L’economista Usa Warren Mosler presenta a Roma il documentario ‘PIIGS

Venerdì 26 maggio 2017 h. 21:00 a Roma, presso il Cinema Jolly, l’economista Usa Warren Mosler presenta a Roma il documentario ‘PIIGS – Ovvero come imparai a preoccuparmi e a combattere l’austerity’, narrato da Claudio Santamaria.

Roma, 24 maggio 2017 – L’economista statunitense Warren Mosler sarà presente, venerdì 26 maggio al Cinema Jolly di Roma (Via Giano della Bella 4, quartiere Nomentano) per la proiezione delle ore 21:00 di “PIIGS – ovvero come imparai a preoccuparmi e a combattere l’austerity, il documentario scritto e diretto da Adriano Cutraro, Federico Greco e Mirko Melchiorre, che sta diventando il manifesto del pensiero critico alle politiche di austerità dell’Eurozona.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’associazione Rete MMT. Mosler, fondatore della scuola economica della Modern Money Theory, che la rivista Bloomberg ha inserito tra i nove economisti che predissero e spiegarono la crisi finanziaria con ampio anticipo, interverrà al termine e risponderà alle domande del pubblico insieme ai registi.

PIIGS, nelle sale dallo scorso 27 aprile, distribuito da Fil Rouge Media, è un film a metà strada tra Inside Job (documentario del 2010 sulla crisi finanziaria USA) e le storie proletarie di Ken Loach.

Narrato da Claudio Santamaria e con interviste – tra gli altri – a Noam Chomsky, Yanis Varoufakis ed Erri De Luca, è un viaggio affascinante e rivoluzionario nel cuore della tragica crisi economica europea.

Realizzato dai tre filmmaker dopo cinque anni di ricerche e due di riprese, PIIGS è un’immersione senza precedenti e senza censure nei dogmi dell’austerity.

Il documentario racconta anche le dirette conseguenze dell’austerity a Roma, concentrandosi sulla storia della sopravvivenza di una cooperativa sociale che assiste disabili e persone svantaggiate.

Dintorni di Roma, oggi. Claudia sta provando a salvare la Cooperativa “Il Pungiglione” dal fallimento. “Il Pungiglione” ha un credito di un milione di euro dal comune e dalla regione e rischia di chiudere per sempre: 100 dipendenti perderanno il lavoro e 150 disabili rimarranno senza assistenza.

È una bomba sociale a orologeria.

È vero che nell’Eurozona non c’è alternativa all’austerity, al Fiscal Compact, al pareggio di bilancio, ai tagli alla spesa sociale? Al fallimento del “Pungiglione”?

Per informazioni sull’iniziativa scrivere alla mail info@retemmt.it.

 

Con il “Fashion Show” è alta moda, arte e musica a Piazza di Spagna

Al Teatro Eventi di Roma è stato grande show di arte, moda ecocompatibile, femminilità e musica al ritmo di flamenco grazie a Elena Presti e Gianni Gandi…

Roma, 23 maggio 2017 – È stato grande successo al Teatro di Roma Eventi dove sabato 20 maggio scorso lo stilista Emilio Ricci, con le sue originali creazioni in filati di fibra di legno 100% naturali, insieme alla cantante Elena Presti ed al musicista Gianni Gandi, sono stati protagonisti dell’evento “My Natural dream Fashion Show” all’insegna di musica, moda ed arte ecocompatibile .

Oltre 600 persone hanno assistito ad uno spettacolo che, superando il concetto di sfilata, ha saputo fondere in un’unica coreografia, la morbidezza dei capi e della lingerie indossati dalle modelle con la sinuosità della danza.

Le creazioni, tutte in fibra di legno, hanno preso vita evocando la metafora della Natura e l’intimo rapporto con la Madre Terra ed hanno seguito, come una seconda pelle, il ritmo dei corpi.

La regia è stata affidata al maestro Mauro Giordanella, appartenente al mondo del teatro, cinema e fotografia che ha sintetizzato queste arti in una nuova rappresentazione della moda. Si parla di  femminilità attraverso i colori ed i tessuti ecocompatibili, per risvegliare il Sogno che è dentro di noi e proiettarlo nella Realtà.

