“Capodanno a Vienna” con i Wiener Residenzorchester

0

COMUNICATO STAMPA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI IMOLA
in collaborazione con
Città di Imola, Assessorato alla Cultura, Servizio Attività Spettacolo
presenta

Wiener Residenzorchester
Romina Kolodaj & Igor Prokopenko ballerini
Robert Lehrbaumer direttore ospite
in
Capodanno a Vienna
venerdì 28 dicembre 2007 – ore 18.00
Teatro dell’Osservanza – Imola

Direzione artistica EMILIA ROMAGNA FESTIVAL

Ingresso gratuito con PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA fino ad esaurimento posti

Programma

Wolfgang Amadeus Mozart Ouverture da Le Nozze di Figaro
Rondo alla Turca dalla Sonata n. 11 in la maggiore K 331 (trascr. per violino ed orchestra)

Franz Schubert 16 Danze tedesche (Deutsche Tänze) op. 33

Johann Strauss, figlio
Sotto tuoni e fulmini (Unter Donner und Blitz), polka veloce op. 324
Storielle del bosco viennese (Geschichten aus dem Wienerwald), walzer op. 325
Tritsch-Tratsch-Polka op. 214

Josef Strauss
Le mie caratteristiche sono di amare e divertirmi (Mein Lebenslauf ist Lieb und Lust), walzer op. 263
Moulinet Polka, polka francese op. 57

Johann Strauss, figlio
Eljen à Magyar, polka ungherese  op. 332
Vita d’artista (Künstlerleben), walzer op. 316
Czarda da “Ritter Pasman” op. 441
Sul bel Danubio blu (An der schönen, blauen Donau), walzer op. 314

Johann Strauss, padre Radetzky-Marsch, marcia op. 228

E’ difficile immaginare un Capodanno senza la musica elegante e raffinata dei valzer viennesi. E proprio di valzer si compone l’evento musicale proposto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola in collaborazione con la Città di Imola per salutare il nuovo anno. Al Teatro dell’Osservanza di Imola il 28 dicembre, ore 18, è di scena la Wiener Residenzorchester diretta da Robert Lehrbaumer con lo spettacolo Capodanno a Vienna arricchito dalla presenza dei ballerini Romina Kolodaj e Igor Prokopenko, che punta a ricreare le fiabesche atmosfere della Vienna imperiale. In programma musiche di Mozart, Schubert fino ai celebri valzer della dinastia degli Strauss che hanno segnato ed incantato Vienna a partire dal XIX secolo. Gran finale con la Marcia Radetzky.

La direzione artistica dell’evento è di Emilia Romagna Festival, che per l’occasione ha scelto una delle migliori orchestre sulla scena musicale viennese, la Wiener Residenzorchester, orchestra da camera con una lunga tradizione alle spalle, fondata con il proposito di eseguire al massimo della perfezione le opere classiche viennesi. Gli artisti europei che si esibiscono in concerto insieme con la Wiener Residenzorchester sono fra i più celebri; ne sono un esempio Rainer Küchl, primo violino dei Wiener Philharmoniker, il tenore star Jochen Kowalski nonché i direttori Arild Remmereit, Giuseppe Lanzetta, Herbert Roggenburg e molti altri. Il concerto imolese sarà diretta da Robert Lehrbaumer, viennese doc ra gli interpreti più apprezzati e conosciuti in Austria, pianista, direttore d’orchestra e organista. Enfant prodige della musica, si e_ esibito in quasi tutte le capitali europee, in America, Medio e Estremo Oriente, Corea e Giappone, suonando in famosissimi teatri come il Konzerthaus e il Musikverein di Vienna, la Carnegie Hall di New York e la Casals Hall di Tokyo.

Lo spettacolo è a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti. E’ possibile prenotare telefonando al Servizio Attività Spettacolo dell’Assessorato alla cultura del Comune di Imola al numero 0542 602600 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13.

