Genitori: quando il valore è stabilito dai figli

Roma,  9 giugno 2022 – Irraggiungibilità. E’ ciò che forse descrive meglio la sensazione che attualmente i genitori provano con i propri figli adolescenti. Desiderosi di colmare la distanza, eliminando ogni autoritarismo, con l’illusione di avvicinarli, i genitori hanno finito per restare prigionieri e invischiati in una relazione caratterizzata invece da una profonda insicurezza e disorientamento.

Negli ultimi anni si è assistito a uno smantellamento dei modelli educativi di riferimento, a un’assenza dell’autorità patriarcale e dell’etica del dovere. I genitori sembrano crescere i propri figli senza potere, all’insegna di un permissivismo che si rivela controproducente.

Questo cambiamento del rapporto genitori-figli ha portato con sè uno strano fenomeno per il quale il valore del ruolo genitoriale dipende in larga misura dall’approvazione dei figli. Si viene a creare quindi una relazione spesso caratterizzata da inversione di ruoli e nei casi più complicati, da vera e propria sudditanza nei loro confronti. Si cede così, nell’immediato, a ogni loro desiderio.

Non a caso Gianni Lanari, psicoterapeuta responsabile del Pronto Soccorso Psicologico “Roma Est” ci ricorda che “da pochi giorni il decreto per attivare il Bonus Psicologo è stato firmato dal ministro Speranza. Il Bonus Psicologo è utile anche per chi aspira a gestire meglio il difficile rapporto adolescenti/genitori. Consiste in un contributo fino a 600 euro per effettuare delle sedute con psicoterapeuti regolarmente iscritti al relativo albo professionale. Per tale scopo sono stati assegnati 10 milioni di euro per l’anno 2022. Adesso, dopo la pubblicazione in gazzetta ufficiale, il tutto sarà gradualmente operativo e si potrà così aiutare chi non può permettersi di pagare di tasca propria le sedute dallo psicoterapeuta.

Se pensiamo che negli anni Ssessanta era la fine del Carosello a segnare i confini: bastava uno sguardo di nostro padre e si doveva andare a dormire. E da quel momento cominciava il tempo dei grandi. Oggi non è più cosi: si guarda la tv tutti insieme, si discute davanti a loro di qualsiasi argomento, coinvolgendoli persino nelle discussioni coniugali, o nelle nuove relazioni.
E non è tutto.

Come evidenzia Massimo Ammaniti, professore ordinario alla Sapienza, esperto di tematiche che riguardano l’adolescenza, noi genitori ci vestiamo come loro, condividendone gusti e comportamenti, li difendiamo con i professori, veniamo spesso persino coinvolti nelle loro prime esperienze amorose e sessuali.

Li coinvolgiamo a nostra volta nelle nuove relazioni amorose, nel caso di genitori separati. Tanto che oggi più che di adolescenza, si può parlare di “famiglia adolescente”. L’adolescenza viene infatti a caratterizzare interamente il processo familiare e coinvolge in modo profondo tutti i suoi componenti.

Nell’Oxford Dictionary è stato coniato il neologismo “adultescente”, ovvero una persona di mezza età che veste, si interessa e svolge attività tipicamente appartenenti al mondo giovanile.

La dr.ssa Manuela Chiodetti dice: “Come psicologa del Pronto Soccorso Psicologico Roma Est (e mamma di tre figli, due dei quali adolescenti), assisto spesso nel corso dei miei consulti con genitori o con i ragazzi pre-adolescenti e adolescenti a fenomeni di identificazione da parte della madre, con la figlia (“sembriamo sorelle”), alla creazione di un rapporto amicale senza mantenere le giuste distanze, oppure, nel caso del figlio maschio all’instaurarsi di un rapporto proiettivo, non paritario, ma molto vicino a quello che si viene a stabilizzare con un uomo”.

Questa difficoltà dei genitori attuali a comportarsi da adulti, che non vogliono crescere, ha portato a non poche conseguenze e disagi sia da parte dei ragazzi che dei loro genitori. In un periodo già di per sé di confusione, come è quello dell’adolescenza, non si ha bisogno di un padre amico o una madre amica. Non si ha bisogno di avere tutto e subito, ma si ha bisogno di “desiderare” perché è il desiderio il generatore della “macchina psichica”, questo ce lo riporta lo stesso Freud.

Spesso i genitori che “uccidono” il desiderio nei figli, contribuiscono invece a creare in essi apatia, mancanza di motivazione, scontentezza, irritabilità, che possono sfociare in stati depressivi, attacchi di panico, idee suicidarie, ecc.

Il Pronto Soccorso Psicologico “Roma Est” ha quindi deciso di offrire un aiuto finalizzato a gestire meglio il difficile rapporto adolescenti/genitori.

Il servizio di aiuto è offerto, in 29 lingue, da una rete di 391 psicologi presenti in tutte le regioni italiane e in 24 paesi esteri.

