A Bologna la 3a edizione di HR Innovation Forum, l’evento su innovazione e Talent Management

Bologna, 7 marzo 2018 – Dopo il successo delle prime 2 edizioni che hanno coinvolto più di 250 aziende (personale Executives HR), torna a Bologna HR Innovation Forum, il primo evento in Italia dedicato all’innovazione e tecnologia applicate al Talent Management.

L’atteso Forum si terrà il 23 marzo prossimo nella splendida cornice del Savoia Hotel Regency di Bologna.

Un’intera giornata di seminari, a sessioni parallele, per discutere sui nuovi trend e sulle più innovative soluzioni tecnologiche e non solo.

L’evento sarà anche una grande opportunità per fare networking e costruire la propria rete di contatti per il proprio business e per lo scambio di esperienze e conoscenze sui temi legati al mondo HR.

“Siamo arrivati alla terza edizione – afferma Eugenio Amendola chairman dell’evento –  con un crescendo di interesse da parte dei nostri stakeholder. La direzione delle Risorse Umane di medio-grandi aziende e, ovviamente, i nostri sostenitori e cioè quelle realtà che hanno deciso di stare al fianco delle aziende puntando sull’innovazione tecnologica e partecipando attivamente al processo di Digital Transformation che sta attraversando anche la funzione HR”. 

 

Programma del ciclo dei seminari del 23 marzo

SALA SAVOIA: http://www.hrinnovationforum.com/sala-savoia

SALA FALCO: http://www.hrinnovationforum.com/sala-falco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

###

 

Per interviste e contatti:

Segreteria Organizzativa

051-6759028 – cell. 349-5994447

Email: italy@hrinnovationforum.com

Ritorna HR Innovation Forum, l’evento su Innovazione e Tecnologia applicate al Talent Management

A Bologna 2 giornate di confronto con esperti del settore e best practices di aziende del calibro di BREMBO, VITEC GROUP, TOYOTA, VODAFONE, FASTWEB, AEROPORTO DI BOLOGNA e PWC

Bologna, 24 febbraio 2017 – Dopo il successo della I° edizione che ha coinvolto più di 100 aziende, torna a Bologna HR Innovation Forum, il primo evento in Italia dedicato all’innovazione e tecnologia applicate al Talent Management.
L’atteso Forum si terrà il 23 e 24 marzo 2017 nella splendida cornice del Savoia Hotel Regency.

Una full immersion sui nuovi trend e sulle più innovative soluzioni tecnologiche e non solo. L’evento sarà anche una grande opportunità per fare networking e costruire la propria rete di contatti per il proprio business e per lo scambio di esperienze e conoscenze sui temi legati al mondo HR.

Alcuni dei temi che saranno discussi durante il Forum: Neuroscienze, Intelligenza Spirituale, Industry 4.0, Digital Transformation, Employer Branding, Storytelling, Smart Working, Social Reputation, Social Recruiting, Gamification e molti altri argomenti emergenti che, sempre di più, stanno influenzando il Talent Management.

 

PROGRAMMA DEL 23 MARZO 2017

“Talent Management & Smartworking. Nuovi modelli di lavoro centrati sulla Persona”
MICHELE BARBERI, Community Developer at Copernico

“Talent Management & Leadership Spirituale. L’Intelligenza di Essere Felici e Produttivi”
FRANCESCO LONGO, Managing Director at Atmen

CASE STUDY
“Il Talent Management in Brembo tra approccio tradizionale e Innovazione”
ALBERTO SIGNORI, Head of Group Organisational Development at Brembo

KEYNOTE INTERVIEW
“Le Risorse Umane nell’industry 4.0 saranno Umane Risorse”
OSVALDO DANZI, Founder at FdR and Editor at SenzaFiltro
MAURIZIO MAZZIERI, Direttore Generale at Toyota Motor Handiling

“Gamification & Talent Management. L’evoluzione del Gaming nel Recruiting e nello sviluppo delle Risorse Umane”
GABRIELE LIZZANI, CEO at Employerland

