Sinistri e perizie, ora con l’intelligenza artificiale diventa tutto più veloce

Novità in arrivo per le perizie da incidenti, grazie all’intelligenza artificiale

Roma, 17 giugno 2021 – La filiale italiana di DAT, Deutsche Automobil Treuhand GmbH, azienda tedesca di servizi per l’industria automotive, insieme alla società di consulenza Prometeia hanno unito tecnologie, dati e competenze digitali per la gestione automatizzata dei sinistri.

L’intelligenza artificiale per creare le perizie

Che sta per essere lanciata la nuova generazione di software FastTrackAI.

Vale a dire un prodotto software cloud sviluppato da DAT per le compagnie di assicurazioni, driver, periti, flotte e noleggi auto a breve termine in grado di creare una perizia, o un preventivo del danno, in real-time, dai 30 secondi ai 3 minuti.

“AI”, questo il suo nome, perché il pilastro della piattaforma è l’Intelligenza Artificiale, che analizzerà le immagini e consentirà di ottenere un elaborato finale completo e immediato.

Questo è il risultato degli sviluppi di DAT, attraverso le soluzioni di Computer Vision in partnership con Prometeia.

DAT, per chi non lo sapesse, è la principale base dati per il settore automotive europeo.

È alimentata da dati OEM e assicurativi, e quindi ha deciso di fare un salto in avanti sviluppando un software cloud che coniuga intelligenza artificiale e l’esperienza di applicazione e integrazione di engine analitici nei processi di business di Prometeia.

Come funziona

Il funzionamento è semplice: in caso di un incidente l’utente caricherà le immagini del sinistro direttamente dal suo smartphone.

Grazie a computer vision il software analizzerà in automatico la documentazione fotografica, identificando le componenti danneggiate e il livello di gravità e restituendo una valutazione puntuale dei danni con il dettaglio completo delle riparazioni necessarie, ricambio per ricambio.

Ecco dunque creata una perizia (o stima) del danno oggettiva, completa e certificata secondo gli standard riparativi assicurativi e del costruttore e, tramite il collegamento alla banca dati DAT che permette di risalire all’esatta configurazione di tutte le varianti di allestimento, optional e accessori del veicolo specifico.

Automazione e customer experience innovativa sono la chiave. FastTrackAI permetterà un sostanziale abbattimento del ciclo di vita del sinistro, con benefici in termini di tempi e costi per tutti gli operatori coinvolti” ha spiegato Alessandro Serra, head of Sales and Marketing di DAT Italia.

Un pensiero ribadito e confermato anche da Maddalena Amoruso, senior partner e responsabile del team di Data Science di Prometeia: “La nostra esperienza in ambito Artificial Intelligence, e la nostra conoscenza del mercato assicurativo, consentono di sfruttare al massimo la profondità della banca dati DAT e rendere oggettiva l’analisi, indipendentemente dal cliente”.

 

 

Malasanità a Marcianise: paziente porta l’ASL Caserta in tribunale

Paziente denuncia caso di malasanità all’ospedale di Marcianise

Caserta, 18 giugno 2021 – A Marcianise in provincia di Caserta il signor R.C. ha deciso di citare in giudizio l’ASL di Caserta, per un presunto errore medico presso il presidio ospedaliero di Marcianise, chiedendo il risarcimento dei danni subiti.

Ovviamente, parliamo solo della parte iniziale di questo procedimento, in considerazione che solo pochi giorni fa l’ASL Caserta ha ricevuto l’atto promosso dal paziente e non è ancora chiaro quale sarà la richiesta economica che C.R. presenterà all’ASL.

Nel frattempo, l’azienda sanitaria locale casertana ha deciso di costituirsi in giudizio, difendendo il lavoro svolto dall’ospedale di Marcianise nei confronti di questa richiesta di risarcimento danni e ha nominato l’avvocata Daniela Lumaca.

Quando si legge di malpractice sanitaria, fondamentalmente, si parla di negligenza medica, di un caso di malasanità. In pratica, quel comportamento che può provocare lesioni ad un paziente.

