I diversi progetti intrapresi da Luigi Esposito, manager di EPM S.r.l.

comunicati_stampa_notizie_ambiente

L’imprenditore Luigi Esposito di Epm Servizi opera nel settore ambientale da quasi trent’anni; la sua azienda si occupa anche della promozione di progetti sociali legati alla tutela dell’ambiente.

I differenti incarichi professionali rivestiti da Luigi Esposito

Luigi Esposito frequenta il rinomato istituto Calasanzio dei Padri Scolopi e consegue il diploma come Perito Chimico all’istituto Leonardo da Vinci. Nel 1982 inizia la sua carriera professionale come tecnico di laboratorio all’Ospedale San Gennaro di Napoli, dove rimane per due anni; nel 1983 e 1984 ricopre la medesima posizione presso lo studio privato Landi e successivamente inizia la collaborazione all’interno di uno studio privato di Napoli, come libero professionista, dal 1984 al 1986. Nel 1986 avvia la collaborazione, mantenuta sino ad oggi, con EPM S.r.l. come Amministratore Unico, rilevandola da un’altra famiglia napoletana a solo 3 mesi dalla fondazione: all’interno dell’azienda si occupa di attività di project management e sviluppo, di redazione di business plan e relazioni tecniche oltre a gestire la stesura di strategie di approvvigionamento e a fornire il proprio supporto nella gestione delle risorse umane, dei clienti e delle trattative sindacali. L’azienda è attiva a livello nazionale nei settori dei servizi ambientali, della gestione del verde e delle infrastrutture per il tempo libero. Recentemente ha ampliato il proprio campo di applicazione al settore energetico, per ciò che concerne la produzione, coprendo l’intera filiera idroelettrica, e il risparmio energetico, presentandosi come una Energy Saving Company (ESCO).

Gli ulteriori progetti di Luigi Esposito

Luigi Esposito nel 2009 entra a far parte del C.S.I., il Consorzio dei Servizi integrati di Milano, all’interno del quale è nominato Vice Presidente: l’imprenditore organizza e gestisce le relazioni con i clienti e le società appartenenti al consorzio, attivo nell’ambito della tutela ambientale e punto di collegamento tra le diverse imprese operanti sul territorio nazionale in ambito edile e ingegneristico. Sempre nel 2009 diventa Consigliere dell’associazione no profit “Napoli che verrà” attiva sul territorio di Napoli con fini di solidarietà sociale.


Per conoscere tutte le informazioni relative alla carriera di Luigi Esposito e alle attività di EPM, visita il profilo dell’imprenditore su Linkedin.

Il profilo dell’attrice e produttrice italiana Evelina Manna

Evelina Manna è modella, attrice di teatro e di cinema e produttrice.

Biografia di Evelina Manna

Nata a Roma da genitori di origine pugliese, Evelina Manna ha studiato presso le scuole dell’Ordine Francescano e ha conseguito il diploma di maestra elementare.
Nei primi anni della sua vita ha frequentato una prestigiosa scuola di danza classica, dove viene iscritta dopo essere rimasta affascinata dall’étoile Carla Fracci, vista in TV.
Pochi anni più tardi il fascino per l’arte e il palcoscenico, nato grazie anche alla visione de “Il Monello” di Charlie Chaplin, la porta ad avvicinarsi alla recitazione.
Inizia in seguito un percorso professionale come modella: ha lavorato con fotografi quali Francesco Scavullo, Patrick Demarchelier, Ellen Von Unwerth, Gianmarco Chieregato, Aldo Fallai, Simon Emmett, Jonathan Lennard, Tony Kelly e molti altri.
Grazie all’incontro, avvenuto a Londra, con l’attrice Susan Strasberg ha partecipato ai seminari dell’Actor’s Studio.