“Talent Management & Storytelling. Come la Narrazione d’Impresa può supportare l’Employer Branding”
GLORIA GIACOMETTI, Viola Giacometti, Partner e Co-founder Storyfactory

CASE STUDY
“Comunicazione Interna e Gestione delle Emozioni in Azienda: il progetto Enjoy Your Day”
LUCIANA DE LAURENTIIS, Internal Communication Manager at Fastweb

“How to use the Atmosphere in the company in Employer Brand Building”
IGOR TROFIMOV, Creative Director at makelove agency

TAVOLA ROTONDA
“Talent Management & Learning Dgital Approach. Innovazione e tecnologia nella formazione delle Risorse Umane”
Moderatore: FRANCESCO LONGO, Managing Director at Atmen
Panel:
RICK BIERMAN, Director of Education at Business Language Technology
LUIGI MIGLIORE, Founder & CEO at Network Training

“Talent Acquisition & Employer Branding. Approccio strategico e sviluppo EVP per migliorare l’attracting dei candidate”
EUGENIO AMENDOLA, Managing Director at Anthea Consulting

PROGRAMMA DEL 24 MARZO 2017

“Talent Management & Digital Communication. Strategie e azioni di Employer Brand Engagement nell’era digitale”
VITTORIO FIDOTTA, Co-Founder & Digital Advisor at Innpronta

“Identità Digitale e Social Web. Come difendere la propria Social Reputation”
ANDREA BARCHIESI, CEO at Reputation Manager

KEY INNOVATION PRACTICES
“Human Resources tra Rivoluzione ed Evoluzione”
ALESSANDRO DONADIO, Hr Innovation Leader at PWC, #socialorg Founder

TAVOLA ROTONDA
“L’Employer Branding nello sviluppo di modelli integrati nella Comunicazione per il Recruitment”
Moderatore: PIER CARLO BARBERIS, VP HR Business Stratgy Director at HRCOmmunity Academy
Panel:
STEFANIE MESSENER, Recruiting & Employer Branding Manager at Vodafone
CRISTINA QUAGLINI, Country Sales Director at Jobrapido

“Neuroscienze e Talent Management. Processi mentali ed emozionali nella gestione delle Persone”
BARBARA DEMI, CEO Etline e Associati

“Talent Management & Mobile Recruiting. Tecnologia e Nuovi Trend per attrarre e coinvolgere i Millenials”
MAURO MALTAGLIATI, CEO & Co-Founder at ConerJob

CASE STUDY
“La CSR come supporto strategico al raggiungimento degli obiettivi di business e leva di engagement per le persone”
MARCO SCIPPA, Senior VP Human Resources at Vitec Group

“Talent Management & English at Work: un’analisi internazionale sulle competenze della lingua inglese richieste dal mondo del lavoro”
ROBERTO FORLEO, Marketing Manager at Cambridge English Language Assessment

KEYNOTE DISCUSSION
“L’engagement dei collaboratori attraverso i valori”
AURELIO LUGLIO, Direttore del Personale at Fondazione Isabella Seràgnoli
MYRTA CANZONIERI, Head of Fundraising at Fondazione Isabella Seràgnoli
CLAUDIA MARTELLI, Responsabile Selezione, Formazione e Sviluppo at Aeroporto G. Marconi

Per registrarsi: http://www.hrinnovationforum.com/registration/

 

###

 

Per interviste e contatti:
Segreteria Organizzativa
051-6759028
Email: italy@hrinnovationforum.com

 

Datori di lavoro ideali: gli studenti italiani scelgono Apple, Google e Ferrero

Nella classifica del “Datore di lavoro ideale” stilata dagli studenti di economia vede la Apple superare per la prima volta Google che si era aggiudicato il primo posto nelle precedenti edizioni. Ferrero l’unica italiana sul podio, scelta dagli studenti di economia subito dopo Apple e Google.

