Sposa bella e perfetta: nasce Beautiful Bride

La fashion stylist Monica Gabetta Tosetti lancia Beautiful Bride, per spose sempre belle e affascinanti…

Como, 6 agosto 2019 – A quale sposa non piacerebbe splendere nel massimo della sua bellezza il giorno del matrimonio? Praticamente tutte amano risplendere in quello che è il giorno più importante della loro vita ed ecco che per assisterle è nato B.B. – Beautiful Bride, un servizio per aiutarle con consigli sulla loro bellezza.

A creare Beautiful Bride è Monica Gabetta Tosetti, fashion consultant nell’atelier Tosetti Spose di Como, dove è responsabile marketing, e dove sfrutta anche le sue competenze di dottore in medicina estetica.

Cosa attende le future spose in atelier?

«Sempre più spesso le ragazze che vengono in atelier mi chiedono consigli di stile, ma ancora più spesso vogliono suggerimenti per arrivare esteticamente “perfette” il giorno del sì, e così ho pensato di creare un servizio di consulenza su misura per chi acquisterà l’abito in atelier. L’ho chiamato B.B. che sta per “Beautiful Bride”, ma che rimanda alle iniziali di una famosissima icona di bellezza, l’indimenticabile Brigitte Bardot».

In cosa consiste esattamente?

«Proprio come già faccio per personaggi dello spettacolo e dello sport come Davide De Marinis, per il quale curerò l’immagine anche per la trasmissione italiana Tale e Quale Show, in arrivo sulla rete nazionale, o per il pugile Clemente Russo e la moglie Laura Maddaloni, l’attore Cristian Stelluti e la giornalista Silvana Gavosto.

Alle soose darò uno una serie di suggerimenti per rendere il look delle future spose più affascinante, e farò un’accurata analisi viso & corpo della futura sposa a cui verrà poi consegnato un programma personalizzato di ‘beauty routine’ per arrivare splendida al sì. Questo tipo di servizio non darà solo consigli utili, ma permetterà, per chi lo desidera, di usufruire di uno sconto sulla medicina estetica come filler o piccoli ritocchi. Ma niente di invasivo, credo nella bellezza naturale e nel prendersi cura si sé: sconsiglio sempre dei cambiamenti troppo decisi, soprattutto in un momento emotivamente delicato come quello che precede il sì, quindi sì all’alleggerire le imperfezione, no alle drastiche “rivoluzioni”».

Per essere efficace quando dovrebbe durare il programma di bellezza?

«L’ideale è un anno, ma di questi tempi è utopia, per una “remise en forme” che dia buoni risultati visibili l’ideale sono 6 mesi, ma ci sono anche programmi “booster”, da 1-3 mesi, per le spose “last minute”. Tanto dipende poi dalla base di partenza, che non sempre è riconducibile al fattore età. Insomma, ogni caso è unico, esclusivo e speciale…esattamente come ogni sposa!», conclude Monica Gabetti Tosetti.

 

 

 

Monica Gabetta Tosetti

 

 

Collezione Sposa 2020 Tosetti

 

 

 

Al via l’Università della Felicità, a Grosseto dal 3 al 10 agosto

Per il secondo anno consecutivo centinaia di persone da tutto il mondo si ritroveranno in Italia, precisamente a Grosseto dal 3 al 10 agosto, per partecipare all’Università della Felicità…

Firenze, 2 agosto 2019 – Dopo il successo della scorsa edizione, anche quest’anno l’Università Raeliana della Felicità si terrà in Italia, più precisamente in Toscana, nelle immediate vicinanze di Grosseto, dal 3 al 10 agosto. Sarà un percorso di insegnamento, meditazione, creatività, scoperta di sé, condivisione e divertimento, il cui obiettivo è quello di permettere a ciascuno di scoprire la strada che ci conduce alla felicità e di iniziare ad amare incondizionatamente l’essere unico che siamo.

