“Squinzi ha ragione: c’è bisogno di innovare il paese, a partire dalla digitalizzazione delle imprese”

Cos’e’ veramente l’innovazione? Quali le competenze autentiche per la competitività delle imprese? Dopo l’intervento del Presidente di Confindustria Squinzi, che ha chiamato il paese all’innovazione, si infiamma il dibattito. Per Delia Caraci di Digital Sfera: “È vero, ha ragione il Dott. Squinzi, c’è bisogno di innovazione nel nostro paese a partire dalle imprese. Diventare un’impresa digitale è il primo passo necessario per l’innovazione, ed è necessario che le imprese si rinnovino dal loro interno, per aprirsi ai nuovi linguaggi ed ai nuovi strumenti digitali”…

Milano, 2 dicembre 2015 – “Innovazione” è oggi un termine di gran moda, un must presente in ogni scritto o evento aziendale. Sulla carta tutti sono o vorrebbero essere innovativi ma nella pratica è davvero così?

Il Dott. Squinzi ha ragione, c’è bisogno di innovazione nel nostro paese e questo deve cominciare, oltre che dalle istituzioni, anche a partire dalle imprese. Diventare un’impresa digitale è il primo passo necessario per l’innovazione del “sistema paese”, ed è necessario che le imprese si rinnovino dal loro interno, per aprirsi ai nuovi linguaggi ed ai nuovi strumenti digitali” spiega Delia Caraci, fondatrice di Digital Sfera, società di consulenza e formazione sulla comunicazione digitale.

“Saper innovare significa ascoltare e comprendere il significato più profondo del cambiamento portato da idee e punti di vista diversi, concretizzandoli consapevolmente all’interno della propria organizzazione. E’ un processo molto complesso, e lo è perché ogni impresa è composta di persone e le persone sono a loro volta complesse. Anzi, forse sono l’elemento più complesso in assoluto: così, un insieme di persone cooperanti e coordinate al raggiungimento di un obiettivo, riflettono in modo amplificato le loro singole dinamiche comportamentali, ovvero il loro universo interno fatto di aspetti positivi e negativi” afferma Delia Caraci.

L’impresa, come i singoli individui che ne fanno parte, con l’andare degli anni entra in una sua comfort-zone, nella quale riproduce e reitera modelli comportamentali non sempre produttivi e non innovativi. Per non parlare del fatto che negli anni spesso le imprese rischiano di dimenticare per strada i veri valori e la cultura originale che hanno dato vita all’avventura imprenditoriale.

Lo spirito autentico dell’impresa e la sua reale capacità innovativa incidono in ogni momento sulla qualità del prodotto/servizio offerto, e questo è un dato che oggi diventa di dominio pubblico nelle conversazioni sociali sul web e sui social media, che si basano sulla condivisione reale di esperienze, modificando così profondamente le fondamenta dell’informazione tradizionale.

Per uscire concretamente da una comfort-zone che rischia alla lunga di portare l’azienda a perdere competitività, ed a rischiare la sua stessa esistenza, è necessario mettersi in gioco veramente ed effettuare, anche con l’aiuto di consulenti preparati, un processo di analisi e riposizionamento per riallineare i propri asset intangibili.

Cosa fare quindi?

Secondo Delia Caraci, “Ogni azienda dovrebbe fermarsi e ri-organizzarsi seguendo questi step: 1) Ricordare la cultura imprenditoriale originale, 2) Pensare al valore concreto della propria attività, 3) Collaborare con un consulente che analizzi in modo oggettivo le performance, 4) Puntare a risvegliare la passione nelle persone che operano al suo interno 5) Vincere l’avversione al cambiamento per avviare un processo innovativo autentico”.

I nuovi paradigmi sociali richiedono insomma un nuovo approccio, che deve nascere all’interno dell’azienda.

Affinché l’azienda possa innovarsi c’è bisogno di innovare la comunicazione, aggiornando i propri modelli di pensiero ed armonizzando ogni nuova tecnologia comunicativa che è anche, prima di tutto, una tecnologia cognitiva.

“Noi ad esempio aiutiamo le aziende nel loro processo innovativo, operando con due modalità complementari: in consulenza e in coaching. L’efficacia del nostro approccio sta nel poter scegliere una delle due modalità oppure entrambe, integrandole per ottenere un miglioramento rapido e allo stesso tempo patrimonializzando un nuovo focus interno all’azienda” continua ancora Caraci.

“È necessario per l’impresa individuare ed enfatizzare i propri fattori distintivi aziendali che le possa permettere di emergere sulle altre offrendo i propri servizi ad un più alto valore aggiunto.  Noi per questo aiutiamo le imprese a riorganizzare strategicamente i propri strumenti comunicativi online e offline, a coordinare la propria immagine, a stilare un piano strategico di web marketing, studiare strategie pubblicitarie innovative, compreso l’affiancamento del personale interno per far loro acquisire le nuove competenze necessarie” conclude Delia Caraci.

Per avere più informazioni sulle proposte e le strategie di innovazione della Digital Sfera è possibile visitare il sito web www.digital-sfera.com.