Milano, 7 Ottobre, 2016 –Universum Global (universumglobal.com), società svedese specializzata nell’employer branding, ha reso noto i risultati di una ricerca che rivela i datori di lavoro più attrattivi per gli studenti italiani.

La ricerca, giunta alla sua 13a edizione, ha registrato quest’anno un’ampia partecipazione con più di 36.000 studenti di 39 università che hanno voluto raccontare a Universum il loro punto di vista su carriera e datori di lavoro.

Creata per individuare le aspirazioni di carriera e le preferenze dei futuri talenti, la Survey dei “100 Most Attractive Employer d’Italia” individua i datori di lavoro più ambiti basandosi esclusivamente sulle risposte raccolte.

Questi in sintesi i risultati della ricerca:

  • La classifica degli studenti quest’anno vede molti cambiamenti rispetto alle edizioni precedenti: Apple si aggiudica il gradino più alto del podio per la prima volta per gli studenti di economia, seguita da Google e Ferrero. Google ed Apple occupano anche i primi due posti nella classifica stilata dagli studenti di ingegneria, mentre Microsoft conquista il terzo gradino.
  • Analogamente a quanto avviene in molti altri Paesi europei, le banche perdono posizioni in classifica. Le uniche eccezioni sono rappresentate da Unicredit e Banca Centrale Europea che invece rimangono salde nelle posizioni degli scorsi anni, rispettivamente al quarto e quinto posto. I numeri evidenziano come la crisi del settore bancario conduca gli studenti a preferire ambienti che offrano equilibrio tra vita professionale e private, caratteristiche che non vengono tipicamente associate a questo comparto.
  • Tra i nuovi entrati nella classifica italiana vi sono dei nomi eccellenti che si aggiudicano degli importanti piazzamenti sia nel campo business, che in quello dell’ingegneria: Amazon , Sky e Samsung. L’interesse per il settore tecnologico, percepito come innovativo e dinamico, segue e conferma i trend mondiali.
  • Anche quest’anno Ferrero si riconferma tra i top 3 “Ideal employer” per i neolaureati di economia in Italia dietro solo ad Apple e Google. Un dato che, unito al miglioramento che Ferrero sta avendo sia nei ranking europei che in quelli mondiali, è di grande orgoglio per i vertici dell’azienda italiana.
  • I marchi della moda e del fashion “Made in Italy” acquistano posizioni: scalano le classifiche Luxottica, Armani, Valentino, Ferrari e Lamborghini.
  • Gli uomini cercano un ambiente di lavoro dinamico e creativo, mentre le donne vogliono un lavoro stimolante.
  • Ingegneri e studenti di economia cercano un datore di lavoro che garantisca un equilibrio tra vita professionale e privata. Per chi studia business il poter rivestire un domani posizioni di leadership all’interno dell’azienda assume maggiore rilevanza.
  • Inspiring Purpouse e Meritocrazia: WFP e EY scelti dagli studenti per il loro impegno verso un mondo migliore.

I marchi del lusso del made in Italy costituiscono senza dubbio il vero comparto vincente di quest’anno: sia il fashion, con Giorgio Armani, Valentino e Luxottica che il luxury automotive con Ferrari e Lamborghini, scalano le classifiche. Queste società riassumono tutto ciò che gli studenti desiderano dal loro datore di lavoro ideale: carriere internazionali e prestigiose che offrano posizioni di leadership in ambienti creativi con l’orgoglio dell’italianità…una combinazione perfetta!

Preferenze e Obiettivi di Carriera

“La formazione professionale e lo sviluppo”,il lavoro sicuro” e “le opportunità di trasferte e trasferimenti all’estero” sono, tra tutte, le tre opzioni preferite anche se quest’ultimo elemento è sceso come top priority del 25% rispetto allo scorso anno: crescono forse la voglia e la fiducia di lavorare in Italia visti gli investimenti che molte aziende stanno facendo nel nostro Paese?