Ufficio stampa Emilia Romagna Festival
Michela Giorgini – cell 339 8717927 – [email protected]

Gli Artisti

La Wiener Residenzorchester è un’orchestra da camera che vanta una lunga tradizione. Fu fondata dal pianista e direttore d’orchestra Paul Moser con lo scopo di eseguire al massimo della perfezione le opere della Wiener Klassik. Nel 1991 l’orchestra ha rappresentato ufficialmente l’Austria durante le celebrazioni mozartiane e ha eseguito numerosi concerti al festival Wiener Klangbogen. Nel 1992, Rudolf Nurejev viene nominato primo direttore straordinario dell’orchestra, ed insieme ad essa ottiene rapidamente un successo strepitoso in tutta Europa.
Importanti artisti europei si sono esibiti con la Wiener Residenzorchester: Rainer Küchl, primo violino dei Wiener Philharmoniker, il celeberrimo tenore Jochen Kowalski e direttori d’orchestra del calibro di Arild Remmereit, Giuseppe Lanzetta, Herbert Roggenburg. Spesso ospite di importanti festival europei, la Wiener Residenzorchester è oggi una delle orchestre da camera più apprezzate al mondo. I suoi primi violini si esibiscono con grande successo, sia assieme a rinomate orchestre sia in veste di solisti. Sotto la direzione musicale di Prof. Christian Pollack e dei direttori d’orchestra Gerhard Lagrange, Daniel- Hoyem Cavazza e Zoltán Janikovic la Wiener Residenzorchester tiene concerti ogni giorno nei palazzi più prestigiosi di Vienna. I concerti dell’orchestra in cui si suona Mozart e Strauss sono un evento culturale imperdibile che corona alla perfezione ogni passaggio a Vienna.

Robert Lehrbaumer è oggi uno degli interpreti più apprezzati e conosciuti in Austria: celebre pianista, direttore d’orchestra e organista. Nato a Vienna, ha tenuto concerti in quasi tutte le capitali del mondo, esibendosi in prestigiose location, quali: Musikverein e Konzerthaus di Vienna, Carnegie Hall di New York e Casals Hall di Tokyo. Comincia lo studio del pianoforte all’età di sei anni, e da ragazzino è membro del Mozart Boys Choir. A quindici anni entra alla Vienna University of Music and Dramatic Arts per studiare pianoforte, organo e direzione. Vincitore di premi in numerosi concorsi, ricordiamo in particolare il Geneva International Music Competition per organo nel 1985 e le borse di studio ottenute dalle Fondazioni Bösendorf e Alban Berg. Ha tenuto concerti come pianista, come organista e come direttore con orchestre quali Wiener Philharmoniker, Wiener Symphoniker, Radio Symphonieorchester Wien, Bruckner Orchestra di Linz, Mozarteum Orchestra di Salisburgo, Camerata Academica Salzburg,  Wiener KammerOrchester  e molte altre orchestre all’estero, sotto la direzione di musicisti come Claudio Abbado, Yehudi Menuhin, Sandor Végh, André Previn, Leopold Hager. Collabora e ha collaborato con musicisti come Wolfgang Schneiderhan, Anton Dermota, Walter Berry, Angelika Kirchschlager, Bo Skovhus, Friedrich Gulda, Rudolf Schock, Philippe Entremont. Partecipa a numerosi festival come Wiener Festwochen, Salzburg Festival, Brucknerfest Linz, Carinthian Summer Music Festival a Ossiach, Bregenz Spring, Luzern Music Festival, Nuremberg Organ Week, Slovakia Spring Festival, Schubert Festival di Washington D.C., Festival Cervantino in Mexico. All’età di 25 anni, tiene un recital nel Konzerthaus di Vienna, insieme con Abbado, Sinopoli, Previn, Caballe, Brendel.
Robert Lehrbaumer è docente di Corsi Internazionali in Austria e all’estero, e tiene regolarmente Master Class presso l’Università per la Musica di Vienna e in altre Università negli Stati Uniti, in Messico e in Asia. È spesso invitato a fare parte della giuria di Concorsi Internazionali, e nel 2006 è stato presidente del Concorso Internazionale per Pianoforte di Zagabria.

Share.

About Author

After a degree in Philosophy of Science, she got a specialization in journalism. She works as media relation manager.

Comments are closed.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!