###

L’innovazione è possibile grazie alla digitalizzazione delle imprese

 

Contatti:

 

Tel. +39 02.37.920.372

info@digital-sfera.com

www.digital-sfera.com

 

 

 

Presentazione a Milano Expo 2015 del libro sulle Arti Grafiche Boccia. Con Alessandro Laterza, A.D. Editori Laterza, Vincenzo Boccia, A.D. Arti Grafiche Boccia e l’autore Valerio Castronovo

Si terrà domani mercoledì 28 ottobre la presentazione a Milano a Expo 2015 del libro “Arti Grafiche Boccia. Un’impresa italiana all’avanguardia”: più di cinquant’anni di storia di Arti Grafiche Boccia raccontati da Valerio Castronovo. A presentare il volume con l’autore saranno l’Amministratore Delegato di Editori Laterza e Vice Presidente per il Mezzogiorno di Confindustria Alessandro Laterza e l’Amministratore Delegato di Arti Grafiche Boccia Vincenzo Boccia

Milano, 27 ottobre 2015 – Dalla ricerca della qualità alla Fabbrica Eccellente: il successo delle Arti Grafiche Boccia (www.artigraficheboccia.it) diventa un libro edito da Laterza. Il volume, “Arti Grafiche Boccia. Un’impresa italiana all’avanguardia”, sarà presentato ufficialmente a Milano a Expo 2015 domani mercoledì 28 ottobre alle 10 e 30 all’interno di “The Waterstone”, lo spazio espositivo di Intesa Sanpaolo.

A presentare il volume con l’autore saranno l’Amministratore Delegato di Editori Laterza e Vice Presidente per il Mezzogiorno di Confindustria Alessandro Laterza e l’Amministratore Delegato di Arti Grafiche Boccia Vincenzo Boccia.

La storia di una delle più affermate imprese del Mezzogiorno è raccontata dallo storico Valerio Castronovo, tra i maggiori e più prestigiosi studiosi europei dell’economia.
La narrazione  si snoda nell’arco di oltre mezzo secolo. La piccola azienda artigiana fondata da Orazio Boccia agli inizi degli anni sessanta è diventata una delle imprese del settore più internazionalizzate, presente in dieci paesi di tre continenti.
Un’appassionante vicenda umana oltre che aziendale. Una dinamica realtà produttiva nata dal nulla, grazie alla passione, alla tenacia e all’intelligenza di uno “scugnizzo”: Orazio, orfano di padre e vissuto per anni nel “Serraglio”, come veniva etichettato allora l’orfanotrofio Umberto I.

La lunga battaglia per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’azienda, una scommessa che nei primi decenni viene vinta grazie al coraggio e alla determinazione con cui Orazio persegue la sua visione di impresa sociale, refrattaria a compromessi clientelari, proiettata sulle commesse dei privati e sul mercato, privilegiando sempre la qualità delle produzioni.

La fase molto critica vissuta agli inizi degli anni novanta e la svolta nella gestione, con l’ingresso al vertice aziendale dei due figli di Orazio, Vincenzo e Maurizio. L’introduzione di criteri di conduzione manageriali moderni e il consolidamento dell’innovazione con il conseguente acquisto di macchinari d’avanguardia, spesso prime installazioni assolute in Europa.
La diversificazione produttiva e l’apertura di sedi commerciali all’estero, in Francia, Inghilterra, Nord Europa.

I riconoscimenti come il Cavalierato del Lavoro a Orazio e l’ascesa in Confindustria di Vincenzo, diventato Presidente della Piccola Industria e successivamente del Comitato Credito e Finanza. Le celebrazioni come la manifestazione per i “Cinquanta più uno anni” dell’Azienda, con il messaggio di apprezzamento del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Il nuovo modello della Fabbrica dell’Eccellenza, che unisce all’ottimizzazione dei costi e delle mansioni lo spirito di squadra, nella condivisione di un progetto di crescita produttiva e valoriale.
Queste e tante altre vicende sono raccontate con lucida analisi ma anche con passione per il mondo dell’industria e delle piccole imprese che crescono. Una sfida che sarà riproposta ad Expo e che nasce dalla vocazione innata di chi sa coniugare i valori dell’impresa con quelli della responsabilità sociale e del rischio.

Seguono le schede di Arti Grafiche Boccia e dell’autore:

Arti Grafiche Boccia Spa
Con oltre 40 milioni di fatturato nel 2014, cresciuto negli ultimi 5 anni del 20% circa, è una delle industrie leader nel settore a livello continentale. Si caratterizza per la presenza di alcuni dei più innovativi impianti, in alcuni casi prime installazioni in assoluto in Europa. Arti Grafiche Boccia stampa quotidiani, riviste specializzate, cataloghi, stampati per la grande distribuzione organizzata, etichette e cluster per i comparti dell’agroalimentare, del beverage e del pet food.
L’azienda, fondata negli anni sessanta, è stata sempre all’avanguardia per intuizioni e scelte imprenditoriali. Attualmente occupa circa 150 addetti.
Punto di forza dell’azienda, che negli ultimi cinque anni ha investito oltre 54 milioni in macchinari e tecnologie è, infatti, la costante ricerca dell’innovazione organizzativa a 360 gradi, di processo e di prodotto. Recentissimo è l’investimento relativo alla rotativa Cerutti S96, che consente ad
Arti Grafiche Boccia la possibilità di trasferire l’esperienza dell’area quotidiani alla Grande Distribuzione Organizzata. Di notte infatti gli impianti sono usati per la stampa di quotidiani, mentre di giorno l’impianto è utilizzato per gli stampati della Gdo, con tempi di realizzazione dei relativi prodotti assimilabili a quelli dei quotidiani e modularità di foliazioni, fino a novantasei pagine tutte a colori con possibilità di cambi, anche di singole pagine, sin da 1000 copie particolarmente vantaggiosi. Con tale investimento il parco macchine della Società si attesta a 5 rotative commerciali, con impianti in grado di generare notevoli economie di scala, e con la possibilità di governare e realizzare tutte le fasi del ciclo produttivo all’interno del proprio stabilimento.