“Un ambiente di lavoro creativo e dinamico” è stato l’attributo al quale e’ stata riconosciuta la più alta preferenza per gli uomini mentre tra le donne ha conquistato la terza posizione, preceduto solo dalla “formazione professionale e dallo sviluppo“. Tutti, sia uomini che donne, tengono in altissima considerazione “avere un lavoro stimolante” tanto da classificarlo al numero 1.

Ci sono chiare differenze su cosa preoccupa e attrae il talento uomo e donna in Italia: un esempio chiaro ci è fornito dalla tendenza delle donne a ricercare “un lavoro sicuro” tanto da classificarlo alla posizione numero 7, mentre per gli uomini questa opzione non compare tra le prime dieci scelte.

Queste differenze comportano la necessità da parte dei datori di lavoro di realizzare diverse strategie di comunicazione per poter attrarre i candidati di entrambi i sessi.

Nessun cambiamento, invece, è stato rilevato per quanto riguarda gli obiettivi di carriera dell’ingegnere italiano. “Poter avere un equilibrio tra vita e lavoro“, “avere un lavoro sicuro e stabile” e “avere una carriera internazionale”, per questi studenti, rappresentano le tre priorità per il quarto anno consecutivo.

I colleghi del mondo business cercano anch’essi un “equilibrio tra vita e lavoro” sopra ogni altra cosa, ma, a differenza dei primi, prediligono “essere un leader o manager di persone”, elemento preferito all’opzione “avere una carriera internazionale”.

Anche per gli studenti di ingegneria questa scelta è salita dalla nona alla settima posizione. Ciò testimonia un importante cambiamento di rotta nella percezione da parte di alcuni studenti italiani in merito all’importanza che rivestono i modelli di leadership rispetto al passato.

«Un’altra cosa da rilevare è come l’interesse per diventare un leader sia cresciuto tantissimo come driver di attrattività per gli studenti di economia che prediligono società che investono molto nella formazione dei propri leader e offrono stage e graduate programs» continua Claudia Tattanelli.

Per gli ingegneri è invece molto importante che le società offrano un ambiente creativo e dinamico dove poter contribuire all’ innovazione, dove poter crescere e dove le proprie idee vengano ascoltate.  Questo spiega l’ascesa nel ranking di società come Apple, Amazon, Google, Microsoft, Ferrari, Lamborghini assieme a Ferrero, Valentino, Armani, L’Oreal, Luxottica, che sono percepite come in grado di offrire ambienti creativi, dinamici, “friendly” che offrono ottime opportunità di crescita e  di formazione per i neolaureati.

The World Food Program, organizzazione umanitaria la cui mission e’ quella di combattere la fame nel mondo, si aggiudica il premio come azienda dal most inspiring purpose. Mentre e’ EY a classificarsi come prima perche’ ritenuta saper riconoscere la performance dei propri dipendenti e quindi leader in meritocrazia.

“Quest’anno si vedono diversi cambiamenti tra i neolaureati italiani e cresce l’importanza che una società per essere attrattiva debba avere una mission, che l’ambiente di lavoro e la cultura aziendale siano amichevoli, rispettose e meritocratiche – afferma Claudia Tattanelli, Chairman della strategic advisory board di Universum – Quest’ultimo elemento per gli studenti è oramai diventato molto più importante del prestigio, della reputazione e dei salari alti, e cio’ contraddistingue i Millennials dalla precedente Generazione X”

Altro dato da rilevare è che per la prima volta il canale preferito dagli studenti per raccogliere informazioni di lavoro sono i social media contrariamente alle precedenti edizioni in cui primeggiavano la career web page e le presentazioni negli atenei.

Questo dimostra come gli studenti non vogliono solo socializzare su questi canali con gli amici, ma vogliono anche entrare in contatto con i futuri datori di lavoro. Diventa quindi importante per le aziende acquisire sempre maggiore esperienza nel comunicare le proprie opportunità e la propria cultura usando un approccio high tech e high touch.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito internet www.universumglobal.com.

