i 10 anni della più grave crisi di mercato della storia, annovera ancora ben 21.000 imprese iscritte alla CCIAA con Codice Ateco afferente alla filiera e oltre 9.000 professionisti attivi. Un esercito di imprese desiderose di crescere e contribuire a creare un nuovo rinascimento per l’economia e il territorio».

Nella filiera grande attenzione al mercato immobiliare. Mirko Minetti, di Minetti Immobiliare: «La persistente crisi del mercato immobiliare italiano ha fatto maturare in noi la convinzione che fosse necessario pensare diversamente: per questo, pur continuando la nostra attività sia di agency sia di real estate sul territorio nazionale nel 2012 abbiamo iniziato ad organizzarci per intercettare i potenziali clienti anche al di fuori dei confini italiani. Acquisito questo focus abbiamo costruito un network di relazioni estere allo scopo di “importare” investitori dall’estero ed “esportare” investitori italiani all’estero».

Dunque anche uno sguardo attento all’internazionalizzazione: Cdo Edilizia al riguardo ha appena avviato CoBuilding, un progetto per l’internazionalizzazione che consente di incontrare opportunità nei mercati esteri direttamente in Italia, tramite la creazione di un catalogo di imprese che viene proposto direttamente ai buyer.

«Essere a Made per noi significa condividere il futuro», sintetizza, Antonio Ilardi, AD Fintur.
E Condividere il futuro è anche l’evocativo titolo di Cdo Sharing 2017 che si svolge negli spazi del MicO, sempre a Milano, il 9 e 10 marzo, con duemila imprenditori, professionisti e manager da tutta Italia. www.cdosharing.it

 

###

 

Per informazioni
Elena Stoppioni
edilizia@cdo.org

 

 

In Toscana le imprese che lavorano per l’arte, la cultura e la storia

Firenze, 15 febbraio 2017 – Si chiamano “TBA Holidays” e “TBA Real Estate”, e sono 2 imprese che, grazie alla tecnologia, lavorano in favore della cultura, della storia e del turismo in Toscana.

Due imprese che rappresentano 2 divisioni della Tuscany Business Agency (www.tuscanybusinessagency.com), molto attive sul territorio: “TBA Holidays“, la piattaforma di prenotazioni on-line completamente innovativa nel metodo di presentazione, e “TBA Real Estate“, la divisione immobiliare che da ora affianca la piattaforma di promozione e che promuove la compravendita delle dimore storiche in Toscana.

Già molte strutture hanno sposato il progetto e stanno aderendo a questa nuova “piazza interattiva” vicina alle imprese locali.

Il fondatore, Aldo Gottardo, afferma che “la missione principale della divisione immobiliare è la rivalorizzazione e il recupero di borghi e dimore storiche situate nel territorio, ponendo la fiducia come punto cardine di tutto il progetto”.

Un primo importante accordo di collaborazione è stato stipulato con la famiglia Ricasoli Firidolfi e prevede la ricerca di potenziali acquirenti interessati al recupero e riutilizzo fedele di un monumento tra i più importanti della zona: il Castello di Montegrossi, situato a Gaiole in Chianti e che domina con la sua mole il territorio circostante.

Spiega Gottardo: “Il nome Montegrossoli (Montegrossi) deriva dal personale germanico Grossolo, il che lascerebbe presuporre un’origine longobarda dell’insediamento e ne collocherebbe, di conseguenza, la nascita tra il VII e VIII secolo. Le prime notizie del fortilizio risalgono al 1007 come proprietà dei figli di Ridolfo dai quali discesero i Firidolfi e Ricasoli, e fu il punto di forza della catena di fortificazioni voluta dall’imperatore Barbarossa”.

“Fu più volte assediato dagli Aragonesi nel 1478 e dall’esercito di Carlo V° nel 1530 e faremo tutto il possibile per veicolare l’interesse e riportare agli antichi splendori questo vero gioiello della storia antica che si trova nel cuore del Chianti classico” conclude orgoglioso Gottardo.