L’investimento s’inquadra in una strategia aziendale di crescita e diversificazione produttiva con l’ingresso anche nel segmento della cartotecnica, attraverso l’acquisizione di 2 macchine fustellatrici Bobst, e l’ingresso, per il settore Agroalimentare, nel segmento dei cluster e degli astucci, che si aggiungono al segmento della stampa di etichette, con un incremento del fatturato, per la divisione di competenza, di oltre il 60 per cento nel giro di un anno (gennaio 2014-gennaio 2015).
Un ulteriore investimento ha riguardato l’impianto Heildelberg XL-105 6 colori, operativa da giugno 2015. Si tratta di una macchina “a foglio” che consentirà all’azienda di implementare la presenza nel segmento dell’agroalimentare e della periodica specializzata.
Il piano strategico prevede il consolidamento nel mercato domestico europeo e nazionale (Parigi, Milano, Roma), ed il potenziamento della rete commerciale in Nord Europa.

Le foto in alta risoluzione dell’azienda sono scaricabili da:
https://drive.google.com/folderview?id=0B94EIy0WUeXcam5seU9melJSS2M&usp=sharing

Il video dell’azienda:
https://www.youtube.com/watch?v=Q-URXvgiknI

Il video della Cerutti:
https://www.youtube.com/watch?v=05XH-jfocaI

Il video della Komori:
https://www.youtube.com/watch?v=6wLHi4lIRxM

Valerio Castronovo
È nato a Vercelli il 15 febbraio 1935. Assistente volontario di storia contemporanea dal 1960 all’Universita di Torino, è stato dal 1967 al 1971 professore incaricato di storia moderna all’Università Statale di Milano e dal 1972 al 2004 ha ricoperto la cattedra di storia contemporanea all’Università di Torino. È socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze di Torino, e direttore scientifico dal 1983 della rivista trimestrale di scienze e storia “Prometeo”. È presidente dal 1982 del Centro Studi per la documentazione storica ed economica dell’impresa di Roma. Presiede l’Archivio del cinema industriale dell’Università “Carlo Cattaneo” di Castellanza, e la Fondazione Museo italiano dell’industria e del lavoro “Eugenio Battisti” di Brescia. E’ presidente dell’Istituto di studi storici “Gaetano Salvemini” di Torino, e membro del Comitato scientifico dell’Istituto universitario di studi europei di Torino. Ha collaborato dal 1976 al 1998 alle pagine culturali di “Repubblica”; e dal 2000 è collaboratore del “Sole 24 Ore”.

Fra le sue pubblicazioni degli ultimi cinque anni: La stampa italiana dall’Unità al fascismo (Editori Laterza, 1970);Giovanni Agnelli (Utet, 1971); La storia economica. Dall’Unità d’Italia a oggi, (Einaudi, 1975); L’industria italiana dall’Ottocento a oggi (Mondadori, 1981); “La Stampa” 1867-1925. Un’idea di democrazia liberale (Angeli, 1987); Grandi e piccoli borghesi (Editori Laterza, 1988); Le rivoluzioni del capitalismo (Editori Laterza, 1996); Fiat 1899-1999. Un secolo di storia italiana (Rizzoli, 1999); L’eredità del Novecento. (Einaudi, 2000); Le paure degli italiani (Rizzoli, 2003); L’avventura dell’unità europea. (Einaudi, 2004); Un passato che ritorna. L’Europa e la sfida dell’Asia (Editori Laterza, 2006); Piazze e caserme. I dilemmi dell’America latina (Editori Laterza, 2007); Cento anni di imprese. Storia della Confindustria (Editori Laterza, 2010); Le ombre lunghe del Novecento. (Mondadori 2010); Il capitalismo ibrido. Saggio sul mondo multipolare (Editori Laterza, 2011), Storia dell’Iri. Dalle origini al dopoguerra (Editori Laterza, 2012), Il gioco delle parti. La nazionalizzazione dell’energia elettrica in Italia (Rizzoli, 2012); Storia di una banca. La Banca Nazionale del Lavoro nell’economia italiana 1913-2013 (Editori Laterza, 2013) e Storia economica d’Italia dall’Ottocento a oggi (Einaudi 2013).

 

da sx verso dx Vincenzo Boccia, Orazio Boccia e Maurizio Boccia
Vincenzo Boccia

 

###

Per accrediti, ulteriori informazioni e interviste:
artigrafichebocciamedia at gmail.com

o

Ufficio stampa Editori Laterza:
06 45465305
laterza@laterza.it


Arti Grafiche Boccia. Un’impresa italiana all’avanguardia

MasterMind Italia: “I sogni chiusi nel cassetto? Fanno la muffa!”

Il tanto atteso Web Show MasterMind Italia, un talent con protagonisti imprenditori e ragazzi in cerca di lavoroci svela un nuovo Boss: Antonio Passiatore, fotografo, che ci parla dei suoi sogni e del suo coraggio….

Taranto, 15 Luglio 2015 – “Chi ti aspetti possa partecipare a MasterMind Italia”? Antonio ci risponde con fare calmo ma deciso: “Se dovessi partire dall’idea di personalità che ho e dalle aspettative che ho io per primo dalla vita, mi aspetto ragazzi intraprendenti, che sappiano saltare nel buio delle loro esperienze, metaforicamente parlando.”