A seguire, Elena Presti ha dominato la scena e si è esibita in un concerto dalla ritmica flamenca, con una serie di grandi successi internazionali, accompagnata dalla musica di Gianni Gandi e dalla danza dei ballerini “Los  Cheveres Latinos”.

Elena Presti, cantante pop, latin dance e ballerina di flamenco, ha accompagnato, con la sua voce calda e sensuale, questa serata fashion dando prova di essere un’artista completa: non solo canto e ballo ma anche recitazione e interpretazione in scena.

A conclusione, Elena Presti ha presentato il suo nuovo CD “Prendila Così”,  in vendita su iTunes e su tutti gli stores online il videoclip ha ottenuto già 150.000 visite su Youtube in soli 10 giorni, oltre allo storico successo di Lucio Battisti, in una versione remix “Loving Time” (featuring Gianni Gandi e Pietro Fotia) ed il prossimo appuntamento a Teatro Brancaccio, l’11 giugno, con uno spettacolo dedicato all’oriente “The Wonderful Legend of Kung Fu”, in cui la Presti sarà la principessa indiana moglie del Bodhidharma, protagonista femminile.

 

 

 

Una parte dello spettacolo con Elena Presti e los Cheveres Latinos

 

Le modelle del Fashion Show dello stilista Emilio Ricci

 

 

Emilio Ricci, l’imprenditore Cinese Sun, il monaco shaolin Liberato Mirenna

 

 

###

Contatti stampa:

Valentina Tacchi – Uff. Stampa Il Faro

giannigandi@alice.it

 

A Roma ritornano Elvis e la sua musica con “Back to the future Elvis”

Roma, 15 maggio 2017 – Dopo il grande successo avuto nelle precedenti repliche, l’associazione Audio Live 8, andrà nuovamente in scena con “Back to the future Elvis” uno spettacolo che porterà gli spettatori indietro nel tempo a partire dagli anni ‘50 americani, gli anni della rinascita economica e culturale.

Il 26 maggio prossimo l’evento avrà luogo presso il Caffè Letterario di Roma, in Via Ostiense 95 alle ore 19, patrocinato da  Biblioteche di Roma, e i giorni 14 e 15 di giugno alle ore 19:30 presso il Teatro di Villa Torlonia grazie l’ausilio del Comune di Roma Capitale, del Teatro di Villa Torlonia e di Zètema Cultura.

Durante lo spettacolo ci si emozionerà, rivivendo la storia di Debra che vive la sua vita accompagnata dalle musiche del Re del Rock’n’Roll, Elvis Presley.

La storia, proposta in forma di commedia musicale, è quella di una donna la cui vita si intreccia e si accompagna con le musiche di Elvis, l’uomo che ha contribuito al cambiamento di un’epoca che diventerà grazie a lui un “Grandioso Technicolor”, così come definito da Keith Richards.

Sarà un vero e proprio percorso storico, sociale, culturale ed emozionale tra i ricordi e le visioni della nostra storia, che hanno cambiato la nostra vita con l’avvento di notizie importanti e con il cambiare della tecnologia, accompagnati dalla musica di quegli anni

Si può aderire all’evento del 26 maggio del Caffè Letterario attraverso Facebook
webcal all’indirizzo webcal://www.facebook.com/ical/u.phpuid=100010981391901&key=AQBsXVCE2ybmUYKM .

Invece per assistere allo spettacolo del 14 e 15 giugno presso il Teatro di Villa Torlonia si deve telefonare non prima di 7 giorni dall’evento per prenotare obbligatoriamente i biglietti al numero 06 0608 e ritirarli presso il botteghino situato all’interno del Teatro di Villa Torlonia al costo di 5€ l’uno.

Per ogni altra informazione contattare Audiolive8 tramite il sito www.audiolive8.com .

