Internet: Fastweb e WindTRE gli operatori più veloci ad agosto

Roma, 3 settembre 2020 – Sono Fastweb e WindTre gli operatori internet più veloci ad agosto 2020.

Il risultato è stato diffuso dall’osservatorio statistico Speed Test di Komparatore.it, portale di comparazione tariffaria che mette a disposizione degli utenti uno Speed Test, un pratico strumento di verifica della velocità delle connessione internet, che ha rilasciato i dati relativi al mese di agosto 2020.

L’elaborazione è il risultato dei dati raccolti dai test della velocità internet eseguita dagli utenti.

Nel mese di agosto 2020 sono stati eseguiti 38.821 speed test, in calo rispetto al mese precedente: a luglio sono stati effettuati invece 46.767 speed test, segnale di un utilizzo meno intenso della rete complice il periodo di vacanza.

Questi i dati e le variazioni rilevate:

 

I DATI DEI TEST

Dati raggruppati per oeratore e velocità media di agosto 2020

 

 

Operatore Velocità Media di Download Velocità Media di Upload Latenza (Ping)
Fastweb 100,59 Mbps 43,72 Mbps 38,23 ms
WindTRE 88,95 Mbps 33,36 Mbps 46,61 ms
Vodafone 80,15 Mbps 37,42 Mbps 51,53 ms
TIM 71,24 Mbps 23,26 Mbps 47,90 ms

 

Dai dati si evincono buone performance di tutti gli operatori con velocità medie (sia in download che in upload) che consentono la fruizione di contenuti streaming (musica, video ed internet TV) nonché la fruizione di servizi internet (siti web, social media etc..).

Per quanto concerne il gaming il parametro più importante da tenere in considerazione è la latenza o ping: è il tempo che intercorre tra la richiesta di un dato (input) e la ricezione della risposta (output).

E’ un parametro fondamentale nel calcolo delle performance delle connessioni: bassi valori della latenza consentono di poter effettuare videochiamate, giocare online, effettuare chiamate voip.

In questo specifico ambito connessioni con una alta latenza, seppur con alte velocità di download, sono meno performanti  rispetto a quelle con basse velocità di latenza anche se le velocità di downlaod risultasse più bassa.

Il risultato di un valore di ping alto è il cosiddetto “lagging” dei giochi online: lag, da Latency Gap indica un ritardo nella ricezione del dato ed un’esperienza di gioco fastidiosa a causa della mancanza di istantaneità.

I dati aggiornati, sulle velocità internet suddivisi per operatore, possono essere consultati sull’osservatorio speed test di Komparatore.it

 

 

Premio Penisola Sorrentina: arriva il patrocinio del MIBACT per i 25 anni.  

Ottiene il patrocinio del MIBACT la famosa kermesse nazionale sorrentina, che con “Torna a Surriento” celebra i venticinque anni di attività, promuovendo i valori del paesaggio e del patrimonio culturale

 

ROMA – Celebra venticinque anni il Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito” e il Ministro per i beni, le attività culturali e il turismo Dario Franceschini assegna il Patrocinio alla prestigiose kermesse culturale guidata da Mario Esposito, che si presenta, in quest’anno speciale, con il claim “Torna a Surriento”.

Quella del Premio “Penisola Sorrentina” è, in effetti, una storia partita da lontano, dietro il motore della poesia, che poi nello spazio di cinque lustri, ha conquistato diversi domini: il giornalismo, lo spettacolo dal vivo, la televisione.

Significativi anche i riconoscimenti ottenuti nel corso degli anni, tra cui l’inserimento del Premio nel cartello dei grandi eventi della Regione Campania e nell’agenda italia dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale coordinato dal MIBACT.

Tanti sono i nomi che si sono succeduti: da Premi Oscar ad ex Capi di Stato; da scrittori, registi ad interpreti, artisti di ogni generazione, capaci nella loro trasversalità di suggerire sempre una riflessione ed un ancoraggio alla società civile, strizzando l’occhio in particolare alle nuove generazioni.

Maria Luisa Spaziani, Giovanni Raboni, Nelo Risi, Marco Forti, Maurizio Cucchi, Alberto Bevilacqua, Edoardo Sanguineti, Elio Pagliarani sono solo alcuni degli intellettuali che la kermesse è riuscita a coinvolgere.

E poi Giancarlo Giannini, Sandra Milo, Sandra Mondaini, Giuliano Gemma, Fred Murray Abraham, Nicola Piovani, Danilo Rea, Sergio Cammariere, Vanessa Gravina, Luca Barbareschi, Giancarlo Magalli per restare nel mondo del cinema e dello spettacolo.