Evelina Manna, attrice e produttrice

Evelina Manna ha recitato nell’off Broadway e a Roma, dove ha portato in scena “Io e Annie” di Woody Allen. Nella capitale ha fatto il suo esordio sul piccolo schermo recitando per “Padre Pio” e “La Guerra è Finita”, film TV in onda su Rai Uno. Per il cinema ha fatto parte del cast di “Casomai” di Alessandro D’Alatri, del cortometraggio di Mimmo Calopresti, presentato alla 61esima Mostra del Cinema di Venezia, “Una Bellissima Bambina”, di “Alexander”, diretto da Oliver Stone e di molti altri ancora.
Nel 2007/2008 ha coprodotto uno spot contro la Violenza sulle Donne per la Comunità Europea, dal titolo “Breaking the silence”, di cui è stata protagonista.
Nel 2010, insieme a Enrico Lo Verso, Evelina Manna è stata protagonista del remake del film Tv per Canale 5 “La Donna Velata” e della miniserie “Eve e i Munchies” in onda su Italia 1.
Nel 2011 ha prodotto il cortometraggio a sfondo sociale, dedicato alla tematica dell’immigrazione, “A Day & a minute”, presente al Taormina Film Fest del 2011.
Pochi anni più tardi è stata produttrice di un secondo spot, “Let’s Fall in Love”, dedicato questa volta a combattere l’Omofobia.
Nel 2014 l’esordio in qualità di produttrice per il grande schermo con il film “Vinodentro”, per la regia di Ferdinando Vicentini Orgnani, uscito nelle sale a settembre 2014.

Il profilo di Evelina Manna su My Movies raccoglie informazioni e dettagli in merito alla sua carriera cinematografica.

Premiazione di Pietro Colucci e Innovatec nell’ambito di VedoGreen

Innovatec, azienda certificata ESCo di cui Pietro Colucci è Presidente, è stata premiata da VedoGreen come eccellenza “verde” per l’efficienza energetica e le reti intelligenti.

Pietro Colucci e Innovatec: premiati da VedoGreen

Innovatec è stata premiata da VedoGreen nell’ambito dell’evento “Aspettando Expo 2015, Green Economy 2.0” per la categoria “Progetti innovativi“. L’iniziativa organizzata da VedoGreen, osservatorio delle imprese italiane operanti nella Green Economy, ha l’obiettivo di valorizzare le eccellenze del territorio, mostrando i risultati ottenuti dalle aziende “verdi” tra il 2009 e il 2013 nell’implementazione della progettualità sostenibile. Circa il 70% delle domande di brevetto presentate in quest’ambito è inerente a settori tra i quali biocarburanti, isolamento termico in edilizia, risparmio energetico, produzione energetica da fonti rinnovabili.
Secondo Pietro Colucci, che ha ritirato il premio per Innovatec, il “green” è il futuro. Innovatec opera in linea con i valori che il Presidente ritiene imprescindibili negli obiettivi aziendali: risparmio energetico, innovazione tecnologica, sostenibilità, riutilizzo e recupero, efficienza energetica sono infatti pilastri portanti dell’azienda. Intervistato in occasione di Ecomondo, l’imprenditore ha sottolineato come l’Italia si stia avviando verso uno scenario nel quale gli operatori del settore ambientale, nello specifico quello dei rifiuti, saranno caratterizzati da un forte orientamento verso la sostenibilità e la trasparenza, al fine di gestire al meglio questa attività.

Innovatec: servizi di efficienza energetica

Premiata per l’eccellenza nei settori dell’efficienza energetica e delle reti intelligenti,
Innovatec si caratterizza per le innovative soluzioni proposte in ambito domestico e industriale. “Smart Home Innovatec” è un sistema nel quale si integrano prodotti per l’efficienza energetica e tecnologie, energie rinnovabili e telecontrollo, al fine di poter monitorare al meglio i consumi domestici, diminuendo l’impatto ambientale. In ambito industriale Innovatec offre servizi di efficientamento energetico, avendo ottenuto la Certificazione di Energy Service Company (ESCo); tra le sue proposte sono compresi gli impianti a cogenerazione, il fotovoltaico, il solare termico e l’innovativo Smart Energy.

Per maggiori informazioni sulla premiazione di Innovatec nell’ambito di Vedogreen visitate il blog di Pietro Colucci.

La nuova pagina web ufficiale della discarica Faeco S.r.l.

Faeco S.r.l. è un’importante discarica controllata, situata nella provincia di Brescia a Bedizzole, una delle principali zone italiane per la produzione industriale.


Il profilo aziendale di Faeco S.r.l.