La malpractice sanitaria può derivare da diverse cause: errori nella diagnosi, nel trattamento o nell’assistenza e quando un paziente sente che il suo medico non ha rispettato quei livelli sanitari minimi e indispensabili allora può aprire un contenzioso.

 

 

Proteggersi dalla minacce informatiche: Netwrix acquisisce New Net Technologies (NNT)

Le soluzioni NNT aiutano le organizzazioni a monitorare e controllare le modifiche e le configurazioni, che sono fondamentali per la protezione dalle minacce alla sicurezza dei dati

Roma, 17 giugno 2021 – Netwrix Corporation, fornitore di sicurezza informatica che semplifica la sicurezza dei dati, ha annunciato oggi l’acquisizione di New Net Technologies (NNT), un produttore di software che fornisce soluzioni di change, configuration, asset e vulnerability management.

Questa aggiunta al portafoglio prodotti Netwrix aiuterà ulteriormente i clienti a migliorare l’identificazione e la protezione dalle minacce alla sicurezza informatica. I termini dell’operazione non sono stati resi noti.

Questa acquisizione è un cambiamento entusiasmante per entrambe le aziende, in quanto accelera la loro capacità di soddisfare le cresenti esigenze di privacy, sicurezza e governance delle organizzazioni di tutto il mondo.

I clienti NNT avranno accesso al portafoglio prodotti Netwrix, che offre soluzioni complementari di sicurezza e conformità che li aiuteranno a identificare e mitigare i rischi per la sicurezza dei dati, nonché a proteggersi, rispondere e riprendersi dagli attacchi alla sicurezza informatica.

Allo stesso tempo, Netwrix amplierà le sue capacità tecniche nelle funzioni di Identificazione e Protezione del NIST Cybersecurity Framework accelerando il suo impegno nella risoluzione delle sfide della sicurezza informatica.

In particolare, i clienti Netwrix potranno beneficiare del portafoglio delle soluzioni di change, configuration, asset e vulnerability management di NTT per identificare più rapidamente le lacune di sicurezza e proteggersi al meglio dalle minacce.

L’acquisizione di NNT estende la nostra visione per unificare tutte le fasi del ciclo di vita della sicurezza dei dati sotto un unico brand. L’aggiunta delle persone e dei prodotti di NNT espande le nostre capacità nelle funzioni “identifica e proteggi” del NIST. Questa acquisizione aiuterà ulteriormente i nostri clienti a stabilire e mantenere i controlli fondamentali della sicurezza informatica necessari per tenere il passo contro il continuo evolversi delle minacce informatiche.
Steve Dickson, CEO di Netwrix

Netwrix è leader nello spazio della sicurezza dei dati. La sua tecnologia, il team e la dedizione dell’azienda alle esigenze dei suoi clienti sono ammirevoli. Siamo entusiasti di unire le forze e sono fiducioso che l’accesso alle risorse Netwrix non solo garantirà una grande esperienza a clienti e partner a lungo termine, ma ci consentirà anche di espandere il nostro impegno per l’eccellenza dei prodotti e dei servizi.
Mark Kerrison, co-founder and CEO of NNT

Per saperne di più sui prodotti NNT, visita: www.newnettechnologies.com

 

Informazioni su Netwrix

Netwrix semplifica la sicurezza dei dati, rendendo facile il modo in cui i professionisti possono controllare i dati sensibili, regolamentati e business-critical, indipendentemente da dove risiedono. Più di 10.000 organizzazioni in tutto il mondo si affidano alle soluzioni Netwrix per proteggere i dati sensibili, comprendere a pieno il valore dei contenuti aziendali, superare gli audit di conformità con meno sforzi e spese e aumentare la produttività dei team IT e dei knowledge worker. Fondata nel 2006, Netwrix ha ottenuto più di 150 premi di settore ed è stata nominata negli elenchi Inc. 5000 e Deloitte Technology Fast 500 delle aziende in più rapida crescita negli Stati Uniti Per maggiori informazioni visitare il sito www.netwrix.it