Quest’anno, per la venticinquesima edizione, il Premio “Penisola Sorrentina”, in sinergia con la Fondazione Sorrento ed il Comune di Sorrento, punta sulla Bellezza e sul Paesaggio, ampliando il suo perimetro e la sua area di influenza nel dibattito culturale allo scopo di contribuire ad un rilancio di immagine, in chiave di marketing culturale, della città del Golfo, che diede i natali al celebre poeta Torquato Tasso.

 

 

 

Donne e Lockdown: i timori e le esigenze durante la quarantena

Milano, 2 settembre 2020 – Le donne italiane durante il lockdown hanno sofferto maggiormente l’assenza di libertà e la mancanza degli affetti

Ad evidenziarlo uno studio, concentrato sulle esigenze delle donne durante il periodo di confinamento a casa, in particolare su quello che è mancato di più, sugli spazi utilizzati per lavorare e su quello che avrebbero voluto.

Secondo l’analisi, condotta da Vorrei.it,, piattaforma immobiliare online, il 60.8% delle italiane intervistate teme un possibile secondo lockdown della durata di 1-2 mesi (34.6%-40%) e maggiori difficoltà dovute all’illuminazione e al clima autunnale. 

Dall’analisi è risultato che il 53,2% delle donne italiane intervistate ha sofferto l’assenza di libertà e il 30,4% la mancanza degli affetti più cari, nonostante i dispositivi tecnologici hanno permesso una connessione costante attraverso videochiamate, dirette e messaggi.

Sul tema lavoro a casa, che la totalità delle aziende ha messo in campo durante il periodo di lockdown, il 50% delle donne svolgeva lo smart working direttamente dalla propria camera da letto, seguita da salotto, cucina e solo in minima parte da giardino e mansarda.

La camera da letto insomma sembra proprio essere diventata il nuovo ufficio.

“Grazie alla ricerca che abbiamo condotto, emerge come il ruolo dell’abitazione stia cambiando e sia necessario ripensare gli spazi per poter lavorare comodamente da casa per i prossimi mesi e che le imprese di costruzioni devono iniziare a progettare gli edifici tenendo conto di uno spazio multiuso che fino ad oggi non era necessario” spiega Ivan Laffranchi di Vorrei.it, agenzia immobiliare online che aiuta i proprietari a vendere casa in modo moderno e intelligente.

Lo studio condotto, infine, ha mostrato ed evidenziato che il 31% delle donne italiane ha desiderato avere all’interno della propria casa, uno spazio adibito a palestra per svolgere attività sportiva e prendersi cura di sé stesse.

Ulteriori approfondimenti sullo studio sono disponibili alla pagina www.vorrei.it/blog/lockdown/16.

 

 

 

 

Infografica: https://www.vorrei.it/foto-blog/1500×1100/16-C3260650816.jpg

 

 

###

 

Per interviste e informazioni:

info@vorrei.it

 

 

 

A Como la presentazione della Alessandro Tosetti Sposa 2021

Como, 2 settembre 2020 – Martedì 1 settembre l’Atelier Tosetti Como ha presentato, a ridosso della Milano Fashion Week 2020, giugno che sarà per buona parte in versione digitale, la nuova collezione Alessandro Tosetti Sposa 2021, in un formula “live” con un entusiasmante fashion show in Atelier e in Live Streaming.

“Esattamente come per la presentazione della collezione scorsa, abbiamo voluto legare a filo doppio la nostra produzione con il territorio Italiano: e nello specifico la selezione dei tessuti sono tutti esclusivamente Sete di Como. Quale scelta migliore che  la storica seta comasca  per interpretare la nuova collezione 2021? Abbiamo scelto le seterie più iconiche dI Como per creare capi unici e preziosi.

Un omaggio ma un’opportunità per ricordare che Como è città turistica ma anche madreterra delle sete più belle al mondo“, racconta Monica Gabetta Tosetti, titolare della boutique di famiglia.

“Un set straordinario, che ha creato non poca curiosità tra il pubblico in streaming” continua Monica, che a quattro mani con il figlio Alessandro ha creato la collezione, con l’aiuto prezioso del Team Tosetti, e ha voluto in un modo unico, presentare  questa nuova Collezione.

Nella  nuova linea si trova la  ricerca di interpretare la donna in tutte le sue accezioni, dalle silhouette più sensuali alle mise bohoo, con una palette colori ben differenziata: ci sono le mise total white, le fantasia delle lavorazioni delle gonne di seta pesante, o i raffinati accostamenti di tulle plissè.

Tutti i modelli presentati sono un’esclusiva dell’atelier Tosetti, che dal 1927 rappresenta un punto di riferimento per i futuri sposi nella zona del comasco e del basso Ticino”, dice ancora Monica.

“Abbiamo creato molto ‘movimento’ attorno all’evento” aggiunge Monica Gabetta Tosetti, direttore marketing della boutique comasca, “ed era proprio questa la nostra finalità: rendere la collezione un tableau vivant, un vero e proprio quadro che si muovesse appunto, agli abiti in una delle città che il mondo ci invidia…”, conclude Monica.