Lascia tutti senza fiato Antonio, quando, dopo questa affermazione racconta la sua storia: “Parlo per esperienza personale. Il mio salto nel buio, l’ho fatto poco tempo fa. Io e la fotografia ci siamo avvicinati in maniera libera, quasi istintiva, fotografando la gente, gli amici, la famiglia, i viaggi, i luoghi, le feste. Le immagini, prima di essere negli obiettivi, sono negli occhi, nei pensieri, nel cuore. Da qui ho deciso che avrei usato la fotografia non solo per me stesso ma anche per gli altri, lasciando così la certezza di un posto fisso, per questa passione folgorante. Ecco, questo mi aspetto da MasterMind Italia: vivere un’esperienza unica e trovare tra i concorrenti, una passione delirante, una tenacia innata per le nuove sfide. Quando mi fu proposto di essere un Boss della Prima Edizione, pensai, che partecipare sarebbe stata un’ennesima sfida: una sfida per me e per loro, visto che avrei avuto, un’esperienza di vita cosi forte che mi avrebbe dato degli elementi valutativi diversi, tutti miei.”

Questo è Antonio Passiatore: non un semplice sognatore, ma un uomo che con coraggio e determinazione, ha preso in mano il suo Sogno e ne ha fatto il suo Lavoro. I sogni chiusi nel cassetto fanno la muffa, dice qualcuno” continua Antonio “ora voglio vedere all’opera questi sognatori, questi concorrenti che aspettano l’occasione della vita, aspettano di essere notati e di poter dimostrare davvero le proprie qualità sul campo.”

Mastermind Italia è il Talent che permetterà a otto giovani concorrenti di mostrare le proprie abilità in ambito lavorativo. Mostrerà la predisposizione al dialogo e la voglia di fare. Servirà a far notare ciò che si è davvero, meglio di quanto possano fare quattro righe stampate su un foglio di carta per compilare un CV. Permetterà inoltre ai titolari delle attività commerciali partners e non di vedere all’opera i concorrenti, di poterli valutare in prima persona. Consentirà infine a tutti di “farsi un’idea” su ogni singolo concorrente, così da poter dire alla fine di aver trovato… “semplicemente il migliore”.

Per non perdere tutte le novità di MasterMind Italia basta visitare il sito web www.masterminditalia.com, iscriversi al Canale YouTube Ufficiale o seguire sui Social l’hashtag #MMItalia

– FINE COMUNICATO –

MasterMind Italia – www.masterminditalia.com
Ecco uno dei Boss della prima edizione di MasterMInd Italia

Contatti:

Mariagrazia Gabriele
Responsabile Ufficio Stampa
info@masterminditalia.com

MasterMind Italia
www.masterminditalia.com

Quattrocolori
Via Francesco Crispi, 70
74024 Manduria (Ta)
info@quattrocolori.net
Tel. 099.9711320

Comunicato N.7 / Luglio 2015

Parla Antonio, Boss di MasterMind Italia : “Basta Millantatori di Finte Competenze”

Parla Antonio Filograno, imprenditore del legno e dei grandi marchi a 360° e Boss del “Talent dell’Anno” MasterMind Italia, il Web Show dedicato alla ricerca ed all’ inserimento nel mondo del lavoro…

Taranto, 3 Luglio 2015 – “Sarò un boss a 360 gradi!”. Ed è proprio “360 gradi” il termine é utilizzato spesso da Antonio Filograno, uno dei Boss di MasterMind Italia visto che meglio identifica la sua azienda: completa e innovativa appunto a 360 gradi.

Figlio di Gregorio Filograno, che 30 anni fa aprì un negozio nel cuore di Manduria in provincia di Taranto, Antonio é nato nel mondo della progettazione, del legno e dei grandi marchi del settore del mobile. Oggi é cresciuto tutto: cresciuto lui e cresciuta anche l’azienda Class Casa in cui ha mosso i primi passi, dando a lui e alle sue sorelle l’opportunità di trovare ogni giorno, stimoli e grinta per migliorare.

“Sarò un boss preciso e scrupoloso, attento ai dettagli e all’approccio con la clientela. Ogni giorno si presentano in azienda ragazzi e ragazze che sono alla ricerca spasmodica di un lavoro. Giovani che millantano esperienze, diplomi e stage nel campo del marketing pur di avere uno stipendio mensile. Io li capisco, perché tutti noi abbiamo voglia di dimostrare, di impegnarci e di fare progetti per il futuro. Parlando con amici e conoscenti, ci si ritrova, purtroppo, di fronte ad una triste realtà: al giorno d’oggi, senza un lavoro, non è facile immaginare un futuro o pensare ad un progetto da realizzare. Il vero problema è che spesso chi si presenta per un impiego, non dimostra poi di avere vere e proprie attitudini per questo lavoro.”

Parla da giovane imprenditore Antonio, ma è anche questa la sua difficoltà. Da un lato è dalla parte dei giovani e delle loro necessità. Dall’altra, comprende i ritmi incalzanti da Proprietario d’azienda che deve fare i conti con la crisi di oggi e una clientela sempre più esigente.

“In MasterMind Italia mi aspetto di trovare dei concorrenti con grandi capacità, magari anche di età differenti. Vorrei trovare qualcuno che abbia voglia di fare, attitudini innate, fame di vendita.”

