Mario Esposito: “Dopo i medici sarà l’ora di intellettuali, artisti, sociologi per curare l’anima di un Paese ferito”

Dopo i medici in trincea per l’emergenza sanitaria, ci dovranno essere al fronte artisti, intellettuali, sociologi per curare l’anima di un Paese in ginocchio”: così dichiara il patron del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, auspicando un impegno condiviso per la rinascita spirituale dell’Italia del dopoCovid.

Napoli, 31 marzo 2020 – “Oggi in trincea ci sono medici ed infermieri, i nostri eroi invisibili di un’Italia capace di esprimere talenti. Domani quella trincea lascerà spazio ad intellettuali, artisti, sociologi per curare l’anima di un Paese ferito”: così dichiara Mario Esposito, patron del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”.

“Questa quarantena forzata è stata per me l’occasione di ripensare al ruolo di uomo, di organizzatore culturale, di individuo” , dichiara Esposito.

“Il tessuto sociale e psicologico è inevitabilmente sfilacciato e questo è molto pericoloso, perché in un contesto di crisi economica apre più facilmente le porte al malaffare e alla malavita, che potrebbe cambiare il nostro sistema culturale di simboli e tradizioni. E questa sovversione valoriale sarebbe ancor più pericolosa di quella economica. La società del resto non è altro che un sistema funzionale di bisogni fondamentali e – come ebbe ad insegnare l’antropologo polacco Malinowsky – gli esseri umani risolvono i problemi materiali con risposte culturali per cui al bisogno di cibo rispondono con l’elaborazione di strutture economiche, modalità di usi culinari, buone maniere a tavola, oppure al bisogno di riprodursi e all’istinto sessuale l’essere umano risponde con l’organizzazione dei sistemi di parentela e degli scambi matrimoniali. Un sovvertimento in termini qualitativi di un quadro culturale tradizionale sarebbe l’effetto di lunga durata più deletereo di questa emergenza”.

La guerra al Covid19 è ancora in corso. Ci sono tanti vinti e tanti morti. E tante responsabilità ancora da individuare. Ed incertezze sul piano economico e finanziario e sulla tenuta delle istituzioni europee.  Occorrerà superare il fisiologico ripiegamento su se stessi.

“Una delle conseguenze più immediate di queste emergenze (ce lo insegna la storia – anche letteraria-  dei dopoguerra) è il ripiegamento interiore, che però non basta, non soddisfa le esigenze di un Paese che ha necessita di riscoprirsi, partendo dalle proprie piccole comunità”, sottolinea Mario Esposito.

“Camminando in questi giorni di quarantena per la piccola città costiera in cui vivo, Piano di Sorrento, ho avvertito tristezza, desolazione, preoccupazione. All’indomani di una globalizzazione senza se e senza ma, sarà necessario professare invece quello che mi piace definire il “CAMPANILISMO SOLIDALE”, un modo di ritrovare anzitutto il piacere della propria identità  (e abbiamo visto quanto pesa perdere la normalità dei e nei propri piccoli paesi, come nelle grandi città) e di ripensare ai fattori di relazione con gli altri individui. L’uso della cultura, dei simboli di appartenenza dovranno essere il nucleo centrale per aumentare la coesività del gruppo e per rivedere l’ispirazione di quelle pratiche collettive (come appunto feste, riti, festival , premi) in grado di eccitare i sentimenti in direzione di valori comuni e di appartenenza ad un’unica totalità”.     

 

Il patron del Premio Penisola Sorrentina, Mario Esposito

Bambini e Coronavirus: al via il concorso di disegno per bambini

Roma, 31 marzo 2020 – “Super B e il Coronavirus” è il titolo del concorso a premi promosso al solo scopo di alleviare le giornate dei nostri bambini costretti a stare casa al fine di debellare l’epidemia di Covid19 in essere nel nostro paese.