“L’Università della Felicità è aperta a tutti e permette di beneficiare degli straordinari insegnamenti trasmessi da Rael, fondatore e leader spirituale del Movimento Raeliano Internazionale (www.rael.org), orientati verso la felicità, la realizzazione e lo sboccio dell’essere umano. Essi rappresentano l’eredità filosofica degli Elohim, la civiltà extraterrestre che, secondo i raeliani, ha creato scientificamente ogni forma di vita sulla Terra, compreso l’essere umano, e costituiscono un vero e proprio manuale d’istruzioni per chiunque viva in questa era e desideri risvegliarsi per vivere una vita realmente felice”, dichiara Marco Franceschini, responsabile nazionale del Movimento Raeliano in Italia e ospite di questo evento europeo.

L’Università della Felicità sarà anche l’occasione per festeggiare il passaggio al nuovo Anno Raeliano, ovvero l’anno 74 d.H. (dopo Hiroshima).

“Il 6 agosto del 1945, data del lancio della prima bomba atomica su Hiroshima, segna infatti l’ingresso della nostra Umanità nell’era scientifica o Era della Rivelazione (in greco, Apocalisse). Si tratta di una data simbolica che sottolinea l’assoluta necessità di sopprimere guerre, violenze e divisioni, scongiurando in questo modo una possibile autodistruzione”, afferma Marco Franceschini.

“Per evitare che si ripeta un simile tragico evento, è necessario comprendere che il nostro livello di saggezza deve assolutamente armonizzarsi con la crescita esponenziale dei progressi scientifici. Per questo motivo, gli Elohim hanno deciso di trasmetterci questi loro insegnamenti e hanno decretato il 6 agosto come primo giorno del nuovo calendario che dovrebbe sostituire tutti quei calendari tradizionali che non rappresentano l’Umanità nella sua globalità”.

L’educazione alla felicità è l’unica via possibile perché la nostra Umanità possa finalmente intraprendere la via della pace.

Per maggiori informazioni sull’evento scrivere alla mail italy@raelpress.org o chiamare il tel. 380 3012127.

 

###

Per maggiori informazioni o interviste:

Vittorio Vegni, tel. 380 3012127

email italy@raelpress.org

 

 

Cyber Security: “La sicurezza del Paese passa attraverso il controllo del Dark Web”

Milano, 1 agosto 2019 – La sicurezza dell’Italia passa anche, e soprattutto, attraverso il controllo del Dark Web. Una dimensione nascosta dell’internet che conosciamo, ma che i più avvezzi conoscono bene. Terrorismo, narcotraffico, mafia, commercio illegale di armi e organi, pedopornografia: tutto passa attraverso il web nascosto. Basta cercare.

“L’internet che navighiamo quotidianamente, come i motori di ricerca, social network, forum, ecc., rappresenta solo il 4% dell’intera rete web. Il 90% è Deep Web, cioè tutto ciò che esiste ma che non viene indicizzato. Il restante 6% è Dark Web, dove si intrecciano gli interessi dei criminali di mezzo mondo” spiega Andrea Baggio, CEO e Founder di ReputationUP e iRecovery.

Ecco perché il web profondo e nascosto è un luogo, seppur virtuale, costantemente monitorato dalle Forze dell’Ordine, direttamente  attraverso reparti interni, o indirettamente, appoggiandosi a società come ReputationUP.

“Quando si naviga all’interno di forum che trattano argomenti pericolosi – afferma Baggio – dietro un qualunque nickname possono nascondersi i peggiori criminali, per i quali non è affatto complicato risalire all’indirizzo di casa degli altri utenti e dare sfogo alle proprie perversioni”, spiega ancora Baggio.

Monitorare le conversazioni sul Dark Web è fondamentale dunque per garantire la sicurezza delle infrastrutture strategiche del Paese, per individuare potenziali cellule terroristiche e intercettare i soldi sporchi di traffici illeciti.

“Ancora oggi collaboro con alcuni distaccamenti delle Forze dell’Ordine per trovare le prove di reati commessi e prevenire eventuali illeciti. E posso dire che l’Italia, dal punto di vista della cybersecurity, è un Paese all’avanguardia” conclude Andrea Baggio (baggioandrea.com).

 

 

Andrea Baggio, esperto di cyber sicurezza

 

 

 

###

 

CONTATTI STAMPA:

ANDREA BAGGIO

fb.com/info.baggioandrea/

info@baggioandrea.com

+39 340 957 2929

https://baggioandrea.com/

Exit mobile version