Pdf con mappa e sintesi della ricerca: www.universumglobal.com/wp-content/uploads/2016/09/Top-in-Industry-italy-2016-final.pdf

 

Universum

Universum è leader globale nel campo dell’Employer Branding. La nostra mission è aiutare i datori di lavoro più importanti al mondo ad attrarre e ritenere i talenti. Con più di 25 anni di esperienza, siamo una realtà presente in 60 mercati con 15 uffici. Le nostre soluzioni sono rappresentate da ricerca, consulenza strategica e soluzioni di comunicazione. Siamo pionieri nelle soluzioni social media nel mondo del branding indirizzato ai Talenti. Siamo il partner di fiducia di oltre 1700 clienti, incluse molte delle aziende contenute nella classifica Fortune 500, e per media mondiali che pubblicano i nostri ranking annuali e i report dei trends. Collaboriamo con 2000 università partner in tutto il mondo dove conduciamo ricerche sulle carriere e le preferenze verso i datori di lavoro dei Talenti migliori. La Survey di Universum si basa ogni anno su un campione di oltre 1.500.000 studenti e professionisti in tutto il mondo.

 

###

 

Informazioni di Contatto:

Daniele

daniele@universumglobal.com

+ 39 3932496886

Federica Leotta, Employer Branding Advisor

federica.leotta@universumglobal.com

+46 765561850

ù

Attributi più attraenti Italia
Industrie Preferite Studenti di Economia

Classifica Datori di Lavoro Ideali Ingegneria

Lavoro: Arriva Inplace, il Servizio per Attrarre i Migliori Talenti

Milano, 5 maggio 2016 – La realtà lavorativa è in continua evoluzione, le persone stanno cambiando la loro attitudine al lavoro e con essa i criteri di scelta dell’azienda in cui andare a lavorare. Sembra essere finito infatti il periodo in cui candidati e dipendenti andavano in cerca di lavori in cui prevalente era lo stipendio percepito o le prospettive di carriera.

Le nuove generazioni sono, oggi maggiormente attratte dal lavoro di squadra e, soprattutto, dall’atmosfera presente negli uffici e negli spazi di lavoro.
Da questa constatazione nasce INPLACE (www.inplacers.it), un progetto ideato e realizzato da un’agenzia russa, la Makelove Agency (www.makeloveagency.ru), specializzata in attività di employer branding.
Si tratta di una piattaforma multimediale che ha come principale obiettivo appunto quello di comunicare ai candidati di nuova generazione qualcosa di diverso dalle solite informazioni sull’azienda e più focalizzate sugli aspetti intangibili come l’atmosfera, le relazioni tra i dipendenti sul posto di lavoro, la cultura negli uffici.

Il primo sito web è nato in Russia (www.inplacers.ru) e ha già più di 30 profili pubblicati. Si tratta di aziende di differenti dimensioni e provenienti dai settori più disparati ma tutte accomunate da un comune interesse: aprire i propri uffici per trasmettere il proprio mood interno e mostrando, in questo modo, aspetti peculiari e distintivi.

Il profilo di ciascuna azienda si compone di infografiche, foto, video e brevi interviste con gli attuali dipendenti.
Tutti i materiali multimediali vengo realizzati attraverso un’iniziale brief con l’azienda in cui si cerca di conoscere gli aspetti più informali e singolari che caratterizzano l’ambiente di lavoro. Successivamente un team di professionisti viene inviato in azienda per sviluppare l’intero reportage video-fotografico.

Il materiale raccolto viene poi utilizzato per costruire il profilo che verrà pubblicato nel portale dando, quindi, la possibilità ai candidati di confrontare l’atmosfera di ogni realtà e scegliere di candidarsi per quella più in linea con le proprie attitudini e aspetti valoriali.