Informazioni su New Net Technologies

NNT è il fornitore di SecureOps™, una soluzione software che combina i controlli di sicurezza fondamentali dei principali framework di sicurezza come CIS e NIST con la disciplina operativa della gestione delle modifiche. Con SecureOps, le organizzazioni possono garantire che siano in atto i controlli di sicurezza prescritti e la possibilità di correlare le modifiche nell’ambiente IT con un ticket approvato o un set di regole intelligenti. Di conseguenza, sono ben posizionati per prevenire sia violazioni che interruzioni operative

 

Presentata sul Lago di Como la collezione Capsule Gaga Como Lake Luxury

Como, 17 giugno 2021 – Lunedì 14 giugno scorso l’Atelier Tosetti ha presentato a Villa Cipressi, uno degli Hotel della Famiglia Rocchi, la Collezione Tosetti Sposa 2022 ed un Flash della nuova Capsule Gaga Como Lake Luxury, in collaborazione con la casa Comasca Laboratorio Tessile.
Per la presentazione del nuovo brand, la famiglia Tosetti ha voluto legare a filo doppio la produzione con il territorio Italiano e nello specifico la scelta dei tessuti per creare capi unici in serie limitata selezionati dalla Stylist Mara Gabriele.

Nella nuova linea si cerca di interpretare la donna in tutte le sue eccezioni, dalle silhouette più sensuali alle mise bon ton, con una palette colori ben differenziata: ci sono le mise total white, le fantasia delle lavorazioni delle gonne di seta pesante, o i raffinati accostamenti di jacquard ricercati.

Tutti i modelli presentati sono in Limited Edition e rappresenteranno un nuovo concept per gli amanti del Fashion e del Glamour Wedding.

“Abbiamo creato molta aspettativa attorno all’evento” racconta Monica Gabetta Tosetti, direttore marketing e proprietaria della boutique comasca, “ed era proprio questa la nostra finalità: rendere la collezione un tableau vivant, un vero e proprio quadro che si muovesse attorno agli abiti in una delle città che il mondo ci invidia”

Un lavoro intenso, ma di grande effetto per raffigurare al meglio una collezione dall’alto contenuto stilistico e sartoriale ma con prodotti estremamente selezionati e made in Como.

Il ‘naturale base’ è la ricercatezza nello stile, la selezione dei tessuti e l’attenzione al dettaglio.

Il nuovo brand Gaga sarà presto disponibile nell’atelier Tosetti di Como.

La location

La location scelta per la presentazione è stata Villa Cipressi di R Collection Hotels, originaria di Como, che da tre generazioni gestisce una catena di hotel luxury tra Lombardia e Liguria, in alcune delle zone più belle della nostra penisola.

Villa Cipressi è una villa storica costituita da diverse unità del 1400/1600, completamente ristrutturata e in grado di offrire una esperienza unica a coloro che amano l’arte, la storia e la ricchissima cultura italiana

Una location unica nel suo genere, caratterizzata da uno splendido giardino botanico che circonda la struttura e la rende un luogo da favola.

Il giardino e la splendida struttura storica costituiscono la location migliore per organizzare cerimonie o eventi importanti.
Matrimoni, festeggiamenti, compleanni, convegni, workshop e cene di gala.

 

 

 

Gaga Como Lake Luxury

Luana Belli: il suo ultimo brano “Saudade di te” diventa virale

Roma, 17 giugno 2021 – Luana Belli, cantante italo-brasiliana che da tempo con la sua musica dal ritmo funk carioca cerca di unire due culture con le sue canzoni, questa volta con il suo brano“Saudade di te” lancia un messaggio di positività e allegria, nella speranza che i tempi, sconvolti dalla pandemia, possano tornare alla “normalità”.

Un ritmo avvincente che ti trascina e ti fa ballare quello della canzone “Saudade di te” che nel giro di una sola settimana raccoglie oltre 100.000 visualizzazioni sul suo profilo ufficiale YouTube, appena uscito il 4 giugno è in continua crescita di interazioni raccogliendo un successo virale.

Luana Batista Ramalho in arte Luana Belli, divertente, solare e positiva con il suo ultimo brano Saudade di te, “mi manchi” in italiano, canta con un mix di italiano e portoghese la nostalgia di ripartire, iniziare di nuovo, nonostante il periodo difficile, tutto questo si trasforma in energia positiva e voglia di far ballare le persone di tutte le età, come vediamo appunto nel video clip.