Ma chi è Super B? Super B, che sta per Super Bambino/a, è il supereroe che, con la sua fantasia, distruggerà l’odiato mostro Coronavirus.

Tema richiesto dei disegni: tutti i bambini sono dei supereroi e con la loro fantasia sconfiggeranno l’odiato Coronavirus.

La partecipazione al concorso, promosso dalla TLC Telecomunicazioni, è completamente gratuita ed è aperta a bambini e ragazzi da zero a 14 anni.

Per partecipare è necessario compilare il Form su sito web dedicato www.superbeilcoronavirus.it entro il 15/04/2020. La proclamazione dei vincitori avverrà entro il 30/04/2020.

Tutti i disegni partecipanti saranno visibili sulla pagina dedicata del sito web www.superbeilcoronavirus.it.

Gli stessi disegni saranno inoltre pubblicati sulle pagine social della TLC Telecomunicazioni ed eventualmente degli altri partners dell’iniziativa. I disegni più significativi saranno mostrati su Lazio TV, all’interno di una rubrica dedicata del Lazio TG e saranno raccolti in un e-book scaricabile dalle migliori librerie online (Amazon, Google Play Libri ecc…) a cura di Passerino Editore ad un prezzo simbolico al solo fine di recuperare parte delle spese.

La TLC Telecomunicazioni provvederà inoltre a far stampare in cartaceo il libro in almeno 100 esemplari e lo distribuirà a chi ne facesse richiesta a prezzo di realizzo. In tutte le comunicazioni / pubblicazioni non verrà mai inserito il cognome del bambino ma sempre e solo il nome di battesimo e il nome da supereroe.

Lo stesso libro sarà omaggiato alle principali cariche dello Stato e istituzioni locali, a cura e spese della stessa TLC Telecomunicazioni.

LA TLC Telecomunicazioni formerà al proprio interno una giuria che valuterà i disegni ed assegnerà n. 3 premi ai primi 3 classificati.

La giuria sarà composta da Giuseppe Del Prete CEO TLC, Marco Bove Responsabile commerciale TLC, Alfa Cianca Responsabile Assistenza clienti TLC, con l’aggiunta di Franco Cairo Giornalista Lazio TV, Cinzia Del Prete Giornalista Musicale e Davide di Trocchio Studente ITT Pacinotti di Fondi Informatica e Telecomunicazioni) Successivamente, provvederemo all’estrazione di altri 7 premi.

Questi i premi che saranno assegnati ai bambini:

Primo classificato: 50 euro in buoni sconto presso Orlandi Giocattoli

Secondo classificato: 40 euro in buoni sconto presso Orlandi Giocattoli

Terzo classificato: 30 euro in buoni sconto presso Orlandi Giocattoli

Dal quarto al decimo premio (ad estrazione): 20 € in buoni sconto presso Orlandi Giocattoli

I premi non ritirati entro il 31/12/2020 andranno persi.

Per i genitori di tutti i partecipanti sarà assegnato un buono sconto da 30€ da spendersi presso TLC Telecomunicazioni per l’attivazione / portabilità di una linea solo fibra o fibra + telefono sia privata che business (il buono sconto sarà erogato 5 euro al mese iva compresa per i primi 6 mesi di abbonamento).

I vincitori verranno resi noti sulla pagina web www.superbeilcoronavirus.it , tramite gli altri partner del progetto e le pagine social aziendali.

Per maggiori informazioni scrivere alla mail superbeilcoronavirus@tlctel.com.

 

 

 

 

 

Coronavirus, in arrivo l’App per la tracciabilità della popolazione

Roma, 30 marzo 2020 – Per contrastare la diffusione del Coronavirus sta per nascere applicazione DEFCON 1, per smartphone e tablet. Il sistema permetterà la catalogazione su base volontaria della popolazione e la possibilità di creare ed individuare ogni singola rete di contatti con altri operatori in una sorta di monitoraggio piramidale in tempo reale con la possibilità di fare controlli incrociati multilevel.