 

 

###

 

Per info:

real-estate@tuscanybusinessagency.com
web: www.tuscanybusinessagency.com

 

 

La Puglia che non ti aspetti esporta in America benessere e scienza erboristica 4.0

Bari, 9 febbraio 2017 – Non solo pasta, olio e vacanze. La Puglia continua a veder crescere la propria popolarità all’estero e come accade oramai da alcuni anni, a trainare la positiva tendenza si sono aggiunti speciali “cavalli di battaglia” (ai più forse sconosciuti ndr). Dall’agroalimentare, che resta il punto forte per antonomasia dell’export regionale, si è passati in breve tempo ad altri comparti come la meccatronica, l’abbigliamento e il manifatturiero leggero.

Oggi all’incremento del “Made in Puglia” contribuisce anche il comparto del benessere naturale.

A farsi notare all’estero nel settore salutistico, un laboratorio erboristico in provincia di Bari che da trent’anni produce e commercializza integratori alimentari estratti da piante officinali, rimedi naturali nel sostegno e nella prevenzione di numerosi disturbi psicofisici. Punto fermo in Italia per farmacisti, medici e naturopati, la realtà pugliese, Forza Vitale (www.forzavitale.it), il nome del marchio, adesso inizia ad attirare su di sé le attenzioni degli americani, incuriositi dalle sue peculiarità.

Tre le parole chiave del laboratorio pugliese: ricerca, innovazione e sfida.

Si tratta dei nostri marchi di fabbrica” – dice Vito Cannillo, amministratore dell’intraprendente realtà pugliese – “ovvero dei motivi che hanno destato l’interesse dei nostri clienti prima in Italia poi all’estero. La nostra peculiarità è stata da sempre quella di saldare un settore frettolosamente associato solo ai concetti di tradizione e consuetudine, alle tecnologie più moderne e alle sfide più esaltanti, sempre amalgamati da una visione olistica della salute. Con un pallino fisso in testa: esplorare frontiere ancora sconosciute per codificare nuovi traguardi scientifici per il benessere psicofisico dei nostri clienti”.

Ecco che così nel laboratorio pugliese si possono incontrare attrezzature di ultima generazione per il settore, tra microscopi, cromatografi, spettrofotometri ed evaporatori capaci di far nascere un modello di scienza erboristica “4.0” fatta di virtuose interconnessioni tra saperi. Nel laboratorio pugliese oggi dialogano stabilmente nanotecnologie, biotecnlogie e testi erboristici secolari insieme a supporti neuronali virtuali per testare ad esempio vantaggi e nuovi utilizzi delle piante officinali per il benessere naturale.

Li vengono eseguiti quotidianamente processi produttivi d’avanguardia (leggi estrazione dei principi attivi dalle erbe officinali) capaci di generare integratori alimentari con meccanismi d’azione di estrema efficacia.

L’incontro tra passato e futuro ci ha sempre caratterizzati ed entusiasmati permettendoci di far convivere spagyrica e nanotecnologie, internazionalizzazione e attenzione alla tradizione. Il risultato è un’azienda erboristica dove il potere delle piante si dota di moderni supporti restando naturale e sostenibile“.

Questi tratti peculiari forse sono anche frutto dello speciale “melting pot” presente nel laboratorio fondato alla fine degli anni 80 da un ricercatore italo americano, il Dott. Joseph Cannillo, di ritorno in Italia dopo 35 anni di studio e lavoro negli States e attualmente Direttore Scientifico del laboratorio.

Oggi quell’azienda molto attiva anche nel campo della formazione (da citare le partnership con le Università di Bari, Catania e Camerino) è gestita da Vito Cannillo, figlio del fondatore e non ancora quarantenne (altro elemento in controtendenza rispetto alla media italiana ndr) e fa di questo modello il proprio tratto saliente e il proprio slogan che recita non a caso “scienze antiche e tecniche moderne”.

Si tratta di elementi che hanno presto attirato l’attenzione del mondo salutistico americano e dato il via alle esportazioni negli USA con positivi riscontri sulla qualità degli integratori alimentari pugliesi, sui processi produttivi e sulle attività di ricerca.

Tutte caratteristiche che hanno poi permesso al laboratorio pugliese di superare senza affanni ad inizio febbraio, l’ambito test dell’ FDA (Food and Drug Administration), l’ente governativo statunitense dipendente dal Dipartimento della Salute che controlla l’ingresso sul mercato U.S.A. di farmaci, integratori, alimenti e attrezzature mediche.