Uno degli ideatori del progetto INPLACE è Iraklij Margania, direttore commerciale di Makelove Agency, che a proposito del progetto ha detto: “il web è pieno di informazioni di tipo istituzionale sulle aziende, ma il nostro obiettivo era quello di penetrare l’essenza, l’anima della stessa, il suo valore principale. Sapevamo, ovviamente, che una sessione di foto non poteva essere sufficiente allo scopo, per cui abbiamo lavorato per creare una sorta di algoritmo del profilo che fosse in grado di raggiungere quell’obiettivo”

Oggi il progetto è stato lanciato in diversi paesi in Europa offrendo la possibilità di far conoscere l’atmosfera negli uffici di aziende situate a Minsk, Riga, Roma, Parigi, Bologna, in modo che la possibilità di confrontare l’atmosfera all’interno delle aziende di tutta Europa diventi presto una realtà.

In Italia il progetto è seguito e gestito da Anthea Consulting (www.antheaconsulting.it), società specializzata nella consulenza in employer branding, che ha recentemente ufficializzato il lancio del sito italiano www.inplacers.it

 

###

Per informazioni

Email: info@antheaconsulting.it

Tel. 051-6759028

 

A Bologna “HR Innovation Forum”, il primo Forum in Italia per l’Innovazione e la Tecnologia applicate al Talent Management

Bologna, 25 gennaio 2016 – Partirà il 24 e 25 Marzo a Bologna, nella splendida cornice del Savoia Hotel Regency, la prima edizione dell’ “HR INNOVATION FORUM“, il primo evento in Italia dedicato all’innovazione e tecnologia applicate al Talent Management

Due giornate di seminari sui nuovi trend e sulle più innovative soluzioni tecnologiche e non solo. L’evento sarà anche una grande opportunità per fare networking e costruire la propria rete di contatti per il proprio business e per lo scambio di esperienze e conoscenze sui temi legati al mondo HR.

L’obiettivo del nuovo evento sarà, quindi, quello di allargare i temi dell’innovazione non solo agli aspetti strategico-operativi (es. employer branding, social recruiting, etc..) ma anche alle nuove tecnologie emergenti.

E’ nostra intenzione – afferma Eugenio Amendola, chairman dell’evento – arricchire sempre di più l’attuale panorama italiano di soluzioni tecnologiche in ambito HR coinvolgendo nuovi esempi di innovazione anche provenienti dall’estero.

 

Questo i seminari in programma dell’ HR Innovation Forum (in aggiornamento):

 

GIORNO 24 marzo 2016

“Talent Management & Gamification. Dal social profiling al social engagement”
Maurizio Ferraris, CEO – Roialty

“Digital Disruption in HR: how Digital can help you succeed in today’s War for Talents”
Rob Brouwer, CEO Jobrapido

“Mind the gap: from connected consumer to connected employee”
Ivana Ventura, Chief Development Officer – TNS Italia

“Storytelling e social media. L’employer branding narrativo e la sua efficacia nel social web”
Andrea Fontana, Esperto di Storytelling e Presidente Osservatorio Corporate Storytelling – Università Pavia

“CASE STUDY. Digital & Social Approach in Talent Management Strategy”
Fabio Dioguardi, Global Employer Branding & Talent Acquisition Director – Ferrero International

“La rivoluzione nel recruiting: le idee sostituiscono i CVs nella ricerca dei talenti”
Marianna Poletti, Founder & CEO Just Knock
Isabella Kuster, Partner Just Knock

“How to use the atmosphere in the company in employer brand building”
Igor Trofimov, Creative Director – makelove employer branding agency

 

TAVOLA ROTONDA

Moderatore: Osvaldo Danzi – Fondatore & Editore SenzaFiltro
“Non abbiate paura di assumere Persone migliori di voi. Manifesto dell’Azienda che Vorrei”
Panel:
Federico Ott, HR Director – Landi Renzo
Giordano Curti, HR & Organization Director – CIR Food

 

GIORNO 25 marzo 2016

“Managing the Engagement and Expectations of Millennials”
Dorota Rautiainen, Employer Branding & Digital HR Marketing – Potentialpark

“La persona al centro – Cambia il modo di lavorare con lo Smartworking”
Michele Barberi, Community Developer – Copernico

“CASE STUDY. Utilising learning and development as a vehicle to build employer brand equity and employee support”
Laura Grasso, Recruiting & Employer Branding Manager – Vodafone