Nel suo video infatti, Luana Belli, coinvolge non solo ballerine professioniste della scuola “Da Family” Dance e Art School, ma anche persone innamorate della Samba,accompagnate dall’insegnate di ballo Ilka Lima, e innamorate del Brasile e dell’Italia si sono divertite ballando nel video.

Saudade de ti, un amore italo-brasiliano pronto per diventare il tormentone dell’estate e divulgare solo vibrazioni positive a ritmo funk carioca!

Canali social di Luana Belli da seguire:

Spotify: https://open.spotify.com/artist/0H1s7MD5PSOQHBrFeiMHUY

Youtube: https://www.youtube.com/c/LUANABELLI/about

Instagram: https://www.instagram.com/luanabellireal

 

 

 

 

 

Maserati Classiche, arriva la nuova collezione che unisce stile e tradizione

Milano, 16 giugno 2021 – Lo stile di Maserati Classiche trova espressione nella nuova collezione dedicata, realizzata con il partner Audes Group, azienda leader nel design, nella produzione e nella commercializzazione di collezioni personalizzate.

Ricerca stilistica, design curato nei minimi particolari, personalizzazioni che riflettono i tratti distintivi e i colori tradizionali di Maserati Classiche sono le caratteristiche principali di questi capi, versatili per le diverse occasioni.

Si vuole parlare di una collezione ispirata all’Heritage di Maserati, ma attualizzata sugli stilemi dei canali fashion, in modo da rappresentare il connubio tra collezione e vettura in modo nuovo e con un punto di vista inusuale.

La collezione comprende capi adatti sia per uomo che per donna, con una vestibilità moderna a strizzare l’occhio alle più recenti tendenze fashion.

Completano la proposta alcuni look in perfetto stile “mini me”, con una selezione di capi coordinati uomo e bambino. Per completare la collezione non possono, infine, mancare capi dedicati alle più iconiche vetture del passato, tra le quali Maserati Ghibli e Maserati 250F.

La collezione è disponibile al sito www. audesworld.com/collections/maserati-classiche e in punti vendita selezionati.

 

 

Il Ministro Franceschini assegna il patrocinio del MIC al Premio Penisola Sorrentina

Audiovisivo, cinema, residenze artistiche, iniziative legate a Dante ed innovazione digitale al centro della programmazione della ventiseiesima edizione della kermesse culturale di rilevanza nazionale

Roma, 15 giugno 2021 – Il Ministro della Cultura Dario Franceschini ha assegnato il patrocinio del MIC al Premio Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, kermesse culturale di rilevanza nazionale diretta da Mario Esposito giunta ormai alla ventiseiesima edizione.

La rassegna di eventi ed iniziative quest’anno punterà particolarmente sul binomio cultura ed innovazione, accendendo i riflettori sul territorio della Penisola Sorrentina e della Campania in generale, attraverso l’audiovisivo.

Altre iniziative collaterali si svolgeranno  nei mesi estivi nei borghi del Sannio e del Fortore. Si tratta di un progetto di residenze artistiche, diretto dall’artista di Buonalbergo Giuseppe Leone e dedicato alla fotografia.

“I giovani e le istituzioni culturali a loro dedicate saranno al centro della nostra programmazione, anche con uno sguardo rivolto alla internazionalizzazione”, afferma Mario Esposito patron del Premio Penisola Sorrentina.

Si cercherà di offrire all’attenzione del pubblico la storia di modelli vincenti da replicare ed innovare con il coraggio di cambiare e creare sinergie per diffondere la cultura italiana nel mondo”.

Oltre a premiare eccellenze del mondo del cinema e dell’audiovisivo (con una selezione ad opera di un board prestigioso che vede alla presidenza Luca Barbareschi per il mondo dell’audiovisivo, Danilo Rea per il rapporto tra musica e cinema e Giancarlo Magalli per la televisione e il doppiaggio) il Premio Penisola Sorrentina proporrà uno special event digitale ed interattivo per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

Un concorso di arti visive dedicato al Sommo Poeta sarà infatti organizzato e gestito interamente sulla piattaforma digitale Cercarte.it, la community dell’arte italiana fondata da Alberto Nigro.