Riusciranno i concorrenti del Web Talent Show ad “impressionare” il nostro Boss Antonio?

Mastermind Italia, il Talent sul mondo del lavoro che andrà in onda in Autunno 2015 sul canale ufficiale Youtube (visibile ovunque nel mondo) scalda i motori.

Questo Reality vuole davvero dimostrare che mettersi in gioco, può ripagare più di quanto possano fare quattro righe stampate su un foglio di un CV.

Non perdere le ultime novità di MasterMind Italia. Visita il sito web www.masterminditalia.com, iscriviti al Canale YouTube Ufficiale e segui sui Social l’hashtag #MMItalia

– FINE COMUNICATO –

MasterMind Italia – www.masterminditalia.com
Ecco Antonio Filograno, uno dei Boss della prima edizione di MasterMind Italia

Contatti:

Mariagrazia Gabriele
Responsabile Ufficio Stampa
info@masterminditalia.com

MasterMind Italia
www.masterminditalia.com

Quattrocolori
Via Francesco Crispi, 70
74024 Manduria (Ta)
info@quattrocolori.net
Tel. 099.9711320

Comunicato N.5 / Luglio 2015

A Expo Milano 2015 tra Incredibili Eventi di Arte e Cultura le Prelibatezze della Gastronomia Campana

Il meglio del distretto enogastronomico della Campania, istituito dall’amministrazione comunale di Palma Campania, in esposizione ad Expo Milano 2015. Eventi di arte e cultura si sposano a ingredienti naturali, ortaggi, ed una ricca selezione di prodotti tipici, per celebrare le meraviglie alimentari della Campania…

Palma Campania, 27-06-2015 – Riscoprire il gusto e i sapori tradizionali è stato il leitmotiv di Casa Campania, evento ideato da Mario Esposito nel calendario delle iniziative per il Ventennale del Premio “Arturo Esposito”®, che in queste ore ha acceso l’interesse, nella vetrina di eccellenza di EXPO MILANO 2015, sui due punti di forza della regione Campania: arte e cucina. E’ stato presentato in anteprima mondiale, nello spazio istituzionale La Piazzetta di Padiglione Italia, il distretto enogastronomico della qualità, istituito dall’amministrazione comunale di Palma Campania sotto la guida del sindaco Vincenzo Carbone. Con l’occasione è stato ideato e presentato lo speciale Menù EXPO MILANO che potrà essere gustato nei ristoranti aderenti al distretto. Ingredienti naturali, ortaggi, frutta secca, noci e tutta una ricca selezione di prodotti tipici a chilometro zero sono gli elementi di forza caratterizzanti le composizioni dei giovani chef emergenti: Giovanni Cassese, Michele Ammaturo, Giuseppe Bellarosa, Salvatore Miranda.

“La presentazione del distretto enogastronomico, tenuto a battesimo proprio in una sede tanto importante quanto cosmopolita, rappresenta un volano decisivo per Palma Campania e un’attrattiva per tutti coloro che vogliono scoprire il nostro territorio, grazie ad un sapiente connubio delle diverse realtà della nostra ristorazione. Lo scopo non è quello di promuovere la singola attività ma di accendere un riflettore sulla territorialità nella sua interezza”, commenta l’assessore della cittadina vesuviana Nello Donnarumma.

L’evento, presentato dal direttore artistico Mario Esposito e dall’attore Antonio Salvoni (che ha anche omaggiato il pubblico di una performance interattivo-teatrale), è stato suggellato dall’esibizione artistico-gastronomica a quattro mani dell’artista Giuseppe Leone insieme allo chef Pietro Parisi, che ha fortemente celebrato l’identità contadina, connotata dal recupero di una mediterraneità arcaica ed archetipica. Erbe aromatiche, profumi della terra, olio di oliva hanno fatto da pigmento alle tele allestite da maestro Leone fino all’atto di epilogo che ha visto la maschera di Pulcinella inondata dalla lava del Vesuvio, simboleggiata dal sugo dei rossi pomodori dell’Agro.

La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Culturale Il Simposio delle Muse con il patrocinio del Ministero della cultura e del turismo e del Padiglione Italia EXPO Milano. Tra gli ospiti anche l’attrice Francesca Cavallin e il vicesindaco di Palma Campania Elvira Franzese, che dichiara: “E’ un vero onore per la nostra cittadina aver contribuito a realizzare un momento di significativa promozione del territorio in una vetrina prestigiosa ed internazionale come quella di EXPO. La nostra amministrazione continuerà l’opera intrapresa con entusiasmo e spirito di squadra”.

“Casa Campania” ha individuato e coltivato, così, quelle che sono le eccellenze di una terra che ha fatto di arte e cucina i due poli capaci di incoraggiare la riscoperta ed il rilancio.

 

Mario Esposito art director

cell. 338. 9403745

email ilsimposiodellemuse@libero.it

Fabiano Boss del WebTalent MasterMind Italia: “La mia è una Prova di Fuoco”

MasterMind Italia, il Talent dell’Anno dedicato alla Ricerca ed all’Inserimento nel Mondo del Lavoro continua a svelare ed a “far parlare” i suoi Boss. Oggi è la volta del Boss Fabiano, che parla tra l’odore di pane caldo e biscotti appena sfornati…

Taranto, 24 giugno 2015 – È un giovane intraprendente dalle idee decise il nostro Boss Fabiano. Nato immerso nel profumo del pane caldo appena sfornato, nell’odore intenso dei biscotti ancora caldi, Fabiano ha voluto partecipare a Mastermind Italia, perchè da qualche anno, con i suoi fratelli vuole fare il grande salto. “Partita da semplice produzione artigianale finalizzata ad una vendita al dettaglio, la mia famiglia e in particolare noi figli, abbiamo accettato di partecipare sin da subito a questo Talent, perchè questa è una grande opportunità per i concorrenti ma è una vetrina per noi, per i nostri prodotti e i nostri nuovi servizi da grossisti.”