 

 

Al via i live al Nuovo Teatro Orione di Roma

Roma, 24 aprile 2017 – Una collaborazione inedita ma ben promettente quella a cui sarà possibile assistere giovedì 27 aprile al Nuovo Teatro Orione di Via Tortona. A partire dalle ore 19.40 live di apertura della notevole scuderia di Spaghetti Unplugged. Si alterneranno sul palco Marianne Leoni, giovane e promettente artista romana, Le Note Dissonanti, un duo vocale tutto al femminile impegnato nella rivisitazione di brani pop e nella realizzazione di brani inediti e Livata, all’anagrafe Matteo Cantagalli, un giovane polistrumentista classe ’95 nato artisticamente nell’autunno del 2016 che quest’anno vedrà l’uscita del suo primo album.

Alle ore 22.00, per il live show di Molto Rumore Per Nulla suonerà Andrea Di Donna, cantante e chitarrista romano oggi solista dell’orchestra “Come mamma m’ha fatto” del dj romano Max Scoppetta.

Dopo aver partecipato a vari contest e nel 2009 alla terza edizione del talent X Factor, inizia nello stesso anno una breve collaborazione con Mara Maionchi artefice della pubblicazione del singolo “Tomorrow to shine”. Dopo numerose partecipazioni a progetti artistici teatrali, nel 2016 il suo singolo “Half of you” viene incluso tra le colonne sonore della fiction Rai “Tutto può succedere”.

Anche per il 27 Aprile si conferma la presenza degli stand di food e beverage Nabi Happiness Factory e Pandalì e il supporto del gruppo Maciste – professional folding bar & workstation – che assieme all’occhio artistico della creativa Noemi Intino Costume Design saranno parte integrante dell’allestimento.

Verranno inoltre ospitate per questa occasione le mostre fotografiche di Elisa Martini, giovane fotografa romana che proporrà per questo allestimento il tema della street art e di 180Gradi, nota agenzia fotografica romana che presenterà il suo ultimo lavoro di scatti realizzati a Cuba.

Molto Rumore per Nulla è un concept d’eccezione per un ambiente come quello teatrale, la commedia, la prosa, la tragedia lasciano in questo caso spazio a declinazioni artistiche inconsuete. In occasione del suo IV atto vanterà la collaborazione di Spaghetti Unplugged, realtà ben nota alle serate capitoline che nasce come spettacolo musicale di improvvisazione “open mic”, ma che sviluppandosi ha saputo unire su un unico palco la musica di artisti emergenti con quella di nomi noti nella scena nazionale e internazionale proponendo così eventi unici nel loro genere.

 

###

 

Ufficio stampa eventi@teatrorione.itwww.teatroorione.it – tel. 348 0905404 Via Tortona, 7 – 00183 Roma

eventi a roma

 

Officine Farneto, a Roma apre un Bistrot nello storico edificio

Roma, 30 marzo 2017 – A Roma, nello storico edificio delle Officine Farneto, recentemente rinnovato, è stato aperto anche un Bistrot, grazie ad una nuova gestione composta da ragazzi giovani che portano il loro entusiasmo sulla tavola.

Ottantacinque anni fa Enrico Del Debbio progettava i Magazzini di Casermaggio per il noto complesso del Foro Italico. Ma in tutta la sua vita la struttura ha ospitato tante attività diverse che hanno contribuito alla storia del nostro Paese e della nostra città.

Negli anni del secondo conflitto mondiale il magazzino si è trasformato in una sartoria per la produzione di paracadute. Tra il 1960 e i primi anni ’90 l’edificio si è nuovamente trasformato in fabbrica di ceramiche, più precisamente nella sede della ArCeRo (Arte Ceramica Romana), nota in tutta Italia per la qualità e l’originalità dei suoi prodotti, infine in sede della Sintelco, azienda per lo sviluppo di prodotti tecnologici per la Sip oggi Telecom.

Nel 2003 iniziano i lavori di risanamento del fabbricato che daranno vita a “Officine Farneto”. L’edificio non viene stravolto, ma mantenuto nelle sue forme originarie, attraverso la valorizzazione degli elementi che avevano caratterizzato le sue diverse funzioni. La straordinaria qualità architettonica e la sua posizione ideale nella Capitale, all’interno del verde del Parco di Monte Mario, rendono “Officine Farneto” un edificio unico nel suo genere.