Un risultato senza dubbio positivo per il settore se si pensa agli stringenti requisiti richiesti dai sistemi di controllo americani e un sinonimo di assoluta qualità per i gli integratori alimentari “4.0” del laboratorio barese tra le poche realtà del comparto ad aver ottenuto questo tipo di visto, l’unico nel Mezzogiorno d’Italia.

Un traguardo che rafforza la presenza degli integratori pugliesi negli States, paese da sempre molto attento al settore del benessere naturale e sicuramente un’orgoglio per chi li produce.

Con i nostri prodotti” – dichiara infine Cannillo – “esportiamo anche il nostro modello di ricerca, il nostro impegno e le capacità organizzative di una realtà locale che senza i fasti della Silicon Valley riesce a diventare modello di innovazione e qualità all’estero”.

 

 

 

###

 

Forza Vitale Italia Srl
Ufficio Comunicazione

Dott. Sabino Ferrucci 393 885 3750

 

Terremoto, “Progetto Donnaimpresa” a sostegno delle imprese femminili delle zone terremotate

Roma, 23 dicembre 2016 – Sei storie di donne, sei storie di quella piccola imprenditoria femminile italiana messa a dura prova dai traumi del terremoto che tra agosto e ottobre hanno colpito diverse aree del centro Italia.

Ristoranti, allevamenti, aziende, piccole attività locali. Queste sono le storie di Agata, Michela, Amelia, Silvia, Tamara e Valentina, che rappresentano i sei obiettivi che SKS365 Foundation ha scelto di sostenere nella loro ripartenza con il “Progetto Donnaimpresa”, in occasione del Natale 2016.

Sei storie di imprenditoria femminile vissute ogni giorno tra Accumoli, Norcia, Castelraimondo, Amatrice, Pieve Torina e Preci, sei donne che hanno deciso di rimanere nelle zone colpite dal terremoto rilanciando le proprie attività ora ferme o ripartite grazie alla loro volontà e al supporto di SKS365 Foundation. Storie di successo che seguiremo costantemente nella ripresa augurandoci che diventino presto sei storie di successo.

Una scelta precisa dettata dalla volontà di concretizzare subito, con investimenti medi di 10.000€ per attività, quel necessario sostegno alle piccole imprese che rappresentano la base del tessuto sociale nazionale.

SKS365 Foundation (www.sks365foundation.com) si impegna quotidianamente nel garantire una società più giusta e pari opportunità, il diritto di ogni bambino ad avere un’infanzia felice e spensierata, oltre che per promuovere costantemente ogni attività volta al miglioramento del livello di qualità della vita e allo sviluppo sostenibile della società moderna. Negli anni è intervenuta in Austria, Haiti, Italia e Serbia collaborando con diversi importanti partner internazionali.

 

###

 

Contatti stampa:

giogent@gmail.com

 

Foto da Wikiedia, riutlizzabile: https://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_del_Centro_Italia_del_2016#/media/File:2016_Amatrice_earthquake.jpg

 

Foto da Wikipedia, riutilizzabile: https://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_del_Centro_Italia_del_2016#/media/File:Terremoto_centro_Italia_2016_-_Rio_(Amatrice)_estrazione_di_un_sopravvissuto_(29321782115).jpg

All’università “La Sapienza” la nuova regolazione dei Confidi con il prof. Siclari

Roma, 23 novembre 2016 – Giovedì 24 novembre la Sala delle Lauree della Facoltà di Economia de “La Sapienza” a Roma ospiterà il convegno “La nuova regolazione dei confidi ex art. 112 del Testo unico bancario”. Con inizio alle ore 10.15, presso “La Sapienza” Domenico Siclari, Professore di Diritto dell’Economia e dei Mercati Finanziari, presiederà il convegno che si pone l’obiettivo di affrontare tutti gli aspetti della nuova regolazione dei confidi minori.

“Il settore ha un peso specifico nella filiera del credito alle MicroPMI italiane. Con la nuova regolazione prevista dall’art. 112 del TUB saranno coinvolti oltre 400 consorzi e cooperative fidi, che garantiscono non meno di 9 miliardi di finanziamenti alle MicroPMI” – mette in luce il docente de La Sapienza – “Per la stabilità e la vigilanza del sistema finanziario è un passo importante per riordinare realtà distribuite in modo capillare in tutto il Paese”.