Eccelse   le  ragazze – Gaia ed Alessia – nell’interpretare un mood effetto foresta, Elisa Toaiari per essersi occupata in toto di hair&make up e Close up, per la fotografia.

Un lavoro intenso, ma di grande effetto per raffigurare al meglio una collezione dall’alto contenuto stilistico e sartoriale ma con prodotti estremamente selezionati e made in Como.

La collezione Alessandro Tosetti 2021 si compone di 6 abiti dalla spiccata femminilità, ed estrema eleganza.

Ognuno degli abiti è un’interpretazione della femminilità, espressa in tutte le sue sfaccettature, con una attenzione estrema alla vestibilità. 

Il ‘naturale base’ è la ricercatezza nello stile, la selezione dei tessuti e l’attenzione al dettaglio.

Tra le collezioni di propria produzione, oltre alla Collezione Alessandro Tosetti, Monica presenterà a fine Settembre la Collezione Alessandro Tosetti Couture e  la cerimonia uomo con Dandy, presentata per la prima volta lo scorso anno  e che verrà  interpretata anche questa stagione da un testimonial d’eccezione come l’attore Cristian Stelluti.

 

 

A prestissimo per gliscatti

Apertura scuole e Trasporto Pubblico Locale: liberi tutti?

Riaperture scuole e trasporti locali: le dichiarazioni rese dal Segretario Generale Mauro Mongelli, della FAISA CISAL, Federazione Autonoma Italiana Sindacale degli Autoferrotranvieri, Internavigatori ed Ausiliari del Traffico

Roma, 1 Settembre 2020 – Già dal mese di giugno il sindacato evocava la prudenza e la necessità di trasformare l’emergenza in un occasione utile a rifondare un settore nevralgico del Paese con una logica sinergica e di condivisione, senza polemiche e divisioni.

Per questo la FAISA CISAL (www.faisa-cisal.org) esortava per il Trasporto Pubblico Locale nuove risorse ma anche nuovi equilibri per un settore fortemente provato dalla emergenza sanitaria ed economica.

Sebbene nel corso dell’emergenza siano stati previsti sostegni al settore utili a compensare in parte le perdite dei ricavi da traffico, peraltro poi parzialmente destinati al ristoro degli abbonati, ad oggi a pochi giorni dall’apertura delle scuole, da più parti si richiama l’attenzione circa l’insostenibilità del servizio a fronte di un fabbisogno immutato che si concentra in ore specifiche della giornata prevendendo misure tese ad elevare il fattore di riempimento dei mezzi di trasporto pubblico.

E’ chiaro che il disagio nel periodo del lockdown e post lockdown è stato affievolito dai livelli di domanda contenuti e che inevitabilmente, invece, con l’inizio dell’anno scolastico e la ripartenza dei settori produttivi, adottando le misure indicate dai protocolli validati dal mondo scientifico, vi saranno seri problemi di sostenibilità del sistema.

Non crediamo però che le misure sin ora adottate siano frutto di capricci ma di una esigenza sanitaria finalizzata a ridurre e contenere il contagio.

E’ altrettanto chiaro che bisognava mettere in conto come l’aumento della frequenza del servizio, necessario a soddisfare la domanda attesa, imponesse l’utilizzo di un numero significativo di mezzi e uomini che, le stesse aziende dichiarano di non avere, tanto da suggerire misure alternative.

A questo punto risulta determinante capire quanto i livelli di servizio, che verranno erogati nel prossimo servizio invernale, siano stati aumentati o modificati rispetto agli stessi servizi erogati nel 2019 e quali siano le risorse aggiuntive ad esso dedicate.

L’accordo raggiunto ieri sulle linee guida nel trasporto pubblico locale nella Conferenza unificata, i cui contenuti leggiamo dalla stampa, consentirebbe un maggiore riempimento dei mezzi che porterebbe a derogare di fatto al distanziamento, così’ come sinora concepito e speriamo, contrariamente a quanto richiesto dalle AA.DD., non preveda in questa fase la sospensione del divieto di vendita e del controllo dei titoli di viaggio a bordo esponendo così il personale addetto ad alta probabilità di contagio.

In tal senso, non possiamo ignorare che l’operatore addetto alla guida di un mezzo pubblico è impiegato un numero di ore ben superiore ai 15 minuti indicati ed ai viaggi brevi a cui si fa riferimento: proprio per questo il personale va protetto e maggiormente tutelato al fine di non esporlo ad un facile contagio.

