La presentazione del “Dizionarietto delle Similitudini Rovesciate” al Bookcity Milano

Libro CozziGiovedì 13 novembre 2014 alle ore 9, nella Sala Verde di Palazzo Cusani, durante l’evento “I muscoli della parola” di Bookcity Milano, vi sarà la presentazione di questo libro curato da Luisa Cozzi con una nota di Guido Oldani

Il “Dizionarietto delle Similitudini Rovesciate”, a cura di Luisa Cozzi con una nota di Guido Oldani, sarà uno dei libri presentati a Bookcity Milano, la manifestazione di tre giorni (13-16 novembre, più uno dedicato alle scuole) durante la quale vengono promossi incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli e seminari sulle nuove pratiche di lettura. Questo evento rappresenta una grande ondata di cultura a Milano: in sole tre giornate si alterneranno infatti circa 900 eventi.
Alle ore 9 di giovedì 13 novembre 2014 nella Sala Verde di Palazzo Cusani (via Brera, 15 – 20121 Milano. Ingresso da via del Carmine, angolo Via Brera), all’interno dell’evento “I muscoli della parola”, vi sarà la presentazione del libro “Dizionarietto delle similitudini rovesciate”, Mursia 2014, costo 6 euro. Gli oggetti hanno preso il sopravvento e, dunque, la natura non può che somigliare progressivamente a loro. La mutazione antropologica che ne segue, nel III millennio, comporta la nascita delle – così le battezziamo – similitudini rovesciate, ovvero è mutato il linguaggio. Questo è il primo dizionarietto che racchiude il modo per rappresentare il mondo nell’unica maniera adeguata; si compone di contributi di decine di studenti che hanno partecipato all’evento “La Palestra Poetica” nell’Edizione Bookcity Scuole 2013-2014.
La curatrice del libro è Luisa Cozzi, laureata in Scienza della Mediazione linguistica; coordina i social media del Festival internazionale Traghetti di Poesia e segue la comunicazione di numerosi eventi culturali. E’ portavoce del movimento dei realisti terminali. Nel 2010 ha pubblicato un saggio su Poeti e Poesia dal titolo “Oldani-Cardenal: poetiche comunicanti e traducibilità” e nel 2011 un saggio su l’Infera, rivista letteraria romana, sulla tematica del Realismo Terminale.
Video di presentazione di Bookcity Milano:
https://vimeo.com/109828728

Riflessioni dopo lo straordinario successo della terza Sagra dell’Ortica di Malalbergo (Bo): ricette, territorio e valori ispirati all’ortica e coniugati con il sociale

Dalla manifestazione svoltasi dal 30 agosto al 7 settembre 2014, promossa dall’Associazione Amici dell’Ortica di Malalbergo, sono passate oltre 25.000 persone, sono stati consumati circa 7.000 pasti e altrettante consumazioni leggere e tutti i convegni sono stati sold out. Tra i momenti significativi, la presentazione dei due progetti “Pizzichi di Ortica” dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Altedo-Malalbergo-Baricella e “S-frutta la sagra”, promosso dal Comune di Malalbergo e dall’Associazione Amici dell’Ortica in collaborazione con il CSO