La piattaforma permetterà poi di individuare sviluppi della pandemia attraverso la modifica del dato del singolo utente in ingravescenza o guarigione permettendo tutta una serie di analisi di dati in tempo reale.

Inoltre sarà possibile raggiungere gli utenti in quarantena con comunicazioni ed indicazioni in tempo reale per singolo utente o per gruppi di utenti in funzione delle problematiche rese dal virus.

Monitoraggio continuo anche per le forze dell’ordine che saranno in grado di verificare lo status del soggetto fermato attraverso la scheda del soggetto in tempo reale.

Questi come aspetti e prerogative principali della funzione da aggiornare in sede di programmazione a seconda delle possibili esigenze sul campo.

L’applicazione sarà appoggiata dalla piattaforma della One to One Srl, già realizzatrice del progettoMai Soli”, che tutela i minori, gli anziani ed i disabili, a cura dell’ Avv. Gianni Casale.

RACCOLTA DATI MEDICI PER SINTOMATOLOGIA E TELEMEDICINA

L’utente riempirà una scheda medica inserendo dati personali anagrafici, residenza, sesso, età, cellulare, sintomi personali, dati medici, ecc.

L’operatore girerà immediatamente la scheda al personale medico di servizio che a sua volta disporrà il tipo di intervento che riterrà più opportuno.

Sarà previsto l’uso della Telemedicina.

FUNZIONE DI AUTOCERTIFICAZIONE NELLA CIRCOLAZIONE

L’utente inerirà i propri dati personali, il numero di cellulare, la targa del veicolo, il luogo e l’ora di partenza, la destinazione e il motivo dello spostamento, sarà a quel punto il sistema a creare e compilare l’autocertificazione e ad inviarla in formato Pdf sul cellulare dell’utente che la mostrerà su richiesta alle autorità.

L’operatore potrà a sua volta verificare gli spostamenti dei singoli i utenti e il sistema conserverà lo storico degli spostamenti. I dati saranno fruibili in tempo reale dalle Forze dell’Ordine sul campo con storico degli spostamenti dell’Utente.

MONITORAGGIO NEGOZI ALIMENTARI

L’esercente inserirà la denominazione, dati per localizzazione e geolocalizzazione orari di apertura ordinari e in stato di crisi, dettagli sull’eventuale servizio di consegna a domicilio, percentuale di merce presente sugli scaffali e nei magazzini oltre ad elenco di alimenti terminati e tempi di approvvigionamento.

CONSEGNE A DOMICILIO PER CATEGORIE PROTETTE

Servizio disponibile per persone anziane o invalide al fine di consentire la spesa online. La spesa sarà consegnata dal personale del centro commerciale o da un volontario.

L’operatore potrà monitorare la consegna degli alimenti a garanzia anche della sicurezza dell’utente.

L’uso di volontari certificati dal sistema con invio della foto dell’operatore eviteranno truffe o presenza di delinquenti che si vogliano sostituire o inserire nell’operatività del progetto.

REPERIMENTO DI VOLONTARI

Creazione di un database nel quale i volontari si registreranno, specificando oltre ai dati personali anche le proprie competenze. Verranno utilizzati e coordinati dalla centrale con messaggi sul device celluare.

ANIMALI

L’utente attiverà una scheda inserendo i propri dati personali, la residenza, il cellulare, i dati dell’animale domestico e la problematica riscontrata. L’operatore disporrà l’eventuale intervento del servizio veterinario immediato.

MEDICINALI

L’utente, inserendo i propri dati personali, la residenza, il cellulare, e la ricetta, potrà richiedere la consegna dei farmaci a domicilio.