Crediamo che per il trasporto pubblico locale il rischio concreto è che si sia persa un’occasione per dimostrare che questa modalità di trasporto sia un emblema di sicurezza, provando ad allontanare ogni tipo di fuorviante percezione che lo considererebbe un facile mezzo di contagio ed identificandolo, quindi, come un luogo fisico sicuro e protetto anche dalle diffuse e continue intemperanze ai danni di operatori ed utenti, soprattutto quando chiedono il rispetto delle norme di sicurezza, di cui sembra interessare a pochi.

In questo senso settembre sarà il mese in cui questo settore verrà realmente messo alla prova, una prova che non si potrà fallire per uscire dalla crisi sanitaria ed economica che ha colpito il paese.

Dichiarazioni rese dal Segretario Generale della FAISA CISAL, Mauro Mongelli

 

 

Il Diabete è causa di infertilità maschile: dal resveratrolo un aiuto importante

Il Diabete è causa di infertilità maschile, ma dalle piante arriva un aiuto importante per la capacità riproduttiva

Roma, 1 settembre 2020 – Nei prossimi decenni il diabete mellito potrebbe colpire 628,6 milioni di individui. Il suo impatto finale sulla fertilità maschile e sui risultati riproduttivi dovrebbe essere seriamente considerato poiché il numero di adolescenti e giovani adulti che presentano il diabete è in aumento.

Il resveratrolo (RES), un polifenolo contenuto in numerose pianteè un modulatore biologico con caratteristiche multitarget e multi-azione.

“Un lavoro importante dei colleghi del board Europeo, con i quali  collaboro, ha valutato se il resveratrolo sia efficace contro il danno riproduttivo maschile causato dal Diabete di tipo 1 (DM1), concentrandosi sull’integrità del DNA del liquido seminale e sull’esito riproduttivo”, racconta il Dr Andrea Militello, Urologo Andrologo nelle città di Roma, Cosenza e San Marino.

“In questo studio – continua il Dr Militello Andrologo presso L’Unisalus di Milano – il Diabete di tipo 1 ha aumentato la perossidazione lipidica (testicolo ed epididimo) e la frammentazione del DNA dello spermatozoo, alterazioni della struttura della cromatina, massa mitocondriale e integrità acrosomiale, causando un declino della fertilità e dei tassi di gravidanza“.

Il resveratrolo migliora i parametri

Il resveratrolo, come adiuvante, attiva reazioni specifiche contro l’iperglicemia, principale fattore scatenante della maggior parte delle complicanze del diabete, controlla lo stress ossidativo, probabilmente conseguenza dell’attivazione di SIRT1.

Lo studio ha presentato prove che dimostrano il ruolo prezioso del resveratrolo nel diminuire la gravità del diabete per la riproduzione maschile, non solo per la spermatogenesi in primo luogo, ma anche per la qualità complessiva dello sperma e gli esiti di fertilità, indipendentemente dal trattamento con insulina”, conclude il Dr. Militello.

 

 

Il Prof. Andrea Militello, premiato come Miglior Urologo Andrologo d’Italia nel 2018

Musica: per Colore 10 anni di attività insieme a tanti Vip italiani

Verona, 1 settembre 2020 – Lui si chiama Mattia Colore, è un cantautore premiato, vincitore del Premio Italiano Canzone Italiana d’Autore, ed ha collaborato con artisti del calibro di Leonardo Pieraccioni, Angelo Pintus ed altri nomi famosi dello spettacolo.

Per festeggiare i suoi primi 10 anni di attività ora Colore pubblica un cofanetto speciale con 24 canzoni, registrate tra l’Italia e gli Stati Uniti.

Il cofanetto si chiama “Best of Colore”, e uscirà il 12 settembre prossimo su Spotify ed in tutti i negozi digitali, oltre ad una versione su Cd.

Tra i brani inclusi nello speciale cofanetto da collezione, arricchito da versioni acustiche e brani mai pubblicati prima, si va da “Un Fantastico Via Vai”, colonna sonora del film di e con Leonardo Pieraccioni, a “Permesso”, a “La tua faccia come il culo“, sino a “Se Solamente”.

L’inedito estratto dall’album è “Common people”, il primo in inglese per l’artista, registrato nel suo studio a Delray Beach, in Florida.

Il videoclip della canzone è un esempio di come la quarantena possa stimolare la creatività, e di come a volte basti un telefonino e la giusta giornata per girare un video musicale.

 

Chi è Mattia Colore

Mattia Colore è un cantautore e produttore italiano.

Ha collaborato con Leonardo Pieraccioni, Angelo Pintus ed altri artisti.

Ha aperto lo show di Leonardo Pieraccioni, Carlo Conti e Giorgio Panariello all’Arena di Verona, il live di Zucchero Sugar Fornaciari, vinto il premio italiano canzone italiana d’autore, calcato prestigiosi palcoscenici italiani, collaborato con artisti di caratura nazionale.

Mattia Colore ha tre dischi all’attivo da solista.

 

 

Exit mobile version