La giuria del concorso annovererà personalità di rilevanza nazionale e internazionale, tra cui Berardo Paradiso, presidente dell’Italian American Committee on Education di New York; Luigi Ballerini, poeta, scrittore , critico d’arte , traduttore in inglese per la “Lorenzo da Ponte Library” di classici della cultura italiana nei campi della storia, della giurisprudenza, della scienza politica, della letteratura, linguistica e della filosofia, pubblicati dalla University of Toronto e il famoso fotografo Charles H.Traub, educatore e fondatore di molti programmi relazionati alle arti visive, attualmente preside della facoltà di “School of visual arts” a New York City.

 

Dario Franceschini ha concesso il patrocinio del Ministero della Cultura al Premio Penisola Sorrentina.

 

Al Castello di Strassoldo ritornano i Magici Intrecci Estivi

Udine, 15 giugno 2021 – Arrivano i “Magici Intrecci Estivi” al Castello di Strassoldo di Sopra, a Cervignano del Friuli (Udine). L’evento si terrà da venerdì 25 al 27 giugno prossimi.

Da 23 anni i castelli di Strassoldo ospitano dei rinomati eventi dedicati all’artigianato, all’arte e al florovivaismo di nicchia.

Dal marzo del 2020 a causa del Covid anche in questo luogo è stato necessario annullare le iniziative e studiare nuove vie per valorizzare il complesso in sicurezza, per continuare quell’indovinata fusione tra beni culturali immobili e mobili che piace tanto pubblico ed espositori.

Quest’anno però si riparte in tutta sicurezza, per immergersi nel magico mondo di Strassoldo.

La settimana del solstizio d’estate, artigiani, artisti e vivaisti d’eccellenza attenderanno i visitatori all’ombra degli alberi secolari e delle possenti colonne dell’orangerie. Vicino ad antichi pozzi ed aiuole fiorite, su un lungo percorso che si dipanerà nel parco, nel brolo e nella cancelleria del castello, tra propiziatori mazzolini di San Giovanni, colorate fioriture estive e limpide acque di
risorgiva.

Si consiglia di acquistare il biglietto dell’evento online, scegliendo il giorno, al seguente link:
www.vivaticket.com/it/biglietto/magici-intrecci-estivi/157245

Biglietti evento:
Adulti: € 10. Bimbi 0-6 anni gratis. Ragazzi 6-12 anni: € 6.

Gli ingressi saranno contingentati per questo per poter entrare nell’orario desiderato ed evitare assembramenti, dopo aver acquistato il biglietto su Vivaticket, occorre prenotare l’orario d’entrata al seguente link:
https://book.timify.com/services?accountId=608da232ec8bd5117dea3fec&hideCloseButton=true

Iniziative collaterali:

Conversazione sulle rose con Giulio Baistrocchi, bravo e simpatico plant hunter (Sabato ore 18 nel Brolo)

Mostra di galline ornamentali a cura dell’A.F.A. (tutti i giorni, nel brolo)

Ci saranno inoltre visite guidate, per piccoli gruppi, agli interni del castello, che saranno decorati a festa. Le visite non sono comprese nel biglietto dell’evento.

Biglietti visite:

Adulti, con biglietto manifestazione: € 5 – Senza: € 8 / Bimbi 0-5 anni gratis /Ragazzi 6-12 anni, con biglietto manifestazione: € 3 – Senza: € 5. (tutti i giorni, ogni ora).

Per prenotare seguire il seguente link:
https://book.timify.com/services?accountId=608da232ec8bd5117dea3fec&hideCloseButton=true

L’evento è soggetto a un serio protocollo di sicurezza e si ricorda di indossare la mascherina.

Date e orari:

Venerdì 25 giugno 2021 (ore 15 – 19)
Sabato 26 giugno 2021 (ore 9-19)
Domenica 27 giugno 2021 (ore 9 – 19)

Social networks da seguire:

Facebook: Castelli di Strassoldo e Castello di strassoldo di sopra
IG: castelli_di_strassoldo e castellodistrassoldodisopra

Orangerie nel parco del castello di Sopra (UD)

 

Comunicazione e design: al Politecnico di Milano lezione sulla Cosy International

Milano, 15 giugno 2021 -Si è tenuta al Politecnico di Milano la lezione dell’architetto Guido Musante riguardo un progetto di comunicazione basato sulle specifiche qualità della Cosy International, giovane brand fiorentino di arredamento di lusso per la zona notte.