 

 

 

###

 

Ufficio stampa “MAI SOLI”

Luisa Paratore

Rappresentante di interessi presso la Camera dei Deputati

luisabruna04@gmail.com

 

 

L’appello al Presidente Mattarella: “55 bambini vivono in carcere, di cui 9 a Rebibbia, in tempi di Coronavirus”

Carceri, da Di Giacomo, segretario del sindacato S.PP., un accorato appello al Presidente della Repubblica e al Ministro della Giustizia per 9 bambini a rischio a Rebibbia, e 55 nel resto di Italia: “bisogna liberarli subito”

Roma, 30 marzo 2020 – “Nella sezione femminile di Rebibbia ci sono 9 bambini che vivono con le mamme detenute. Dopo il caso accertato di medico positivo al Coronavirus si facciano uscire i bambini dal carcere affidandoli a familiari o ai servizi sociali o alle stesse madri agli arresti domiciliari”. È l’appello accorato che Aldo Di Giacomo, il segretario generale del S.PP., Sindacato di Polizia Penitenziaria, ha rivolto al Presidente della Repubblica Mattarella e ai Ministri della Salute Speranza e Giustizia Bonafede.

“Una situazione di grande inciviltà che si aggiunge all’autorevole e recente denuncia del Presidente Mattarella sulla “mancanza di dignità in carcere” continua Di Giacomo.

Al 29 febbraio scorso erano ben 55 i bambini con meno di tre anni d’età che vivevano in carcere con le loro madri, alle quali non è stata concessa, per decisione del giudice, la possibilità di accedere alle misure alternative dedicate proprio alle detenute madri. Ad essere recluse con i propri figli sono 51 donne, 31 straniere e 20 Italiane.

Per Di Giacomo “non possono essere i bambini a pagare la sempre più grave disattenzione dell’Amministrazione Penitenziaria che si manifesta in relazione alla crescente diffusione del contagio Covid-19 in tutte le carceri italiane. Questi bambini devono uscire subito”.

“Tra le misure decise per ridurre il numero di detenuti secondo il DL varato dal Governo la condizione dei bambini in carcere con le madri richiede priorità su tutti gli altri casi.  È una situazione insostenibile che va rimossa che come S.PP. abbiamo denunciato “in tempi normali” figuriamoci in questi tempi di emergenza sanitaria. I bambini non devono stare in carcere nè tanto meno rischiare la salute”, conclude il segretario dell’S.PP.

 

 

###

 

Contatti stampa

spp.segreteriagenerale@gmail.com

 

 

 

Brunelli: in arrivo il nuovo singolo

Milano, 27 marzo 2020 – É previsto a breve l’uscita del secondo singolo di Brunelli. Lo ha annunciato lo stesso artista, dopo il successo di “Ocra“, il suo brano d’esordio prodotto dalla Rossodisera. L’artista ora è pronto a presentare al pubblico l’evoluzione del suo progetto che, nell’ottica di una serie di singoli che anticiperanno l’album, e che rappresenta tutto il suo mondo.

In Ocra, il cui video è uscito a gennaio, Brunelli raccontava il manifestarsi di diverse emozioni provate nel tempo, comuni ad ognuno di noi: spaesamento, distorsione, inquietudine, solitudine e anche speranza. Immagini, le stesse che si percepiscono osservando fuori dalla finestra, di un qualcosa nel quale si crede e che dal proprio mondo personale viene proiettato all’esterno. Ocra era pura trasparenza: impalpabile come i sentimenti eppure così intensa.

La sintonia tra Brunelli e la sua chitarra è nata sin dai primissimi anni della sua vita; inizia in fretta a creare musica ed a collaborare con diversi gruppi, manifestando subito un forte legame con il blues e con il rock.  Nel mentre si avvia verso il mondo della composizione e dell’arrangiamento e certifica la sua crescita oltremanica, con il corso specializzato di Sound Engineering and Music Production dell’Abbey Road Institute.
Ritornato in Italia, forte delle esperienze londinesi, è a Milano che Brunelli decide di iniziare il suo nuovo percorso da solista; inediti tenuti fino ad ora chiusi nel cassetto ma che finalmente stanno per essere svelati ed ascoltati.