“Nonostante la mia giovane età” continua Fabiano Comes “sarò un Boss esigente e pignolo, come a detta di tutti, lo sono anche nella vita. Non sarà tanto facile colpire la mia attenzione. I concorrenti dovranno sudare la vittoria, non essere mai scontanti e banali ma sopratutto apprezzerò doti di leadership. Non amo per mia natura gente indecisa e poco originale. Le idee creative saranno la qualità in più del vincitore che non dovrà però, mai essere eccessivo o fuori luogo.”

Parlando di Vincitore, alla Produzione viene spontanea la domanda che attanaglia i pensieri di tanti fans che attendono il Talent: “Chi vincerà la prima edizione di MasterMind Italia?”

“Semplicemente il migliore” Fabiano rimarca l’idea da cui nasce il Programma.

“La Prova che ho ideato e progettato, davvero, non sarà per tutti. Bisognerà avere doti innate e esperienza in campo comunicativo. Dovessi scegliere una qualità da premiare sceglierei la determinazione, oltre all’originalità già citata prima: insomma un mix esplosivo ma mai esagerato. Questi concorrenti dovranno rappresentare la mia azienda nel giorno della prova, perciò, spero vivamente, sappiano cogliere l’essenza di ciò che potrebbe colpirmi.”

Questo è Mastermind Italia, questo è il Talent che andrà in onda in Autunno 2015 sul canale ufficiale Youtube, visibile da qualsiasi parte del mondo e che ormai in tanti aspettano. Un Reality pronto a mostrare abilità dei concorrenti, predisposizione al lavoro in team e la voglia di fare di ciascuno di essi. Dimostrazione che mettersi in gioco, può ripagare più di quanto possano fare quattro righe stampate su un foglio di un CV.

Per non perdere le ultime novità MasterMind Italia basta visitare il sito web www.masterminditalia.com, iscriversi al Canale YouTube Ufficiale e seguire sui Social l’hashtag #MMItalia

MasterMind Italia – www.masterminditalia.com
Ecco uno dei Boss della prima edizione di MasterMInd Italia

 

– FINE COMUNICATO –

Contatti:

Mariagrazia Gabriele
Responsabile Ufficio Stampa
info@masterminditalia.com

MasterMind Italia
www.masterminditalia.com

Quattrocolori
Via Francesco Crispi, 70
74024 Manduria (Ta)
info@quattrocolori.net
Tel. 099.9711320

Comunicato N.4 / Giugno 2015

MasterMind Italia: Gianna, uno dei Boss spiazza tutti “Vinco io”

Anticipazioni, indiscrezioni e curiosità da MasterMind Italia, il Web Talent Show dell’anno, in onda su YouTube in Autunno 2015 e dedicato alla ricerca ed all’inserimento nel mondo del lavoro

Manduria, 18 giugno 2015 – Alla domanda dello staff: “Chi vincerà, secondo te, Mastermind Italia?” Gianna, uno dei Boss di MasterMind Italia, con fare deciso ma sempre delicato come sua indole, risponde: Io, semplicemente la migliore e scoppia in una fragorosa risata. Spiazza tutti questo Boss, donna risoluta e dalla risposta non contemplata, questo e tanto altro è Gianna: Boss di “Vita da Market”.

Un sorriso la contraddistingue sempre, un carattere pacato e ragionevole, amata dalla sua clientela, che ogni giorno sceglie il suo supermercato per fare la spesa“Ciò che mi aspetto, da questo talent , è di scoprire più personalità possibili.” esordisce Gianna “Chiaramente la frase di prima era una provocazione, non mi sento così invincibile ma, sinceramente, sin dall’apertura del mio supermercato, credo di essere stata sempre attenta ai dettagli e goduto dei risultati raggiunti.”

Gianna ha sempre sperato di tenere alto il nome di sua nonna Vita. Nasce da qui, il nome “Vita da market”, non solo un nome ma una storia di vita vissuta. “Devo tanto a mia nonna” continua Gianna, “ha tramandato alla mia famiglia e insegnato a me personalmente, il sacrificio, la passione e l’amore per questo lavoro; ecco il nome Vita da Market”.

Il nostro Boss, si aspetta molto da questi concorrenti. Precisa per natura, cordiale, sempre attenta e con lo sguardo sempre rivolto alla sua clientela, Gianna si aspetta di trovare concorrenti che sappiano dialogare con la gente, vogliano mettersi in gioco e sappiano considerare questa,come una sfida. “Non ho un’idea ben precisa di chi possa partecipare a Mastermind Italia. Spero ci possa essere una mamma, un disoccupato e perché no anche un avvocato che possa apprezzare il lavoro manuale, diverso da quello che svolge quotidianamente. Il lavoro nobilita l’uomo, sempre.”

La produzione ha selezionato i suoi boss con criterio. Personalità diverse, location diverse per genere e aspetto, prove diverse in livelli e difficoltà.