La Sagra dell’Ortica di Malalbergo (comune lungo il confine tra bolognese e ferrarese) – edizione 2014 si è svolta, come sempre, a cavallo tra l’ultimo weekend di agosto e il primo di settembre. Nata (e sopravvissuta per 38 anni) come Sagra di Fine Estate, dal 2011 è stata trasformata dall’Associazione Amici dell’Ortica di Malalbergo (precedentemente Associazione Amici del Navile, il fiume che passa per il paese) nella manifestazione dedicata a questa pianta, con lo scopo di valorizzare il territorio e di coniugare socialità, innovazione e business in nome di un nuovo marketing geolocalizzato.
L’Associazione Amici dell’Ortica di Malalbergo, fondata da pochi anni ma che conta già 100 volontari attivi, è infatti promotrice, con il suo Presidente Gianni Bonora, di un network che intende riscoprire l’ortica e fare attività a favore del territorio; l’Associazione è stata infatti capace di coinvolgere le Istituzioni con il Comune di Malalbergo e il sindaco Monia Giovannini, la scuola Istituto Scolastico Comprensivo di Altedo-Malalbergo-Baricella e la preside Maria Masini, l’Università di Ferrara attraverso la Cattedra di Chimica degli alimenti con il responsabile Vincenzo Brandolini, il Centro di Ricerca per le Colture Industriali CRA-CIN di Rovigo con il responsabile Gianpaolo Grassi, il Consorzio Agrario di Ferrara e il suo referente Adriano Facchini, 5 aziende (Vassalli Bakering di Ferrara, Pastificio Andalini di Cento – Ferrara, Pastificio Vignolese di Vignola – Modena, East Balt Italia di Bomporto – Modena e La Linea Verde di Manerbio – Brescia) e alcuni ristoranti (Trattoria di Maleto, Locanda del Castello e San Chierlo) e agriturismi (Podere Casino).
Da sabato 30 agosto a domenica 7 settembre, per l’edizione 2014, la sagra dell’Ortica di Malalbergo ha visto la partecipazione di circa 25.000 persone, con un incremento generale del 25%; durante i giorni della manifestazione sono stati consumati 7.000 pasti nello stand principale (e altrettante consumazioni leggere in quello sotto il palco) e vi è stata enorme partecipazione a tutti i convegni organizzati, a tal punto da essere seguiti da gente in piedi. Gianni Bonora, Presidente dell’Associazione e anima dell’iniziativa, ha dichiarato: “le cifre sono importanti ma lo sono molto di più i sorrisi della gente. Quanti saranno stati?”.
Importante è stata inoltre la presenza di Vincenzo Brandolini che, attraverso la Cattedra di Chimica degli alimenti dell’Università Ferrara ha attivato (con il Centro di Ricerca per le Colture Industriali) una ricerca scientifica per rendere coltivabile l’ortica per fini alimentari, uno studio innovativo per l’Italia.
La partecipazione dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Altedo-Malalbergo-Baricella è stata poi totale ed ha avuto i suoi due punti di massima visibilità innanzitutto nell’incontro di sabato 30 agosto 2014 all’Auditorium di Malalbergo, con oltre 100 persone presenti, in occasione della presentazione del progetto “Pizzichi di Ortica” (le cui tematiche, che si inseriscono sul tema dell’Expo 2015, sono state rielaborate attraverso strumenti conoscitivi e comunicativi basati sull’utilizzo delle tecnologie digitali) e poi, domenica 7 settembre 2014, con “I giochi di una volta” lungo via Nazionale.
Un altro momento importante è stato “S-frutta la sagra”, trainata da Adriano Facchini, direttore del Consorzio Agrario di Ferrara ed esperto di Marketing Territoriale. “S-frutta la sagra” è stata presentata sabato 6 settembre 2014 nella Sala consiliare comunale durante un convegno promosso dal Comune di Malalbergo e dall’Associazione Amici dell’Ortica in collaborazione con il CSO – Centro Servizi Ortofrutticoli. Sono intervenuti, per sostenere questo strumento di promozione economico ed efficace, oltre a Facchini, Paolo Bruni, Presidente CSO di Ferrara; Pier Luigi Masini, Direttore Marketing de “Il Resto del Carlino” e Claudio Gamberini, Responsabile freschi Conad. Questo progetto (nato da un’idea di Adriano Facchini, Claudio Gamberini, Roberto Fiammenghi e Paolo Bruni) intende promuovere i consumi di frutta attraverso il fenomeno delle “Sagre di Elite” e vede coinvolti importanti Consorzi di produttori, come quello della Pera Igp dell’Emilia Romagna, uno dei primi riconoscimenti territoriali ortofrutticoli in Italia, da sempre sensibile alla valorizzazione territoriale.
Molto interesse ha infine destato la mostra storico-culturale “Bici, arti e mestieri” presso l’Oratorio Parrocchiale di Malalbergo, con la storia dei mestieri degli Italiani attraverso la bicicletta. Sono stati esposti velocipedi dal 1850 ai primi del ‘900, dotati di attrezzature tipiche delle professioni dell’epoca, tra cui quelle di pompiere, vigile urbano, parroco, operaio agricolo e barbiere.
Il successo esponenziale che ogni anno acquista la Sagra dell’Ortica di Malalbergo offre l’esempio di un ‘modello’ esportabile di socialità ed economia, con al centro l’Associazione Amici dell’Ortica e, attorno a lei, altri sette attori come le Istituzioni, la scuola, l’Università, un Centro di ricerca, un Consorzio agrario, le aziende e i ristoranti/agriturismi.