Per informazioni telefonare al n. 0622796355, al n. 3318206575 o collegarsi al sito internet www.pronto-soccorso-psicologico-roma.it.

 

 

Genitori separati e figli sereni? È possibile grazie alla formazione per divorziati

Bologna, 1 dicembre 2017 – Il primo seminario in Italia dedicato ai genitori separati farà tappa a Bologna nella giornata di domenica 10 dicembre 2017.

Dopo un percorso di coppia e famiglia speso insieme può succedere che l’amore finisca ma l’essere genitori è uno stato che si avrà per tutta la propria vita.

Lavorando da anni con diverse famiglie separate e, sulla base di alcune domande e difficoltà sempre più frequenti, è stata creata la prima giornata di formazione per genitori separati, per quei genitori che abbiano la voglia di affrontare le sfide che vivono nel pre, durante o dopo la separazione, in modo diverso e soprattutto accompagnando i loro figli, in questo cambiamento particolare, con il giusto equilibrio.

“I ragazzi ci confidano spesso che non si sentono compresi, vivono rabbie, salti d’umore e non sviluppano una buona consapevolezza di sé” afferma Nan Coosemans “e quando una coppia si separa è importante che trasmetta sicurezza al proprio figlio/a mantenendo alcuni punti di riferimento e cercando di mettere le esigenze dei ragazzi prima di ogni rancore personale. Se questo non accade spesso si aprono ferite a lungo termine. Le statistiche ci dicono che il 25-30% dei ragazzi in età adulta continuerà ad avere difficoltà legate a quel trauma”

Oggi essere genitori separati è una realtà in aumento ed è molto importante permettere ai figli di vivere questo cambiamento nel modo più sereno possibile. 

Questo perché ci si trova a fare i conti con una nuova realtà e, anche, con un’inedita dimensione di se stessi.
I figli, in questa fase così delicata, soprattutto in fase adolescenziale, vivono enormi cambiamenti e anche sofferenze molto conflittuali ed è necessario guidarli insieme come genitori, nel rispetto reciproco nei ruoli genitoriali.

In questi anni di formazione, il team di Younite, azienda di formazione per adolescenti e le loro famiglie, ha vissuto e seguito migliaia di ragazzi e, la relazione tra genitori separati e i propri figli, necessita di una grande riflessione.

La propria vita e quella dei propri figli arriva ad un bivio e necessita di un riequilibrio emozionale.

Argomenti trattati durante la giornata:

– Come puoi gestire e migliorare la comunicazione con il tuo/a ex senza creare conflitti (o ulteriori conflitti).
– Come capire meglio e gestire i bambini e i ragazzi a livello emozionale e comunicativo
– Come condividere e ottenere supporto da altri genitori che vivono la stessa situazione
– Come puoi gestire l’organizzazione dei ruoli in casa e fuori di casa in modo migliore
– Come rafforzare la tua leadership genitoriale partendo da te

Younite lavora preferibilmente con gruppi non troppo numerosi visti gli argomenti trattati e per questo i posti per partecipare all’evento sono limitati.

È necessario affrettarsi e prenotare subito per apprendere strumenti, spunti e per condividere un’esperienza che altre persone vivono nello stesso momento. Senza dimenticare che non sarà un corso dove il genitore separato verrà giudicato o verranno innescati sensi di colpa.

E’ in corso una promo che scade il 1 dicembre!

“Ogni genitore fa sempre del suo meglio, a volte ha solo
bisogno di strumenti diversi per affrontare la situazione
e per avere più armonia dentro di se e nella vita quotidiana”

INFO PER ISCRIVERSI: www.genitoriinazione.it/genitoriseparati mentre per ulteriori informazioni è possibile telefonare al 338 482 5290 o scrivere alla mail info@youniteonline.com.

Note per gli Editori e Informazioni

Nan Coosemans, Fondatrice di Younite
Younite Family® ha sede in Olanda e opera a livello internazionale e, anche in Italia, dal 2010 nella consulenza e nello sviluppo di progetti dedicati alla crescita personale, a livello nazionale e internazionale. In particolare, Younite® si rivolge ai giovani dai 10 ai 18 anni e le loro famiglie che necessitano di strumenti chiari ed efficaci per crescere e aprirsi al futuro.

Lavoriamo con gli adolescenti da più di 10 anni e, conoscere molto bene il loro punto di vista, le loro insicurezze, la loro consapevolezza e le loro emozioni è la forze di Younite perché siamo in grado di aiutare i genitori a comprenderli meglio e ad essere una risorsa migliore per aiutarli a crescere in maniera consapevole.

www.genitoriinazione e www.youniteonline.com/it
contengono informazioni più approfondite

###

CONTATTI STAMPA

Per ulteriori informazioni telefonare al 370 3100137
o scrivere alla mail letizia@youniteonline.com

 

Genitori separati, come crescere i propri figli al meglio

Bologna, 24 novembre 2017 – Si terrà a Bologna, domenica 10 Dicembre 2017, il primo seminario in Italia dedicato ai genitori separati!.