Cosy International è un’azienda attiva nell’arredamento di ville, resort, contract e hospitality, settore nello stesso tempo complesso e in grande crescita.

Il principale punto di forza di Cosy International è la sua capacità di fornire un’offerta “taylor made” di materiali, finiture e colori per gli arredi personalizzati che permettono di ottenere un finito sartoriale in tendenza con le attuali esigenze di mercato internazionale.

Ecco cosa ne dice al riguardo il professore.

Professor Musante, su quale tema si è basato l’intervento didattico che ha fatto sul marchio Cosy International?

Il mio Corso Fondamenti di Inversione concettuale al Politecnico di Milano – Scuola del Design invita a raccontare il design in maniera inconsueta. Per esempio, invitando gli studenti in Design della Comunicazione ad affrontare le tematiche della comunicazione del design”.

Ce ne può parlare più ampiamente?

Affrontiamo lo studio del format di una rivista di nuova concezione: un’offerta didattica che si svolge anche attraverso la partecipazione alle lezioni di soggetti di settori attigui ma eterogenei, tra i quali architetti, designer, aziende. È stato durante uno di questi interventi che, stimolato dalle riflessioni del mio ospite, mi sono soffermato sul caso studio per il marchio Cosy International  (www.cosyinternational.com/it).

Mi sembrava infatti utile mostrare agli studenti come si potesse raccontare una storia, anche quella di un’azienda, attraverso un numero minimo di parole. Si tratta di un’idea che ho maturato come copywriter per il design. Devo dire che sono poi rimasto sorpreso dai commenti positivi, nonostante fosse un’idea ancora in fase di studio”.

Quali sono i punti di forza di Cosy International?

Credo che un indizio lo fornisca proprio lo studio appena menzionato: l’attitudine a non avere un’identità univocamente definita, e quindi la capacità ad assumere identità differenti. Un’idea radicalmente differente rispetto a quella del design tradizionale, e soprattutto della comunicazione tradizionale del design, ove si cerca soprattutto di avere un’identità precisa, affermativa”.

Il tailor-made, l’ampiezza di scelta delle finiture e dei materiali sono e saranno un fattore fondamentale per uno storytelling che ha come obiettivo il riconoscimento del brand?

Certo, a patto che si lasci al fruitore il beneficio del dubbio, la possibilità cioè di scoprire una propria identità all’interno del racconto che il brand offre. Una volta ho scoperto che il mio nome anagrafico conteneva quello di un brand per cui stavo lavorando: un caso quasi incredibile di identità segreta, che mi ha fatto sorridere”.

Professore qual’è il suo consiglio per affrontare il prossimo futuro?

Non pensare. Pare sia il modo migliore per essere felici”.

E infine a quali progetti sta lavorando?

Ho iniziato a scrivere un libro”.

Chi è il Prof. Architetto Guido Musante

Architetto e Dottore di Ricerca in Urbanistica, Guido Musante si occupa di copywriting del progetto, con particolare focus sui temi del design e dell’architettura.

Già Guest Professor presso la Domus Academy di Milano e lo Strelka Institute di Mosca, è Docente di Inversione Concettuale al Politecnico di Milano – Scuola di Design, nonché consulente di aziende e istituzioni. Membro dell’AIS (Associazione Italiana degli Storici del Design), è nato a Genova nel 1972.

 

 

Il Prof. Architetto Guido Musante

 

Alcune foto della Cosy International:

Lavoro, il primo colloquio non basta: ecco come prepararsi al secondo

Milano, 14 giugno 2021 – Le aziende, al termine di un processo di ricerca e di selezione del personale, desiderano avere la certezza di assumere il migliore tra i candidati: inserire in azienda la persona sbagliata si traduce infatti in costi molto importanti. Non stupisce quindi che la pratica del secondo colloquio di lavoro sia sempre più diffusa.