La discarica Faeco di Bedizzole è una discarica controllata destinata ad accogliere e smaltire i rifiuti speciali pericolosi, non pericolosi e non tossico nocivi, i quali provengono per la maggior parte dalla frantumazione di vecchi autoveicoli dismessi. Il residuo di questa frantumazione, il fluff, non può essere in nessun modo recuperato, ed è quindi necessario procedere al suo smaltimento definitivo. Nel corso dello smaltimento vengono prodotte ingenti quantità di biogas che Faeco provvede a trasformare in energia elettrica convogliandolo, tramite un apposito sistema di tubature, verso due grandi motori da 511 kW. Questa energia in seguito viene immessa all’interno della rete pubblica, per un totale di circa quattro milioni di kW all’anno. Nel pieno rispetto delle norme a tutela dell’ambiente, la discarica si è dotata delle più moderne tecnologie, volte a ridurre gli impatti ambientali provocati.

Le certificazioni ottenute dalla discarica Faeco

Sempre in un’ottica di tutela ambientale, Faeco nel corso degli anni si è notevolmente impegnata per ottenere numerose certificazioni che comprovano l’impegno adottato dalla società nel perseguire i propri obiettivi sociali ed ambientali. Una delle principali è la certificazione SR 10: la discarica di Bedizzole è infatti la prima in Italia e in Europa ad ottenerla e dimostra l’attenzione dimostrata nelle procedure aziendali per renderle conformi ai requisiti previsti per la sostenibilità. Questa certificazione è molto importante perché non coinvolge solamente l’azienda stessa, ma prevede una interazione anche con il territorio di riferimento, con gli enti locali e con tutti i portatori di interessi collegati.

Per maggiori informazioni relative alle attività svolte dalla discarica Faeco visita il sito ufficiale dell’azienda.

Vuoi conoscere gli ultimi aggiornamenti del settore broadcast? Non perdere l’evento by Leading Technologies

Leader in Italia per il settore Audio, Video e Illuminazione, Leading Technologies vi invita a partecipare ad un evento di aggiornamento per il settore broadcast, in cui saranno presentate le più recenti ed innovative soluzioni a marchio Studer, JBL e RTW. Il 2 e 3 dicembre a Monza, il 10 e 11 dicembre a Roma.

L’evento Studer – JBL – RTW promosso da Leading Technologies

Studer, JBL e RTW sono i marchi ai quali è dedicato l’evento che si terrà il 2 e 3 dicembre 2014 presso la sede di Leading Technologies in via Solferino 54 a Monza e il 9 e 10 dicembre 2014 presso l’hotel Clodio in via Santa Lucia a Roma.
Il programma prevede la presentazione delle nuove tecnologie a marchio Studer, e in particolare del mixer Vista V, uno dei migliori in circolazione, in grado di rendere ogni performance indimenticabile. Oltre a questo saranno presenti gli innovativi monitor audio JBL LSR Serie 3 e M2; uno speciale focus sarà inoltre dedicato alla tecnologia per il controllo del Loudness e ai prodotti RTW. L’utilizzo di questi sofisticati prodotti è in grado di creare un’esperienza unica e intuitiva, caratterizzata da livelli di potenza senza precedenti che le rendono perfette anche per le grandi produzioni.
Per partecipare all’evento compila l’apposito form presente sul sito ufficiale.

Il profilo dell’azienda Leading Technologies

Leading Technologies è una delle principali aziende operanti nei settori audio, video e sistemi LED e distributore ufficiale di molti dei marchi di rilievo del panorama internazionale, come ad esempio JBL, per diffusori professionali per installazione fissa e mobile, Studer, produttore di mixer analogici e digitali per performance in studio, eventi live e broadcast e moltissimi altri prestigiosi marchi professionali. L’azienda propone un servizio completo di consulenza, progettazione e distribuzione di strumenti all’avanguardia.
Ingegneri specializzati sono infatti a disposizione dei clienti per realizzare ogni tipo di necessità, dalle più semplici sino alla realizzazione di veri e propri progetti esecutivi. I prodotti distribuiti in esclusiva sul territorio italiano sono stati scelti dalle più importanti aziende nazionali ed utilizzati in ogni settore, da quello televisivo (ad esempio nello studio del Tg1, nel programma di successo X-Factor e nelle principali opere teatrali) a quello musicale, garantendo sempre esperienze ai massimi livelli.