Questo è Mastermind Italia, questo è il Talent che mostrerà come le abilità innate, la predisposizione al dialogo e la voglia di fare possono ripagare più di quattro righe stampate su un foglio.

Per non perderti le ultime novità segui MasterMind Italia su  www.masterminditalia.com, iscriviti al Canale YouTube Ufficiale o segui sui social tramite l’hashtag #MMItalia

 

– FINE COMUNICATO –

 

MasterMind Italia – www.masterminditalia.com

 

 

Contatti:

Mariagrazia Gabriele
Responsabile Ufficio Stampa
info@masterminditalia.com

MasterMind Italia
www.masterminditalia.com

Quattrocolori
Via Francesco Crispi, 70
74024 Manduria (Ta)
info@quattrocolori.net
Tel. 099.9711320

Comunicato N.3 / Giugno 2015

Parla Bruno, uno dei Boss di MasterMind Italia

Anticipazioni ed indiscrezioni da Mastermind Italia, il talent show dedicato alla ricerca ed all’inserimento nel mondo del lavoro…

Manduria, 11 giugno 2015 – Sono davvero entusiaste le aziende che hanno deciso di aderire al progetto MMItalia. ” Trovo che questo talent, sia un modo davvero unico di ricercare personale per un’ attività” dice Bruno, il boss di una delle sette location che ospiteranno le puntate di Mastermind Italia, il talent show incentrato sulla ricerca del lavoro e la “messa in prova” degli aspiranti lavoratori. 

“La cosa più interessante, a mio avviso, è che non devo più soffermarmi solo a leggere qualche riga su un foglio bianco, ma posso vedere i ragazzi all’opera, potendo osservare anche le loro doti di inventiva e di improvvisazione. Spesso, quando qualcuno si presenta nella mia attività, argomenta su competenze, formazione e esperienze passate. Tutto perfetto. Il problema è che non basta. Non può bastare un curriculum scritto, c’è bisogno di empatia con il cliente, di modi di fare, di cordialità o magari c’è bisogno di qualcosa che alla mia azienda ancora manca.”

E’ un uomo esigente Bruno: imprenditore dal carattere forte e deciso. 

Tutto nasce dalla macelleria di famiglia: la voglia di soddisfare il cliente, di dare sempre un prodotto eccellente.  Poi la svolta.: ” Mo&Mo”, la sua braceria.  Dopo anni di sapiente crescita professionale sia nell’ambito alimentare che appunto comunicativo, specializzandosi in campi come la comunicazione non verbale ed empatica, il nostro Boss decide di lanciarsi in una nuova avventura: diventare per un giorno Boss di Mastermind Italia.

Per la produzione la scelta dei Boss è stata una selezione molto difficile: ha richiesto infatti tempo, analisi e dedizione. Nessuno è stato scelto a caso, nessuno di loro è stato inserito nel percorso “tanto per”; ognuno ha personalità, capacità di analisi e carattere. “Carattere” infatti è la parola chiave del Talent. Il carattere di ognuno dei boss cosi differente, così determinato, così deciso. Bruno  è uno di loro. E’ uno di quelli duri, composti, empatici. Non lascia mai trapelare un’emozione, garantendo rigore e imparzialità. “Sarò imparziale. Non mi lascerò incantare da falsi talenti. Sarò attento e scrupoloso; del resto è questo uno degli obiettivi del Talent.”

MasterMind Italia è un Talent appunto e darà un’opportunità a tutti: quella di poter essere notati. Uno solo sarà “semplicemente il migliore”.

“Da questi ragazzi mi aspetto molto” continua Bruno, sorridendo sarcasticamente “mettersi in gioco, non è facile. Rischiare tutto, mettersi in discussione non è da tutti. Immagino siano ragazzi di talento e credo preparati in alcuni campi. Dovessi, invece, immaginare il vincitore della prima edizione di MasterMind Italia, penso ad un concorrente con grandi capacità comunicative, di vendita ma soprattutto una persona ambiziosa.”

Questo è ciò che pensa Bruno. Questo è ciò che pensa uno dei Boss di MasterMind Italia. Non un semplice reality, ma un vero e proprio Talent che scopre le capacità innate dei concorrenti scelti.

Per non perderti le ultime novità segui MasterMind Italia su  www.masterminditalia.com ed iscriviti al Canale YouTube Ufficiale.

Ecco uno dei Boss della prima edizione di MasterMInd Italia
MasterMind Italia – www.masterminditalia.com

 

– FINE COMUNICATO –

 

Contatti:

Mariagrazia Gabriele
Responsabile Ufficio Stampa
info@masterminditalia.com

MasterMind Italia
www.masterminditalia.com

Quattrocolori
Via Francesco Crispi, 70
74024 Manduria (Ta)
info@quattrocolori.net
Tel. 099.9711320

 

 

Comunicato N.2 / Giugno 2015

 

Arriva MasterMind Italia, il Talent Show Incentrato sulla Ricerca del Posto di Lavoro

Come mostrare il proprio valore ad un potenziale datore di lavoro? Come andare oltre i curriculum e dimostrare che le proprie qualità sono adatte per il lavoro richiesto? È da queste problematiche, molto frequenti purtroppo in un periodo di forte disoccupazione, che nasce l’originale il Web Talent “MasterMind Italia, Semplicemente il Migliore”, una serie web grazie a cui sarà possibile assistere alle sfide dei concorrenti che gareggeranno per mostrare le proprie qualità e conquistare il tanto agognato lavoro.

