AI: ragazzo vince alla lotteria con i numeri forniti da ChatGPT

Roma, 20 giugno 2023 – Sui social media tailandesi un uomo è diventato virale dopo aver affermato di essere riuscito a vincere alla lotteria nazionale utilizzando i numeri forniti dal chatbot AI ChatGPT, ovvero il più famoso bot di intelligenza artificiale del momento.

La sua storia ha attirato l’attenzione di molti utenti, che si sono interessati al potenziale di utilizzare l’intelligenza artificiale per ottenere successo nei giochi di fortuna.

L’uomo in questione si chiama Patthawikorn Boonrin, unico dettaglio reso pubblico del protagonista di questo episodio. Non si conosce infatti ne l’età ne tanto meno il luogo di residenza di questa persona.

Scavando nella storia di Patthawikorn vediamo come ha fatto a vincere la lotteria con ChatGPT.

Storia di Patthawikorn Boonrin

L’uomo di nome Patthawikorn Boonrin è diventato una figura di spicco sui social media dopo aver condiviso la sua esperienza con ChatGPT. Ha affermato di aver inserito alcune domande ipotetiche e alcuni numeri vincenti degli anni precedenti nel chatbot, che ha generato i numeri 57, 27, 29 e 99 come risultato.

Parliamo di pochi dati e di informazioni inserite in una manciata di minuti. Questo ragazzo non ha usato alcun software per alimentare ChatGPT con le diverse informazioni, armandosi di pazienza e di ricerca manuale delle informazioni su internet.

Fino qua, tutto normale direte voi. Ma cosa è successo dopo che Patthawikorn ha giocato i numeri generati da questa chat che utilizza l’intelligenza artificiale? Andiamo a scoprirlo.

Vincita Alla Lotteria Grazie a ChatGPT

Nonostante i numeri forniti dal chatbot abbiano effettivamente portato a una vincita alla lotteria, il premio non è stato significativo. Patthawikorn ha potuto portare a casa solo una somma di 2.000 THB, circa 55 euro. Nonostante l’importo modesto, la sua storia è diventata virale e molti utenti si sono interessati alla possibilità di utilizzare l’intelligenza artificiale per fare soldi facili.

Parliamo infatti del primo esperimento fatto e di un numero di dati pressoché basso dati a ChatGPT per identificare i possibili numeri della lotteria che sarebbero usciti nella prossima estrazione.

Cosa succederebbe se ChatGPT venisse alimentata da decine di migliaia di dati relativi ai Gratta e Vinci vincenti nel nostro paese dal 1994, data del loro lancio, oppure alle ultime 1.000 estrazioni del Superenalotto in Italia?

Questa è una domanda a cui non è facile dare una risposta, ma che desta molta curiosità nella mente di coloro che usano l’intelligenza artificiale per lavoro o per intrattenimento.

Uso Continuativo di ChatGPT

Patthawikorn ha dichiarato che non è la prima volta che utilizza ChatGPT per generare numeri della lotteria. Il chatbot gli ha anche ricordato che vincere alla lotteria è questione di fortuna e lo ha esortato a non essere troppo ossessionato da questa pratica, ma a dedicarsi ad altre attività come l’esercizio fisico.

Nonostante questo avvertimento, Boonrin ha creato un account TikTok per mostrarsi mentre utilizza ChatGPT per cercare di vincere alla lotteria ripetutamente. Al momento però, sembra che questo ragazzo non abbia ottenuto altri numeri fortunati da ChatGPT, nonostante i ripetuti tentativi.

Non è infatti facile farsi dare informazioni relative al gioco d’azzardo o lotterie usando questo strumento. ChatGPT infatti, cerca di sconsigliare il gioco d’azzardo, inserendo quando possibile, consigli sul limitare le pratiche di gioco d’azzardo, per dedicarsi a forme d’intrattenimento che non generino dipendenza.

Implicazioni per le Società di Lotterie

Il successo di Patthawikorn nell’utilizzo di questo strumento per ottenere numeri vincenti ha suscitato l’interesse di molte persone. La sua storia ha portato molti a sperare di poter ottenere profitti facili grazie a ChatGPT, vista da molti come un buon metodo per guadagnare in modo rapido e senza eccessivo sforzo.

Se Patthawikorn riuscirà a replicare il suo successo e a vincere premi più consistenti, le società di lotterie dovranno seriamente considerare le implicazioni di questo fenomeno, adottando delle contromisure a riguardo.

Certo, le società di lotterie assicurano che l’estrazione dei numeri per ogni lotteria è al 100% casuale e questa non può essere prevista da alcuno strumento in circolazione, tantomeno dall’intelligenza artificiale.

Che sia la realtà dei fatti o solamente un modo per le società di lotterie di allontanare queste ipotesi dalla mente dei giocatori? È difficile dirlo e sicuramente ci saranno altri casi in futuro che sarebbe interessante analizzare.

E se Fosse Tutta una Bufala?

Questo caso è stato ripreso da diverse testate giornalistiche, nonostante in pochi abbiano effettivamente pensato che si possa trattare di una bufala. Forse Patthawikorn voleva solo attirare su di se attenzione mediatica, oppure far crescere i suoi account di social media.

Dopotutto, potrebbe succedere a chiunque di fare una vincita di piccolo importo alla lotteria. A quel punto, dire che i numeri ci siano stati dati da ChatGPT o dal vicino di casa, non farebbe poi troppa differenza.

Questa domanda rimarrà però un punto interrogativo, in quanto impossibile capire se i numeri vincenti siano stati effettivamente forniti da ChatGPT o sia stato solamente un caso fortuito. Probabilmente, non troveremo mai una risposta a riguardo.

Tiriamo le Somme

In conclusione, la storia di Patthawikorn Boonrin e il suo utilizzo di ChatGPT per generare numeri vincenti alla lotteria hanno attirato l’attenzione dei social media. Nonostante la sua vincita non sia stata significativa, molti utenti sono curiosi di vedere se riuscirà a replicare il successo in futuro.

Questo caso solleva importanti questioni sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale nei giochi di fortuna e potrebbe influenzare il modo in cui le società di lotterie gestiscono tali situazioni, anche a discapito dei giocatori.

 

 

 

 

Informazioni su Salvo Longo 120 articoli
Salvo Longo, nato a Catania nel 1969, Laurea in Scienze Politiche, è direttore di una scuola di formazione professionale, giornalista pubblicista, consulente della comunicazione ed esperto in organizzazione piani di comunicazione e uffici stampa. E' autore del libro "Come creare e gestire un Ufficio Stampa" e dell'ebook "La Forza della Comunicazione - Stategie Vincenti" distribuiti in tutte le librerie online.