Seguirà la dott.ssa Donatella Visconti, Presidente della neonata associazione di confidi ASSO112 che spiega “È un onore poter presentare e rappresentare la categoria presso l’Università La Sapienza. Dopo l’attesa nomina dei primi componenti dell’Organismo, tutti i confidi cosiddetti minori dovranno avviare un percorso nuovo. ASSO112 si pone l’obiettivo di essere la rappresentanza unitaria della categoria ed assistere sindacalmente i confidi. Da un lato è necessario raccogliere tutti i confidi non associati a federazioni; dall’altro è necessario coinvolgere tutte le realtà con il fine di essere la rappresentanza unitaria dei confidi 112 per dialogare e collaborare con gli Organismi di Vigilanza e con le Istituzioni”.

L’evento si svilupperà nella mattinata: dopo la prima parte interverranno Gianluca Puccinelli, Advisor Strategico riconosciuto da anni nel settore, che affronterà il tema “l confidi 112 tra adempimenti normativi, garanzie e mercato. Quale futuro?”. Sarà poi il momento del Direttore Generale di Fidicom, Luca Zuccotti e di Massimo Carrozzo, Risk Manager, che si occuperà della dimensione organizzativa e dell’operatività dei confidi.

Per approfondimenti ed il programma del convegno visitare il sito internet www.asso112.it, mentre per ottenere maggiori informazioni sull’evento rivolgersi a Gabriella Monti, email: g.monti@resgroup,it, cell. 348 4041349.

Pdf programma: comunicatistampa.net/…/ProgrammaEvento24.11.2016.pdf

###

 

Per informazioni:
Gabriella Monti
g.monti@resgroup,it
cell. 348 4041349

 

A Roma Evento sul Digital Mobile Marketing

Martedì 24 Febbraio, alle 11.30 presso il Mercure Hotel Rome West (Roma-zona Eur), Genesis Mobile organizza una Tavola Rotonda dal titolo: “Mobile Marketing: la partita si fa seria!”, nell’ambito del meeting “A new Story to Tell” in cui saranno presentate le nuove piattaforme aziendali.

All’incontro parteciperanno: Marta Valsecchi Responsabile della ricerca dell‘ Osservatorio Mobile Marketing & Service del Politecnico di Milano, Walter Fucecchi Responsabile nazionale sevizi e innovazione Confesercenti, Francesco Nicodemo componente dello staff della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roberto Calculli Ceo Digital Box, Antonio D’Aniello Presidente Genesis Mobile. Modererà l’incontro la giornalista esperta d’impresa e innovazione Diletta Capissi.
Saranno inoltre presentate alcune best practices imprenditoriali che hanno utilizzato nuovi servizi di Mobile e Marketing Communication.

L’analisi di scenario che deriva dai dati dell’ Osservatorio Mobile Marketing & Service del Politecnico di Milano, ed il confronto che ne verrà, costituirà una base di dibattito ed approfondimento tra esperti, giornalisti, stakeholders, istituzioni, imprenditori ed esercenti sui nuovi scenari tecnologici e di service che il mobile marketing potrà sviluppare.

Genesis Mobile, è una startup fondata nel 2013, con oltre 10 anni di know how digitale da parte dei propri soci, i campani Antonio D’Aniello e Vincenzo De Simone, e propone, attraverso una rete di professionisti accreditati sull’ intero territorio nazionale, le più efficaci e innovative soluzioni di Digital e Mobile Marketing, applicabili al mondo dell’impresa, del volontariato, delle pubbliche amministrazioni. Genesis Mobile conta già nel primo anno numeri invidiabili 30 dipendenti 140 consulenti 30 business partners 4000 clienti diretti.

Genesis Mobile è sponsor dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano. L’osservatorio si pone l’obiettivo di studiare criticamente le evoluzioni del mercato del Mobile Marketing & Service, in termini di offerta, filiera, dimensione del mercato, risposta del consumatore, grado di adozione da parte delle imprese e risultati concreti, trend in atto, con il fine ultimo di contribuire ad accelerare il processo di adozione strategico degli strumenti di Mobile Marketing & Service in Italia.

 

Contatti

duepiuduecinque srl

Cso Trieste 167

Caserta

Tel. 3384707230

email info@duepiuduecinque.com

@duepiuduecinque

Exit mobile version