Adiacente allo Spazio Eventi, c’è il Bistrot delle Officine Farneto, recentemente rinnovato grazie ad una nuova gestione composta da ragazzi giovani che portano il loro entusiasmo sulla tavola.

Si parte al mattino con le ricche colazioni a base di prodotti innovativi e di altissima qualità con i cornetti che vengono farciti al momento con creme fatte in casa come cioccolato bianco, crema pasticcera, nutella, marmellate e miele o il caffè della torrefazione artigianale Lady Cafè, tra le migliori d’Italia secondo Slow Food. E poi torte fatte in casa, spremute e centrifughe di ogni tipo.

All’ora di pranzo, durante la settimana, una pausa pranzo con ricette semplici, ma preparate con grande attenzione per le materie prime, selezionate tra piccoli produttori, anche di vino, per una pausa sana e gustosa. Dal lunedì al venerdì, a 10 euro, compresi acqua e caffé. C’è sempre a disposizione degli avventori una pasta, una zuppa, un secondo piatto a base di carne, uno vegetariano, un ricchissimo buffet di verdure crude e cotte, affettati, formaggi, frutta e dolce.

La domenica la proposta cambia e si amplia con la presentazione del “Pranzo della domenica”: niente brunch, quindi, ma ritorno ai piatti della tradizione e ai ricordi dell’infanzia, con le lasagne, i cannelloni, la pasta ripiena, le cotolette. E un po’ di modernità con gli angoli degli hamburger e delle crepes, che vengono farcite al momento con gli ingredienti scelti dai clienti sulla base del proprio gusto.

E la domenica al Bistrot delle Officine Farneto arriva anche il Norcino, che affetta porchetta, mortadella, finocchiona, ventricina e altre squisitezze. Il tutto allietato da musica dal vivo per i più grandi e da giochi e animazione per i più piccoli in un’area appositamente dedicata.  Con prezzi del Bistrot intorno ai diciotto euro per gli adulti, gratis per i bambini fino a sei anni e 9 euro per quelli dai 6 ai 14 anni.

 

Bistrot Roma: La sala interna del Bistrotnello storico edifico delle Officine Farneto
Bistrot Roma: La sala esterna del Bistrot nello storico edifico delle Officine Farneto
Bistrot Roma: una delizia del Bistrot dello Officine Farneto
Bistrot Roma: torta fatta in casa del Bistrot dello Officine Farneto

 

 

Tag: bistrot roma, roma bistrot, bistrot delle officine farneto, bistrot storico edificio officine farneto

Arte, a Roma i Contemporanei alle sale del Bramante

Roma, 21 marzo 2017 – A Roma le sale del Bramante, in Piazza del Popolo, ospiteranno dal 23 al 29 marzo più di 100 opere di artisti contemporanei.

L’occasione è legata alla manifestazione internazionale “Contemporanei nella Città degli Uffizi” svoltasi lo scorso novembre presso Palazzo Ximenes a Firenze.

Una manifestazione artistica che riconosce a Roma il ruolo di fulcro della fratellanza fra i popoli.

Questa mostra valorizza l’importanza della creatività quale strumento principe di libertà ed emancipazione, attraverso il sodalizio tra vari rappresentanti del panorama artistico contemporaneo.

Un percorso espositivo, in un contesto altamente creativo, che tende a sottolineare l’evolversi delle tendenze artistiche contemporanee.

Piazza del Popolo, rappresentazione del mecenatismo papale rinascimentale, antica sede di giochi, fiere, spettacoli popolari ed esecuzioni capitali, è sicuramente una delle più famose al mondo.

Le due chiese gemelle Santa Maria di Montesanto e Santa Maria dei Miracoli, l’Obelisco Flaminio, il più antico ed il secondo più alto di Roma, e le due fontane del Valadier, contribuiscono a creare un’atmosfera affascinante e di eterea bellezza.