Per maggiori informazioni sull’evento Studer – JBL – RTW e per iscriverti, visita il sito ufficiale di Leading Technologies.

Apre il nuovo punto vendita Simply a Montesilvano, gestito da Alessandro Monaldi

Sam S.r.l. di Alessandro Monaldi ha attuato la riorganizzazione di Porto Allegro 2.0, centro commerciale di Montesilvano, all’interno del quale ha curato l’apertura del nuovo punto vendita a marchio Simply di cui ha attualmente la gestione.

A Porto Allegro 2.0 apre il nuovo punto Simply gestito da Alessandro Monaldi

Il 19 novembre ha aperto il nuovo punto vendita a marchio Simply gestito da Sam S.r.l. di Alessandro Monaldi, azienda fondata dall’imprenditore nel 2000 al fine di mettere a reddito alcuni supermercati nel territorio abruzzese. L’imprenditore ha riorganizzato la struttura commerciale di Porto Allegro 2.0, collaborando anche all’apertura di alcuni negozi al suo interno. Grazie alla nuova gestione, il centro commerciale si è trasformato in una realtà attiva e moderna, ricca di negozi e servizi, che ospita iniziative in grado di attirare centinaia di presenze. Alessandro Monaldi è alla sua seconda esperienza nella gestione del marchio, in quanto nel 2013 ha acquistato il 40% di una catena di supermercati Simply che amministra attualmente.

Alessandro Monaldi gestisce supermercati a marchio Simply, sinonimo di qualità e sostenibilità

L’apertura del supermercato Simply di Porto Allegro è stata lanciata tramite un’ottima strategia di marketing, che comprende pubblicità indirizzate anche ai più giovani con slogan come "stay foolish – be simply". Lo slogan è connesso al concetto che vuole trasmettere il marchio: "Simply" indica uno spazio commerciale che rende più semplice la vita al consumatore. I punti vendita sono infatti organizzati in modo che tutti possano usufruire rapidamente dei servizi, e reperire i prodotti in poco tempo, grazie ai percorsi d’acquisto colorati che permettono di risparmiare tempo e di fare acquisti più consapevoli. La semplificazione è presente anche nei prezzi: il supermercato offre numerose offerte e promozioni, come quella in occasione dell’apertura. Dal 19 novembre al 3 dicembre, i clienti possono usufruire di una vantaggiosa offerta: ogni 20 euro di spesa hanno in regalo un buono sconto di 10 euro sulla spesa successiva. L’apertura del punto vendita di Porto Allegro 2.0 è stata affiancata ad un’interessante iniziativa alimentare: un entusiasmante show cooking di Andrea Mainardi, chef de "La Prova del Cuoco" che si è svolto durante il primo week end di apertura, al quale hanno assistito decine di curiosi e appassionati di cucina.

Maggiori informazioni sull’apertura del punto vendita Simply di Porto Allegro 2.0 sul blog di Alessandro Monaldi.

Waste Italia acquisisce Geotea per 60 milioni di euro

L’Amministratore Delegato di Waste Italia, Giuseppe Maria Chirico, esprime la sua soddisfazione in riferimento all’acquisizione di Geotea, leader ligure nel settore rifiuti, che permetterà all’azienda di consolidare il proprio business nel settore ambientale.

Potenziamento del business

Waste Italia, azienda leader nella gestione dei rifiuti speciali e servizi ambientali, controllata di Kinexia, ha attuato l’acquisizione di Geotea per un equity value pari a 60 milioni di euro. Per l’operazione di M&A l’azienda di cui Pietro Colucci è Amministratore Delegato, ha provveduto a fornire 10 milioni di euro, i quali derivano dall’assegnazione ai venditori di obbligazioni che possono essere convertite in azioni Kinexia di nuova emissione; ciascun azione ha un valore di 1,61 euro. L’Amministratore Delegato di Waste Italia Giuseppe Maria Chirico si è detto soddisfatto dell’acquisizione, che permetterà all’azienda di potenziare il proprio business model, di rafforzare la visibilità e di allargare la propria presenza territoriale. Si prevede che l’operazione si concluderà entro la metà di dicembre 2014.