Perseguire l’artista sui social basta andare sul canale Instagram www.instagram.com/musicadibrunelli.

 

BRUNELLI

 

 

BRUNELLI

 

 

BRUNELLI – OCRA

 

 

 

 

La Generosità Circola: la catena solidale delle aziende italiane contro il COVID-19

Parte La Generosità Circola – La cordata della solidarietà delle aziende italiane a favore di chi combatte contro COVID-19

Milano, 27 marzo 2020 . In questi giorni di quarantena e di attività lavorative chiuse non manca la solidarietà in aiuto degli ospedali e delle organizzazioni attive nell’emergenza da Coronavirus. L’ultima iniziativa è “La Generosità Circola“, ispirata da un ristoratore trentino e abbracciata dal magazine online Betapress.it, prevede una raccolta fondi molto particolare. Ciascuno dei protagonisti ha messo a disposizione un proprio bene o servizio, il cui ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza.

Un modo per questi generosi uomini e donne di avviare una macchina della solidarietà e far crescere le somme donate. Ogni imprenditore ha scelto un ente a cui devolvere quanto raccolto, a seconda dell’esigenza del territorio di appartenenza.

Ecco l’elenco dei primi imprenditori e imprenditrici che nelle prime 10 ore di passaparola hanno deciso di aderire all’iniziativa:

Osteria del pettirosso, di Rovereto (TN) il nostro simbolico capofila che, con l’iniziativa “Il Canederlo del sorriso”, devolverà in beneficenza l’intero importo di un Canederlo del costo di €12,00.

K2 Progetto Corpo, di Caronno Pertusella (VA) che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo!” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti al costo di €10,00.

La Dolce Vita “the beauty lounge experience”, di Novara che con l’iniziativa “Bellezza per la solidarietà” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di un buono bellezza al costo di €10,00.

Angolo di Paradiso, di Allumiere (Roma) che con l’iniziativa “Il baffetto della solidarietà” devolverà in beneficenza l’intero importo di un servizio di epilazione baffetti al costo di €10,00.

Sublimando 2.0 di Oliviero Denni, di Carpi (MO) che con l’iniziativa “La ricarica del sorriso” devolverà in beneficenza l’intero importo di un Caricatore Wireless al costo di €10,00.

SpecialGas, di Carpi (MO) che con l’iniziativa “La ricarica del sorriso” devolverà in beneficenza l’intero importo di un Caricatore Wireless al costo di €10,00.

Revolutionbody, di Biella che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti al costo di €10,00.

Amalaki di Messina Rosalba, di Bergamo che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo” devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti e sopracciglia al costo di €13,00.

Magnolia di Stefania Guariso, di Moncalieri (TO) che con l’iniziativa “Il virus ci fa un baffo”, devolverà in beneficenza l’intero importo di un trattamento di epilazione baffetti al costo di €10,00.

Purtroppo questa azione non è adatta a tutti i piccoli imprenditori, ci sono quelli che non hanno beni o servizi adatti a questa raccolta fondi, però ci hanno tenuto tanto a farci sapere che loro volevano esserci pur donando in forma autonoma ai loro Enti locali.

È il caso di ACF GROUP s.r.l. – Assicurazioni Credito Finanza e ACF Finance di Antonio Consiglio di Parma.

Il magazine Betapress.it ha scelto di sostenere queste aziende con il totale supporto comunicativo del caso. È possibile partecipare a questa iniziativa e ricevere il supporto comunicativo di Betapress scrivendo a chiara.sparacio@betapress.it.

L’iniziativa ha puro scopo benefico e non verranno raccolti dati per proposte commerciali.

 

 

###

 

ufficio stampa Gruppo editoriale CCEditore

mail direzione@cceditore.it

Emergenza Covid-19: consulenze gratuite per manager e imprenditori

Milano, 26 marzo 2020 – Ai manager e imprenditori che stanno affrontando la sfida della contrazione e conversione del business dovuta al COVID-19 è arrivato il supporto di alcuni realtà tecnologiche che, per la durata dell’emergenza, si sono resi disponibili a fornire gratuitamente le proprie competenze nelle video-sessioni di 20 o 40 minuti ospitate dalla piattaforma.