“C’eravamo tanto amati”parafrasando il famoso film degli anni ’70 dove amori vanno e vengono, spesso dimenticandosi l’amore che ha unito il percorso fatto insieme.

E maggiore è la “dimenticanza” se avviene quando ci sono i figli che diventano e stanno in “quel mezzo” dove qualcosa si è perso e dimenticato.

Ma l’essere genitori è uno stato che si avrà per tutta la propria vita.

Oggi avere i genitori separati è una realtà in aumento ed è molto importante permettere ai figli di vivere questo cambiamento nel modo più sereno possibile. 

Nella separazione con figli diventa fondamentale “mettersi in gioco”.

Questo perché ci si trova a fare i conti con una nuova realtà e, anche, con un’inedita dimensione di se stessi.
I figli, in questa fase così delicata, soprattutto in fase adolescenziale, vivono enormi cambiamenti e anche sofferenze molto conflittuali ed è necessario guidarli insieme come genitori, nel rispetto reciproco nei ruoli genitoriali.

Lavorando da anni con diverse famiglie separate e, sulla base di alcune domande e difficoltà sempre più frequenti, è stata creata la prima giornata di formazione per genitori separati, per quei genitori che abbiano la voglia di affrontare le sfide che vivono nel pre, durante o dopo la separazione, in modo diverso e soprattutto accompagnando i loro figli, in questo cambiamento particolare, con il giusto equilibrio.

“I ragazzi ci confidano spesso che non si sentono compresi, vivono rabbie, salti d’umore e non sviluppano una buona consapevolezza di sé” afferma Nan Coosemans “e quando una coppia si separa è importante che trasmetta sicurezza al proprio figlio/a mantenendo alcuni punti di riferimento e cercando di mettere le esigenze dei ragazzi prima di ogni rancore personale.

Se questo non accade spesso si aprono ferite a lungo termine. Le statistiche ci dicono che il 25-30% dei ragazzi in età adulta continuerà ad avere difficoltà legate a quel trauma”

In questi anni di formazione, il team di Younite, azienda di formazione per adolescenti e le loro famiglie, ha vissuto e seguito migliaia di ragazzi e, la relazione tra genitori separati e i propri figli, necessita di una grande riflessione.

Cosa faccio adesso (Cosa sento)?
Come reinventarmi una vita “nuova”?
Come farlo insieme ai miei figli?
Cosa sentono loro, come posso non fargli male?
Come posso gestire tutto questo senza ulteriori conflitti con il mio/a ex?

Queste sono le domande più frequenti che si fanno i genitori separati.
La propria vita e quella dei propri figli arriva ad un bivio e necessita di un riequilibrio emozionale.

Younite lavora preferibilmente con gruppi non troppo numerosi visti gli argomenti trattati e per questo i posti per partecipare all’evento sono limitati.

È necessario affrettarsi e prenotare subito per apprendere strumenti, spunti e per condividere un’esperienza che altre persone vivono nello stesso momento. Senza dimenticare che non sarà un corso dove il genitore separato verrà giudicato o verranno innescati sensi di colpa.

E’ in corso una promo che scade il 30 novembre!

“Sappiamo essere una risorsa anche per i genitori,
perché conosciamo entrambe le difficoltà:
quello dell’essere adolescenti e quello dell’essere genitori.”

Per iscriversi basta andare alla pagina www.genitoriinazione.it/genitoriseparati mentre per ulteriori informazioni è possibile telefonare al 338 482 5290 o scrivere alla mail info@youniteonline.com.

Note per gli Editori e Informazioni

Nan Coosemans, Fondatrice di Younite
Younite Family® ha sede in Olanda e opera a livello internazionale e, anche in Italia, dal 2010 nella consulenza e nello sviluppo di progetti dedicati alla crescita personale, a livello nazionale e internazionale. In particolare, Younite® si rivolge ai giovani dai 10 ai 18 anni e le loro famiglie che necessitano di strumenti chiari ed efficaci per crescere e aprirsi al futuro.

Lavoriamo con gli adolescenti da più di 10 anni e, conoscere molto bene il loro punto di vista , le loro insicurezze, la loro consapevolezza e le loro emozioni è la forze di Younite perché siamo in grado di aiutare i genitori a comprenderli meglio e ad essere una risorsa migliore per aiutarli a crescere in maniera consapevole.

www.genitoriinazione e www.youniteonline.com/it
contengono informazioni più approfondite

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

###

CONTATTI STAMPA

Per ulteriori informazioni telefonare al 370 3100137
o scrivere alla mail letizia@youniteonline.com

Exit mobile version