http://www.amicidellortica.it

Hotel Centrale Roma: ottime recensioni su TripAdvisor, Booking e Venere

Un punteggio eccellente sui tre portali web italiani di viaggi: le recensioni dei viaggiatori premiano l’albergo di Roma situato in pieno centro. Le caratteristiche più apprezzate sono la posizione ottimale e la pulizia accurata

Oggi è importante ciò che scrivono gli utenti del web, soprattutto nel settore del turismo e dei viaggi; molti, infatti, prima di prenotare un albergo leggono le recensioni di chi ci è stato prima di loro. L’Hotel Centrale Roma, situato in una tranquilla strada (via Laurina) in pieno centro a Roma, certo non teme i commenti dei viaggiatori: il suo punteggio sui tre principali portali di viaggi, TripAdvisor, Booking e Venere, è ottimale.
258 persone hanno scritto una recensione riguardo Hotel Centrale Roma su TripAdvisor e la valutazione è Eccellente per 103 persone, Molto buono per 99 e Nella media per 32 (solo 17 viaggiatori lo giudicano Scarso e 7 Pessimo). Nel riassunto del punteggio, la Posizione e la Pulizia si aggiudicano 4 punti e mezzo su 5 e la Qualità del sonno, i Servizi e il Rapporto qualità/prezzo 4 punti. Ecco l’ultima recensione su TripAdvisor del 6 luglio 2014, di JustAndrea di Catania: “posizione ottima, vicinissima a piazza di Spagna e via del Corso, camera molto carina e lo staff sempre presente e serio. Per un weekend come il mio è stato un hotel ottimo, la pulizia davvero perfetta ogni giorno. Per chi ama spostarsi in tutta la città la metro si trova a 10 min dall’hotel. Ottima la stanza con il terrazzo per rilassarti. Il personale è stato amichevole e cordialissimo. Lo consiglio davvero”.
Su Booking.com il punteggio di Hotel Centrale Roma, ottenuto da 116 giudizi, è ottimo, cioè di 8,3 su 10. Nel dettaglio, la Posizione raggiunge il voto di 9,6, la Pulizia e lo Staff 8,6, il Rapporto qualità-prezzo 7,9 e il Comfort e i Servizi arrivano a 7,4. L’ultima recensione è quella di Aldo, risalente al 30 aprile 2014: “ottima posizione, confort generale. Il prezzo un po’ alto (ma in un week-end particolare). Voto: 7,9”.
Venere.com raccoglie infine 126 giudizi degli ospiti che giudicano Hotel Centrale Roma molto buono, con un voto di 8.4 su 10. Per quanto riguarda le valutazioni certificate, vale più di tutto la Posizione con un punteggio di 9.1, poi la Pulizia con 8.9, il Servizio (8.7), la Tranquillità (8.2) e infine l’Ampiezza che raggiunge 6.9. “Eccellente” giudica Hotel Centrale Roma un Ospite di Venere nel novembre 2012 (ultima recensione presente), dandogli un punteggio di 8.8; scrive inoltre: “ottima posizione, il personale gentile e disponibile, buona colazione, camere non molto grandi ma silenziose e pulite. Siamo rimaste 4 giorni; eravamo in 5 signore innamorate di Roma!”.
Hotel Centrale Roma ha inoltre vinto per tre anni consecutivi (2011, 2012 e 2013) il prestigioso Certificato di Eccellenza di TripAdvisor per gli ottimi commenti ricevuti ed è stato giudicato pulitissimo dagli utenti di Venere.com. Qui tutte le recensioni dei tre portali:
TripAdvisor: http://www.tripadvisor.it/Hotel_Review-g187791-d798666-Reviews-Hotel_Centrale-Rome_Lazio.html
Booking: http://www.booking.com/hotel/it/centrale-roma.it.html?sid=63dc35a2eb3824fc4b9e54093a856e58;dcid=4#tab-reviews
Venere: http://www.venere.com/it/hotel/roma/hotel-centrale/#reviews

Prenotazioni e informazioni: http://www.hotelcentraleroma.it/

Exit mobile version