“La comunicazione che non si controlla. Come monitorare la propria employer reputation nel social web”
Andrea Barchiesi, Founder e CEO – Reputation Manager

“Social vuol dire SOCIALE. I principali errori da evitare per ottenere il meglio dal social web”
Osvaldo Danzi, Fondatore Fior di Risorse e Direttore SenzaFiltro

 

TAVOLA ROTONDA

Moderatore: Jlenia Ermacora – Responsabile Comunicazione e Relazione con le Imprese, ISTUD Business School
“Light My Courage: how courage can inspire growth in people, organizations and markets”
Panel:
Luca Longhin, HR Group Director – Nice
Emilio Zampetti, HR Director – Elica

 

E’ possibile registrarsi all’evento online alla pagina: www.hrinnovationforum.com/registration 

Per la lista degli espositori (in aggiornamento) visitare questa pagina web: www.hrinnovationforum.com/exhibitor-list

Per conoscere invece quali aziende si sono già iscritte visitare la pagina: www.hrinnovationforum.com/who-will-visit

 

###

 

Per interviste e contatti:

Segreteria Organizzativa
051-6759028
Email: italy@hrinnovationforum.com

 

Axa vince il primo premio al Corporate Story Telling Forum. A Smeg e Hyundai il premio speciale. Già aperte le iscrizioni per la quarta edizione dei “Brand Storytelling Awards”

Al Corporate Story Telling Forum Axa vince il primo premio. A Smeg e Hyundai il premio speciale. Gia aperte le iscrizioni per la quarta edizione dei “Brand Storytelling Awards” a cui potranno partecipare, aziende, agenzie di comunicazione e case di produzione che abbiano realizzato progetti o svolto attività di branding e storytelling.

Milano, 16 ottobre 2015 – Si è tenuta all’Università IULM lo scorso 12 ottobre la terza edizione del Corporate Storytelling FORUM, la prima rassegna in Italia dei nuovi format per raccontare il brand.
Ad aggiudicarsi il primo premio è stata AXA con il progetto “Nati per proteggere” con la seguente motivazione: per la coerenza tra i valori di marca e la rappresentazione del racconto che si sviluppa attraverso vari protagonisti in linea con importanti tematiche sociali contemporanee.

Altri premi speciali sono stati assegnati a:

HYUNDAI (agenzia: Discovery Media), candidata con il progetto “XPossible XPerience” con la seguente motivazione: per la declinazione del racconto di prodotto in una mini-serie che trova la sua efficacia su diverse piattaforme e nel tema del viaggio il suo format narrativo di raccordo tra società, prodotto e marca.

SMEG, candidata con il progetto “www.smeg50style.com” con la seguente motivazione: per la costruzione di una piattaforma sociale in cui si sperimenta l’efficace uso del racconto sia come mezzo per la narrazione dei prodotti, sia come dispositivo di socializzazione e coinvolgimento dei pubblici.

Appuntamento al prossimo anno per conoscere nuovi format e nuovi vincitori.

Intanto questa settimana si aprono ufficialmente le iscrizioni alla IV° edizione dei Brand Storytelling Awards, premio che ha l’obiettivo di stimolare l’attenzione delle aziende e dell’industria della comunicazione verso l’importanza dello storytelling quale fattore critico del successo di una strategia di branding, qualunque ne sia il suo oggetto prevalente (product, corporate, employer o territorio).

I premi verranno consegnati durante il Corporate Storytelling Forum, promosso dall’Osservatorio Storytelling dell’Università di Pavia e dall’Executive Master in Relazioni Pubbliche d’Impresa dell’Università IULM, con la partnership tecnica di Anthea Consulting.

La gara è aperta alle aziende, agenzie di comunicazione e media e case di produzione che abbiano realizzato progetti o svolto attività di branding nelle quali sia stato predominante l’utilizzo dello storytelling come principale fattore guida. Le iniziative proposte devono essere state realizzate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2014 ed il 31 Dicembre 2015.