Acquisizione di Geotea: vantaggi per Waste Italia

Geotea è un’azienda attiva nel trattamento e smaltimento di rifiuti industriali speciali non pericolosi e dei rifiuti urbani e assimilabili e nella produzione di energia elettrica da biogas, che opera attraverso le sue due controllate. È uno dei pochi attori del territorio ligure ad avere un’ampia capacità residua di messa a dimora. Si tratta di due messe a dimora delle dimensioni di 2,5 milioni di metri quadri, ubicate nel comune di Vado Ligure. La prima è situata in località Bossarino ed è di proprietà dell’omonima controllata; la seconda è situata in località Boscaccio ed è gestita dalla controllata Ecosavona. Grazie a questa operazione Waste Italia può ampliare la propria presenza sul territorio, includendo anche il territorio ligure, diventando la realtà attiva nel settore più importante del Nord Italia.

Visitata il seguente link per conoscere maggiori dettagli sull’acquisizione operata da Waste Italia.

Intervista a Cesarina Ferruzzi sui nuovi progetti di Ambienthesis

comunicati_stampa_notizie_ambiente

Cesarina Ferruzzi è Director of Business Development per Green Holding SpA, holding del gruppo industriale a cui appartiene Ambienthesis SpA, specializzata, quest’ultima, nelle attività di bonifica di aree industriali e di siti contaminati tramite l’utilizzo di impianti mobili all’avanguardia.

Carriera professionale di Cesarina Ferruzzi

Cesarina Ferruzzi approda alla Direzione commerciale di Green Holding dopo aver conseguito importanti esperienze presso alcune aziende del settore ambientale. Ha ricoperto lo stesso ruolo per Mont.Eco del Gruppo Montedison di Ferrara, all’interno della quale si è occupata delle vendite dei servizi di smaltimento rifiuti degli impianti del Gruppo e ha partecipato all’importante bonifica di rifiuti industriali delle navi Jolly Rosso, Deep Sea Carrier e Karin B. La manager è stata Direttore Commerciale di Ecoitalia, azienda che, dopo una serie di passaggi di proprietà, è passata all’attuale proprietaria Green Holding. Cesarina Ferruzzi è stata recentemente intervistata da Rinnovabili.it, che le ha chiesto quali fossero gli aspetti innovativi di Ambienthesis SpA, società appartenente al Gruppo Green Holding.

Cesarina Ferruzzi parla degli attuali business di Ambienthesis

La manager si è soffermata sulla descrizione dell’attuale bonifica che l’azienda sta attuando nella zona di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, per la quale si utilizzano impianti mobili, meno invasivi di altri tipi di strumenti. Si tratta di tecnologie sofisticate che consentono un duplice risparmio: in primis, per quanto concerne i costi; in secondo luogo, per lo spostamento, il che implica anche una riduzione dell’impatto ambientale. Durante gli spostamenti, infatti, si ricorre all’utilizzo di camion che creano problemi alla viabilità e inquinano l’ambiente.
La qualità tecnologica di Ambienthesis è stata premiata da VedoGreen nell’ambito dell’evento “Aspettando Expo 2015: Green Economy 2.0”, nella categoria “Quotate green”. All’azienda è stata riconosciuta l’eccellenza nell’ambito del trattamento dei rifiuti, suo core business, e l’efficienza nel modello di business sostenibile.
Il settore green è particolarmente florido in Italia – basti pensare che gli occupati in quest’ambito sono 3 milioni – e si sta delineando come probabile soluzione alla crisi economica nella quale verte il Paese.

Per avere maggiori informazioni sulla carriera professionale di Cesarina Ferruzzi visitate il suo profilo Xing.

Gico Systems, la società italiana di riferimento per le attività di controllo della nutria

La società Gico Systems ha ampliato la propria divisione Pest Control inserendo tra i propri servizi dedicati alla disinfestazione anche l’attività di controllo della nutria. Il servizio offre una soluzione efficace nel pieno rispetto delle norme vigenti e in coordinamento con i diversi enti pubblici e comunali.