A renderlo possibile è la partnership tra BeyondTheBox e YOURgroup che, proprio attraverso il servizio di “condivisione di competenze” on line di /BeyondTheBox, ha deciso di portare anche all’esterno il valore del Give First che ne è alla base.

YOURgroup, il primo gruppo di advisory operativa C-level in Italia, ha riunito alcuni dei suoi fractional manager in una taskforce a supporto degli imprenditori italiani in aree specifiche: cambiamento organizzativo, gestione finanziaria, finanziamenti bancari, digitalizzazione, gestione dei contenziosi, negoziazione dei contratti, budget e controllo di costi e margini, gestione del rischio, trasformazione e ottimizzazione della produzione e di reti commerciali.

Il servizio è reso attraverso la tecnologia e l’intelligenza artificiale di /BeyondTheBox che permette all’utente di non dover cercare il contenuto adatto alla propria esigenza: è sufficiente scrivere di cosa si ha bisogno e la piattaforma fa il resto, in modo semplice, veloce e confidenziale.

“L’obiettivo di /BeyondTheBox è attivare processi di creazione del valore attraverso la condivisione” ci racconta la CEO della startup Aleksandra Maravic. “Vogliamo dare agli imprenditori, che in questo momento stanno vivendo un momento difficilissimo, il contributo dell’esperienza dei più di 160 manager del Gruppo, per offrire un consulto su tematiche di gestione finanziaria, di risorse umane, di digitalizzazione, di sviluppo commerciale e di riduzione costi che in questa situazione possono essere vitali”, aggiunge Andrea Pietrini, Managing Partner di YOURgroup.

Le sessioni con i partner della taskforce verranno offerte gratuitamente durante tutto il periodo dell’emergenza. Sarà sufficiente iscriversi alla piattaforma di BeyondTheBox e richiedere l’attivazione delle sessioni omaggio scrivendo a help@beyondthebox.it

 

 

 

 

 

 

 

Esce “Il vetraio che vendeva i cocci senza averli rotti”, il nuovo libro di Barbara Appiano

Quando il vetraio era un mestiere che riparava i cocci, metafora del mondo che può sempre essere riparato dai danni dell’umanità…
Vercelli, 25 marzo 2020 – È uscito “Il vetraio che vendeva i cocci senza averli rotti“, l’ultima opera letteraria della scrittrice vercellese Barbara Appiano. “Il vetraio narrato nel libro è la storia di mio zio Pinotto, in arte ‘86  cilindri’, classe 1933, scomparso l’anno scorso ad 86 anni, che nato con la pelle scura ha rischiato di essere buttato nel Canale Cavour all’altezza del Ponte di Crova, in provincia di Vercelli, dalle comari che credevano che nascere con la pelle scura portasse disgrazie” racconta l’autrice Barbara Appiano.
“Il libro è la promessa mantenuta che feci prima che lui se ne andasse di scrivere la sua storia straordinaria. 86 cilindri da me così chiamato perché al compimento del suo ottantaseiesimo compleanno gli dissi che lui era come un diesel che non mollava mai, mentre il suo gatto, un trovatello che gli faceva compagnia si chiamava 11 cilindri per via degli 11 cerchi che aveva attorno alla coda. Ebbene, la sorte ha voluto che 11 cilindri è morto il 31 di marzo dello scorso anni finendo sotto una macchina e 86 cilindri da quel momento i poi non ha più parlato e si è lasciato morire il 13 aprile 2019″ racconta ancora l’autrice.
LA TRAMA
Si legge dalla prefazione della Prof.ssa Francisetti Brolin Sonia:

“Con toni alla Hemingway, il libro si apre con la storia di una fotografia, poi scelta come copertina. Si tratta di un ritratto infantile del defunto, la cui accidentale caduta ha indotto Barbara Appiano a iniziare un percorso di scrittura, funzionale sia a ricordare la grandezza dello zio, chiamato affettuosamente “86 cilindri”, sia soprattutto a guarire le ferite del cuore, provate da ciascuno di noi di fronte a una perdita, e, più genericamente, di fronte alle grandi sofferenze della vita”.