Le aziende potranno scegliere di partecipare ad una o più delle 4 categorie:

1. Product Branding; 2. Corporate Branding; 3. Employer Branding 4. Marketing Territoriale

A seguito della valutazione della Giuria saranno individuate le Nominations per ciascuna delle tre categorie che verranno poi presentate nel corso della 4° edizione del Corporate Storytelling Forum che si terrà all’Univerisità IULM nell’Ottobre 2016 al termine del quale saranno decretati i vincitori e consegnati i Brand Storytelling Awards.

I materiali relativi ai progetti oggetto della candidatura dovranno essere inviati entro il 31 Marzo 2016.

Per maggiori informazioni su come aderire rimandiamo al sito www.corporatestorytellingforum.it.

 

###

Info:

Giuseppina Lacava
info@brandstorytellingforum.it
Diretto: +39/051-6759028

 

ALL’UNIVERSITÀ IULM DI MILANO LA 3° EDIZIONE DEL CORPORATE STORYTELLING FORUM

Torna a Milano l’evento-rassegna Corporate Storytelling Forum, dedicato al racconto dei nuovi format per raccontare il brand…

Milano, 27 Luglio 2015 – Il 12 Ottobre l’Osservatorio di Corporate Storytelling dell’Università di Pavia in partnership con l’Executive Master in Relazioni Pubbliche dell’Università IULM, e la partnership tecnica di Anthea Consulting, organizzano presso l’Università IULM la terza edizione del Corporate Storytelling Forum, evento dedicato allo storytelling e alla narrazione d’impresa quali fattori critici di successo di una strategia di branding.

La giornata sarà caratterizzata da una vera e propria rassegna di progetti proposti da agenzie e/o aziende che spiegheranno strategie e logiche progettuali evidenziando, soprattutto, la scelta dello storytelling quale fattore determinante del loro successo.

La giornata inizierà alle ore 14.30 con il saluto del Professor Giovanni Puglisi – Rettore dell’Università IULM.
Alle ore 14.40 Andrea Fontana – Presidente Osservatorio Corporate Storytelling dell’Università di Pavia, aprirà la prima sessione con una breve introduzione sul tema: “narrability e dinamiche di advertising”.

Fontana coordinerà poi una tavola rotonda che vedrà protagonisti alcuni dei progetti in rassegna: “chissà cosa direbbe Carla” per NIVEA/BEIERSDORF, “Drive me crazy by Hyundai” e “XPossible XPerience” per HIUNDAY MOTOR COMPANY, “Basta un input per fare una storia” per GRUPPO INPUT, “Uncò Meg” per UNCO’, “Vinci casa” per SISAL, “Time4Beauty” per SHISEIDO, “Ti presento i nostri” per SAMSUNG ELECTRONICS e “La vita sceglie casa” per CASA.IT

La seconda sessione sarà coordinata da Stefania Romenti dell’Università IULM vedrà in rassegna altri 5 progetti: “Nati per proteggere” per AXA, “Storia di Leo” per DI LEO PIETRO, “100% Vodafone” per VODAFONE, “www.smeg50style.com” per SMEG, “App Trento vivo” per il COMUNE DI TRENTO e, infine, “La scintilla dentro” per GATORADE/PEPSICO
Al termine della giornata verranno annunciati i vincitori ed assegnati gli awards.

Ricordiamo che ogni progetto o attività svolta è stato giudicato in base a 4 criteri: Innovazione – Valutazione dell’idea creativa insita nella storia che si è deciso di raccontare; Struttura – Valutazione dell’architettura con cui si è realizzato il processo narrativo; Coerenza – Valutazione della pertinenza del contenuto narrativo con gli strumenti di comunicazione utilizzati ed Engagement – Valutazione del grado di coinvolgimento del target.

Per informazioni e iscrizioni consultare il sito web www.corporatestorytellingforum.it

###

 

Info:

Giuseppina Lacava
info@brandstorytellingforum.it
Diretto: +39/051-6759028

 

Exit mobile version