Ed ancora la chiesa di Santa Maria del Popolo, costruita sul luogo di sepoltura dell’imperatore Nerone, e sulla sua anima dannata, e i locali commerciali adiacenti, anticamente frequentati da personaggi cari alla storia di Roma come Trilussa, Guttuso e Pasolini, fanno di Piazza del Popolo l’emblema culturale della “romanità”.

Il 23 marzo, alle ore 17, 30, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della mostra, a cui interverranno l’editore Sandro Serradifalco, il consulente editoriale Serena Carlino, il consulente artistico Rino Lucia, il critico d’arte Salvatore Russo, il consulente artistico Francesco Saverio Russo.

La mostra, organizzata da EA Editore Palermo, e curata da Sandro Serradifalco, sarà fruibile fino al 29 marzo, dal lunedì al sabato, dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle ore 15,30 alle 18,00, mentre per la domenica l’orario sarà dalle 10 alle ore 14.

 

###

 

Contatti stampa:

fra_saverio_russo@hotmail.it

 

Arte, a Roma i Contemporanei alle sale del Bramante dal 24 al 29 marzo

A Roma “Dal romantico al Jazz”, concerto del pianista Emanuele Stracchi

Roma, 27 febbraio 2017 – Emanuele Stracchi, vincitore del Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale Premio Clivis 2016, nell’ambito della Ia Stagione Concertistica Internazionale “Classici …Incontri 2016/17” terrà presso la Sala Baldini a Roma (Piazza Campitelli, 9) domenica 19 marzo alle ore 19.00 il recital pianistico “Dal romantico al Jazz”.

Il programma del concerto per pianoforte è un excursus in musica tra composizioni di Robert Schumann, Bela Bartok, George Gershwin, Friedrich Gulda.

Emanuele Stracchi è un pianista e musicista versatile, il suo repertorio spazia dal piano solo passando per la musica da camera, fino ad arrivare al Jazz. Nel ruolo di pianista solista, di camerista e di maestro sostituto ha collaborato in svariati contesti artistico-musicali, compresa l’Opera Lirica e diverse prime esecuzioni assolute di autori contemporanei. Per lui il compositore Gabriele Cosmi ha scritto Guadix IV (ed. Suvini Zerboni), eseguito in prima assoluta a Venaria Reale di Torino.

Per informazioni e prenotazioni telefonare al 347 3139719, scrivere alla mail info@clivis.it o visitare il sito internet www.clivis.it e la pagina Facebook della Clivis www.facebook.com/senzacquamichela.

https://emanuelestracchi.wordpress.com/

 

 

https://soundcloud.com/emanuele-stracchi/gershwin-tre-preludi-estracchi-piano-gubbio-summer-festival-2016

 

 

 

 

 

Arriva NEUROSpritz, l’evento che avvicina la neuroscienza alla gente

Roma, 20 febbraio 2017 – La neuroscienza si veste di festa e si fa popolare per avvicinare la ricerca di base alla gente, grazie a  Neurospritz, un evento organizzato a Roma da ricercatori delle neuroscienze per diffondere maggiore cultura sulla materia.

Un evento che ha obiettivi ambiziosi e che vede l’organizzazione di aperitivi serali con l’intento di far conoscere al grande pubblico come funziona il nostro cervello. L’aperitivo non è solo un momento ludico ma anche un momento formativo e informativo in cui la divulgazione scientifica si avvicina alle persone in modo interattivo.

La gente si avvicina incuriosita e partecipa attivamente stimolata da esperti del settore con video, giochi e comicità.

Vengono affrontate di volta in volta tematiche differenti come ad esempio: Cervello e Arte, Cervello e Cioccolato, Cervello e Profumi, Cervello e Cibo, ecc., così come riassunto anche nell’immagine visuale della “word cloud” NEUROspritz, la nuvola della locandina che contiene tutti i temi dei sette incontri pianificati in questa prima fase.

Nel secondo degli appuntamenti, che si terrà il 22 febbraio al Rec23 (al quartiere Testaccio in Piazza dell’Emporio 2), si tratterà il tema Cervello e Sesso,

NEUROSpritz ha come obiettivo futuro quello di diventare un evento periodico fisso di divulgazione scientifica e di raccolta fondi per poter promuovere borse di studio e progetti di ricerca nell’ambito delle Neuroscienze.