Organizzare un secondo appuntamento con i migliori candidati conosciuti durante il primo giro di colloqui dà infatti la possibilità di analizzare ancora meglio le capacità, le attitudini e le potenzialità di ogni singolo partecipante.

«Per assicurare alle aziende di selezionare i migliori professionisti presenti sul mercato del lavoro organizziamo normalmente un secondo round di colloqui» spiega Carola Adami, co-fondatrice della società italiana di head hunting Adami & Associati «al quale vengono invitati solamente i candidati che ci hanno colpito positivamente durante il primo incontro. Ricevere un secondo invito da parte del recruiter è dunque un segnale assolutamente positivo: significa che la prima selezione è stata superata con successo, e che si è un passo più vicini all’assunzione».

È però bene sottolineare che il secondo colloquio non è affatto una copia del primo. «Il secondo colloquio di lavoro ha l’obiettivo di conoscere più approfonditamente il candidato» spiega l’head hunter «ed è quindi costruito in modo differente, con domande volte a capire cosa distingue il singolo candidato dagli altri selezionati». Una volta selezionati dal recruiter per il secondo colloquio di lavoro, dunque, è consigliabile prepararsi al meglio per questo nuovo e più approfondito incontro; abbiamo chiesto a Carola Adami di indicarci cosa fare prima di presentarsi a questo importante appuntamento.

Come prepararsi al secondo colloquio di lavoro

Fare ricerche sull’azienda: è buona pratica, prima di presentarsi al primo colloquio di lavoro, conoscere alcune informazioni generali sull’azienda. In occasione del secondo colloquio di lavoro è consigliabile ampliare questa ricerca, così da sapere quali sono le esigenze e le aspettative di questo potenziale datore di lavoro. Questo è molto importante, anche perché è possibile che in occasione del secondo colloquio siano presenti anche dei membri dell’azienda, dal manager di riferimento al titolare.

Prepararsi a degli esercizi: come anticipato, durante il secondo incontro il recruiter tende ad andare in maggiore profondità nell’analisi del candidato. Alle normali domande si potrebbero quindi sommare anche dei veri e propri esercizi pratici, per mettere alla prova le capacità reali dell’intervistato. Gli esercizi cambieranno ovviamente in base al profilo cercato: in tutti i casi, è bene non farsi trovare spiazzati o sorpresi di fronte a una richiesta di questo tipo.

Simulare il colloquio: ci sono persone più o meno disinvolte durante i colloqui di lavoro. In tutti i casi, però, questi incontri possono causare dello stress. Il consiglio è quello di effettuare delle simulazioni nei giorni precedenti, facendosi aiutare da parenti, amici e colleghi, o ancora meglio accedendo a dei servizi professionali di simulazione del colloquio di lavoro. Si potranno così ridurre i propri errori e colmare le proprie lacune – migliorando la gestualità, imparando a rispondere in modo completo, gestendo al meglio il tempo, e via dicendo – per presentarsi all’incontro perfettamente pronti e allenati.

Prepararsi a delle domande specifiche: è impossibile sapere quali saranno le domande effettive che verranno poste dai selezionatori. E questo da un certo punto di vista è un fattore positivo, perché nessun recruiter vorrebbe sentirsi rispondere con delle filastrocche imparate a memoria. É però bene avere in testa alcune “tracce” di risposta per avere le certezza di riuscire a mettere in luce i propri punti di forza, perlomeno per le domande tipiche di un secondo colloquio di lavoro, come per esempio: “Come si vede tra 10 anni?” oppure “Perché dovremmo scegliere lei” o ancora “Quali cambiamenti porterebbe fin da subito in azienda?”.

Pensare alle proprie domande: un colloquio di lavoro non dovrebbe mai essere un interrogatorio monodirezionale, men che meno nel caso del secondo incontro. Non avere nessuna domanda da fare potrebbe essere infatti sinonimo di disinteresse, o di scarsa curiosità.

Molto meglio quindi pensare ad alcune domande da porre nel momento in cui il selezionatore lascerà la parola al candidato, per dimostrare il proprio interesse e la propria conoscenza dell’azienda e del settore.

 

 

 

Exit mobile version