Gico Systems, il partner di riferimento per servizi dedicati al controllo della nutria

La Myocastor coypus, comunemente nota come nutria, è un mammifero roditore originario del Sud America introdotta nel territorio italiano per la produzione di pellicce durante i primi decenni del XX secolo. In seguito alla dismissione degli allevamenti, negli ultimi anni la diffusione della nutria ha subito un notevole incremento dando origine a rilevanti interferenze ecologiche a discapito della flora e fauna autoctona. Le popolazioni di nutrie hanno colonizzato aree sempre più estese, portando problemi d’instabilità degli argini dei corsi d’acqua. Oltre alle problematiche derivanti dall’attività di scavo per la realizzazione delle tane, la presenza massiccia all’interno dell’area comporta anche il rischio di trasmissioni di agenti patogeni infettivi. In seguito alla recente legge approvata in Senato che abilita Comuni ed entri privati specializzati alla gestione delle problematiche derivanti dalla colonizzazione della specie, la società Gico Systems offre un servizio strutturato per garantire un’attività di controllo dell’area in esame, garantendo una limitazione dei rischi derivanti, nel pieno rispetto ambientale e delle specifiche procedure governative vigenti.


I servizi realizzati dall’esperto e qualificato Gico Systems Team

Gico Systems è la società con sede nella provincia di Bologna rinomata a livello nazionale per la realizzazione di servizi progettati ed eseguiti da uno staff tecnico esperto e specializzato. Per la realizzazione di servizi dedicati alla disinfestazione e controllo della specie, la società opera nel pieno rispetto delle norme vigenti con il supporto di esperti quali entomologi, naturalisti e agronomi capaci di offrire supporto tecnico scientifico.


Visita il sito Gico Systems per consultare i servizi di disinfestazione e controllo della specie offerti dalla società.

Claudio Sforza, Direttore Finanziario di Ilva, attiva nella produzione e trasformazione di acciaio

Dal 2014 Claudio Sforza è Chief Financial Officer di Ilva SpA, azienda del Gruppo Riva nonché Consulente Strategico di Gamenet SpA, gaming company attiva dal 2006.

Claudio Sforza, incarichi nel settore pubblico

Claudio Sforza ha operato per importanti aziende italiane del settore pubblico e privato; ad esempio, ha ricoperto ruoli di elevata responsabilità all’interno del Gruppo Poste Italiane. Nel periodo compreso tra il 2003 e il 2007 ha svolto il ruolo di Chief Financial Officer di Poste Italiane S.p.A., avendo completa responsabilità negli ambiti finanziario, gestionale e amministrativo. Dal 2007 al 2011 è stato Amministratore Delegato di Postel SpA, società del Gruppo attiva nei servizi di comunicazione.
Attualmente il manager ricopre l’incarico di Consulente strategico di Gamenet. Il core business dell’azienda, che dispone di una rete telematica che collega 13 mila esercizi pubblici e sale gioco in tutta Italia, è costituito dai 50 mila apparecchi New Slot e Videolottery. Nel periodo compreso tra l’8 settembre e il 30 novembre 2014 gli utenti che si registreranno al sito Gamenet potranno usufruire del Bonus SePerdiVinci, che consiste in un rimborso, in forma di bonus, pari al 50% delle perdite nette delle scommesse effettuate.

Claudio Sforza, Direttore finanziario di Ilva SpA

Dal mese di agosto del 2014, Claudio Sforza ricopre il ruolo di Cfo del Gruppo Ilva.
Ilva nasce nel 1905 dalla dismessa Italsider, ed è attualmente gestita dal Gruppo Riva. È attiva nella produzione di acciaio e consta di 24 unità produttive, delle quali 17 si trovano in Italia, e le altre in Francia, Tunisia e Grecia. I principali settori di riferimento nei quali trovano applicazione i prodotti di Ilva sono quello delle infrastrutture civili e industriali, dell’automotive, chimico e petrolchimico, edilizio, navale, automotive. I prodotti sono acciai piani al carbonio, lamiere e tubi saldati. Il Gruppo ha prodotto nel 2013 una quantità di acciaio pari a 5,7 milioni di tonnellate di acciaio, di cui circa il 25% viene esportato all’estero.

Visitate il profilo Wikipedia di Claudio Sforza per conoscere il manager.

Exit mobile version