Oltre all’evento mensile, dunque, l’argomento del mese, oggetto dell’aperitivo, viene anticipato con una pillola informativa giornaliera, frutto del lavoro di ricerca del gruppo di lavoro che affianca i 3 ricercatori promotori di NEUROspritz: Isabella, Marco e Massimo:

  • Isabella Imbimbo: psicologo specializzanda in psicoterapia gestalt analitica. Ricercatore scientifico in ambito riabilitativo per le malattie neurodegenerative presso la Fondazione Don Carlo Gnocchi di Roma.
  • Marco Feligioni: ricercatore nell’ambito delle Neuroscienze, dirige un laboratorio di ricerca di base sulle malattie neurodegenerative (Alzheimer, Parkinson, Sclerosi Amiotrofica Laterale, etc…) all’Istituto EBRI di Roma.
  • Massimo D’Angelo: Statistico Metodologo in progetti di ricerca sulle malattie di Alzhiemer e Parkinson, PMP (PMI), esperto di  tecnologie social media e cognitive services ma soprattutto Pittore emozionale.

Neurospritz si propone quindi non solo di rappresentare un meta-sistema divulgativo e informativo unico nel suo genere ma anche di sfruttare la comunicazione come strumento visuale e la tecnologia attraverso un sw implementato dal gruppo di lavoro in grado di riconoscere le emozioni (face reading).

La pagina Facebook all’indirizzo www.facebook.com/neurospritz.it è il canale ufficiale per comunicare con chi segue Neurospritz.

 

###

Contatti:

Ufficio Stampa Comunikiamo

Sandra Manzi

Mob 327.05.85.088

 

 

Nuovo Teatro Orione: Galeffi apre la stagione di “Molto rumore per nulla”

Roma, 11 gennaio 2017 – Nuovo anno, primo album. E’ così che il giovane cantautore romano Galeffi, riapre la stagione dei suoi live acustici partendo dal Nuovo Teatro Orione di Roma che apre la sua stagione di aperitivi live proprio con il giovane artista a partire dalle 19.40 di lunedì 16 Gennaio 2017.

Il teatro è stato recentemente ristrutturato e riportato in auge da una nuova giovanissima gestione e direzione artistica che sta programmando per la struttura un ricco programma di eventi e live.

Appassionato d’arte, in tutte le sue sfaccettature, Galeffi si fa spazio nella scena musicale indipendente lasciandosi conoscere grazie ad una realtà semplice e diretta che racconta nelle sue canzoni.

Cresciuto con il mito dell’Inghilterra, nei suoi brani si respira un’atmosfera anni ’60 arricchita da sonorità delicate ed accuratamente selezionate. Dal 2015, grazie all’incontro con la produzione artistica For Art’s Sake di Alessandro Forte e Iacopo Sinigaglia, Galeffi inizia concretamente a ideare e realizzare un percorso artistico ben definito che trova la sua maturazione nella realizzazione del suo primo album.

Coinvolto in numerosi progetti musicali emergenti, tra tutti All Together Now, serata open mic a San Lorenzo dedicata agli artisti più o meno noti della scena indipendente romana ed attratto da ogni espressione artistica, musicale, cinematografica e letteraria, non è un caso che l’artista in vista dell’uscita del suo album inedito, abbia scelto tra le prime date del suo tour di esibirsi in uno dei più importanti teatri di Roma, il Nuovo Teatro Orione (via Tortona 7, zona San Giovanni).

Tante anche le altre realtà artistiche ospitate che hanno scelto di collaborare con la struttura per la riuscita di un concept inedito come quello di “Molto Rumore per Nulla.

Sei le date previste fino a maggio per un programma di live a cadenza mensile, di lunedì, che si preannuncia essere in tutto e per tutto al passo con l’idea di dare risposta all’attuale e gettonata richiesta di mobilitazione artistica originale.

 

 

###

Contatti stampa:

a.pescetelli@ecopubblicita.it

 

 

 

Exit mobile version