Taranto, 4 giugno 2015 – “Tanti curriculum inviati, nessuna risposta”. È da una frase come questa che prende il via l’intuizione per “MasterMind Italia, Semplicemente il Migliore”, un Web Talent Show incentrato sulla ricerca di lavoro, business, sul marketing, la vendita e su tutto ciò che ruota intorno al commercio e che vuole essere un modo nuovo ed originale, per i giovani in cerca di lavoro, di far mostrare ai possibili futuri datori di lavoro le loro qualità e caratteristiche di candidati al posto di lavoro.

Otto persone, 4 uomini e 4 donne, divisi in 2 squadre e pronti ad affrontarsi direttamente nelle attività commerciali della aziende partner del programma, per dimostrare “sul campo” le proprie qualità e le proprie attitudini rispetto al posto di lavoro da occupare.

Al termine di ogni prova, uno di loro dovrà abbandonare il TalentShow e solo uno tra i concorrenti arriverà alla fine, aggiudicandosi il titolo di primo MasterMind Italia.

Il vincitore si aggiudicherà un viaggio di 7 giorni a Barcellona e la somma dei budget rimanenti delle due squadre in gara.

I candidati, durante il talent, avranno la possibilità di far “vedere” il proprio CV, mostrando sul campo le loro qualità e capacità umane e  lavorative: persone con caratteri diversi,  storie di vita diverse con in comune la smisurata voglia di fare, dimostrare e di mettersi in gioco in tutto e per tutto.

Nelle 7 puntate, che andranno in onda sul canale ufficiale di YouTube, e che saranno visibili in tutto il mondo, non mancheranno i sentimenti e le emozioni, con momenti di gioia, pianti di commozione, sorprese e inevitabili colpi di scena.

I concorrenti, selezionati tra decine e decine di persone che hanno inviato la propria candidatura a partecipare ai casting, sono pronti e carichi, anche se i produttori tengono rigorosamente “top secret”  i nomi e le personalità dei partecipanti.

Settimana dopo settimana, aspettando l’autunno 2015 quando andranno in onda le puntate, conosceremo i profili degli otto concorrenti, le loro personalità e le loro esperienze di vita, con succulenti particolari e curiosità nell’attesa di vederli al “lavoro”.

Sarà possibile ricevere ulteriori informazioni su MasterMind Italia sul sito web dedicato, raggiungibile all’indirizzo www.masterminditalia.com

 

MasterMind Italia – www.masterminditalia.com

 

MasterMind Italia – www.masterminditalia.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatti:

Mariagrazia Gabriele
Responsabile Ufficio Stampa
info@masterminditalia.com

MasterMind Italia
www.masterminditalia.com

Quattrocolori
Via Francesco Crispi, 70
74024 Manduria (Ta)
info@quattrocolori.net
Tel. 099.9711320

 

Comunicato N.1 / Giugno 2015

A Roma Evento sul Digital Mobile Marketing

Martedì 24 Febbraio, alle 11.30 presso il Mercure Hotel Rome West (Roma-zona Eur), Genesis Mobile organizza una Tavola Rotonda dal titolo: “Mobile Marketing: la partita si fa seria!”, nell’ambito del meeting “A new Story to Tell” in cui saranno presentate le nuove piattaforme aziendali.

All’incontro parteciperanno: Marta Valsecchi Responsabile della ricerca dell‘ Osservatorio Mobile Marketing & Service del Politecnico di Milano, Walter Fucecchi Responsabile nazionale sevizi e innovazione Confesercenti, Francesco Nicodemo componente dello staff della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Roberto Calculli Ceo Digital Box, Antonio D’Aniello Presidente Genesis Mobile. Modererà l’incontro la giornalista esperta d’impresa e innovazione Diletta Capissi.
Saranno inoltre presentate alcune best practices imprenditoriali che hanno utilizzato nuovi servizi di Mobile e Marketing Communication.

L’analisi di scenario che deriva dai dati dell’ Osservatorio Mobile Marketing & Service del Politecnico di Milano, ed il confronto che ne verrà, costituirà una base di dibattito ed approfondimento tra esperti, giornalisti, stakeholders, istituzioni, imprenditori ed esercenti sui nuovi scenari tecnologici e di service che il mobile marketing potrà sviluppare.

Genesis Mobile, è una startup fondata nel 2013, con oltre 10 anni di know how digitale da parte dei propri soci, i campani Antonio D’Aniello e Vincenzo De Simone, e propone, attraverso una rete di professionisti accreditati sull’ intero territorio nazionale, le più efficaci e innovative soluzioni di Digital e Mobile Marketing, applicabili al mondo dell’impresa, del volontariato, delle pubbliche amministrazioni. Genesis Mobile conta già nel primo anno numeri invidiabili 30 dipendenti 140 consulenti 30 business partners 4000 clienti diretti.

Genesis Mobile è sponsor dell’Osservatorio Mobile Marketing & Service della School of Management del Politecnico di Milano. L’osservatorio si pone l’obiettivo di studiare criticamente le evoluzioni del mercato del Mobile Marketing & Service, in termini di offerta, filiera, dimensione del mercato, risposta del consumatore, grado di adozione da parte delle imprese e risultati concreti, trend in atto, con il fine ultimo di contribuire ad accelerare il processo di adozione strategico degli strumenti di Mobile Marketing & Service in Italia.

 

Contatti

duepiuduecinque srl

Cso Trieste 167

Caserta

Tel. 3384707230

email info@duepiuduecinque.com

@duepiuduecinque

Exit mobile version