Tutto nasce da un chiodo che, stufo di fare il braccio di ferro, fa precipitare una fotografia “vintage” di oltre 70 anni, in bianco e nero, con relativa cornice e vetro, sul pavimento di una stanza. Da quel momento accade di tutto e il contrario di tutto, mentre l’autrice, mancata fotografa per colpa di uno scatto di confusione e malinconia, si ritrova ad essere una guida turistica dei ricordi altrui e inciampa nel mondo da ricordare.
In copertina del libro l’opera “L’enfant poisson“(trad. Il bambino pesce), che ritrae il protagonista Zio Pinotto in arte “86” cilindri ritratto a Crova nel 1941 dal pittore Vanier, ospite per  circa un anno, durante la guerra, del nonno dell’autrice. Vanier dipingeva per contraccambiare l’ospitalità che il medesimo nonno Ernesto mise a disposizione dell’artista e il nonno dell’autrice non si preoccupò mai di sapere chi fosse veramente l’artista: gli bastava che “86 cilindri ” fosse felice con questo amico speciale arrivato da Marsiglia
CHI È BARBARA APPIANO

Barbara Appiano è un instancabile fenomeno letterario con all’attivo 16 libri, e ne ha in pubblicazione ben altri 13.

I suoi libri sono il frutto di una fervida creatività e una ricerca senza sosta della bellezza e della verità, spaziando nell’ambito sociale e contemporaneo, nella conservazione dei beni artistici e monumentali italiani, nella difesa della natura e delle specie a rischio di estinzione e in difesa dei disabili psichiatrici e della malattia mentale .
L’autrice collabora storicamente con varie istituzioni nazionali e internazionali quali il MuMa, Museo del mare di Milazzo, “Abbraccialo x me“, l’Associazione Nazionale dei Familiari dei Pazienti Psichiatrici con sede a Capo D’Orlando (Messina) e la sua Presidente Antonella Algeri e il Dott. Gaetano Bonaviri, e ancora con “Amici per sempre“, un’associazione fondata dal medico chirurgo primario ospedale di Desio Dott. Dario Maggioni. Appiano collabora inoltre con Pengo Life Project, il progetto internazionale per la salvaguardia della fauna selvatica africana a rischio di estinzione quali elefanti e rinoceronti, con il gruppo Donatori Sangue della Presidenza del Consiglio dei Ministri Palazzo Chigi con il suo presidente Sig.Roberto Ciofi, il comitato RicostruiamoSaletta.org per la ricostruzione del borgo Saletta, frazione di Amatrice devastata dal terremoto del 24 agosto 2016, con il Centro Cardiologico Monzino ricerca cardiovascolare, l’Istituto Oncologico Europeo per la Ricerca Oncologica, con il giornale per la cultura Le Muse, rivista cartacea internazionale con la direttrice della testata Dott.ssa Maria Teresa Liuzzo, e infine con il Corriere dello Spettacolo, magazine di cultura fondato dal Dott. Stefano Duranti Poccetti.
Molti dei libri pubblicati da Barbara Appiano recano i loghi delle istituzioni partner in copertina e il ricavato delle vendite alle medesime associazioni, oltre che essere distribuiti sui siti di libri scolastici.
Il libro sarà in vendita su Amazon alla pagina https://amzn.to/3acyxEd mentre per aggiornarsi e saperne di più sulla scrittrice rimandiamo al sito internet www.appianobarbara.it.
Exit mobile version